DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Tutto sulla Reggina

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

toffoli
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1136
Iscritto il: 19/08/2011, 10:40

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da toffoli » 16/07/2016, 17:20

Non è a norma per quanto riguarda la normativa antincendio ed il sistema di videosorveglianza. Il Comune ha avviato le procedure di gara ma ci vorranno mesi. Entro il 26 luglio; invece, bisogna essere in regola. Niente deroghe.
Avatar utente
Rhegion
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 123
Iscritto il: 24/03/2016, 21:09

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da Rhegion » 17/07/2016, 0:24

toffoli ha scritto:Non è a norma per quanto riguarda la normativa antincendio ed il sistema di videosorveglianza. Il Comune ha avviato le procedure di gara ma ci vorranno mesi. Entro il 26 luglio; invece, bisogna essere in regola. Niente deroghe.
Se è per l'antincendio e la videosorveglianza, non siamo a norma nemmeno noi e altre 30 squadre che in lega pro ci sono già (es. Catanzaro, Cosenza, ecc.).
E' inutile che ci giriamo in torno, va in lega pro chi mette la pila e basta!
Non ci sono graduatorie e stadi che tengano.
Avatar utente
ago
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2068
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da ago » 17/07/2016, 10:14

Rhegion ha scritto:
toffoli ha scritto:Non è a norma per quanto riguarda la normativa antincendio ed il sistema di videosorveglianza. Il Comune ha avviato le procedure di gara ma ci vorranno mesi. Entro il 26 luglio; invece, bisogna essere in regola. Niente deroghe.
Se è per l'antincendio e la videosorveglianza, non siamo a norma nemmeno noi e altre 30 squadre che in lega pro ci sono già (es. Catanzaro, Cosenza, ecc.).
E' inutile che ci giriamo in torno, va in lega pro chi mette la pila e basta!
Non ci sono graduatorie e stadi che tengano.
Sei così sicuro che ci siano almeno trenta squadre non a norma per l'antincendio e la video sorveglianza? In caso di incidente ci sarebbe il penale.....se non sbaglio.
É da maggio che si affrontano le cose con una certa supponenza e presunzione.
Nessuno credeva all'utilità dei play-off ed oggi sono un vero e proprio pass per andare in lega pro non solo da vincente ma addirittura da finalista perdente, nessuno pensava anche la Reggina potesse essere considerata candidata per il ripescaggio ma ad oggi basta che ne salti una e probabilmente siamo dentro.
Nessuno pensa che questa dirigenza stia lavorando per la prossima stagione...vedremo.
Nessuno pensa che ci siano i soldi per un eventuale ripescaggio......vedremo.

Se abbandonassimo questo benedetto scetticismo, tutto rriggitano, e fossimo un po' più positivi e coesi probabilmente qualche risultato potrebbe arrivare.....vedremo.
Avatar utente
Rhegion
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 123
Iscritto il: 24/03/2016, 21:09

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da Rhegion » 17/07/2016, 11:56

ago ha scritto:
Rhegion ha scritto:
toffoli ha scritto:Non è a norma per quanto riguarda la normativa antincendio ed il sistema di videosorveglianza. Il Comune ha avviato le procedure di gara ma ci vorranno mesi. Entro il 26 luglio; invece, bisogna essere in regola. Niente deroghe.
Se è per l'antincendio e la videosorveglianza, non siamo a norma nemmeno noi e altre 30 squadre che in lega pro ci sono già (es. Catanzaro, Cosenza, ecc.).
E' inutile che ci giriamo in torno, va in lega pro chi mette la pila e basta!
Non ci sono graduatorie e stadi che tengano.
Sei così sicuro che ci siano almeno trenta squadre non a norma per l'antincendio e la video sorveglianza? In caso di incidente ci sarebbe il penale.....se non sbaglio.
É da maggio che si affrontano le cose con una certa supponenza e presunzione.
Nessuno credeva all'utilità dei play-off ed oggi sono un vero e proprio pass per andare in lega pro non solo da vincente ma addirittura da finalista perdente, nessuno pensava anche la Reggina potesse essere considerata candidata per il ripescaggio ma ad oggi basta che ne salti una e probabilmente siamo dentro.
Nessuno pensa che questa dirigenza stia lavorando per la prossima stagione...vedremo.
Nessuno pensa che ci siano i soldi per un eventuale ripescaggio......vedremo.

Se abbandonassimo questo benedetto scetticismo, tutto rriggitano, e fossimo un po' più positivi e coesi probabilmente qualche risultato potrebbe arrivare.....vedremo.

Quale scetticismo, tutt'altro. Ho già deto due mesi fa che in lega pro ci va chi mette i soldi, fondo perduto, ecc. anche se ai playoff non è nemmeno arrivato.
Lo dice la storia dei ripescaggi non lo dico io.
Piaccia o no questa è la realtà: se la urbs martedi metterà i soldi e farà domanda sarà ripescata, se nn metterà i soldi giocherà in D. Punto e basta.
Avatar utente
ago
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2068
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da ago » 17/07/2016, 14:57

Apprendo adesso che tu non sei scettico sulle possibilità di questa società.....io mi riferisco a questo aspetto......
Non basta mettere i soldi devi anche sperare che salti ancora qualche squadra.....se così fosse il Taranto sarebbe già tranquillo....invece freme e non poco.
supergreg
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 823
Iscritto il: 11/05/2011, 18:22

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da supergreg » 17/07/2016, 16:54

ESCLUSIVA TLP - Lega Pro, pres Gravina: "Iscrizioni, ripescaggi e fidejussioni: ecco la situazione. Niente X e Y nei calendari, Parma e Venezia forse nello stesso girone. E su Reggina e Taranto..."


Iscrizioni, ripescaggi, fidejussioni, gironi e magliette. In questa lunga intervista concessa in esclusiva a TuttoLegaPro.com, il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, con grande disponibilità, commenta e chiarifica tutte le situazioni di stretta attualità riguardanti la terza serie.

Iniziamo dalle iscrizioni e dai ricorsi: come procede?

"Delle 54 squadre aventi diritto, due non hanno presentato domanda d'iscrizione, ovvero Martina Franca e Sporting Bellinzago. Quest'ultima sarà sostituita, secondo le norme, con la Caronnese dalla LND. In più tre squadre, Pavia, Rimini e Lanciano non hanno presentato il ricorso e sono fuori. Visto che altri sei posti erano già da riempire dal momento che il format è a 60 squadre, i vuoti da colmare tramite ripescaggio, salvo ulteriori defaillance, sono dieci. A tal proposito vorrei chiarire un punto: sembra che il problema del format sia un vezzo del presidente della Lega Pro. In realtà il format a 60 squadre è un principio sancito all'interno delle NOIF e il mio compito è quello di farlo rispettare fino a quando interverrà una volontà diversa: su quest'ultimo punto apriremo a breve un'ampia riflessione per capire il futuro della Lega Pro".

Tra le squadre citate vi è anche il Pavia che ha cambiato gestione da pochi giorni: la proprietà cinese, infatti, ha venduto al neo-presidente Nuccilli il club. Ma come è possibile che una società fortemente indebitata per milioni di euro, a un passo dal fallimento, possa cambiar mano così facilmente?

"Le norme del codice civile purtroppo permettono questi passaggi. Finché la legge non lo impedirà dovremo assistere a scene di questo tipo. Sotto un profilo etico e morale, naturalmente, tutta la situazione mi sembra assolutamente da censurare".

Al momento una decina di società hanno presentato ricorso per delle fidejussioni assicurative ritenute dalla Covisoc non regolari. C'è da preoccuparsi?

"Quello fidejussorio è un argomento delicato che richiede una rivisitazione. Non è più ipotizzabile ricorrere a garanzie di questo tipo: il sistema di garanzia deve nascere ed essere coltivato all'interno della stessa Lega. In ogni caso su 48 fidejussioni depositate, una trentina sono di tipo bancario mentre altre 5-6 sono assicurative ma rilasciate da società italiane di primaria importanza. Questo significa che 37 società hanno presentato una garanzia che certifica condizioni economiche della nostra Lega molto positive.
Le altre, legittimamente, hanno fatto ricorso: secondo me è nato un equivoco su alcune procedure, già affrontato e risolto. Tali squadre verranno penalizzate? Sarebbe un atto ingiusto nei loro confronti e, nel caso vengano sanzionate, mi batterò a loro favore.
Di questa esperienza prendo comunque la parte positiva: c'è un indice di certificazione molto forte da parte del mondo economico verso le società di Lega Pro. Su questo bisognerà lavorare per capire quale sarà il format futuro. Vi è un altro messaggio chiaro: il sistema fidejussorio deve essere rivisitato".

A proposito di controlli: dal momento che i criteri di controllo saranno molto più stringenti, non ha paura che questo possa diventare il campionato record per numero di penalizzazioni?

"Si, il rischio c'è. Ma sarebbe l'ultimo. Il controllo sul pagamento mensile degli emolumenti è un vantaggio per le società: non è una norma che prevede una forma di penalizzazione, compito quest'ultimo che spetta alla Covisoc. Noi abbiamo pensato all'istituzione di un fondo di solidarietà per supportare e informare le società affinché non incorrrano in sanzioni. Il nostro sarà un sistema di controllo e selezione: non possiamo più ipotizzare situazioni debitorie che vengono sempre procrastinate finendo per recare danno all'intero sistema".

Passiamo ai ripescaggi. In questi giorni in tanti hanno scritto di tutto, favorite dal fatto che grandi piazze come Reggio Calabria e Taranto ci stiano pensando. Come stanno veramente le cose?

"E' stato pubblicato dalla Federazione un comunicato ufficiale e ne abbiamo pubblicato uno il 15 luglio. Lì ci sono sia le condizioni da rispettare per partecipare sia il doppio elenco, uno di società di Lega Pro e uno di società di Serie D, che hanno diritto al ripescaggio. Le società che non fanno parte dell'elenco, come Reggina e Taranto, dovranno aspettare che tutte le aventi diritto dicano la loro. Dopodiché si andrà ad oltranza. Al momento non conosco quante società faranno domanda: se dovessi valutare la manifestazione d'interesse che stanno rivelando un po' di società mi sembra che si arriverà a 60 squadre e qualcuna rimarrà anche fuori".

Visto l'alto numero di richieste e di posti liberi, non c'è il rischio di inserire società in Lega Pro in extremis anche quest'anno?

"Per nulla: entro le ore 19 del 26 luglio tutte le società interessate, sia quelle aventi diritto sia quelle che devono aspettare lo scorrimento, dovranno presentare domanda di ripescaggio. Dopo non sarà più possibile per nessuno. Il termine perentorio, quindi, è quello del 26 luglio: chi non presenterà domanda entro quel giorno farà sicuramente un altro campionato. Il 27 luglio ci sarà un Consiglio di Lega: verrà esaminata la documentazione pervenuta che verrà girata alla Covisoc per tutti i controlli. Il 4 agosto, di mattina, si terrà il Consiglio Federale che deciderà sui ripescaggi. Lo stesso giorno, di pomeriggio, indirò un consiglio di Lega per la composizione dei gironi. E l'8 agosto spero di poter presentare il calendario della stagione 2016/17. In ogni caso non ci saranno X o Y nei calendari perché non ci sarà nessuna riapertura per i ripescaggi. Il 4 agosto, quindi, sapremo chi sarà in Lega Pro: la norma è chiara e non lascia spazio a fraintendimenti. A tal proposito vorrei ricordare che le norme relative alle infrastrutture sono inderogabili per le società che presentano domanda di ripescaggio. Discorso diverso, invece, per i club che hanno conquistato sul campo il diritto a partecipare alla prossima Lega Pro".

Spazio ai gironi: si parla tanto di divisione est/ovest al nord Italia. Cosa c'è di vero?

"Al momento parlare di composizione dei gironi è un semplice esercizio teorico. Finché non sapremo quali squadre verranno ripescate non potremo decidere nulla. Come detto, il 4 agosto, di pomeriggio, il Consiglio di Lega si riunirà e deciderà il da farsi. Parma e Venezia? Da nessuna parte è scritto che debbano essere separate. Sono due società importanti per il calcio italiano ma con gli stessi diritti di tutte le altre. Se riterremo che, ad esempio, l'Emilia-Romagna dovrà stare in un girone a parte rispetto al Veneto, allora le due compagini non si incontreranno. Ma la possibilità che si possano ritrovare insieme c'è. Tutto, ripeto, dipende dalla geografia dei club ripescati".

In queste settimane un gruppo di direttori sportivi ha fondato una nuova associazione e protesta per l'abusivismo nella loro professione. Che idea si è fatto della vicenda?

"Non me ne sono occupato perché al momento, come è ben possibile vedere, le priorità sono altre. Ma all'interno di alcune analisi e verifiche che avremo a breve, rientra anche questa. E non riguarderà solo i direttori sportivi ma anche altre figure professionali. Ci sono anomalie, ad esempio, nel sistema legate all'utilizzo dei giovani: mi riferisco a situazioni in cui è alto il rischio che genitori molto emotivi sono disposti a fare anche sacrifici pur di vedere i propri figli militare in qualche squadra. Bisogna capire il limite della liceità di questi comportamenti e porre un freno a eventuali storture del sistema".

La nuova Lega Pro tornerà a chiamarsi Serie C?

"Non quest'anno: la stagione 2016/17 sarà ancora denominata Lega Pro. Poi faremo un sondaggio generale che si aprirà con l'inaugurazione del nostro nuovo sito: apriremo una serie di confronti su questo tema. Ove dovesse emergere la volontà generale, che rafforzerebbe la mia scelta politica, allora ci chiameremo Serie C".

Chiusura su un altro tema che ha generato un po' di confusione. Quali squadre dovranno avere i nomi dei giocatori sulle maglie?

"Semplicemente tutte. Ogni club di Lega Pro, dal più grande al più piccolo, giocherà con i nomi dei giocatori sul retro delle divise da gioco. E' una norma che dovrà essere rispettata, come già detto, da ogni partecipante alla prossima stagione di Lega Pro".
http://www.tuttolegapro.com/esclusiva-u ... ste-127769" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
Rhegion
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 123
Iscritto il: 24/03/2016, 21:09

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da Rhegion » 17/07/2016, 17:04

ago ha scritto:Apprendo adesso che tu non sei scettico sulle possibilità di questa società.....io mi riferisco a questo aspetto......
Non basta mettere i soldi devi anche sperare che salti ancora qualche squadra.....se così fosse il Taranto sarebbe già tranquillo....invece freme e non poco.
Infatti sono scettico sulle capacità gestionali della società e delle sue componenti ; non sulle possibilità di ripescaggio. Sono due cose diverse.
toffoli
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1136
Iscritto il: 19/08/2011, 10:40

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da toffoli » 17/07/2016, 19:01

Insomma, il Sig. Gravina ha detto che farà di tutto per preferire il Frascati, la Caronnese ecc.....il Forlì.. ... Che si ricordi che Lecco e Cavese sono fuori.....me ne fotto delle manifestazioni d'interesse.. Il punto è un altro....Se arriviamo a giocarcela oer in posto con Taranto e Grosseto e valgono i criteri per la graduatoria delle vincenti e perdenti play off, siamo fuori.
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da cozzina1 » 17/07/2016, 22:23

http://seriecsenzasegreti.altervista.or ... 2016-2017/" onclick="window.open(this.href);return false;

Non mi picchiate..
L'ho trovato :-)
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Avatar utente
ago
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2068
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da ago » 17/07/2016, 22:58

toffoli ha scritto:Insomma, il Sig. Gravina ha detto che farà di tutto per preferire il Frascati, la Caronnese ecc.....il Forlì.. ... Che si ricordi che Lecco e Cavese sono fuori.....me ne fotto delle manifestazioni d'interesse.. Il punto è un altro....Se arriviamo a giocarcela oer in posto con Taranto e Grosseto e valgono i criteri per la graduatoria delle vincenti e perdenti play off, siamo fuori.
Il sig. Gravina ha detto quello che doveva dire....niente di nuovo....ma se arrivi a giocartela con Taranto e Grosseto penso che per tanti motivi ce la possiamo fare....ma bisogna arrivare lì.....
Avatar utente
reggino91
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2243
Iscritto il: 12/05/2011, 10:59

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da reggino91 » 17/07/2016, 23:00

http://m.tuttolegapro.com/calciomercato ... ffe-127794" onclick="window.open(this.href);return false;


E’ Simone Giacchetta il nuovo ds dell’Albino Leffe. Per l’uomo mercato ex Reggina, nativo di Ancona, classe 1969 ed ex bomber di Napoli, Taranto, Reggina, Genoa e Torino una bella sfida. Raccoglie il testimone di Aladino Valoti, che dopo 12 anni intensi alla guida tecnica bluceleste, vede le strade dell'AlbinoLeffe e del ds dividersi. Con un comunicato apparso sul proprio sito, la società dà ad Aladino Valoti un particolare e sentito ringraziamento da parte di ogni componente societaria verso una figura che per anni ha incarnato i valori di questi colori, oltre ad un grande in bocca al lupo per un futuro professionale ricco di soddisfazioni.
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8418
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da Mave » 17/07/2016, 23:10

Mi dispiace per loro :mrgreen:
Avatar utente
reggino91
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2243
Iscritto il: 12/05/2011, 10:59

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da reggino91 » 17/07/2016, 23:23

reggino91 ha scritto:http://m.tuttolegapro.com/calciomercato ... ffe-127794


E’ Simone Giacchetta il nuovo ds dell’Albino Leffe. Per l’uomo mercato ex Reggina, nativo di Ancona, classe 1969 ed ex bomber di Napoli, Taranto, Reggina, Genoa e Torino una bella sfida. Raccoglie il testimone di Aladino Valoti, che dopo 12 anni intensi alla guida tecnica bluceleste, vede le strade dell'AlbinoLeffe e del ds dividersi. Con un comunicato apparso sul proprio sito, la società dà ad Aladino Valoti un particolare e sentito ringraziamento da parte di ogni componente societaria verso una figura che per anni ha incarnato i valori di questi colori, oltre ad un grande in bocca al lupo per un futuro professionale ricco di soddisfazioni.
Adesso che rileggo l'articolo con più attenzione,bomber,giacchetta era un bomber?
Avatar utente
ago
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2068
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da ago » 17/07/2016, 23:29

reggino91 ha scritto:
reggino91 ha scritto:http://m.tuttolegapro.com/calciomercato ... ffe-127794


E’ Simone Giacchetta il nuovo ds dell’Albino Leffe. Per l’uomo mercato ex Reggina, nativo di Ancona, classe 1969 ed ex bomber di Napoli, Taranto, Reggina, Genoa e Torino una bella sfida. Raccoglie il testimone di Aladino Valoti, che dopo 12 anni intensi alla guida tecnica bluceleste, vede le strade dell'AlbinoLeffe e del ds dividersi. Con un comunicato apparso sul proprio sito, la società dà ad Aladino Valoti un particolare e sentito ringraziamento da parte di ogni componente societaria verso una figura che per anni ha incarnato i valori di questi colori, oltre ad un grande in bocca al lupo per un futuro professionale ricco di soddisfazioni.
Adesso che rileggo l'articolo con più attenzione,bomber,giacchetta era un bomber?
Ah a sempre fatto l'attaccante anche Reggio....ma dopo alcuni anni ha iniziato a Reggio a giocare in difesa....
Avatar utente
ago
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2068
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da ago » 18/07/2016, 8:55

supergreg ha scritto:ESCLUSIVA TLP - Lega Pro, pres Gravina: "Iscrizioni, ripescaggi e fidejussioni: ecco la situazione. Niente X e Y nei calendari, Parma e Venezia forse nello stesso girone. E su Reggina e Taranto..."


Iscrizioni, ripescaggi, fidejussioni, gironi e magliette. In questa lunga intervista concessa in esclusiva a TuttoLegaPro.com, il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, con grande disponibilità, commenta e chiarifica tutte le situazioni di stretta attualità riguardanti la terza serie.

Iniziamo dalle iscrizioni e dai ricorsi: come procede?

"Delle 54 squadre aventi diritto, due non hanno presentato domanda d'iscrizione, ovvero Martina Franca e Sporting Bellinzago. Quest'ultima sarà sostituita, secondo le norme, con la Caronnese dalla LND. In più tre squadre, Pavia, Rimini e Lanciano non hanno presentato il ricorso e sono fuori. Visto che altri sei posti erano già da riempire dal momento che il format è a 60 squadre, i vuoti da colmare tramite ripescaggio, salvo ulteriori defaillance, sono dieci. A tal proposito vorrei chiarire un punto: sembra che il problema del format sia un vezzo del presidente della Lega Pro. In realtà il format a 60 squadre è un principio sancito all'interno delle NOIF e il mio compito è quello di farlo rispettare fino a quando interverrà una volontà diversa: su quest'ultimo punto apriremo a breve un'ampia riflessione per capire il futuro della Lega Pro".

Tra le squadre citate vi è anche il Pavia che ha cambiato gestione da pochi giorni: la proprietà cinese, infatti, ha venduto al neo-presidente Nuccilli il club. Ma come è possibile che una società fortemente indebitata per milioni di euro, a un passo dal fallimento, possa cambiar mano così facilmente?

"Le norme del codice civile purtroppo permettono questi passaggi. Finché la legge non lo impedirà dovremo assistere a scene di questo tipo. Sotto un profilo etico e morale, naturalmente, tutta la situazione mi sembra assolutamente da censurare".

Al momento una decina di società hanno presentato ricorso per delle fidejussioni assicurative ritenute dalla Covisoc non regolari. C'è da preoccuparsi?

"Quello fidejussorio è un argomento delicato che richiede una rivisitazione. Non è più ipotizzabile ricorrere a garanzie di questo tipo: il sistema di garanzia deve nascere ed essere coltivato all'interno della stessa Lega. In ogni caso su 48 fidejussioni depositate, una trentina sono di tipo bancario mentre altre 5-6 sono assicurative ma rilasciate da società italiane di primaria importanza. Questo significa che 37 società hanno presentato una garanzia che certifica condizioni economiche della nostra Lega molto positive.
Le altre, legittimamente, hanno fatto ricorso: secondo me è nato un equivoco su alcune procedure, già affrontato e risolto. Tali squadre verranno penalizzate? Sarebbe un atto ingiusto nei loro confronti e, nel caso vengano sanzionate, mi batterò a loro favore.
Di questa esperienza prendo comunque la parte positiva: c'è un indice di certificazione molto forte da parte del mondo economico verso le società di Lega Pro. Su questo bisognerà lavorare per capire quale sarà il format futuro. Vi è un altro messaggio chiaro: il sistema fidejussorio deve essere rivisitato".

A proposito di controlli: dal momento che i criteri di controllo saranno molto più stringenti, non ha paura che questo possa diventare il campionato record per numero di penalizzazioni?

"Si, il rischio c'è. Ma sarebbe l'ultimo. Il controllo sul pagamento mensile degli emolumenti è un vantaggio per le società: non è una norma che prevede una forma di penalizzazione, compito quest'ultimo che spetta alla Covisoc. Noi abbiamo pensato all'istituzione di un fondo di solidarietà per supportare e informare le società affinché non incorrrano in sanzioni. Il nostro sarà un sistema di controllo e selezione: non possiamo più ipotizzare situazioni debitorie che vengono sempre procrastinate finendo per recare danno all'intero sistema".

Passiamo ai ripescaggi. In questi giorni in tanti hanno scritto di tutto, favorite dal fatto che grandi piazze come Reggio Calabria e Taranto ci stiano pensando. Come stanno veramente le cose?

"E' stato pubblicato dalla Federazione un comunicato ufficiale e ne abbiamo pubblicato uno il 15 luglio. Lì ci sono sia le condizioni da rispettare per partecipare sia il doppio elenco, uno di società di Lega Pro e uno di società di Serie D, che hanno diritto al ripescaggio. Le società che non fanno parte dell'elenco, come Reggina e Taranto, dovranno aspettare che tutte le aventi diritto dicano la loro. Dopodiché si andrà ad oltranza. Al momento non conosco quante società faranno domanda: se dovessi valutare la manifestazione d'interesse che stanno rivelando un po' di società mi sembra che si arriverà a 60 squadre e qualcuna rimarrà anche fuori".

Visto l'alto numero di richieste e di posti liberi, non c'è il rischio di inserire società in Lega Pro in extremis anche quest'anno?

"Per nulla: entro le ore 19 del 26 luglio tutte le società interessate, sia quelle aventi diritto sia quelle che devono aspettare lo scorrimento, dovranno presentare domanda di ripescaggio. Dopo non sarà più possibile per nessuno. Il termine perentorio, quindi, è quello del 26 luglio: chi non presenterà domanda entro quel giorno farà sicuramente un altro campionato. Il 27 luglio ci sarà un Consiglio di Lega: verrà esaminata la documentazione pervenuta che verrà girata alla Covisoc per tutti i controlli. Il 4 agosto, di mattina, si terrà il Consiglio Federale che deciderà sui ripescaggi. Lo stesso giorno, di pomeriggio, indirò un consiglio di Lega per la composizione dei gironi. E l'8 agosto spero di poter presentare il calendario della stagione 2016/17. In ogni caso non ci saranno X o Y nei calendari perché non ci sarà nessuna riapertura per i ripescaggi. Il 4 agosto, quindi, sapremo chi sarà in Lega Pro: la norma è chiara e non lascia spazio a fraintendimenti. A tal proposito vorrei ricordare che le norme relative alle infrastrutture sono inderogabili per le società che presentano domanda di ripescaggio. Discorso diverso, invece, per i club che hanno conquistato sul campo il diritto a partecipare alla prossima Lega Pro".

Spazio ai gironi: si parla tanto di divisione est/ovest al nord Italia. Cosa c'è di vero?

"Al momento parlare di composizione dei gironi è un semplice esercizio teorico. Finché non sapremo quali squadre verranno ripescate non potremo decidere nulla. Come detto, il 4 agosto, di pomeriggio, il Consiglio di Lega si riunirà e deciderà il da farsi. Parma e Venezia? Da nessuna parte è scritto che debbano essere separate. Sono due società importanti per il calcio italiano ma con gli stessi diritti di tutte le altre. Se riterremo che, ad esempio, l'Emilia-Romagna dovrà stare in un girone a parte rispetto al Veneto, allora le due compagini non si incontreranno. Ma la possibilità che si possano ritrovare insieme c'è. Tutto, ripeto, dipende dalla geografia dei club ripescati".

In queste settimane un gruppo di direttori sportivi ha fondato una nuova associazione e protesta per l'abusivismo nella loro professione. Che idea si è fatto della vicenda?

"Non me ne sono occupato perché al momento, come è ben possibile vedere, le priorità sono altre. Ma all'interno di alcune analisi e verifiche che avremo a breve, rientra anche questa. E non riguarderà solo i direttori sportivi ma anche altre figure professionali. Ci sono anomalie, ad esempio, nel sistema legate all'utilizzo dei giovani: mi riferisco a situazioni in cui è alto il rischio che genitori molto emotivi sono disposti a fare anche sacrifici pur di vedere i propri figli militare in qualche squadra. Bisogna capire il limite della liceità di questi comportamenti e porre un freno a eventuali storture del sistema".

La nuova Lega Pro tornerà a chiamarsi Serie C?

"Non quest'anno: la stagione 2016/17 sarà ancora denominata Lega Pro. Poi faremo un sondaggio generale che si aprirà con l'inaugurazione del nostro nuovo sito: apriremo una serie di confronti su questo tema. Ove dovesse emergere la volontà generale, che rafforzerebbe la mia scelta politica, allora ci chiameremo Serie C".

Chiusura su un altro tema che ha generato un po' di confusione. Quali squadre dovranno avere i nomi dei giocatori sulle maglie?

"Semplicemente tutte. Ogni club di Lega Pro, dal più grande al più piccolo, giocherà con i nomi dei giocatori sul retro delle divise da gioco. E' una norma che dovrà essere rispettata, come già detto, da ogni partecipante alla prossima stagione di Lega Pro".
http://www.tuttolegapro.com/esclusiva-u ... ste-127769" onclick="window.open(this.href);return false;
Incredibile come nessuna chieda chiarimenti sulle regole dei ripescaggi dalla D.... leggasi punti di penalizzazione cavese... o sulla situazione del melfi deferito ed in attesa di giudizio....
Avatar utente
ago
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2068
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da ago » 18/07/2016, 11:56

Urbs Reggina, conto alla rovescia. Oggi la curatela, domani per la Lega Pro?

STRILL


Lunedì 18 Luglio 2016
10:47
pratico-2016
Parte da oggi la due giorni che potrebbe dire moltissimo sul futuro della Urbs Reggina. E’ atteso nelle prossime ore il primo verdetto, quello riguardante le manfestazioni di interesse presentate ai curatori fallimentari della Reggina Calcio. Non c’è solo la società del presidente Praticò. Perchè, nonostante qualche rinuncia, comunque sarà corsa a più partecipanti, non precisato il numero, probabilmente tre. Già da questa sera si potrà capire in maniera definitiva, a chi verrà concesso il fitto stagionale del ramo di azienda proposto, con tutto quello che vi è all’interno, compresa la possibile, ma non ancora certa, disponibilità del centro sportivo S. Agata. La società amaranto, dal suo insediamento, si batte con le istituzioni per poter usufruire di qualche impianto e quindi concedere la possibilità a prima squadra ed al settore giovanile, di svolgere attività regolare. E’ stata una stagione difficile sotto questo punto di vista, con enormi sacrifici che i dirigenti sperano non si ripeta. L’altra risposta è attesa dal Consiglio Federale di domani. In ballo la straordinaria opportunità di poter essere ripescati nel campionato di Lega Pro. Da più parti giungono voci di una chiamata certa, sarebbe opportuno, comunque, aspettare documenti ufficiali prima di poter festeggiare. I dirigenti dell’Urbs, non si faranno trovare impreparati, il tempo a disposizione non sarà moltissimo, ma pare che documentazione ed aspetto economico siano già a posto.
supergreg
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 823
Iscritto il: 11/05/2011, 18:22

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da supergreg » 18/07/2016, 12:13

Il messaggero di oggi 18-07-2016 conferma la voltà di racing roma(ex lupa castelli) e fondi di presentare domanda di ripescaggio mentre la lupa roma sarebbe prossima alla rinuncia non volendo pagare il fondo perduto!!!!
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3914
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da mubald » 18/07/2016, 13:13

supergreg ha scritto:Il messaggero di oggi 18-07-2016 conferma la voltà di racing roma(ex lupa castelli) e fondi di presentare domanda di ripescaggio mentre la lupa roma sarebbe prossima alla rinuncia non volendo pagare il fondo perduto!!!!
inoltre il Fondi si presenta come Unicusano Fondi,sponsorizzato con progranmi scientifici,di solidarieta' e quant'altro.ha una pagina fissa almeno una volta a settimana sul Corsport.Insomma e' pompato molto
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
zimbatorc
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 300
Iscritto il: 12/05/2011, 13:14

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da zimbatorc » 19/07/2016, 16:42

Anche Paganese esclusa!
L'unica via d'uscita passa sempre attraverso una strettoia!
toffoli
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1136
Iscritto il: 19/08/2011, 10:40

Re: DIRETTIVA RIPESCAGGI X LA LEGA PRO

Messaggio da toffoli » 19/07/2016, 18:21

La Paganese esclusa ha tempo fino al 26 luglio per fare ricorso. Tutti hanno votato per l'esclusione tranne quel buin uomo di Gravina......Ma perché non vuole Taranto e Reggio Calabria tra i Pro?
Rispondi