Le balle di Renzi

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da Regmi » 01/10/2014, 22:03

reggina D-I ha scritto:
Lo capisco, a tanti è successo che invece di impegnarsi un po' hanno prefetrito mollare...
E sono pertfettamente d'accordo: il genio ha sempre dei limiti che ha sempre l'obiettivo di superare! Lo stupido è convinto che i suoi limiti sono il massimo raggiungibile e quindi manco ci prova!
Che anche in quel gioco, come anche che tu avessi compreso, sei tenacemente er meio nessuno può nutrire dubbi.

Normalmente le persone che credono di sapere sempre tutto sono proprio quelle che non capiscono una cippa.
Normalmente si diceva, in quanto saprai, anche qui con certezza e dall'alto della tua diversità, quale specchio sia in grado di discernere chi ha i titoli per rientrare nel paradosso.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
reggina D-I
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1566
Iscritto il: 11/05/2011, 14:58

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da reggina D-I » 01/10/2014, 22:26

Regmi ha scritto:
reggina D-I ha scritto:
Lo capisco, a tanti è successo che invece di impegnarsi un po' hanno prefetrito mollare...
E sono pertfettamente d'accordo: il genio ha sempre dei limiti che ha sempre l'obiettivo di superare! Lo stupido è convinto che i suoi limiti sono il massimo raggiungibile e quindi manco ci prova!
Che anche in quel gioco, come anche che tu avessi compreso, sei tenacemente er meio nessuno può nutrire dubbi.

Normalmente le persone che credono di sapere sempre tutto sono proprio quelle che non capiscono una cippa.
Normalmente si diceva, in quanto saprai, anche qui con certezza e dall'alto della tua diversità, quale specchio sia in grado di discernere chi ha i titoli per rientrare nel paradosso.
Evita di quotare se non sai cosa dire e la cosa ti serve solo per buttare dentro un paio di frasette sconnesse che tentando di dare una logica traduzione italiano-italiano in google translator mi appare come traduzione :ooh: :S

Una volta ci tentavo anche di discutere seppur con posizioni estremamente diverse ma essendo stato evidente che tu amavi i terzi gradi per gli altri ma mai rispondere per te ho pietosamente lasciato perdere: ti inviterei a fare altrettanto visto che non perdi mai occasione di quotare me per dire il nulla se non cercare la guerriglia gratuita.
Lascia perdere: sarai genio o stupido o magari alfabetizzato pressapoco veditela tu che a me non interessa una cippa lippa.

cordiali saluti!
Uno solo ho visto in vita mia che MAI, non quasi mai ma proprio MAI, capisce ciò che legge! Il vero guaio per lui, spettacolo per gli altri, è che poi scrive e a tutti si mostra nella tragica evidenza!!! :PPP
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da Regmi » 01/10/2014, 22:56

reggina D-I ha scritto:
Regmi ha scritto:
reggina D-I ha scritto:
Lo capisco, a tanti è successo che invece di impegnarsi un po' hanno prefetrito mollare...
E sono pertfettamente d'accordo: il genio ha sempre dei limiti che ha sempre l'obiettivo di superare! Lo stupido è convinto che i suoi limiti sono il massimo raggiungibile e quindi manco ci prova!
Che anche in quel gioco, come anche che tu avessi compreso, sei tenacemente er meio nessuno può nutrire dubbi.

Normalmente le persone che credono di sapere sempre tutto sono proprio quelle che non capiscono una cippa.
Normalmente si diceva, in quanto saprai, anche qui con certezza e dall'alto della tua diversità, quale specchio sia in grado di discernere chi ha i titoli per rientrare nel paradosso.
Evita di quotare se non sai cosa dire e la cosa ti serve solo per buttare dentro un paio di frasette sconnesse che tentando di dare una logica traduzione italiano-italiano in google translator mi appare come traduzione :ooh: :S

Una volta ci tentavo anche di discutere seppur con posizioni estremamente diverse ma essendo stato evidente che tu amavi i terzi gradi per gli altri ma mai rispondere per te ho pietosamente lasciato perdere: ti inviterei a fare altrettanto visto che non perdi mai occasione di quotare me per dire il nulla se non cercare la guerriglia gratuita.
Lascia perdere: sarai genio o stupido o magari alfabetizzato pressapoco veditela tu che a me non interessa una cippa lippa.

cordiali saluti!
Eppure si direbbe che nonostante il tempo sia passato il gioco di sponda ti piacesse ancora.
Ciao compagnuccio
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3387
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da onlyamaranto » 02/10/2014, 17:14

suonatore Jones ha scritto: 2) only, ma come fai a preferire il flipper al biliardo?

Caro suonatore, occhio a non sottovalutare il flipper, sembra una bambinata premere due pulsanti e colpire la pallina, certo se colpivi a comu veni veni era una cosa facilissima, ma in realtà se si faceva bene era una vera e propria arte...innanzitutto bisognava colpire la pallina esattamente in un dato punto delle alette e dargli l'esatta forza e quindi velocità per mandarla esattamente dove volevi mandarla, altrimenti se sparavi a casaccio non combinavi niente...e poi anche la molla che mandava la pallina nel flipper potevi "dosarla", cioè tirarla con più o meno forza, sempre per il motivo di decidere dove e come fare arrivare la pallina;
e poi il genio che non tutti erano capaci di fare, cioè muovere il flipper intero, muoverlo lateralmente e alcune volte si poteva pure sollevare un poco, ma con la forza giusta, lentamente, a tipo piuma, perchè se esageravi nello spostamento arrivava il terribile "tilt", vero spauracchio di ogni giocatore, si spegneva tutto e veniva annullata la partita...

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da aquamoon » 02/10/2014, 17:56

onlyamaranto ha scritto:
suonatore Jones ha scritto: 2) only, ma come fai a preferire il flipper al biliardo?

Caro suonatore, occhio a non sottovalutare il flipper, sembra una bambinata premere due pulsanti e colpire la pallina, certo se colpivi a comu veni veni era una cosa facilissima, ma in realtà se si faceva bene era una vera e propria arte...innanzitutto bisognava colpire la pallina esattamente in un dato punto delle alette e dargli l'esatta forza e quindi velocità per mandarla esattamente dove volevi mandarla, altrimenti se sparavi a casaccio non combinavi niente...e poi anche la molla che mandava la pallina nel flipper potevi "dosarla", cioè tirarla con più o meno forza, sempre per il motivo di decidere dove e come fare arrivare la pallina;
e poi il genio che non tutti erano capaci di fare, cioè muovere il flipper intero, muoverlo lateralmente e alcune volte si poteva pure sollevare un poco, ma con la forza giusta, lentamente, a tipo piuma, perchè se esageravi nello spostamento arrivava il terribile "tilt", vero spauracchio di ogni giocatore, si spegneva tutto e veniva annullata la partita...
Intanto, per fare dibattito alias cazzeggio :wink, più che di genialità parlerei di abilità e di furbizia.
Abilità a non far toccare le pareti della scatolina con il pendolo e la sua porca pallina di piombo, furbizia per individuare i flipper con il tilt "scarico".
Poi arrivò l'elettronica e lo spasso, almeno per i furbi... finì.
Correva l'anno...
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3387
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da onlyamaranto » 09/10/2014, 22:44

Sentito adesso in tv, Renzi dice:
"C'è una classe dirigente in questo paese che è decisa a risolvere i problemi, alla faccia di tutti i rosiconi"

ma si può parlare così, è proprio vero che vent'anni di berlusconismo hanno lasciato il segno, insopportabile

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
Avatar utente
spiny79
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 906
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da spiny79 » 10/10/2014, 12:19

può parlare così perchè sa che nelle "riforme" strutturali avrà l'appoggio del berlusca, quindi si può permettere di attaccare sindacati, magistratura, forze dell'ordine, partiti, parlamento ecc...

e con questo linguaggio ad effetto sa che colpisce l'attenzione dell'italiota medio...
Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3387
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da onlyamaranto » 10/10/2014, 13:27

A me dà tremendamente fastidio l'uso stupido di certi vocaboli...che vuol dire, chi sono i "rosiconi"?
ammassare sotto questo termine che sa di dileggio, di presa in giro, tutti quelli che per vari motivi esprimono critiche (fondate o meno, condivisibili o meno, non è questo il punto), mi sa di strafottenza e di superficialità, e un presidente del Consiglio con gli attributi non insulta chiamando rosicone chi non è d'accordo con la sua linea di governo;
invece ha il dovere di spiegare per filo e per segno, cercando di fugare tutti i dubbi, si prende le critiche da chiunque vengano, e si comporta con più stile e dignità.

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da Regmi » 10/10/2014, 15:08

onlyamaranto ha scritto:A me dà tremendamente fastidio l'uso stupido di certi vocaboli...che vuol dire, chi sono i "rosiconi"?
ammassare sotto questo termine che sa di dileggio, di presa in giro, tutti quelli che per vari motivi esprimono critiche (fondate o meno, condivisibili o meno, non è questo il punto), mi sa di strafottenza e di superficialità, e un presidente del Consiglio con gli attributi non insulta chiamando rosicone chi non è d'accordo con la sua linea di governo;
invece ha il dovere di spiegare per filo e per segno, cercando di fugare tutti i dubbi, si prende le critiche da chiunque vengano, e si comporta con più stile e dignità.
to be continued :wink
che presuppone una qualità, a lui sconosciuta, sulla quale si basa buona parte del nostro sentire politico
in quanto fattore intrinseco delle persone che ne fanno parte.
La credibilità.

In estrema sintesi avendo ben compreso le inclinazioni dell'italico popolo e avvalendosi delle sue indubbie capacità oratorie
le interpreta, ma nello stesso tempo costituisce un corpo estraneo al mondo a cui sostiene di appartenere, come e meglio di Ilvio nostro.
... O, atroce dilemma, siamo noi ad esserlo?
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
spiny79
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 906
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da spiny79 » 10/10/2014, 17:43

i "rosiconi" credo siano la minoranza del PD e qualche loro amico esterno (della valle, scalfari, de bortoli, ecc...)
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da reggino » 11/10/2014, 11:32

spiny79 ha scritto:può parlare così perchè sa che nelle "riforme" strutturali avrà l'appoggio del berlusca, quindi si può permettere di attaccare sindacati, magistratura, forze dell'ordine, partiti, parlamento ecc...

e con questo linguaggio ad effetto sa che colpisce l'attenzione dell'italiota medio...
Due righe perfette, che dicono tutto, e che raccontano lo scenario attuale.
Al governo c'è una Destra reazionaria.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da reggino » 11/10/2014, 11:41

onlyamaranto ha scritto:A me dà tremendamente fastidio l'uso stupido di certi vocaboli...che vuol dire, chi sono i "rosiconi"?
ammassare sotto questo termine che sa di dileggio, di presa in giro, tutti quelli che per vari motivi esprimono critiche (fondate o meno, condivisibili o meno, non è questo il punto), mi sa di strafottenza e di superficialità, e un presidente del Consiglio con gli attributi non insulta chiamando rosicone chi non è d'accordo con la sua linea di governo;
invece ha il dovere di spiegare per filo e per segno, cercando di fugare tutti i dubbi, si prende le critiche da chiunque vengano, e si comporta con più stile e dignità.
Ricordo che qualche settimana fa su raistoria,c'era un documentario su Bettino Craxi. E nella descrizione di questo personaggio, per l'ennesima volta, mi veniva spesso in mente Renzi.
Si definiva socialista ma faceva riforme di destra,era strafottente ed arrogante con chi non la pensava come lui,amava fare affari con la Destra becera e mascalzona di allora,assetato di potere,disposto a tutto pur di ottenerlo,ed infine amava circondarsi di persone stupide e incapaci.
Il ritratto attuale di Renzi.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3387
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da onlyamaranto » 11/10/2014, 15:10

Regmi ha scritto: In estrema sintesi avendo ben compreso le inclinazioni dell'italico popolo e avvalendosi delle sue indubbie capacità oratorie
le interpreta, ma nello stesso tempo costituisce un corpo estraneo al mondo a cui sostiene di appartenere, come e meglio di Ilvio nostro.
... O, atroce dilemma, siamo noi ad esserlo?
Bello questo tuo interrogativo finale Regmi, onestamente non so rispondere...

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da Regmi » 11/10/2014, 16:26

onlyamaranto ha scritto:
Regmi ha scritto: In estrema sintesi avendo ben compreso le inclinazioni dell'italico popolo e avvalendosi delle sue indubbie capacità oratorie
le interpreta, ma nello stesso tempo costituisce un corpo estraneo al mondo a cui sostiene di appartenere, come e meglio di Ilvio nostro.
... O, atroce dilemma, siamo noi ad esserlo?
Bello questo tuo interrogativo finale Regmi, onestamente non so rispondere...
E' dal 08 dicembre 2013 che mi ci arrovello dietro. :wink
Per uscirne, spesso cerco conforto in questo proverbio cinese:
1 - Se avanti a un problema hai la soluzione, perché ti preoccupi?
2 - Se davanti a un problema non hai la soluzione, perché ti preoccupi? .
.. ma, ahimè, non è che gli effetti siano poi cosi confortanti. :sad:
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da aquamoon » 11/10/2014, 17:47

onlyamaranto ha scritto:
Regmi ha scritto: In estrema sintesi avendo ben compreso le inclinazioni dell'italico popolo e avvalendosi delle sue indubbie capacità oratorie
le interpreta, ma nello stesso tempo costituisce un corpo estraneo al mondo a cui sostiene di appartenere, come e meglio di Ilvio nostro.
... O, atroce dilemma, siamo noi ad esserlo?
Bello questo tuo interrogativo finale Regmi, onestamente non so rispondere...
Matteo Renzi è segretario di un Partito che, come metodo di selezione della propria classe dirigente, ha scelto e quindi deciso di adottare le cosiddette Primarie.
Nel 2012 il Partito Democratico (sintesi tra il fu PCI e la fu DC) indice le primarie e le vince Bersani che va ad elezioni con i risultati a tutti noti, riconosciuta l'impossibilità di fare un Governo come da programma e l'impossibilità ad eleggere il Presidente della Repubblica, dopo aver lasciato la segreteria a Cuperlo e l'incarico di "primo ministro" a Letta, ovvero due deputati eletti in quota Bersani, si "ritira" a causa di un'emorragia cerebrale.
Passa un anno scarso e come da regolamento si indizono le Primarie. A contendersi la segreteria sostanzialmente sono in due, Cuperlo e Renzi.
Il primo rappresenta il Partito per come è sempre stato sin dalla sua fondazione, il secondo è invece per un Partito nuovo, diverso nelle linee politiche e soprattutto nei suoi rappresentanti.
Vince Renzi e qualche mese dopo, il Comitato Centrale ( con dentro in proporzione tutte le anime del Partito) con la quasi unanimità decide di sostituire Letta con il segretario del Partito di maggioranza (come da prassi consolidata) e cioè lo stesso Renzi.
Renzi non è stato votato per fare il primo ministro. Vero.
Ma valeva anche per Monti e Letta... o no?
Sempre qualche mese dopo, si svolgono le Primarie. Quale migliore occasione per "punire" il giovane usurpatore?
Il Partito risponde immediatamente e Renzi s'intitola il migliore risultato di sempre. Il popolo del PD gli "regala" il 40,8% assegnandogli pure il primo posto in Europa.
Ci sarebbe da festeggiare e invece ci si para a lutto.
Si rimprovera a Renzi qualunque misfatto, dimenticando contesto e logica arrivando persino a paragonarlo al peggior Craxi se non a berlusconi o Stalin.
Si vorrebbe da lui tutto e subito salvo poi, in vista di un traguardo arrivare a fargli mancare il numero legale.
Strano Paese il nostro, ieri bertinotti oggi mineo e civati con la brillante partecipazione di d'alema e la collaborazione dei cinque stelle.
Si rivendica un'identità smarrita di Sinistra dimenticandosi che nel momento in cui ci si fonde con un altro Partito si cedono, EVIDENTEMENTE, sovranità di genere o ideologiche.
Virtuale assai il nostro Paese, si ripongono speranze e spazii televisivi a chi, con lo spaventoso flop del circo massimo di Roma (erano 4 mila a sentirlo qualche ora fa) ha preannunciato un referendum per uscire dall'euro in perfetta linea con la Lega di salvini, mentre nella realtà fattuale una possibilità di tale tipo non ha nessuna chance di riuscire.
Disattento assai il nostro elettorato, sembra abbia votato a sua insaputa.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
sognatore82
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 456
Iscritto il: 08/08/2011, 11:20
Località: gerace

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da sognatore82 » 12/10/2014, 11:44

L’ultima di Grillo: contro Renzi serve l’Esercito. Poi lo sketch sopra una gru: “Svolta o mi butto”
Il leader alla festa del M5S al Circo Massimo: «Manipolata la costituzione per non farci vincere. Dobbiamo fermare i cialtroni». E annuncia un referendum sull’euro

ANSA
Grillo torna sul palco del Circo Massimo



11/10/2014
Un referendum per uscire dall’Euro e lotta serrata, «con ogni mezzo possibile», al Jobs Act che «creerà milioni di nuovi schiavi». È questa la linea politica che Beppe Grillo indica alla festa del M5S al Circo Massimo: contrapposizione al governo Renzi e alle richieste di riforme e austerity che giungono da Bruxelles. Un cammino di opposizione, dura e pura, che i sostenitori cinquestelle giunti a Roma per la tre giorni accolgono con un boato e con un applauso liberatorio ma che, nei fatti, parlamentari e amministratori cinquestelle si trovano a condividere senza averne mai discusso. Chi si attendeva al Circo Massimo una sorta di convegno politico è deluso: nessun dibattito, nessun documento programmatico, nessuna mozione da votare. Ma, difficilmente, ci si poteva attendere qualcosa di diverso: il M5S è e resta Beppe Grillo. «Italia5Stelle» ne è la dimostrazione.



Lo si capisce vedendo la folla che si raduna alla base del palco quando a prendere la parola è l’ex comico genovese: migliaia di persone che urlano e partecipano. Le stesse che si dileguano tra gli stand, nel momento in cui a parlare sono senatori, deputati e amministratori pentastellati. Colpa del sole o forse del gran caldo ma quando il microfono lo prendono gli altri, sul prato restano poche centinaia di persone. Eppure questa è la giornata clou della festa, quella nella quale «si parla di politica». La linea, però, la detta Grillo: non al Jobs Act che è «una presa per il culo»; un attacco alla Germania della Merkel «che non può dare lezioni a nessuno». Il resto è colore: l’attacco, sempre più violento, ai giornalisti; il cibo km0, il menu vegano, i gazebo, le strette di mano tra cittadini e politici. E anche l’attacco (indiretto) a Renzi «Dobbiamo fermare quei cialtroni con l’Esercito» facendo riferimento all’alluvione di Genova. D’altronde, lo stesso Grillo spiega che «il Dna del Movimento Cinque Stelle non è essere istituzione»: «Dobbiamo fare meno mozioni in Parlamento - spiega - e andare più tra la gente, perché in Parlamento ci sono solo nominati come Renzi».
«Il Parlamento è una dimensione che non ci appartiene. Ai ragazzi ho detto: da domani uscite e fate in piazza quello che fate in Parlamento. Verrò anch’io. E lo faremo, perché hanno votato tutti a favore».

Insomma, un richiamo all’ordine nei confronti dei parlamentari. Concetti che il leader sintetizza quando sale su una gru installata nel Circo Massimo e urla «O c’è la svolta o mi butto giù». Sullo sfondo resta la sfida, più mediatica che politica, tra Federico Pizzarotti e Luigi Di Maio per la conquista del partito: il sindaco di Parma con posizioni più «di sinistra»; il secondo al centro ma capace di dialogare anche con l’ala destra del Movimento. Entrambi, comunque, più portati al confronto anche con Renzi ed in ottimi rapporti tra loro. Ma, soprattutto, entrambi consapevoli, dopo questa ultima e forse involontaria prova di forza di Grillo, che non possono immaginare di fare a meno dell’ex comico genovese.



Pizzarotti davanti alle tv gioca la carta dell’anti-Grillo e della guida della rivoluzione interna: «Organizzazione non significa gerarchia», dice chiedendo di fatto maggiore democrazia all’interno delle strutture M5S (il riferimento è alle polemiche sulle candidature per le regionali in Emilia-Romagna). Di Maio è più cauto: «Non ci sarà alcuna mia investitura. Oggi il Movimento è già un movimento allargato. Non ci sono solo Grillo e Casaleggio e loro stessi sono contenti di questo», dice. Il parricidio politico è impensabile. Il popolo cinquestelle è con il leader genovese.

Il M5S sta cambiando: l’influenza di Gianroberto Casaleggio sembra in declino. Prova ne è l’allontanamento, dopo un lungo braccio di ferro tra Milano e Bruxelles, del capo dello comunicazione Claudio Messora. Era stato messo a controllare la pattuglia di europarlamentari proprio dal guru milanese al termine di una tormentata esperienza al Senato ma alla fine ha dovuto lasciare.
a reggio calabria del comunismo è rimasto solo il pcl

la speranza vera ma misera rimane il 5 stelle !
sognatore82
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 456
Iscritto il: 08/08/2011, 11:20
Località: gerace

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da sognatore82 » 12/10/2014, 11:49

aquamoon ha scritto:
onlyamaranto ha scritto:
Regmi ha scritto: In estrema sintesi avendo ben compreso le inclinazioni dell'italico popolo e avvalendosi delle sue indubbie capacità oratorie
le interpreta, ma nello stesso tempo costituisce un corpo estraneo al mondo a cui sostiene di appartenere, come e meglio di Ilvio nostro.
... O, atroce dilemma, siamo noi ad esserlo?
Bello questo tuo interrogativo finale Regmi, onestamente non so rispondere...
Matteo Renzi è segretario di un Partito che, come metodo di selezione della propria classe dirigente, ha scelto e quindi deciso di adottare le cosiddette Primarie.
Nel 2012 il Partito Democratico (sintesi tra il fu PCI e la fu DC) indice le primarie e le vince Bersani che va ad elezioni con i risultati a tutti noti, riconosciuta l'impossibilità di fare un Governo come da programma e l'impossibilità ad eleggere il Presidente della Repubblica, dopo aver lasciato la segreteria a Cuperlo e l'incarico di "primo ministro" a Letta, ovvero due deputati eletti in quota Bersani, si "ritira" a causa di un'emorragia cerebrale.
Passa un anno scarso e come da regolamento si indizono le Primarie. A contendersi la segreteria sostanzialmente sono in due, Cuperlo e Renzi.
Il primo rappresenta il Partito per come è sempre stato sin dalla sua fondazione, il secondo è invece per un Partito nuovo, diverso nelle linee politiche e soprattutto nei suoi rappresentanti.
Vince Renzi e qualche mese dopo, il Comitato Centrale ( con dentro in proporzione tutte le anime del Partito) con la quasi unanimità decide di sostituire Letta con il segretario del Partito di maggioranza (come da prassi consolidata) e cioè lo stesso Renzi.
Renzi non è stato votato per fare il primo ministro. Vero.
Ma valeva anche per Monti e Letta... o no?
Sempre qualche mese dopo, si svolgono le Primarie. Quale migliore occasione per "punire" il giovane usurpatore?
Il Partito risponde immediatamente e Renzi s'intitola il migliore risultato di sempre. Il popolo del PD gli "regala" il 40,8% assegnandogli pure il primo posto in Europa.
Ci sarebbe da festeggiare e invece ci si para a lutto.
Si rimprovera a Renzi qualunque misfatto, dimenticando contesto e logica arrivando persino a paragonarlo al peggior Craxi se non a berlusconi o Stalin.
Si vorrebbe da lui tutto e subito salvo poi, in vista di un traguardo arrivare a fargli mancare il numero legale.
Strano Paese il nostro, ieri bertinotti oggi mineo e civati con la brillante partecipazione di d'alema e la collaborazione dei cinque stelle.
Si rivendica un'identità smarrita di Sinistra dimenticandosi che nel momento in cui ci si fonde con un altro Partito si cedono, EVIDENTEMENTE, sovranità di genere o ideologiche.
Virtuale assai il nostro Paese, si ripongono speranze e spazii televisivi a chi, con lo spaventoso flop del circo massimo di Roma (erano 4 mila a sentirlo qualche ora fa) ha preannunciato un referendum per uscire dall'euro in perfetta linea con la Lega di salvini, mentre nella realtà fattuale una possibilità di tale tipo non ha nessuna chance di riuscire.
Disattento assai il nostro elettorato, sembra abbia votato a sua insaputa.
:salut
scopelliti ha vinto con il 73 per cento le votazioni , il popolo è sovrano, ma lo è di più la sua ignoranza anche nel non andare a votare !!!
a reggio calabria del comunismo è rimasto solo il pcl

la speranza vera ma misera rimane il 5 stelle !
Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da Paolo_Padano » 22/10/2014, 13:18

Si dice che Renzi sia l'autentico mostro di firenze :o.o:
Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"
RAMBO
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 585
Iscritto il: 27/10/2014, 8:43

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da RAMBO » 27/10/2014, 16:14

Renzi ieri dichiara IL POSTO FISSO ORMAI NON ESISTE PIU'.
io corrego la frase con IN ITALIA IL POSTO FISSO ORMAI NON ESISTE PIU'.
così va meglio. :thumleft
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Le balle di Renzi

Messaggio da aquamoon » 27/10/2014, 17:05

RAMBO ha scritto:Renzi ieri dichiara IL POSTO FISSO ORMAI NON ESISTE PIU'.
io corrego la frase con IN ITALIA IL POSTO FISSO ORMAI NON ESISTE PIU'.
così va meglio. :thumleft
Renzi, per chi non l'avesse capito, si riferiva alla Pubblica Amministrazione dove il posto fisso è vivo e vegeto.
La domanda che mi faccio (non sono un dipendente della PA) è la seguente:
Se nel Privato da anni (e penso sia a questo che ti riferivi), non esistono più assunzioni a tempo indeterminato,
per quale motivo nella PA si è assunti a vita e senza, a meno che non scoppi una guerra o si commettano (non sempre) reati di natura penale, pericolo di essere licenziati?
Non ho pregiudizi, come precisato non ho mai lavorato per la PA e non ho mai pensato di farlo, però...
:scratch
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Rispondi