Primarie PD

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Chi voteresti alle primarie del PD?

Sondaggio concluso il 09/12/2013, 13:04

Cuperlo
1
10%
Renzi
2
20%
Civati
7
70%
 
Voti totali: 10
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Primarie PD

Messaggio da UnVeroTifoso » 06/12/2013, 13:04

Se elettore del PD chi voterai domenica prossima?
Altrimenti, chi vorresti vincesse?
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Re: Primarie PD

Messaggio da UnVeroTifoso » 06/12/2013, 13:07

Ah, ovviamente chi vuole può rendere pubblica la propria preferenza.

Io voterò Civati. :salut :salut
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
DNAamaranto
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2222
Iscritto il: 13/12/2011, 10:18

Re: Primarie PD

Messaggio da DNAamaranto » 06/12/2013, 13:13

direi che va tutto bene per il PD. l'unico problema è che manca un leader di partito.
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Re: Primarie PD

Messaggio da UnVeroTifoso » 06/12/2013, 13:14

DNAamaranto ha scritto:direi che va tutto bene per il PD. l'unico problema è che manca un leader di partito.
Si voterà per averlo. Tu quando lo sceglierai il tuo? :wink
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Primarie PD

Messaggio da reggino » 06/12/2013, 13:36

Personalmente non andrò a votare alle primarie del pd,anche se devo essere sincero,tra i tre quello che mi ha fatto una migliore impressione è Cuperlo.Umile,preparato,colto,disponibile al dialogo,e con un'idea di partito che non lascia adito a personalismi,ma anzi che metto al centro il confronto.Poi ho avuto modo di ascoltare le sue analisi politiche e mi pare che sia tra i pochi,con cui ho dei punti di convergenza,non è il mio politico ideale,però,devo ammetere che,rispetto agli altri due non c'è paragone.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
_naka
Ehi cosa bella!
Ehi cosa bella!
Messaggi: 5084
Iscritto il: 11/05/2011, 15:01

Re: Primarie PD

Messaggio da _naka » 06/12/2013, 13:36

non vado a votare, ma voterei l'unico con idee di sinistra : CIVATI .
PIU' VIVO PIU' TI AMO ! Tu sempre tu ,canterò sempre di più !! Ho visto la reggina mi sono innamorato e non la lascerò mai più !
suonatore Jones

Re: Primarie PD

Messaggio da suonatore Jones » 06/12/2013, 13:45

dopo "puppato 2012" mi butto su "civati 2013".

vi lascio con questo video del terzo segreto di satira: https://www.youtube.com/watch?v=_1X1GlT7QsE" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3330
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Primarie PD

Messaggio da onlyamaranto » 06/12/2013, 14:20

Civati non mi dispiace nelle idee che esprime, ma non lo ritengo adatto al ruolo di leader;
Cuperlo già solo perché è appoggiato da D'Alema lo escludo in partenza, comunque anche sentendolo parlare mi ispira una profonda antipatia e soprattutto, mi sa di vecchio, di politichese spinto;
Renzi lo voterò con assoluta convinzione.

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Primarie PD

Messaggio da Regmi » 06/12/2013, 19:33

UnVeroTifoso ha scritto:Se elettore del PD chi voterai domenica prossima?
Altrimenti, chi vorresti vincesse?
Non ho ancora deciso se farlo; tuttora mi trovo in pieno dramma interiore perché, oltre al fatto che trovo poco accorto, anzi insensato, far votare il segretario di un partito anche chi non ne fa parte, nessuno dei tre, in antitesi con quanto avvenuto alle precedenti primarie, è riuscito a riscaldarmi il cuore, a indicarmi la luna attraverso l’illustrazione del “progetto Partito e Paese” che (forse) hanno in mente in caso di vittoria alle prossime elezioni.

In altro Topic si è letto che:
Cuperlo rappresenta la continuità, Civati la rivoluzione e Renzi il cambiamento. :wink
Bene, le definizioni ci stanno tutte; è il loro accostamento che mi solleva perplessità.
Non quella su Cuperlo (che boccio in partenza) tanto per scendere nel particolare, ma quelle su Civati e Renzi.
Chi dei due vuol provocare un cambiamento radicale, una trasformazione totale del modo di condurre il partito (a furia di fare cure snellenti il rischio che possa sfociare in anoressia è sempre in agguato) e della linea politica che finora ha espresso portandolo in una direzione poco (o molto?) conosciuta?
In soldoni, chi vuole chiamare le ruspe per abbattere la casa per poi tentare di ricostruirne un’altra partendo dalle fondamenta?
E chi, invece, si propone con l’intenzione di fare un maquillage dell’esistente abbattendo qualche inutile e antiestetico tramezzo ma lasciando inalterata la struttura della casa?
Ecco, dopo aver collocato le definizioni ai due nomi, essermi assicurato che nel sacco ci sia grano e non crusca, e partendo dal presupposto che non ho alcuna necessità di cambiare casa, se mi dovessi decidere a votare la mia preferenza, oltre per quanto sopra ma anche perché quando ci fu da rieleggere il Presidente Napolitano si assunse le sue responsabilità alla luce del sole, andrebbe a Civati.

In ogni caso si parla di tre personaggi la cui onorabilità e onestà al momento non è in discussione, come anche se in pista ci fosse stato Barca il mio dramma sarebbe meno intenso.
:salut
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Primarie PD

Messaggio da aquamoon » 06/12/2013, 20:05

Regmi ha scritto:
UnVeroTifoso ha scritto:Se elettore del PD chi voterai domenica prossima?
Altrimenti, chi vorresti vincesse?
Non ho ancora deciso se farlo; tuttora mi trovo in pieno dramma interiore perché, oltre al fatto che trovo poco accorto, anzi insensato, far votare il segretario di un partito anche chi non ne fa parte, nessuno dei tre, in antitesi con quanto avvenuto alle precedenti primarie, è riuscito a riscaldarmi il cuore, a indicarmi la luna attraverso l’illustrazione del “progetto Partito e Paese” che (forse) hanno in mente in caso di vittoria alle prossime elezioni.

In altro Topic si è letto che:
Cuperlo rappresenta la continuità, Civati la rivoluzione e Renzi il cambiamento. :wink
Bene, le definizioni ci stanno tutte; è il loro accostamento che mi solleva perplessità.
Non quella su Cuperlo (che boccio in partenza) tanto per scendere nel particolare, ma quelle su Civati e Renzi.
Chi dei due vuol provocare un cambiamento radicale, una trasformazione totale del modo di condurre il partito (a furia di fare cure snellenti il rischio che possa sfociare in anoressia è sempre in agguato) e della linea politica che finora ha espresso portandolo in una direzione finora sconosciuta?
In soldoni, chi vuole chiamare le ruspe per abbattere la casa per poi tentare di ricostruirne un’altra partendo dalle fondamenta?

E chi, invece, si propone con l’intenzione di fare un maquillage dell’esistente abbattendo qualche inutile e antiestetico tramezzo ma lasciando inalterata la struttura della casa?
Ecco, dopo aver collocato le definizioni ai due nomi, essermi assicurato che nel sacco ci sia grano e non crusca, e partendo dal presupposto che non ho alcuna necessità di cambiare casa, se mi dovessi decidere a votare la mia preferenza, oltre per quanto sopra ma anche perché quando ci fu da rieleggere il Presidente Napolitano si assunse le sue responsabilità alla luce del sole, andrebbe a Civati.

In ogni caso si parla di tre personaggi la cui onorabilità e onesta al momento non è in discussione, come anche se in pista ci fosse stato Barca il mio dramma sarebbe meno intenso.
:salut
Chi dei due ha chances di riuscire a fare quanto promesso?
Renzi o Civati?
A te risulta che Renzi, estraneo al gruppo dirigente del Partito e diventato famoso per volerlo rottamare, abbia in mente un maquillage estetico.
A me risulta che Civati, con sfumature diverse, abbia la stessa funzione della Puppato. Ieri bella, oggi bello... impossibile.
Non si vota, o almeno non si dovrebbe votare per chi la "spara più grossa", dovremmo votare per chi ha VERAMENTE l'arma per farlo, vogliamo continuare a dividerci?
Nessun problema, è dal 1972 che lo facciamo. Ogni volta che si "rischia" di vincere (e mi pare che tutti i media diano Renzi vincente) si fa di tutto per appannare la visuale con la creazione magica di leaders fino al giorno prima sconosciuti.
Bersani ha solato Renzi grazie alla gentile collaborazione di Vendola che il giorno dopo si è pure sfilato dalla coalizione senza che bersani facesse una smorfia.
Cuperlo (alter ego del solito Dalema già sponsor di Bersani) si è inventato un terribile competitor come il duro e puro ma sconosciuto Civati.
Lo schema è sempre lo stesso, fra i due contendenti, se non si vuole cambiare nulla, si inserisce una variabile e con l'attuale appeal politico, il "disturbatore" perchè funzioni, deve volare molto alto.

E' così che ha funzionato Grillo e così funzionerà Civati.
Grande Tomasi di Lampedusa.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Primarie PD

Messaggio da Regmi » 06/12/2013, 21:16

aquamoon ha scritto:
Regmi ha scritto:
UnVeroTifoso ha scritto:Se elettore del PD chi voterai domenica prossima?
Altrimenti, chi vorresti vincesse?
Non ho ancora deciso se farlo; tuttora mi trovo in pieno dramma interiore perché, oltre al fatto che trovo poco accorto, anzi insensato, far votare il segretario di un partito anche chi non ne fa parte, nessuno dei tre, in antitesi con quanto avvenuto alle precedenti primarie, è riuscito a riscaldarmi il cuore, a indicarmi la luna attraverso l’illustrazione del “progetto Partito e Paese” che (forse) hanno in mente in caso di vittoria alle prossime elezioni.

In altro Topic si è letto che:
Cuperlo rappresenta la continuità, Civati la rivoluzione e Renzi il cambiamento. :wink
Bene, le definizioni ci stanno tutte; è il loro accostamento che mi solleva perplessità.
Non quella su Cuperlo (che boccio in partenza) tanto per scendere nel particolare, ma quelle su Civati e Renzi.
Chi dei due vuol provocare un cambiamento radicale, una trasformazione totale del modo di condurre il partito (a furia di fare cure snellenti il rischio che possa sfociare in anoressia è sempre in agguato) e della linea politica che finora ha espresso portandolo in una direzione finora sconosciuta?
In soldoni, chi vuole chiamare le ruspe per abbattere la casa per poi tentare di ricostruirne un’altra partendo dalle fondamenta?

E chi, invece, si propone con l’intenzione di fare un maquillage dell’esistente abbattendo qualche inutile e antiestetico tramezzo ma lasciando inalterata la struttura della casa?
Ecco, dopo aver collocato le definizioni ai due nomi, essermi assicurato che nel sacco ci sia grano e non crusca, e partendo dal presupposto che non ho alcuna necessità di cambiare casa, se mi dovessi decidere a votare la mia preferenza, oltre per quanto sopra ma anche perché quando ci fu da rieleggere il Presidente Napolitano si assunse le sue responsabilità alla luce del sole, andrebbe a Civati.

In ogni caso si parla di tre personaggi la cui onorabilità e onesta al momento non è in discussione, come anche se in pista ci fosse stato Barca il mio dramma sarebbe meno intenso.
:salut
Chi dei due ha chances di riuscire a fare quanto promesso?
Renzi o Civati?
A te risulta che Renzi, estraneo al gruppo dirigente del Partito e diventato famoso per volerlo rottamare, abbia in mente un maquillage estetico.
A me risulta che Civati, con sfumature diverse, abbia la stessa funzione della Puppato. Ieri bella, oggi bello... impossibile.
Non si vota, o almeno non si dovrebbe votare per chi la "spara più grossa", dovremmo votare per chi ha VERAMENTE l'arma per farlo, vogliamo continuare a dividerci?
Nessun problema, è dal 1972 che lo facciamo. Ogni volta che si "rischia" di vincere (e mi pare che tutti i media diano Renzi vincente) si fa di tutto per appannare la visuale con la creazione magica di leaders fino al giorno prima sconosciuti.
Bersani ha solato Renzi grazie alla gentile collaborazione di Vendola che il giorno dopo si è pure sfilato dalla coalizione senza che bersani facesse una smorfia.
Cuperlo (alter ego del solito Dalema già sponsor di Bersani) si è inventato un terribile competitor come il duro e puro ma sconosciuto Civati.
Lo schema è sempre lo stesso, fra i due contendenti, se non si vuole cambiare nulla, si inserisce una variabile e con l'attuale appeal politico, il "disturbatore" perchè funzioni, deve volare molto alto.

E' così che ha funzionato Grillo e così funzionerà Civati.
Grande Tomasi di Lampedusa.
:salut
Mi hanno insegnato che se gli ideali, la visione della vita, i principi e altri punti cardine della nostra, in qualità di bipedi, esistenza diventano inconciliabili, piuttosto che litigare tutti i giorni è meglio dividersi.
Certo rimane sempre aperta la questione sul chi sia entrato in casa da estraneo e adesso vuole demolirla, ma è altro discorso che, credo, si affronterà alla bisogna.
Quello che al momento dò per certo, e nel limite delle possibilità che l'urna mi attribuisce, è che da casa mia (il csx) non me ne andrò senza batter ciglio.

Al quaglio (a proposito, chi era che lo scriveva spesso :scratch ),il vincere per vincere (per fare cosa e come non si capisce) non mi basta, non rientra nei miei canoni della visione politica. Ergo, all'idea che ad essere vincenti siano le mie aspettative (potenzialmente li ritengo ancora valide) io non ci rinuncio ne tanto meno le affido al primo "vuoto assoluto che passa" sol perché, alla stregua di un brocco dopato, è dato per vincente.
Almeno a me non basta in quanto proverei, pur abitando da sempre la stessa casa, le stesse sensazioni che prova un ospite non gradito.
:salut
PS- con quella mossa Bersani si è, intelligentemente, coperto un pochetto l'ala sx che, invece, con il Sindaco (vedi la sua posizione con la CGIL)
andrà altrove....e se viene a mancare quell'apporto come riuscirà a vincere? con i voti dei Berlusconiani... o degli Albanesi e Cinesi in buon numero iscritti al partito last- minute? E, altro tema, in Europa in quale gruppo ci si collocherà?
Dai aqua, non puoi non notare la deriva fortemente centrista in atto, tale da far venire in mente la guerra delle tessere che si verificava ai bei tempi dei congressi democristiani.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Margio
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 125
Iscritto il: 11/05/2011, 16:47

Re: Primarie PD

Messaggio da Margio » 06/12/2013, 21:38

Regmi ha scritto:
UnVeroTifoso ha scritto:Se elettore del PD chi voterai domenica prossima?
Altrimenti, chi vorresti vincesse?
In ogni caso si parla di tre personaggi la cui onorabilità e onestà al momento non è in discussione, come anche se in pista ci fosse stato Barca il mio dramma sarebbe meno intenso.
:salut
Compagno Regmi, Barca a modo suo appoggia Civati... :thumright
Potremo votarlo più sollevati... :beer:
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Primarie PD

Messaggio da Regmi » 06/12/2013, 21:47

Margio ha scritto:
Regmi ha scritto:
UnVeroTifoso ha scritto:Se elettore del PD chi voterai domenica prossima?
Altrimenti, chi vorresti vincesse?
In ogni caso si parla di tre personaggi la cui onorabilità e onestà al momento non è in discussione, come anche se in pista ci fosse stato Barca il mio dramma sarebbe meno intenso.
:salut
Compagno Regmi, Barca a modo suo appoggia Civati... :thumright
Potremo votarlo più sollevati... :beer:
Gli originali offrono più garanzie. :wink
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Re: Primarie PD

Messaggio da UnVeroTifoso » 06/12/2013, 21:56

Margio ha scritto: Compagno Regmi, Barca a modo suo appoggia Civati... :thumright
Potremo votarlo più sollevati... :beer:
Compagno Margio, Barca è assolutamente vicino a Civati! :thumleft
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
Margio
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 125
Iscritto il: 11/05/2011, 16:47

Re: Primarie PD

Messaggio da Margio » 06/12/2013, 21:57

aquamoon ha scritto:
Regmi ha scritto:
UnVeroTifoso ha scritto:Se elettore del PD chi voterai domenica prossima?
Altrimenti, chi vorresti vincesse?
Non ho ancora deciso se farlo; tuttora mi trovo in pieno dramma interiore perché, oltre al fatto che trovo poco accorto, anzi insensato, far votare il segretario di un partito anche chi non ne fa parte, nessuno dei tre, in antitesi con quanto avvenuto alle precedenti primarie, è riuscito a riscaldarmi il cuore, a indicarmi la luna attraverso l’illustrazione del “progetto Partito e Paese” che (forse) hanno in mente in caso di vittoria alle prossime elezioni.

In altro Topic si è letto che:
Cuperlo rappresenta la continuità, Civati la rivoluzione e Renzi il cambiamento. :wink
Bene, le definizioni ci stanno tutte; è il loro accostamento che mi solleva perplessità.
Non quella su Cuperlo (che boccio in partenza) tanto per scendere nel particolare, ma quelle su Civati e Renzi.
Chi dei due vuol provocare un cambiamento radicale, una trasformazione totale del modo di condurre il partito (a furia di fare cure snellenti il rischio che possa sfociare in anoressia è sempre in agguato) e della linea politica che finora ha espresso portandolo in una direzione finora sconosciuta?
In soldoni, chi vuole chiamare le ruspe per abbattere la casa per poi tentare di ricostruirne un’altra partendo dalle fondamenta?

E chi, invece, si propone con l’intenzione di fare un maquillage dell’esistente abbattendo qualche inutile e antiestetico tramezzo ma lasciando inalterata la struttura della casa?
Ecco, dopo aver collocato le definizioni ai due nomi, essermi assicurato che nel sacco ci sia grano e non crusca, e partendo dal presupposto che non ho alcuna necessità di cambiare casa, se mi dovessi decidere a votare la mia preferenza, oltre per quanto sopra ma anche perché quando ci fu da rieleggere il Presidente Napolitano si assunse le sue responsabilità alla luce del sole, andrebbe a Civati.

In ogni caso si parla di tre personaggi la cui onorabilità e onesta al momento non è in discussione, come anche se in pista ci fosse stato Barca il mio dramma sarebbe meno intenso.
:salut
Chi dei due ha chances di riuscire a fare quanto promesso?
Renzi o Civati?
A te risulta che Renzi, estraneo al gruppo dirigente del Partito e diventato famoso per volerlo rottamare, abbia in mente un maquillage estetico.
A me risulta che Civati, con sfumature diverse, abbia la stessa funzione della Puppato. Ieri bella, oggi bello... impossibile.
Non si vota, o almeno non si dovrebbe votare per chi la "spara più grossa", dovremmo votare per chi ha VERAMENTE l'arma per farlo, vogliamo continuare a dividerci?
Nessun problema, è dal 1972 che lo facciamo. Ogni volta che si "rischia" di vincere (e mi pare che tutti i media diano Renzi vincente) si fa di tutto per appannare la visuale con la creazione magica di leaders fino al giorno prima sconosciuti.
Bersani ha solato Renzi grazie alla gentile collaborazione di Vendola che il giorno dopo si è pure sfilato dalla coalizione senza che bersani facesse una smorfia.
Cuperlo (alter ego del solito Dalema già sponsor di Bersani) si è inventato un terribile competitor come il duro e puro ma sconosciuto Civati.
Lo schema è sempre lo stesso, fra i due contendenti, se non si vuole cambiare nulla, si inserisce una variabile e con l'attuale appeal politico, il "disturbatore" perchè funzioni, deve volare molto alto.

E' così che ha funzionato Grillo e così funzionerà Civati.
Grande Tomasi di Lampedusa.
:salut
Aqua, il parallelismo Grillo-Civati è molto ingeneroso nei confronti del secondo.
Seguo Pippo sul blog da almeno un lustro e credo abbia seguito fino ad oggi un percorso lineare e coerente.
Mi auguro vivamente che Matteo Renzi da giorno 9 porti avanti con decisione i suoi propositi di qualche mese fa...anche se i "soccorritori del vincitore" che ha imbarcato mi lasciano molto perplesso...
Comunque credo che i prossimi 6 mesi saranno decisivi per il Partito Democratico....cioè per l'Italia...
Un caro saluto con immutata stima... :salut
Margio
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 125
Iscritto il: 11/05/2011, 16:47

Re: Primarie PD

Messaggio da Margio » 06/12/2013, 22:04

Regmi ha scritto: Gli originali offrono più garanzie. :wink
Fabrizio Barca in ogni caso sarà una risorsa molto importante per il paese nei prossimi anni... :scrolleye:
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Primarie PD

Messaggio da aquamoon » 06/12/2013, 22:45

Margio ha scritto: Aqua, il parallelismo Grillo-Civati è molto ingeneroso nei confronti del secondo.
Seguo Pippo sul blog da almeno un lustro e credo abbia seguito fino ad oggi un percorso lineare e coerente.
Mi auguro vivamente che Matteo Renzi da giorno 9 porti avanti con decisione i suoi propositi di qualche mese fa...anche se i "soccorritori del vincitore" che ha imbarcato mi lasciano molto perplesso...
Comunque credo che i prossimi 6 mesi saranno decisivi per il Partito Democratico....cioè per l'Italia...
Un caro saluto con immutata stima... :salut
Sarà pure ingeneroso ma la parte in commedia è la stessa, ovvero impedire che il leader della sinistra di turno vinca.
Anche Grillo, a suo modo, segue da un lustro un percorso lineare... il cui sbocco è stato quello che conosciamo, 8 milioni di voti immobilizzati al solo scopo di riesumare il Pdl.
Renzi ha un consenso che supera i tradizionali confini della sinistra storica. E' vero.
Non capisco perchè la cosa e cioè il fatto che il PD possa sfondare al centro e quindi allargare la base del proprio consenso sia vista quasi come una iattura innominabile.
Questa l'ho ritrovata facendo ordine nel baule dei miei ricordi giovanili, una vecchia pagina di un giornale il cui solo nome già da solo inorgogliva. A proposito del contendere, ovvero del consenso, così scriveva un tale Enrico Berlinguer su una fanzine dell'epoca (Rinascita ottobre 1973):
"Del “consenso” la profonda trasformazione della società per via democratica ha bisogno in un significato assai preciso: in Italia essa può realizzarsi solo come rivoluzione della grande maggioranza della popolazione; e solo a questa condizione, “consenso e forza” si integrano e possono divenire una realtà invincibile."
Lui, quel tale Berlinguer, pensava a crescere per diventare invincibile e per questo non esitava a "compromettersi storicamente" con tale Aldo Moro che non a caso venne fatto fuori per impedire che ciò avvenisse.
Renzi dice, in fiorentino e molto più sgangheratamente, la stessa identica cosa:
dobbiamo allargare la base del nostro consenso per diventare forti.
Piace a destra? Piace a sinistra? Piace al centro? Piace un po' a tutti?
Attenti, così si rischia di uscire dalla riserva in cui CI siamo confinati da anni.
Attenzione, si rischia di diventare un partito moderno, l'apparato che sta lì da 30 anni si potrebbe crucciare.
:salut



...
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Primarie PD

Messaggio da Regmi » 06/12/2013, 23:01

Margio ha scritto:
Regmi ha scritto: Gli originali offrono più garanzie. :wink
Fabrizio Barca in ogni caso sarà una risorsa molto importante per il paese nei prossimi anni... :scrolleye:
Più che crederlo lo spero.
E' un'ancora dove ci può attaccare con un minimo di tranquillità.

Uno dei pochi personaggi, se non l'unico, che si è posto il problema del perché, in tanti, in silenzio anche se feriti, giorno dopo giorno si sono allontanati fino a lasciare del tutto.
Ossia perché si è sempre più pensato quasi esclusivamente alla vittoria che a sua volta garantisce potere, visibilità e qualche altra cosuccia di poco nobile. Il cosa fosse necessario fare e il come veniva dopo....per poi accorgersene che la forbice tra rappresentanti e rappresentati non si riusciva più a chiuderla.
:salut
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Primarie PD

Messaggio da Regmi » 06/12/2013, 23:24

aquamoon ha scritto:
Margio ha scritto: Aqua, il parallelismo Grillo-Civati è molto ingeneroso nei confronti del secondo.
Seguo Pippo sul blog da almeno un lustro e credo abbia seguito fino ad oggi un percorso lineare e coerente.
Mi auguro vivamente che Matteo Renzi da giorno 9 porti avanti con decisione i suoi propositi di qualche mese fa...anche se i "soccorritori del vincitore" che ha imbarcato mi lasciano molto perplesso...
Comunque credo che i prossimi 6 mesi saranno decisivi per il Partito Democratico....cioè per l'Italia...
Un caro saluto con immutata stima... :salut
Sarà pure ingeneroso ma la parte in commedia è la stessa, ovvero impedire che il leader della sinistra di turno vinca.
Anche Grillo, a suo modo, segue da un lustro un percorso lineare... il cui sbocco è stato quello che conosciamo, 8 milioni di voti immobilizzati al solo scopo di riesumare il Pdl.
Renzi ha un consenso che supera i tradizionali confini della sinistra storica. E' vero.
Non capisco perchè la cosa e cioè il fatto che il PD possa sfondare al centro e quindi allargare la base del proprio consenso sia vista quasi come una iattura innominabile.
Questa l'ho ritrovata facendo ordine nel baule dei miei ricordi giovanili, una vecchia pagina di un giornale il cui solo nome già da solo inorgogliva. A proposito del contendere, ovvero del consenso, così scriveva un tale Enrico Berlinguer su una fanzine dell'epoca (Rinascita ottobre 1973):
"Del “consenso” la profonda trasformazione della società per via democratica ha bisogno in un significato assai preciso: in Italia essa può realizzarsi solo come rivoluzione della grande maggioranza della popolazione; e solo a questa condizione, “consenso e forza” si integrano e possono divenire una realtà invincibile."
Lui, quel tale Berlinguer, pensava a crescere per diventare invincibile e per questo non esitava a "compromettersi storicamente" con tale Aldo Moro che non a caso venne fatto fuori per impedire che ciò avvenisse.
Renzi dice, in fiorentino e molto più sgangheratamente, la stessa identica cosa:
dobbiamo allargare la base del nostro consenso per diventare forti.
Piace a destra? Piace a sinistra? Piace al centro? Piace un po' a tutti?
Attenti, così si rischia di uscire dalla riserva in cui CI siamo confinati da anni.
Attenzione, si rischia di diventare un partito moderno, l'apparato che sta lì da 30 anni si potrebbe crucciare.
:salut



...
Probabilmente perché quel passaggio lo interpreto in maniera diversa, con la figura di Renzi non vedo il nesso aqua.
Arrivo:
Quando Enrico accennava alla rivoluzione da realizzare attraverso la trasformazione della società, intendeva dire che era necessario portare la popolazione verso le posizioni del PCI attraverso una grande opera di tipo culturale. Una delle tante rimaste li a futura memoria.
Ergo esattamente l'opposto della direzione in cui va Matteo nostro.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Primarie PD

Messaggio da reggino » 07/12/2013, 12:03

Margio ha scritto:[quote

Compagno Regmi, Barca a modo suo appoggia Civati... :thumright
Potremo votarlo più sollevati... :beer:
scusate ma come mai alle passate primarie avete votato Bersani,e ora Cuperlo vi fa tanto schifo??Quale è la differenza tra i due??a me non sembrano così tanto lontani,anzi io trovo più colto e più preparato Cuperlo,e meno sensibile ai richiami della Merkel.Oltre ad avere qualche grammo di sinistra in più,rispetto a bersani,nel su dna.Lo chiedo per curiosità,non per altro.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Rispondi