Il posto fisso? Che monotonia ......

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da kurohata » 19/02/2012, 10:39

doddi te le suono!!! :twisted:
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da doddi » 19/02/2012, 10:42

kurohata ha scritto:doddi te le suono!!! :twisted:

:lol: :lol: :lol: :lol: ciupa
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
rca
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1951
Iscritto il: 03/05/2011, 10:12
Località: You can checkout any time you like, But you can never leave!

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da rca » 19/02/2012, 11:01

kurohata ha scritto:il liutaio
sei bravo?
ho da sistemare una chitarra
E quindi? Ma poi, fondamentalmente...tu, chi cazzo sei? (cit.)
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da aquamoon » 19/02/2012, 11:30

doddi ha scritto: ...

Buon proseguimento vado a lavorare.

Pure di domenica?
:o.o:

A te non capita ?
Capita a tutti... prima o poi... ma non è questo il problema.
Ci hanno "rimbambito" con una filosofia dove il lavoro non soltanto è il centro della vita ma diventa per alcuni l'unica ragion d'essere.
Il lavoro nobilita l'uomo, dicono, (anche se qualcuno spiritosamente o intelligentemente aggiunge... e lo rende simile agli animali),
e con questa bella motivazione non solo giustificano ritmi di lavoro il cui unico risultato è quello di aumentare a dismisura la produzione di beni e servizi che dovranno trovare acquirenti sempre più numerosi (da quì le crisi cicliche) ma,
beffa delle beffe,
inorgogliscono quegli sventurati che, dopo aver portato a casa la pagnotta, devono trovare i soldi per comprare il quarto telefonino, il terzo televisore, la vasca idromassaggio, l'iphone 25.000 S, le hogan o il jeans swarosky...
Conosco gente che voi umani...
gente fiera di non andare in ferie da 4-5 anni,
gente contenta di fare un doppio lavoro,
gente che trova pace soltanto in ufficio,
gente che non scambia una parola con i propri figli, perchè gli orari non combaciano e... sabato e domenica si lavora ch'è una meraviglia.
Nelle Sacre Scritture leggiamo che anche Dio il settimo giorno si riposò, pure Lui.
Noi invece, quasi ci vergognamo se oziamo. Il "passeggiare la mattina per essere liberi il pomeriggio" fino ad ieri invidiato è diventato sinonimo d'inutilità sociale come se, veramente, il senso della vita fosse quello di lavorare.
Lavorare per mangiare e non mangiare per lavorare, rinunciare al superfluo o al non strettamente necessario e sostituirlo con una sana giornata "senza far niente" ovvero, stare insieme al proprio partner, magari parlarci un po'..., giocare con i propri figli, regredire (almeno di domenica) fino a tornare bambini, godendo e non pensando ad altro... se non a se stessi,
prendersi cura di sè,
Vivere.
Potremmo, grazie alla miriade di schiavi al nostro servizio (lavatrice, lavastoviglie, telecomandi, robot di tutti i tipi e per tutte le necessità... avere tempo, tanto più tempo, per noi e per i nostri affetti,
potremmo ma non lo facciamo, preferiamo lavorare perchè se lavoriamo di più possiamo avere di più, e che non si abbia il tempo per vedersi un film o per andare a vedere una mostra, non importa... lo faremo dopo, quando avremo tempo...
mai.
Anni fa mi capitò per le mani un libro di Bertrand Russell il cui titolo era "Elogio dell'ozio"...,
se riesci a trovare un paio d'ore libere da impegni, leggilo.
Buon proseguimento vado Scilla a guardare il mare.
:salut

:wink
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da kurohata » 19/02/2012, 11:32

rca ha scritto:
kurohata ha scritto:il liutaio
sei bravo?
ho da sistemare una chitarra
che chitarra? elettrica? acustica? (comunque messagi privati che stiamo andando oltremodo fuori topic) :D
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da doddi » 19/02/2012, 11:55

aquamoon ha scritto:
doddi ha scritto: ...

Buon proseguimento vado a lavorare.

Pure di domenica?
:o.o:

A te non capita ?
Capita a tutti... prima o poi... ma non è questo il problema.
Ci hanno "rimbambito" con una filosofia dove il lavoro non soltanto è il centro della vita ma diventa per alcuni l'unica ragion d'essere.
Il lavoro nobilita l'uomo, dicono, (anche se qualcuno spiritosamente o intelligentemente aggiunge... e lo rende simile agli animali),
e con questa bella motivazione non solo giustificano ritmi di lavoro il cui unico risultato è quello di aumentare a dismisura la produzione di beni e servizi che dovranno trovare acquirenti sempre più numerosi (da quì le crisi cicliche) ma,
beffa delle beffe,
inorgogliscono quegli sventurati che, dopo aver portato a casa la pagnotta, devono trovare i soldi per comprare il quarto telefonino, il terzo televisore, la vasca idromassaggio, l'iphone 25.000 S, le hogan o il jeans swarosky...
Conosco gente che voi umani...
gente fiera di non andare in ferie da 4-5 anni,
gente contenta di fare un doppio lavoro,
gente che trova pace soltanto in ufficio,
gente che non scambia una parola con i propri figli, perchè gli orari non combaciano e... sabato e domenica si lavora ch'è una meraviglia.
Nelle Sacre Scritture leggiamo che anche Dio il settimo giorno si riposò, pure Lui.
Noi invece, quasi ci vergognamo se oziamo. Il "passeggiare la mattina per essere liberi il pomeriggio" fino ad ieri invidiato è diventato sinonimo d'inutilità sociale come se, veramente, il senso della vita fosse quello di lavorare.
Lavorare per mangiare e non mangiare per lavorare, rinunciare al superfluo o al non strettamente necessario e sostituirlo con una sana giornata "senza far niente" ovvero, stare insieme al proprio partner, magari parlarci un po'..., giocare con i propri figli, regredire (almeno di domenica) fino a tornare bambini, godendo e non pensando ad altro... se non a se stessi,
prendersi cura di sè,
Vivere.
Potremmo, grazie alla miriade di schiavi al nostro servizio (lavatrice, lavastoviglie, telecomandi, robot di tutti i tipi e per tutte le necessità... avere tempo, tanto più tempo, per noi e per i nostri affetti,
potremmo ma non lo facciamo, preferiamo lavorare perchè se lavoriamo di più possiamo avere di più, e che non si abbia il tempo per vedersi un film o per andare a vedere una mostra, non importa... lo faremo dopo, quando avremo tempo...
mai.
Anni fa mi capitò per le mani un libro di Bertrand Russell il cui titolo era "Elogio dell'ozio"...,
se riesci a trovare un paio d'ore libere da impegni, leggilo.
Buon proseguimento vado Scilla a guardare il mare.
:salut

:wink
Condivisibile, ciascuno dovrebbe aver ben presenti le priorità, ma io avevo semplicemente scritto "capita" che presume casualità.
Per variare ti consiglio lo spettacolo che la natura vs. l'uomo ci ha offerto al porto di Saline, ci sono stato domenica scorsa
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da aquamoon » 19/02/2012, 12:26

doddi ha scritto:
Condivisibile, ciascuno dovrebbe aver ben presenti le priorità, ma io avevo semplicemente scritto "capita" che presume casualità.
Per variare ti consiglio lo spettacolo che la natura vs. l'uomo ci ha offerto al porto di Saline, ci sono stato domenica scorsa
Mi ci sono recato, in commosso pellegrinaggio, un mese fa.
Rappresentazione plastica del "chisti simu" e, per rimanere in tema, della follia dell'uomo che, potendo godersi l'oasi faunistica dei laghetti,
guardando e specchiandosi in quello che, allora giovane e innamorato, era per noi il mitico Caribe o il sognato Messico... quel mare azzurro davanti alla spiaggia di Riace... baratta i luoghi della memoria per scambiarli con un monumento all'inettudine degli industriali e all'ignavia degli indigeni. Ieri paradiso, oggi terra di nessuno, flebile confine tra il nulla ed il niente.
Oggi, non più giovane ma ancora innamorato, ci vado almeno una volta l'anno.
Il 2 novembre.
Marina grande oggi è uno spettacolo, regalati un sorriso, vieni a guardare il mare.
:salut

:wink
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
suonatore Jones

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da suonatore Jones » 19/02/2012, 12:39

aquamoon ha scritto: Anni fa mi capitò per le mani un libro di Bertrand Russell il cui titolo era "Elogio dell'ozio"...,

piccolo ot: uno dei più grandi pensatori di sempre. da studiare.
Avatar utente
Pickwick
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 433
Iscritto il: 11/05/2011, 15:46

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da Pickwick » 20/02/2012, 11:27

Stracquadanio ( ma dove l'ha preso sto cognome) non ha detto una cosa così falsa.
Sento molta retorica suk popolino che guadagna 500€ al mese ma io credo solo che la vita sia solo più cara.
Come dice straquamoon si lavora per pagarsi il televisore a Led, ma credo anche che si lavori solo per l'auto.
Con l'auto bisogna lavorare e chi come me da autonomo porta a casa 3.000-4.000€ a casa mensili oggi tra benzina
assicurazioni e manutenzioni varie rimane poco.
Il costo della vita è il problema, ma anche come li spendiamo i nostri quattrini.
C'è gente reale che guadagna 800-900€ al mese e che ne spende 200€ per le sigarette e altre 200€(molti di più) al videopoker.
Come non considerare sfigato una persona del genere?
Molti parlano di equità da reddito minimo garantito e vorrebbero un livellamento stile sovietico inizio secolo scorso,
ma io invece sono per pagnotta a tutti e i vizi ognuno se li paghi per se.
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da Lixia » 21/02/2012, 0:12

Miranda ha scritto: gli ammortizzatori sociali in Italia esistono solo per alcune categorie come gli operai, nel resto del mondo civile invece esiste un reddito minimo garantito perchè viene riconosciuta la dignità di ciascun cittadino, perché i sindacati si sono rivoltati a questa proposta del ministro Fornero? perché non istituire una cosa che esiste altrove e qui viene demonizzata? perché i sindacati che in 20 anni di berlusconismo sono stati zitti ora hanno capito che con questo provvedimento sarebbero finiti!!! è giusto che solo chi ha perso il lavoro venga in qualche modo aiutato, mentre solo in Italia è stata creata la parola inoccupato per cancellare centinaia di persone dalle liste dei disoccupati? gli inoccupati sono fantasmi, devono pagare i ticket sanitari e tutti i tributi pur non avendo nessun lavoro! è giusto questo?


cito solo questo ma ho letto anche gli interventi precedenti tuoi , strano a dirsi ma in linea teorica sono parzialmente d'accordo con te anche se ti dico , qui da me il reddito minimo garantito esiste ( anche se a certe condizioni per esempio uno dei criteri è che devi essere residente da almeno tre anni ) però io penso che neanche questa è la soluzione , a parte che vivere di reddito minimo o di sussidio di disoccupazione almeno per me è degradante ma purtroppo capita anche questo , mi spiego se passare da un lavoro all'altro significa per esempio fare la stagione per sei mesi in un posto e per sei mesi in un altro potrei anche essere daccordo , ma così ahimè non avviene più adesso purtroppo vuoi per la crisi, vuoi perchè i disoccupati son veramente tanti non è facile entrare nel mondo del lavoro e rimanerci , quello che io dico è che se ci fosse una continuità tra un lavoro e un altro mi potrebbe anche stare bene anche se a lungo andare specie se sei una donna ti stanca perchè te lo sogni di farti una famiglia , per esempio io per lavorare sono andata 1500 km da casa mia giusto ? Arrivo qui e mi faccio altri 40 km al giorno che andata è ritorno fanno 80 per sei mesi l'anno in un posto e poi se mi va bene per altri sei mesi me ne faccio, che ne so, 60 e sessanta uguale centoventi in un altro , ok non ho famiglia però! Te lo immagini avere un marito e un figlio , lavorare su turni di 6-9-6-6-9 H a settimana e star due giorni a casa ( sono i miei turni e non sono uguali tutte le quattro settimane del mese, anche se io non avendo famiglia per il momento do anche la disponibilità sia ai notturni che ad uno dei due riposi settimanali ) . Significa che esci di casa alle 5 e mezzo del mattino e non sai a che ora rientri il più delle volte , o esci di casa alle 11 del mattino e idem non sai a che ora rientri , o ancora esci di casa alle 3 del pomeriggio e non sai a che ora della notte rientrerai. Ho un fidanzato che lavora su turni e vedersi è veramente faticoso , ma non mi lamento perchè comunque lavoro , ma non è detto che tutti gli anni sia così. E se per esempio volessi farmi una pensione integrativa? L'altro giorno sono andata alla posta a vedere se potevo farmi un fondo pensionistico visto che i soldi che ho messo da parte vorrei non spenderli ...niente non ho un lavoro a tempo indeterminato questa è stata la risposta o almeno non ho un contratto di almeno 4 anni , poi non importa se io tutto l'anno lavoro o no, il punto è che che scado e mi prorogano oppure scado e mi chiamano da un altra parte , o ancora scado sto a casa due o tre mesi ( in cui per altro faccio altri lavori di genere diverso) e poi ricomincio col mio consueto lavoro . Ma va bene , ma in una società così come è strutturata la nostra essere precario è veramente difficile e discriminante, è non significa essere fissati col posto fisso, però in linea teorica il tuo discorso è bello a me piace ma è utopia , dovrebbero cambiare troppe cose e in veramente poco tempo .... e ciò la vedo una cosa molto difficile .

Per cui mi piacerebbe che chi ci governa fosse più realista è questo il punto.


Ps. senza contare come agisce sulla tua stabilità mentale il periodo prima della fine di un contratto che non sai se , quando e per quanto tempo lavorerai , ogni tot mesi un travaglio del genere ti snerva per pochi anni di fila, pensa che conosco gente che da una decina di anni fa sta trafila.
Ultima modifica di Lixia il 21/02/2012, 0:23, modificato 4 volte in totale.
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da Lixia » 21/02/2012, 12:29

@Miranda

http://www.metronews.it/master.php?pagi ... tizia=1592" onclick="window.open(this.href);return false;


e il discorso delle stabilizzazioni come lo vedi tu?

Un Comune in cui ho fatto un concorso e mi sono posizionata di ruolo in graduatoria non mi ha mai chiamato per via del blocco delle assunzioni ( e ci può stare) nel pubblico impiego e ha prorogato uno a tempo determinato ( che avevano già dentro da un anno) fino a tre anni , che per altro questo tipo era subito dopo di me in graduatoria , ecco, se passano le stabilizzazioni , io quel concorso l'ho fatto inutilmente, ho studiato per niente, perchè tanto dopo i tre anni magari stabilizzeranno lui che per altro a suo tempo fu chiamato a lavorare prima del concorso con chiamata diretta.

In generale vedrei anche bene le stabilizzazioni, ma poi egoisticamente mi fanno incaxxare come non mai perchè mi sembra sminuito il merito di chi invece ci prova ad entrare nel mondo del lavoro e magari ha più merito di chi è dentro da anni e va avanti a proroghe.
E poi ok in base alle parole della Fornero e alle misure che hanno intenzione di prendere con riferimento alle stabilizzazioni allora il posto fisso non fa poi tanto schifo neanche per loro se vogliono incentivare le aziende ad assumere stabilmente.
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
Avatar utente
Miranda
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 485
Iscritto il: 11/05/2011, 13:34

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da Miranda » 22/02/2012, 15:20

Lixia ha scritto:
Miranda ha scritto: gli ammortizzatori sociali in Italia esistono solo per alcune categorie come gli operai, nel resto del mondo civile invece esiste un reddito minimo garantito perchè viene riconosciuta la dignità di ciascun cittadino, perché i sindacati si sono rivoltati a questa proposta del ministro Fornero? perché non istituire una cosa che esiste altrove e qui viene demonizzata? perché i sindacati che in 20 anni di berlusconismo sono stati zitti ora hanno capito che con questo provvedimento sarebbero finiti!!! è giusto che solo chi ha perso il lavoro venga in qualche modo aiutato, mentre solo in Italia è stata creata la parola inoccupato per cancellare centinaia di persone dalle liste dei disoccupati? gli inoccupati sono fantasmi, devono pagare i ticket sanitari e tutti i tributi pur non avendo nessun lavoro! è giusto questo?


cito solo questo ma ho letto anche gli interventi precedenti tuoi , strano a dirsi ma in linea teorica sono parzialmente d'accordo con te
strano a dirsi? :D per quel che mi ricordo eravamo in linea su tante cose, è su altre che ci siamo discostate ma ora non c'entrano :fifi:

tornando al tuo discorso, comprendo bene i tuoi dubbi e sono legittimi, perché ti hanno dato un lavoro precario, cioè il nostro stato ormai quando crea lavoro è sempre precario! quel che mi auguro chiedendo a gran voce che facciano come in Danimarca per esempio, è che lo facciano bene, non certo ampliando tutti questi problemi logitistici di spostamenti vari che hai descritto così bene, intanto per come la vedo io e per quel che so, mobilità non vuol dire andarsene a 1500 km da casa (io ne farò il doppio per dire..) e lavorare precariamente con una divisa addosso (voglio dire..sei vigile giusto? lo stato ti tutela a metà benchè lo rappresenti con una divisa :oo: ) mobilità è avere un lavoro di tot periodo, passare ad un altro di eguale valore, ed essere ammortizzati nel periodo di non lavoro perché la vita, le bollette e le spese ci sono lo stesso quando non si lavora! questo non è utopia, se vogliono farlo bene gli esempi da seguire ci sono, purtroppo sto vedendo i sindacati remare contro, come sempre, mai li ho visti da parte dei problemi veri della gente, difendono solo una loro arcaica ideologia :surprice:
Immagine

L’arte tutta reggina di glorificare ciò che non fu, obliando quello che è realmente stato.[cit.]
Avatar utente
Miranda
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 485
Iscritto il: 11/05/2011, 13:34

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da Miranda » 22/02/2012, 15:24

Lixia ha scritto:@Miranda

http://www.metronews.it/master.php?pagi ... tizia=1592" onclick="window.open(this.href);return false;


e il discorso delle stabilizzazioni come lo vedi tu?

Un Comune in cui ho fatto un concorso e mi sono posizionata di ruolo in graduatoria non mi ha mai chiamato per via del blocco delle assunzioni ( e ci può stare) nel pubblico impiego e ha prorogato uno a tempo determinato ( che avevano già dentro da un anno) fino a tre anni , che per altro questo tipo era subito dopo di me in graduatoria , ecco, se passano le stabilizzazioni , io quel concorso l'ho fatto inutilmente, ho studiato per niente, perchè tanto dopo i tre anni magari stabilizzeranno lui che per altro a suo tempo fu chiamato a lavorare prima del concorso con chiamata diretta.

In generale vedrei anche bene le stabilizzazioni, ma poi egoisticamente mi fanno incaxxare come non mai perchè mi sembra sminuito il merito di chi invece ci prova ad entrare nel mondo del lavoro e magari ha più merito di chi è dentro da anni e va avanti a proroghe.
E poi ok in base alle parole della Fornero e alle misure che hanno intenzione di prendere con riferimento alle stabilizzazioni allora il posto fisso non fa poi tanto schifo neanche per loro se vogliono incentivare le aziende ad assumere stabilmente.
appunto come dicevo su, questi accordi se ci saranno nasceranno grazie ai sindacati, che tutto fanno tranne le cose giuste! non sono d'accordo come te su questo lato, spero che il ministro Fornero non ceda, altrimenti sbaglierà alla grande, questo è sicuro! In buona sostanza ci vuole poco a dare merito a chi ce l'ha, mentre invece vogliono salvare capra e cavoli..c'è poco da fare! :na:
Immagine

L’arte tutta reggina di glorificare ciò che non fu, obliando quello che è realmente stato.[cit.]
Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da Paolo_Padano » 23/02/2012, 19:29

chiedete a questi se è monotono

http://www.repubblica.it/politica/2012/ ... -30390813/" onclick="window.open(this.href);return false;
Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"
Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da Paolo_Padano » 24/02/2012, 23:24

mi chiedo con tutti i servizi scarsi che abbiamo in italia sono giustificati questi super stipendi
Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"
Avatar utente
Miranda
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 485
Iscritto il: 11/05/2011, 13:34

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da Miranda » 24/02/2012, 23:53

Paolo_Padano ha scritto:mi chiedo con tutti i servizi scarsi che abbiamo in italia sono giustificati questi super stipendi
Edit Lilleuro
Immagine

L’arte tutta reggina di glorificare ciò che non fu, obliando quello che è realmente stato.[cit.]
rca
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1951
Iscritto il: 03/05/2011, 10:12
Località: You can checkout any time you like, But you can never leave!

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da rca » 25/02/2012, 18:46

Miranda ha scritto:
Paolo_Padano ha scritto:mi chiedo con tutti i servizi scarsi che abbiamo in italia sono giustificati questi super stipendi
Edit Lilleuro
Edit Lilleuro
E quindi? Ma poi, fondamentalmente...tu, chi cazzo sei? (cit.)
Avatar utente
Lilleuro
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9195
Iscritto il: 11/05/2011, 14:32
Località: Roma

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da Lilleuro » 25/02/2012, 19:36

Evitiamo le provocazioni, grazie
Come si dorme non è importante, come si è svegli è importante

Cit. Vadinho
Avatar utente
Miranda
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 485
Iscritto il: 11/05/2011, 13:34

Re: Il posto fisso? Che monotonia ......

Messaggio da Miranda » 25/02/2012, 23:09

Lilleuro ha scritto:Evitiamo le provocazioni, grazie
eppure mi tocca ripetere purtroppo perché è la verità..se lo dice la legge c'è poco da fare, che piaccia o no! :thumright anche nel dubbio posto qua
Paolo_Padano ha scritto:mi chiedo con tutti i servizi scarsi che abbiamo in italia sono giustificati questi super stipendi
aggiungo che noi comuni mortali non possiamo saperle queste cose ma solo accettarle, per dogma :zip:
Immagine

L’arte tutta reggina di glorificare ciò che non fu, obliando quello che è realmente stato.[cit.]
Rispondi