No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

rorschach
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 494
Iscritto il: 22/06/2011, 23:54

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da rorschach » 16/02/2012, 0:15

mubald ha scritto:
Allora non mi spiego.Sto dicendo che ormai il momento giusto ,per molti,non lo trovi mai.Perche' se avessimo avuto un'economia allo stratop,si sarebbe detto di non farle per gli appalti,chi mangia,chi ruba ecc.Quindi sei in una condizione per cui come fai oggi,domani ,fra 10 o 100 anni non va bene.Questa e' l'Italia che non vuole crescere,che vuole rimanere uguale a se stessa,che ha paura ecc.Ed e' l'Italia in cui Monti e c.si preoccupano di far fare sacrifici a tutti tranne che a due categorie,ma guarda un po'.I politici che si proteggono tra di loro,senza differenze tra maggioranza e opposizione quando si parla dei loro interessi,e le banche che hanno il n°1 a capo del governo.Aggiungo poi che Monti si e' comportato nei confronti del mondo dello sport da grandissimo maleducato,visto che per lui era NO da tempo e si e' ridotto all'ultimo,facendo fare attesa di ore al Coni e al comitato.Ma chi si crede di essere ,Dio in terra?Io ad uno cosi' lo manderei ,solo per quello,riccamente a farsi fare in culo
Ma cosa stai dicendo? Ci siamo candidati diverse volte alle olimpiadi negli ultimi anni. 1988 e 1992 Cortina d'Ampezzo, 1998 Aosta, 2004 Roma, 2006 Torino (vinta).

Se saltiamo qualche giro di candidature non può farci che bene, al momento :salut

Ma poi come si fa a lamentarsi di Monti che fa gli interessi delle banche, quando fino all'altro ieri c'era la cricca al potere che si mangiava miliardi in appalti per ogni evento del cavolo :muro:
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3892
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da mubald » 16/02/2012, 9:06

Dal sito http://www.coni.it" onclick="window.open(this.href);return false; la lettera di oggi di Petrucci di cui sottoscrivo anche le virgole:

Il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Petrucci, ha scritto oggi una lettera aperta al mondo dello sport italiano. Ecco il testo.



"Oggi è un giorno triste nella storia dello sport italiano. Ieri infatti il Governo Italiano ha deciso di non firmare la lettera di garanzia richiesta dal CIO per accogliere la candidatura di Roma ai Giochi Olimpici del 2020. Non entro nel merito della decisione del Presidente del Consiglio, che l'ha motivata con considerazioni di carattere esclusivamente economico, connesse alla situazione del Paese. Il mondo dello sport è consapevole di aver fatto la sua parte in modo perfetto, come lo stesso Presidente del Consiglio ha affermato sia davanti al dottor Letta, al Sindaco Alemanno, al Presidente Pescantee a me, sia più volte nel corso della giornata di ieri.

Fin dalla presentazione della candidatura il Coni e il Comitato Promotore di Roma 2020 hanno fatto tutto nella più totale correttezza, trasparenza e sintonia col Governo. Ci era stato detto che la candidatura sarebbe stata appoggiata a patto che uno studio di compatibilità economica avesse dimostrato la sostenibilità del progetto. E' stata, così, nominata dal Governo una Commissione di studio, presieduta dal Prof. Fortis e coordinata dal membro CIO, Franco Carraro, ed è stata altresì incaricata, con pagamento a carico della Presidenza del Consiglio, una società (Prometeia) per il supporto tecnico alla realizzazione di tale studio. Studio che ha dimostrato la piena compatibilità del progetto. Quello realizzato è un prodotto di qualità, che ha ottenuto, via via, il riconoscimento della Commissione presieduta dal professor Fortis; l'apprezzamento della Società americana Helios (già partner di candidature olimpiche vincenti come Pechino, Vancouver, Sochi e Pyeongchang), nonché il riconoscimento indiretto da 6 grandi aziende di consulenza strategica e studi legali che hanno lavorato gratis mettendo a disposizione una trentina di risorse umane e mezzi strumentali.

In queste condizioni avevamo tutte le carte in regola, per tentare, con possibilità di successo, di riportare in Italia i Giochi Olimpici e Paralimpici 60 anni dopo Roma 60. Abbiamo tutti lavorato con onore, onestà e massima buona volontà per tale traguardo. Lo stesso Presidente del Consiglio, al termine del Consiglio dei Ministri e in altre occasioni di commento, non ha messo in dubbio la bontà dei progetti presentanti né si è riferito a timori circa l'affidabilità della realizzazione di tutte le opere previste, anzi ha avuto modo di ribadire l'importanza di avere mete ambiziose. Anche il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, pur considerando con la massima attenzione le preoccupazioni e le ragioni poste a base della decisione del Governo ha apprezzato l'approccio del mondo dello sport nel progettare la candidatura italiana, comprendendo lo sforzo con cui esso si era predisposto alla massima competizione internazionale. Il Capo dello Stato ha manifestato altresì la convinzione che tale slancio avrà modo di esprimersi attraverso tutte le possibili iniziative che non mancheranno per valorizzare le energie e le potenzialità dello sport italiano.

Anche dopo questa esperienza, sono più che mai orgoglioso di rappresentare lo sport italiano, quello stesso sport che produce atleti vincenti, di cui il Paese deve essere fiero, visto che sul campo siamo da anni nella Top Ten dello sport mondiale. E approfitto di quest'occasione per prendere le distanze una volta per tutte da chi senza alcuna conoscenza del progetto, e senza l'umiltà di approcciarsi per conoscerlo, ha contrastato Roma 2020 con motivazioni inaccettabili e di più disparata natura. Inoltre è ora di finirla di associare puntualmente le manifestazioni sportive a scandali e malaffare. Lo sport non è più disposto a pagare questo pegno. Il malaffare non riguarda lo sport italiano che ha sempre mostrato un alto livello organizzativo internazionale (basti vedere, da ultimo, quanto di buono abbiamo fatto per far giocare Italia-Inghilterra di rugby sabato mentre altrove hanno rimandato a casa tutti gli spettatori convenuti). La scelta di abbinare le manifestazioni sportive in senso stretto ad altri investimenti poco legati alle gare o a progettazioni faraoniche, così come la dislocazione degli impianti secondo logiche di distribuzione politico-territoriali, va imputata alle autorità che via via hanno preso tali decisioni, decisioni che lo sport ha finito sempre col subire.

E' evidente che i nostri sforzi non sono bastati. Ma io, il Coni, il Segretario Raffaele Pagnozzi, tutti i miei collaboratori non abbiamo nulla da rimproverarci. Abbiamo la coscienza a posto perché siamo certi e convinti di aver agito tutti insieme correttamente, di aver agito nelle regole e nel rispetto delle istituzioni e del nostro Paese, unitamente al Sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno, alla Presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, al Presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, a Mario Pescante, ad Ernesto Albanese, e soprattutto, a Gianni Letta. Per questo avremmo meritato una maggiore considerazione ed un maggior rispetto, che non c'è stato e di questo siamo sinceramente rammaricati, almeno per quanto attiene ai tempi e alla forma.

Anche il Presidente del CIO, Jacques Rogge, nella lettera che ha inviato ieri ai membri italiani del CIO e a me, nell'esprimere il suo rammarico per la decisione del Governo italiano ci ha ringraziato per il lavoro e gli sforzi fatti in questi due anni, auspicando una ripresentazione della candidatura in tempi migliori. In questo momento di amarezza voglio però ringraziare tutti quelli che in questi mesi ci hanno messo la faccia, a cominciare dagli atleti, quelli con la A maiuscola, quelli che hanno onorato lo sport italiano, non soltanto con i risultati, e continuano ad onorario e lo faranno anche da qui a cinque mesi a Londra dove cercheranno di portare lustro al Paese. Sono loro la nostra bandiera. Voglio ringraziare tutte le eccellenze della società civile, i premi oscar, i grandi artisti ed esponenti della cultura di livello mondiale che si sono espressi in favore di questo sogno. Voglio ringraziare il mondo imprenditoriale e le forze politiche che ci hanno sostenuto. Grazie per la fiducia che ci avete dato e che il mondo dello sport è fiero di meritare. Resta l'amarezza per non poter continuare a coltivare un sogno che ritenevamo realizzabile. Ho sempre detto che bisogna saper accettare le sconfitte e lo ripeto anche questa volta, ma la partita, per quanto ci riguarda, l'abbiamo giocata al meglio, come cercheremo di giocare al meglio tutte le altre che ancora ci aspettano".
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da Mariotta » 16/02/2012, 13:47

mubald ha scritto:Dal sito http://www.coni.it" onclick="window.open(this.href);return false; la lettera di oggi di Petrucci di cui sottoscrivo anche le virgole:

Il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Petrucci, ha scritto oggi una lettera aperta al mondo dello sport italiano. Ecco il testo.



"Oggi è un giorno triste nella storia dello sport italiano. Ieri infatti il Governo Italiano ha deciso di non firmare la lettera di garanzia richiesta dal CIO per accogliere la candidatura di Roma ai Giochi Olimpici del 2020. Non entro nel merito della decisione del Presidente del Consiglio, che l'ha motivata con considerazioni di carattere esclusivamente economico, connesse alla situazione del Paese. Il mondo dello sport è consapevole di aver fatto la sua parte in modo perfetto, come lo stesso Presidente del Consiglio ha affermato sia davanti al dottor Letta, al Sindaco Alemanno, al Presidente Pescantee a me, sia più volte nel corso della giornata di ieri.

Fin dalla presentazione della candidatura il Coni e il Comitato Promotore di Roma 2020 hanno fatto tutto nella più totale correttezza, trasparenza e sintonia col Governo. Ci era stato detto che la candidatura sarebbe stata appoggiata a patto che uno studio di compatibilità economica avesse dimostrato la sostenibilità del progetto. E' stata, così, nominata dal Governo una Commissione di studio, presieduta dal Prof. Fortis e coordinata dal membro CIO, Franco Carraro, ed è stata altresì incaricata, con pagamento a carico della Presidenza del Consiglio, una società (Prometeia) per il supporto tecnico alla realizzazione di tale studio. Studio che ha dimostrato la piena compatibilità del progetto. Quello realizzato è un prodotto di qualità, che ha ottenuto, via via, il riconoscimento della Commissione presieduta dal professor Fortis; l'apprezzamento della Società americana Helios (già partner di candidature olimpiche vincenti come Pechino, Vancouver, Sochi e Pyeongchang), nonché il riconoscimento indiretto da 6 grandi aziende di consulenza strategica e studi legali che hanno lavorato gratis mettendo a disposizione una trentina di risorse umane e mezzi strumentali.

In queste condizioni avevamo tutte le carte in regola, per tentare, con possibilità di successo, di riportare in Italia i Giochi Olimpici e Paralimpici 60 anni dopo Roma 60. Abbiamo tutti lavorato con onore, onestà e massima buona volontà per tale traguardo. Lo stesso Presidente del Consiglio, al termine del Consiglio dei Ministri e in altre occasioni di commento, non ha messo in dubbio la bontà dei progetti presentanti né si è riferito a timori circa l'affidabilità della realizzazione di tutte le opere previste, anzi ha avuto modo di ribadire l'importanza di avere mete ambiziose. Anche il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, pur considerando con la massima attenzione le preoccupazioni e le ragioni poste a base della decisione del Governo ha apprezzato l'approccio del mondo dello sport nel progettare la candidatura italiana, comprendendo lo sforzo con cui esso si era predisposto alla massima competizione internazionale. Il Capo dello Stato ha manifestato altresì la convinzione che tale slancio avrà modo di esprimersi attraverso tutte le possibili iniziative che non mancheranno per valorizzare le energie e le potenzialità dello sport italiano.

Anche dopo questa esperienza, sono più che mai orgoglioso di rappresentare lo sport italiano, quello stesso sport che produce atleti vincenti, di cui il Paese deve essere fiero, visto che sul campo siamo da anni nella Top Ten dello sport mondiale. E approfitto di quest'occasione per prendere le distanze una volta per tutte da chi senza alcuna conoscenza del progetto, e senza l'umiltà di approcciarsi per conoscerlo, ha contrastato Roma 2020 con motivazioni inaccettabili e di più disparata natura. Inoltre è ora di finirla di associare puntualmente le manifestazioni sportive a scandali e malaffare. Lo sport non è più disposto a pagare questo pegno. Il malaffare non riguarda lo sport italiano che ha sempre mostrato un alto livello organizzativo internazionale (basti vedere, da ultimo, quanto di buono abbiamo fatto per far giocare Italia-Inghilterra di rugby sabato mentre altrove hanno rimandato a casa tutti gli spettatori convenuti). La scelta di abbinare le manifestazioni sportive in senso stretto ad altri investimenti poco legati alle gare o a progettazioni faraoniche, così come la dislocazione degli impianti secondo logiche di distribuzione politico-territoriali, va imputata alle autorità che via via hanno preso tali decisioni, decisioni che lo sport ha finito sempre col subire.E' evidente che i nostri sforzi non sono bastati. Ma io, il Coni, il Segretario Raffaele Pagnozzi, tutti i miei collaboratori non abbiamo nulla da rimproverarci. Abbiamo la coscienza a posto perché siamo certi e convinti di aver agito tutti insieme correttamente, di aver agito nelle regole e nel rispetto delle istituzioni e del nostro Paese, unitamente al Sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno, alla Presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, al Presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, a Mario Pescante, ad Ernesto Albanese, e soprattutto, a Gianni Letta. Per questo avremmo meritato una maggiore considerazione ed un maggior rispetto, che non c'è stato e di questo siamo sinceramente rammaricati, almeno per quanto attiene ai tempi e alla forma.

Anche il Presidente del CIO, Jacques Rogge, nella lettera che ha inviato ieri ai membri italiani del CIO e a me, nell'esprimere il suo rammarico per la decisione del Governo italiano ci ha ringraziato per il lavoro e gli sforzi fatti in questi due anni, auspicando una ripresentazione della candidatura in tempi migliori. In questo momento di amarezza voglio però ringraziare tutti quelli che in questi mesi ci hanno messo la faccia, a cominciare dagli atleti, quelli con la A maiuscola, quelli che hanno onorato lo sport italiano, non soltanto con i risultati, e continuano ad onorario e lo faranno anche da qui a cinque mesi a Londra dove cercheranno di portare lustro al Paese. Sono loro la nostra bandiera. Voglio ringraziare tutte le eccellenze della società civile, i premi oscar, i grandi artisti ed esponenti della cultura di livello mondiale che si sono espressi in favore di questo sogno. Voglio ringraziare il mondo imprenditoriale e le forze politiche che ci hanno sostenuto. Grazie per la fiducia che ci avete dato e che il mondo dello sport è fiero di meritare. Resta l'amarezza per non poter continuare a coltivare un sogno che ritenevamo realizzabile. Ho sempre detto che bisogna saper accettare le sconfitte e lo ripeto anche questa volta, ma la partita, per quanto ci riguarda, l'abbiamo giocata al meglio, come cercheremo di giocare al meglio tutte le altre che ancora ci aspettano".

...ci dispiace per Petrucci, Carraro e compagnia. I nostri atleti sopravviveranno e non avevamo in ballo nessuna questione di vita o di morte. Stiamo vivendo un periodo così...siamo capitati male. Spettacoli sobri e poche spese. NOn è tollerabile pensare che per una cerimonia di inaugurazione sarebbero stati spesi centinaia di migliaia di euro ...o che avrebbero dovuto smantellare Roma, città d'arte e urbanisticamente fatta come tutti sappiamo per opere pubbliche che poi non sarebbero state terminate pagandole con i sacrifici che io e la gente normale stanno facendo tutti i giorni. Sono felice. Le guarderemo in tv.
E non mi aprlate dell'indotto...non è prevedibile, così come la spesa prevista per la candidatura (CHE AVREBBERO POTUTO BOCCIARE...non lo dimentichiamo).
Ci sono sogni che non si realizzano sig Petrucci, i nostri (quelli della gente comune) sono prioritari rispetto i suoi, dei progettisti e degli atleti.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da UnVeroTifoso » 16/02/2012, 13:53

Mariotta ha scritto:
...ci dispiace per Petrucci, Carraro e compagnia. I nostri atleti sopravviveranno e non avevamo in ballo nessuna questione di vita o di morte. Stiamo vivendo un periodo così...siamo capitati male. Spettacoli sobri e poche spese. NOn è tollerabile pensare che per una cerimonia di inaugurazione sarebbero stati spesi centinaia di migliaia di euro ...o che avrebbero dovuto smantellare Roma, città d'arte e urbanisticamente fatta come tutti sappiamo per opere pubbliche che poi non sarebbero state terminate pagandole con i sacrifici che io e la gente normale stanno facendo tutti i giorni. Sono felice. Le guarderemo in tv.
E non mi aprlate dell'indotto...non è prevedibile, così come la spesa prevista per la candidatura (CHE AVREBBERO POTUTO BOCCIARE...non lo dimentichiamo).
Ci sono sogni che non si realizzano sig Petrucci, i nostri (quelli della gente comune) sono prioritari rispetto i suoi, dei progettisti e degli atleti.

:salut :salut :salut :salut

Concordo con la Mariotta...e poi da quale pulpito vien la predica... Petrucci e Carraro... ma che si dimettano e spariscano che hanno rovinato lo sport italiano... altro che olimpiadi...
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3892
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da mubald » 16/02/2012, 14:03

Mariotta,l'indotto non prevedibile e la spesa prevista non prevedibile puo' valere per QUALSIASI OPERA SI FACCIA SUL GLOBO TERRACQUEO.A questo punto fermiamo il mondo.Quanto al fatto che potevano bocciarla questo fa parte del gioco ma sarebbe stato comunque meno doloroso,visto che erano gli altri a dire no e non noi stessi stile Tafazzi.Smettiamola poi di far passare la favola che questa bocciatura e' a difesa dei contribuenti.I contribuenti che le pagavano prima continuano ad essere gli unici a pagare le tasse anche senza Olimpiadi.L'eta' pensionabile e'gia' aumentata molto prima di questo no,ed anzi quando era imprevedibile.Le uniche categorie che continueranno a guadagnare,anche senza Olimpiadi, sono le due da me citate.I politici perche' si proteggono tra loro senza distinzione di coloro e le banche perche' hanno il loro numero uno a capo del governo
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da Mariotta » 16/02/2012, 14:12

mubald ha scritto:Mariotta,l'indotto non prevedibile e la spesa prevista non prevedibile puo' valere per QUALSIASI OPERA SI FACCIA SUL GLOBO TERRACQUEO.A questo punto fermiamo il mondo.Quanto al fatto che potevano bocciarla questo fa parte del gioco ma sarebbe stato comunque meno doloroso,visto che erano gli altri a dire no e non noi stessi stile Tafazzi.Smettiamola poi di far passare la favola che questa bocciatura e' a difesa dei contribuenti.I contribuenti che le pagavano prima continuano ad essere gli unici a pagare le tasse anche senza Olimpiadi.L'eta' pensionabile e'gia' aumentata molto prima di questo no,ed anzi quando era imprevedibile.Le uniche categorie che continueranno a guadagnare,anche senza Olimpiadi, sono le due da me citate.I politici perche' si proteggono tra loro senza distinzione di coloro e le banche perche' hanno il loro numero uno a capo del governo

Esatto,
da contribuente a cui hanno bloccato gli scatti stipendiali per anni e anni preferisco che si facciano opere pubbliche che mi facilitano la vita. Sanità, sociale,Asili nido, ferrovie, strade e autostrade ecc ecc .(A scuola non abbiamo un centesimo da spendere per gli alunni disabili, nemmeno per le fotocopie...indi o li usciamo di tasca nostra o chiediamo a famiglie già provate). La decisione non è a favore dei contribuenti...è dimostrazione di sobrietà e rigore ad oggi INDISPENSABILI visto i sacrifici che si chiedono alla gente. (oltre che rischio di corruzione e malaffare evitato e guadagno solo per pochi)Mia madre ha lavorato 40 anni e non le è stata data la buonauscita e chissà quando accadrà. MNF delle Olimpiadi e dell'indotto :salut
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3892
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da mubald » 16/02/2012, 14:24

Mariotta ha scritto:
mubald ha scritto:Mariotta,l'indotto non prevedibile e la spesa prevista non prevedibile puo' valere per QUALSIASI OPERA SI FACCIA SUL GLOBO TERRACQUEO.A questo punto fermiamo il mondo.Quanto al fatto che potevano bocciarla questo fa parte del gioco ma sarebbe stato comunque meno doloroso,visto che erano gli altri a dire no e non noi stessi stile Tafazzi.Smettiamola poi di far passare la favola che questa bocciatura e' a difesa dei contribuenti.I contribuenti che le pagavano prima continuano ad essere gli unici a pagare le tasse anche senza Olimpiadi.L'eta' pensionabile e'gia' aumentata molto prima di questo no,ed anzi quando era imprevedibile.Le uniche categorie che continueranno a guadagnare,anche senza Olimpiadi, sono le due da me citate.I politici perche' si proteggono tra loro senza distinzione di coloro e le banche perche' hanno il loro numero uno a capo del governo

Esatto,
da contribuente a cui hanno bloccato gli scatti stipendiali per anni e anni preferisco che si facciano opere pubbliche che mi facilitano la vita. Sanità, sociale,Asili nido, ferrovie, strade e autostrade ecc ecc .(A scuola non abbiamo un centesimo da spendere per gli alunni disabili, nemmeno per le fotocopie...indi o li usciamo di tasca nostra o chiediamo a famiglie già provate). La decisione non è a favore dei contribuenti...è dimostrazione di sobrietà e rigore ad oggi INDISPENSABILI visto i sacrifici che si chiedono alla gente. (oltre che rischio di corruzione e malaffare evitato e guadagno solo per pochi)Mia madre ha lavorato 40 anni e non le è stata data la buonauscita e chissà quando accadrà. MNF delle Olimpiadi e dell'indotto :salut
Perfetto.Ora il prof.Monti vi fara' avere cio' che chiedete (scatti,sanita',sociale,asili,ferrovie,strade,autostrade,fotocopie gratis,buonuscite).Attendiamo fiduciosi' :salut
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da Mariotta » 16/02/2012, 14:27

mubald ha scritto:
Mariotta ha scritto:
mubald ha scritto:Mariotta,l'indotto non prevedibile e la spesa prevista non prevedibile puo' valere per QUALSIASI OPERA SI FACCIA SUL GLOBO TERRACQUEO.A questo punto fermiamo il mondo.Quanto al fatto che potevano bocciarla questo fa parte del gioco ma sarebbe stato comunque meno doloroso,visto che erano gli altri a dire no e non noi stessi stile Tafazzi.Smettiamola poi di far passare la favola che questa bocciatura e' a difesa dei contribuenti.I contribuenti che le pagavano prima continuano ad essere gli unici a pagare le tasse anche senza Olimpiadi.L'eta' pensionabile e'gia' aumentata molto prima di questo no,ed anzi quando era imprevedibile.Le uniche categorie che continueranno a guadagnare,anche senza Olimpiadi, sono le due da me citate.I politici perche' si proteggono tra loro senza distinzione di coloro e le banche perche' hanno il loro numero uno a capo del governo

Esatto,
da contribuente a cui hanno bloccato gli scatti stipendiali per anni e anni preferisco che si facciano opere pubbliche che mi facilitano la vita. Sanità, sociale,Asili nido, ferrovie, strade e autostrade ecc ecc .(A scuola non abbiamo un centesimo da spendere per gli alunni disabili, nemmeno per le fotocopie...indi o li usciamo di tasca nostra o chiediamo a famiglie già provate). La decisione non è a favore dei contribuenti...è dimostrazione di sobrietà e rigore ad oggi INDISPENSABILI visto i sacrifici che si chiedono alla gente. (oltre che rischio di corruzione e malaffare evitato e guadagno solo per pochi)Mia madre ha lavorato 40 anni e non le è stata data la buonauscita e chissà quando accadrà. MNF delle Olimpiadi e dell'indotto :salut
Perfetto.Ora il prof.Monti vi fara' avere cio' che chiedete (scatti,sanita',sociale,asili,ferrovie,strade,autostrade,fotocopie gratis,buonuscite).Attendiamo fiduciosi' :salut

Magari no, ma nemmeno opere faraoniche e sperpero di denaro pubblico per le Olimpiadi. (detto da una che adora lo sport e segue tutte le manifestazioni). E cmq Mubald le fotocopie erano solo un banale esempio...per non stare a citare tutto tutto il resto. Che è pure tanto.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da doddi » 16/02/2012, 14:29

mubald ha scritto:
Mariotta ha scritto: Esatto,
da contribuente a cui hanno bloccato gli scatti stipendiali per anni e anni preferisco che si facciano opere pubbliche che mi facilitano la vita. Sanità, sociale,Asili nido, ferrovie, strade e autostrade ecc ecc .(A scuola non abbiamo un centesimo da spendere per gli alunni disabili, nemmeno per le fotocopie...indi o li usciamo di tasca nostra o chiediamo a famiglie già provate). La decisione non è a favore dei contribuenti...è dimostrazione di sobrietà e rigore ad oggi INDISPENSABILI visto i sacrifici che si chiedono alla gente. (oltre che rischio di corruzione e malaffare evitato e guadagno solo per pochi)Mia madre ha lavorato 40 anni e non le è stata data la buonauscita e chissà quando accadrà. MNF delle Olimpiadi e dell'indotto :salut
Perfetto.Ora il prof.Monti vi fara' avere cio' che chiedete (scatti,sanita',sociale,asili,ferrovie,strade,autostrade,fotocopie gratis,buonuscite).Attendiamo fiduciosi' :salut
Basterebbe già non arrivare ai livelli della Grecia con i tempi che corrono, dove dei quasi 800.000 impiegati pubblici (su 11 milioni di abitanti) che c'erano lo scorso anno di questi tempi ne resteranno circa 600.000, per non parlare dei tagli agli stipendi e alle pensioni.

Il motivo non è la ristrettezza data dalla crisi in quanto tale ma dai diktat della non sovranità, si deve solo garantire la solvibilità alle banche che giochicchiano con il nostro debito pubblico senza alcun tipo di difesa istituzionale.
Da qua al 2020 il mondo cambierà almeno un paio di volte ancora.
Occasione sprecatissima.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3892
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da mubald » 16/02/2012, 14:37

doddi ha scritto:
mubald ha scritto:
Mariotta ha scritto: Esatto,
da contribuente a cui hanno bloccato gli scatti stipendiali per anni e anni preferisco che si facciano opere pubbliche che mi facilitano la vita. Sanità, sociale,Asili nido, ferrovie, strade e autostrade ecc ecc .(A scuola non abbiamo un centesimo da spendere per gli alunni disabili, nemmeno per le fotocopie...indi o li usciamo di tasca nostra o chiediamo a famiglie già provate). La decisione non è a favore dei contribuenti...è dimostrazione di sobrietà e rigore ad oggi INDISPENSABILI visto i sacrifici che si chiedono alla gente. (oltre che rischio di corruzione e malaffare evitato e guadagno solo per pochi)Mia madre ha lavorato 40 anni e non le è stata data la buonauscita e chissà quando accadrà. MNF delle Olimpiadi e dell'indotto :salut
Perfetto.Ora il prof.Monti vi fara' avere cio' che chiedete (scatti,sanita',sociale,asili,ferrovie,strade,autostrade,fotocopie gratis,buonuscite).Attendiamo fiduciosi' :salut
Basterebbe già non arrivare ai livelli della Grecia con i tempi che corrono, dove dei quasi 800.000 impiegati pubblici (su 11 milioni di abitanti) che c'erano lo scorso anno di questi tempi ne resteranno circa 600.000, per non parlare dei tagli agli stipendi e alle pensioni.

Il motivo non è la ristrettezza data dalla crisi in quanto tale ma dai diktat della non sovranità, si deve solo garantire la solvibilità alle banche che giochicchiano con il nostro debito pubblico senza alcun tipo di difesa istituzionale.
Da qua al 2020 il mondo cambierà almeno un paio di volte ancora.
Occasione sprecatissima.
Esatto.L'esimio prof.Monti ha compiuto un capolavoro.Ha protetto le banche e fatto credere di aver difeso i cittadini.
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
Avatar utente
ILY
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 957
Iscritto il: 11/05/2011, 22:46
Località: BOIA CHI MOLLA...!!!

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da ILY » 16/02/2012, 14:42

Concordo con il presidente Monti mio malgrado.
Non è proprio il momento... :salut

:x
Amaranto Alé
non tifo per gli squadroni ma tifo te
Amaranto è una passione non è un color
la maglia che porti addosso è un'ossession...

Ciao Filippo...

U Catania na teni...!!!
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da Mariotta » 16/02/2012, 17:29

mubald ha scritto:Esatto.L'esimio prof.Monti ha compiuto un capolavoro.Ha protetto le banche e fatto credere di aver difeso i cittadini.


...proteggere eventualmente le banche come dici tu vuol dire difendere comunque il deretano ai cittadini. Piaccia o no.
Capisco che fior di capitalisti e imprenditori avrebbero preferito diversamente. Io son più contenta così :wink
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
rca
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1951
Iscritto il: 03/05/2011, 10:12
Località: You can checkout any time you like, But you can never leave!

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da rca » 16/02/2012, 17:36

doddi ha scritto:Da qua al 2020 il mondo cambierà almeno un paio di volte ancora.
Occasione sprecatissima.
Certo che cambierà, ed in peggio. Convinto e contento tu...
E quindi? Ma poi, fondamentalmente...tu, chi cazzo sei? (cit.)
suonatore Jones

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da suonatore Jones » 16/02/2012, 18:01

doddi ha scritto: Da qua al 2020 il mondo cambierà almeno un paio di volte ancora.
Occasione sprecatissima.

guarda che tutto deve essere pronto entro il 2020. pronto, non progettato o pensato. pronto e utilizzabile. otto anni vanno via come niente e ancora saremmo a pensare come gestire il traffico del luglio romano del 2020.
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3892
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da mubald » 16/02/2012, 18:27

suonatore Jones ha scritto:
doddi ha scritto: Da qua al 2020 il mondo cambierà almeno un paio di volte ancora.
Occasione sprecatissima.

guarda che tutto deve essere pronto entro il 2020. pronto, non progettato o pensato. pronto e utilizzabile. otto anni vanno via come niente e ancora saremmo a pensare come gestire il traffico del luglio romano del 2020.
Il 70 % degli impianti era pronto oggi
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
rca
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1951
Iscritto il: 03/05/2011, 10:12
Località: You can checkout any time you like, But you can never leave!

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da rca » 16/02/2012, 18:31

mubald ha scritto:
suonatore Jones ha scritto:
doddi ha scritto: Da qua al 2020 il mondo cambierà almeno un paio di volte ancora.
Occasione sprecatissima.

guarda che tutto deve essere pronto entro il 2020. pronto, non progettato o pensato. pronto e utilizzabile. otto anni vanno via come niente e ancora saremmo a pensare come gestire il traffico del luglio romano del 2020.
Il 70 % degli impianti era pronto oggi
Pronto o adattabile?
E quindi? Ma poi, fondamentalmente...tu, chi cazzo sei? (cit.)
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da doddi » 16/02/2012, 18:33

suonatore Jones ha scritto:
guarda che tutto deve essere pronto entro il 2020. pronto, non progettato o pensato. pronto e utilizzabile. otto anni vanno via come niente e ancora saremmo a pensare come gestire il traffico del luglio romano del 2020.
Ma credimi, lo sò perfettamente.

Guarda quali sono le 5 città candidate, fatte salve le due città del Qatar ed Azerbaigian che se le faranno con i soldi del petrolio le altre non mi pare abbiano meno problemi dell'Italia dal punto di vista della crisi economica.

Olimpiadi 2020, il Cio ufficializza le 5 città che hanno richiesto la candidatura

Il Cio ha ufficializzato i 5 comitati che hanno presentato richiesa di candidatura per le Olimpiadi 2020. Istanbul, Tokyo, Baku, Doha e Madrid sono le 5 città che iniziano la corsa verso l’assegnazione definitiva prevista per la riunione fissata a Buenos Aires il 7 settembre 2013. C’è ancora una tappa intermedia però: il Cio si riserva di nominare personalmente le candidate ufficiali dopo la riunione di maggio a Quebec City, in Canada. A quel punto sarà battaglia vera.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
suonatore Jones

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da suonatore Jones » 16/02/2012, 18:40

mubald ha scritto:
suonatore Jones ha scritto:
doddi ha scritto: Da qua al 2020 il mondo cambierà almeno un paio di volte ancora.
Occasione sprecatissima.

guarda che tutto deve essere pronto entro il 2020. pronto, non progettato o pensato. pronto e utilizzabile. otto anni vanno via come niente e ancora saremmo a pensare come gestire il traffico del luglio romano del 2020.
Il 70 % degli impianti era pronto oggi

guarda gli olympic park di atlanta, sydney, pechino e londra. poi mi dici se il 70% è pronto oggi.
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3892
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da mubald » 16/02/2012, 18:50

Pronto o adattabile?Non vedo la differenza
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3892
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Re: No del governo alle Olimpiadi del 2020 a Roma

Messaggio da mubald » 16/02/2012, 18:53

"guarda gli olympic park di atlanta, sydney, pechino e londra."


Da loro si sono disputate e alcune cose non c'erano al momento dell'assegnazione.
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
Rispondi