Giorno del Ricordo

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da Regmi » 10/02/2012, 21:11

doddi ha scritto:
aquamoon ha scritto:Malgrado il mio invito a "superare" intellettualmente i cavalli di frisia degli irriducibili e l'accorato appello di Cozzina...
continui a linkare opinioni altrui come se, veneziani e il giornale fossero Popper e il Times...
spiace constatare l'impossibilità a proseguire,
se per discutere con te debbo sorbirmi veneziani... preferisco il day time dell'Isola dei Famosi.
:salut
E' ancora in onda?

Capisco che hai altre preferenze ma li' non troverai cio' che ti fanno notare "gli indigesti".
Che c'e' di male a dire le cose come stanno?... Non ci sara' mica nulla di cui vergognarsi vorrei ben sperare.
E poi, da ultimo, tutti coperti tutti allineati is boring, l'importante e' non offendere nessuno.
Io le parole fiancheggiatori del dittatore comunista Tito non le leggo da nessuna parte, trovo invece il termine nazifascismo, per cui mi pare che si ricordi ben poco e che si voglia far ricordare ben poco. E se le cose non le si spiega alla fine si capisce poco o nulla, fatti salvi i perdoni scontati dopo 60 anni.
Punti di vista, as usual
Beh, se tu nello specifico vedi, esattamente come Gasparri e soci, solo quello della perpetua contrapposizione , e benchè di argomenti per far scivolare la discussione nella solita partita tra scapoli e ammogliati non mancano di certo, continua pure.
Anche io preferisco, considerando che oggi è il 10 febbraio, raccogliere l'invito di cozzina1 e leggere come stanno le cose in altro giorno.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da doddi » 10/02/2012, 21:17

Ma quale partita e rsvp ... Molto piu' semplicemente non amo le prese per il c... naso con relativi girigiri arzigogolati intrisi di delicata pudicizia
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da Mariotta » 10/02/2012, 22:45

qual è l'argomento di questo topic? se qualcuno volesse farmi la traduzione gliene sarei grata.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Avatar utente
spiny79
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 906
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da spiny79 » 10/02/2012, 23:33

nemmeno dopo morti siamo tutti uguali?
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da cozzina1 » 11/02/2012, 8:03

Mariotta ha scritto:qual è l'argomento di questo topic? se qualcuno volesse farmi la traduzione gliene sarei grata.
basta leggere il titolo del topic... :salut se sei daccordo sulla commemorazione lascia una segno...altrimenti va bene lo stesso...non penso serva una traduzione ... :oo:
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Avatar utente
tina
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 145
Iscritto il: 11/05/2011, 15:52

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da tina » 11/02/2012, 10:17

@ doddi e per @Ninco Nanco


E intuile parlare, siamo sempre alle solite, ricordiamo quello che conviene ai più.
Se "gli" si ricorda altro...si ESPANDE UN MURO.

Non vi llattariati.

I morti sono tutti uguali, la tragedia è che noi lo riconosciamo, gli altri no !!!



:salut
Il dolore, è il prezzo da pagare per ogni cosa preziosa che riusciamo ad ottenere
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da doddi » 11/02/2012, 10:36

cozzina1 ha scritto:
Mariotta ha scritto:qual è l'argomento di questo topic? se qualcuno volesse farmi la traduzione gliene sarei grata.
basta leggere il titolo del topic... :salut se sei daccordo sulla commemorazione lascia una segno...altrimenti va bene lo stesso...non penso serva una traduzione ... :oo:
Per commemorare è necessario ricordare, come giustamente avviene per la shoah, se non si ricorda ciò che per 60 anni non è stato neppure riconosciuto è esercizio inutile. Le umiliazioni dei pochi sopravvissuti ancora in vita e dei loro parenti non cesseranno mai ed il dolore rimarrà perpetuo.
350.000 esuli scacciati dalle loro case e terre e 30.000 morti, uccisi barbaramente dopo aver subito ogni genere di violenze dai comunisti.
Ed erano italiani.

Ieri sera su rai uno 7, alle 23:30 il programma era dedicato ai sopravvissuti e parenti delle vittime che davano le loro testimonianze.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da cozzina1 » 11/02/2012, 10:41

doddi ha scritto:
cozzina1 ha scritto:
Mariotta ha scritto:qual è l'argomento di questo topic? se qualcuno volesse farmi la traduzione gliene sarei grata.
basta leggere il titolo del topic... :salut se sei daccordo sulla commemorazione lascia una segno...altrimenti va bene lo stesso...non penso serva una traduzione ... :oo:
Per commemorare è necessario ricordare, come giustamente avviene per la shoah, se non si ricorda ciò che per 60 anni non è stato neppure riconosciuto è esercizio inutile. Le umiliazioni dei pochi sopravvissuti ancora in vita e dei loro parenti non cesseranno mai ed il dolore rimarrà perpetuo.
350.000 esuli scacciati dalle loro case e terre e 30.000 morti, uccisi barbaramente dopo aver subito ogni genere di violenze dai comunisti.
Ed erano italiani.

Ieri sera su rai uno 7, alle 23:30 il programma era dedicato ai sopravvissuti e parenti delle vittime che davano le loro testimonianze.

doddi caro....sai benissimo il mio pensiero....
per me la commemorazione in questo caso comunque significava silenzio ..per rispetto agli Italiani morti....non avrei voluto semplicemente che in questo momento si intavolasse una diatriba tra chi ha ucciso di più
partendo dal presupposto che pochi anni fà...in un liceo di Reggio...alla domanda di un alunno...essendo la giornata della memoria...parliamone..risposta di una docente...sciocchezze...questo è niente rispetto alle morti provocate dai nazisti... ovviamente il giorno dopo sono intervenuta presso il preside... :salut
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da doddi » 11/02/2012, 11:01

cozzina1 ha scritto:
doddi ha scritto: Per commemorare è necessario ricordare, come giustamente avviene per la shoah, se non si ricorda ciò che per 60 anni non è stato neppure riconosciuto è esercizio inutile. Le umiliazioni dei pochi sopravvissuti ancora in vita e dei loro parenti non cesseranno mai ed il dolore rimarrà perpetuo.
350.000 esuli scacciati dalle loro case e terre e 30.000 morti, uccisi barbaramente dopo aver subito ogni genere di violenze dai comunisti.
Ed erano italiani.

Ieri sera su rai uno 7, alle 23:30 il programma era dedicato ai sopravvissuti e parenti delle vittime che davano le loro testimonianze.

doddi caro....sai benissimo il mio pensiero....
per me la commemorazione in questo caso comunque significava silenzio ..per rispetto agli Italiani morti....non avrei voluto semplicemente che in questo momento si intavolasse una diatriba tra chi ha ucciso di più
partendo dal presupposto che pochi anni fà...in un liceo di Reggio...alla domanda di un alunno...essendo la giornata della memoria...parliamone..risposta di una docente...sciocchezze...questo è niente rispetto alle morti provocate dai nazisti... ovviamente il giorno dopo sono intervenuta presso il preside... :salut
Solo il 43% degli italiani sanno dell'esistenza di queste vicende.
Non c'è nessuna diatriba, io ho solo fatto notare come secondo me Napolitano, visibilmente commosso durante la commemorazione della giornata della Memoria (eccidio degli ebrei), si è limitato ad un succinto comunicato, tra l'altro a mio avviso incompleto, per la giornata del Ricordo, istituzionalizzata solo nel 2004.

Questo il testo:
« La Repubblica riconosce il 10 febbraio quale "Giorno del ricordo" al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale. Nella giornata [...] sono previste iniziative per diffondere la conoscenza dei tragici eventi presso i giovani delle scuole di ogni ordine e grado. È altresì favorita, da parte di istituzioni ed enti, la realizzazione di studi, convegni, incontri e dibattiti in modo da conservare la memoria di quelle vicende. Tali iniziative sono, inoltre, volte a valorizzare il patrimonio culturale, storico, letterario e artistico degli italiani dell'Istria, di Fiume e delle coste dalmate, in particolare ponendo in rilievo il contributo degli stessi, negli anni trascorsi e negli anni presenti, allo sviluppo sociale e culturale del territorio della costa nord-orientale adriatica ed altresì a preservare le tradizioni delle comunità istriano-dalmate residenti nel territorio nazionale e all'estero. »
(legge 30 marzo 2004 n. 92)


Mi pare che parlarne, descrivere i fatti, faccia parte integrante e fondamentale della commemorazione. Se poi la si vuole chiamare polemica m'importa poco :thumright
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2075
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da mohammed » 11/02/2012, 11:19

La strumentazione politica di una tragedia come questa che si sta facendo da ventanni è vomitevole. Si brandiscono libri neri e rossi e gialli per raccattare qualche voto in più in parlamento e pagarsi le puttane. Gli italiani non ricordano...gli italiani non ricordano perché sostanzialmente se ne fottono. Due o tre giorni di polemica annuale e via. Le foibe? Chi sono costoro? Se ne parla solo perché qualcuno aveva bisogno di rinverdire l'anticomunismo e perché qualche altro, dopo 70 anni, ha ancora bisogno di tenere vivo il fuoco del "Fascio" sacro. Un pò di rispetto e basta con le ideologie...
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da cozzina1 » 11/02/2012, 11:25

mohammed ha scritto:La strumentazione politica di una tragedia come questa che si sta facendo da ventanni è vomitevole. Si brandiscono libri neri e rossi e gialli per raccattare qualche voto in più in parlamento e pagarsi le puttane. Gli italiani non ricordano...gli italiani non ricordano perché sostanzialmente se ne fottono. Due o tre giorni di polemica annuale e via. Le foibe? Chi sono costoro? Se ne parla solo perché qualcuno aveva bisogno di rinverdire l'anticomunismo e perché qualche altro, dopo 70 anni, ha ancora bisogno di tenere vivo il fuoco del "Fascio" sacro. Un pò di rispetto e basta con le ideologie...
d' accordissimo....ma cosi come si decidono nelle scuole viaggi presso i luoghi di sterminio nazista (io ho pagato ben un milione delle vecchie lire per una ricognizione a Mauthausen per questo e l'ho fatto senza problemi) sarebbe anche il caso che si programmassero anche viaggi nelle foibe...che ne dici? :thumright
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da doddi » 11/02/2012, 11:29

mohammed ha scritto:La strumentazione politica di una tragedia come questa che si sta facendo da ventanni è vomitevole. Si brandiscono libri neri e rossi e gialli per raccattare qualche voto in più in parlamento e pagarsi le puttane. Gli italiani non ricordano...gli italiani non ricordano perché sostanzialmente se ne fottono. Due o tre giorni di polemica annuale e via. Le foibe? Chi sono costoro? Se ne parla solo perché qualcuno aveva bisogno di rinverdire l'anticomunismo e perché qualche altro, dopo 70 anni, ha ancora bisogno di tenere vivo il fuoco del "Fascio" sacro. Un pò di rispetto e basta con le ideologie...

350.000 esuli e 30.000 morti.
La strumentalizzazione è becera ma i numeri non lasciano adito a dubbio alcuno. Se ne dovrebbe parlare per questi motivi. Il comunismo è stato, giustamente, tumulato e spazzato via dalla storia, come il fascimo.
Chi sono costoro? Se lo si racconta la risposta potrebbe essere diversa da quella che tu proponi. E dopo verrebbe naturale tutto il resto.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2075
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da mohammed » 11/02/2012, 11:37

doddi ha scritto:
mohammed ha scritto:La strumentazione politica di una tragedia come questa che si sta facendo da ventanni è vomitevole. Si brandiscono libri neri e rossi e gialli per raccattare qualche voto in più in parlamento e pagarsi le puttane. Gli italiani non ricordano...gli italiani non ricordano perché sostanzialmente se ne fottono. Due o tre giorni di polemica annuale e via. Le foibe? Chi sono costoro? Se ne parla solo perché qualcuno aveva bisogno di rinverdire l'anticomunismo e perché qualche altro, dopo 70 anni, ha ancora bisogno di tenere vivo il fuoco del "Fascio" sacro. Un pò di rispetto e basta con le ideologie...

350.000 esuli e 30.000 morti.
La strumentalizzazione è becera ma i numeri non lasciano adito a dubbio alcuno. Se ne dovrebbe parlare per questi motivi. Il comunismo è stato, giustamente, tumulato e spazzato via dalla storia, come il fascimo.
Chi sono costoro? Se lo si racconta la risposta potrebbe essere diversa da quella che tu proponi. E dopo verrebbe naturale tutto il resto.
ma insomma, se ne parla ovunque, giornali, telegiornali, scuole, strumentalizzando o meno, sono usciti migliaia di libri, su internet cè un diluvio di materiale, è riconosciuto da tutti gli stati, ma insomma ma che bisognerebbe fare? Fare sfilare dalema, occhetto, bertinotti e qualche sopravvissuto tutti nudi fra due ali di folla che li fustiga e poi crocifiggerli sul quirinale insieme a quel comunista di napolitano? Diccelo per favore, perché questa continua lamentela mi snerva, che volete per essere contenti? Chi si deve genuflettere? Cosa bisogna fare per non sentire il solito ritornello sul partito comunista italiano ecc. ecc.? Francamente io non ne posso più... :na:
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da doddi » 11/02/2012, 11:40

mohammed ha scritto:
doddi ha scritto:
mohammed ha scritto:La strumentazione politica di una tragedia come questa che si sta facendo da ventanni è vomitevole. Si brandiscono libri neri e rossi e gialli per raccattare qualche voto in più in parlamento e pagarsi le puttane. Gli italiani non ricordano...gli italiani non ricordano perché sostanzialmente se ne fottono. Due o tre giorni di polemica annuale e via. Le foibe? Chi sono costoro? Se ne parla solo perché qualcuno aveva bisogno di rinverdire l'anticomunismo e perché qualche altro, dopo 70 anni, ha ancora bisogno di tenere vivo il fuoco del "Fascio" sacro. Un pò di rispetto e basta con le ideologie...

350.000 esuli e 30.000 morti.
La strumentalizzazione è becera ma i numeri non lasciano adito a dubbio alcuno. Se ne dovrebbe parlare per questi motivi. Il comunismo è stato, giustamente, tumulato e spazzato via dalla storia, come il fascimo.
Chi sono costoro? Se lo si racconta la risposta potrebbe essere diversa da quella che tu proponi. E dopo verrebbe naturale tutto il resto.
ma insomma, se ne parla ovunque, giornali, telegiornali, scuole, strumentalizzando o meno, sono usciti migliaia di libri, su internet cè un diluvio di materiale, è riconosciuto da tutti gli stati, ma insomma ma che bisognerebbe fare? Fare sfilare dalema, occhetto, bertinotti e qualche sopravvissuto tutti nudi fra due ali di folla che li fustiga e poi crocifiggerli sul quirinale insieme a quel comunista di napolitano? Diccelo per favore, perché questa continua lamentela mi snerva, che volete per essere contenti? Chi si deve genuflettere? Cosa bisogna fare per non sentire il solito ritornello sul partito comunista italiano ecc. ecc.? Francamente io non ne posso più... :na:
Continuare a parlarne.
Hai presente quel che avviene per l'olocausto?
Quello è ciò che serve fare, per continuare ad educare le nuove generazioni e rendere consapevoli i più grandi.
Ancora ce ne sono di cosa da dire e corpi da trovare. E' il lavoro che spetta alla storia. Reperire documenti, testimonianze e proporle all'opinione pubblica, prima italiana e poi mondiale. Passando per gli abitanti ed i governanti di quei territori non più italiani, depredati, confiscati.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da Regmi » 11/02/2012, 13:00

doddi ha scritto:
....................
Mi pare che parlarne, descrivere i fatti, faccia parte integrante e fondamentale della commemorazione. Se poi la si vuole chiamare polemica m'importa poco :thumright
Se non si contestualizza storicamente quanto avvenuto in quegli anni in quell’area occupata dai fasci/nazisti (i nomi dei generali Roatta e Biroli ti dicono qualcosa?) ove già da allora Serbi/Croati/Sloveni non se li mandavano certo a dire, la tua, più che commemorazione è solo
-nel solco tracciato dai nostalgici della pura contrapposizione dalla quale non sei ancora uscito, un tentativo di mettere il cappello sopra qualcosa che appartiene a tutti -
un demagogico, qualunquistico e sterile polemizzare.
Solco tracciato da quel fascistone di Mirko Tremaglia (pace all’anima sua) che nelle prime manifestazioni organizzate a Trieste per raccattare qualche manciata di voti, fu addirittura contestato dai veri esuli sopravvissuti...e questo, oltre ai risultati elettorali Triestini, qualcosa dovrebbe pur dire.

Ma tant’è il 10 è passato e la voglia di leggere i tuoi fatti mi è tornata.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da doddi » 11/02/2012, 13:05

Regmi ha scritto:
doddi ha scritto:
....................
Mi pare che parlarne, descrivere i fatti, faccia parte integrante e fondamentale della commemorazione. Se poi la si vuole chiamare polemica m'importa poco :thumright
Se non si contestualizza storicamente quanto avvenuto in quegli anni in quell’area occupata dai fasci/nazisti (i nomi dei generali Roatta e Biroli ti dicono qualcosa?) ove già da allora Serbi/Croati/Sloveni non se li mandavano certo a dire, la tua, più che commemorazione è solo
-nel solco tracciato dai nostalgici della pura contrapposizione dalla quale non sei ancora uscito, un tentativo di mettere il cappello sopra qualcosa che appartiene a tutti -
un demagogico, qualunquistico e sterile polemizzare.
Solco tracciato da quel fascistone di Mirko Tremaglia (pace all’anima sua) che nelle prime manifestazioni organizzate a Trieste per raccattare qualche manciata di voti, fu addirittura contestato dai veri esuli sopravvissuti...e questo, oltre ai risultati elettorali Triestini, qualcosa dovrebbe pur dire.

Ma tant’è il 10 è passato e la voglia di leggere i tuoi fatti mi è tornata.
Contestualizza pure, non mi dicono nulla, mai sentiti.
Cappello non ne porto, figurati se posso metterlo da qualche parte.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da Regmi » 11/02/2012, 13:36

doddi ha scritto:
Regmi ha scritto:
doddi ha scritto:
....................
Mi pare che parlarne, descrivere i fatti, faccia parte integrante e fondamentale della commemorazione. Se poi la si vuole chiamare polemica m'importa poco :thumright
Se non si contestualizza storicamente quanto avvenuto in quegli anni in quell’area occupata dai fasci/nazisti (i nomi dei generali Roatta e Biroli ti dicono qualcosa?) ove già da allora Serbi/Croati/Sloveni non se li mandavano certo a dire, la tua, più che commemorazione è solo
-nel solco tracciato dai nostalgici della pura contrapposizione dalla quale non sei ancora uscito, un tentativo di mettere il cappello sopra qualcosa che appartiene a tutti -
un demagogico, qualunquistico e sterile polemizzare.
Solco tracciato da quel fascistone di Mirko Tremaglia (pace all’anima sua) che nelle prime manifestazioni organizzate a Trieste per raccattare qualche manciata di voti, fu addirittura contestato dai veri esuli sopravvissuti...e questo, oltre ai risultati elettorali Triestini, qualcosa dovrebbe pur dire.

Ma tant’è il 10 è passato e la voglia di leggere i tuoi fatti mi è tornata.
Contestualizza pure, non mi dicono nulla, mai sentiti.
Cappello non ne porto, figurati se posso metterlo da qualche parte.
Allora quel, prima indicato 43% che non sanno, aumenta in modo esponenziale.
l'imput che hai ricevuto è quello, nella sua mancanza, di raccattarlo da qualche parte. :mrgreen:
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da doddi » 11/02/2012, 13:54

Regmi ha scritto:
doddi ha scritto:
Regmi ha scritto:
Se non si contestualizza storicamente quanto avvenuto in quegli anni in quell’area occupata dai fasci/nazisti (i nomi dei generali Roatta e Biroli ti dicono qualcosa?) ove già da allora Serbi/Croati/Sloveni non se li mandavano certo a dire, la tua, più che commemorazione è solo
-nel solco tracciato dai nostalgici della pura contrapposizione dalla quale non sei ancora uscito, un tentativo di mettere il cappello sopra qualcosa che appartiene a tutti -
un demagogico, qualunquistico e sterile polemizzare.
Solco tracciato da quel fascistone di Mirko Tremaglia (pace all’anima sua) che nelle prime manifestazioni organizzate a Trieste per raccattare qualche manciata di voti, fu addirittura contestato dai veri esuli sopravvissuti...e questo, oltre ai risultati elettorali Triestini, qualcosa dovrebbe pur dire.

Ma tant’è il 10 è passato e la voglia di leggere i tuoi fatti mi è tornata.
Contestualizza pure, non mi dicono nulla, mai sentiti.
Cappello non ne porto, figurati se posso metterlo da qualche parte.
Allora quel, prima indicato 43% che non sanno, aumenta in modo esponenziale.
l'imput che hai ricevuto è quello, nella sua mancanza, di raccattarlo da qualche parte. :mrgreen:
Il 43% rappresenta la percentuale degli italiani che sono a conoscenza... Forse mi saro' spiegato male, di converso il 57% non saprebbero .
Contestualizzi o no?
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da Mariotta » 11/02/2012, 14:00

cozzina1 ha scritto:
Mariotta ha scritto:qual è l'argomento di questo topic? se qualcuno volesse farmi la traduzione gliene sarei grata.
basta leggere il titolo del topic... :salut se sei daccordo sulla commemorazione lascia una segno...altrimenti va bene lo stesso...non penso serva una traduzione ... :oo:
so leggere e anche molto bene...merci.
...era riferito al fatto che ogni cosa è usata per fare polemica e non per commemorare. Appunto. Pensavo fosse chiaro...ah già scusa forse ti serviva la traduzione :oo:

e poi non mi sembra che fino ad ora chi sia intervenuto lo abbia fatto solo per lasciare un segno, quindi cara, senza polemica non penso sia tu a doverlo dire a me... :p:


Buona domenica :wink
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da Mariotta » 11/02/2012, 14:13

[quote="mohammed"]La strumentazione politica di una tragedia come questa che si sta facendo da ventanni è vomitevole. Si brandiscono libri neri e rossi e gialli per raccattare qualche voto in più in parlamento e pagarsi le puttane. Gli italiani non ricordano...gli italiani non ricordano perché sostanzialmente se ne fottono. Due o tre giorni di polemica annuale e via. Le foibe? Chi sono costoro? Se ne parla solo perché qualcuno aveva bisogno di rinverdire l'anticomunismo e perché qualche altro, dopo 70 anni, ha ancora bisogno di tenere vivo il fuoco del "Fascio" sacro. Un pò di rispetto e basta con le ideologie...[/quote]


ecco appunto.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Bloccato