La Viola progetta il futuro, ieri Assemblea dei Soci

Tutto sul basket e sul mito Viola.

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Rispondi
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

La Viola progetta il futuro, ieri Assemblea dei Soci

Messaggio da Hurricane82 » 23/07/2011, 10:03

La Viola progetta il futuro
Un club forte organizzato e pronto per sfide importanti



Valerio Chiné
REGGIO CALABRIA
Le trasmissioni di ieri si sono chiuse alle ore 15, ora dell'ultima telefonata al digì Condello, che stava disbrigando le ultime pratiche prima di salire sulla propria autovettura e dirigersi verso Reggio Calabria.
Ieri sera al "Pianeta Viola" ha avuto luogo la prima assemblea dei soci della "nuova" Viola, quella società che – per intendersi – a giorni dovrebbe fare il passaggio da società dilettantistica a società di capitali ("srl").
Un vincolo non imposto dal campionato di B (la nuova denominazione del campionato sarà Divisione Nazionale B), ma un'esigenza condivisa da tutti per iniziare a consolidarsi per tempo. Inizia così l'annata più importante per il basket reggino e il futuro della Viola: da un lato proiettata a conquistare i playoff promozione per giocarsi fino in fondo la vittoria del campionato, dall'altro protesa a costruire un sodalizio forte, organizzato, già pronto per le grandi sfide del futuro che non contemplano certamente la navigazione nei campionati dilettantistici italiani.
Ieri sera s'è parlato soprattutto di questo e delle novità che la Viola edizione 2011/12 porterà con sé, arricchendo di qualità i propri quadri dirigenziali e spingendo nel settore della comunicazione in senso generale. Maggiore trasparenza nei rapporti con i tifosi, condivisione continua di progetti con le istituzioni, fidelizzazione e nuovo coinvolgimento col tessuto sociale ed imprenditoriale calabrese.
Pasquale Iracà dovrebbe essere confermato come responsabile tecnico del settore giovanile, che investirà risorse per migliorare i gruppi, allargare la base, scovare nuovi talenti in grado di essere integrati in un futuro prossimo nella prima squadra.

Rispondi