Il libro sul comodino...

Non si vive di solo calcio...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Avatar utente
hawtin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1632
Iscritto il: 11/05/2011, 12:42

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da hawtin » 19/10/2012, 14:33

Guitin ha scritto:
Lixia ha scritto:Fratelli di sangue - Nicola Gratteri , Antonio Nicaso
Storie, Boss e affari della 'ndrangheta, la mafia più potente del mondo


non lo sto leggendo di più .....lo sto divorando!
e comprati pure la malapianta :thumleft :salut di gratteri, come direbbe mia figlia con un "giovanilismo" letterario e verbale io LOVVO quest'uomo! :salut
:salut
Non tifo per gli squadroni tifo per Te.

Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Lixia » 19/10/2012, 20:14

Guitin ha scritto:
Lixia ha scritto:Fratelli di sangue - Nicola Gratteri , Antonio Nicaso
Storie, Boss e affari della 'ndrangheta, la mafia più potente del mondo


non lo sto leggendo di più .....lo sto divorando!
e comprati pure la malapianta :thumleft :salut di gratteri, come direbbe mia figlia con un "giovanilismo" letterario e verbale io LOVVO quest'uomo! :salut

già fatto :) ... quando sono scesa giù a Settembre ho comprato Fratelli di Sangue, La Malapianta e La Mafia fa schifo. Lettere di ragazzi da un Paese che non si rassegna .

Ho fatto Scorta perchè qui non li trovo e cmq ho faticato a trovarli anche a Reggio... l'inverno è lungo in Trentino ma io son ben attrezzata :)
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine

Margio
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 125
Iscritto il: 11/05/2011, 16:47

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Margio » 21/10/2012, 8:23

Lixia ha scritto:
Guitin ha scritto:
Lixia ha scritto:Fratelli di sangue - Nicola Gratteri , Antonio Nicaso
Storie, Boss e affari della 'ndrangheta, la mafia più potente del mondo


non lo sto leggendo di più .....lo sto divorando!
e comprati pure la malapianta :thumleft :salut di gratteri, come direbbe mia figlia con un "giovanilismo" letterario e verbale io LOVVO quest'uomo! :salut

già fatto :) ... quando sono scesa giù a Settembre ho comprato Fratelli di Sangue, La Malapianta e La Mafia fa schifo. Lettere di ragazzi da un Paese che non si rassegna .

Ho fatto Scorta perchè qui non li trovo e cmq ho faticato a trovarli anche a Reggio... l'inverno è lungo in Trentino ma io son ben attrezzata :)
...c'è anche una new entry... :wink
http://www.lafeltrinelli.it/products/97 ... icaso.html" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da kurohata » 24/10/2012, 7:51

lo strano caso del dottor jekyll e del signor hyde

:okok:
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Lixia » 24/10/2012, 18:49

Margio ha scritto:
...c'è anche una new entry... :wink
http://www.lafeltrinelli.it/products/97 ... icaso.html" onclick="window.open(this.href);return false;
ottimi propositi per il 2013 :)
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine

Avatar utente
FataMorgana
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 438
Iscritto il: 11/05/2011, 12:56

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da FataMorgana » 24/10/2012, 19:16

onlyamaranto ha scritto: Di Gramellini sto per iniziare a leggere "Cuori allo specchio", vedremo...è una persona splendida, lo trovo di una sensibilità come scrittore, e di un'energia come giornalista, eccezionali...
Appena acquistato... :cheers

insieme con "Il peso della farfalla" di Erri De Luca e "Una voce di notte" di Andrea Camilleri :thumright

Poi ti dirò... sul comodino ho adesso "Il silenzio dell'onda" di Gianrico Carofiglio che sto per finire :)

Avatar utente
sgabuzzone
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 214
Iscritto il: 11/05/2011, 14:20
Località: Somewhere over the rainbow

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da sgabuzzone » 26/10/2012, 14:00

Inseparabili di Alessandro Piperno.

Un libro scorrevole, e piacevolmente agrodolce :)
Cosa pretendi da un paese, che ha la forma di una scarpa? (cit.)

UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da UnVeroTifoso » 26/10/2012, 15:19

Luciano De Crescenzo - Il Caffè Sospeso


« Quando un napoletano è felice per qualche ragione, invece di pagare un solo caffè, quello che berrebbe lui, ne paga due, uno per sé e uno per il cliente che viene dopo. È come offrire un caffè al resto del mondo... »
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)

Avatar utente
FataMorgana
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 438
Iscritto il: 11/05/2011, 12:56

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da FataMorgana » 30/10/2012, 22:21

Dopo aver visto il film di Bertolucci, ho letto, al volo oggi pomeriggio, "Io e te"di Niccolò Ammaniti...

Racconto efficace e fulmineo sul mistero di "diventare grandi" attraverso il proprio vissuto e le proprie sofferenze :wink

Avatar utente
Pickwick
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 433
Iscritto il: 11/05/2011, 15:46

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Pickwick » 01/11/2012, 15:31

FataMorgana ha scritto:Dopo aver visto il film di Bertolucci, ho letto, al volo oggi pomeriggio, "Io e te"di Niccolò Ammaniti...

Racconto efficace e fulmineo sul mistero di "diventare grandi" attraverso il proprio vissuto e le proprie sofferenze :wink
Ho letto anche io "io e te" di Ammaniti.
Sinceramente non mi è sembrata una grande prova per l'autore.
Librettino da leggere in 1 ora che mi sembra più dettato da logiche editoriali che da un'aspirazione.
Sono molto curioso di capire come bertolucci sia riuscito a creare un film, praticamente dal nulla.
Sono piuttosto deluso, sia per le 10€ buttate nel cesso , sia per l'autore.
Avevo letto "che la festa cominci" di Ammaniti e mi era parso davvero bravo, sembrava di leggere Benni.
Fortunatamente insieme a questo romanzo avevo acquistato anche un altro libro che sto per iniziare:
"Il Piccolo Naviglio" di Tabucchi. Almeno questo avrà il tempo di arrivare sul comodino.

Avatar utente
Pickwick
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 433
Iscritto il: 11/05/2011, 15:46

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Pickwick » 01/11/2012, 15:46

Ieri invece ho finito di leggere "Il piacere" di D'annunzio.
Libro bellissimo, ricco di citazioni letterarie, filosofiche, musicali e pittoriche.
Leggendo il libro ho scoperto, che nei salotti buoni romani c'era un nostro conterraneo (di bagnara) al pianoforte.

Avatar utente
Guitin
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:10
Località: nuvola

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Guitin » 01/11/2012, 18:54

UnVeroTifoso ha scritto:Luciano De Crescenzo - Il Caffè Sospeso


« Quando un napoletano è felice per qualche ragione, invece di pagare un solo caffè, quello che berrebbe lui, ne paga due, uno per sé e uno per il cliente che viene dopo. È come offrire un caffè al resto del mondo... »
CONOSCO :salut :okok:
Sogno, qualcosa di buono
che mi illumini il mondo
buono come te…
Che ho bisogno, di qualcosa di vero
che illumini il cielo
proprio come te!!!

Avatar utente
Guitin
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:10
Località: nuvola

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Guitin » 01/11/2012, 18:56

Pickwick ha scritto:Ieri invece ho finito di leggere "Il piacere" di D'annunzio.
Libro bellissimo, ricco di citazioni letterarie, filosofiche, musicali e pittoriche.
Leggendo il libro ho scoperto, che nei salotti buoni romani c'era un nostro conterraneo (di bagnara) al pianoforte.

LETTO con "piacere" :salut ..però questo dettaglio non lo ricordavo..vado a cercarlo...!! A che pagina?
Sogno, qualcosa di buono
che mi illumini il mondo
buono come te…
Che ho bisogno, di qualcosa di vero
che illumini il cielo
proprio come te!!!

Avatar utente
Pickwick
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 433
Iscritto il: 11/05/2011, 15:46

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Pickwick » 02/11/2012, 8:38

Il suo nome è Luigi Gullì.
Ho trovato questo su internet:

http://malastoria.blogspot.it/2008/01/l ... cista.html" onclick="window.open(this.href);return false;

Peccato non saperne di più.
La pagina del libro non te la saprei dare al momento, sicuramente è nei primi capitoli.

Avatar utente
Pickwick
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 433
Iscritto il: 11/05/2011, 15:46

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Pickwick » 03/11/2012, 13:09

Pag.62!

Avatar utente
Guitin
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:10
Località: nuvola

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Guitin » 04/11/2012, 15:28

Pickwick ha scritto:Pag.62!
nero e crespo come un arabo.. :thumright grazie
Sogno, qualcosa di buono
che mi illumini il mondo
buono come te…
Che ho bisogno, di qualcosa di vero
che illumini il cielo
proprio come te!!!

Avatar utente
nick
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 912
Iscritto il: 11/05/2011, 18:10

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da nick » 11/11/2012, 9:03

Sarà interessante leggere per tutti noi questo triste resoconto scritto a quattro mani da Rosy Canale ed Emanuela Zuccalà:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/11 ... ca/410050/" onclick="window.open(this.href);return false;
« Reggio è un grande giardino, uno dei luoghi più belli che si possano trovare sulla terra. »
(Edward Lear, Diario di un viaggio a piedi, 1847[1])

FORZA REGGINA SEMPRE E COMUNQUE!

Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Lixia » 14/11/2012, 11:01

Pickwick ha scritto:Il suo nome è Luigi Gullì.
Ho trovato questo su internet:

http://malastoria.blogspot.it/2008/01/l ... cista.html" onclick="window.open(this.href);return false;

Peccato non saperne di più.
La pagina del libro non te la saprei dare al momento, sicuramente è nei primi capitoli.
Letto appena finito il liceo... e ne ho ritrovato parte dello spirito quando visitai di recente Il Vittoriale a Gardone ... se puoi vai a visitarlo , per un estimatore di D'Annunzio è il top
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine

Avatar utente
FataMorgana
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 438
Iscritto il: 11/05/2011, 12:56

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da FataMorgana » 05/01/2013, 12:01

Ho finito di leggere stanotte "Cuori allo Specchio" di M. Gramellini, una raccolta di lettere inviate negli anni dai lettori, innamorati e non, alla rubrica omonima de "Lo Specchio" de La Stampa.

L'amore con le sue mille sfaccettature (amicizia, attrazione, amori impossibili e finiti e sospesi e annoiati e morti e redivivi e sedentari, sesso, bugie, legami sani e insani... :fifi: ) e le risposte garbate, ironiche e, a volte, ciniche e sarcastiche del "prezioso" Gramellini...

Non so quanto di vero ci sia in tutte quelle storie... in ognuna però, tutti possono trovare una parte di sé e del proprio vissuto.

Piacevole lettura!

... Purchè il cuore, come lo specchio :mrgreen: , non sia già andato in frantumi!!!

Altrimenti... :roll:


:read:

Avatar utente
Guitin
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:10
Località: nuvola

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Guitin » 05/01/2013, 18:23

ciao FATA :wink !

io sto leggendo "Essere Se Stessi" di Osho
Giunti Edizioni Anno: 2010(un ...tuffo nell'interiorità...)

ma ho terminato un libricino, letto d'un fiato,che mi è piaciuto tantissimo, è
"Sulle tracce di Norman Douglas"(l'autore di OLD CALABRIA) scritto da poco da un calabrese doc, lametino, Francesco Bevilacqua.
CONSIGLIATO A CHI,COME ME, AMA LA CALABRIA!!:

....

"Sms di Enzo, amico calabrese che vive a Napoli: “Sto in un posto fantastico, magico, selvaggio e fiero, dove tu impazziresti di gioia. Ti ho pensato lungo le strade della Corsica. Se non ci sei stato vienici di corsa. Abbracci. Enzo”. Mia risposta: “Un giorno forse, o in un’altra vita. ..Da circa ventotto anni sono troppo occupato a scoprire anch’io un posto fantastico, magico, selvaggio e fiero. E’ quello dove sto: la Calabria. Fatti vivo. Francesco”.
Francesco Bevilacqua: avvocato di mestiere, dirigente del Wwf per militanza, giornalista e scrittore per passione ma soprattutto percorritore in lungo e in largo delle montagne calabresi. “Se faccio qualche piccola follia (sono queste le mie tentazioni irresistibili), partendo in ore antelucane, sobbarcandomi, normalmente, mille metri di dislivello in salita (ma sono arrivato anche a duemila), otto o nove ore di fatica (ma ho raggiunto anche le dodici), beccandomi le peggiori intemperie, non è per misurarsi con niente né per dimostrare niente a nessuno. Lo faccio per puro piacere! Se volete per divertimento!”. Lo stesso divertimento di Norman Douglas, che però era inglese: un eccentrico e colto capostipite di quella genia che avrebbe poi dato frutti come i Claude Lévi-Strauss e i Bruce Chatwin. Con la sostanziale differenza che, all’inizio del Novecento, i suoi tristi tropici e le sue vie dei canti se li andò a cercare, invece che in Australia, in Patagonia o in Amazzonia, proprio tra Aspromonte, Sila, Pollino e Serre, scoprendo ancor prima di Fernand Braudel che sono i monti l’altra faccia del Mediterraneo. “Leggo e rileggo il suo ‘Vecchia Calabria’ (titolo originale ‘Old Calabria’) da una trentina d’anni e da quel libro il vecchio vizioso (e bizzoso) continua a dirmi cose nuove”.

Quel libro di Douglas, uscito a Londra nel 1915 e accolto da recensioni entusiastiche, è diventato un vero classico. E a ormai quasi un secolo di distanza, continua a essere la pietra di paragone cui Bevilacqua cerca di confrontare la New Calabria da lui percorsa “alla “alla Douglas” (“Credo d’aver capito che il Nostro amasse anche lui sfiancarsi camminando a piedi, penetrare nei recessi più riposti delle montagne calabre senza altro ausilio se non le gambe e forse un mulo o un asino per portare libri e vettovagliamento”). Per un atto d’amore per quella terra, per indicare un possibile percorso di sviluppo, ma soprattutto per riscoprire se stesso e le proprie radici nello spirito dei luoghi. Tra memorie di greci e briganti; vestigia di antiche religiosità paniche; avanzi di industrializzazione borbonica e sfruttamenti moderni; anche la sgradevole onnipresenza di una maleducazione moderna però mescolata a residui di vizi arcaici e risentimenti antichi, ma compensata dalla contemplazione di paesaggi vertiginosi e straordinari, miracolosamente dimenticati dal tempo.

L’invito finale è: “L’avventura è a sud”. “E’ ovvio che se si pensa solo in termini di Himalaya e Karakorum, di Ande, Patagonia, Alaska, Amazzonia, ecc, alpinismo e viaggio d’avventura potrebbero apparire ripetitivi: tutti vanno da quelle parti e fanno, più o meno, le stesse cose. Del resto, agenzie di viaggio, canali televisivi e riviste specializzate ‘vendono’ solo quei luoghi. Ma, proprio questi miei racconti – che sono solo una piccolissima parte dei viaggi vissuti nella natura calabrese, anche sulle orme di Norman Douglas – dimostrano quanta avventura sia ancora disponibile vicino a noi, a poche ore d’auto dalle nostre città, dai nostri paesi, a basso costo e ad altissima remunerazione”. “E allora cos’è il vero viaggio d’avventura se non guardare con occhi nuovi i mille luoghi sconosciuti e dimenticati delle montagne italiane e, in particolare, di quelle, ancor più misconosciute, del sud?”.

Sogno, qualcosa di buono
che mi illumini il mondo
buono come te…
Che ho bisogno, di qualcosa di vero
che illumini il cielo
proprio come te!!!

Rispondi