Il libro sul comodino...

Non si vive di solo calcio...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Avatar utente
Pickwick
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 433
Iscritto il: 11/05/2011, 15:46

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Pickwick » 04/11/2011, 11:45

FataMorgana ha scritto:
Pickwick ha scritto: Ho iniziato Nessuno di salva da solo di margaret mazzantini e non mi piace per niente.

L'ho letto anch'io in estate... :surprice: nessun coinvolgimento, nessun pathos.
La Mazzantini ci ha abituati a cose migliori, "Non ti muovere" su tutti..

Na cacata pazzesca. Ho qualche dubbio che sia la stessa autrice di non ti muovere,
questo gliel'ha scritto castellitto o il suo cane.

Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da kurohata » 04/11/2011, 12:38

"Cirenaica" di Ermanno Cavazzoni... ma è una cosa ALLUCINANTE! :D
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
Guitin
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:10
Località: nuvola

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Guitin » 04/11/2011, 14:58

Pickwick ha scritto:
FataMorgana ha scritto:
Pickwick ha scritto: Ho iniziato Nessuno di salva da solo di margaret mazzantini e non mi piace per niente.

L'ho letto anch'io in estate... :surprice: nessun coinvolgimento, nessun pathos.
La Mazzantini ci ha abituati a cose migliori, "Non ti muovere" su tutti..

Na cacata pazzesca. Ho qualche dubbio che sia la stessa autrice di non ti muovere,
questo gliel'ha scritto castellitto o il suo cane.
:thumleft QUOTO!

iL PIù BEL LIBRO DI mARGARET è PER ME iL" CATINO DI ZINCO"...nON TI MUOVERE M'è PIACIUTO MA POI..CON vENUTO AL MONDO(BELLO INTENSO..DIVERSO..FORSE A RIPENSARCI LOGORROICO UN TANTINO..) E CON NESSUNO SI SALVA DA SOLO..M'è UN Pò SCADUTA RISPETTO ALL'IDEA CHE AVEVO DI LEI.

ho appena finito "La mia anima è ovunque tu sia" d Aldo Cazzullo, ed Mondado,2011ri

Un libro senza lode nè infamia, un bell'affresco della cittadina di Alba del post-guerra, ma non solo..
mi aspettavo un pò di più però..sul coinvolgimento e di curiosità e emozionale..un pò rigida come lettura.

prima di questo, ho letteralmente fagocitato "Pietre di pane" di V. Teti,..antropologia del restare.. :salut
Sogno, qualcosa di buono
che mi illumini il mondo
buono come te…
Che ho bisogno, di qualcosa di vero
che illumini il cielo
proprio come te!!!

suonatore Jones

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da suonatore Jones » 24/11/2011, 17:50

sto leggendo "infinite jest" del compianto david foster wallace. quest'uomo era un genio assoluto. per iniziare, meglio la sua raccolta di racconti: "considera l'aragosta"

Avatar utente
Guitin
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:10
Località: nuvola

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Guitin » 27/11/2011, 10:11

"COSE CHE NESSUNO SA"
DI ALESSANDRO D'AVENIA
ED. mONDADORI 2011

SENTIREMO ANCORA PARLARE DI QUESTO GIOVANE BRAVO E BELLO SCRITTORE :salut

Dopo "Biancacome il latte e rossa come il sangu",
un'altra bella e "lieve" storia di vita di adolescenti e non , che riguarda tutti noi e rispecchia la solitudine dell'animo umano rispetto al dolore e alle cose inspiegabili del mondo, come l'odio e l'amore, la paura e la gioia di vivere..
Sogno, qualcosa di buono
che mi illumini il mondo
buono come te…
Che ho bisogno, di qualcosa di vero
che illumini il cielo
proprio come te!!!

Avatar utente
Guitin
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:10
Località: nuvola

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Guitin » 24/01/2012, 18:40

HO RILETTO CON avidità.. :mrgreen: e scorrevolezza in un paio d'ore il sempregrande GENTE IN ASPROMONTE di Corrado Alvaro..

non ricordavo ,lo ammetto, quanto fosse aspro, lo consiglio soprattutto a chi vive di agi e sprechi e non si rende conto di ciò che ha.(E anche di ciò che é). :roll:
Sogno, qualcosa di buono
che mi illumini il mondo
buono come te…
Che ho bisogno, di qualcosa di vero
che illumini il cielo
proprio come te!!!

suonatore Jones

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da suonatore Jones » 24/01/2012, 19:15

finito "il re è pallido" di david foster wallace. adesso ho cambiato completamente genere e iniziato la trilogia marsigliese di izzo, con "casino totale".

Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da kurohata » 29/01/2012, 10:31

suonatore Jones ha scritto:finito "il re è pallido" di david foster wallace. adesso ho cambiato completamente genere e iniziato la trilogia marsigliese di izzo, con "casino totale".
david foster wallace si può leggere solo stando in un parco
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;

suonatore Jones

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da suonatore Jones » 07/02/2012, 1:42

kurohata ha scritto:
suonatore Jones ha scritto:finito "il re è pallido" di david foster wallace. adesso ho cambiato completamente genere e iniziato la trilogia marsigliese di izzo, con "casino totale".
david foster wallace si può leggere solo stando in un parco

perchè?!

Avatar utente
Guitin
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:10
Località: nuvola

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Guitin » 01/04/2012, 23:57

"Azazel" di Youssef Ziedan

un tuffo nella storia! Ecchèstoria... ANCORA non ho capito quanto c'è di reale e quanto di inventato..

Vita e avventure di un monaco egiziano cristiano del V°sec. dopo Cristo.

Smuove le fondamenta del Cristianesimo...
Sogno, qualcosa di buono
che mi illumini il mondo
buono come te…
Che ho bisogno, di qualcosa di vero
che illumini il cielo
proprio come te!!!

Avatar utente
ILY
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 957
Iscritto il: 11/05/2011, 22:46
Località: BOIA CHI MOLLA...!!!

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da ILY » 02/04/2012, 14:22

Le prime luci del mattino di Fabio Volo

Elena non è soddisfatta della vita che conduce. Ciò che la rende infelice è, fondamentalmente, il suo matrimonio.
La routine quotidiana, giorno dopo giorno, ha attenuato la passione. Non c'è più emozione, non c'è più curiosità,
tutto si trascina in modo noioso e piatto. Elena, da sempre, ha avuto la tendenza a pianificare tutto, l'università
da seguire, l'uomo da sposare, e perfino il colore del divano. Ma ad un tratto, complice un incontro inaspettato,
si rende conto di aver sbagliato qualcosa. Capisce che si può vivere in un modo differente, che si può essere felici,
che si può cambiare. Decide di provare, di esplorare un modo nuovo di intendere la vita.
Amaranto Alé
non tifo per gli squadroni ma tifo te
Amaranto è una passione non è un color
la maglia che porti addosso è un'ossession...

Ciao Filippo...

U Catania na teni...!!!

Avatar utente
Guitin
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:10
Località: nuvola

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Guitin » 08/04/2012, 22:24

"Le signore della notte"
di Giuseppe scarafia

ed. Mondadori

Nell'Ottocento i postriboli, malgrado i disagi e lo sfruttamento, erano una sorta di zona franca, libera dai pregiudizi dell'epoca. La più o meno consapevole rivolta delle "ragazze" (che allo sfruttamento malpagato di un lavoro "onesto" preferivano quello meglio retribuito della prostituzione) contro il sistema economico e i valori dominanti le avvicinava a un altro gruppo sociale che sentiva dolorosamente le pesanti catene della borghesia: gli artisti. Nel secolo successivo, con la crescente emancipazione femminile, le cose si complicano, ma le case chiuse restano un luogo cruciale dell'immaginario sociale. A una straordinaria scelta di immagini delle case di piacere italiane e francesi tra i due secoli, Scaraffia affianca una divertita ed erudita introduzione e decine di sorprendenti didascalie.

Personaggi ILLUSTRISSIMI , nomi Eccelsi di grandi letterati e filosofi ,ma non solo e il legame con le signore delle case di piacere.

UN LIBRO INTERESSANTE.
Sogno, qualcosa di buono
che mi illumini il mondo
buono come te…
Che ho bisogno, di qualcosa di vero
che illumini il cielo
proprio come te!!!

Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2224
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da pellarorc » 13/04/2012, 17:32

io in questo momento ne sto leggendo due in contemporanea.
Una è la biografia di Steve Jobs...e vabè..la leggo con molta calma.

L'altro invece è : La stirpe di Odino - La civiltà vichinga in Islanda , di Jesse Byock

libro interessante.
Bè io sono un appassionato dell'islanda quindi anche questo mi ha spinto a comprarlo.
Il libro in pratica cerca di spiegare come mai è stato possibile che un popolo sbarcato in una terra ostile, forse anche troppo per quel tempo,senza alcuna guida e sopratutto senza nessuna popolazione autoctona (l'islanda era deserta fino all'arrivo dei primi coloni nel IX sec.) sia riuscita a creare uno stato. Premettendo che in quel periodo le lotte interne negli stati europei creavano instabilità e sopratutto i coloni provenivano da regioni diverse.

Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Mariotta » 15/04/2012, 22:15

Fai bei sogni di Massimo Gramellini

Fai bei sogni è un romanzo, a tratti autobiografico, del vicedirettore de La Stampa Massimo Gramellini. E' la storia di un segreto, rimasto nascosto per quarant'anni. E' la storia di una persona che dall'età di nove anni, fino alla vita da adulto, è rimasto all'oscuro circa i fatti relativi alla morte di sua madre. Come se il silenzio fosse un modo per cancellare le tragedie della vita. In realtà questo è un modo per rifiutarsi di accettare l'evento drammatico. Il silenzio come rifugio per non soffrire, uno stratagemma dell'anima a cui ricorre chi si trova di fronte ad una perdita improvvisa. Un rifugio temporaneo che non serve. Un'illusione che fornisce linfa vitale al malessere esistenziale, al timore di vivere. Non è il superamento del dolore, ma è il rifiuto e la paura di conoscere la verità, è una condizione che trascina verso lo smarrimento del proprio Io più profondo. Ed è questa la situazione del protagonista, un uomo insicuro a causa di una perdita che non è mai stato in grado di superare. E' la sua storia, la storia del suo tormento e di come, un giorno, ha deciso di immergersi nel dolore, per superarlo e per vivere un'esistenza autentica. Fai bei sogni è un romanzo in cui Gramellini parla della perdita, della verità e dei percorsi che il nostro Io compie per cercare di superare i drammi dell'esistenza.

M.Gramellini è il giornalista ospite fisso di Fazio a Che tempo fa su rai3
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.

Avatar utente
Guitin
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:10
Località: nuvola

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Guitin » 24/04/2012, 14:56

Mamma mia che due bei libri che ho letto! che ho fagocitato.. :mrgreen:

Allora, uno è un classico della letteratura(oramai si può definire così) araba moderna attualissima,
ed è Palazzo Yacoubian di Al -ashawani 'Alà .Molto interessante e coinvolgente.

L'altro è di Michela mARZANO "Volevo essere una farfalla", come l'anorressia mi ha salvato la vita..
bellissimo ,commovente, forte, vero, lo consiglio a tutti.
Sogno, qualcosa di buono
che mi illumini il mondo
buono come te…
Che ho bisogno, di qualcosa di vero
che illumini il cielo
proprio come te!!!

Avatar utente
sgabuzzone
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 214
Iscritto il: 11/05/2011, 14:20
Località: Somewhere over the rainbow

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da sgabuzzone » 30/04/2012, 22:18

"Sotto il culo della rana" di Tibor Fisher, 2000 - ed. Mondadori

Ambientato in Ungheria negli anni immediatamente successivi al secondo dopoguerra, racconta la storia e le avventure di un gruppo di "gggiovani" cestisti. E' molto scorrevole, tragicomico e surreale allo stesso tempo. E' stata davvero una piacevole scoperta!
Cosa pretendi da un paese, che ha la forma di una scarpa? (cit.)

Avatar utente
simba84
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 129
Iscritto il: 11/05/2011, 15:14
Località: Reggio Calabria

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da simba84 » 01/05/2012, 21:40

io sto leggendo:

Io sono Dio di Giorgio Faletti

«Le guerre finiscono. L’odio dura per sempre.»

Non c’è morbosità apparente dietro le azioni del serial killer che tiene in scacco la città di New York. Non sceglie le vittime seguendo complicati percorsi mentali. Non le guarda negli occhi a una a una mentre muoiono, anche perché non avrebbe abbastanza occhi per farlo. Una giovane detective che nasconde i propri drammi personali dietro a una solida immagine e un fotoreporter con un passato discutibile da farsi perdonare sono l’unica speranza di poter fermare uno psicopatico che nemmeno rivendica le proprie azioni. Un uomo che sta compiendo una vendetta terribile per un dolore che affonda le radici in una delle più grandi tragedie americane. Un uomo che dice di essere Dio.

Immagine

Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da kurohata » 02/05/2012, 17:40

"i viaggi di gulliver" di Jonathan Swift :D
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
nick
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 912
Iscritto il: 11/05/2011, 18:10

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da nick » 04/05/2012, 10:00

Mariotta ha scritto:Fai bei sogni di Massimo Gramellini

Fai bei sogni è un romanzo, a tratti autobiografico, del vicedirettore de La Stampa Massimo Gramellini. E' la storia di un segreto, rimasto nascosto per quarant'anni. E' la storia di una persona che dall'età di nove anni, fino alla vita da adulto, è rimasto all'oscuro circa i fatti relativi alla morte di sua madre. Come se il silenzio fosse un modo per cancellare le tragedie della vita. In realtà questo è un modo per rifiutarsi di accettare l'evento drammatico. Il silenzio come rifugio per non soffrire, uno stratagemma dell'anima a cui ricorre chi si trova di fronte ad una perdita improvvisa. Un rifugio temporaneo che non serve. Un'illusione che fornisce linfa vitale al malessere esistenziale, al timore di vivere. Non è il superamento del dolore, ma è il rifiuto e la paura di conoscere la verità, è una condizione che trascina verso lo smarrimento del proprio Io più profondo. Ed è questa la situazione del protagonista, un uomo insicuro a causa di una perdita che non è mai stato in grado di superare. E' la sua storia, la storia del suo tormento e di come, un giorno, ha deciso di immergersi nel dolore, per superarlo e per vivere un'esistenza autentica. Fai bei sogni è un romanzo in cui Gramellini parla della perdita, della verità e dei percorsi che il nostro Io compie per cercare di superare i drammi dell'esistenza.

M.Gramellini è il giornalista ospite fisso di Fazio a Che tempo fa su rai3

E' uno dei libri piu' belli, commoventi e carichi di umanità che ho mai letto. Tra l'altro è facile trovare analogie tra la passione per il Toro dell'autore e la nostra passione per la Reggina 1914....
« Reggio è un grande giardino, uno dei luoghi più belli che si possano trovare sulla terra. »
(Edward Lear, Diario di un viaggio a piedi, 1847[1])

FORZA REGGINA SEMPRE E COMUNQUE!

Avatar utente
Guitin
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:10
Località: nuvola

Re: Il libro sul comodino...

Messaggio da Guitin » 24/05/2012, 17:34

nick ha scritto:
Mariotta ha scritto:Fai bei sogni di Massimo Gramellini

Fai bei sogni è un romanzo, a tratti autobiografico, del vicedirettore de La Stampa Massimo Gramellini. E' la storia di un segreto, rimasto nascosto per quarant'anni. E' la storia di una persona che dall'età di nove anni, fino alla vita da adulto, è rimasto all'oscuro circa i fatti relativi alla morte di sua madre. Come se il silenzio fosse un modo per cancellare le tragedie della vita. In realtà questo è un modo per rifiutarsi di accettare l'evento drammatico. Il silenzio come rifugio per non soffrire, uno stratagemma dell'anima a cui ricorre chi si trova di fronte ad una perdita improvvisa. Un rifugio temporaneo che non serve. Un'illusione che fornisce linfa vitale al malessere esistenziale, al timore di vivere. Non è il superamento del dolore, ma è il rifiuto e la paura di conoscere la verità, è una condizione che trascina verso lo smarrimento del proprio Io più profondo. Ed è questa la situazione del protagonista, un uomo insicuro a causa di una perdita che non è mai stato in grado di superare. E' la sua storia, la storia del suo tormento e di come, un giorno, ha deciso di immergersi nel dolore, per superarlo e per vivere un'esistenza autentica. Fai bei sogni è un romanzo in cui Gramellini parla della perdita, della verità e dei percorsi che il nostro Io compie per cercare di superare i drammi dell'esistenza.

M.Gramellini è il giornalista ospite fisso di Fazio a Che tempo fa su rai3
E' uno dei libri piu' belli, commoventi e carichi di umanità che ho mai letto. Tra l'altro è facile trovare analogie tra la passione per il Toro dell'autore e la nostra passione per la Reggina 1914....


mammamia quant'é bello !!!!! :salut
LEtto d'un fiato..Grande Gramellini..leggero , in punta di piedi ci racconta il SUO dramma con sagace autoironia e profonda e insolita sensibilità.
Tocca le corde dell'anima..come si suol dire dinanzi a storie come queste. :thumright
leggeteVelo! :wink


nb..sto leggendo un altro grande-mi inchino-:
Tiziano Terzani, "Un altro giro di giostra"..che viaggio ragazzi, leggendo..si VIAGGIAAAAA :D
Sogno, qualcosa di buono
che mi illumini il mondo
buono come te…
Che ho bisogno, di qualcosa di vero
che illumini il cielo
proprio come te!!!

Rispondi