Oggi è 22/06/2018, 20:12
Modifica la dimensione del carattere

Cultura e Tradizioni


  • Pubblicità

Il libro sul comodino...

Non si vive di solo calcio...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78


   

Il libro sul comodino...

Messaggioda FataMorgana » 14/05/2011, 18:57

Anche questo argomento non può mancare... ;)

Inizio io... :timido:



Le citta Invisibili - Italo Calvino

Lo rileggo dopo tanti anni e scopro immagini di città inventate e fantastiche ma molto vicine alla realtà...
Avatar utente
FataMorgana
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 438
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 11:56

  • Pubblicità

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda Miranda » 14/05/2011, 20:17

Ciao a tutti :)
Sto leggendo The Vintner's Luck o tradotto in italiano La fortuna del vinaio di Elizabeth Knox; in breve:
Una notte d'estate del 1808, in Borgogna, Sobran Jodeau, giovane viticultore passionale e tormentato, incontra un angelo nel vigneto della sua famiglia. La creatura meravigliosa si rivela subito curiosa e ribelle e tra i due si crea una complicità immediata che li porta a promettersi di vedersi in quella stessa notte e in quello stesso luogo per tutta la vita. Sullo sfondo delle vicende della Francia napoleonica, della Restaurazione e poi di Napoleone III e del Secondo Impero, per più di cinquant'anni Sobran e l'angelo Xas si ritrovano nel vigneto per stappare una bottiglia delle migliori annate dei vitigni Jodeau e per saziare la propria sete di conoscenza dell'amore, degli uomini, di Dio. Una storia avvincente e appassionata, sensuale e spirituale: personaggi indimenticabili come i vini che accompagnano le loro esistenze.

Per saperne di più c'è un articolo interessante sul libro, da cui è stato realizzato un bellissimo film diretto dalla neozelandese Niki Caro:
Due bottiglie di buon vino novello sono quello che servono per battezzare e dimenticare il primo dolore della vita di un amore non corrisposto. Quella fanciulla, Céleste, Sobran Jodeau ce l’ha proprio dentro agli occhi e nel cuore, ma lei sembra non vederlo mentre si affaccenda nel suo lavoro quotidiano ronzandogli intorno con la sua provocante femminilità. Una passeggiata tra la natura, ecco anche quella, in mezzo alle sue viti che non lo hanno mai tradito ed illuso, che gli hanno dato sempre soddisfazioni e ebbri desideri con una produzione ricca, può aiutare. E mentre Sobran si diletta, scorge in lontananza tra le valli, sulle cime delle colline, la statua di marmo bianchissimo dalla sagoma cesellata con precisione vista da sempre nella chiesa del paese, stagliarsi contro il cielo. Ma prima che abbia il tempo di chiedersi come ci sia arrivata fin lì quella statua, Sobran si sente mancare. Enorme è il suo stupore, quando risvegliandosi si trova protetto e accudito dalle ali di un angelo, Xas, che odora di candore e di neve. Per un senso di gratitudine, di intesa intellettuale e di aiuto per un riscatto morale, tra i due nasce una meravigliosa e profonda amicizia che ogni anno, per oltre cinquant’anni, li fa ritrovare sempre in quel luogo in epoche diverse scandite dai ritmi della vita e del tempo, a raccontarsi le loro vicende personali ed intime…
La fortuna del vinaio, pubblicato nel 1998 e tradotto in sette lingue, con gran successo di pubblico e critica, è un romanzo davvero particolare a partire dall’ambientazione, un vignaiolo e le sue vigne che rimandano a tanti passi biblici e alla figura del Cristo; alla presenza di un angelo che sente e vive tutti i richiami più istintivi e carnali degli uomini – il piacere del vino, l’amore fisico, la conoscenza (simboleggiata dalla lettura di libri), la materialità (rappresentata dalla sua vocazione al giardinaggio), il desiderio di relazioni interpersonali che ben rispondono al suo piacere di conversare -. Questo aureo sottofondo di spiritualità si contrappone a un epoca storica rivoluzionaria: una Francia ottocentesca animata e appassionata dall’epopea napoleonica, dal desiderio di restaurazione e da armi impugnate da nobili e plebei che avvicendano per le strade ‘sans culottes’ pronti a tutto. Sono dunque i due aspetti della medaglia, la fede in una entità superiore che anima tutte le cose – che è amore e non legge – ed il profano che risponde invece solo al comando, alla legge e alle regole del potere; la redenzione di un’anima che è stata corrotta e che ha voglia di purificazione ed il peccato che porta l’uomo a cedere prima alle tentazioni del male, ad ubriacarsi, rubare, andare a prostitute, approfittare della morte di un amico, essere un cattivo padre e a ricercare poi una diversa dimensione. Ogni capitolo di poche pagine o di qualche riga, ogni quadro di vita, uno per ogni anno dal 1808 al 1863 che segna gli incontri tra l’angelo e Sobran ha il nome di un vino, vin bourru, vin de cru, vin sec, vin de glace, vin du clerc fino agli immancabili vin du diable e vin des dieux, che sottolineano quell’indistinto ‘fil rouge’ che conduce fin dalle prime pagine a raggomitolare i pensieri tra laicismo e spiritualità, tra tentazione e forza d’animo. La risposta a questa battaglia l’autrice la vuole suggerire: per chi crede, è la fede e per gli altri la ricerca della quintessenza dell’anima tra i sentieri più danteschi di inferno e purgatorio.
Immagine

L’arte tutta reggina di glorificare ciò che non fu, obliando quello che è realmente stato.[cit.]
Avatar utente
Miranda
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 485
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 12:34

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda micuzzu » 14/05/2011, 22:03

Ultimamente ho letto due libri dello stesso autore:
Le voci del bosco,
La fine del mondo storto.
L'autore è Mauro Corona.
Francamente non sono riuscito a farmi un'idea e a trarne un giudizio.
In alcuni punti è piacevole, in altri denota saggezza.
In tanti altri lo trovo banale.
Non sono nemmeno riuscito a capire se il personaggio è genuino o è solo furbo.
http://www.dispersoneiboschi.it/
C'è qualcuno che lo ha letto e che si è fatta un'idea?
:?:
"Comunicare l'un l'altro, scambiarsi informazioni è natura; tener conto delle informazioni che ci vengono date è cultura." - J.W.Goethe
Avatar utente
micuzzu
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 92
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Località: Etruria meridionale

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda Hannibal » 14/05/2011, 23:06

Non so che viso avesse-F. Guccini

Anche se forse non è niente di nuovo non mi sta dispiacendo
Nella prima parte c'è una quasi autobiografia nella seconda invece vengono analizzate le canzoni...
NON E' BELLO CIO' CHE E' BELLICO, E' BELLO CIO' CHE E' PACE!

Ciao Padre Gianfry...ci mancherai tantissimo!!!
Avatar utente
Hannibal
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 55
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 14:17
Località: Gebbione

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda Z1pp0 » 15/05/2011, 12:04

Controstoria dell'unità d'italia di Gigi Di Fiore

Prestatomi gentilmente da cempionslig alias Nino Nanco post trasloco :cheers
www.mrteam.eu

Caccia Passione Infinita

Me l'ha detto una gitana,
Me l'ha detto con fervor,
lascia la maglia Amaranto ed avrai soddisfazion,
Me l'ha detto una gitana,
Ma io non l'ascolterò,
MEGLIO LA MAGLIA AMARANTO CHE LA COPPA DEI CAMPION!!
Avatar utente
Z1pp0
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 642
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 12:54
Località: Reggio Calabria

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda Miranda » 24/05/2011, 11:04

E' tempo di Comunioni e andando in giro per librerie ho riscoperto una serie di libri per ragazzi molto carini, ve ne parlo nel caso vogliate fare un regalo appunto, ma al di là di questo per chi ama il genere fantasy sono da leggere anche per chi è grandicello o adulto, permettono di volare un po' con la fantasia e a volte se ne sente davvero bisogno!
Sono i libri della serie Fairy Oak :) al link di seguito trovate tutte le notizie utili, spero di farvi cosa gradita, perchè a me piacciono molto :timido: sia per il genere, per le illustrazioni e per il fatto che i libri sono stampati su carta riciclata.

FAIRY OAK

:queen:
Immagine

L’arte tutta reggina di glorificare ciò che non fu, obliando quello che è realmente stato.[cit.]
Avatar utente
Miranda
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 485
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 12:34

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda Guitin » 26/05/2011, 18:38

Il romanzo di Daria Bignardi "Un karma pesante". È la messa a nudo di un'anima che vuole "tutto o niente" e conosce a fondo il dolore.(fonte:Repubblica)

"Un Karma pesante" di daria bignardi
ed. Mondadori


Bellobellobello :salut
Sogno, qualcosa di buono
che mi illumini il mondo
buono come te…
Che ho bisogno, di qualcosa di vero
che illumini il cielo
proprio come te!!!
Avatar utente
Guitin
Forumino Praticante
Forumino Praticante
 
Messaggi: 254
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 14:10
Località: nuvola

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda Wilson » 04/06/2011, 14:34

Ragazzi, lo avevo già suggerito, e lo riproprongo su reggina life.

La Corsa dell'ultima estate di Saverio Pazzano.
è un ragazzo di Eremo Botte, professore d'italiano e persona stupenda, merita, perchè è un gran bel libro che vi commuoverà. Credetemi, non è da lasciare in sospeso, vi prenderà per ore, e non staccherete gli occhi dal libro. E' la vita di un diciottenne che ama la propria terra (reggio) e ama suo nonno. Il costo è misero, e non solo... i soldi andranno tutti in Africa per la costruzione di una scuola.
Questo il gruppo su facebook http://www.facebook.com/mobileprotection#!/notes/la-corsa-dellultima-estate/la-corsa-dellultima-estate/130621427014100 con recensione: http://www.facebook.com/notes/la-corsa-dellultima-estate/la-corsa-dellultima-estate/130621427014100
Questo su anobii :http://www.anobii.com/books/La_corsa_dellultima_estate/9788872214947/0135a6d2ba46554aae/
Questo su Newz: http://www.newz.it/2011/05/30/la-corsa-dellultima-estate/99720/
Lunedi 13 libreria Culture. Ci sarà la presentazione del libro.
A mio parere è un libro che non può non piacere. :thumright
E.... finchè ci sei TU....non la guardo più! Non la guardo più, finchè ci sei TUUU!!
Avatar utente
Wilson
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 35
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 20:53
Località: Peddhuru

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda st.george legion » 06/06/2011, 20:12

Wilson ha scritto:Ragazzi, lo avevo già suggerito, e lo riproprongo su reggina life.

La Corsa dell'ultima estate di Saverio Pazzano.
è un ragazzo di Eremo Botte, professore d'italiano e persona stupenda, merita, perchè è un gran bel libro che vi commuoverà. Credetemi, non è da lasciare in sospeso, vi prenderà per ore, e non staccherete gli occhi dal libro. E' la vita di un diciottenne che ama la propria terra (reggio) e ama suo nonno. Il costo è misero, e non solo... i soldi andranno tutti in Africa per la costruzione di una scuola.
Questo il gruppo su facebook http://www.facebook.com/mobileprotection#!/notes/la-corsa-dellultima-estate/la-corsa-dellultima-estate/130621427014100 con recensione: http://www.facebook.com/notes/la-corsa-dellultima-estate/la-corsa-dellultima-estate/130621427014100
Questo su anobii :http://www.anobii.com/books/La_corsa_dellultima_estate/9788872214947/0135a6d2ba46554aae/
Questo su Newz: http://www.newz.it/2011/05/30/la-corsa-dellultima-estate/99720/
Lunedi 13 libreria Culture. Ci sarà la presentazione del libro.
A mio parere è un libro che non può non piacere. :thumright

gia' letto ,stupendo..... :salut
« Ecco l'antica Reggio, le cui origini si perdono nella notte dei tempi! Ecco la Reggio della Magna Grecia. »
(Papa Giovanni Paolo II, Reggio Cal, 7 ottobre 1984)
musica tu cosmu stin calavria greca RHEGION 730 A.C.
Immagine
Avatar utente
st.george legion
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 13:31
Località: gebbions city......palizzi blood LA MAGNA GRECIA

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda FataMorgana » 07/06/2011, 10:27

:read:

Un filo d'olio - Simonetta Agnello Hornby


Memoria familiare. Nostalgia dell’infanzia. Romanzo autobiografico che si fa protagonista in uno scenario, quello della casa di campagna, dove l’autrice ha trascorso le estati della sua infanzia e giovinezza.
Fra i ricordi più vivi quelli legati ai riti del cibo e della sua preparazione, piatti legati alla tradizione familiare, agli aromi pungenti della campagna, alle verdure spontanee e ai segreti mai svelati.
Avatar utente
FataMorgana
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 438
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 11:56

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda Shelob » 25/06/2011, 8:50

Bella discussione :thumright


Io adoro il genere fantasy (il mio nick lo conferma :timido: ) ed ho comprato, a scatola chiusa, The Black Magician Trilogy di Trudy Canavan. Ieri sera ho finito il primo, intitolato La corporazione dei maghi. Lo consiglio agli amanti del genere :king:
Avatar utente
Shelob
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 87
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 14/06/2011, 13:32
Località: Dalla parte giusta dello Stretto.

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda Guitin » 27/06/2011, 23:45

"il linguaggio segreto dei fiori"
di Vanessa Di ffenbaugh aprile 2011 ed. Garzanti


BELLISSIMO!!! :salut

"Non mi fido come la lavanda, Mi difendo come il rododendro, Sono sola come la rosa bianca e ho paura.
E quando ho paura la mia voce sono i fiori."


in questo libro..un nuovo alfabeto silenzioso e simbolico , ricco di sensibilità e profondità, che BUCA le apparenze.
Che apre all'immaginazione, alla creatività, alla ricerca.. :read: LEGGETELO!
Sogno, qualcosa di buono
che mi illumini il mondo
buono come te…
Che ho bisogno, di qualcosa di vero
che illumini il cielo
proprio come te!!!
Avatar utente
Guitin
Forumino Praticante
Forumino Praticante
 
Messaggi: 254
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 14:10
Località: nuvola

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda Shelob » 29/06/2011, 7:08

Shelob ha scritto:Bella discussione :thumright


Io adoro il genere fantasy (il mio nick lo conferma :timido: ) ed ho comprato, a scatola chiusa, The Black Magician Trilogy di Trudy Canavan. Ieri sera ho finito il primo, intitolato La corporazione dei maghi. Lo consiglio agli amanti del genere :king:




La scuola dei maghi.


E' il secondo della trilogia. In questo libro, le avventure di Sonea, la ragazza dei bassifondi, all'interno della Corporazione continuano tra molestie, prepotenze e paure. Il libro si conclude con un grande interrogativo. Sonea deve fidarsi del suo tutote nonchè Sommo Lord della Corporazione?



:) :) :)
Avatar utente
Shelob
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 87
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 14/06/2011, 13:32
Località: Dalla parte giusta dello Stretto.

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda phil » 30/06/2011, 13:04

"Viaggio al Termine della Notte" di Louis-Ferdinand Céline. Se la seconda metà dovesse mantenersi ai livelli della prima - e non ho motivo di credere il contrario - miglior libro del Novecento, o giù di lì.
Avatar utente
phil
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 64
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 16:46

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda Shelob » 05/07/2011, 8:36

Shelob ha scritto:
Shelob ha scritto:Bella discussione :thumright


Io adoro il genere fantasy (il mio nick lo conferma :timido: ) ed ho comprato, a scatola chiusa, The Black Magician Trilogy di Trudy Canavan. Ieri sera ho finito il primo, intitolato La corporazione dei maghi. Lo consiglio agli amanti del genere :king:




La scuola dei maghi.


E' il secondo della trilogia. In questo libro, le avventure di Sonea, la ragazza dei bassifondi, all'interno della Corporazione continuano tra molestie, prepotenze e paure. Il libro si conclude con un grande interrogativo. Sonea deve fidarsi del suo tutote nonchè Sommo Lord della Corporazione?



:) :) :)



Il segreto dei maghi.


Terzo ed ultimo libro della saga che vede la novizia Sonea alle prese con l'oscura magia nera. Decide di fidarsi del suo tutore e alla fine ci scappa pure la storia d'amore :)


Bella saga anche se il finale non mi piace per niente :zip: :timido:
Avatar utente
Shelob
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 87
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 14/06/2011, 13:32
Località: Dalla parte giusta dello Stretto.

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda phil » 05/07/2011, 18:26

phil ha scritto:"Viaggio al Termine della Notte" di Louis-Ferdinand Céline. Se la seconda metà dovesse mantenersi ai livelli della prima - e non ho motivo di credere il contrario - miglior libro del Novecento, o giù di lì.


Impressioni totalmente confermate.
Avatar utente
phil
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 64
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 16:46

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda Yureggino » 06/07/2011, 9:00

Fantasy Harry Potter 7 J.K. Rowling
ok direte è solo un libro per ragazzi ma ha una trama che veramente ti rende dipendente
anche se non sei fan sfegatato della serie
finisce tutto con questo capitolo
La legge sul Bavaglio limita la liberta di stampa
Forza Reggina!
La reggina è unicAAAAAAA,insostitubile,sempre nel mio cuore amaranto

http://www.youtube.com/watch?v=hOFwNeZzI94
http://www.youtube.com/watch?v=OPOCL7OXmFs
Avatar utente
Yureggino
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 731
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 7:43
Località: Torino - Russia

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda suonatore Jones » 06/07/2011, 12:44

la cattedrale - carver. leggete carver. per voi, leggetelo. studiatelo, dategli uno sguardo, imparatelo a memoria, ma entrate in contatto con lui. genio.
suonatore Jones
 
Likes: 0 post
Liked in: 0 post

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda carolus » 18/07/2011, 10:35

Immagine

:thumright Questo libro mi piace molto. :thumleft
Il piacere proprio dell'autore di rammentare e di ricordare, l’abilità di fissare nelle pagine scritte, con umorismo, con elegia contenuta, con attenzione storica e con proprietà terminologica,
in uno stile colloquiale, persone, oggetti, luoghi, animali, fatti, consuetudini, sentimenti, emozioni, modi di dire, ormai conosciuti solo da pochi appassionati-esperti, hanno generato questo secondo libro di memorie reggine dal 1935 al 1940, che completa il 1°volume edito da Laruffa nel 2000.
Il 2°volume si articola in 5 aggregazioni di memoria che costituiscono il 1°capitolo Io non ho visto il Duce, il 2° Il LIDO comunale, il 3°Lo spongato, il 4° Addio Standa, il 5°La campagna.
Il flusso di memoria e la scrittura vanno in perfetta sintonia ed ecco il corso Garibaldi nel 31 marzo del 1939, delimitato dalle file parallele e continue dei soldati sull’attenti, con i balconi dei palazzi affollati e rivestiti dalle lunghe bandiere, l’eccitazione, i diversi stati d’animo
...., (MT.B.)
Carolus
Immagine
Avatar utente
carolus
Forumino Praticante
Forumino Praticante
 
Messaggi: 248
Likes: 0 post
Liked in: 4 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 17:50

Re: Il libro sul comodino...

Messaggioda Yureggino » 19/07/2011, 19:54

IL Barone Rampante
Italo Calvino

Diciamo che è insolito, oltremodo insolito, almeno per me che non ho mai letto Calvino

----------------------------

Racconti
Edgar Allan Poe

Strano, boh, non mi è piaciuto, ed è strano, io di solito amo i libri

---------------------------

L'Isola del Tesoro
Louis Stevenson

Capolavoro della letteratura, per me
La legge sul Bavaglio limita la liberta di stampa
Forza Reggina!
La reggina è unicAAAAAAA,insostitubile,sempre nel mio cuore amaranto

http://www.youtube.com/watch?v=hOFwNeZzI94
http://www.youtube.com/watch?v=OPOCL7OXmFs
Avatar utente
Yureggino
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 731
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 7:43
Località: Torino - Russia

Prossimo

Torna a Cultura e Tradizioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

User Menu