A Cannes film girato a Reggio

Non si vive di solo calcio...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Rispondi
patero
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 64
Iscritto il: 11/05/2011, 22:15

A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da patero » 18/05/2011, 21:23

Ho sentito parlare che al festival di Cannes stà partecipando un film girato a Reggio......qualcuno ha qualche notizia in più?????

Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da Lixia » 18/05/2011, 21:57

Corpo celeste

http://www.cineblog.it/post/28439/canne ... rohrwacher" onclick="window.open(this.href);return false;
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine

patero
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 64
Iscritto il: 11/05/2011, 22:15

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da patero » 19/05/2011, 12:12

:salut

Avatar utente
Miranda
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 485
Iscritto il: 11/05/2011, 13:34

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da Miranda » 19/05/2011, 16:03

Avevo visto il trailer che mi era sembrato interessante, non sapevo però che fosse stato girato qui, un motivo in più per vederlo dunque :)
Immagine

L’arte tutta reggina di glorificare ciò che non fu, obliando quello che è realmente stato.[cit.]

patero
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 64
Iscritto il: 11/05/2011, 22:15

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da patero » 23/05/2011, 13:16

Certamente speriamo che ci sia un pò di pubblicità, anche per sapere se e in quale sala sarà proiettato.......

Avatar utente
Miranda
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 485
Iscritto il: 11/05/2011, 13:34

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da Miranda » 23/05/2011, 13:22

patero ha scritto:Certamente speriamo che ci sia un pò di pubblicità, anche per sapere se e in quale sala sarà proiettato.......
Questo dipende prima dalla distribuzione, è noto infatti che centinaia di film prodotti non vengono poi distribuiti, e poi qui dipende dalla gestione dei cinema che sceglie film di sicuro introito a fronte di altri
Immagine

L’arte tutta reggina di glorificare ciò che non fu, obliando quello che è realmente stato.[cit.]

patero
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 64
Iscritto il: 11/05/2011, 22:15

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da patero » 27/05/2011, 12:44

Da oggi alla Multisala Lumiere di viale Labocetta :salut

Avatar utente
Luca
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 19
Iscritto il: 31/05/2011, 12:53

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da Luca » 24/10/2011, 12:41

Visto ieri.

Ennesimo film che mette in luce tutti i risvolti negativi della Calabria (la maggior parte delle volte volutamente - vedi scena della spazzatura per strada con la protagonista inquadrata da dietro)
Ennesimo film che mostra personaggi squallidi (lo stereotipo del calabrese), luoghi desolati (sporcizia, incuria), immagini penose (gattini "imbustati" e buttati nella fiumara), guardandosi bene dal fare qualche inquadratura della città che potrebbe destare interesse nello spettatore.
Ennesimo film sponsorizzato dalla "Calabria Film Commission" (che immagino non l'abbia nemmeno visto).

Sarà questa la giusta via per sponsorizzare la nostra regione?

number one
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 178
Iscritto il: 12/05/2011, 14:25

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da number one » 31/10/2011, 0:17

Luca ha scritto:Visto ieri.

Ennesimo film che mette in luce tutti i risvolti negativi della Calabria (la maggior parte delle volte volutamente - vedi scena della spazzatura per strada con la protagonista inquadrata da dietro)
Ennesimo film che mostra personaggi squallidi (lo stereotipo del calabrese), luoghi desolati (sporcizia, incuria), immagini penose (gattini "imbustati" e buttati nella fiumara), guardandosi bene dal fare qualche inquadratura della città che potrebbe destare interesse nello spettatore.
Ennesimo film sponsorizzato dalla "Calabria Film Commission" (che immagino non l'abbia nemmeno visto).

Sarà questa la giusta via per sponsorizzare la nostra regione?
che vergogna !

Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da kurohata » 31/10/2011, 8:09

ma è un film o uno spot pubblicitario?
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
Luca
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 19
Iscritto il: 31/05/2011, 12:53

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da Luca » 31/10/2011, 9:00

kurohata ha scritto:ma è un film o uno spot pubblicitario?
è un film pagato da me e te che parla male della nostra terra...

Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da kurohata » 31/10/2011, 12:36

io il film non l'ho visto e dovrei stare zitto.. ma sempre un film è....
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
Luca
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 19
Iscritto il: 31/05/2011, 12:53

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da Luca » 31/10/2011, 12:41

kurohata ha scritto:io il film non l'ho visto e dovrei stare zitto.. ma sempre un film è....
Ti consiglio di guardarlo... Ti inc....rai pure tu! :)

army
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 745
Iscritto il: 17/05/2011, 0:08

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da army » 01/11/2011, 11:03

fa veramente pena

Avatar utente
DoubleD
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2476
Iscritto il: 11/05/2011, 13:57
Località: MedazZalaNd

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da DoubleD » 02/11/2011, 13:46

army ha scritto:fa veramente pena
quoto
'' A Reggina Esti Comu U viagra... faci 'nchianari i cazzi "

Immagine

Helkost
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 71
Iscritto il: 11/05/2011, 20:02

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da Helkost » 15/02/2012, 22:07

vi consiglio questo piccolo docu-film, nel caso non lo conosceste, che invece della calabria parla bene - mescola fiction e storie vere.

Wim Wenders - Il volo
Wim Wenders inspired by integration model set by idyllic town in Calabria

News Stories, 22 March 2010
© UNHCR
UNHCR's Laura Boldrini speaks to some of the inhabitants of Riace.

ROME, Italy, March 22 (UNHCR) – The picturesque Calabrian hilltop town of Riace on the sole of southern Italy seems to have a lot going for it; glorious weather, fields of fruit, mountain scenery, great food and the nearby Mediterranean.

Yet, in the 1970s and 1980s, people were leaving the region in droves and heading to northern Italy, other parts of Europe and even further afield, unable to earn a decent living back home. Riace was well on its way to becoming a ghost town. There were hardly any shops, the last bar had closed, nobody was working in the fields and there weren't even enough children to fill the local school.

Fast forward to today and the town is thriving, its solid stone houses echoing with laughter and happy voices, its mediaeval streets busy with artists, traders and tourists. But many of Riace's 1,700 inhabitants are not even from Italy.

Much of the credit for the turnaround in the fortunes of Riace goes to Domenico Lucano, who, working with UNHCR, has set an example of how integration can work in a country under fire for its tough immigration policies. Mayor Lucano came up with the brainwave of repopulating the town with irregular migrants, refugees and asylum-seekers from countries such as Afghanistan, Eritrea, Iraq, the Lebanon and Somalia.

It's a story that has enchanted German film director Wim Wenders, who has made a half-hour documentary drama about Riace shot in 3-D. The premiere of "Il Volo" (The Flight) was held in Rome on Friday with the support of UNHCR, whose regional representative, Laurens Jolles, attended. "The film portrays refugees and migrant workers in a much more positive light," said one person who attended the screening.

Wenders, whose work includes the award-winning film "Paris, Texas" and the "Buena Vista Social Club" documentary, had first come to Reggio Calabria in September last year to film a short fictional story about migration in another nearby town, Badolato.

But he changed his mind after meeting some refugee children – three Roma brothers from Serbia and a nine-year-old Afghan boy called Ramadullah – who were living in Riace. Wenders decided to make something a bit longer, which would tell their story and that of the mayor and his vision for the town.

"I realized I was more attracted to the children's stories than to the one I was shooting," said Wenders, adding that real "people are always more important than fiction." The result is a moving documentary drama that could help people to understand the reality of immigration and how foreigners can contribute to Italian society.

Lucano, the courageous mayor, recalled how the transformation of Riace began 12 years ago. "A boat carrying some 250 Kurds [men, women and children] was brought by the wind to our shores," he said, referring to a boatload of people who had probably set off from North Africa in the hope of reaching Europe. "At the time, Riace was dying," he added.

The Kurds had landed close to the spot where a scuba diver in 1972 discovered the so-called "Riace bronzes" – two exquisite full-size statues of bearded Greek warriors – and briefly put the area on the map. "The wind has brought us a special cargo, and who are we to turn it away," Lucano thought at the time, reasoning that the refugees were simply following in the footsteps of Greeks, Arabs, Normans and other past visitors.

Lucano set up an association, Città Futura (City of the Future), which began offering migrants, refugees and asylum-seekers free board and lodging as well as electricity in Riace's empty houses so long as they agreed to work for a living and learn Italian. "The Kurds [eventually] went to Germany, but left their mark," Lucano noted. "Riace opened its doors to Eritreans, Ethiopians, Afghans and schools were able to reopen."

The newcomers have been repaying the faith shown in them by helping to revive the fortunes of Riace. The women make handicrafts while their men are involved in construction and opening shops; both are helping to bring in the tourists, who can now stay in renovated town centre buildings.

Today, about 250 of Riace's 1,700 citizens are foreigners. They include many Palestinian refugees resettled recently in Italy with the help of UNHCR after spending years living in dusty Al Tanf camp in the no-man's land between Iraq and Syria.

Meanwhile, Laura Boldrini, UNHCR's spokesperson in Italy, said the refugee agency was happy to support the example being set in Riace and other nearby towns. She also praised Wenders' film, saying that Il Volo was "a tremendous tool for awareness-raising that upholds a model of cohabitation based on exchange and mutual interest, both for refugees and for the development of local communities."

By Federico Fossi in Rome, Italy

Foti NON E' il mio presidente (cit.)

Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da Lixia » 15/02/2012, 23:56

Hellkost così direi che va meglio :wink



ROMA, Italia 22 marzo (UNHCR) - La pittoresca città collinare calabrese di Riace sulla pianta del Sud Italia sembra avere un sacco di cose per essa; tempo splendido, i campi di frutta, montagne, ottimo cibo e il Mediterraneo nelle vicinanze.

Eppure, negli anni 1970 e 1980, le persone stavano lasciando la regione in massa e la direzione del nord Italia, in altre parti d'Europa e anche più lontano, in grado di guadagnare un dignitoso ritorno a casa vivo. Riace è sulla buona strada per diventare una città fantasma. C'erano quasi tutti i negozi, il bar aveva chiuso ultimo, nessuno stava lavorando nei campi e non c'erano anche i bambini a sufficienza per riempire la scuola locale.

Avanti veloce di oggi e la città è fiorente, le sue case di pietra solide con le voci che echeggiano risate e felice, le sue strade medievali impegnati con artisti, commercianti e turisti. Ma molti di Riace di 1.700 abitanti non sono nemmeno in Italia.

Gran parte del merito per la svolta delle fortune di Riace va a Domenico Lucano, che, in collaborazione con UNHCR, ha dato un esempio di come l'integrazione può funzionare in un paese sotto il fuoco nemico per le sue politiche di immigrazione difficili. Il sindaco Lucano si avvicinò con le onde cerebrali di ripopolare la città con i migranti irregolari, rifugiati e richiedenti asilo provenienti da paesi come Afghanistan, Eritrea, Iraq, Libano e Somalia.

E 'una storia che ha incantato regista tedesco Wim Wenders, che ha fatto una mezz'ora dramma documentario su Riace girato in 3-D. La premiere di "Il Volo" (Il volo) si è svolta a Roma il Venerdì con il sostegno dell'UNHCR, il cui rappresentante regionale, Laurens Jolles, ha partecipato. "Il film ritrae dei rifugiati e dei lavoratori migranti in una luce molto più positiva", ha detto una persona che ha assistito alla proiezione.

Wenders, il cui lavoro include il pluripremiato film "Paris, Texas" e "Buena Vista Social Club" documentario, era andato a Reggio Calabria nel settembre dello scorso anno per girare un racconto immaginario sulla migrazione in un'altra città vicina, Badolato.

Ma ha cambiato idea dopo l'incontro con alcuni bambini profughi - tre fratelli Roma dalla Serbia e un nove-anno-vecchio ragazzo afgano chiamato Ramadullah - che vivevano in Riace. Wenders ha deciso di fare qualcosa di un po 'di più, che raccontano la loro storia e quella del sindaco e la sua visione per la città.

"Ho capito che era più attratto da storie dei bambini rispetto a quello che stavo girando", ha detto Wenders, aggiungendo che reale "la gente è sempre più importante della finzione". Il risultato è un dramma documentario commovente che potrebbe aiutare le persone a comprendere la realtà dell'immigrazione e di come gli stranieri possono contribuire alla società italiana.

Lucano, il sindaco coraggioso, ha ricordato come la trasformazione di Riace ha iniziato 12 anni fa. "Una barca che trasportava circa 250 curdi [uomini, donne e bambini] è stato portato dal vento sulle nostre coste", ha detto, riferendosi a una barca di persone che aveva probabilmente partono dal Nord Africa nella speranza di raggiungere l'Europa. "Al momento, Riace stava morendo", ha aggiunto.

I curdi era atterrato vicino al luogo dove un subacqueo nel 1972 scoprì il cosiddetto "bronzi di Riace" - due splendide statue a grandezza naturale di barbuti guerrieri greci - e brevemente mettere la zona sulla mappa. "Il vento ci ha portato un carico speciale, e chi siamo noi per allontanarlo," Lucano pensato in quel momento, il ragionamento che i rifugiati sono stati semplicemente seguendo le orme di Greci, Arabi, Normanni e gli altri visitatori del passato.

Lucano impostare un, associazione Città Futura (Città del Futuro), che ha iniziato ad offrire i migranti, rifugiati e richiedenti asilo vitto e alloggio gratuiti, nonché di energia elettrica nelle case vuote di Riace, in modo fino a quando hanno deciso di lavorare per vivere e imparare l'italiano . "I curdi [fine] è andato in Germania, ma hanno lasciato il segno," Lucano osservato. "Riace ha aperto le sue porte ai eritrei, etiopi, afgani e le scuole hanno potuto riaprire."

I nuovi arrivati ​​sono stati ripagare la fede dimostrato in essi, contribuendo a risollevare le sorti di Riace. Le donne fanno l'artigianato, mentre i loro uomini sono coinvolti nella costruzione e negozi di apertura, entrambi stanno contribuendo a portare i turisti, che ora possono soggiornare in edifici ristrutturati del centro città.

Oggi, circa 250 di Riace di 1.700 cittadini stranieri. Essi includono molti rifugiati palestinesi reinsediati di recente in Italia con l'aiuto dell'UNHCR dopo aver trascorso anni che vivono in ambienti polverosi campo di Al Tanf nella terra di nessuno tra Iraq e Siria.

Nel frattempo, Laura Boldrini, portavoce dell'UNHCR in Italia, ha detto l'agenzia dei rifugiati era felice di sostenere l'esempio in corso di Riace e in altre città vicine. Ha anche lodato film di Wenders, Il Volo dicendo che era "uno strumento incredibile per la sensibilizzazione che sostiene un modello di convivenza basato sullo scambio e reciproco interesse, sia per i rifugiati e per lo sviluppo delle comunità locali."
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine

Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2224
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da pellarorc » 12/03/2012, 15:49

rispondo a chi parla del film come uno spot volutamente contro la calabria.
io nn l'ho visto però sinceramente da un film mi aspetto non una pubblicità. "parla della nostra terra", e nelal nostra terra non c'è spazzaura e sporcizia?
Scusami ma inq uanti film si vede una new york sporca? e una periferia romana disastrata?
Ripeto, non l'ho visto però cmq nn credo che un film debba essere uno spot.

Avatar utente
Luca
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 19
Iscritto il: 31/05/2011, 12:53

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da Luca » 12/03/2012, 15:58

pellarorc ha scritto:rispondo a chi parla del film come uno spot volutamente contro la calabria.
io nn l'ho visto però sinceramente da un film mi aspetto non una pubblicità. "parla della nostra terra", e nelal nostra terra non c'è spazzaura e sporcizia?
Scusami ma inq uanti film si vede una new york sporca? e una periferia romana disastrata?
Ripeto, non l'ho visto però cmq nn credo che un film debba essere uno spot.
Anche se la spazzatura e la sporcizia sono messe lì "ad hoc"? Ti risulta che solo a Reggio esiste gente che mette i gatti in una busta, li batte contro il marciapiede e poi li butta nella fiumara? Ti risulta che a Reggio facciamo processioni squallide in mezzo alla spazzatura? Ti risulta che a Reggio i preti vanno in giro a cercare i voti?
Il problema è che tutti i film sulla Calabria o girati in Calabria sono denigratori. E li paghiamo noi...

Guardalo, poi ne parliamo... :wink

suonatore Jones

Re: A Cannes film girato a Reggio

Messaggio da suonatore Jones » 12/03/2012, 17:37

Luca ha scritto:Ti risulta che a Reggio i preti vanno in giro a cercare i voti?
se con "i preti" intendi "tutti i preti", non saprei rispondere.
se intendi "almeno un prete", posso tranquillamente dirti di si.

Rispondi