Oggi è 23/04/2018, 12:35
Modifica la dimensione del carattere

Attualità


  • Pubblicità

Tutto sull'ex presidente del consiglio.

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78


   

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda pellarorc » 16/05/2011, 13:19

Mariotta ha scritto:http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2011/05/16/visualizza_new.html_869097097.html



Berlusconi in aula oggi per il processo Mills
invita i suoi sostenitori fuori dal palazzo a rispettare il silenzio elettorale


bè lui ha fatto di tutto quando non poteva. Tipo: portare Lassini sul pullmann del MIlan, dire dopo aver votato:"una città non governata da noi è impensabile".

E uno che dice queste parole mi viene a dire di stare zitto? Praticamente nel pullmann aveva un candiato consigliere che salutava e all'uscita del seggio dice praticamente una frase da campagna elettorale!!!

Questo crede di pigliare per il culo l'italia, ma vi rendete conto???
Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2224
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 13:22

  • Pubblicità

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda reggino » 19/05/2011, 18:51

Senza aprire un altro topic,posto qui questo articolo sul braccio destro di Berlusconi:


Dell’Utri, chiesti 2 anni per tentata estorsione L’accusa: “Si comportò come un vero usuraio”
Per il procuratore di Milano, il senatore è "uno che delle regole se ne infischia, vanno bene per gli stupidi e per lui no". Dopo due rinvii tra Cassazione e Corte d'appello potrebbe arrivare domani la sentenza sulla presunta estorsione all'imprenditore Vincenzo Garaffa, con l'aiuto del boss Vincenzo Virga
Due anni di reclusione al senatore Marcello Dell’Utri per tentata estorsione. E’ la condanna chiesta oggi il procuratore di Milano, Isabella Pugliese, che ha chiesto ai giudici della corte d’Appello di tenere conto anche della condanna definitiva a 2 anni del senatore per un giro di fatture false e soprattutto di quella a 7 anni decisa dalla corte d’appello di Palermo per il reato di concorso esterno in associazione mafiosa. “Dell’Utri anche in questa vicenda ha utilizzato i suoi rapporti mafiosi per mettersi in contatto con Virga”, ha spiegato il sostituto. Il senatore è accusato – in concorso con il boss mafioso Vincenzo Virga, detenuto in regime di 41 bis – di tentata estorsione nei confronti dell’imprenditore siciliano Vincenzo Garraffa, ex patron della ‘Pallacanestro Trapani’. L’accusa ha anche richiesto ai giudici di non concedere all’imputato le attenuanti generiche, perché “non può contare il fatto che adesso è un senatore della Repubblica”.

Garraffa aveva ottenuto circa 1 miliardo e 700 milioni di lire a lui versati attraverso Publitalia, società all’epoca guidata da Dell’Utri. Secondo l’accusa, nel ’92un funzionario dell’azienda avrebbe chiesto all’imprenditore di restituire in nero metà della somma che gli era stata data, ma il patron si sarebbe rifiutato. A quel punto, stando alle indagini e al racconto di Garraffa, intervennero prima Dell’Utri e poi Virga, per convincerlo a versare i soldi richiesti. Da qui l’accusa di tentata estorsione.

Per Pugliese, il senatore è “uno che delle regole se ne infischia, vanno bene per gli stupidi e per lui no”. Personaggio inserito nel “malaffare”, sempre secondo l’accusa, Dell’Utri si sarebbe comportato con il boss Virga “come l’usuraio che manda dei picchiatori per recuperare i crediti”. Secondo il sostituto, inoltre, il senatore “ha denunciato per calunnia il suo accusatore Garraffa per toglierlo di mezzo”. Giuseppe Di Peri, difensore di Dell’Utri, respinge le accuse. Soprattuto le minacce, secondo il legale, non si sarebbero mai potute verificare, considerata la “frequentazione assidua e un rapporto amicale” tra l’imprenditore e il boss.

In precedenza, la Cassazione aveva annullato una condanna a 2 anni per Dell’Utri, rimandando il giudizio alla Corte d’appello. In quell’occasione i giudici avevano riqualificato l’accusa di estorsione in minacce gravi e dichiarato la prescrizione del reato. Dopo un nuovo annullamento da parte della Cassazione per chiarire “l’eventuale sussistenza della minaccia”, il processo è tornato in appello. La sentenza è prevista per domani.

ilfatto
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda UnVeroTifoso » 20/05/2011, 17:08

La sentenza della corte d'appello di Milano. La presunta vittima: «Una vera vergogna»
Tentata estorsione con finalità mafiose: Dell'Utri assolto, «il fatto non sussiste»
Il senatore del Pdl era accusato insieme al boss di Trapani Vincenzo Virga (assolto anche lui)


MILANO - Il senatore del Pdl Marcello Dell'Utri è stato assolto perché il fatto non sussiste dalla prima corte d'appello di Milano, presieduto dal giudice Marta Malacarne, dall'accusa di tentata estorsione aggravata dalle finalità mafiose. Assolto anche il coimputato, il boss mafioso Vincenzo Virga. Quello appena conclusosi è il terzo processo d’appello sulla stessa vicenda e le motivazioni saranno depositate tra novanta giorni. La cassazione infatti nelle scorse settimane aveva annullato con rinvio una precedente sentenza della corte d’appello con la quale i giudici avevano riqualificato l’accusa in minacce gravi e avevano dichiarato la prescrizione. In precedenza, ancora, la cassazione aveva annullato la condanna a 2 anni per estorsione, rimandando il giudizio sempre alla corte d’appello.

LA VICENDA - Il sostituto pg Isabella Pugliese aveva chiesto per Marcello Dell'Utri e per Vincenzo Virga, che era capomandamento di Cosa Nostra a Trapani e che ora sta scontando un ergastolo per fatti di mafia, due anni di reclusione, senza la concessione delle attenuanti generiche. Secondo l'accusa, Garraffa nel '91 aveva ottenuto una sponsorizzazione per la società di pallacanestro di circa un miliardo e 700 milioni di lire a lui versati attraverso Publitalia, guidata allora da Dell'Utri. Stando alle indagini, nel dicembre del '91 Dell'Utri avrebbe incontrato Garraffa a Milano e gli avrebbe chiesto di restituire la metà di quei soldi in nero e per minacciarlo gli avrebbe detto: «Ho uomini e mezzi per farle cambiare idea». Di fronte al rifiuto dell' imprenditore, sempre stando alle indagini, il boss Virga avrebbe incontrato a Trapani Garraffa per minacciarlo, su mandato del senatore del Pdl. Il sostituto pg giovedì aveva chiesto ai giudici di tenere conto anche della condanna a 7 anni per Dell' Utri, emessa dalla Corte d'Appello di Palermo, per concorso esterno in associazione mafiosa, perché «questo era l'ambiente in cui si muoveva Dell'Utri». E prima della sentenza il sostituto pg, in fase di repliche, ha sostenuto che Virga agiva su mandato di Dell' Utri «per far vedere che la mafia era interessata al rapporto tra Publitalia e Garraffa».

«VERGOGNA - «L'assoluzione di Dell'Utri è una sentenza vergognosa, sono deluso, ma come cittadino ed ex parlamentare devo avere fiducia nella giustizia» dice Vincenzo Garraffa l'imprenditore vittima secondo l'accusa della tentata estorsione. Garrafffa è un ex parlamentare repubblicano e lamenta che a Dell'Utri già condannato due volte per altre vicende «si permetta ancora di legiferare e di stare in Parlamento». La difesa della parte civile farà ricorso in Cassazione contro la sentenza di assoluzione. Lo ha annunciato l'avvocato Giuseppe Culicchia, difensore dell'imprenditore Vincenzo Garraffa, parte civile nel processo. «È una sentenza sorprendente», ha dichiarato il legale, sostenendo che «fino a ora i fatti erano stati riconosciuti accertati e Garraffa considerato un testimone attendibile» mentre «con questa sentenza saremmo costretti a tornare a discuterne».

I LEGALIDEL SENATORE - Dopo il verdetto di assoluzione i legali di Dell'Utri, Pietro Federico e Giovanni Di Peri, esprimono la convinzione che la sentenza di venerdì possa rideterminare anche le sorti del procedimento di Palermo in cui il senatore del Pdl è stato condannato in secondo grado a sette anni di carcere per concorso esterno in associazione mafiosa. «I giudici della Cassazione non potranno non tener conto di questa assoluzione», hanno affermato gli avvocati, spiegando che l'episodio oggetto del processo milanese, quello della presunta tentata estorsione ai danni di Vincenzo Garraffa, faceva parte del materiale probatorio portato dall'accusa nel procedimento di Palermo.

fonte: www.corriere.it


Ma...allora... vuoi vedere che... non tutti i giudici sono conunisti?! :scratch :scratch :scratch
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 1761
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 12:54

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda suonatore Jones » 10/09/2011, 18:16

l'ultima?

La calunnia, si sa, è un venticello. L’ultima indiscrezione sulle intercettazioni tra il Cavaliere e Tarantini, invece, è un uragano. Incontenibile. Entra di prima mattina in Transatlantico a Montecitorio sotto forma di “pizzino” firmato dalla Jena della Stampa (“Ci mancherebbe solo che uscisse un’intercettazione in cui Berlusconi dice volgarità sulla Merkel”) e l’effetto è deflagrante. “Ma, allora, anche alla Stampa sanno…”.

Gli sguardi di alcuni deputati pidiellini di stretta osservanza arcoriana s’incrociano con quelli di un leghista di rito maroniano ed è terrore puro: “Se esce la roba può succedere di tutto; ma te lo immagini – chiede preoccupato il primo del Pdl al leghista – se la Merkel lo viene a sapere???”. È ormai mezzogiorno quando qualcuno coglie un fitto dialogo tra due cronisti di primo piano nel Palazzo. Che sanno. Cioè, dicono di sapere. Parlano. E pronunciano un’espressione greve, “culona inchiavabile”. “Fonte certa”, spacciano. Si fa anche il nome del cronista che l’ha svelata, nessuno eccepisce.

Qualcuno, che vola alto nella conoscenza delle lingue, la traduce all’impronta “Arsch zu schließen” (ma, chissà, poi se è letterale) e si chiede, velenoso, se gliela avranno riferita così alla Cancelliera, oppure in italiano. La storia, in un attimo, si sparge come un’epidemia, al capannello dei cronisti nel cortile della Camera si aggiungono via via anche i deputati che non dubitano – e questo sorprende – che davvero quell’espressione tanto macista e volgare possa averla pronunciata il Cavaliere, parlando con “quella sanguisuga di Tarantini” casomai “in un momento di concitazione”. Ma “c’è proprio tutto Silvio in quella frase; di sicuro era incazzato…”.

Ci vuol poco a creare una verità dal nulla. Ieri nessuno ha pensato di aspettare le carte prima di dare per scontato che Berlusconi, parlando con Valter Lavitola dopo averlo invitato a “restare lì”, all’estero, si sia lasciato andare davvero a un simile trivio apostrofando la Merkel come una “culona inchiavabile”. Casomai – era questa la preoccupazione dei cronisti – chi mai la pubblicherebbe una frase tanto imbarazzante, ma c’è stato subito chi ha buttato lì Dagospia mentre le bacheche Facebook di alcune “firme” della politica hanno cominciato a grondare battute e commenti non meno salaci di quelli di presidenziale lignaggio. Forse, tra un po’ si saprà la verità. Tanto, non sarà più una notizia.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/09 ... 9D/156545/
suonatore Jones
 
Likes: 0 post
Liked in: 0 post

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda Regmi » 10/09/2011, 19:20

suonatore Jones ha scritto:l'ultima?

La calunnia, si sa, è un venticello. L’ultima indiscrezione sulle intercettazioni tra il Cavaliere e Tarantini, invece, è un uragano. Incontenibile. Entra di prima mattina in Transatlantico a Montecitorio sotto forma di “pizzino” firmato dalla Jena della Stampa (“Ci mancherebbe solo che uscisse un’intercettazione in cui Berlusconi dice volgarità sulla Merkel”) e l’effetto è deflagrante. “Ma, allora, anche alla Stampa sanno…”.

Gli sguardi di alcuni deputati pidiellini di stretta osservanza arcoriana s’incrociano con quelli di un leghista di rito maroniano ed è terrore puro: “Se esce la roba può succedere di tutto; ma te lo immagini – chiede preoccupato il primo del Pdl al leghista – se la Merkel lo viene a sapere???”. È ormai mezzogiorno quando qualcuno coglie un fitto dialogo tra due cronisti di primo piano nel Palazzo. Che sanno. Cioè, dicono di sapere. Parlano. E pronunciano un’espressione greve, “culona inchiavabile”. “Fonte certa”, spacciano. Si fa anche il nome del cronista che l’ha svelata, nessuno eccepisce.

Qualcuno, che vola alto nella conoscenza delle lingue, la traduce all’impronta “Arsch zu schließen” (ma, chissà, poi se è letterale) e si chiede, velenoso, se gliela avranno riferita così alla Cancelliera, oppure in italiano. La storia, in un attimo, si sparge come un’epidemia, al capannello dei cronisti nel cortile della Camera si aggiungono via via anche i deputati che non dubitano – e questo sorprende – che davvero quell’espressione tanto macista e volgare possa averla pronunciata il Cavaliere, parlando con “quella sanguisuga di Tarantini” casomai “in un momento di concitazione”. Ma “c’è proprio tutto Silvio in quella frase; di sicuro era incazzato…”.

Ci vuol poco a creare una verità dal nulla. Ieri nessuno ha pensato di aspettare le carte prima di dare per scontato che Berlusconi, parlando con Valter Lavitola dopo averlo invitato a “restare lì”, all’estero, si sia lasciato andare davvero a un simile trivio apostrofando la Merkel come una “culona inchiavabile”. Casomai – era questa la preoccupazione dei cronisti – chi mai la pubblicherebbe una frase tanto imbarazzante, ma c’è stato subito chi ha buttato lì Dagospia mentre le bacheche Facebook di alcune “firme” della politica hanno cominciato a grondare battute e commenti non meno salaci di quelli di presidenziale lignaggio. Forse, tra un po’ si saprà la verità. Tanto, non sarà più una notizia.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/09 ... 9D/156545/


La sua ossessione per la Magistratura e ... come definirla :scratch ...quella cosa là
lo ha portato a non distiunguere più tra la legalità e l'illegalità, tra una prostituta e un potente Capo di Governo amico
e tra lo stesso e un Gheddafi qualsiasi.

Insomma, nu caddaruni cerebrale come quelli che sono presenti in ogni angolo della città.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4236
Likes: 3 posts
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 15:55

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda Mariotta » 11/09/2011, 7:49

Regmi ha scritto:
suonatore Jones ha scritto:l'ultima?

La calunnia, si sa, è un venticello. L’ultima indiscrezione sulle intercettazioni tra il Cavaliere e Tarantini, invece, è un uragano. Incontenibile. Entra di prima mattina in Transatlantico a Montecitorio sotto forma di “pizzino” firmato dalla Jena della Stampa (“Ci mancherebbe solo che uscisse un’intercettazione in cui Berlusconi dice volgarità sulla Merkel”) e l’effetto è deflagrante. “Ma, allora, anche alla Stampa sanno…”.

Gli sguardi di alcuni deputati pidiellini di stretta osservanza arcoriana s’incrociano con quelli di un leghista di rito maroniano ed è terrore puro: “Se esce la roba può succedere di tutto; ma te lo immagini – chiede preoccupato il primo del Pdl al leghista – se la Merkel lo viene a sapere???”. È ormai mezzogiorno quando qualcuno coglie un fitto dialogo tra due cronisti di primo piano nel Palazzo. Che sanno. Cioè, dicono di sapere. Parlano. E pronunciano un’espressione greve, “culona inchiavabile”. “Fonte certa”, spacciano. Si fa anche il nome del cronista che l’ha svelata, nessuno eccepisce.

Qualcuno, che vola alto nella conoscenza delle lingue, la traduce all’impronta “Arsch zu schließen” (ma, chissà, poi se è letterale) e si chiede, velenoso, se gliela avranno riferita così alla Cancelliera, oppure in italiano. La storia, in un attimo, si sparge come un’epidemia, al capannello dei cronisti nel cortile della Camera si aggiungono via via anche i deputati che non dubitano – e questo sorprende – che davvero quell’espressione tanto macista e volgare possa averla pronunciata il Cavaliere, parlando con “quella sanguisuga di Tarantini” casomai “in un momento di concitazione”. Ma “c’è proprio tutto Silvio in quella frase; di sicuro era incazzato…”.

Ci vuol poco a creare una verità dal nulla. Ieri nessuno ha pensato di aspettare le carte prima di dare per scontato che Berlusconi, parlando con Valter Lavitola dopo averlo invitato a “restare lì”, all’estero, si sia lasciato andare davvero a un simile trivio apostrofando la Merkel come una “culona inchiavabile”. Casomai – era questa la preoccupazione dei cronisti – chi mai la pubblicherebbe una frase tanto imbarazzante, ma c’è stato subito chi ha buttato lì Dagospia mentre le bacheche Facebook di alcune “firme” della politica hanno cominciato a grondare battute e commenti non meno salaci di quelli di presidenziale lignaggio. Forse, tra un po’ si saprà la verità. Tanto, non sarà più una notizia.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/09 ... 9D/156545/


La sua ossessione per la Magistratura e ... come definirla :scratch ...quella cosa là
lo ha portato a non distiunguere più tra la legalità e l'illegalità, tra una prostituta e un potente Capo di Governo amico
e tra lo stesso e un Gheddafi qualsiasi.

Insomma, nu caddaruni cerebrale come quelli che sono presenti in ogni angolo della città.



ormai è incommentabile...e mi convinco sempre più che ci penseranno loro, i governi pseudoamici, a levarcelo dalle balls, non prima di averci ulteriormente affossati per raggiungere l'obiettivo previsto:scrolleye:
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
 
Messaggi: 1400
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:24

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda Regmi » 12/09/2011, 17:56

Ecco l'ultimo suo assolo.
C'è ancora qualcuno che gli crede?


http://www.repubblica.it/politica/2011/ ... ef=HREC1-2
Berlusconi: "Non scappo dai giudici
Non è un reato aiutare una famiglia"

Il premier: "Che assurdità, vado a Bruxelles per spiegare la manovra che non avrà aggiustamenti. Per colpa dell'opposizione e dei suoi giornali si è creata confusione"


ROMA - "È un'assurdità" dire che la trasferta a Bruxelles e Strasburgo di domani è stata organizzata per scappare ai magistrati. Silvio Berlusconi, 1 intervistato da Maurizio Belpietro durante la trasmissione Mattino 5, si difende così dopo la decisione di non lasciarsi interrogare dai giudici che indagano sull'inchiesta Tarantini. 2 "Ho ritenuto di andare a Bruxelles e Strasburgo per spiegare, carte alla mano, la manovra e l'assoluta volontà del governo di raggiungere il pareggio di bilancio", aggiunge, ribadendo di non temere i magistrati napoletani, "non credo sia un reato aiutare "una famiglia con figli piccoli, con un'altra famiglia a carico, passata dall'agiatezza alla miseria", anche "per l'intervento dei magistrati". Il premier ha poi aggiuto di non credere che la manovrà economica avrà degli aggiustamenti: "E'giusta e con mezzi in più, come l'Iva. Avremo saldi sicuri e, per la prima volta, manderemo in pareggio i bilanci dello Stato". Quanto alle critiche sui tagli, il premier sottolinea come invece "ci sono, ai parlamentari abbiamo chiesto un supplemento in più, c'è la soppressione totale delle Province, il dimezzamento del numero dei parlamentari. Quando si fa una manovra come questa si deve badare alla sostanza, quindi




era logico concentrarsi su misure di contenuto".

IL VIDEO 3

L'INCHIESTA 4

"Grazie al comportamento della nostra opposizione e dei suoi giornali - dice il premier - si è creata intorno alla nostra manovra molta confusione e si sono indotte le autorità e le istituzioni europee a pensare che il governo volesse fare passi indietro rispetto alla manovra che aveva approvato e che insomma noi non fossimo seriamente intenzionati a fare quei sacrifici che ci porteranno al pareggio di bilancio nel 2013".

A quel punto, assicura il Cavaliere, la sua visita a Bruxelles è diventata d'obbligo: "Ho cercato quindi di avere un appuntamento con il presidente del Consiglio dei capi di Stato e di governo Van Rumpuy, con il presidente della Commissione Barroso, con il presidente del Parlamento Buzek, non è stato possibile averlo oggi, è stato possibile averlo per domani e ho ritenuto che fosse urgente che mi recassi a Bruxelles e a Strasburgo per spiegare, carte alla mano, la vera situazione di questa manovra e l'assoluta volontà del nostro governo e della nostra maggioranza di raggiungere il pareggio nel 2013".

Infine un passaggio sul partito. "In questo momento è un grande cantiere aperto . Dopo tre anni di vita e i grandi successi elettorali vogliamo dotarlo di regole nuove in grado di farlo diventare davvero una casa aperta a tutti i moderati - dice il premier - In questi giorni ha iniziato a lavorare il gruppo delle regole che entro il 30 settembre darà il via alla nostra stagione congressuale. Non penso che sia opportuno modificare l'assetto di vertice con Alfano segretario politico affiancato dai tre coordinatori".
(12 settembre 2011)
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4236
Likes: 3 posts
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 15:55

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda reggino » 12/09/2011, 18:12

[quote="Regmi"]C'è ancora qualcuno che gli crede?




La mia domanda è un'altra:visto che ormai Berlusconi politicamente è morto e sepolto-tant'è che coloro che prima erano i suoi seguaci(Alemanno,Formigoni,Polverini,Mussolini, Stefania Craxi e via dicendo...),ora sono diventati i suoi principali detrattori,ogni giorno rilasciano un'intervista in cui chiedono le sue dimissioni-c'è qualcuno in quel partito capace di succedergli e dar vita ad una destra liberale??
Io ne dubito...
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda Regmi » 12/09/2011, 20:06

reggino ha scritto:
Regmi ha scritto:C'è ancora qualcuno che gli crede?




La mia domanda è un'altra:visto che ormai Berlusconi politicamente è morto e sepolto-tant'è che coloro che prima erano i suoi seguaci(Alemanno,Formigoni,Polverini,Mussolini, Stefania Craxi e via dicendo...),ora sono diventati i suoi principali detrattori,ogni giorno rilasciano un'intervista in cui chiedono le sue dimissioni-c'è qualcuno in quel partito capace di succedergli e dar vita ad una destra liberale??
Io ne dubito...


Chi vivrà vedrà. :wink
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4236
Likes: 3 posts
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 15:55

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda UnVeroTifoso » 13/09/2011, 9:17

Ma intanto, dalle istituzioni europee, arrivano segnali di irritazione per il tour del premier. Il presidente del Parlamento di Strasburgo, il polacco Jerzy Buzek, fa sapere che quella di Berlusconi non è una visita ufficiale, quindi l'incontro potrebbe durare non più di due minuti: una formula di pura cortesia, insomma. Il presidente del parlamento europeo - secondo alcuni deputati - avrebbe anche detto di non conoscere i motivi della visita e di avere già una giornata piena di impegni.

fonte: www.repubblica.it


:cheers :cheers :cheers :cheers :cheers
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 1761
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 12:54

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda Regmi » 13/09/2011, 11:01

UnVeroTifoso ha scritto:Ma intanto, dalle istituzioni europee, arrivano segnali di irritazione per il tour del premier. Il presidente del Parlamento di Strasburgo, il polacco Jerzy Buzek, fa sapere che quella di Berlusconi non è una visita ufficiale, quindi l'incontro potrebbe durare non più di due minuti: una formula di pura cortesia, insomma. Il presidente del parlamento europeo - secondo alcuni deputati - avrebbe anche detto di non conoscere i motivi della visita e di avere già una giornata piena di impegni.

fonte: http://www.repubblica.it


:cheers :cheers :cheers :cheers :cheers


Tranne Lele, Emilio, Giampy, Nicol, Marystelle,tutte le escort di mezza mondo e qualche poveraccio che si trova in difficoltà che lui amorevolmente aiuta,
non se lo fila più nessuno.
Anzi ormai è visto come un brutto melanoma della cute che bisogna assolutamente asportare al più presto.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4236
Likes: 3 posts
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 15:55

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda reggino » 13/09/2011, 11:06

Regmi ha scritto:
UnVeroTifoso ha scritto:Ma intanto, dalle istituzioni europee, arrivano segnali di irritazione per il tour del premier. Il presidente del Parlamento di Strasburgo, il polacco Jerzy Buzek, fa sapere che quella di Berlusconi non è una visita ufficiale, quindi l'incontro potrebbe durare non più di due minuti: una formula di pura cortesia, insomma. Il presidente del parlamento europeo - secondo alcuni deputati - avrebbe anche detto di non conoscere i motivi della visita e di avere già una giornata piena di impegni.

fonte: http://www.repubblica.it


:cheers :cheers :cheers :cheers :cheers


Tranne Lele, Emilio, Giampy, Nicol, Marystelle,tutte le escort di mezza mondo e qualche poveraccio che si trova in difficoltà che lui amorevolmente aiuta,
non se lo fila più nessuno.Anzi ormai è visto come un brutto melanoma della cute che bisogna assolutamente asportare al più presto.


Anche Renzi non scherza,una mano nei momenti di difficoltà la dà anche lui,e quando serve non si tira indietro nel fare qualche visitina nelle ville del papy.
:fifi:
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda Regmi » 13/09/2011, 14:38

reggino ha scritto:
Anche Renzi non scherza,una mano nei momenti di difficoltà la dà anche lui,e quando serve non si tira indietro nel fare qualche visitina nelle ville del papy.
:fifi:


Quelli che per mestiere si occupano solo di demolire l'esistente, come uno sfasciacarrozze qualsiasi, non hanno mai riscosso la mia simpatia politica.
Capisco che qualcuno lo debba pur fare e per questo li seguo con interesse nella loro attività - a maggior ragione se lavorano in aree di mio interesse -
ma fino a quando non decideranno, se ne avranno le capacità sia inteso, di evolversi cambiando mestiere e tentare di costruire un nuovo prodotto valido e non utopico,
io su di loro non ci scommetto manco un cent.
:salut
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4236
Likes: 3 posts
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 15:55

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda pellarorc » 13/09/2011, 14:49

Sarà pure alla fine della sua avventura politica ma è ancora lì insieme a tutti i suoi seguaci.
E finchè sarà lì è inutile parlare di fine perchè potrebbero passare anni. Anni che forse porterebbero l'italia al baratro.
Io ormai mi sono pure scocciato di dire ed ascoltare sempre le solite cose.
Questi ultimi mesi hanno dimotrato che forse lui è un male in mezzo ad altri mali. I suoi amichetti ministri nn sono da meno nel contribuire allo sfascio italiano. La sinistra non è da meno. Bersani dice tante belle parole ma poi ricordiamoci che sono andati contro l'abolizione delle provicne e sono contro le firme per il referendum promosso da di Pietro sulla legge elettorale.

Finchè nn lo vedrò via completamente dalla scena politica (intendo anche fuori dalle spalle future di alfano) nn dirò mai che è finito.
Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2224
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 13:22

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda OronzoPugliese » 13/09/2011, 14:56

pellarorc ha scritto:Sarà pure alla fine della sua avventura politica ma è ancora lì insieme a tutti i suoi seguaci.
E finchè sarà lì è inutile parlare di fine perchè potrebbero passare anni. Anni che forse porterebbero l'italia al baratro.
Io ormai mi sono pure scocciato di dire ed ascoltare sempre le solite cose.
Questi ultimi mesi hanno dimotrato che forse lui è un male in mezzo ad altri mali. I suoi amichetti ministri nn sono da meno nel contribuire allo sfascio italiano. La sinistra non è da meno. Bersani dice tante belle parole ma poi ricordiamoci che sono andati contro l'abolizione delle provicne e sono contro le firme per il referendum promosso da di Pietro sulla legge elettorale.

Finchè nn lo vedrò via completamente dalla scena politica (intendo anche fuori dalle spalle future di alfano) nn dirò mai che è finito.



Non mi risulta, visto che stanno raccogliendo le firme
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"
Avatar utente
OronzoPugliese
Collaboratore
Collaboratore
 
Messaggi: 2430
Likes: 1 post
Liked in: 25 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 11:57

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda pellarorc » 13/09/2011, 19:18

OronzoPugliese ha scritto:
pellarorc ha scritto:Sarà pure alla fine della sua avventura politica ma è ancora lì insieme a tutti i suoi seguaci.
E finchè sarà lì è inutile parlare di fine perchè potrebbero passare anni. Anni che forse porterebbero l'italia al baratro.
Io ormai mi sono pure scocciato di dire ed ascoltare sempre le solite cose.
Questi ultimi mesi hanno dimotrato che forse lui è un male in mezzo ad altri mali. I suoi amichetti ministri nn sono da meno nel contribuire allo sfascio italiano. La sinistra non è da meno. Bersani dice tante belle parole ma poi ricordiamoci che sono andati contro l'abolizione delle provicne e sono contro le firme per il referendum promosso da di Pietro sulla legge elettorale.

Finchè nn lo vedrò via completamente dalla scena politica (intendo anche fuori dalle spalle future di alfano) nn dirò mai che è finito.



Non mi risulta, visto che stanno raccogliendo le firme


leggere articolo di travaglio sull'espresso di questa settimana. D'alema o compagni nn sono d'accordo.

le firme le stanno raccongliendo anche alla festa dell'unità ma la maggiorparte del partito non è d'accordo. Ma cmq Bersani e company erano contrari anche all'altro referendum per poi cambiare idea quando hanno cpaito che le gente era convinta di andare a votare. A destra sunnu focu e a sinistra fiamma!
Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2224
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 13:22

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda aquamoon » 13/09/2011, 20:19

pellarorc ha scritto:
leggere articolo di travaglio sull'espresso di questa settimana. D'alema o compagni nn sono d'accordo.

le firme le stanno raccongliendo anche alla festa dell'unità ma la maggiorparte del partito non è d'accordo. Ma cmq Bersani e company erano contrari anche all'altro referendum per poi cambiare idea quando hanno cpaito che le gente era convinta di andare a votare. A destra sunnu focu e a sinistra fiamma!
magheggi

D'Alema e chi vuoi tu possono essere d'accordo o in disaccordo... chi se ne frega.
La differenza sostanziale tra destra e sinistra è nel suo elettorato.
Quello di destra, magnaninamente, sostiene il gruppo dirigente col quale è fondamentalmente d'accordo.
Quello si sinistra non sempre, anzi quasi mai, rappresenta "emotivamente" i suoi dirigenti con i quali,
se possibile, è ancora più critico di quanto non siano gli avversari politici tradizionali.
Dei magheggi dei soliti noti ci saremmo un po' stufati ed i contorcimenti del giovane Letta, per esmpio, ci lasciano indifferenti.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2320
Likes: 5 posts
Liked in: 6 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 12:59

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda reggino » 13/09/2011, 21:03

aquamoon ha scritto:[quote

D'Alema e chi vuoi tu possono essere d'accordo o in disaccordo... chi se ne frega.
La differenza sostanziale tra destra e sinistra è nel suo elettorato.
Quello di destra, magnaninamente, sostiene il gruppo dirigente col quale è fondamentalmente d'accordo.
Quello si sinistra non sempre, anzi quasi mai, rappresenta "emotivamente" i suoi dirigenti con i quali,
se possibile, è ancora più critico di quanto non siano gli avversari politici tradizionali.
Dei magheggi dei soliti noti ci saremmo un po' stufati ed i contorcimenti del giovane Letta, per esmpio, ci lasciano indifferenti.
:salut

Potrebbero lasciarti indefferente se non contasse nulla in quel partito,e invece ha un peso non ininfluente,è il numero due del pd,dopo Bersani c'è lui.
Lui sta al pd,come Gianni Letta al pdl.
Uno che dice che Berlusconi deve difendersi nel processo e dal processo, che malvede la manifestazione della cgil e i referendum,che apre ai Banchieri,è degno di essere il numero due del pdl o dell'udc,non certamente di un partito progressista(Bersani ha dichiarato di recente di voler fare del pd un partito progressista).
Il pd è chiamato ad una scelta di coraggio,se davvero vuole diventare un partito progressista deve creare una classe dirigente progressista(che si sbarazzi quindi dei Letta e dei Renzi),creare un programma di sinistra,e fare un coalizione progressista.
Altrimenti si estinguerà come si è estinto a Napoli e Reggio.
Movimento 5 stelle,sel,idv,fds,sono partiti che negli ultimi mesi stanno crescendo notevolmente,perchè stanno raccogliendo i voti dei delusi del pd,e temo che se il pd non si darà una mossa,continuerà a perdere ancora voti.
Gli ultimi sondaggi danno il pd al 24.5%,e in un Paese in cui il pdl è a pezzi,non riuscire ad approfittarne,dimostra l'enorme debolezza di quello che dovrebbe essere il principale partito dell'opposizione.
Devono cambiare classe dirigente e strategia,così non può andare.
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda Regmi » 13/09/2011, 22:16

reggino ha scritto:
aquamoon ha scritto:[quote

D'Alema e chi vuoi tu possono essere d'accordo o in disaccordo... chi se ne frega.
La differenza sostanziale tra destra e sinistra è nel suo elettorato.
Quello di destra, magnaninamente, sostiene il gruppo dirigente col quale è fondamentalmente d'accordo.
Quello si sinistra non sempre, anzi quasi mai, rappresenta "emotivamente" i suoi dirigenti con i quali,
se possibile, è ancora più critico di quanto non siano gli avversari politici tradizionali.
Dei magheggi dei soliti noti ci saremmo un po' stufati ed i contorcimenti del giovane Letta, per esmpio, ci lasciano indifferenti.
:salut

Potrebbero lasciarti indefferente se non contasse nulla in quel partito,e invece ha un peso non ininfluente,è il numero due del pd,dopo Bersani c'è lui.
Lui sta al pd,come Gianni Letta al pdl.
Uno che dice che Berlusconi deve difendersi nel processo e dal processo, che malvede la manifestazione della cgil e i referendum,che apre ai Banchieri,è degno di essere il numero due del pdl o dell'udc,non certamente di un partito progressista(Bersani ha dichiarato di recente di voler fare del pd un partito progressista).
Il pd è chiamato ad una scelta di coraggio,se davvero vuole diventare un partito progressista deve creare una classe dirigente progressista(che si sbarazzi quindi dei Letta e dei Renzi),creare un programma di sinistra,e fare un coalizione progressista.
Altrimenti si estinguerà come si è estinto a Napoli e Reggio.
Movimento 5 stelle,sel,idv,fds,sono partiti che negli ultimi mesi stanno crescendo notevolmente,perchè stanno raccogliendo i voti dei delusi del pd,e temo che se il pd non si darà una mossa,continuerà a perdere ancora voti.
Gli ultimi sondaggi danno il pd al 24.5%,e in un Paese in cui il pdl è a pezzi,non riuscire ad approfittarne,dimostra l'enorme debolezza di quello che dovrebbe essere il principale partito dell'opposizione.
Devono cambiare classe dirigente e strategia,così non può andare.


Repetita iuvant.
Ma chi se ne frega del PD e delle evoluzioni dei dirigenti.
Noi siamo un popolo che non fa del fideismo politico una sua ragione di vita. Se si sente rappresentato lo vota altrimenti, come successo a Milano, Napoli e altrove, guarda e vota da un’altra parte.
L’offerta non manca di certo e, comunque, il peggiore di essi rimane complessivamente migliore della platea degli attuali avversari,i quali, se presi complessivamente e anche singolarmente, oltre la sana rappresentazione del vuoto pneumatico sottovuoto spinto non vanno di certo.
Come non sentiamo (anzi lo avversiamo) la necessità di avere un leader incontrastato che vediamo come un sinonimo di deficit democratico acuto.
Ci basta che sappia fare la sintesi delle varie anime che, viceversa, leggiamo come un sinonimo di dibattito interno e quindi di una forma di democrazia più alta.
:salut


PS – Quello che mi sfugge, generalmente parlando e tanto per divagare, sono le motivazioni psicologiche attraverso le quali si generano sempre gli effetti contrari di quelli auspicati. Ossia se si apre un topic che riguarda l’argomento x si parla di y e viceversa.
Mi sa tanto che bisogna suggerire a Doddi nostro :mrgreen: che se è interessato a mettere efficacemente in piazza le debolezze dell’opposizione, debba, suo malgrado, fare un’ulteriore sacrificio finalizzato alla ricerca di nuova linfa e coraggio interiore, e aprire un 3D critico nei confronti i del governo.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4236
Likes: 3 posts
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 15:55

Re: Tutto sul nostro presidente del consiglio.

Messaggioda doddi » 14/09/2011, 1:06

aquamoon ha scritto:
pellarorc ha scritto:
leggere articolo di travaglio sull'espresso di questa settimana. D'alema o compagni nn sono d'accordo.

le firme le stanno raccongliendo anche alla festa dell'unità ma la maggiorparte del partito non è d'accordo. Ma cmq Bersani e company erano contrari anche all'altro referendum per poi cambiare idea quando hanno cpaito che le gente era convinta di andare a votare. A destra sunnu focu e a sinistra fiamma!
magheggi

D'Alema e chi vuoi tu possono essere d'accordo o in disaccordo... chi se ne frega.
La differenza sostanziale tra destra e sinistra è nel suo elettorato.
Quello di destra, magnaninamente, sostiene il gruppo dirigente col quale è fondamentalmente d'accordo.
Quello si sinistra non sempre, anzi quasi mai, rappresenta "emotivamente" i suoi dirigenti con i quali,
se possibile, è ancora più critico di quanto non siano gli avversari politici tradizionali.
Dei magheggi dei soliti noti ci saremmo un po' stufati ed i contorcimenti del giovane Letta, per esmpio, ci lasciano indifferenti.
:salut



Altissima, purissima... Leeeeeeeeeeeeviiiiiiissimaaaa :lol: :lol: :lol: ... Pigghjulu ! :lol: :lol:

E la cosa più fantasmagorica è che ne sei pure, pienamente e fortemente, convinto :yaho:

Prevedo, e non è manco così difficile il pronostico, ancora anni, lustri e decenni di timpulate -metaforiche- cu stì testi gloriusi, d'altronde errare humanun est perseverare autem diabolicum :read:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4823
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 11:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

PrecedenteProssimo

Torna a Attualità

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

User Menu