Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da aquamoon » 11/12/2011, 13:10

ethan ha scritto:
spettacolo quella frase, soprattutto con la premessa di non voler fare demagogia, dunque concretamente cosa dovrebbe fare dopo scuse e dimissioni???
Dopo la frase "spettacolare", subito dopo non 5, 10 righe dopo... quella successiva è:
La invitiamo, pertanto, a partecipare attivamente alle iniziative che si terranno a Reggio il 27 gennaio prossimo in occasione del "Giorno della Memoria" in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.
che, magari sbaglio, è la risposta al tuo quesito.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da doddi » 11/12/2011, 13:20

aquamoon ha scritto:
Reggiotricolore ha scritto:Purtroppo cerco di mantenermi sul sentiero dell'educazione che voi non avete idea di cosa sia.
Scrivere che Togliatti e C. non avessero legami con il partito comunista sovietico è come dire che Berlusconi non abbia legami con Dell'Utri.
Manifestate un'ignoranza storica imbarazzante sulla quale fondate le vostre idee attuali figlie dunque di un difetto di base: ma disconoscenza totale degli argomenti trattati.
Poi se questo è offensivo offendetevi pure. Io credo sia solo la verità.
Mantenendomi, spero, sullo stesso sentiero, ti ricordo che nel 1944 (67 anni fa) con la Svolta di Salerno, Togliatti pose le basi per quel distacco sempre più marcato culminato con lo "Strappo" di Berlinguer alla fine degli anni '70 (42 anni fa).
Porre sullo stesso piano: Togliatti e la sua relazione con l'allora PCUS (accordo tra due Partiti autonomi sotto l'egida dell'Internazionale Comunista) con berlusconi che ha legami con un elemento condannato per Mafia, dimostra, senza possibilità di dubbio, che quella conoscenza storica che rimproveri agli altri di non possedere... ti è assolutamente sconosciuta.
Quel Togliatti alleato politicamente (non socio in affari) ha, insieme ad altre forze politiche antifasciste, liberato l'Italia dal nazifascismo.
Berlusconi, con la sua relazione con il mafioso dell'utri (condannato in appello per associazione mafiosa), si è semplicemente fatto gli affaracci suoi.
La prossima volta cambia esempio. Quì non si offende nessuno è la Storia che arrossisce.
:salut
Siiiii e poi tutti gli altri fino ad Occhetto e D'Alema 'ncartavunu turruni chi rubli gentilmente donati dai compagni sovietici.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da aquamoon » 11/12/2011, 13:39

doddi ha scritto:
Siiiii e poi tutti gli altri fino ad Occhetto e D'Alema 'ncartavunu turruni chi rubli gentilmente donati dai compagni sovietici.
Scusami, cercavo d'imbrogliare Reggiotricolore, avessi saputo che anche tu partecipavi, mi sarei astenuto.
La verità è evidentemente quella che racconti tu... pirchì tu i scoli ll'hai e nui simu tutti scecchi.
...
Altro che caddara, si parlava del figlio del Giudice Tuccio e siamo finiti con Occhetto (fuori dalla Politica dal 1994) e D'Alema che nel 2006 stava per diventare Presidente della Repubblica.
Ricorda di mescolare (miscitiare), se no... si 'mpadda.
:mrgreen:
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
ethan
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1604
Iscritto il: 11/05/2011, 13:44

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da ethan » 11/12/2011, 13:42

aquamoon ha scritto:
ethan ha scritto:
spettacolo quella frase, soprattutto con la premessa di non voler fare demagogia, dunque concretamente cosa dovrebbe fare dopo scuse e dimissioni???
Dopo la frase "spettacolare", subito dopo non 5, 10 righe dopo... quella successiva è:
La invitiamo, pertanto, a partecipare attivamente alle iniziative che si terranno a Reggio il 27 gennaio prossimo in occasione del "Giorno della Memoria" in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.
che, magari sbaglio, è la risposta al tuo quesito.
:salut
e non sarebbe demagogia pure?se come pensano Tuccio sia un fascitone cosa vuoi che cambi che partecipi o meno alle iniziative del 27 gennaio??
facciano il bordello per avere le dimissioni quello casomai sarebbe una cosa concreta,
Ai consiglieri del Pd li aspetto il 10 Febbraio.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da doddi » 11/12/2011, 14:26

aquamoon ha scritto:
doddi ha scritto:
Siiiii e poi tutti gli altri fino ad Occhetto e D'Alema 'ncartavunu turruni chi rubli gentilmente donati dai compagni sovietici.
Scusami, cercavo d'imbrogliare Reggiotricolore, avessi saputo che anche tu partecipavi, mi sarei astenuto.
La verità è evidentemente quella che racconti tu... pirchì tu i scoli ll'hai e nui simu tutti scecchi.
...
Altro che caddara, si parlava del figlio del Giudice Tuccio e siamo finiti con Occhetto (fuori dalla Politica dal 1994) e D'Alema che nel 2006 stava per diventare Presidente della Repubblica.
Ricorda di mescolare (miscitiare), se no... si 'mpadda.
:mrgreen:
Perdonami ma non abbiamo il comunista pentito Napolitano come Presidente?
E non fari 'mbrogghji :fifi:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da aquamoon » 11/12/2011, 14:34

ethan ha scritto:
e non sarebbe demagogia pure?se come pensano Tuccio sia un fascitone cosa vuoi che cambi che partecipi o meno alle iniziative del 27 gennaio??
facciano il bordello per avere le dimissioni quello casomai sarebbe una cosa concreta,
Ai consiglieri del Pd li aspetto il 10 Febbraio.
Anch'io penso sia inutile cercare di spiegarti che la Politica è FONDAMENTALMENTE forma, inutile perchè altrimenti, leggendo il comunicato, non avresti posto la domanda.
Probabilmente, fossimo stati a casa mia o tua, non ti avrei risposto ma,
stando in un Forum... quasi sempre, si parla a tutti e non al proprio interlocutore e così facendo si comunica anche con chi, magari per distrazione, si convince di qualche cosa per il solo fatto che non è stata contestata.
...
A qualcuno sarà sfuggita la pezza a colore che il figlio del Giudice Tuccio ha tessuto a patetica giustificazione della performance su Facebook,
una sua partecipazione alla Giornata della Memoria sarebbe un segnale comprensibile da tutti presentandosi magari con una bella kippah...
e sgombrerebbe l'ipotesi che un assessore sia un antisemita...
Una cosa pubblica... è un amministratore pubblico e gli chiede di assumere una posizione univoca.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
suonatore Jones

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da suonatore Jones » 11/12/2011, 14:47

prima di cercare di spiegare tutto, forse potrebbe essere utile spiegare il significato della locuzione "fare demagogia".
ethan
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1604
Iscritto il: 11/05/2011, 13:44

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da ethan » 11/12/2011, 15:02

Se Tuccio si dimette non è più un amministratore pubblico, pensassero alle cose serie non a queste cazzate
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da Mariotta » 11/12/2011, 15:07

doddi ha scritto:
aquamoon ha scritto:
doddi ha scritto:
Siiiii e poi tutti gli altri fino ad Occhetto e D'Alema 'ncartavunu turruni chi rubli gentilmente donati dai compagni sovietici.
Scusami, cercavo d'imbrogliare Reggiotricolore, avessi saputo che anche tu partecipavi, mi sarei astenuto.
La verità è evidentemente quella che racconti tu... pirchì tu i scoli ll'hai e nui simu tutti scecchi.
...
Altro che caddara, si parlava del figlio del Giudice Tuccio e siamo finiti con Occhetto (fuori dalla Politica dal 1994) e D'Alema che nel 2006 stava per diventare Presidente della Repubblica.
Ricorda di mescolare (miscitiare), se no... si 'mpadda.
:mrgreen:
Perdonami ma non abbiamo il comunista pentito Napolitano come Presidente?
E non fari 'mbrogghji :fifi:

Napolitano non è affatto un comunista pentito. E' un grande uomo, chiamato da un Parlamento eletto democraticamente ... a ricoprire un ruolo istituzionale, il più "titolato" in Italia, ed è dunque al di sopra delle parti. E' questione di statura morale, che non è da tutti. :wink
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da doddi » 11/12/2011, 15:29

Mariotta ha scritto:

Napolitano non è affatto un comunista pentito. E' un grande uomo, chiamato da un Parlamento eletto democraticamente ... a ricoprire un ruolo istituzionale, il più "titolato" in Italia, ed è dunque al di sopra delle parti. E' questione di statura morale, che non è da tutti. :wink
Kissinger lo ha sempre considerato e definito il suo comunista preferito, il suo punto di riferimento in Europa sin dalla guerra fredda.
Per cui se oggi no e' piu' comunista ci sta' anche il pentito.
Il resto e' un altro tipo di discorso che non necessariamente deve escludere questi FATTI
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
Danny
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 119
Iscritto il: 28/06/2011, 0:09

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da Danny » 13/12/2011, 16:39

Ma ancora si parla di Tuccio dopo tutto quello che sta succedendo?
Se l'ideologia fascista "campa" ancora,è solo grazie a voi.
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da aquamoon » 13/12/2011, 17:40

Legione ha scritto:Ma ancora si parla di Tuccio dopo tutto quello che sta succedendo?
Se l'ideologia fascista "campa" ancora,è solo grazie a voi.
Se ne parla in un topic il cui titolo è:
Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...
cosa ci trovi di strano?
L'argomento è attualissimo (il Rabbino Sorrenti era oggi a Palazzo San Giorgio) ed il fatto che ci siano cose più importanti su cui discutere è...
un tuo punto di vista.
Rispetta quello degli altri.
:salut

P.S.: saresti più credibile cambiando nickname, da uno che si chiama Legione, una lamentela sul perchè si parli ancora di APOLOGIA del fascismo appare bizzarra.
8-)
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da cozzina1 » 14/12/2011, 8:38

Reggio, la relazione in Consiglio di Luigi Tuccio: "Non sono un razzista"
Martedì 13 Dicembre 2011 18:27


di Stefano Perri - E' la relazione dell'Assessore Tuccio uno degli argomenti caldi durante la seduta odierna del consiglio comunale. "Non intendo più sottopormi alla gogna mediatica artatamente creata da un esponente politico in cerca di notorietà"
esordisce l'Assessore di fronte al civico consesso, decidendo in questo modo di portare la querelle sui toni ufficiali del Consiglio.

"Non sono un razzista - continua Tuccio - né lo sono mai stato ed i principi cardine di libertà, fratellanza ed uguaglianza, cui mi ispiro sono alla base del mio essere Uomo. L’accusa di antisemitismo, che mi indigna e respingo con sdegno, per essere fondata avrebbe dovuto fare riferimento a comportamenti sistematici e posizionamenti culturali, espressi con argomentazioni di ostilità verso il mondo sionista, insomma a fatti che plausibilmente e ragionevolmente potevano sorreggere una scelta di estrema gravità. Nulla al riguardo è stato evidenziato, sia pure strumentalmente, a carico mio. Al contrario, a tali accuse contrappongo la mia storia personale e politica che, pur nell’appartenenza ad una cultura di destra, convinta e permanente, non ha mai minimamente fatto cenno a posizioni antagonistiche verso Israele ed in generale verso il popolo ebraico presente nel mondo. Gli spioni di Facebook non si sono accorti che sin dal giorno della mia iscrizione sullo stesso sito (anno 2008) ho dichiarato di essere Cattolico Cristiano Tollerante, essendo relativista convinto e non radicale e fondamentalista proprio sulla posizioni religiose".
E poi continua Tuccio nel suo discorso riferendosi alle scuse da lui stesso formulate nei giorni scorsi a mezzo stampa. "Ho più volte spiegato le vere ragioni della mia improvvida uscita privata sul social network ma a pochi è interessato prenderne atto. Non ha interessato nessuno voler comprendere che ho soltanto usato un termine sbagliato. Un errore lessicale. Il mio pensiero andava ad altri aggettivi: non so, come, “ipocrita” o altro".
E poi entrando nel merito delle frasi da lui scritte su Facebook: "Sulla mia pagina privata avrei dovuto avere la libertà di scrivere ciò che voglio nel riservato ambito dei miei amici e lì avrei voluto soltanto dissentire dalla pessima performance di un seppur grande artista che continuava ad offendere il Presidente del mio partito, l’On. Silvio Berlusconi, insistendo nel dileggiarne la figura dopo oltre un mese dalle sue dimissioni e proprio nelle ore in cui si andava votando una delle manovre economiche più aspre della storia del nostro paese. Avevo ancora in animo, l’ulteriore poesiola che gira per il web, su Youtube, gravemente offensiva, con l’impiego di espressioni irripetibili e volgari, della memoria di un grande Uomo politico, che si chiamava Giorgio Almirante, la cui lezioni di stile nell’andare ad omaggiare la salma dell’On. Berlinguer è ancora nella memoria di tutti! La canzoncina sulla cacca si commenta da sé. Volevo insomma evidenziare il contrasto tra una persona con grande disponibilità finanziaria – in tal senso (certamente inopportunamente ed inappropriatamente) “ebreo miliardario” come sinonimo di persona ricca – ed un soggetto che predica messaggi di parsimonia ed austerità, identificato sociologicamente come “comunista”. Nessun proposito né espresso né sottinteso né implicito di manifestazione di antisemitismo".
E poi riferendosi al dibattito aperto subito dopo la sua frase continua Tuccio: "Accetto, di buon grado, le censure mosse dal centro sinistra, perché fin quando rimarranno nell’alveo della dialettica politica, fanno parte delle dinamiche ordinarie. Non lo sono più quando attaccano i profili della sfera umana e privata. Accolgo anche il garbato invito del gruppo consiliare del PD di partecipare alla giornata della memoria, ricambiando l’invito alla giornata di ricordo dei martiri delle Foibe e proponendo sin d’ora al Sindaco di dedicare una giornata, in questa città, celebrativa della apposizione della targa avvenuta lo scorso mese di Maggio in ricordo della cacciata ebraica ed apposta in via Giudecca, alla presenza di tutte le forze politiche. Ciò a conferma del comune intento di affermare i condivisi principi di tutela della dignità umana".
Arriva poi il passaggio centrale del suo intervento, quello più atteso, nel quale l'Assessore Tuccio annuncia la sua decisione di non rassegnare le dimissioni dalla Giunta: "Non mi dimetto, non posso farlo, in troppi mi hanno chiesto di resistere. Non posso legittimare un politicante comunista in cerca di notorietà e non posso consentire che lui da solo possa delegittimare l’intelligenza dell’intero consiglio comunale. Non posso perchè non mi ritengo condizionato dalle vergognose accuse di antisemitismo che rispedisco al mittente. Non mi dimetto perché non ritengo di aver violato il rapporto fiduciario che lega la ragione della mia nomina con il Sindaco. Non intendo, però, esporre l’amministrazione comunale a censure vergognose e per questo motivo ho più volte pensato di riconsegnare le deleghe nelle mani del Signor Sindaco. Ma se cosi avessi fatto, non sarei stato me stesso. Non intendo, dunque, sottrarmi al dibattito politico cittadino che affido alla sua naturale sede che è quella del civico consesso. Signor Sindaco, rimetto nelle sue mani le deleghe che ha ritenuto di assegnarmi, onorandomi di stare al suo fianco nell’amministrazione della nostra amata e martoriata città e se qualcuno ritiene di censurare il mio comportamento morale, etico ed amministrativo, ricollegandosi però alla mia storia personale ed alla mia impostazione familiare, La invito a volerle ritirare. Senza indugio!".
E poi le conclusioni sul suo impegno in qualità di Assessore nella Giunta Arena: "Da libero cittadino per impostazione culturale familiare ho sempre combattuto ogni forma di mafiosità, corruttela ed arrogante incapacità amministrativa. Da politico ho sempre portato avanti i miei principi e le mie ideologie, per carità: opinabili ed anche non condivisibili. Da Amministratore ho occupato, senza esitazione, la più calda delle poltrone, tamponando per quattro mesi una situazione di stallo e di deficit, convincendo i professionisti e le imprese a comprendere le difficoltà, facendo rafforzare e recuperare la fiducia in se stessi in capo ai dipendenti che non smetterò mai di ringraziare; mettendo anche la benzina nelle macchine e chiedendo ad un illustre professionista, che è l’Arch. Sandro Dattilo, di sacrificare se stesso. Ho fatto riprendere le attività in un settore che a seguito delle vicende giudiziarie soffriva una default incipiente, portando principi di trasparenza e legalità, dettando regole e lavorando per la città, privilegiando gli interessi pubblici e non quelli privati. Ho riavviato, da solo, l’iter burocratico di approvazione del DP al PSC, sottraendolo ai maldestri tentativi di accomodarlo alle situazioni “particolari”. Ho avviato il percorso di istruzione del Piano Casa. Ho rimesso in moto il motore delle pratiche di condono edilizio, arrugginito sin dal 1985. Ho ricreato il rapporto istituzionale ed amministrativo con il gruppo di progettisti del PSC. Su questi temi accetterò ogni critica e contestazione mosse da una sana onestà intellettuale ma non sulla infame accusa di razzista. A tutti quei soggetti che hanno in tutti i modi ostacolato questo mio percorso, dedico i versi del poeta Nicola Giunta".


http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86" onclick="window.open(this.href);return false;


Reggio, Tripodi (PDCI) su Tuccio
Martedì 13 Dicembre 2011 18:54

Riceviamo e pubblichiamo:
L’assessore all’urbanistica del Comune di Reggio Calabria Tuccio, nonostante la vastissima
condanna politica e sociale ricevuta ad ogni livello, a causa delle ignobili frasi antisemite e anticomuniste espresse su facebook, ha deciso di restare inchiodato sulla poltrona assessorile.
Durante l’odierna seduta del Consiglio comunale ha, addirittura, dichiarato che non si dimetterà da assessore in quanto “non è pentito, perché non ha commesso niente”.
Ha scelto, infatti, di rimettere semplicemente le deleghe al sindaco, come se il problema che lo ha riguardato fosse legato al merito delle competenze del suo assessorato o delle sue deleghe. Siamo alla farsa, giocata, però, sulle regole elementari della civiltà democratica e costituzionale.
E’ proprio vero, anche in questo caso, la toppa è peggiore del buco.
Insomma, la decisione di Tuccio è, sic et simpliciter, un pesante colpo allo stomaco della società civile e democratica calabrese e italiana.
La città rimane attonita rispetto ad un modo di concepire il ruolo pubblico e amministrativo che è lontanissimo dalle basilari norme del semplice buon senso.
Visti i fatti, la terribile onta dell’antisemitismo rimane, purtroppo, incollata sulle spalle della città.
Accanto a Tuccio, vi è anche l’arrogante comportamento dell’ex assessore Agliano, il quale, ricordiamo, non si è neanche scusato con le comunità ebraiche per le frasi antisemite che anch’egli ha scritto sul noto social network.
Un’onta che intendiamo, anzi dobbiamo, rapidamente rimuovere insieme a tutti i reggini.
Nonostante la tempesta e la grave ipoteca antisemita che grava sulla città di Reggio Calabria, il sindaco Arena rimane in un vergognoso e assordante silenzio che non riusciamo assolutamente a comprendere. Potremmo, addirittura, pensare, ma non ci vogliamo assolutamente credere, che condivida le idee e gli scritti di Tuccio e Agliano.
Reggio e i reggini ripudiano l’antisemitismo e chiedono le immediate dimissioni di Tuccio dalla carica di assessore comunale, e, tenuto conto dell’insensibilità dell’assessore incollato alla poltrona, invitiamo il sindaco Arena a procedere all’immediata revoca di Tuccio dalla giunta comunale.
In ogni caso, onde evitare equivoci e ulteriore confusione, è, quindi, indispensabile evidenziare che Reggio e la Calabria sono tolleranti, antifascisti e contro l’antisemitismo. Per ribadire pubblicamente questi concetti, è stata, evidentemente, saggia ed è attualissima la decisione di organizzare una grande manifestazione pubblica, aperta a tutti coloro i quali vogliono manifestare i sentimenti di civiltà e democrazia. L’appuntamento è fissato per sabato 17 dicembre alle ore 17 presso la Sala “Giuditta Levato” del Consiglio regionale della Calabria.
Sarà quella l’occasione per fare vedere il vero volto della vero Reggio.


IL SEGRETARIO CITTADINO DEL PdCI DI REGGIO CALABRIA
Ivan Tripodi
:read:

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=84" onclick="window.open(this.href);return false;

ho già espresso la mia opinione...
Aggiungo che Tripodi cavalcando l'antisemitismo e l'antifascismo di Tuccio 8-) cerca visibilità e soprattutto scrive di alta politica attuale..
mah
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3369
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da onlyamaranto » 14/12/2011, 9:30

Adesso si sta davvero esagerando, la frase pronunciata da Tuccio è abietta, ma continuare a rimestare su questo episodio quando i problemi della città diventano macigni, mi sembra assurdo, voglio dire che si può e si deve attaccare Tuccio e questa maggioranza su milioni di situazioni, ma basta con questa ridicola insistenza...dare poi lo stesso significato negativo ai due termini antisemitismo e ad anticomunismo fa cadere le braccia, Tripodi sta facendo danni enormi, fermatelo.

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
Avatar utente
st.george legion
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 513
Iscritto il: 11/05/2011, 14:31
Località: gebbions city......palizzi blood LA MAGNA GRECIA

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da st.george legion » 14/12/2011, 18:24

Mariotta ha scritto:
doddi ha scritto:
L'innominato ha scritto:qualcuno scrive che il compenso di 400.000 euro a benigni sono troppi, quanto ha incassato la RAI con più del 50% di telespettatori??
LA trasmissione aveva già uno share incredibile , lui ci ha messo di suo per il record migliorandolo di un 6-7% mi pare, ma Fiorello è da un mese in prima pagina per i suoi risultati incredibili.

Il compenso, soprattutto di questi giorni, per mezz'ora di partecipazione, è davvero increbile però, non si può leggere.
Sui contenuti della prestazione non mi esprimo non avendola vista, ma che Benigni sia miliardario e comunista ci sono pochi dubbi, che abbia origini ebraiche mi are sia già accertato, ma questa non è una colpa nè può essere motivo di disprezzo. Che poi stia dalla parte dei disgraziati sbeffeggiando il potere ed i ricchi mi pare che sia sua consuetudine.

Non impazzisco per lui, pur avendone apprezzato qualche film e l'interpretazione della Divina Commedia.
Tuccio, che non è stato eletto non essendosi candidato, è stato nominato come assessore esterno, e come lui stesso ammesso ha fatto una cacata.


di proporzioni elefantiache.

meno male che non è stato direttamente eletto. Ci sarebbe stato da tagliarsi le mani. Però è pur sempre un rappresentante. Sarebbe bello che i tesserati del suo partito prendessero posizione chiedendone le dimissioni. Con la cacata ha espresso ciò che pensa...pari pari. Un povero mentecatto.
si ma benigni rimane un comunista miliardario falso moralista ......che sia ebreo o meno me ne fotto altamente ma mi sta sulle balle in ogni caso
« Ecco l'antica Reggio, le cui origini si perdono nella notte dei tempi! Ecco la Reggio della Magna Grecia. »
(Papa Giovanni Paolo II, Reggio Cal, 7 ottobre 1984)
musica tu cosmu stin calavria greca RHEGION 730 A.C.
Immagine
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2792
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da goldenboy » 22/12/2011, 13:27

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86" onclick="window.open(this.href);return false;

Roma: Ivan Tripodi incontra Roberto Benigni

Il segretario cittadino del PdCI reggino Ivan Tripodi, a Roma, ha personalmente espresso al Premio Oscar Roberto Benigni la profonda e incondizionata solidarietà per le ignobili e offensive frasi antisemite rivoltegli da Luigi Tuccio, assessore PDL del Comune di Reggio Calabria, il quale, nonostante la gravità dei fatti, non ha, ancora, sentito il dovere etico e morale di dimettersi dall’incarico istituzionale.
Ivan Tripodi ha raccontato a Benigni la bellissima manifestazione svoltasi a Reggio sabato scorso, durante la quale, l’artista, è stato, da assente, il protagonista assoluto.
Una manifestazione che è servita per ripulire la città di Reggio Calabria dalla terribile onta e macchia antisemita che non merita assolutamente e che, invece, ancora grava pesantemente sulla giunta comunale.
Al contrario, Reggio, la sua storia e il suo popolo sono assolutamente solidali e accoglienti.
Benigni ha ringraziato Tripodi e gli ha raccontato che questa vicenda ha fatto il giro del mondo.
Infatti, ha ricevuto attestati di solidarietà da ogni parte e, addirittura, anche da un'importante associazione degli Stati Uniti impegnata da sempre sul tema della lotta all'antisemitismo.
Il Premio Oscar Roberto Benigni ha affermato che, seppure egli non appartenga alla comunità ebraica, la definizione di “ebreo”, che gli è stata affibbiata con disprezzo dall’assessore reggino, lo “inorgoglisce profondamente”.
Infine, Benigni , confermando di essere un personaggio straordinario e ricco di umanità, con grande umiltà, ha detto, ringraziando ancora per quanto fatto da Tripodi, che "ognuno ha bisogno del prossimo
Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3369
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da onlyamaranto » 22/12/2011, 21:42

Si, ma non è che Benigni solo perchè è Benigni si deve santificare a ogni parola che dice, per me l'esibizione da Fiorello è stata la più brutta di tutta la sua carriera, si poteva risparmiare quell'assurdità dell'inno del corpo sciolto, è stata di uno squallore mortale, non aveva senso e soprattutto non faceva ridere, almeno secondo me

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
Avatar utente
OronzoPugliese
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2432
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da OronzoPugliese » 23/12/2011, 0:39

Tuccio ha scritto:Non ha interessato nessuno voler comprendere che ho soltanto usato un termine sbagliato. Un errore lessicale. Il mio pensiero andava ad altri aggettivi: non so, come, “ipocrita” o altro".
.


Ribadisco: può uno che, a suo dire, ha confuso il termine "ipocrita" con "ebreo", ricoprire una carica pubblica? E visto che ritengo abbastanza sicuro che la cultura un avvocato non possa essere ridotta così, ma questo ritiene di doverci prendere tutti per deficenti?
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"
Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3369
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da onlyamaranto » 23/12/2011, 7:41

OronzoPugliese ha scritto:
Tuccio ha scritto:Non ha interessato nessuno voler comprendere che ho soltanto usato un termine sbagliato. Un errore lessicale. Il mio pensiero andava ad altri aggettivi: non so, come, “ipocrita” o altro".
.


Ribadisco: può uno che, a suo dire, ha confuso il termine "ipocrita" con "ebreo", ricoprire una carica pubblica? E visto che ritengo abbastanza sicuro che la cultura un avvocato non possa essere ridotta così, ma questo ritiene di doverci prendere tutti per deficenti?
Ha peggiorato le cose con questa giustificazione, come può un errore lessicale scambiare ebreo con ipocrita? è pazzesco...meglio molto meglio, chiedere scusa e basta, senza aggiungere altro

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: Tuccio a Benigni:"Comunista ebreo"..."scherzavo"...

Messaggio da Mariotta » 23/12/2011, 10:51

onlyamaranto ha scritto:Si, ma non è che Benigni solo perchè è Benigni si deve santificare a ogni parola che dice, per me l'esibizione da Fiorello è stata la più brutta di tutta la sua carriera, si poteva risparmiare quell'assurdità dell'inno del corpo sciolto, è stata di uno squallore mortale, non aveva senso e soprattutto non faceva ridere, almeno secondo me

non è piaciuto affatto nemmeno a me


ciò non toglie che tutto il "resto" Tuccio non ha giustificazioni e non se ne dovrebbe nemmeno parlare. Contento chi è contento di avere cotanta rappresentanza all'interno della Giunta del proprio Comune.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Rispondi