Oggi è 25/05/2018, 6:21
Modifica la dimensione del carattere

Attualità


  • Pubblicità

Strill.it chiede scusa

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78


   

Strill.it chiede scusa

Messaggioda Lafilandiera » 13/05/2011, 23:54

....La par condicio è la morte della libertà di stampa. Per legge.

Non è un concetto assurdo, la libertà di stampa muore, ex lege, così: si sottrae ai direttori e ai giornalisti la possibilità di filtrare, di condurre in limiti di decenza la campagna elettorale, di denunciare le irregolarità innumerevoli che si vedono nel corso di essa: è la stampa delle ‘’tre scimmiette’’, costretta a tacere, a non vedere a non sentire le candidature o ricandidature maleodoranti e marce, le tattiche elettorali illusorie e ai limiti legali della truffa, lasciando il compito della denuncia all’opinione, per ovvie ragioni poco serena, dell’altra parte politica o dei nemici personali (eventualità ben più comune nei nostri territori).
Noi vi chiediamo scusa per il diluvio al quale avete dovuto assistere.

Ma a noi hanno rubato l’ombrello

Fonte: http://www.strill.it

Sottoscrivo e straquoto.
La libertà (art.13 Costituzione) nel 2011 è un'illusione, specie se rapportata alla libera manifestazione del pensiero (art.21 Costituzione ), inteso come articolazione di un concetto.
Perchè sempre più spesso il pensiero moderno è una rivendicazione fine a se stessa di quanto al momento mi sento di affermare.
che importa se non so esattamente di cosa parlo e se ha un fondamento, ormai l'ho detto e lo porto avanti con ogni mezzo.
e visto che non ho un concetto, il mezzo è attaccare l'altro, ridurre il suo sacrosanto raggio di azione, la sua libertà di espressione.

Così innescato il meccanismo, ci partecipano attivamente ed esponenzialmente tutti coloro che un pensiero non hanno, perchè per la prima volta ( a mia memoria) nell'evoluto XX-XXI secolo finalmente dettano legge i protagonisti del Vuoto, del non senso.
escono dalla loro storica emarginazione sociale e scalano le vette della società,
emerginando progressivamente chi vorrebbe e sa ancora articolare un concetto e non dissente a priori, non teme il confronto ma lo anela per crescere
e imparare a sbirciare con curiosità sulle 1000 sfaccettature di una proclamata unica verità, tutelata per legge.

la cosa si complica se il cd. Pensiero è addirittura politico. vade retro satana!!
la par condicio è lo specchio dei nostri tempi al pari dei finti talk show, che sebbene orchestrati anche a loro è stato impedito in passato di esprimersi.

LaFilandiera,
una donna dai sani principi di destra, quella sociale e non quella che chiude la Libertà dentro una casa o un polo, tantomeno la rimanda al futuro.
Lafilandiera
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 25
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:27

  • Pubblicità

Re: Strill.it chiede scusa

Messaggioda Mariotta » 14/05/2011, 9:01

Lafilandiera ha scritto:....La par condicio è la morte della libertà di stampa. Per legge.

Non è un concetto assurdo, la libertà di stampa muore, ex lege, così: si sottrae ai direttori e ai giornalisti la possibilità di filtrare, di condurre in limiti di decenza la campagna elettorale, di denunciare le irregolarità innumerevoli che si vedono nel corso di essa: è la stampa delle ‘’tre scimmiette’’, costretta a tacere, a non vedere a non sentire le candidature o ricandidature maleodoranti e marce, le tattiche elettorali illusorie e ai limiti legali della truffa, lasciando il compito della denuncia all’opinione, per ovvie ragioni poco serena, dell’altra parte politica o dei nemici personali (eventualità ben più comune nei nostri territori).
Noi vi chiediamo scusa per il diluvio al quale avete dovuto assistere.

Ma a noi hanno rubato l’ombrello
Fonte: http://www.strill.it

Sottoscrivo e straquoto.
La libertà (art.13 Costituzione) nel 2011 è un'illusione, specie se rapportata alla libera manifestazione del pensiero (art.21 Costituzione ), inteso come articolazione di un concetto.
Perchè sempre più spesso il pensiero moderno è una rivendicazione fine a se stessa di quanto al momento mi sento di affermare.
che importa se non so esattamente di cosa parlo e se ha un fondamento, ormai l'ho detto e lo porto avanti con ogni mezzo.
e visto che non ho un concetto, il mezzo è attaccare l'altro, ridurre il suo sacrosanto raggio di azione, la sua libertà di espressione.

Così innescato il meccanismo, ci partecipano attivamente ed esponenzialmente tutti coloro che un pensiero non hanno, perchè per la prima volta ( a mia memoria) nell'evoluto XX-XXI secolo finalmente dettano legge i protagonisti del Vuoto, del non senso.
escono dalla loro storica emarginazione sociale e scalano le vette della società,
emerginando progressivamente chi vorrebbe e sa ancora articolare un concetto e non dissente a priori, non teme il confronto ma lo anela per crescere
e imparare a sbirciare con curiosità sulle 1000 sfaccettature di una proclamata unica verità, tutelata per legge.

la cosa si complica se il cd. Pensiero è addirittura politico. vade retro satana!!
la par condicio è lo specchio dei nostri tempi al pari dei finti talk show, che sebbene orchestrati anche a loro è stato impedito in passato di esprimersi.

LaFilandiera,
una donna dai sani principi di destra, quella sociale e non quella che chiude la Libertà dentro una casa o un polo, tantomeno la rimanda al futuro.


ombrellini se ne possono acquistare di nuovi ovunque :fifi:
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
 
Messaggi: 1400
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:24


Torna a Attualità

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron

User Menu