Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da Regmi » 21/08/2011, 12:52

A proposito di chi scrive:
Gente pericolosa che disconosce la democrazia se è diversa dalla "propria" idea di essa.
Posto un interessante pezzo d'attualità che serve a dimostrare come la parola democrazia può essere interpretata in vari e singolari modi che dipendono dal proprio punto d' osservazione culturale (?). E qui la si guarda dal qualche tombino fognario che, complice il tempo passato, si è inopinatamente aperto.


IL CASO

"Via stranieri e gay, morte ai politicanti"
Sul web tornano i nazionalisti di Saya

Nonostante le proteste e le inchieste della magistratura, riparte la campagna di adesioni al movimento neofascista creato dal leader dell'Msi-Dn, a processo per aver creato una polizia parallela. Nel programma, la cacciata di immigrati e omosessuali, il ripristino della pena di morte e la censura preventiva per la stampa di MARCO PASQUA


Gaetano Saya (a sinistra) con Domenico Scilipoti
Proteggere l'Italia dalle invasioni dei "nuovi barbari", ovvero dagli immigrati, e costringere tutti gli stranieri arrivati nel nostro Paese, a partire dal 1977, ad abbandonarlo. E' il compito che il Partito nazionalista italiano 1 (PNI), una formazione neofascista creata nel 2009 da Gaetano Saya, leader del MSI - Destra nazionale e ideatore delle "ronde nere" e della Guardia nazionale - attribuisce alle neonate "legioni per la sicurezza e la difesa della Patria". Un progetto, quello delle ronde, che Saya, un ex massone già noto alle cronache per aver creato un servizio segreto parallelo, non ha mai abbandonato.

E lo dimostra il fatto che, in questi giorni, il sito del PNI abbia fatto partire una campagna di adesioni, con tanto di trailer (GUARDA IL VIDEO 2) e "chiamata alle armi", diffusa anche tramite Facebook 3. "Prepariamoci alla battaglia", tuona Saya in un post scritto il 19 agosto. Le cosiddette "uniformi per la difesa e la sicurezza della Patria", liberamente acquistabili sulla pagina web ufficiale del movimento nazionalista, prevedono una camicia bianca, cravatta e cintura nere, scudetto dell'Italia e l'immancabile Sole nero, simbolo del misticismo hitleriano, segno

caratteristico del PNI. E' lo stile nazista che ricorda quello delle divise ocra delle ronde della Guardia Nazionale italiana e le cui immagini fecero il giro del mondo 4, oltre a suscitare la reazione di parlamentari (e dello stesso ministero dell'Interno) e un'indagine della magistratura.

Presentato per la prima volta nel 2009, il programma del PNI di Saya, per un periodo, era sparito dal web, anche in seguito all'ondata di indignazione che questo aveva sollevato. Ora è tornato on-line insieme ad un modulo, da spedire via mail, necessario per entrare a farne ufficialmente parte (è identico a quello di iscrizione all'MSI-Dn). L'appello all'iscrizione è rivolto anche agli appartenenti alle forze dell'ordine. Sembra, quindi, riprendere corpo l'inquietante progetto di una forza di polizia parallela (anche se non armata, almeno a leggere la documentazione disponibile sul web), nonostante il brusco stop imposto alle ronde della Guardia nazionale.

Il "programma per la liberazione dell'Italia" è articolato in 25 punti e prevede, tra le altre cose, "l'immediata uscita dell'Italia dall'Unione Europea" (articolo 2) . Possono essere cittadini italiani solamente "i connazionali di sangue italiano" e, a tal proposito, "si dovrà impedire ogni nuova immigrazione di non-italiani" (articolo 8). I nazionalisti chiedono, inoltre, "che tutti i non-italiani che sono immigrati in Italia dopo il 31 dicembre 1977 vengano costretti a lasciare immediatamente il territorio nazionale". Altri punti prevedono la "statalizzazione di tutte le imprese e gli istituti di credito e delle industrie" e l'introduzione della pena di morte per "gli usurai, i profittatori e i politicanti". Ce n'è anche per i giornalisti: l'articolo 23 mira a creare una stampa italiana, attraverso l'assunzione di redattori e collaboratori "connazionali"; tutti i giornali non italiani, invece, "devono ottenere, per essere pubblicati una espressa autorizzazione dello Stato e devono venire stampati in lingua italiana". Il programma del partito (nel quale le donne non possono ricoprire alcun incarico) si conclude con l'impegno, da parte dei suoi dirigenti, a "lottare a fondo, se necessario esponendo la propria vita, per l'attuazione di questi punti".

Saya, sul suo sito, dichiara anche guerra agli omosessuali, che "vanno buttati fuori dal Parlamento e dalle istituzioni" (a tal proposito diffama un ministro, citando presunte informative della polizia sulle sue abitudini sessuali). Compito di queste milizie illegali è anche quello di battersi contro i "comunisti", il cui "obiettivo primario è l'invasione sistematica della nostra Nazione da parte di zingari, albanesi, marocchini ed islamici di vario colore, propendono affinché vengano riconosciute di fatto le famiglie tra omosessuali e vorrebbero affidare a questi pervertiti la custodia di bambini". Il 24 e il 25 settembre a Genova è prevista la "prima adunata delle legioni": qui, salvo divieti della polizia, si dovrebbe procedere al reclutamento dei primi simpatizzanti che hanno inviato il modulo tramite il sito.

Il processo contro l'ultranazionalista Saya e altre 20 persone, accusate, nel 2005, di aver dato vita al Dipartimento Studi Strategici Antiterrorismo (DSSA), la cosiddetta polizia parallela, dopo essersi aperto a Genova l'11 febbraio, era stato trasferito a Milano. Le ipotesi di reato per tutti erano di associazione per delinquere, finalizzata a usurpazione di funzioni e, a vario titolo, rivelazione di segreti d' ufficio e illecito uso di dati riservati tratti dalle banche dati del ministero degli Interni (secondo quanto riferito dallo stesso Saya, il Gip avrebbe dichiarato il "non luogo a procedere perché il fatto non sussiste" nei confronti di tutti e 21 gli imputati). Lo scorso mese di maggio, infine, fece discutere la proposta del fondatore del Partito Nazionalista di arruolare come segretario nazionale il "Responsabile" Domenico Scilipoti, che si disse a sua volta "onorato" di quella richiesta, proponendo addirittura di far rientrare gli adoratori del Sole nero dell'MSI-DN in Parlamento.

http://www.repubblica.it/politica/2011/ ... ef=HRER2-1" onclick="window.open(this.href);return false;
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

Avatar utente
Danny
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 119
Iscritto il: 28/06/2011, 0:09

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da Danny » 21/08/2011, 14:12

mohammed ha scritto:dopo tanti giorni apro il sito del forum e ritrovo la sempreverde propaganda dei fascisti dichiarati e mascherati che imperversano come sempre con affermazioni senza senso. Propaganda spicciola ai danni dei morti, ancora aggrappati con i denti a quella contrapposizione ignorante e anacronistica che li tiene in vita. Mi faccio due risate e mi stupisco che ancora nessuno abbia tirato in ballo il pd o vendola o pisapia...
Giustamente riaprire la questione è da fascisti.A questo punto dovremmo sospettare sui soggetti che circolano all'interno della Procura,non si sa mai magari appartengono ad ambienti dell'estrema destra.

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da Regmi » 21/08/2011, 15:10

Nello stramente 2 fascisti stragisti circolano liberamente, e mano nella mano, tra i parenti delle loro vittime e tra di noi.
Questa è la vera motivazione per la quale bisogna vergognarsi fino alla fine dei nostri giorni.


15:48 19 AGO 2011

(AGI) - Bologna, 19 ago. - Nessun nuovo elemento per non attribuire la strage del 2 agosto 1980 al terrorismo di estrema destra e la ferma volonta' di arrivare ai mandanti dell'eccidio ribadita con la consegna, entro pochi mesi, di un nuovo esposto ai magistrati inquirenti: Paolo Bolognesi, presidente dell'associazione tra i familiari delle vittime della strage di Bologna definisce "uno sviluppo assolutamente insignificante" l'iscrizione di due terroristi tedeschi nell'ambito dell'inchiesta bis della Procura felsinea sulla cosiddetta pista palestinese. Il rappresentante dei familiari ha poi annunciato che, entro fine anno, sara' presentato ai magistrati bolognesi "un nostro dossier per arrivare ai mandanti" che ha preso corpo dalle carte relative al processo di Brescia sulla strage di piazza della Loggia. Per quanto riguarda le responsabilita' da attribuire per la strage del 2 agosto "momentaneamente -ha precisato Bolognesi - non c'e' nulla che possa far cambiare idea rispetto al terrorismo fascista di Valerio Fioravanti e Francesca Mambro". (AGI) bo1
http://www.agi.it/bologna/notizie/20110 ... gnificante" onclick="window.open(this.href);return false;
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

Margio
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 125
Iscritto il: 11/05/2011, 16:47

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da Margio » 21/08/2011, 15:19

Legionari, x mas, neorepubblichini,duxisti, dite chiaramente che la bomba alla stazione l'ha messa Prodi e la chiudiamo qui. :)
Perchè, sinceramente, aprire un topic sulle indagini riguardo presenza di 2 tedeschi quel giorno a Bologna, dopo una sentenza definitiva in Cassazione, cercando di dare una pretestuosa pennellata di rosso foss'anche alle invasioni barbariche, mi sembra esercizio più simile ad una spasmodica vicenda di gossip ferragostano che un argomento su cui scambiare serie opinioni. A meno che non si vogliono accendere, con 20 giorni di anticipo, le tradizionali caddare...

Avatar utente
Lilleuro
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9193
Iscritto il: 11/05/2011, 14:32
Località: Roma

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da Lilleuro » 21/08/2011, 16:51

mohammed ha scritto:dopo tanti giorni apro il sito del forum e ritrovo la sempreverde propaganda dei fascisti dichiarati e mascherati che imperversano come sempre con affermazioni senza senso. Propaganda spicciola ai danni dei morti, ancora aggrappati con i denti a quella contrapposizione ignorante e anacronistica che li tiene in vita. Mi faccio due risate e mi stupisco che ancora nessuno abbia tirato in ballo il pd o vendola o pisapia...
E dagli tempo porca miseria, un pò di pazienza!
Come si dorme non è importante, come si è svegli è importante

Cit. Vadinho

mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2016
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da mohammed » 21/08/2011, 21:16

Legione ha scritto:
mohammed ha scritto:dopo tanti giorni apro il sito del forum e ritrovo la sempreverde propaganda dei fascisti dichiarati e mascherati che imperversano come sempre con affermazioni senza senso. Propaganda spicciola ai danni dei morti, ancora aggrappati con i denti a quella contrapposizione ignorante e anacronistica che li tiene in vita. Mi faccio due risate e mi stupisco che ancora nessuno abbia tirato in ballo il pd o vendola o pisapia...
Giustamente riaprire la questione è da fascisti.A questo punto dovremmo sospettare sui soggetti che circolano all'interno della Procura,non si sa mai magari appartengono ad ambienti dell'estrema destra.
no caro il mio fascista prevedibilmente vittimista. la vergogna semmai è averci messo una pietra sopra esiste ancora il segreto di stato sulla strage, pensa te, è da fascisti semmai farsi le pippe al pensiero di poter affermare che la strage è di matrice comunista, è questa propaganda squallida sulle spalle dei morti che è fascista, ma da fascisti storti. i Fascisti dritti, esistono anche se non mi spiego come, si guardano bene dal porre le questioni in questo modo...
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!

Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3249
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da onlyamaranto » 21/08/2011, 21:44

Regmi ha scritto:Posto un interessante pezzo d'attualità che serve a dimostrare come la parola democrazia può essere interpretata in vari e singolari modi che dipendono dal proprio punto d' osservazione culturale (?). E qui la si guarda dal qualche tombino fognario che, complice il tempo passato, si è inopinatamente aperto.


IL CASO

"Via stranieri e gay, morte ai politicanti"
Sul web tornano i nazionalisti di Saya

Nonostante le proteste e le inchieste della magistratura, riparte la campagna di adesioni al movimento neofascista creato dal leader dell'Msi-Dn, a processo per aver creato una polizia parallela. Nel programma, la cacciata di immigrati e omosessuali, il ripristino della pena di morte e la censura preventiva per la stampa di MARCO PASQUA


Gaetano Saya (a sinistra) con Domenico Scilipoti
Proteggere l'Italia dalle invasioni dei "nuovi barbari", ovvero dagli immigrati, e costringere tutti gli stranieri arrivati nel nostro Paese, a partire dal 1977, ad abbandonarlo. E' il compito che il Partito nazionalista italiano 1 (PNI), una formazione neofascista creata nel 2009 da Gaetano Saya, leader del MSI - Destra nazionale e ideatore delle "ronde nere" e della Guardia nazionale - attribuisce alle neonate "legioni per la sicurezza e la difesa della Patria". Un progetto, quello delle ronde, che Saya, un ex massone già noto alle cronache per aver creato un servizio segreto parallelo, non ha mai abbandonato.

E lo dimostra il fatto che, in questi giorni, il sito del PNI abbia fatto partire una campagna di adesioni, con tanto di trailer (GUARDA IL VIDEO 2) e "chiamata alle armi", diffusa anche tramite Facebook 3. "Prepariamoci alla battaglia", tuona Saya in un post scritto il 19 agosto. Le cosiddette "uniformi per la difesa e la sicurezza della Patria", liberamente acquistabili sulla pagina web ufficiale del movimento nazionalista, prevedono una camicia bianca, cravatta e cintura nere, scudetto dell'Italia e l'immancabile Sole nero, simbolo del misticismo hitleriano, segno

caratteristico del PNI. E' lo stile nazista che ricorda quello delle divise ocra delle ronde della Guardia Nazionale italiana e le cui immagini fecero il giro del mondo 4, oltre a suscitare la reazione di parlamentari (e dello stesso ministero dell'Interno) e un'indagine della magistratura.

Presentato per la prima volta nel 2009, il programma del PNI di Saya, per un periodo, era sparito dal web, anche in seguito all'ondata di indignazione che questo aveva sollevato. Ora è tornato on-line insieme ad un modulo, da spedire via mail, necessario per entrare a farne ufficialmente parte (è identico a quello di iscrizione all'MSI-Dn). L'appello all'iscrizione è rivolto anche agli appartenenti alle forze dell'ordine. Sembra, quindi, riprendere corpo l'inquietante progetto di una forza di polizia parallela (anche se non armata, almeno a leggere la documentazione disponibile sul web), nonostante il brusco stop imposto alle ronde della Guardia nazionale.

Il "programma per la liberazione dell'Italia" è articolato in 25 punti e prevede, tra le altre cose, "l'immediata uscita dell'Italia dall'Unione Europea" (articolo 2) . Possono essere cittadini italiani solamente "i connazionali di sangue italiano" e, a tal proposito, "si dovrà impedire ogni nuova immigrazione di non-italiani" (articolo 8). I nazionalisti chiedono, inoltre, "che tutti i non-italiani che sono immigrati in Italia dopo il 31 dicembre 1977 vengano costretti a lasciare immediatamente il territorio nazionale". Altri punti prevedono la "statalizzazione di tutte le imprese e gli istituti di credito e delle industrie" e l'introduzione della pena di morte per "gli usurai, i profittatori e i politicanti". Ce n'è anche per i giornalisti: l'articolo 23 mira a creare una stampa italiana, attraverso l'assunzione di redattori e collaboratori "connazionali"; tutti i giornali non italiani, invece, "devono ottenere, per essere pubblicati una espressa autorizzazione dello Stato e devono venire stampati in lingua italiana". Il programma del partito (nel quale le donne non possono ricoprire alcun incarico) si conclude con l'impegno, da parte dei suoi dirigenti, a "lottare a fondo, se necessario esponendo la propria vita, per l'attuazione di questi punti".

Saya, sul suo sito, dichiara anche guerra agli omosessuali, che "vanno buttati fuori dal Parlamento e dalle istituzioni" (a tal proposito diffama un ministro, citando presunte informative della polizia sulle sue abitudini sessuali). Compito di queste milizie illegali è anche quello di battersi contro i "comunisti", il cui "obiettivo primario è l'invasione sistematica della nostra Nazione da parte di zingari, albanesi, marocchini ed islamici di vario colore, propendono affinché vengano riconosciute di fatto le famiglie tra omosessuali e vorrebbero affidare a questi pervertiti la custodia di bambini". Il 24 e il 25 settembre a Genova è prevista la "prima adunata delle legioni": qui, salvo divieti della polizia, si dovrebbe procedere al reclutamento dei primi simpatizzanti che hanno inviato il modulo tramite il sito.

Il processo contro l'ultranazionalista Saya e altre 20 persone, accusate, nel 2005, di aver dato vita al Dipartimento Studi Strategici Antiterrorismo (DSSA), la cosiddetta polizia parallela, dopo essersi aperto a Genova l'11 febbraio, era stato trasferito a Milano. Le ipotesi di reato per tutti erano di associazione per delinquere, finalizzata a usurpazione di funzioni e, a vario titolo, rivelazione di segreti d' ufficio e illecito uso di dati riservati tratti dalle banche dati del ministero degli Interni (secondo quanto riferito dallo stesso Saya, il Gip avrebbe dichiarato il "non luogo a procedere perché il fatto non sussiste" nei confronti di tutti e 21 gli imputati). Lo scorso mese di maggio, infine, fece discutere la proposta del fondatore del Partito Nazionalista di arruolare come segretario nazionale il "Responsabile" Domenico Scilipoti, che si disse a sua volta "onorato" di quella richiesta, proponendo addirittura di far rientrare gli adoratori del Sole nero dell'MSI-DN in Parlamento.

http://www.repubblica.it/politica/2011/ ... ef=HRER2-1" onclick="window.open(this.href);return false;
Psicopatici, ridicoli, penosi, ma soprattutto ridicoli...basta guardare le divise, lo stemma, e poi pensare Scilipoti con quella specie di bandana nera...roba da Carnevale, ma non quello di Venezia che ha una sua dignità, proprio carnevale tradotto nel nostro carnaluvari :lol:

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da Regmi » 21/08/2011, 21:47

mohammed ha scritto:
Legione ha scritto:
mohammed ha scritto:dopo tanti giorni apro il sito del forum e ritrovo la sempreverde propaganda dei fascisti dichiarati e mascherati che imperversano come sempre con affermazioni senza senso. Propaganda spicciola ai danni dei morti, ancora aggrappati con i denti a quella contrapposizione ignorante e anacronistica che li tiene in vita. Mi faccio due risate e mi stupisco che ancora nessuno abbia tirato in ballo il pd o vendola o pisapia...
Giustamente riaprire la questione è da fascisti.A questo punto dovremmo sospettare sui soggetti che circolano all'interno della Procura,non si sa mai magari appartengono ad ambienti dell'estrema destra.
no caro il mio fascista prevedibilmente vittimista. la vergogna semmai è averci messo una pietra sopra esiste ancora il segreto di stato sulla strage, pensa te, è da fascisti semmai farsi le pippe al pensiero di poter affermare che la strage è di matrice comunista, è questa propaganda squallida sulle spalle dei morti che è fascista, ma da fascisti storti. i Fascisti dritti, esistono anche se non mi spiego come, si guardano bene dal porre le questioni in questo modo...
Forse perchè, almeno apparentemente, camminano in posizione eretta. 8-)
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

suonatore Jones

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da suonatore Jones » 21/08/2011, 22:49

mohammed ha scritto:
Legione ha scritto:
mohammed ha scritto:dopo tanti giorni apro il sito del forum e ritrovo la sempreverde propaganda dei fascisti dichiarati e mascherati che imperversano come sempre con affermazioni senza senso. Propaganda spicciola ai danni dei morti, ancora aggrappati con i denti a quella contrapposizione ignorante e anacronistica che li tiene in vita. Mi faccio due risate e mi stupisco che ancora nessuno abbia tirato in ballo il pd o vendola o pisapia...
Giustamente riaprire la questione è da fascisti.A questo punto dovremmo sospettare sui soggetti che circolano all'interno della Procura,non si sa mai magari appartengono ad ambienti dell'estrema destra.
no caro il mio fascista prevedibilmente vittimista. la vergogna semmai è averci messo una pietra sopra esiste ancora il segreto di stato sulla strage, pensa te, è da fascisti semmai farsi le pippe al pensiero di poter affermare che la strage è di matrice comunista, è questa propaganda squallida sulle spalle dei morti che è fascista, ma da fascisti storti. i Fascisti dritti, esistono anche se non mi spiego come, si guardano bene dal porre le questioni in questo modo...

:thumright

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da doddi » 22/08/2011, 3:02

mohammed ha scritto:
Legione ha scritto:
mohammed ha scritto:dopo tanti giorni apro il sito del forum e ritrovo la sempreverde propaganda dei fascisti dichiarati e mascherati che imperversano come sempre con affermazioni senza senso. Propaganda spicciola ai danni dei morti, ancora aggrappati con i denti a quella contrapposizione ignorante e anacronistica che li tiene in vita. Mi faccio due risate e mi stupisco che ancora nessuno abbia tirato in ballo il pd o vendola o pisapia...
Giustamente riaprire la questione è da fascisti.A questo punto dovremmo sospettare sui soggetti che circolano all'interno della Procura,non si sa mai magari appartengono ad ambienti dell'estrema destra.
no caro il mio fascista prevedibilmente vittimista. la vergogna semmai è averci messo una pietra sopra esiste ancora il segreto di stato sulla strage, pensa te, è da fascisti semmai farsi le pippe al pensiero di poter affermare che la strage è di matrice comunista, è questa propaganda squallida sulle spalle dei morti che è fascista, ma da fascisti storti. i Fascisti dritti, esistono anche se non mi spiego come, si guardano bene dal porre le questioni in questo modo...
Ridicolo, non fai che dare del fascista a destra e a manca.
E mi pare che l'unico "fascista" nei modi di porsi, nel senso di prepotente e prevaricatore, che spara sentenze inappellabili, qua in mezzo sei tu. In compagnia di qualche pazzo delirante che ancora gira per l'Italia cercando di abbinare la destra al fascismo.

Il topic qualora non te ne fossi ancora accorto, non è propagandistico, al fine di levare di levare ai criminali di matrice "nera" 85 morti, e lo dico anche a beneficio del rovistante fognarolo amante dei tombini, ma riguarda una presunta nuova verità all'attenzione della stessa medesima procura che ha già bello che chiuso un caso.
Se i colpevoli sono coloro che stanno già dentro, quantomeno mi auguro che non vedano più la luce del giorno in libertà, se invece fossero altri, oltre che ad auspicare medesimo trattamento, gradirei vedere i volti di chi non vuole giustizia ma sentenze politiche. Le loro faccie di ca.... per intenderci.
Qua sta la differenza tra quelli come te e chi ha a cuore il termine Giustizia.
A quanto pare, in un modo o nell'altro, lo Stato c'entra lo stesso. Ma tanto erano "ragazzi" che ammazzavano per gioco e per pazzia, mentre i grandi giocavano a fare la guerra tra fascisti e comunisti.
L'importante è che mai, tipi della vostra risma, che inseguono gli spettri, potranno imporre la loro "democrazia".
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da aquamoon » 22/08/2011, 10:42

L'importante è che mai, tipi della vostra risma, che inseguono gli spettri, potranno imporre la loro "democrazia".
Sarebbe interessante capire di quale risma si parla quando il nostro interlocutore maramaldeggia con la Storia e con la Cronaca.
Il processo per la strage di Bologna, dopo cinque gradi di giudizio, ha consegnato alla Storia ed alla Cronaca i colpevoli.
Chi riesuma spettri e li insegue cercando di strappare loro una qualche verità più commestibile, siete voi.
Per quanto riguarda la Democrazia... l'abbiamo già imposta con la guerra di liberazione.
Certo, sono passati 63 anni ma qualcuno ancora non se n'è accorto e sogna ancora divise da balilla, salti attraverso il fuoco ed assassini che si trasformano in agnelli sacrificali.
E' per questo che scrivo.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da doddi » 22/08/2011, 10:50

aquamoon ha scritto:
L'importante è che mai, tipi della vostra risma, che inseguono gli spettri, potranno imporre la loro "democrazia".
Sarebbe interessante capire di quale risma si parla quando il nostro interlocutore maramaldeggia con la Storia e con la Cronaca.
Il processo per la strage di Bologna, dopo cinque gradi di giudizio, ha consegnato alla Storia ed alla Cronaca i colpevoli.
Chi riesuma spettri e li insegue cercando di strappare loro una qualche verità più commestibile, siete voi.
Per quanto riguarda la Democrazia... l'abbiamo già imposta con la guerra di liberazione.
Certo, sono passati 63 anni ma qualcuno ancora non se n'è accorto e sogna ancora divise da balilla, salti attraverso il fuoco ed assassini che si trasformano in agnelli sacrificali.
E' per questo che scrivo.
:salut

Sono passati 63 anni e sono rimasti solo gli idioti come Saya o come cavolo si chiama... e quelli come voi dall'altro ancora che gli vanno dietro.
Giapponese sveglia, e prova a metterla in atto questa DDDDDDDDDDemocrazia chi mi pare invece che la specializzazione è in opposizione perpetua, e non farti distrarre dai fascisti che sono solo azioni di disturbo, come quando si sventola il rosso davanti ai tori :lol: :lol:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da Regmi » 22/08/2011, 11:39

doddi ha scritto:
Ridicolo, non fai che dare del fascista a destra e a manca.
E mi pare che l'unico "fascista" nei modi di porsi, nel senso di prepotente e prevaricatore, che spara sentenze inappellabili, qua in mezzo sei tu. In compagnia di qualche pazzo delirante che ancora gira per l'Italia cercando di abbinare la destra al fascismo.

Il topic qualora non te ne fossi ancora accorto, non è propagandistico, al fine di levare di levare ai criminali di matrice "nera" 85 morti, e lo dico anche a beneficio del rovistante fognarolo amante dei tombini, ma riguarda una presunta nuova verità all'attenzione della stessa medesima procura che ha già bello che chiuso un caso.
Se i colpevoli sono coloro che stanno già dentro, quantomeno mi auguro che non vedano più la luce del giorno in libertà, se invece fossero altri, oltre che ad auspicare medesimo trattamento, gradirei vedere i volti di chi non vuole giustizia ma sentenze politiche. Le loro faccie di ca.... per intenderci.
Qua sta la differenza tra quelli come te e chi ha a cuore il termine Giustizia.
A quanto pare, in un modo o nell'altro, lo Stato c'entra lo stesso. Ma tanto erano "ragazzi" che ammazzavano per gioco e per pazzia, mentre i grandi giocavano a fare la guerra tra fascisti e comunisti.
L'importante è che mai, tipi della vostra risma, che inseguono gli spettri, potranno imporre la loro "democrazia".
Eccone uno che crede di camminare in posizione eretta.
Ridicolo è esserlo nei fatti (nel nostro caso gli scritti) e non aver il coraggio di ammetterlo.
Uno che, tanto per fare un esempio uno solo, per mesi e ossessivamente instilla gocce di razzismo (indicativo il tuo Topic contro gli zingari nella defunta GR) tu come lo definisci?
Trovo interessante il distinguo tra destra e fascismo che equiparo a una bella free clambing. Sport nel quale, per chi non lo sapesse, in pochi si cimentano con interessanti risultati in quanto molto più complicato del popolare e populista “girar il mestolo nella caddara”.

Non ti dar pena, sappiamo leggere (anche tra le righe, caso mai non te ne fossi accorto) benissimo. Avere la pretesa di spiegarci il contenuto e lo scopo del 3D è un’altra dimostrazione della mia iniziale affermazione.
Quello che tu fingi di non aver inteso (e la cosa non mi sorprende affatto) è che qualche fascistello di primo pelo, nei cui confronti stai amorevolmente prestando soccorso e faccio finta di non capire il perché, ha “girato” il senso dello stesso nella solita “tarantella” propagandistica affermando delle falsità storiche enormi dinanzi alle quali si è ritenuto opportuno tentare di riportare qualche briciolo di verità nella discussione che era stata trascinata su binari che portavano dritti dritti nella fogna.
Anche il tuo scrivere in forma dubitativa (se) nel merito della già accertata colpevolezza dei due piccioncini non è altro che una falsità enorme come altrettanto falsa è la tua affermazione, da leggere come disinformazione allo stato puro, circa il fatto che i responsabili della strage (peraltro già condannati alla pena di una decina di ergastoli per altri omicidi politici tra cui qualche magistrato) “stanno già dentro” . Essi circolano in mezzo a noi mano nella mano.

Da annotare che, oltre a quello di democrazia, anche il significato del lemma giustizia si interpreta secondo il proprio punto di vista:
- Quelli che come te credono di camminare in posizione eretta lo interpretano in un modo singolare e molto diverso da chi crede in quei valori che stanno alla base del nostro Paese e che sono sanciti nella Costituzione -
Per altri, tra cui me medesimo, la giustizia, pur con i suoi errori che il nostro codice garantista (tre gradi di giudizio) attenua come in nessun altro Paese avanzato, lo è sempre. Le sentenze vanno lette e non giudicate a intermittenza come costume sempre più frequente.
Va bene se indaga e condanna chi ha idee politiche diverse dalle tue ed è da riformare solo quando indaga e condanna i tuoi padroni e la sua corte. Beata coerenza

A proposito di coerenza? Perché le stesse osservazioni non le hai fatte, tanto per stare su un nome qui citato, quando si è chiacchierato del caso Battisti la cui condanna si è prestata a tanti dubbi e analisi?
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

suonatore Jones

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da suonatore Jones » 22/08/2011, 11:50

doddi ha scritto:In compagnia di qualche pazzo delirante che ancora gira per l'Italia cercando di abbinare la destra al fascismo.

è bello leggere chicche del genere da uno che abbina la sinistra rutelliana a quella leninista (come, peraltro, suggerisce la pravda pidiellina)

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da doddi » 22/08/2011, 11:56

Regmi ha scritto:
doddi ha scritto:
Ridicolo, non fai che dare del fascista a destra e a manca.
E mi pare che l'unico "fascista" nei modi di porsi, nel senso di prepotente e prevaricatore, che spara sentenze inappellabili, qua in mezzo sei tu. In compagnia di qualche pazzo delirante che ancora gira per l'Italia cercando di abbinare la destra al fascismo.

Il topic qualora non te ne fossi ancora accorto, non è propagandistico, al fine di levare di levare ai criminali di matrice "nera" 85 morti, e lo dico anche a beneficio del rovistante fognarolo amante dei tombini, ma riguarda una presunta nuova verità all'attenzione della stessa medesima procura che ha già bello che chiuso un caso.
Se i colpevoli sono coloro che stanno già dentro, quantomeno mi auguro che non vedano più la luce del giorno in libertà, se invece fossero altri, oltre che ad auspicare medesimo trattamento, gradirei vedere i volti di chi non vuole giustizia ma sentenze politiche. Le loro faccie di ca.... per intenderci.
Qua sta la differenza tra quelli come te e chi ha a cuore il termine Giustizia.
A quanto pare, in un modo o nell'altro, lo Stato c'entra lo stesso. Ma tanto erano "ragazzi" che ammazzavano per gioco e per pazzia, mentre i grandi giocavano a fare la guerra tra fascisti e comunisti.
L'importante è che mai, tipi della vostra risma, che inseguono gli spettri, potranno imporre la loro "democrazia".
Eccone uno che crede di camminare in posizione eretta.
Ridicolo è esserlo nei fatti (nel nostro caso gli scritti) e non aver il coraggio di ammetterlo.
Uno che, tanto per fare un esempio uno solo, per mesi e ossessivamente instilla gocce di razzismo (indicativo il tuo Topic contro gli zingari nella defunta GR) tu come lo definisci?
Trovo interessante il distinguo tra destra e fascismo che equiparo a una bella free clambing. Sport nel quale, per chi non lo sapesse, in pochi si cimentano con interessanti risultati in quanto molto più complicato del popolare e populista “girar il mestolo nella caddara”.

Non ti dar pena, sappiamo leggere (anche tra le righe, caso mai non te ne fossi accorto) benissimo. Avere la pretesa di spiegarci il contenuto e lo scopo del 3D è un’altra dimostrazione della mia iniziale affermazione.
Quello che tu fingi di non aver inteso (e la cosa non mi sorprende affatto) è che qualche fascistello di primo pelo, nei cui confronti stai amorevolmente prestando soccorso e faccio finta di non capire il perché, ha “girato” il senso dello stesso nella solita “tarantella” propagandistica affermando delle falsità storiche enormi dinanzi alle quali si è ritenuto opportuno tentare di riportare qualche briciolo di verità nella discussione che era stata trascinata su binari che portavano dritti dritti nella fogna.
Anche il tuo scrivere in forma dubitativa (se) nel merito della già accertata colpevolezza dei due piccioncini non è altro che una falsità enorme come altrettanto falsa è la tua affermazione, da leggere come disinformazione allo stato puro, circa il fatto che i responsabili della strage (peraltro già condannati alla pena di una decina di ergastoli per altri omicidi politici tra cui qualche magistrato) “stanno già dentro” . Essi circolano in mezzo a noi mano nella mano.

Da annotare che, oltre a quello di democrazia, anche il significato del lemma giustizia si interpreta secondo il proprio punto di vista:
- Quelli che come te credono di camminare in posizione eretta lo interpretano in un modo singolare e molto diverso da chi crede in quei valori che stanno alla base del nostro Paese e che sono sanciti dalla Costituzione -
Per altri, tra cui me medesimo, la giustizia, pur con i suoi errori che il nostro codice garantista (tre gradi di giudizio) attenua come in nessun altro Paese avanzato, lo è sempre. Le sentenze vanno lette e non giudicate a intermittenza come costume sempre più frequente.
Va bene se indaga e condanna chi ha idee politiche diverse dalle tue ed è da riformare solo quando indaga e condanna i tuoi padroni e la sua corte. Beata coerenza

A proposito di coerenza? Perché le stesse osservazioni non le hai fatte, tanto per stare su un nome qui citato, quando si è chiacchierato del caso Battisti il cui processo si è prestato a tanti dubbi e analisi?
E chi sarebbe il mio padrone che mi fà procedere in posizione genuflessa (con o senza pista di ceci, di grazia? :mrgreen: )?

Ad ogni buon conto mi pare che i colpevoli, per come accertato dalla giustizia, o sono ancora in carcere o hanno scontato le loro condanne. A mio avviso chi si macchia di questi o altri crimini (per esempio quelli già ammessi dai tre condannati) la libertà non dovrebbe più rivederla in vita.

Capitolo zingari: cosa aveva di razzista una rassegna dei delitti commessi ? Erano fatti, numerosi e frequenti.

Oramai le tue fisse mi fanno tenerezza, non avvelenarti che non ne vale la pena 8-)
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da doddi » 22/08/2011, 11:57

suonatore Jones ha scritto:
doddi ha scritto:In compagnia di qualche pazzo delirante che ancora gira per l'Italia cercando di abbinare la destra al fascismo.

è bello leggere chicche del genere da uno che abbina la sinistra rutelliana a quella leninista (come, peraltro, suggerisce la pravda pidiellina)

Rutelli è di "sinistra"? :o.o:
Da dove ti escono? :mrgreen:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

suonatore Jones

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da suonatore Jones » 22/08/2011, 12:17

doddi ha scritto:
suonatore Jones ha scritto:
doddi ha scritto:In compagnia di qualche pazzo delirante che ancora gira per l'Italia cercando di abbinare la destra al fascismo.

è bello leggere chicche del genere da uno che abbina la sinistra rutelliana a quella leninista (come, peraltro, suggerisce la pravda pidiellina)

Rutelli è di "sinistra"? :o.o:
Da dove ti escono? :mrgreen:

mica lo dico io. :wink

però, sbagli dicendo che "Ad ogni buon conto mi pare che i colpevoli, per come accertato dalla giustizia, o sono ancora in carcere o hanno scontato le loro condanne. A mio avviso chi si macchia di questi o altri crimini (per esempio quelli già ammessi dai tre condannati) la libertà non dovrebbe più rivederla in vita.".

1) i condannati non hanno ammesso niente
2) fioravanti, nonostante la condanna, è libero. ha scontato in tutto 16 anni di carcere + 10 di libertà vigilata. che, stando alle imputazioni, sono molto meno delle persone uccise. ecco da dove ho preso le informazioni dettagliate, nonostante sapessi già che non fosse in carcere:

Con sei sentenze della Corte d'Assise d'Appello è condannato per numerosi reati, tra cui terrorismo, furto e rapina, a 8 ergastoli e al carcere per complessivi 134 anni e 8 mesi, sconta in tutto 26 anni di reclusione compresi 10 di libertà vigilata.
Nel febbraio del 1985 sposa in carcere Francesca Mambro. Oggi hanno una figlia.
Nel 1997 scrive un film-documentario sul carcere insieme allo scrittore Pablo Echaurren e a Francesca D'Aloja e ne cura anche la regia. Il film si intitola Piccoli ergastoli e viene presentato al Festival di Venezia dello stesso anno nella sezione "Eventi speciali".[6] In occasione della proiezione Fioravanti – insieme alla Mambro – gode di un permesso premio di 10 giorni.
Dal luglio 1999 fruisce del regime di semilibertà in regime di lavoro esterno presso l'associazione Nessuno tocchi Caino.
Dal mese di aprile 2009, dopo un periodo di semilibertà, diviene un uomo libero la cui pena è considerata estinta. Gennaro Mokbel sostiene di aver contribuito, anche economicamente, alla libertà di Fioravanti,[7] ma quest'ultimo ha sempre negato l'interessamento del faccendiere romano.[8]

http://it.wikipedia.org/wiki/Valerio_Fioravanti" onclick="window.open(this.href);return false;

spero che il tuo sia stato solo un refuso

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da doddi » 22/08/2011, 12:26

suonatore Jones ha scritto:
doddi ha scritto:
suonatore Jones ha scritto:

è bello leggere chicche del genere da uno che abbina la sinistra rutelliana a quella leninista (come, peraltro, suggerisce la pravda pidiellina)

Rutelli è di "sinistra"? :o.o:
Da dove ti escono? :mrgreen:

mica lo dico io. :wink

però, sbagli dicendo che "Ad ogni buon conto mi pare che i colpevoli, per come accertato dalla giustizia, o sono ancora in carcere o hanno scontato le loro condanne. A mio avviso chi si macchia di questi o altri crimini (per esempio quelli già ammessi dai tre condannati) la libertà non dovrebbe più rivederla in vita.".

1) i condannati non hanno ammesso niente
2) fioravanti, nonostante la condanna, è libero. ha scontato in tutto 16 anni di carcere + 10 di libertà vigilata. che, stando alle imputazioni, sono molto meno delle persone uccise. ecco da dove ho preso le informazioni dettagliate, nonostante sapessi già che non fosse in carcere:

Con sei sentenze della Corte d'Assise d'Appello è condannato per numerosi reati, tra cui terrorismo, furto e rapina, a 8 ergastoli e al carcere per complessivi 134 anni e 8 mesi, sconta in tutto 26 anni di reclusione compresi 10 di libertà vigilata.
Nel febbraio del 1985 sposa in carcere Francesca Mambro. Oggi hanno una figlia.
Nel 1997 scrive un film-documentario sul carcere insieme allo scrittore Pablo Echaurren e a Francesca D'Aloja e ne cura anche la regia. Il film si intitola Piccoli ergastoli e viene presentato al Festival di Venezia dello stesso anno nella sezione "Eventi speciali".[6] In occasione della proiezione Fioravanti – insieme alla Mambro – gode di un permesso premio di 10 giorni.
Dal luglio 1999 fruisce del regime di semilibertà in regime di lavoro esterno presso l'associazione Nessuno tocchi Caino.
Dal mese di aprile 2009, dopo un periodo di semilibertà, diviene un uomo libero la cui pena è considerata estinta. Gennaro Mokbel sostiene di aver contribuito, anche economicamente, alla libertà di Fioravanti,[7] ma quest'ultimo ha sempre negato l'interessamento del faccendiere romano.[8]

http://it.wikipedia.org/wiki/Valerio_Fioravanti" onclick="window.open(this.href);return false;

spero che il tuo sia stato solo un refuso
Nessun refuso, leggi meglio, anche se vado a mente :thumright
Mi pare che quello che aveva 17 anni all'epoca sia ancora in carcere, Fioravanti tra carcere e vigilata ha fatto 26 anni di pena, quindi l'ha scontata secondo la nostra giustizia. A mio avviso dovevano fare l'ergastolo per intero. Basterebbero anche i "soli", mi pare, 30 delitti commessi ed ammessi.
Fila tutto?
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Avatar utente
Danny
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 119
Iscritto il: 28/06/2011, 0:09

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da Danny » 22/08/2011, 14:11

mohammed ha scritto:
Legione ha scritto:
mohammed ha scritto:dopo tanti giorni apro il sito del forum e ritrovo la sempreverde propaganda dei fascisti dichiarati e mascherati che imperversano come sempre con affermazioni senza senso. Propaganda spicciola ai danni dei morti, ancora aggrappati con i denti a quella contrapposizione ignorante e anacronistica che li tiene in vita. Mi faccio due risate e mi stupisco che ancora nessuno abbia tirato in ballo il pd o vendola o pisapia...
Giustamente riaprire la questione è da fascisti.A questo punto dovremmo sospettare sui soggetti che circolano all'interno della Procura,non si sa mai magari appartengono ad ambienti dell'estrema destra.
no caro il mio fascista prevedibilmente vittimista. la vergogna semmai è averci messo una pietra sopra esiste ancora il segreto di stato sulla strage, pensa te, è da fascisti semmai farsi le pippe al pensiero di poter affermare che la strage è di matrice comunista, è questa propaganda squallida sulle spalle dei morti che è fascista, ma da fascisti storti. i Fascisti dritti, esistono anche se non mi spiego come, si guardano bene dal porre le questioni in questo modo...
Eh?!?!Cosa?!?!
Non sto giudicando nessuno,non sto dando colpe a nessuno ne tanto ai tuoi amichetti.Sto dicendo che se vengono indagati due estremisti di sinistra e la strage è stata addossata a membri di estrema destra allora sorge qualche dubbio.
Le stragi non hanno un colore politico,sono compiute da pazzi!Ma molto probabilmente tu avrai visto Fioravanti o qualche suo amico reincarnato in Mussolini mentre piazzavano la bomba a Bologna...
Addirittura pure Cossiga disse:"La strage fu provocata da esplosivo palestinese in transito per la stazione bolognese, ma esploso per errore"
Nel 2003 i Radicali volevano riaprire la questione ma niente è stato fatto.
Spero di non avervi fatto cambiare idea sulla posizione politica di Cossiga e i Radicali,non si sa mai....poi Pannella attacca con un altro sciopero della fame e siamo finiti!

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Strage di Bologna: TERRORISMO ROSSO?

Messaggio da Regmi » 22/08/2011, 14:32

doddi ha scritto:
E chi sarebbe il mio padrone che mi fà procedere in posizione genuflessa (con o senza pista di ceci, di grazia? :mrgreen: )?

Ad ogni buon conto mi pare che i colpevoli, per come accertato dalla giustizia, o sono ancora in carcere o hanno scontato le loro condanne. A mio avviso chi si macchia di questi o altri crimini (per esempio quelli già ammessi dai tre condannati) la libertà non dovrebbe più rivederla in vita.

Capitolo zingari: cosa aveva di razzista una rassegna dei delitti commessi ? Erano fatti, numerosi e frequenti.

Oramai le tue fisse mi fanno tenerezza, non avvelenarti che non ne vale la pena 8-)
Non mi avveleno per nulla e lo sai bene. :fifi:
Quello che faccio è divertirmi nell'evidenziare le tue profonde incoerenze di pensiero e la tua innata propensione ad appiattirti (mai una critica o una parola di stizza) sulle posizioni del potente di turno che, anche se in questo periodo sei alla ricerca di uno più presentabile per offrirgli
- ceci o petriceddi che siano è per te indifferente - i tuoi servigi curvaioli,
attualmente è rappresentato dall’escortiere e dalla sua corte dei miracoli sol perché è stato capace di scacciare i “cosacchi” dalle stanze del potere e per timore che dentro la tua amata “caddara” ci buttassero gli ultimi pargoli rimasti in circolazione.
… Il poi vederti scrivere, anche qui coerentemente, che è giunto il tempo che le nette contrapposizioni finiscano è di una goduria intensa come poche. 8-)

Poco fa accennavi ad una destra distinta dal fascismo (che in una delle sue accezioni del termine ne include una di tipo liberale ed europeo) che avevi comodamente sotto il didietro e che, oggi, è rappresentata anche dal tuo Fini. Ebbene l’hai scacciata via dai tuoi pensieri come fosse la peste bubbonica preferendo restare abbarbicato alle gesta (scrivere idee sarebbe troppo per chiunque) dei vari Gasparri/Alemanno/La Russa/Santadechè e company.
Ed allora di fronte a questa tua convinta scelta una domanda spontanea non può non nascere:
Se si elimina quella visione di pensiero cosa rimane se non il becero populismo dal quale trae nutrimento quella estrema che non può non condurre nei cunicoli sotterranei che tanto ti danno fastidio?

Come dovresti sapere, e lo sai bene, la propaganda più efficace non è quella cruda e diretta ma bensì quella subdola che viene distillata giorno per giorno come tu facevi nel 3D sugli zingari in quanto tali e non come cittadini Italiani e reggini a tutti gli effetti. Considerare semplice normalità e non persecutorio/razzista quel metodo che hai utilizzato è un altro serio indizio che, al di là dei tuoi scritti, il nauseabondo odore che viene su dalle fogne non ti è ancora diventato indigesto.

Per non lasciare nulla in sospeso diciamo che sui due piccioncini in libertà, parafrasando il tuo ex badrone, ti sei lasciato fraintendere e la chiudiamo qua anche perché sai quanto ti voglio bene e il solo fatto che stiamo qui a battibeccare amorevolmente ne è una dimostrazione. :mrgreen:
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

Rispondi