Stop a legge contro omofobia

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

suonatore Jones

Stop a legge contro omofobia

Messaggio da suonatore Jones » 27/07/2011, 0:28

ROMA - Per la seconda volta la Camera ha fermato la legge contro l'omofobia. L'aula della Camera ha accolto le pregiudiziali di costituzionalità sul ddl contro l'omofobia, affossando così la proposta. La pregiudiziale presentata da Udc, Pdl e Lega è passata con 293 sì, 250 no e 21 astenuti. L'approvazione 'affossa' il disegno di legge che mirava a introdurre l'aggravante di omofobia nei reati penali, sostenuto con forza da Anna Paola Concia (Pd). Con Pdl, Lega ed ex Responsabili ha votato l'Udc, che aveva presentato una delle pregiudiziali. Mentre hanno votato contro gli altri partiti di opposizione (Pd, Idv, Fli e Api).

"Oggi la maggior parte del Parlamento - ha denunciato Concia prendendo la parola in aula subito dopo la proclamazione del risultato - ha scelto di stare dalla parte dei violenti e non delle vittime delle violenze e delle discriminazioni....". Ma l'intervento della leader del movimento omosessuale è stato interrotto per questioni formali dal presidente della Camera Gianfranco Fini: "Capisco il suo stato d'animo e lo spirito del suo interevnto - ha detto, ricordandole che la parola era stata da lei chiesta sull'ordine dei lavori essendosi la Camera già espressa sul merito con il voto - ma sono costretto a interromperla...".

"Se fossi stato un semplice deputato che può votare e non il presidente, avrei votato convintamente contro le pregiudiziali" di costituzionalità sulla legge contro l'omofobia, ha detto al termine Gianfranco Fini. "D'altro canto avete visto con quanti voti è passata", ha aggiunto. Per Fabrizio Cicchitto, capogruppo Pdl della Camera: "Noi non abbiamo nessun atteggiamento omofobo e la nostra posizione di fondo è quella di considerare i gay come dei cittadini uguali agli altri e proprio per questo contestiamo ogni trattamento giuridico specifico e differenziato che come tale ammetterebbe e accentuerebbe una diversità, sostanzialmente incostituzionale".

Il voto odierno è avvenuto a poco meno di due anni dalla prima bocciatura della legge anti-omofobia, quando, nell'ottobre del 2009, Montecitorio approvò le pregiudiziali di costituzionalità presentate dall'Udc. A maggio scorso, poi, la commissione giustizia bocciò due diversi tentativi di mediazione cui ostinatamente aveva lavorato la deputata del Pd. La pregiudiziale di costituzionalità della Lega, illustrata in aula da Carolina Lussana, afferma che il disegno di legge "offre una protezione privilegiata alla persona offesa in ragione del proprio orientamento sessuale e in particolare discrimina fra chi subisce forme di violenza, perché vi è una tutela rafforzata (sulla base dell'orientamento sessuale, ndr.) Rispetto invece a chi subisce altre forme di violenza".

Rocco Buttiglione ha illustrato la pregiudiziale dell'Udc, affermando, tra l'altro, che "in altri paesi una norma simile esiste, è vero". Dopo aver citato il caso della "discriminazione positiva" degli Stati Uniti, il presidente dell'Udc ha proseguito: "Oggi molti giuristi americani preferirebbero non averlo mai introdotto. Una volta iniziato è difficile fermarlo. Ogni gruppo cerca di far approvare norme particolari e la maggioranza dei cittadini finisce col sentirsi discriminata dalle minoranze, con il risultato di maggiore disintegrazione e non integrazione". Gaetano Pecorella ha esposto, infine, le ragioni del Pdl, presentando una mozione che porta la prima firma di Isabella Bertolini: "La norma - ha detto Pecorella - non è di per sé da rigettare e pone un problema serio che è quello della discriminazione, ma così come è scritta è in contrasto con un principio cardine, quello della parità, e con il principio della chiarezza e della tassatività che deve essere alla base di ogni norma".

Hanno espresso voto a favore delle pregiudiziali gli ex 'responsabili', per bocca di Vincenzo D'Anna, mentre sono intervenuti per annunciare voto contrario Massimo Donadi (Idv), Pino Pisicchio (Api), Flavia Perina (Fli), Francesco Nucara (Repubblicani azionisti) e Dario Franceschini (Pd), che, ringraziando la deputata Concia per l'impegno profuso, ha sottolineato che la norma attuale "non c'entra nulla con la materia delle coppie omosessuali, delle adozioni o altro", ma prevede solo un'aggravante da aggiungere al codice penale.

"Un copione già visto e anche un esempio di schizofrenia. Perché non si può accogliere il Trattato di Lisbona, che è contro la discriminazione sessuale e poi, a livello nazionale, non considerare una punizione o un'aggravante per i reati di odio commessi nei confronti di gay, lesbiche e trans", ha detto Vladimir Luxuria, leader storica del movimento gay. Ma la "battaglia non si ferma", ha detto Concia, "ripresenteremo un testo, magari proporremo una legge di iniziativa popolare".

http://www.repubblica.it/politica/2011/ ... ef=HRER1-1

Avatar utente
Z1pp0
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 643
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54
Località: Reggio Calabria

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da Z1pp0 » 27/07/2011, 1:33

Mi sembra giusto che non sia passata. Credo che tutti debbano avere lo stesso trattamento indipendentemente dai gusti sessuali. Non si può decidere di mettere un'aggravante per i reati commessi contro una determinata fascia di persone.
http://www.mrteam.eu" onclick="window.open(this.href);return false;

Caccia Passione Infinita

Me l'ha detto una gitana,
Me l'ha detto con fervor,
lascia la maglia Amaranto ed avrai soddisfazion,
Me l'ha detto una gitana,
Ma io non l'ascolterò,
MEGLIO LA MAGLIA AMARANTO CHE LA COPPA DEI CAMPION!!

InGinocchioSi
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 592
Iscritto il: 12/05/2011, 13:14

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da InGinocchioSi » 27/07/2011, 1:47

Z1pp0 ha scritto:Mi sembra giusto che non sia passata. Credo che tutti debbano avere lo stesso trattamento indipendentemente dai gusti sessuali. Non si può decidere di mettere un'aggravante per i reati commessi contro una determinata fascia di persone.


Ah no?? allora forse l'ho sognato l'art.61 n.10 del codice penale che considera come aggravante l'aver commesso il fatto contro una persona rivestita dalla qualità di ministro del culto cattolico?? Chi ce l'ha messa là?? Di che parliamo???
Brutti i pregiudizi ed ancora più brutta l'ignaranza (formale e sostanziale).
p.s. ah si....la legge non ammette ignoranza...ergo occhio a mandare a cag...re il tuo parroco vicino di casa :thumleft

suonatore Jones

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da suonatore Jones » 27/07/2011, 10:33

Z1pp0 ha scritto:Mi sembra giusto che non sia passata. Credo che tutti debbano avere lo stesso trattamento indipendentemente dai gusti sessuali. Non si può decidere di mettere un'aggravante per i reati commessi contro una determinata fascia di persone.


questa fascia di persone, checchè se ne dica, è una fascia debole quindi, da tutelare. il tuo discorso andrebbe bene in mezzo a gente civile, non in questo paese di trogloditi.

Avatar utente
Z1pp0
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 643
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54
Località: Reggio Calabria

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da Z1pp0 » 27/07/2011, 10:40

InGinocchioSi ha scritto:
Z1pp0 ha scritto:Mi sembra giusto che non sia passata. Credo che tutti debbano avere lo stesso trattamento indipendentemente dai gusti sessuali. Non si può decidere di mettere un'aggravante per i reati commessi contro una determinata fascia di persone.


Ah no?? allora forse l'ho sognato l'art.61 n.10 del codice penale che considera come aggravante l'aver commesso il fatto contro una persona rivestita dalla qualità di ministro del culto cattolico?? Chi ce l'ha messa là?? Di che parliamo???
Brutti i pregiudizi ed ancora più brutta l'ignaranza (formale e sostanziale).
p.s. ah si....la legge non ammette ignoranza...ergo occhio a mandare a cag...re il tuo parroco vicino di casa :thumleft


Numero 1 io ho espresso il mio giudizio su una cosa postata da suonatore jones e non su quello che stai affermando tu.
Numero 2 Se esiste una legge che difende i ministri del culto cattolico non sono d'accordo con essa(anche se si parla di soli ministri e non di tutti i cattolici).
Numero 3 I pregiudizi esistono se si giudicano due persone in modo diverso, non se si giudicano tutte nello stesso modo.
Numero 4 l'ignoranza tienila per te e rilassati quando discuti sul forum che mi sembri un pò agitato. Se vuoi discutere civilmente sono qui, ma se devi parlare a sproposito la mia discussione con te finisce qui.
http://www.mrteam.eu" onclick="window.open(this.href);return false;

Caccia Passione Infinita

Me l'ha detto una gitana,
Me l'ha detto con fervor,
lascia la maglia Amaranto ed avrai soddisfazion,
Me l'ha detto una gitana,
Ma io non l'ascolterò,
MEGLIO LA MAGLIA AMARANTO CHE LA COPPA DEI CAMPION!!

Avatar utente
Z1pp0
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 643
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54
Località: Reggio Calabria

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da Z1pp0 » 27/07/2011, 10:41

suonatore Jones ha scritto:
Z1pp0 ha scritto:Mi sembra giusto che non sia passata. Credo che tutti debbano avere lo stesso trattamento indipendentemente dai gusti sessuali. Non si può decidere di mettere un'aggravante per i reati commessi contro una determinata fascia di persone.


questa fascia di persone, checchè se ne dica, è una fascia debole quindi, da tutelare. il tuo discorso andrebbe bene in mezzo a gente civile, non in questo paese di trogloditi.


Si ma sarebbe anche incostituzionale una legge del genere. L'integrazione si crea mettendo tutti sullo stesso piano, non dividendoli in fasce. Almeno io la penso così..
http://www.mrteam.eu" onclick="window.open(this.href);return false;

Caccia Passione Infinita

Me l'ha detto una gitana,
Me l'ha detto con fervor,
lascia la maglia Amaranto ed avrai soddisfazion,
Me l'ha detto una gitana,
Ma io non l'ascolterò,
MEGLIO LA MAGLIA AMARANTO CHE LA COPPA DEI CAMPION!!

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da doddi » 27/07/2011, 10:47

Z1pp0 ha scritto:
InGinocchioSi ha scritto:
Z1pp0 ha scritto:Mi sembra giusto che non sia passata. Credo che tutti debbano avere lo stesso trattamento indipendentemente dai gusti sessuali. Non si può decidere di mettere un'aggravante per i reati commessi contro una determinata fascia di persone.


Ah no?? allora forse l'ho sognato l'art.61 n.10 del codice penale che considera come aggravante l'aver commesso il fatto contro una persona rivestita dalla qualità di ministro del culto cattolico?? Chi ce l'ha messa là?? Di che parliamo???
Brutti i pregiudizi ed ancora più brutta l'ignaranza (formale e sostanziale).
p.s. ah si....la legge non ammette ignoranza...ergo occhio a mandare a cag...re il tuo parroco vicino di casa :thumleft


Numero 1 io ho espresso il mio giudizio su una cosa postata da suonatore jones e non su quello che stai affermando tu.
Numero 2 Se esiste una legge che difende i ministri del culto cattolico non sono d'accordo con essa(anche se si parla di soli ministri e non di tutti i cattolici).
Numero 3 I pregiudizi esistono se si giudicano due persone in modo diverso, non se si giudicano tutte nello stesso modo.
Numero 4 l'ignoranza tienila per te e rilassati quando discuti sul forum che mi sembri un pò agitato. Se vuoi discutere civilmente sono qui, ma se devi parlare a sproposito la mia discussione con te finisce qui.


Condivido l'idea che il rispetto deve essere dato da elementi di crescita culturale e non dall'inasprimento delle sanzioni.
Le leggi esistono già, per perseguire un fine nobile si potrebbe, anzi a mio avviso il condizionale non ha ragione di esistere, ghettizzare e discrimare ancora di più questa gente sancendo ex lege una "diversità" fattuale.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

suonatore Jones

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da suonatore Jones » 27/07/2011, 10:52

Z1pp0 ha scritto:
suonatore Jones ha scritto:
Z1pp0 ha scritto:Mi sembra giusto che non sia passata. Credo che tutti debbano avere lo stesso trattamento indipendentemente dai gusti sessuali. Non si può decidere di mettere un'aggravante per i reati commessi contro una determinata fascia di persone.


questa fascia di persone, checchè se ne dica, è una fascia debole quindi, da tutelare. il tuo discorso andrebbe bene in mezzo a gente civile, non in questo paese di trogloditi.


Si ma sarebbe anche incostituzionale una legge del genere. L'integrazione si crea mettendo tutti sullo stesso piano, non dividendoli in fasce. Almeno io la penso così..


io sarei d'accordo col tuo discorso. bisogna vedere come si cerca di arrivare all'integrazione. siccome non vedo sforzi da parte di nessuno (tranne che dell'arcigay), qualche paletto bisogna pur metterlo.

Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5435
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da NinoMed » 27/07/2011, 10:58

InGinocchioSi ha scritto:
Z1pp0 ha scritto:Mi sembra giusto che non sia passata. Credo che tutti debbano avere lo stesso trattamento indipendentemente dai gusti sessuali. Non si può decidere di mettere un'aggravante per i reati commessi contro una determinata fascia di persone.


Ah no?? allora forse l'ho sognato l'art.61 n.10 del codice penale che considera come aggravante l'aver commesso il fatto contro una persona rivestita dalla qualità di ministro del culto cattolico?? Chi ce l'ha messa là?? Di che parliamo???
Brutti i pregiudizi ed ancora più brutta l'ignaranza (formale e sostanziale).
p.s. ah si....la legge non ammette ignoranza...ergo occhio a mandare a cag...re il tuo parroco vicino di casa :thumleft



il ministro di culto cattolico, le FdO, il funzionario pubblico sono identificabili, il gusto sessuale è opinabile.
non ho letto la proposta presentata, ma io credo che l'aggavante specifica in questo caso sia ininfluente, in quanto se viene ravvisato il fatto si può incorrere nell'applicazione dell'aggravante generica.
Have a Nice Day

Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3249
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da onlyamaranto » 27/07/2011, 11:13

Certo, in linea teorica siamo tutti sullo stesso piano, bianchi neri etero gay cattolici musulmani ecc ecc...in pratica, esiste però una forte discriminazione nei confronti dei gay, che sfocia, è sfociata spesso in vere e proprie azioni violente, ergo secondo me è giustissimo prevedere un inasprimento delle pene per chi fa violenza contro queste persone, è una sorta di tutela che lo stato ha il dovere di compiere quando ci sono categorie discriminate.

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da reggino » 27/07/2011, 17:55

Legge contro l’omofobia: indignatevi!
Il voto della Camera sulle pregiudiziali di costituzionalità votate per affossare la legge contro l’omo/transfobia è di una gravità inaudita, un segno di barbarie che faccio persino fatica, data la mia rabbia e indignazione, a descrivere. Mi direte che in fondo questa è già la seconda volta che accade, che l’Italia non è pronta, non è matura, che sono questioni “eticamente sensibili”.

A me di “eticamente sensibile” sembra che ci sia una, ed una sola questione: che Paese vogliamo diventare? L’unica cosa moralmente inaccettabile è l’amara consapevolezza di tante – troppe – persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender di dover vivere una vita nella paura, nella frustrazione, nel diniego, sapendo di poter essere umiliato, insultato, persino aggredito verbalmente e fisicamente, di non poter prendere per mano la persona che si ama. L’amore non è mai osceno, gli argomenti ridicoli usati oggi in Parlamento invece sì.

Forse la mia indignazione, poichè ho “abbandonato” l’Italia per fare il dottorato a Londra , potrà valere meno di quella che oggi determinati e coraggiosi sono stati davanti a Montecitorio a manifestare o quelli che tutti i giorni fanno i conti con questa merschinità di chi ci “rappresenta” a Roma. Ma un pensiero triste mi attraversa la mente ed è il fatto che dopo questo voto, i riflettori sulla questione si spegneranno, forse almeno fino a quando un’altra coppia, un altro ragazzo “troppo effemminato”, un’altra ragazza troppo “mascolina”, una persona transgender, diverranno vittime dell’ignoranza e dell’odio di qualcuno.

Quest’estate i Parlamentari riempiranno le varie Formentera, Milano Marittima e Costa Smeralda, con le loro famiglie “normali” e le porte del Parlamento – quel Parlamento chiuso e impenetrabile alle istanze e ai problemi dell’Italia reale – rimarranno chiuse. A Settembre noi persone Lgbt (lesbo, gay, bisexual, transgender) saremo un pallido ricordo.

Ugualmente triste è pensare che questo Parlamento è sempre più in antitesi – e in malafede in questo – con un’ Europa che ben descrive e definisce (e protegge con vari strumenti) le discriminazioni fondate su orientamento sessuale e identità di genere. Ho avuto la magnifica ed emozionante opportunità di lavorare per il Commissario ai Diritti Umani del Consiglio d’Europa, Thomas Hammarberg, su un progetto paneuropeo per descrivere e raccontare la transfobia e l’omofobia che ancora purtroppo esiste nei Paesi membri e durante questa esperienza mai, dico mai, non ho mai letto un elogio al lavoro compiuto dall’Italia.

Il Commissario stesso, di recente, aveva auspicato con un comunicato stampa, che questa volta il Parlamento approvasse finalmente la legge contro l’omofobia. Così non è stato neanche stavolta e il nostro Paese ne paga e ne pagherà le conseguenze in termini di civiltà. Ma io voglio gridare ad alta voce che questa vergogna immonda deve causare indignazione in tutti e non solo nelle persone gay, lesbiche, bisessuali o transgender potenziali vittime di questo fenomeno di violenza. Etero o gay che voi siate, indignatevi!!! Non avete un buon motivo per dimenticarvi di questa battaglia di civiltà sotto l’ombrellone.

di Francesca Ammaturo, Ricercatrice a Londra in Sociologia e Diritti delle Persone Lgbt

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07 ... vi/148140/
Ultima modifica di reggino il 27/07/2011, 17:57, modificato 1 volta in totale.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da reggino » 27/07/2011, 17:56

C’è poco da stare gay
Come si può pensare, come dice Paola Concia, che il nostro parlamento stia dalla parte dei violenti? Un parlamento che ha tra le file dei deputati Borghezio, quel pacioso buon uomo e padre di famiglia, che ha appena definito le idee del terrorista norvegese Breivik “buone, anzi ottime”. Un governo che ha come capo un personaggio che si definisce orgoglioso di non essere gay: puttaniere ladro bugiardo sì ma gay mai! Un parlamento che ha tra le sue file molti gay, gli stessi che votano contro una legge per tutelare i gay. Ma una legge contro l’ipocrisia e la vergogna non esiste ancora.

Un paese, l’ultimo ormai dei paesi civili, dove non si possono celebrare unioni omosessuali, ma, se si picchiano, l’omofobia non è un’aggravante. Mica è l’odio che muove certa gente ad aggredire gli omosessuali, è che non sopportano il colore di certe camicie. Del resto il Ku Klux Klan picchiava, torturava, impiccava, stuprava i neri mica perché erano neri, ma perché stonavano nei gospel!

E’ inutile che ci scervelliamo a capire perché in Italia non si possano avere le stesse leggi giuste approvate nel resto dell’Europa. E’ presto detto: qui c’è il Vaticano, altrove non c’è e tutti i governi che si sono succeduti in Italia non possono e non vogliono inimicarsi il Vaticano. Così è se vi pare e anche se non vi pare. Del resto io penso, come molti pensano, che il Papa sia gay (quelle scarpette rosse di Prada non mi hanno mai convinto) e sarebbe meraviglioso vederlo finalmente mano nella mano con Padre Georg, non fosse che è lui il primo a scagliarsi contro le famiglie “diversamente etero”. Insomma se qualcuno cerca un buon esempio di onestà intellettuale e sincerità morale ha qualcuno a cui ispirarsi. Amen.


http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07 ... ay/148179/
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da reggino » 28/07/2011, 18:43

Legge contro l’omofobia, fuga dei gay dal Pdl
L’associazione di destra Gaylib: “Dopo l’affossamento, molti voti potrebbero andare a Fli”. Arcigay: "Non valutiamo i partiti, ma è già partito il boicottaggio verso le formazioni che hanno votato le pregiudiziali di costituzionalità"
Dopo la delusione, la voglia di rispondere: nelle urne. Il giorno dopo la bocciatura della legge anti-omofobia, affondata alla Camera da Pdl, Lega, Udc ed ex Responsabili, le varie anime della comunità lgbt sono concordi: nelle prossime elezioni, chi si è opposto a quelle norme pagherà il conto.

Perché i voti dei gay pesano, eccome. Anche a destra, come ricorda Enrico Oliari, presidente di GayLib, l’associazione delle “persone omoaffettive di centrodestra”. Oliari è chiaro: “Il Pdl è inesistente sul tema dei diritti dei gay, e martedì ha dimostrato di non tutelare le libertà, anche se le richiama nel nome. La verità è che non hanno approvato la legge, anche se fatta di norme minime, perché non vogliono riconoscere l’esistenza degli omosessuali”.

E allora, i gay che votano a destra potrebbero cambiare partito. “Penso che diversi voti potrebbero spostarsi verso Fli – spiega Oliari – perché, ad eccezione di tre deputati, ha votato contro le pregiudiziali che hanno affossato la legge anti-omofobia. Avrebbe votato contro anche Fini, come ha detto lui stesso. E poi dei diritti dei gay Fli parla sin dalla sua fondazione, in tutti i suoi convegni: la dimostrazione che non tutto il centrodestra è monolitico su questi temi”. Ma GayLib potrebbe sostenere ufficialmente il partito di Fini? Oliari frena: “Siamo sempre stati trasversali, e vogliamo rimanerlo. Certo, molti dei nostri associati militano in Fli, anche a livello locale. Inoltre, Ronchi ha lasciato il partito: viste le sue posizioni molto chiuse, mi sembra un altro buon segnale”.

Il no alla legge fa discutere anche a sinistra, perché il veto dell’Udc rende più impervia una possibile alleanza con il Pd, promotore del testo. Fabrizio Marrazzo, coordinatore del Gay Center di Roma, non si appassiona al tema (“Non mi interessano le alleanze, ma quello che i partiti propongono e approvano”). Su un punto però è chiarissimo: “Noi abbiamo già lanciato il boicottaggio di tutti i politici che hanno approvato le pregiudiziali. L’obiettivo è di non farli eleggere, in qualsiasi elezione in cui si presentino. Naturalmente poi terremo conto dei programmi dei partiti, e della loro credibilità. Ma si partirà dai nomi in lista e dal loro curriculum”. Un parametro per evitare brutte sorprese. Marrazzo cita un chiaro esempio: “Scilipoti era stato eletto con l’Idv, favorevole alla legge. Ma martedì ha votato contro. Non è certo l’unica cosa che ha combinato ultimamente, però colpisce ugualmente”. Sullo sfondo, un altro possibile effetto del no alla legge: “L’astensione tra i gay potrebbe crescere sensibilmente, anche se io non la reputo la scelta giusta”.

Viene da chiedersi l’esatto peso elettorale del voto degli omosessuali. Numerosi sondaggisti, interpellati dal Fatto, hanno schivato la domanda (“Impossibile valutarlo, non esistono sono studi precisi”). Franco Grillini, consigliere regionale dell’Idv in Emilia Romagna, risponde così: “I voti dei gay pesano molto quando c’è un candidato che sa farli pesare, ossia che sa attrarli con le sue idee e il suo impegno. Penso a nomi come Gianni Vattimo o come Stefano Rodotà, pur eterosessuale”.

Grillini però ammette: “In Francia, Germania o negli Stati Uniti, il voto degli omosessuali pesa di più, perché esistono comunità-rifugio in alcune grandi città. Penso a New York, dove la comunità gay è riuscita a far approvare la norma sui matrimoni omosessuali a un parlamento conservatore. In Italia la comunità più forte è quella di Milano. Ma bisogna ricordare che i due precedenti sindaci, Albertini e Moratti, non ne hanno neppure voluto ricevere i rappresentanti. Ora con Pisapia c’è stata una svolta positiva”. Ma molto resta da fare. “Servono figure di spicco, che sappiano dire parole chiare su questi temi, coinvolgendo anche il voto laico” ribadisce l’esponente dell’Idv. Intanto dalla commissione Ue ricordano: “L’omofobia è una palese violazione della dignità umana, incompatibile con i principi base della Ue”.


http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07 ... dl/148281/


Ma come faceva un gay a votare fino a ieri per il pdl??avi essiri stortu,ma non cusì...
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

suonatore Jones

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da suonatore Jones » 28/07/2011, 18:47

reggino ha scritto:
Ma come faceva un gay a votare fino a ieri per il pdl??avi essiri stortu,ma non cusì...



ho molti amici gay. e, alcuni di loro, di destra estrema, militanti e non. Non ti parlo di pdl o an. destra destra. inutile dire che mi associo alla tua domanda, posta loro più volte senza mai ottenere una risposta soddisfacente.

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da reggino » 28/07/2011, 18:48

suonatore Jones ha scritto:
reggino ha scritto:
Ma come faceva un gay a votare fino a ieri per il pdl??avi essiri stortu,ma non cusì...



ho molti amici gay. e, alcuni di loro, di destra estrema, militanti e non. Non ti parlo di pdl o an. destra destra. inutile dire che mi associo alla tua domanda, posta loro più volte senza mai ottenere una risposta soddisfacente.


Questi gay che votano a destra,sono come quei meridionali che votano lega...
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
st.george legion
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 513
Iscritto il: 11/05/2011, 14:31
Località: gebbions city......palizzi blood LA MAGNA GRECIA

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da st.george legion » 28/07/2011, 20:33

suonatore Jones ha scritto:
Z1pp0 ha scritto:Mi sembra giusto che non sia passata. Credo che tutti debbano avere lo stesso trattamento indipendentemente dai gusti sessuali. Non si può decidere di mettere un'aggravante per i reati commessi contro una determinata fascia di persone.


questa fascia di persone, checchè se ne dica, è una fascia debole quindi, da tutelare. il tuo discorso andrebbe bene in mezzo a gente civile, non in questo paese di trogloditi.

mi sembra che additare i gay come una fascia debole sia vera e propria discriminazione :D ti e' partito un boomerang amico.....
cmq giusto non sia passata,daltronde ognuno e' consapevole del proprio essere con i pro ed i contro che avra' nella vita,non mi sembra giusto tutelare di piu' una fascia di persone in confronto ad un altra,iem per i preti ,politici ect, ognuno se la sbrighi da solo........
ma poi con la CONCIA dove volevano andare? auhauhauha
« Ecco l'antica Reggio, le cui origini si perdono nella notte dei tempi! Ecco la Reggio della Magna Grecia. »
(Papa Giovanni Paolo II, Reggio Cal, 7 ottobre 1984)
musica tu cosmu stin calavria greca RHEGION 730 A.C.
Immagine

suonatore Jones

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da suonatore Jones » 28/07/2011, 20:36

st.george legion ha scritto:
suonatore Jones ha scritto:
Z1pp0 ha scritto:Mi sembra giusto che non sia passata. Credo che tutti debbano avere lo stesso trattamento indipendentemente dai gusti sessuali. Non si può decidere di mettere un'aggravante per i reati commessi contro una determinata fascia di persone.


questa fascia di persone, checchè se ne dica, è una fascia debole quindi, da tutelare. il tuo discorso andrebbe bene in mezzo a gente civile, non in questo paese di trogloditi.

mi sembra che additare i gay come una fascia debole sia vera e propria discriminazione :D ti e' partito un boomerang amico.....
cmq giusto non sia passata,daltronde ognuno e' consapevole del proprio essere con i pro ed i contro che avra' nella vita,non mi sembra giusto tutelare di piu' una fascia di persone in confronto ad un altra,iem per i preti ,politici ect, ognuno se la sbrighi da solo........
ma poi con la CONCIA dove volevano andare? auhauhauha




i gay sono discriminati? SI, allora sono una fascia debole. altro che boomerang atomico.

sul tuo secondo concetto, meglio passare sopra perchè puzza di spazzatura (il concetto)

Avatar utente
Z1pp0
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 643
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54
Località: Reggio Calabria

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da Z1pp0 » 28/07/2011, 22:09

suonatore Jones ha scritto:
st.george legion ha scritto:
suonatore Jones ha scritto:questa fascia di persone, checchè se ne dica, è una fascia debole quindi, da tutelare. il tuo discorso andrebbe bene in mezzo a gente civile, non in questo paese di trogloditi.

mi sembra che additare i gay come una fascia debole sia vera e propria discriminazione :D ti e' partito un boomerang amico.....
cmq giusto non sia passata,daltronde ognuno e' consapevole del proprio essere con i pro ed i contro che avra' nella vita,non mi sembra giusto tutelare di piu' una fascia di persone in confronto ad un altra,iem per i preti ,politici ect, ognuno se la sbrighi da solo........
ma poi con la CONCIA dove volevano andare? auhauhauha




i gay sono discriminati? SI, allora sono una fascia debole. altro che boomerang atomico.

sul tuo secondo concetto, meglio passare sopra perchè puzza di spazzatura (il concetto)



Anche i cacciatori sono discriminati(e non dite che sono cose diverse perché al giorno d'oggi, per molti, dire cacciatore equivale a dire assassino, anche se non ho capito bene perché.) , sarebbero giuste pene più severe per chi commette un reato contro di loro?Io dico no, essendo cacciatore...
Bisogna essere tutti sullo stesso piano. Sennò ci sarà sempre una giustizia di serie A e una di serie B.
http://www.mrteam.eu" onclick="window.open(this.href);return false;

Caccia Passione Infinita

Me l'ha detto una gitana,
Me l'ha detto con fervor,
lascia la maglia Amaranto ed avrai soddisfazion,
Me l'ha detto una gitana,
Ma io non l'ascolterò,
MEGLIO LA MAGLIA AMARANTO CHE LA COPPA DEI CAMPION!!

suonatore Jones

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da suonatore Jones » 28/07/2011, 22:23

Z1pp0 ha scritto:

Anche i cacciatori sono discriminati(e non dite che sono cose diverse perché al giorno d'oggi, per molti, dire cacciatore equivale a dire assassino, anche se non ho capito bene perché.) , sarebbero giuste pene più severe per chi commette un reato contro di loro?Io dico no, essendo cacciatore...
Bisogna essere tutti sullo stesso piano. Sennò ci sarà sempre una giustizia di serie A e una di serie B.



suvvia, non mettiamo sullo stesso piano le discriminazioni omofobiche con altre. essere gay non è come essere un cacciatore (che, peraltro, non considero e non si dovrebbe considerare un assassino).

suonatore Jones

Re: Stop a legge contro omofobia

Messaggio da suonatore Jones » 28/07/2011, 22:29

che poi, cosa direbbe questa legge?

direbbe questo:

"hai picchiato un gay perchè è gay? se no, allora ti becchi le pene normali, altrimenti ti becchi una pena superiore perchè in un mondo civile, non picchi una persona solo perchè gay, checché ne dica san giorg legion".

non direbbe " i gay sono meglio di noi etero" o "potere gay" o "i gay devono avere lo stipendio e gli etero, no"

Rispondi