Scopelliti "spacca" in Calabria

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da Regmi » 01/06/2011, 17:20

Mariotta ha scritto:
chimmafocu ha scritto:
Mariotta ha scritto:Chimma perfavore senza fare nomi ci sono funzionari da lui nominati che si son suicidati ed altri incaricati che hanno ricevuto denari per prestazioni mai effettuate...se proprio di scelte vogliamo parlare
dimmi ti prego, al di là delle tue buone intenzioni , della tua onestà,del tuo credo e delle tue capacità in cosa nelle ultime due legislature è migliorata Reggio, quale benessere è stato prodotto e cosa si è seminato per il futuro in termini di occupazione

Mariotta sui suicidi delle eprsone ho una mia idea,ma per rispetto la tengo per me,non voglio entrare in questo genere di cose cosi' come ritengo che soldi per incarichi mai portati a termine siano connessi a questa storia qui.
Probabilmente qualcuno,per il troppo potere ,ha perso la testa.
Ma su questo punto fewrmiamoci qui.
Le cose fatte a Reggio,città difficilissima,sono tante:
-illuminazione igliorata in tutto il centro cittadino.
-valorizzazione di piazze che prima erano topaie (sul gusto estetico si va sul personale)
-il 208 spostato dal centro della città,forse ghettizzato ad arghillà,ma non si potevano certo mandare al confino.
-citta' per anni ripulita e solo negli ultimi tempi sporca,probabilmente per mancanza temporanea di fondi,abbiamo anche visto a Reggio,dopo anni,i macchinari che ogni mercoledi sera ripuliscono le bretelle.
-nella zona del crocifisso è stato messo tantio verde pubblico.
-il Cilea è rinato.
-la via marina abbellita per quanto io con i gazebo non è che fossi tanto d'accordo,ma le aiuole sono comunque curate.
-la città ,dal punto di vista turistico,è certamente migliorata,basta vedere i B&B che sono sorti,evidentemente c'è una certa domanda.
-sono stati sviluppati progetti come il passaporto per l'europa,consentendo ai reggini di andare a visitare madrid o parigi e facendo venire i nostri cugini mediterranei qui,almeno d'estate.
-sono state costruite strutture pubbliche,i palazzi di giustizia,una nuova stazione marittima e il tanto bistrattato tapis roulant è oggi utilizzatissimo.
-sonio state allestite mostre ,cosa inesistente a Reggio prima del periodo falcomatà-scopelliti.
-allestita una stagione teatrale degna di questo nome.
-bonificate diverse aree ,non ultima quella che va dal tempietto fino alla stazione con la nuova strada marittima,primo pezzo di una via di comunicazione che si dovrebbe spingere fino a torre lupo.

Insomma non mi puoi dire che l'amministrazione scopelliti è stata un disastro anche perchè amministrare Reggio non è per niente facile.
Probabilmente sono stati fatti degli sbagli,ma chi lavora sbaglia,vedremo con questi anni di Arena se le cose sono state fatte bene o male e se è stata tracciato (come io penso) un solco per il futuro,solo il tempo ci dirà chi ha ragione.
Intanto i Reggini hanno dato fiducia alla continuità quindi per 56 persone su 100 cosi' male non è andata.




Grazie Chimma, per alcune cose posso senz'altro concordare con te. Solo su alcune però(tipo il 208)..molte altre invece le ritengo infinitesimali rispetto il necessario, la cura delle aiuole del lungomare è il minimo che ci si possa aspettare, sui BeB sai meglio di me quanta gente ha ristrutturato appartamenti che come BeB non funzionano come dovrebbero(non si incrementa il turismo con strutture che costano centianaia di euro a notte) e a Reggio ce ne sono di queste diverse . (si è utilizzata una legge regionale credo)
Il Palazzo di giustizia voglio vederlo finito, e le piazzette ristrutturate beh...sono a tutt'oggi abbandonate e su alcune zone sono stati fatti interventi assurdi (tre fontane e astronave). In ogni caso, qualunque opera pubblica ci sia stata, arrivano dei fondi...ci sono capitoli di spesa. Come si fa ad avere un conto in rosso di simile portata? E l'occupazione giovanile che dovrebbe essere nelle preoccupazioni di un amministratore sul podio delle priorità? Cosa è successo? E i 56 su 100 non se lo saranno chiesto, anzi non gli sarà interessato visti i risultati. A qualcuno l'astronave piacerà anche. A me fa schifo. Il tapis roulant lo uso però :wink


Anche se ci sarebbe molto da dire anche sul rapporto costi/realizzazioni delle opere che non sono, come a volte mi pare di capire, una variabile indipendente
vorrei soffermarmi un attimo sul punto dell’occupazione giovanile e in generale.
Premettendo che la stessa, quella vera, si crea solo con lo sviluppo - affermarlo è di un’ovvietà spaventosa -
il punto è: come si crea?
Condizione essenziale è (ecco un’altra ovvietà) la legalità.
Tema che in tutte queste pagine non è stato neppure sfiorato.
Sarà un caso o l’illegalità si considera parte di noi stessi?
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da doddi » 01/06/2011, 19:04

Mariotta ha scritto:
eddiegraces ha scritto:
Mariotta ha scritto:

cui Peppi? :surprice:


no, il frate



Vincenzo m'è padre a me... :mrgreen:


Licenza poetica 8-)
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da doddi » 17/06/2011, 22:40

http://www.strill.it/index.php?option=c ... Itemid=119


Fondi POR: la Calabria punta sulle grandi opere e incassa l'ok dell'Ue
Mercoledì 15 Giugno 2011 15:03

di Peppe Caridi (foto di Attilio Morabito) - Quando il Comitato di Sorveglianza dell'Ue, circa 11 mesi fa, incontrava a Cosenza per la prima volta l'attuale Amministrazione Regionale, testimoniava tutto il suo disappunto e lo scetticismo nei confronti di una terra che aveva sempre dimostrato di non essere in grado di utilizzare gli ingenti contributi economici comunitari.


"Ci dissero molto francamente che sì, avevamo vinto le elezioni, avevamo deciso di fare una squadra di governo giovane e rampante, ma ci avvertirono su una serie di scadenze da rispettare altrimenti ci avrebbero tolto ogni tipo di finanziamento per dirottarlo ad altri Paesi come Polonia, Romania ... erano molto scettici nei nostri confronti" spiega l'assessore al Bilancio e alla Programmazione della Regione Calabria Giacomo Mancini.
Oggi, però, l'atmosfera che si respirava in mattinata nella sala Giuditta Levato del Consiglio Regionale della Calabria, durante l'incontro con il IV Comitato di Sorveglianza del POR FESR 2007-2013 era ben diversa. E a spiegarlo è, con grande orgoglio e soddisfazione, sempre Mancini: "il comitato di sorveglianza è un momento prevalentemente tecnico che si svolge ogni anno. Si tratta dell'incontro tra il governo di ogni singola regione con i rappresentanti dell'Ue e del Ministero dello Sviluppo con l'insieme degli enti locali, economici e sociali, nel corso del quale si verifica lo stato di attuazione del POR (Programma Operativo Regionale). Questo per noi è il 2° comitato di sorveglianza; il primo si è svolto a poche settimane dall'avvio dei lavori della Giunta e della diligenza scelta dal Governatore Scopelliti, nel luglio scorso a Cosenza, e in quella sede sia i dirigenti dell'Ue che quelli del Ministero ci avvertirono su una serie di scadenze da rispettare come condizione sine qua non per avere i soldi, evitando che fossero trasferiti in altri lidi. Noi oggi siamo orgogliosi, in questo secondo incontro, di dire che quelle scadenze le abbiamo rispettate con grande soddisfazione, nonostante i profeti di sventura che ci hanno preceduto e che adesso in qualche modo vogliono anche ergersi a giudici della nostra azione".
Insomma, anche a livello internazionale - così come in Italia - la Calabria sembra aver acquisito nuova attenzione da parte delle varie istituzioni.

E a questo punto l'assessore Mancini snocciola tutti i dati per far capire, con i numeri, come stanno le cose: "solo nella seconda metà del 2010 abbiamo utilizzato 260 milioni di €, superando la soglia minima di 250 milioni che ci chiedeva l'Ue. E' il primo dato che abbiamo consegnato al comitato di sorveglianza. Inoltre siamo stati in grado di rispettare percorsi e scadenze dettateci in quell'occasione di un anno fa e dai regolamenti comunitari sugli impegni giuridicamente vincolanti delle risorse Europee. Ci era stato chiesto entro il 31 maggio 2011 di impegnare 740,5 milioni e noi ne abbiamo impegnati 918,5, cioè 178 in più di quello che l'Ue ci chiedeva. Dobbiamo impegnare in tutto 989 milioni entro il 31 dicembre, ed è chiaro che ormai ce ne mancano davvero pochi per centrare l'obiettivo. Inoltre dovremo spendere 515 milioni entro il 31 ottobre e altri 740 milioni di euro entro il 31 dicembre. Inoltre abbiamo sbloccato anche i fondi PISR snellendo le procedure di attuazione e accelerandone l'avvio".

Mancini, incontrando la stampa, ha anche spiegato - con grandissimo orgoglio - quali sono stati le reazioni del Comitato di Sorveglianza dell'Ue: "oggi hanno riconosciuto che siamo vicinissimi al raggiungimento di quegli obiettivi. Le loro dichiarazioni sono tutte scritte a verbale, e sono stati anche sorpresi dalla nostra efficienza. Abbiamo smentito con i fatti tutti coloro che ci dicevano che non ce l'avremmo fatta. L'inversione di rotta dell'Amministrazione-Scopelliti è evidente anche in questo settore. La Regione vuole usare queste risorse facendo scelte chiare, attraverso la filosofia delle grandi opere in cui usiamo i fondi del FESR (Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale). Il Ministro Fitto in visita in Calabria qualche tempo fa ci disse, molto sorpreso, che in Calabria si sono spesi i fondi Europei per una miriade di piccoli interventi, e non per opere importanti. Oggi abbiamo cambiato marcia perchè vogliamo usare questi fondi per cambiare il volto della Calabria, rilanciandone lo sviluppo, e lo facciamo sostituendo i fatti alle parole".

Mancini infine ha voluto chiarire cosa intende quando parla di "inversione di rotta", spiegando quali sono le differenze - in termini prettamente numerici - tra gli impegni dell'attuale Amministrazione Regionale e quella precedente: "i POR 2007-2013 ammontano a circa 3,8 miliardi di euro concessi dall'Ue alla Calabria. Noi abbiamo vinto le elezioni a metà 2010, cioè esattamente a metà del Por. Fino a quel giorno, la Regione Calabria amministrata dalla Giunta Loiero aveva speso appea 150 milioni di euro, per non fare niente (solo qualche progetto sponda e nulla più). Se si chiede a qualche esponente di quell'Amministrazione che cosa hanno fatto, loro stessi trovano molte difficoltà a dire una sola opera rispetto alla quale si sono caratterizzati. Hanno solo parlato. Noi, oggi, sostituiamo i fatti alle parole".

Tra le grandi opere che sono state finanziate in questi mesi c'è la Strada a Scorrimento Veloce Gallico-Gambarie, per cui sono stati già stanziati tutti i fondi previsti dal progetto ("adesso sta alla Provincia realizzare l'opera. A giugno deve uscire il bando dell'Ente Provinciale, tocca a loro rispettare i tempi" ha detto Scopelliti). Tra gli altri grandi progetti di mobilità ci sono le Metropolitane di Catanzaro e Cosenza, poi c'è il bando sui Poli di Innovazione nel settore della ricerca, il Programma della Banda Larga per l'informazione, il Sistema Informativo Sanitario Regionale, la realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili e di modelli per la riduzione dei consumi negli usi finali nel settore energetico, il Programma annuale di interventi finalizzati a elevare la classificazione delle acque balneabili per l'ambiente, su cui s'è intervenuto in modo massiccio anche con le bonifiche del sito di interesse nazionale di Crotone, quello di Cassano e quello di Cerchiara. Inoltre sono stati messi a bando vari progetti nel settore dell'istruzione, dei beni culturali, del turismo e del sostegno alle imprese, in modo particolare per l'imprenditoria giovanile.

"Le ricadute di questo cambio di passo sono già evidenti - ha aggiunto Mancini in conclusione - perchè pur avendo ereditato un programma che presentava gravissime criticità, ci siamo concentrati a fronteggiare le sfide principali che sono quelle di conseguire il target di spesa e quella di rispettarne le scadenze. La prima sfida è stata ampiamente vinta e, visti i numeri che ho già illustrato, il raggiungimento i tutti gli obiettivi appare oggi più che realistico. La linea è tracciata e ne dà testimonianza il dato relativo alle procedure attivate e attivabili nell'immediato: si tratta di 42 nuove procedure per un importo complessivo molto rilevante, stimabile in 842 milioni di euro".

La scelta di investire i finanziamenti europei nel settore delle grandi opere è condivisa dal Governatore Scopelliti che ha detto che "alla luce dell'incontro odierno con il Comitato di Sorveglianza, vari elementi ci spingono all'ottimismo. Abbiamo fatto scelte importanti facendo rimodulazioni su alcuni assi strategici e devo dire che anche in sede di confronto abbiamo registrato una condivisione ampia da parte del ministero competente e anche su questo la commissione europea ha voluto evidenziare il lavoro fatto stimolandoci al raggiungimento di traguardi ed obiettivi ancora migliori. L'idea importante è stata quella di concentrare gli interventi sulla mobilità nelle grandi opere, inserendo grandi progetti. E' una scelta chiara di amministrazione che ci consentirà di realizzare veramente le grandi opere. Le risorse ci sono e sono subito da investire e da spendere. Abbiamo seguito questa filosofia. Stiamo già pensando al nuovo Por 2014-2021 per nuove risorse aggiuntive e iniziamo a preparare il documento con il contributo di un tavolo delle eccellenze Calabresi che avrà un ruolo operativo, tramite anche il mondo della ricerca. Prima di noi c'era il vuoto, basti pensare che i bandi pochi bandi dei POR 2007-2013 sono partiti nel 2009 e, come ha sottolineato l'assessore Mancini, erano davvero ininfluenti. Bisogna recuperare tutte le scelte sbagliate degli ultimi 6-7 anni ed evitarli nel futuro. L'assessore Mancini segue brillantemente questo lavoro, e a lui va il ringraziamento da parte di tutti noi perchè per seguire e accelerare questo iter servono grandi sacrifici".

Nel finale dell'incontro con la stampa, Scopelliti e Mancini hanno spiegato come adesso tocca agli Enti Locali, alle Province e ai Comuni Calabresi, saper utilizzare i fondi che gli sono arrivati per progetti specifici tramite la Regione dalla comunità Europea.

Durante l'incontro s'è parlato anche della situazione portuale di Gioia Tauro, su cui si sono soffermati sia Scopelliti che Mancini, illustrando il lavoro fatto dalla Giunta Regionale in questo primo anno di governo: "a Gioia, Loiero si era impegnato a sottoscrivere un accordo di programma dal valore di 130 milioni di euro che in realtà non ha poi mai firmato. Noi abbiamo rischiato di vedere sfumare questi soldi verso altri Paesi, ma in soli 2 mesi di tempo abbiamo recuperato quei fondi moltiplicandoli, in quanto abbiamo triplicato il valore economico dell'accordo per il Polo logistico intermodale di Gioia, che era bloccato da anni. La creazione di questo Polo permetterà l'insediamento nell'Area di Gioia Tauro di importanti realtà aziendali della logistica nazionale e internazionale, con molte ricadute occupazionali per l'economia Calabrese. Fino ad oggi il nostro territorio non s'è mai arricchito grazie al porto di Gioia Tauro e non ne ha mai avuto vantaggi. Adesso con queste opere sicuramente ci saranno più ricadute".



Mooosicaa :yea:

8-)
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

army
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 745
Iscritto il: 17/05/2011, 0:08

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da army » 18/06/2011, 1:25

a spendere è bravissimo...

Avatar utente
sgabuzzone
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 214
Iscritto il: 11/05/2011, 14:20
Località: Somewhere over the rainbow

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da sgabuzzone » 18/06/2011, 10:29

army ha scritto:a spendere è bravissimo...


senza dubbio, peccato siano soldi della comunità :)
Cosa pretendi da un paese, che ha la forma di una scarpa? (cit.)

Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da cozzina1 » 18/06/2011, 11:07

sulla carta ottimo programma.....aspettare prima di giudicare...
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)

Avatar utente
L'innominato
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 132
Iscritto il: 04/06/2011, 16:02

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da L'innominato » 18/06/2011, 20:45

ora manderà in bancarotta la comunità europea :cup: forza peppino
CUNONMBOLIMISCIORBA!!!!

Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da cozzina1 » 18/06/2011, 21:33

L'innominato ha scritto:ora manderà in bancarotta la comunità europea :cup: forza peppino

faci bonu....cusi ndi cacciunu l'euru... :cheers
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)

army
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 745
Iscritto il: 17/05/2011, 0:08

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da army » 18/06/2011, 22:17

3,8 miliardi di euro...se avessimo degli amministratori decenti (non dico bravi...sarebbe troppo) potremmo diventare la california d'europa...ma visto come ha operato col decreto reggio non ci spero tanto

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da doddi » 18/06/2011, 23:26

army ha scritto:3,8 miliardi di euro...se avessimo degli amministratori decenti (non dico bravi...sarebbe troppo) potremmo diventare la california d'europa...ma visto come ha operato col decreto reggio non ci spero tanto



Li aveva anche Lo Ero... e non glieli hanno riaffidati... i calabresi.


Così come i soldi del decreto Reggio li aveva Peppetheprince ... ed i reggini li hanno riaffidati... ad Arena.

1+1= ?
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da cozzina1 » 19/06/2011, 8:29

doddi ha scritto:
army ha scritto:3,8 miliardi di euro...se avessimo degli amministratori decenti (non dico bravi...sarebbe troppo) potremmo diventare la california d'europa...ma visto come ha operato col decreto reggio non ci spero tanto



Li aveva anche Lo Ero... e non glieli hanno riaffidati... i calabresi.


Così come i soldi del decreto Reggio li aveva Peppetheprince ... ed i reggini li hanno riaffidati... ad Arena.

1+1= ?



vedi caro Doddi se un commercialista parla o scrive di conti ,740,unico eccetera io da ignorante ascolto e prendo atto....ma ci sono persone che scrivono di cose che non sanno tanto per denigrare a priori...come sui fondi UE..
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)

Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2792
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da goldenboy » 19/06/2011, 11:18

cozzina1 ha scritto:
doddi ha scritto:
army ha scritto:3,8 miliardi di euro...se avessimo degli amministratori decenti (non dico bravi...sarebbe troppo) potremmo diventare la california d'europa...ma visto come ha operato col decreto reggio non ci spero tanto



Li aveva anche Lo Ero... e non glieli hanno riaffidati... i calabresi.


Così come i soldi del decreto Reggio li aveva Peppetheprince ... ed i reggini li hanno riaffidati... ad Arena.

1+1= ?



vedi caro Doddi se un commercialista parla o scrive di conti ,740,unico eccetera io da ignorante ascolto e prendo atto....ma ci sono persone che scrivono di cose che non sanno tanto per denigrare a priori...come sui fondi UE..



io infatti aspetto fiducioso...sono curioso di vedere cosa ci porterà questa gestione da parte dell'ex Peppe Show !!!

Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da cozzina1 » 19/06/2011, 11:27

doddi ha scritto:
army ha scritto:3,8 miliardi di euro...se avessimo degli amministratori decenti (non dico bravi...sarebbe troppo) potremmo diventare la california d'europa...ma visto come ha operato col decreto reggio non ci spero tanto



Li aveva anche Lo Ero... e non glieli hanno riaffidati... i calabresi.


Così come i soldi del decreto Reggio li aveva Peppetheprince ... ed i reggini li hanno riaffidati... ad Arena.

1+1= ?



vedi caro Doddi se un commercialista parla o scrive di conti ,740,unico eccetera io da ignorante ascolto e prendo atto....ma ci sono persone che scrivono di cose che non sanno tanto per denigrare a priori...come sui fondi UE..[/quote]


io infatti aspetto fiducioso...sono curioso di vedere cosa ci porterà questa gestione da parte dell'ex Peppe Show !!![/quote]

anche io.....e sai benissimo che IO posso vigilare.....soprattutto su questi fondi....per adesso si stà lavorando sui prestiti d'onore...bandi della vecchia giunta ..quindi per la proprietà transitiva di molti...amici loro...ma il controllo è equidistante dalla politica... :salut
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)

Malaca
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 609
Iscritto il: 14/05/2011, 9:57

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da Malaca » 19/06/2011, 11:44

Speriamo costruisca un tapis roulant che va da COSENZA a Reggio Calabria

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da doddi » 03/10/2011, 10:42

Sabato c'è stata una manifestazione del centrodestra calabrese in quel di Cosenza.
Grande partecipazione.

M sembra opportuno riportare in questo topic quanto avvenuto :read:


http://www.strill.it/index.php?option=c ... Itemid=119

Cosenza: Scopelliti cita don Sturzo e davanti a migliaia di persone rilancia per il futuro
Sabato 01 Ottobre 2011 19:55


- foto Attilio Morabito - Riesce perfettamente la prova di forza organizzata da Scopelliti a Cosenza. Davanti a migliaia di persone provenienti da tutta la Calabria, la manifestazione

"La Calabria che cambia" ha segnato in qualche modo una novità, come sottolineato dallo stesso Scopelliti, che si è detto "emozionato davanti al tributo di bandiere e di folla per una iniziativa nuova volta a comunicare, passo dopo passo il progetto serio e ambizioso che parte da un gruppo coeso."

Il Governatore della Calabria si è lasciato andare più di una volta a riferimenti chiarissimi che da un lato chiamano il popolo dei moderati - "da Cosenza parte la riscossa di tutti i moderati d'Italia" aveva detto dalla testa del corteo poco prima di salire sul palco - e dall'altro indicano in qualche modo una via, di alleanze e di Governo che vuole essere più di un riferimento per scelte romane di livello nazionale: "La maggioranza regionale aumenta" - ha rimarcato il Presidente della Regione Calabria - "e può dare il la al partito dei moderati, il Paese non possiamo consegnarlo ai comunisti".

Scopelliti cita addirittura don Sturzo prima di sottolineare che "il programma politico non si inventa, si vive e questo tipo di manifestazioni di piazza, che una volta nascevano per contestare, adesso per confermare, lo dimostrano".

Un primo riepilogo dell'attività amministrativa dopo 18 mesi di governo regionale ha fatto il paio con alcuni passaggi fortemente critici rispetto all'eredità lasciata dalla Giunta Loiero: "Adesso che i soldi ci sono" - ha detto Scopelliti - "stravolgiamo la Calabria e facciamola crescere pensando in grande. Con 100 milioni riscopriremo l’antica Kroton, i Calabresi oggi non devono vergognarsi di chi li rappresenta. Potremo anche sbagliare" -ha proseguito il Governatore - "ma c’è grande differenza con chi non ha mai fatto nulla, ecco perché questa grande piazza sembra qualcosa di anomalo. Gli ospedali" - ha sottolineato Scopelliti sulla tematica più delicata - "non li chiudiamo noi, ma sono stati chiusi 10-15 anni fa, oggi non si possono chiamare più ospedali quelli che sono presidi morte e non di civiltà. Su questa strada continueremo fino in fondo" - ha proseguito Scopelliti - "e ridurremo gli sprechi investendo su Ospedali con risorse ferme dal 2007 su nuovi ospedali. Siamo qui per cambiare, non per dare continuità agli abusi.



http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=88

Scopelliti: "Dalla Calabria parte la riscossa del popolo dei moderati in Italia"
Sabato 01 Ottobre 2011 18:50
"Dalla Piazza di Cosenza affollate da migliaia e migliaia di persone parte la riscossa del popolo dei moderati in Italia". Con queste parole il Presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti ha commentato la grande partecipazione popolare alla manifestazione "La Calabria che cambia" indetta dalla maggioranza politica che governa la regione Calabria dal 2010 composta dal PDL, l'UDC, partiti laici e il movimento "Scopelliti Presidente". Il Governatore della Calabria ha proseguito dicendo che "quando ci metti la faccia, quando la politica e' credibile, si assume la responsabilità delle scelte e opera per il bene comune, il cittadino partecipa davvero e sostiene direttamente le politiche di governo". Mentre il corteo sta iniziando a muoversi da Piazza Fera verso Piazza dei Bruzi dove si concluderà la manifestazione, Scopelliti ha concluso: "Tutta la Calabria si ritrova stasera a Cosenza. Da qui stiamo dimostrando che la politica puo' essere vicina alla gente e a chi sostiene che la luna di miele e' finita questa presenza cosi' massiccia sta esattamente dimostrando il contrario".
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da doddi » 03/10/2011, 10:46

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=88


Manifestazione di Cosenza, il Presidente Scopelliti ha illustrato le somme investite dalla Regione
Lunedì 03 Ottobre 2011 09:27
Il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti - informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale - nel corso del suo intervento conclusivo alla manifestazione di Cosenza, ha illustrato dati e cifre relative alle somme investite in questo primo periodo di governo regionale. Scopelliti ha parlato di politiche occupazionali ricordando lo stanziamento di 4 milioni di euro per il lavoro autonomo e l'imprenditoria femminile, sottolineando che sono stati approvati ulteriori 470 progetti, 270 per nuove aziende e 200 che riguardano l'imprenditoria femminile. Ben 25 milioni sono stati previsti nel fondo di garanzia per le aziende esistenti con ricaduta prevista di 1000 nuovi posti di lavoro. Stessa cifra per quanto riguarda la creazione di nuove imprese, per un totale di 600 richieste. In tema di sviluppo economico, la Regione ha stanziato 120 milioni quali incentivi e garanzie per le piccole imprese e gli artigiani ed altri 30 milioni come incentivi per le imprese dell'area di Gioia Tauro. Per i Piani Integrati di Agevolazioni (PIA) la Giunta regionale ha finanziato ben 63 milioni di euro, dei quali 20 milioni in favore dei giovani imprenditori. La politica del gruppo dirigente guidato dal Presidente Scopelliti è quella di mantenere i livelli occupazionali, non creando nuovo precariato, ed è in questa strategia che rientra la stabilizzazione di 138 lavoratori di SI Calabria. L’ente deve avere una nuova dimensione internazionale esportando molto di più rispetto al passato ed in questa ottica rientrano i programmi di Cooperazione Territoriale Europea, APQ Balcani ed APQ Mediterraneo, con interventi nelle aree sottoutilizzate per 28 milioni di euro. C'è grande attenzione per il settore turistico e la Regione ha stanziato 47 milioni per gli alberghi e gli stabilimenti balneari, ai quali si aggiungono investimenti programmati per altri 100 milioni. Inoltre avranno ricadute dirette sul turismo i 38 milioni messi a disposizione per l'ammodernamento e l'adeguamento della depurazione con 47 interventi nei comuni. C'è grande attenzione per l'ambiente, infatti solo per le bonifiche e i rifiuti la Regione ha investito ben 94 milioni di euro, altri 45 milioni per le energie rinnovabili e circa 38 per il risparmio energetico. La Giunta Scopelliti ha reputato di fondamentale importanza il settore delle infrastrutture per colmare il gap con le altre regioni. Il piano per la portualità porterà circa 5000 nuovi posti barca, previsti nove nuovi porti turistici, come più volte ribadito dal Presidente e sono programmati investimenti infrastrutturali sul territorio per oltre 3 miliardi di euro. Nel dettaglio, 740 milioni per reti e collegamenti per la mobilità, 384 milioni per il polo logistico intermodale di Gioia Tauro, 110 milioni per l'APQ Ambiente, 160 milioni per la Cittadella Regionale, 22 milioni per interventi di prevenzione di protezione civile, 438 milioni per i nuovi ospedali della Calabria ed oltre 1.293 milioni con il Piano per il Sud. Sulla sanità il Presidente Scopelliti ha illustrato le cifre sui risparmi ottenuti nel 2010 e quelli previsti nell’anno in corso. In pratica 58 milioni di euro (2010) e 60 per il 2011. Scopelliti ha poi ricordato gli investimenti sulla sanità, in particolare, già in gara, la costruzione degli ospedali della Sibaritide (144 m€), di Vibo (144 m€) e della piana di Gioia Tauro (150 m€), la progettazione per quello di Catanzaro e 10 case di cura. Sui fondi comunitari è stato fatto il raffronto con gli anni precedenti (2007 – 2010, bandi per 230 m€), ribadendo che in 18 mesi sono stati fatti 50 nuovi bandi per 885 m€ con spesa certificata al 31 dicembre 2010 ammontante a 267,7 m€, superando di 14 m€ il target previsto. Si è discusso anche di legalità e lotta alla ndrangheta, ricordando la legge regionale sulle aziende che denunciano il racket, i mutui ventennali di 500.000 euro all’anno per presidi destinati alle forze dell’ordine e magistratura, l’utilizzo beni confiscati ai mafiosi per uso formativo e culturale, l’aumento del tempo scuola nei comuni ad alta densità criminale utilizzando i precari delle scuole (novembre 2011, 1.500 precari stimati) e l’approvazione in Giunta di una proposta di legge per i testimoni di giustizia e per ampliare le garanzie alle vittime della ‘ndrangheta. Famiglia e politiche sociali sono stati altri argomenti toccati dal Presidente che ha ricordato i circa 152 m€ investiti dalla Giunta, così suddivisi: per le famiglie: 67,8 m€, servizi per l’infanzia: 27,1 m€, finanziamenti per soggetti svantaggiati: 43,5 m€, qualità della vita ed inclusione sociale: 14,2 m€. Per gli immigrati sono state individuate 5 realtà comunali: a Rosarno, Crotone, Corigliano Calabro, Lamezia Terme e Vibo Valentia. Scopelliti, durante l’esposizione dei dati ha puntato molto sulla cultura ricordando i finanziamenti per i Poli di Innovazione: 34 m€ (entro novembre assegnazioni), per i precari della scuola: 16 m€ (2500 lavoratori entro dicembre), l’edilizia scolastica: 56 m€ ed i 9 m€ per i laboratori scientifici che con il coinvolgimento di 205 scuole. La Regione Calabria ha puntato molto sugli eventi culturali, circa 300 nel 2011 con 7,5m€ investiti, 8,3 per i musei ed i teatri calabresi e 28 m€ per il piano dei completamenti dei beni culturali (entro l’anno, finanziati 35/40 interventi). Altro campo toccato da Scopelliti è stato quello dell’agricoltura. Da luglio 2010 ad oggi sono stati erogati agli agricoltori calabresi 178 m€. E’ stata inoltre istituita l’enoteca regionale di Cirò e Lamezia e l’olioteca regionale di Gioia Tauro e Corigliano. Sulla semplificazione legislativa e la riorganizzazione è stata ricordata l’attività su AFOR, ARSSA e Comunità Montane e l’abrogazione di 179 leggi. I costi della politica hanno occupato ampio spazio dell’intervento del Presidente il quale ha ricordato il 10% di riduzione dei finanziamenti ai gruppi consiliari, il 10% di riduzione alle strutture consiglieri regionali , ancora il 10% riduzione dei compensi ai direttori generali, la riduzione del 50% delle consulenze ed ancora la riduzione da 10 a 6 delle commissioni consiliari e l’unificazione delle sedi romane di Giunta e Consiglio, tutto questo nella legislatura in corso. Per la prossima è stata decisa l’eliminazione del vitalizio dei consiglieri regionali, la riduzione del numero dei consiglieri regionali da 50 a 40, la riduzione degli assessori da 10 a 8 e l’eliminazione della figura dei Sottosegretari. Scopelliti ha concluso il suo intervento puntando su giovani e lavoro. Ha ricordato che 80 giovani saranno formati dalle Università Luiss e Bocconi grazie ad un accordo con la Regione Calabria. Nelle prossime settimane 3119 giovani lavoreranno in 988 imprese grazie alle Borse Lavoro, 200 progetti sono stati approvati con il bando per il micro credito per lavoro autonomo con 25 m€ di investimento, ed ancora la Regione ne ha investiti altri 20 per il Bando Giovani Imprenditori e microimprese, 18,7 per i centri di aggregazione giovanili con circa 200 beneficiari. Rimborsi per Master e Dottorati circa 8 m€ (già finanziati 359 di cui 31% fuori regione e 3% all’estero). Sulla formazione per gli OSS, circa 500 posti di lavoro che saranno creati con 18 milioni di euro. Ed ancora 13 m€ per 1.265 giovani coinvolti sulla formazione professionale, ed i 4500 formati per il progetto per il Ponte sullo Stretto.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da doddi » 03/10/2011, 10:50

Le voci "amiche" ed i commenti:

http://www.strill.it/index.php?option=c ... Itemid=119

Manifestazione Cosenza, Marcianò: ''Scopelliti leader di caratura nazionale''
Domenica 02 Ottobre 2011 15:37
"Il Presidente Scopelliti ha dimostrato di essere un leader di caratura nazionale." Questo il commento del Consigliere provinciale del Pdl Michele Marcianò dopo la manifestazione del centrodestra calabrese a Cosenza. "Più di diciottomila persone in Piazza - afferma Marcianò - hanno accolto l'invito del Governatore Scopelliti per dare una nuova linfa all'azione di rinnovamento della classe dirigente calabrese e ribadire il proprio appoggio alla maggioranza, ascoltando cosa è stato fatto e cosa è già stato programmato per il futuro. È stata una grande prova di maturità e democrazia del Polo dei Moderati - scrive il Consigliere provinciale Michele Marcianò - una maggioranza compatta e convinta del lavoro che sta svolgendo, che ha riscosso l'apprezzamento e l'ennesima prova di sostegno da parte dei calabresi. Ho notato con piacere una massiccia presenza dalla provincia di Reggio, a dimostrazione della grande attenzione dei reggini verso l'azione innovatrice del gruppo dirigente guidato da Scopelliti che finalmente sta portando la Calabria a una vera crescita. E' un fatto straordinario, soprattutto perché avvenuto in un clima generale in cui la vi è una forte disaffezione verso la politica ed è la testimonianza reale - conclude il Consigliere provinciale Michele Marcianò - che si può scendere in piazza anche per dare forza a un governo e non solo per contestare. Noi ribadiamo il nostro appoggio alla Giunta Scopelliti, convinti che continuerà lungo la strada intrapresa e porterà allo sviluppo reale e definitivo della Calabria."


http://www.strill.it/index.php?option=c ... Itemid=119

Bilardi (Lista Scopelliti Presidente): ''Grande manifestazione a Cosenza''
Domenica 02 Ottobre 2011 10:45
“Una grande manifestazione di popolo ha sancito – da Cosenza all’intera Calabria e con una esplicita risonanza nazionale – la volontà del centrodestra di rappresentare la Calabria che cambia, non a parole ma nelle scelte, negli atti, nelle determinazioni scomode, coraggiose e responsabili di un governo regionale che non abusa più del suo potere e delle sue prerogative come accaduto fino alla scorsa legislatura.”
Lo afferma l’on.le Giovanni Bilardi, capogruppo regionale della “Lista Scopelliti Presidente”, il quale aggiunge: “ci sentiamo – come seconda forza politica del centrodestra sia in voti che in percentuale – investiti da un impegno epocale: guidare la Calabria fuori dalle sabbie mobili delle orride strategie del potere clientelare, del “tanto peggio tanto meglio”, degli affarismi e dei “familismi”, dei disservizi e delle tragedie nei servizi essenziali a cui una certa politica – di cui l’elettorato va via dimenticandosi – ci aveva abituato ammorbando da Cosenza a Reggio Calabria e creando un impero dell’arroganza, dell’inefficienza, della dilapidazione del denaro pubblico.
Con Scopelliti siamo impegnati – con la volontà e la determinazione di chi sa di divenire anche impopolare – a rimettere in sesto il bilancio regionale, a ricostruire una sanità che possa garantire prevenzione e cura, creare eccellenze, rendere inutili le emigrazioni terapeutiche; siamo impegnati a spezzare quel “contratto scellerato” tra delinquenza e borghesia delinquente che per anni ha assalito, depredato e rapinato i flussi finanziari regionali determinando arricchimenti enormi con la complicità di strati della politica e frange della burocrazia.
Dalla dotta e colta Cosenza – che con migliaia di cittadini in piazza ha riconfermato la fiducia al Governo Scopelliti – parte un messaggio di cultura politica e di razionalità amministrativa che i cittadini devono cogliere appieno perché è a loro alle forze sane ed oneste dei calabresi – ai giovani – che si fa appello perché sostengano con vitalità, con serietà questa battaglia di riscossa che si sta effettuando in situazioni congiunturali ed epocali difficilissime. Solo col loro favore, con la loro vicinanza politica potremo chiedere attenzione e considerazione al governo nazionale perché concorra ancora di più all’emancipazione socio-economica di questa terra.
Da Reggio a Cosenza – ha concluso l’on.le Bilardi – il messaggio del centrodestra dei moderati è chiaro è illuminato: solo con la fiducia dei cittadini, con il riavvicinamento alla politica, con il rispetto delle istituzioni si potrà saldare quel “contratto di passione e di credito” di cui questa classe dirigente ha bisogno per onorare il mandato popolare ricevuto.”


http://www.strill.it/index.php?option=c ... Itemid=119

Alfano telefona a Scopelliti dopo manifestazione di Cosenza
Domenica 02 Ottobre 2011 09:41
Il Segretario Nazionale del PDL Angelino Alfano ha telefonato al Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti per complimentarsi per lo straordinario successo della manifestazione di Cosenza, indetta dalla maggioranza della Regione. Alfano ha detto, tra l'altro a Scopelliti: "che la riuscita dell'iniziativa indetta dalla maggioranza della Regione Calabria, rappresenta un esempio di buongoverno che viene compreso dal popolo".



http://www.strill.it/index.php?option=c ... Itemid=119

Tuccio: "Calabria unica, grande città"
Sabato 01 Ottobre 2011 20:33
"Scopelliti ha abbattuto i campanilsmi, la Calabria è oggi una unica, grande città della quale siamo tutti amministratori" ha detto a Cosenza Luigi Tuccio, sottolineando che "la Regione Calabria è un vero laboratorio politico nazionale di centrodestra dal quale può arrivare linfa per il futuro del Governo nazionale"


http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=88

Gentile: "Da Cosenza un messaggio all'Italia"
Sabato 01 Ottobre 2011 20:30
"Il governo e' vicino a questa manifestazione". E' quanto ha dichiarato Tonino Gentile, Sottosegretario di Stato all'Economia e Vice Coordinatore regionale del PDL, commentando l'avvio della manifestazione indetta dal governo regionale a Cosenza. Gentile ha proseguito: "Scopelliti e' l'esempio di un nuovo Mezzogiorno che vuole cambiare e che da' conto del mandato popolare ricevuto. L'esperimento calabrese, con un'alleanza stabile con l'UDC e aperto ad altre forze politiche e sociali, deve essere un esempio per tutto il Paese. Mi auguro che questa straordinaria spinta dal basso possa rappresentare una nuova fase che superi l'antipolitica e che avvicini di nuovo i cittadini alle istituzioni, processo quanto mai necessario nel Sud del Paese".


http://www.strill.it/index.php?option=c ... Itemid=119

Gentile: "Manifestazione Cosenza occasione straordinaria per dar voce ai cittadini. Calabria laboratorio nazionale per alleanza con Udc"
Sabato 01 Ottobre 2011 19:28
"Questa è una occasione straordinaria per dare voce diretta ai cittadini" - ha detto il vicecoordinatore del Pdl, Gentile dal palco di Cosenza poco prima che prendesse la parola Giuseppe Scopelliti - "e per rimarcare le sinergie positive per il cambiamento tramite i finanziamenti comunitari e grazie al rispetto ed alla stima personali dei quali gode Scopelliti. La ferrea alleanza con l'Udc" - cosa sottolineata e rafforzata anche dalle parole di Trematerra - "fa della Calabria un vero e proprio laboratorio nazionale in ottica alleanze del centrodestra"


http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=88

Regione, Mancini: “La manifestazione di Cosenza rafforza l’operato della classe dirigente regionale e del suo leader”
Lunedì 03 Ottobre 2011 09:28
“La manifestazione di Cosenza ha fatto registrare un successo straordinario”. Lo sostiene Giacomo Mancini, assessore al bilancio ed alla programmazione della Regione - informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale.
“In un momento in cui in tutto il Paese si avverte un forte sentimento di antipolitica, in Calabria – ha continuato l’Assessore – circa ventimila persone sono giunte da ogni comune della nostra regione, hanno festosamente sfilato per le vie della città e poi hanno partecipato con trasporto al comizio, spinti dalla voglia di sostenere l’azione di cambiamento impressa in sedici mesi dalla nostra amministrazione e di stringersi intorno al Governatore Scopelliti e a tutta la sua squadra. Un evento senza precedenti.
Quella di Cosenza – ha proseguito Mancini- è stata la dimostrazione più bella e anche più emozionante di quanto sia profonda l’empatia che esiste tra il Governatore e le donne e gli uomini di Calabria. E da Cosenza sono partiti due messaggi non solo per la Calabria. Il primo è quello che in questa terra è al lavoro una classe dirigente che può vantare una forte leadership, che amministra la Regione e tanti importanti enti locali e che ha l’ambizione di continuare con determinazione per rafforzare gli importanti risultati già ottenuti; il secondo - ha concluso Mancini - è come attraverso un’azione seria e fattiva nella difficile sfida del governo, sia possibile rappresentare tutti i moderati e tutti i riformatori in un’alleanza stabile e duratura”.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da doddi » 03/10/2011, 10:53

E naturalmente voce al dissenso:

http://www.strill.it/index.php?option=c ... Itemid=119

Manifestazione Cosenza, Laratta (PD): "La marcia di Scopellitti uno schiaffo alla Calabria"
Domenica 02 Ottobre 2011 16:02
L'on. Franco Laratta alla manifestazione conclusiva della festa del PD di Catanzaro, ha affermato: "Scopelliti marcia e i calabresi scoprono la miseria, i giovani riprendono ad emigrare, la sanità è al collasso, il turismo ha segnato flop clamorosi, i fondi europei non si spendono più e la calabria rischia di essere sommersa dai rifiuti. Scopelliti non ha nemmeno avviato a soluzione un solo problema e così marcia per distrarre i calabresi. É un ottimo allievo di quel 'maestro di Arcore' che ha messo in ginocchio l'Italia! Domani mattina con Sandro Principe faremo dieci domande a Scopelliti. Perché risponda e dica ai calabresi se c'è una, ed una sola, questione che in 18 mesi ha affrontato. Ma al mio partito, il PD, voglio dire una cosa: adesso basta. Svegliamoci. Al bando liti e divisioni interne. Subito i congressi e subito una durissima opposizione. Insieme ad un progetto per la Calabria"



http://www.strill.it/index.php?option=c ... Itemid=119

Manifestazione a Cosenza, Comitato Nausicaa: ''Viaggio della speranza, ritorno dal nulla''
Domenica 02 Ottobre 2011 12:59
Possiamo intitolare così l’avventura occorsa ad alcuni nostri amici, che, a bordo di pullman (che non sanno da chi sono stati pagati), sono partiti per quelli di Cosenza, a presenziare ad un importante comizio soprinteso dal Governatore Scopelliti, pertinente - così loro sapevano - la delicata posizione economica in cui versano gli operai delle società partecipate reggine. A dire il vero, anche se a noi, immediatamente, è sembrata una circostanza alquanto utopistica, l’entusiasmo che si levava dagli sguardi dei nostri amici, ha, di fatto, eluso anche i nostri più attenti osservatori, supponendo addirittura di essere prossimi ad un miracolo.
Ahinoi (ma soprattutto ahi-loro) così non è stato. In quelli di Cosenza, di tutto si è discusso, fuorché del disagio economico in cui versano gli operai delle società miste; si è annunciato che da Cosenza parte la riscossa di tutti i moderati d'Italia ma si è omesso di far emergere il grande debito pubblico che attualmente affligge la nostra città; si è detto che "il programma politico non si inventa, si vive e questo tipo di manifestazioni di piazza, che una volta nascevano per contestare, adesso per confermare, lo dimostrano", ma si è taciuto sui motivi che ostacolano la consegna, ovvero la divulgazione dei dati relativi al bilancio del Comune, ai cittadini di Reggio; si è addirittura osannato l’intervento del Governatore allorquando questi ha proferito “Siamo qui per cambiare, non per dare continuità agli abusi”, trascurando di comunicare ai nostri amici, operai delle società partecipate, i provvedimenti che si intendono adottare per garantire il pagamento degli stipendi arretrati (è questo l’unico motivo che ha spinto i nostri amici operai ad andare a Cosenza sacrificando la famiglia). A tal proposito vorremmo ricordare che a molti, quei soldi, servono per vivere.
Ed ecco ritornare, in nottata, i nostri impavidi amici operai, fieri di aver contribuito a far partire la riscossa dei moderati di tutta Italia, di aver vissuto, anche se brevemente, il programma politico, di essere partecipe al cambiamento e non per dare continuità agli abuso, ma soprattutto felici di poter rassicurare i propri figli che pure domani si continua a mangiare “pani cu l’ogliu”.

Comitato Nausicaa Ravagnese


http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=88

Nicodemo Oliverio (Pd) su manifestazione Cosenza
Sabato 01 Ottobre 2011 19:34
“Mentre tutti gli indicatori classificano la Calabria agli ultimi posti per sviluppo economico ed occupazione, mentre lo Svimez parla di ritorno all’emigrazione e di forte allarme soprattutto per il futuro dei giovani, la maggioranza che governa la Regione che fa? Una manifestazione di piazza, a Cosenza, evidentemente per auto convincersi che la Calabria ha voltato pagina, che sta registrando un cambiamento. Sembra di essere su scherzi a parte”. Lo ha detto il parlamentare del Partito Democratico Nicodemo Oliverio, capogruppo in Commissione Agricoltura alla Camera, conversando con i giornalisti a margine di una iniziativa del Pd a Cirò. “Ma di costa stiamo parlando? – ha aggiunto Oliverio – la sanità è stata ridotta a pezzi, con ospedali chiusi o declassati, anche nelle zone disagiate e di montagna, servizi soppressi e tagli ovunque. Ogni giorno lavoratori di diversi settori sono costretti ad occupare strade, a salire su tetti, ad incatenarsi, a cominciare scioperi della fa,e e quant’altro perché non vengono pagati, perché hanno perso o stanno per perdere il posto di lavoro e soprattutto perché non si vede alcuna prospettiva. Questa è la realtà, altro che Calabria che cambia. Il Pdl e gli altri gruppi di maggioranza, invece, pensano che tutta va bene. E quindi chiamano in piazza i loro sostenitori per applaudirsi, per celebrare un cambiamento che non c’è. Anzi – ha concluso Nicodemo Oliverio – la Calabria ha fatto degli enormi passi indietro, senza contare che negli ultimi tempi a Roma non solo non trova ascolto, ma viene sistematicamente bistrattata e messa da parte”.


http://www.strill.it/index.php?option=c ... d=1:ultime

Manifestazione Cosenza: le considerazioni del Vicepresidente della Provincia di Cosenza Mimmo Bevacqua
Domenica 02 Ottobre 2011 17:10
Di seguito la nota a firma del vicepresidente della Provincia di Cosenza Mimmo Bevacqua, sulla manifestazione di ieri del Centrodestra calabrese





“Sentire affermare da un autorevole esponente del governo nazionale, a margine della manifestazione show di ieri a Cosenza, che si tratta di un periodo magico per la Calabria lascia davvero senza parole. Sentirlo dire, poi, da chi dovrebbe avere più che chiaro il quadro del contesto nazionale e le difficoltà reali della situazione del Mezzogiorno e della Calabria in particolare, sembra quasi una presa in giro nei confronti dei tanti lavoratori e precari calabresi che sulla propria pelle vivono situazioni drammatiche legate alla mancanza di lavoro o alla sua incertezza. Evidentemente in pochi hanno letto l'ultimo rapporto Svimez. Ma lo sappiamo che il nostro Centrodestra ha poca familiarità con i numeri e le statistiche, preferendo gli slogan. Qual è il senso di questa nuova e piccola "Marcia su Roma" è ancora difficile da comprendere. Mi auguro che l'euforia registrata ieri venga fuori nei dati nazionali e nei vari indicatori socio economici, che oggi collocano la nostra regione agli ultimi posti. Siamo certi che nei prossimi giorni, conoscendo i poteri demiurgici del governatore Scopelliti, vedremo la nostra regione rovesciare tale collocazione così come siamo certi che il partito guidato da Casini e che ieri riempiva la piazza con le sue bandiere, sarà a fianco del presidente Berlusconi per dare continuità al momento magico della Calabria e quindi dell'intero Paese. E comunque, la messa in mostra dei muscoli è sempre segno di difficoltà interne. Tutto ciò dovrebbe far capire al gruppo dirigente del PD calabrese, la responsabilità che ricade su di noi, ricercando le ragioni dell'unità vera al fine di dare alla Calabria dignità e autorevolezza nei confronti di una politica nazionale che sta mortificando il Mezzogiorno e la Calabria. Sono certo che con un PD unito Scopelliti e la sua giunta avrebbero meno possibilità nel considerare i calabresi i nuovi ascari, poiché sarebbe costretto nei luoghi istituzionali a dimostrare l'incisività della sua azione politica ed amministrativa oggi colta solo da chi non ha contezza del contesto socio economico calabrese e dei tanti drammi presenti in esso. Centrosinistra, se ci sei, batti un colpo!”
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Avatar utente
citrosodina
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 828
Iscritto il: 11/05/2011, 14:38

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da citrosodina » 03/10/2011, 11:10

quindi?

vuol dire che in Calabria siamo tutti contenti solo perchè hanno convocato tutti i loro amici?

questi godono anche nel prenderci per i fondelli :na:

Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: Scopelliti "spacca" in Calabria

Messaggio da Mariotta » 03/10/2011, 14:10

citrosodina ha scritto:quindi?

vuol dire che in Calabria siamo tutti contenti solo perchè hanno convocato tutti i loro amici?

questi godono anche nel prenderci per i fondelli :na:




come per il governo nazionale si recita a soggetto :yaho:
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.

Rispondi