Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a famiglia

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Malaca
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 609
Iscritto il: 14/05/2011, 9:57

Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a famiglia

Messaggio da Malaca » 18/09/2011, 10:35

Dal famoso romanzo " non metteremo le mani nelle tasche degli italiani " all'aumento dell'Iva... quanto ci fregheranno in 1 anno? ecco le stime... (o iastime?)


http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=163306&sez=HOME_NOSTRISOLDI

pincopallino
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 763
Iscritto il: 23/05/2011, 9:30

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da pincopallino » 18/09/2011, 10:52

Tranquillo Malaca, non crearti problemi che non esistono;
i nostri onorevoli provvederanno subito ad aumentarsi lo stipendio per adeguarsi ai sempre maggiori incrementi del costo della vita e nella fattispecie per contrastare l’aumento dell’iva.

Non sia mai che anche la figlia della Gelmini sia costretta a dire che anch’essa risente della crisi o che Castelli diventi ancora più povero!!!

Forse però ti domanderai: ed il popolino?
Il topolino italiano quando non avrà più pane . . . .. . . . morirà di fame !!!

Malaca
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 609
Iscritto il: 14/05/2011, 9:57

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da Malaca » 18/09/2011, 11:08

Tanto alla fine daranno la colpa ai commercianti che se ne approfitteranno (aumentando i prodotti) e all'entrata in vigore dell'Euro e del governo Prodi....




Finiu u tempu ki berta filava...

Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2224
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da pellarorc » 19/09/2011, 10:46

speriamo che i consumi calino così tanto da far allarmare l'europa, da far abbassare il rating delle ns banche e che incomincino le proteste e sopratutto un sacco di uova davanti al parlamento. Vorrei che l'italia toccasse il fondo, perchè a questo punto è tanto meglio cadere per poi rialzarsi piuttosto che continuare a barcollare senza capire il futuro. Gli italiani devono sentirsi poveri! Finchè gli italiani nn si renderanno conto della condizione dello stato in cui vivono nn ci sarà nulla da fare.

Avatar utente
st4rsky
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 380
Iscritto il: 11/05/2011, 19:42
Località: RC

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da st4rsky » 19/09/2011, 11:26

Malaca ha scritto:Tanto alla fine daranno la colpa ai commercianti che se ne approfitteranno (aumentando i prodotti) e all'entrata in vigore dell'Euro e del governo Prodi....




Finiu u tempu ki berta filava...



Purtroppo i commercianti sono gli unici che la prenderanno in quel posto.. facciamo l'esempio di una macchina che costa 10mila € ivata al 20% (8335€ senza iva). Con l'IVA al 21% costerebbe 10085€.... e a quel punto il negoziante è praticamente costretto a fare uno sconto di 85€ e farla pagare 10mila tondi come in precedenza...

E questo è un esempio su 10mila€... sui 10,50 e 100 euro praticamente l'aumento non si sente per nulla.. è solo il negoziante che ci rimette...

Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2224
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da pellarorc » 19/09/2011, 11:32

st4rsky ha scritto:
Malaca ha scritto:Tanto alla fine daranno la colpa ai commercianti che se ne approfitteranno (aumentando i prodotti) e all'entrata in vigore dell'Euro e del governo Prodi....




Finiu u tempu ki berta filava...



Purtroppo i commercianti sono gli unici che la prenderanno in quel posto.. facciamo l'esempio di una macchina che costa 10mila € ivata al 20% (8335€ senza iva). Con l'IVA al 21% costerebbe 10085€.... e a quel punto il negoziante è praticamente costretto a fare uno sconto di 85€ e farla pagare 10mila tondi come in precedenza...

E questo è un esempio su 10mila€... sui 10,50 e 100 euro praticamente l'aumento non si sente per nulla.. è solo il negoziante che ci rimette...


no bè questo nn lo so..nn ne sono così convinto. Cmq negliultimi tempi se via a comprare la macchina gli sconti sono belli corposi perchè il mercato dell'auto è fermo.

Io sono dell'idea che il commerciante aumenterà il costo delle merci del 10% e dirà: l'iva è aumentata....che ci dobbioma fare.
Non dimentichiamoci il passaggio all'euro!

Avatar utente
st4rsky
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 380
Iscritto il: 11/05/2011, 19:42
Località: RC

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da st4rsky » 19/09/2011, 11:52

Da figlio di commerciante, posso dirti che non può aumentare i prezzi a piacimento, data la concorrenza che c'è. Quando è entrato in vigore l'euro i prezzi sono aumentati "alla fonte" e quindi si è risentito l'effetto a cascata... Io ho fatto l'esempio sui 10mila € per mostrare che sulle grosse cifre parliamo di una differenza di 70-80€ che di solito il commerciante decurta per fare "conto paro".. Certo che se vieni da me e un articolo ti costa (con l'aumento dell'IVA) 101€ anzichè dei precedenti 100, è ovvio che ti faccio sempre pagare 100€.... con il risultato che lo stato comunque 1€ se lo prende, e io ci guadagno di meno

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da Regmi » 19/09/2011, 12:01

st4rsky ha scritto:
Malaca ha scritto:Tanto alla fine daranno la colpa ai commercianti che se ne approfitteranno (aumentando i prodotti) e all'entrata in vigore dell'Euro e del governo Prodi....




Finiu u tempu ki berta filava...



Purtroppo i commercianti sono gli unici che la prenderanno in quel posto.. facciamo l'esempio di una macchina che costa 10mila € ivata al 20% (8335€ senza iva). Con l'IVA al 21% costerebbe 10085€.... e a quel punto il negoziante è praticamente costretto a fare uno sconto di 85€ e farla pagare 10mila tondi come in precedenza...

E questo è un esempio su 10mila€... sui 10,50 e 100 euro praticamente l'aumento non si sente per nulla.. è solo il negoziante che ci rimette...


Sarà perchè sono sempre stato un'incredibile sfigato e un commerciante nelle vesti di benefattore non mi è mai stato possibile conoscerlo, sono propenso a credere che, nell'esempio portato, il prezzo finale diventi 10.100 8-)
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

Avatar utente
Pickwick
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 433
Iscritto il: 11/05/2011, 15:46

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da Pickwick » 19/09/2011, 12:07

st4rsky ha scritto:Da figlio di commerciante, posso dirti che non può aumentare i prezzi a piacimento, data la concorrenza che c'è. Quando è entrato in vigore l'euro i prezzi sono aumentati "alla fonte" e quindi si è risentito l'effetto a cascata... Io ho fatto l'esempio sui 10mila € per mostrare che sulle grosse cifre parliamo di una differenza di 70-80€ che di solito il commerciante decurta per fare "conto paro".. Certo che se vieni da me e un articolo ti costa (con l'aumento dell'IVA) 101€ anzichè dei precedenti 100, è ovvio che ti faccio sempre pagare 100€.... con il risultato che lo stato comunque 1€ se lo prende, e io ci guadagno di meno


Secondo questo regionamento mi spiegi perchè i miei primi jeans con l'euro, li ho pagati il doppio?

Malaca
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 609
Iscritto il: 14/05/2011, 9:57

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da Malaca » 19/09/2011, 12:08

Regmi ha scritto:
st4rsky ha scritto:
Malaca ha scritto:Tanto alla fine daranno la colpa ai commercianti che se ne approfitteranno (aumentando i prodotti) e all'entrata in vigore dell'Euro e del governo Prodi....




Finiu u tempu ki berta filava...



Purtroppo i commercianti sono gli unici che la prenderanno in quel posto.. facciamo l'esempio di una macchina che costa 10mila € ivata al 20% (8335€ senza iva). Con l'IVA al 21% costerebbe 10085€.... e a quel punto il negoziante è praticamente costretto a fare uno sconto di 85€ e farla pagare 10mila tondi come in precedenza...

E questo è un esempio su 10mila€... sui 10,50 e 100 euro praticamente l'aumento non si sente per nulla.. è solo il negoziante che ci rimette...


Sarà perchè sono sempre stato un'incredibile sfigato e un commerciante nelle vesti di benefattore non mi è mai stato possibile conoscerlo, sono propenso a credere che, nell'esempio portato, il prezzo finale diventi 10.100 8-)




con il commento del commerciante che dice:

"Mi stati cacciandu u varagnu ieu di 100 euru varagnu"

Avatar utente
st4rsky
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 380
Iscritto il: 11/05/2011, 19:42
Località: RC

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da st4rsky » 19/09/2011, 12:19

Pickwick ha scritto:
st4rsky ha scritto:Da figlio di commerciante, posso dirti che non può aumentare i prezzi a piacimento, data la concorrenza che c'è. Quando è entrato in vigore l'euro i prezzi sono aumentati "alla fonte" e quindi si è risentito l'effetto a cascata... Io ho fatto l'esempio sui 10mila € per mostrare che sulle grosse cifre parliamo di una differenza di 70-80€ che di solito il commerciante decurta per fare "conto paro".. Certo che se vieni da me e un articolo ti costa (con l'aumento dell'IVA) 101€ anzichè dei precedenti 100, è ovvio che ti faccio sempre pagare 100€.... con il risultato che lo stato comunque 1€ se lo prende, e io ci guadagno di meno


Secondo questo regionamento mi spiegi perchè i miei primi jeans con l'euro, li ho pagati il doppio?


Proprio per la 2 frase... non sono stati i negozianti ad aumentare i prezzi a piacimento... ma le case fornitrici di jeans... e a monte (forse) le case fornitrici di cotone...

Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5435
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da NinoMed » 19/09/2011, 12:28

st4rsky ha scritto:Da figlio di commerciante, posso dirti che non può aumentare i prezzi a piacimento, data la concorrenza che c'è. Quando è entrato in vigore l'euro i prezzi sono aumentati "alla fonte" e quindi si è risentito l'effetto a cascata... Io ho fatto l'esempio sui 10mila € per mostrare che sulle grosse cifre parliamo di una differenza di 70-80€ che di solito il commerciante decurta per fare "conto paro".. Certo che se vieni da me e un articolo ti costa (con l'aumento dell'IVA) 101€ anzichè dei precedenti 100, è ovvio che ti faccio sempre pagare 100€.... con il risultato che lo stato comunque 1€ se lo prende, e io ci guadagno di meno


ieri alla mediaword di Palermo c'era un cartellone all'ingresso dove si avvisavano i clienti che i prezzi esposti erano errati in quanto vista la pubblicazione della legge.... dal giorno.... i prodotti passavano da iva al 20 a iva al 21 %.

compro un prodotto con prezzo di listino 24,99 alla cassa spendo 25,19.... sconto non ne ho visto :D

e secondo me, a regime l'aumento dell'iva si sentirà maggiormente sul prodotto finale.
Have a Nice Day

Avatar utente
st4rsky
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 380
Iscritto il: 11/05/2011, 19:42
Località: RC

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da st4rsky » 19/09/2011, 12:33

NinoMed ha scritto:
st4rsky ha scritto:Da figlio di commerciante, posso dirti che non può aumentare i prezzi a piacimento, data la concorrenza che c'è. Quando è entrato in vigore l'euro i prezzi sono aumentati "alla fonte" e quindi si è risentito l'effetto a cascata... Io ho fatto l'esempio sui 10mila € per mostrare che sulle grosse cifre parliamo di una differenza di 70-80€ che di solito il commerciante decurta per fare "conto paro".. Certo che se vieni da me e un articolo ti costa (con l'aumento dell'IVA) 101€ anzichè dei precedenti 100, è ovvio che ti faccio sempre pagare 100€.... con il risultato che lo stato comunque 1€ se lo prende, e io ci guadagno di meno


ieri alla mediaword di Palermo c'era un cartellone all'ingresso dove si avvisavano i clienti che i prezzi esposti erano errati in quanto vista la pubblicazione della legge.... dal giorno.... i prodotti passavano da iva al 20 a iva al 21 %.

compro un prodotto con prezzo di listino 24,99 alla cassa spendo 25,19.... sconto non ne ho visto :D

e secondo me, a regime l'aumento dell'iva si sentirà maggiormente sul prodotto finale.


Non parlo di grandi catene, dove chi va paga e sta zitto.. è chiaro che la cassiera del Mediaworld non ha l'autorità per farti lo sconto..

Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2224
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da pellarorc » 19/09/2011, 13:53

st4rsky ha scritto:
Pickwick ha scritto:
st4rsky ha scritto:Da figlio di commerciante, posso dirti che non può aumentare i prezzi a piacimento, data la concorrenza che c'è. Quando è entrato in vigore l'euro i prezzi sono aumentati "alla fonte" e quindi si è risentito l'effetto a cascata... Io ho fatto l'esempio sui 10mila € per mostrare che sulle grosse cifre parliamo di una differenza di 70-80€ che di solito il commerciante decurta per fare "conto paro".. Certo che se vieni da me e un articolo ti costa (con l'aumento dell'IVA) 101€ anzichè dei precedenti 100, è ovvio che ti faccio sempre pagare 100€.... con il risultato che lo stato comunque 1€ se lo prende, e io ci guadagno di meno


Secondo questo regionamento mi spiegi perchè i miei primi jeans con l'euro, li ho pagati il doppio?


Proprio per la 2 frase... non sono stati i negozianti ad aumentare i prezzi a piacimento... ma le case fornitrici di jeans... e a monte (forse) le case fornitrici di cotone...


senti starsky non viniri mi indi i pambugghi!!!
La mia ragazza 10 anni fà i comprò un maglione a 70euro alla energie sul corso!
Il giorno dopo il mio amico prese lo stesso maglione a 10 euro a san gregorio alla fabbrica che lavora per benetton, sisley, energie e compagnia bella! Maglioni nuovi ma senza il marchio, senza il pezzo di stoffa in fondo al maglione o sul braccio! Rimasti invenduti. E la merce andava da lì direttamente ai megozi sezna itnermediari. Quindi...nn viniri mi mi cunti cu sapi chi, perchè i guadagni nel tessile sono enormmi! Quando un negozio ti fa uno sconto al 50 o anche 70% lui ci guadagna, quindi immagina a prezzo pieno! i ricarichi sul tessile sono enormi, non c'è nulla da dire.
Se mi aprli di altri settori allora possiamo anche parlare dei margini e dei costi però nell'abbigliamento no.

Malaca
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 609
Iscritto il: 14/05/2011, 9:57

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da Malaca » 19/09/2011, 13:54

Effetto aumento iva, la benzina vola
Nuovo record: sfiora 1,7 euro al litro
Aumento di 1,4 centesimi per la verde, per il diesel di 1,3 e per il Gpl di 0,5 centesimi ma al Sud siamo già oltre


MILANO - L'aumento dell'Iva dal 20% al 21% ha avuto un effetto immediato sui prezzi dei carburanti con aumenti dei prezzi raccomandati ai gestori per la benzina verde di 1,4 cent al litro, per il diesel di 1,3 e per il Gpl di 0,5 centesimi. È quanto rileva Quotidiano energia.

AL SUD - La verde sfiora così quota 1,7 euro, volando al nuovo record di 1,646 negli impianti Tamoil. A livello Paese, il prezzo medio praticato della benzina (in modalità servito) va oggi dall'1,640 euro al litro degli impianti Esso all'1,646 di quelli Tamoil (no-logo a 1,547): ma in alcuni impianti del Sud siamo già oltre 1,7 euro. Per il diesel si passa dall'1,514 euro al litro di Esso all'1,525 di Q8 (no-logo a 1,413). Il Gpl, infine, si posiziona tra lo 0,723 euro al litro di Eni e lo 0,742 di TotalErg (no-logo a quota 0,719). (fonte: Ansa)

Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2224
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da pellarorc » 19/09/2011, 13:55

NinoMed ha scritto:
st4rsky ha scritto:Da figlio di commerciante, posso dirti che non può aumentare i prezzi a piacimento, data la concorrenza che c'è. Quando è entrato in vigore l'euro i prezzi sono aumentati "alla fonte" e quindi si è risentito l'effetto a cascata... Io ho fatto l'esempio sui 10mila € per mostrare che sulle grosse cifre parliamo di una differenza di 70-80€ che di solito il commerciante decurta per fare "conto paro".. Certo che se vieni da me e un articolo ti costa (con l'aumento dell'IVA) 101€ anzichè dei precedenti 100, è ovvio che ti faccio sempre pagare 100€.... con il risultato che lo stato comunque 1€ se lo prende, e io ci guadagno di meno


ieri alla mediaword di Palermo c'era un cartellone all'ingresso dove si avvisavano i clienti che i prezzi esposti erano errati in quanto vista la pubblicazione della legge.... dal giorno.... i prodotti passavano da iva al 20 a iva al 21 %.

compro un prodotto con prezzo di listino 24,99 alla cassa spendo 25,19.... sconto non ne ho visto :D

e secondo me, a regime l'aumento dell'iva si sentirà maggiormente sul prodotto finale.


eco tieni conto che domani diventerà 25,99.

Avatar utente
DoubleD
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2476
Iscritto il: 11/05/2011, 13:57
Località: MedazZalaNd

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da DoubleD » 19/09/2011, 14:11

pellarorc ha scritto:
La mia ragazza 10 anni fà i comprò un maglione a 70euro alla energie sul corso!
Il giorno dopo il mio amico prese lo stesso maglione a 10 euro a san gregorio alla fabbrica che lavora per benetton, sisley, energie e compagnia bella!


la fabbrica è dello stesso proprietario delle aziende che hai nominato :wink
'' A Reggina Esti Comu U viagra... faci 'nchianari i cazzi "

Immagine

Avatar utente
st4rsky
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 380
Iscritto il: 11/05/2011, 19:42
Località: RC

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da st4rsky » 19/09/2011, 16:33

pellarorc ha scritto:
senti starsky non viniri mi indi i pambugghi!!!
La mia ragazza 10 anni fà i comprò un maglione a 70euro alla energie sul corso!
Il giorno dopo il mio amico prese lo stesso maglione a 10 euro a san gregorio alla fabbrica che lavora per benetton, sisley, energie e compagnia bella! Maglioni nuovi ma senza il marchio, senza il pezzo di stoffa in fondo al maglione o sul braccio! Rimasti invenduti. E la merce andava da lì direttamente ai megozi sezna itnermediari. Quindi...nn viniri mi mi cunti cu sapi chi, perchè i guadagni nel tessile sono enormmi! Quando un negozio ti fa uno sconto al 50 o anche 70% lui ci guadagna, quindi immagina a prezzo pieno! i ricarichi sul tessile sono enormi, non c'è nulla da dire.
Se mi aprli di altri settori allora possiamo anche parlare dei margini e dei costi però nell'abbigliamento no.


Calmo Johnny :roll:

Fermo restando che hai ragione, il ricarico sull'abbigliamento è molto maggiore rispetto che in altri settori, tant'è vero che come dici, anche quando fanno uno sconto del 70% ci guadagnano (anche se poco).

E' diverso dal discorso che facevamo, cioè che quando è entrato in vigore l'€ i prezzi sono aumentati alla fonte, non sono stati i commercianti a volerlo.. ma sai bene che ci sono listini redatti dalle case produttrici a cui ogni negozio deve far riferimento per evitare la concorrenza sleale.

Il discorso che fai sul fatto che l'ha pagato 10€ senza marchio beh, possibile proprio perchè è quel pezzo di stoffa con su cucito il marchio che paghi. E' un controsenso è vero, ma è sempre stato così. Si sa che ci sono fabbriche che producono le stesse cose per aziende diverse.. poi una ha il marchio importante e viene a costare 10 volte tanto quella senza marchio famoso. Ma ripeto, non lo decide il negoziante, ma il marchio stesso.

Infine, i miei sono in tutt'altro commercio (elettronica) in cui i ricarichi su molti prodotti sono infinitesimi. Oggi ho chiesto a mio padre se ha cambiato i prezzi per l'aumento dell'IVA. La risposta "No e vali a pena mi fazzu nu burdellu pi 10-20 centesimi...."

Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2224
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da pellarorc » 19/09/2011, 18:16

st4rsky ha scritto:
pellarorc ha scritto:
senti starsky non viniri mi indi i pambugghi!!!
La mia ragazza 10 anni fà i comprò un maglione a 70euro alla energie sul corso!
Il giorno dopo il mio amico prese lo stesso maglione a 10 euro a san gregorio alla fabbrica che lavora per benetton, sisley, energie e compagnia bella! Maglioni nuovi ma senza il marchio, senza il pezzo di stoffa in fondo al maglione o sul braccio! Rimasti invenduti. E la merce andava da lì direttamente ai megozi sezna itnermediari. Quindi...nn viniri mi mi cunti cu sapi chi, perchè i guadagni nel tessile sono enormmi! Quando un negozio ti fa uno sconto al 50 o anche 70% lui ci guadagna, quindi immagina a prezzo pieno! i ricarichi sul tessile sono enormi, non c'è nulla da dire.
Se mi aprli di altri settori allora possiamo anche parlare dei margini e dei costi però nell'abbigliamento no.


Calmo Johnny :roll:

Fermo restando che hai ragione, il ricarico sull'abbigliamento è molto maggiore rispetto che in altri settori, tant'è vero che come dici, anche quando fanno uno sconto del 70% ci guadagnano (anche se poco).

E' diverso dal discorso che facevamo, cioè che quando è entrato in vigore l'€ i prezzi sono aumentati alla fonte, non sono stati i commercianti a volerlo.. ma sai bene che ci sono listini redatti dalle case produttrici a cui ogni negozio deve far riferimento per evitare la concorrenza sleale.

Il discorso che fai sul fatto che l'ha pagato 10€ senza marchio beh, possibile proprio perchè è quel pezzo di stoffa con su cucito il marchio che paghi. E' un controsenso è vero, ma è sempre stato così. Si sa che ci sono fabbriche che producono le stesse cose per aziende diverse.. poi una ha il marchio importante e viene a costare 10 volte tanto quella senza marchio famoso. Ma ripeto, non lo decide il negoziante, ma il marchio stesso.

Infine, i miei sono in tutt'altro commercio (elettronica) in cui i ricarichi su molti prodotti sono infinitesimi. Oggi ho chiesto a mio padre se ha cambiato i prezzi per l'aumento dell'IVA. La risposta "No e vali a pena mi fazzu nu burdellu pi 10-20 centesimi...."


si bè sull'elettronica i ricarichi sono minimi. Sulle stampanti si lavora sulla quantità perchè se no...

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Scatta l'aumento dell'Iva: aumento da 92 a 600 Eu a fami

Messaggio da doddi » 19/09/2011, 18:23

pellarorc ha scritto:
st4rsky ha scritto:
Pickwick ha scritto:Secondo questo regionamento mi spiegi perchè i miei primi jeans con l'euro, li ho pagati il doppio?


Proprio per la 2 frase... non sono stati i negozianti ad aumentare i prezzi a piacimento... ma le case fornitrici di jeans... e a monte (forse) le case fornitrici di cotone...


senti starsky non viniri mi indi i pambugghi!!!
La mia ragazza 10 anni fà i comprò un maglione a 70euro alla energie sul corso!
Il giorno dopo il mio amico prese lo stesso maglione a 10 euro a san gregorio alla fabbrica che lavora per benetton, sisley, energie e compagnia bella! Maglioni nuovi ma senza il marchio, senza il pezzo di stoffa in fondo al maglione o sul braccio! Rimasti invenduti. E la merce andava da lì direttamente ai megozi sezna itnermediari. Quindi...nn viniri mi mi cunti cu sapi chi, perchè i guadagni nel tessile sono enormmi! Quando un negozio ti fa uno sconto al 50 o anche 70% lui ci guadagna, quindi immagina a prezzo pieno! i ricarichi sul tessile sono enormi, non c'è nulla da dire.
Se mi aprli di altri settori allora possiamo anche parlare dei margini e dei costi però nell'abbigliamento no.


Ma che razza di discorso sarebbe? Daiiiiii
Maglione senza marchio, senza pezzo di stoffa, in fabbrica e certamente senza scontrino come fa a paragonarlo a quello nel negozio con il prezzo imposto dalla catena di distribuzione?
Con i saldi, se non si cambiano i cartellini aumentando il prezzo, si recupera il costo vivo della merce e a volte manco le tasse.
Si fidasse, ... soprattutto nelle grandi catene di distribuzione e franchising (circa il 50-60 % del mercato).
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Rispondi