Reggio: l'acqua pubblica, quella sconosciuta...

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

Rispondi
Malaca
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 609
Iscritto il: 14/05/2011, 9:57

Reggio: l'acqua pubblica, quella sconosciuta...

Messaggio da Malaca » 27/07/2011, 1:46

Carissimo Direttore,
sono un cittadino di Gallico Superiore, mi chiamo Domenico Luppino nonchè facente parte dell'associazione politico-culturale "Progetto Sinistra", ho la Sua amicizia sul portale di Face-book.
Innanzitutto mi congratulo con Lei per la manifestazione "Tabularasa", perfettamente organizzata e condotta anche per le persone invitate.
Le scrivo poichè personalmente e completamente indignato della situazione in cui versa la cittadinanza della frazione nord di Gallico Superiore: Santa Domenica.
Mi spiego meglio, i cittadini di tale frazione sono costretti a vivere da circa un mese privati del prezioso liquido quale è l'acqua potabile e pubblica. Si è proceduto quotidianamente appunto da un mese a chiamare direttamente gli uffici della manutenzione rete idrica, ma nulla di fatto, si continua a vivere in uno stato di totale abbandono da parte della amministrazione comunale.
Mi chiedo, ad oggi 2011, possibile che si sprechino così tanti soldi per feste e manifestazioni in genere come "Miss Italia nel mondo" (1.000.000,00 di euro) o portando in città nuovamente la radio "RTL" nonostante vi siano le casse di un Comune totalmente in dissesto e un ente Regione Calabria pensi meglio a pensare a festicciole e divertimenti quando vi sono interi quartieri della città in cui manca quasi totalmente l'acqua; strade completamente disastrate; rifiuti lungo i margini delle strade, anche in pieno centro città; depuratori non funzionanti (vedi depuratore Gallico)che riversano a mare le acque nere non depurando affatto con effetti dannosi sulla igiene e salute dei cittadini; e quindi caro Direttore io sono un cittadino indignato e mi vergogno di utilizzare le belle parole usate dal governatore Scopelliti quali "città metropolitana" o "modello Reggio da esportare" quando questa città di Reggio non ha nulla da poter esportare in questi ultimi anni, visto che i minimi servizi come sopra citati vengono a mancare o comunque vi è una totale indifferenza a volerli fornire, nonostante siano pagate le tasse per averli.
Scusi lo sfogo, ma sono completamente indignato, offeso e "incazzato" (mi scusi il termine) per la situazione in cui versa codesta città, la mia città.