Reggio Città Metropolitana: ore è l'ultima chiamata!

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Rispondi
cuntrastu
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 10
Iscritto il: 28/05/2011, 23:27

Reggio Città Metropolitana: ore è l'ultima chiamata!

Messaggio da cuntrastu » 09/09/2011, 20:04

Reggio Città Metropolitana: ultima chiamata

di Stefano Perri - Dopo l’approvazione del Ddl costituzionale che prevede il taglio complessivo delle Province e la loro relativa sostituzione, nei casi previsti, con gli organi intermedi che potrebbero essere nel frattempo istituiti, per Reggio Calabria

si torna a porre, in maniera prorompente ed urgente, il tema della città metropolitana.


Dopo l’annuncio del 2009 dell’approvazione della legge 42 che sancisce definitivamente l’ingresso di Reggio tra la cerchia delle 15 città che hanno facoltà di istituire la Città Metropolitana (le altre sono Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Bari e Napoli più Cagliari, Catania, Messina, Palermo e Trieste nelle Regioni a statuto speciale) poco o nulla è stato fatto.

E pensare che sul tema della città metropolitana sono state giocate (e vinte) almeno un paio di campagne elettorali.

Ora che il timer sembra ridotto agli sgoccioli serve capire se le intenzioni più volte manifestate dalla politica possano essere tramutate, una volta per tutte, in atti concreti e tangibili. D’altronde la critica principale che gli oppositori della politica sollevavano, e in parte continuano a sollevare, nei confronti dei promotori del progetto è proprio quella dell’inconsistenza del percorso politico-amministrativo che dovrebbe portare alla fondazione della Città Metropolitana dello Stretto.

L’iter che la legge prevede riguarda anzitutto il processo di perimetrazione del territorio ricadente all’interno dell’Città Metropolitana. Processo che per il momento risulta ancora in alto mare.

Il passo successivo sarebbe la redazione di “una proposta di statuto provvisorio della città metropolitana, che definisce le forme di coordinamento dell'azione complessiva di governo all'interno del territorio metropolitano e disciplina le modalità per l'elezione o l'individuazione del presidente del consiglio provvisorio”. Un’operazione che, con i tempi ai quali la politica locale ci ha abituato, potrebbe richiedere un periodo non certo breve.

Una volta completata la fase statutaria, con gli annessi e connessi politici e amministrativi, e dopo aver ottenuto il parere favorevole della Regione (in questo caso sono due le Regioni) che deve arrivare entro i 90 giorni, si passa alla fase referendaria. Il referendum istituito dovrà coinvolgere tutti i cittadini delle province interessate, nel nostro caso Reggio e Messina, e solo successivamente (entro 36 mesi) il Governo può definitivamente istituire tramite decreto legislativo la Città Metropolitana.

Ma prima che essa diventi un Ente operativo si dovranno completare gli altri passaggi previsti dalla legge di istituzione. Il primo passaggio sarà l’istituzione di “un’ assemblea rappresentativa, denominata «consiglio provvisorio della città metropolitana», composta dai sindaci dei comuni che fanno parte della città metropolitana e dai presidenti della province” in attesa di eleggere gli organi di Governo del nuovo Ente che, in ogni caso, devono ancora essere definitivi.

Oltre gli annunci dunque l’iter legislativo per raggiungere agognato traguardo della città metropolitana si rivela lungo e tortuoso. E’ vero che il taglio delle Province approvato ieri dal Cdm dovrà attraversare un cammino parlamentare anch’esso lungo che potrebbe concludersi non prima di due anni (sono due i passaggi previsti per ciascun ramo del Parlamento e le votazioni dovranno essere effettuate almeno a tre mesi di distanza l’una dall’altra). Ma qui c’è il rischio concreto, se Reggio non riesce a darsi una mossa, che la città rimanga per un lungo periodo senza uno snodo amministrativo fondamentale che non sarebbe più assolto della Provincia (ormai decaduta) e nemmeno dalla Città Metropolitana (non ancora istituita).

La politica dopo anni di annunci e buoni propositi passi definitivamente ai fatti. A Reggio, obiettivamente, è necessaria una scossa. Arena e Raffa la palla passa a voi.

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &id=106975

Rispondi