QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

Lucianeddux
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 174
Iscritto il: 11/06/2011, 18:19

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da Lucianeddux » 06/08/2011, 13:54

tito ha scritto:
Lucianeddux ha scritto: Cmq l'italia è destinata a fallire...e spero pure presto.
leggendo i commenti di doddi mi verrebbe da pensare la stessa cosa!
purtroppo per noi, il fallimento dell'italia avrà conseguenze terribili per tutti, soprattutto al sud.
E quindi vi perdono (perché non sapete quello che fate/dite [cit]) e spero fortemente in un rinsavimento della politica e dei cittadini.
Io credo che meglio fallire x poi cercare di rinascere...che continuare a soffrire cosi.L'italia molto difficilmente con il debito che ha riuscirà ad evitare il fallimento.Ci vorrebbe un fallimento pilotato...e poi uscire dell'euro , una palla al piede x le nazioni + deboli .L'Europa andava bene come unità geografica...l'unità politica non è mai esistita ..e l'unità economica è stata un fallimento.Fin quando le cose staranno cosi..con la nostra debolezza economica(e nn solo) ..noi dipenderemo sempre dagli altri,che ci attaccheranno per scardinare l'euro !!

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da doddi » 06/08/2011, 14:19

Ma che fallire!

Ragioniamo per assurdo.
Se lunedì mattina il governo italiano decidesse di azzerare, per legge, il debito pubblico dovrebbe chiedere a ciascun italiano (tutti nessuno escluso) circa 30.000 euro, se invece dovesse farlo Obama dovrebbe chiederne quasi 100.000. La Merkel 25/26.000, Sarkozy 23/24.000...
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

tito
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 242
Iscritto il: 15/05/2011, 22:51
Località: Casteddu

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da tito » 06/08/2011, 14:23

doddi ha scritto: Ma quando mai!... il problema non è l'Italia ma il sistema globale.
Se dovesse "fallire" l'Italia casca già tutto.
Ma com'è possibile che le tue idee coincidano al 100% con le minchiate che dice il nano???

il problema è dell'italia e si chiama debito. Ora il tasso dei bond italiani è al 6.5%, la spagna è poco più sotto, la germania al 2.5%, i paesi veramente sani viaggiano sul 1.5%.
il nano ha ereditato un paese con un debito al 106%, lo ha protato al 120% e più.
in una ditta normale sarebbe stato buttato fuori a calci in culo, tu no, a tia ti piaci.

E, tieniti forte, NON ESISTE NESSUN SPECULATORE! è facile dare all'untore, ma NON CE N'E'!

mettiamo che la signora cesira abbia 10k€ in BTP; la signora non crede più che l'italia potrà ripagarglieli e cerca di disfarsene. E' una sporca speculatrice?? A me sembra che faccia solo i suoi interessi, come il nano ha fatto i suoi negli ultimi 20 anni.

l'unica cosa che condivido è che se fallisce l'italia sono cazzi amari per tutti, ma per noi in particolare sono amarisssimi!

Curioso il fatto che mercoledì andava tutto bene e due giorni dopo cambiano la finanziaria. Bel tempismo, solo tre anni di ritardo!
Razionalmente credo che il punto di non ritorno è stata l'ultima consultazione elettorale; se la gente come te doddi non ha cambiato idea allora non vedo perché la debba cambiare ora.
inutile dire che reputo tutti voi elettori del nano corresponsabili di questo sfacelo; come si diceva una volta "chi è causa del suo mal pianga se stesso".

Avatar utente
eddiegraces
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 294
Iscritto il: 11/05/2011, 14:16

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da eddiegraces » 06/08/2011, 14:47

NinoMed ha scritto:
coglioni tutti, visto che insisti, perchè tra i tanti oltre a quelli che hanno votato per Berlusconi&C. ci sono quelli che hanno votato per il tedesco di turno o per il Penati di turno o per il DelTurco di turno.

che faccia discustiamo a chi è più cosglione o continuiamo a discutere dei problemi di oggi e su come vengono affrontati?
Che c'entra il tedesco? o Del Turco? O Penati?

Non riduciamo tutto al solito magma indistinto.

La verità è che emeriti coglioni hanno votato per questa gente per 15 anni.
Non una volta, non due volte, ma CINQUE volte.

E adesso paghiamo tutti le conseguenze.
- chi è che ha causato questa mancanza di soldi all'interno del comune?
- La prima giunta Scopelliti aveva ricevuto in lascito dei conti disastrosi dalla precedente gestione Falcomatà Naccari.
- Ah

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da doddi » 06/08/2011, 14:48

tito ha scritto:
doddi ha scritto: Ma quando mai!... il problema non è l'Italia ma il sistema globale.
Se dovesse "fallire" l'Italia casca già tutto.
Ma com'è possibile che le tue idee coincidano al 100% con le minchiate che dice il nano???

il problema è dell'italia e si chiama debito. Ora il tasso dei bond italiani è al 6.5%, la spagna è poco più sotto, la germania al 2.5%, i paesi veramente sani viaggiano sul 1.5%.
il nano ha ereditato un paese con un debito al 106%, lo ha protato al 120% e più.
in una ditta normale sarebbe stato buttato fuori a calci in culo, tu no, a tia ti piaci.
E, tieniti forte, NON ESISTE NESSUN SPECULATORE! è facile dare all'untore, ma NON CE N'E'!

mettiamo che la signora cesira abbia 10k€ in BTP; la signora non crede più che l'italia potrà ripagarglieli e cerca di disfarsene. E' una sporca speculatrice?? A me sembra che faccia solo i suoi interessi, come il nano ha fatto i suoi negli ultimi 20 anni.

l'unica cosa che condivido è che se fallisce l'italia sono cazzi amari per tutti, ma per noi in particolare sono amarisssimi!

Curioso il fatto che mercoledì andava tutto bene e due giorni dopo cambiano la finanziaria. Bel tempismo, solo tre anni di ritardo!
Razionalmente credo che il punto di non ritorno è stata l'ultima consultazione elettorale; se la gente come te doddi non ha cambiato idea allora non vedo perché la debba cambiare ora.
inutile dire che reputo tutti voi elettori del nano corresponsabili di questo sfacelo; come si diceva una volta "chi è causa del suo mal pianga se stesso".
Una ditta normale avrebbe semplicemente LICENZIATO. o Lasciato licenziare, per esuberi, mancanza di lavoro o anche scarso rendimento. Qui nessuno è stato lasciato per strada ed in una guerra ci sono i caduti, e questa guerra esiste dal 2008.

Per il resto non saprei e cmq non voglio risponderti senza doverti "offendere", come stai facendo tu e tanti altri.
Se non capisci non è un problema mio. Dici che non esiste nessuno speculatore ... ma i chi parramu scusa? Siamo forse addirittura a gennaio inoltrato con, persino, 20 cm di neve in via marina? :fifi:

Alla fine se e quando sarà si voterà e deciderà democraticamente la maggioranza degli italiani, come me e te. Senza tragedie e tragediatori, si spera.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Avatar utente
unico
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 789
Iscritto il: 21/05/2011, 14:43

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da unico » 06/08/2011, 14:49

tito ha scritto:
doddi ha scritto: Ma quando mai!... il problema non è l'Italia ma il sistema globale.
Se dovesse "fallire" l'Italia casca già tutto.
Ma com'è possibile che le tue idee coincidano al 100% con le minchiate che dice il nano???

il problema è dell'italia e si chiama debito. Ora il tasso dei bond italiani è al 6.5%, la spagna è poco più sotto, la germania al 2.5%, i paesi veramente sani viaggiano sul 1.5%.
il nano ha ereditato un paese con un debito al 106%, lo ha protato al 120% e più.
in una ditta normale sarebbe stato buttato fuori a calci in culo, tu no, a tia ti piaci.

E, tieniti forte, NON ESISTE NESSUN SPECULATORE! è facile dare all'untore, ma NON CE N'E'!

mettiamo che la signora cesira abbia 10k€ in BTP; la signora non crede più che l'italia potrà ripagarglieli e cerca di disfarsene. E' una sporca speculatrice?? A me sembra che faccia solo i suoi interessi, come il nano ha fatto i suoi negli ultimi 20 anni.

l'unica cosa che condivido è che se fallisce l'italia sono cazzi amari per tutti, ma per noi in particolare sono amarisssimi!

Curioso il fatto che mercoledì andava tutto bene e due giorni dopo cambiano la finanziaria. Bel tempismo, solo tre anni di ritardo!
Razionalmente credo che il punto di non ritorno è stata l'ultima consultazione elettorale; se la gente come te doddi non ha cambiato idea allora non vedo perché la debba cambiare ora.
inutile dire che reputo tutti voi elettori del nano corresponsabili di questo sfacelo; come si diceva una volta "chi è causa del suo mal pianga se stesso".

:salut

La situazione degli ultimi mesi:

Aprile: Siamo un paese solido e abbiamo affrontato la crisi meglio degli altri non c'è nulla da preoccuparsi
Maggio: è arrivato il momento di abbassare la pressione fiscale e ridurre i costi della politica
Giugno: La finanziaria sarà di 30-40 miliardi senza taglio delle tasse anzi..ci sarà qualche taglio (aumento) per tutti
Luglio: L'europa ci fà notare che i conti non quadrano la manovra sarà di 70 miliardi con più tasse e pareggio di bilancio 2014
Agosto: La situazione si complica l'europa e i mercati non hanno più fiducia in noi, ci impongono dall'alto di anticipare la manovra di 1 ann


Nano vattene a casa tu e chi ti vota e ancora chi sa quante ne escono :na:
NOI SIAMO REGGIO CALABRIA !!!

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da doddi » 06/08/2011, 14:50

eddiegraces ha scritto:
NinoMed ha scritto:
coglioni tutti, visto che insisti, perchè tra i tanti oltre a quelli che hanno votato per Berlusconi&C. ci sono quelli che hanno votato per il tedesco di turno o per il Penati di turno o per il DelTurco di turno.

che faccia discustiamo a chi è più cosglione o continuiamo a discutere dei problemi di oggi e su come vengono affrontati?
Che c'entra il tedesco? o Del Turco? O Penati?

Non riduciamo tutto al solito magma indistinto.

La verità è che emeriti coglioni hanno votato per questa gente per 15 anni.
Non una volta, non due volte, ma CINQUE volte.

E adesso paghiamo tutti le conseguenze.

Ninomed coglione si può dire o dare sul forum agli altri ?

Perchè se è così vorrei aggiungere la qualifica di "emerito" per qualcuno :scrolleye:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Avatar utente
eddiegraces
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 294
Iscritto il: 11/05/2011, 14:16

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da eddiegraces » 06/08/2011, 15:10

Io credo fermamente che chi ha votato 5 volte in 15 anni berlusconi sia un emerito coglione.

D'altronde, chiunque abbia un minimo di autocritica dovrebbe come minimo capirlo da solo.

Aggiungo che non penso che nessuno in questo forum faccia parte di questa categoria.

Chi potrebbe essere così intuitivo e brillante da votare per 15 anni per un puttaniere, piduista, ladro, corruttore, evasore che non ha fatto altro che fare affari con i soldi dei cittadini?

Parliamoci seriamente, nessuno.

Nessuno che noi conosciamo almeno.

O forse qualcuno per errore.

Per una serie sfortunata di coincidenze.

Ma no, nessuno.

E' impossibile
- chi è che ha causato questa mancanza di soldi all'interno del comune?
- La prima giunta Scopelliti aveva ricevuto in lascito dei conti disastrosi dalla precedente gestione Falcomatà Naccari.
- Ah

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da doddi » 06/08/2011, 15:13

eddiegraces ha scritto:Io credo fermamente che chi ha votato 5 volte in 15 anni berlusconi sia un emerito coglione.

D'altronde, chiunque abbia un minimo di autocritica dovrebbe come minimo capirlo da solo.

Aggiungo che non penso che nessuno in questo forum faccia parte di questa categoria.

Chi potrebbe essere così intuitivo e brillante da votare per 15 anni per un puttaniere, piduista, ladro, corruttore, evasore che non ha fatto altro che fare affari con i soldi dei cittadini?

Parliamoci seriamente, nessuno.

Nessuno che noi conosciamo almeno.

O forse qualcuno per errore.

Per una serie sfortunata di coincidenze.

Ma no, nessuno.

E' impossibile
Puoi metterci i disegnini, le farfalline, i ghirigori, colorare variegatamente, resti sempre un'inutile, saccente, maleducato, troll provocotarore.
Spero sia solo un ruolo volontario, un'abito per questo luogo. Altrimenti queste sì che sarebbero sfortunate coincidenze. Per te. A mio modo di vedere.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

tito
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 242
Iscritto il: 15/05/2011, 22:51
Località: Casteddu

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da tito » 06/08/2011, 15:14

doddi ha scritto:Ma che fallire!

Ragioniamo per assurdo.
Se lunedì mattina il governo italiano decidesse di azzerare, per legge, il debito pubblico dovrebbe chiedere a ciascun italiano (tutti nessuno escluso) circa 30.000 euro, se invece dovesse farlo Obama dovrebbe chiederne quasi 100.000. La Merkel 25/26.000, Sarkozy 23/24.000...
scusami see ti sei sentito offeso, sono un po' preso dalla situazione vista la gravità della stessa; non volevo assolutamente offenderti personalmente.

riporto questo tuo post perché mi sembra sia la prova che forse non sei molto ferrato su questo argomento; parliamo lingue diverse, non ha senso continuare a discutere.

ti invito solo a provare ad immaginere come uno speculatore possa mai guadagnare da un titolo di stato che crolla

buone cose ed in bocca al lupo

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da doddi » 06/08/2011, 15:20

tito ha scritto:
doddi ha scritto:Ma che fallire!

Ragioniamo per assurdo.
Se lunedì mattina il governo italiano decidesse di azzerare, per legge, il debito pubblico dovrebbe chiedere a ciascun italiano (tutti nessuno escluso) circa 30.000 euro, se invece dovesse farlo Obama dovrebbe chiederne quasi 100.000. La Merkel 25/26.000, Sarkozy 23/24.000...
scusami see ti sei sentito offeso, sono un po' preso dalla situazione vista la gravità della stessa; non volevo assolutamente offenderti personalmente.

riporto questo tuo post perché mi sembra sia la prova che forse non sei molto ferrato su questo argomento; parliamo lingue diverse, non ha senso continuare a discutere.

ti invito solo a provare ad immaginere come uno speculatore possa mai guadagnare da un titolo di stato che crolla

buone cose ed in bocca al lupo
Se indebolisci l'italia indebolisci l'euro. Mi pare lapalissiano, così come dovrebbe essere chiaro chi ci và a guadagnare.

Ma innanzitutto dovresti aver ben chiaro chi sono gli "speculatori" in oggetto... non certo quei morti di fame (perdonami il termine), che fanno trading con 10.000 20.000 euro sul conto on line
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

strike
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 74
Iscritto il: 10/07/2011, 23:05

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da strike » 06/08/2011, 15:21

Ma di cosa vi preoccupate noi siamo la città "modello" viviamo in una regione "modello", questa crisi ci fa solo ridere e mentre voi comunisti attaccate noi ci divertiamo ballando con la radio.......

tito
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 242
Iscritto il: 15/05/2011, 22:51
Località: Casteddu

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da tito » 06/08/2011, 16:47

se è lapalissiamo perché non scrivi qualche soggetto????
e sopratutto, come fanno a guadagnarci??

la realtà è molto più amara; i tassi salgono perché c'è sempre più gente che non crede nella solvibilità dell'italia, autru chi "speculatori"!!

UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da UnVeroTifoso » 06/08/2011, 16:56

IL RETROSCENA
Il Tesoro Usa scende in campo e la Bce commissaria il Cavaliere
L'intervento del segretario al Tesoro Tim Geithner convince la Merkel a dare il via libera all'acquisto dei titoli pubblici italiani. Il forcing di Sarkozy preoccupato dalla crisi dei titoli di Stato francesi. La Casa Bianca ringrazia Parigi e Berlino per il "ruolo guida"


dal nostro corrispondente FEDERICO RAMPINI

NEW YORK - "La Bce ha commissariato l'Italia, Trichet governa a Roma su mandato di Germania e Francia". Sono le 13 a Wall Street, manca un'ora e mezza alla conferenza stampa di Silvio Berlusconi in Italia, e i mercati sanno già tutto. Un "gabinetto di crisi" sovranazionale ha dato mandato alla Bce per scrivere l'agenda del governo italiano. "Anticipo dei tagli al deficit; pareggio di bilancio nella Costituzione; liberalizzazioni dei mercati": in tre diktat, è l'anticipazione che la Borsa americana apprende molto prima dei cittadini italiani.

La fonte che firma lo scoop è l'agenzia Dow Jones, le gole profonde stanno al Tesoro di Washington e alla Federal Reserve, e subito gli indici di Borsa recuperano.

Barack Obama a tarda sera di venerdì si mette al telefono con Angela Merkel e Nicolas Sarkozy che "ringrazia per la loro leadership". A mezzanotte ora italiana non c'erano invece conferme di telefonate con Berlusconi. Il segretario al Tesoro Tim Geithner è al lavoro dietro le quinte fin da giovedì sera. È costretto a un intervento eccezionale sui governi europei dopo il tracollo di 513 punti del New York Stock Exchange.

I suoi interlocutori privilegiati sono il leader francese che è anche presidente di turno del G7 e G20; la cancelliera tedesca; il presidente della Bce. L'obiettivo è far passare uno schema familiare a Geithner, che si fece le ossa al Fmi e nella diplomazia Usa quando i focolai di crisi erano Thailandia, Argentina, Brasile.

Per spegnerli, arrivavano gli esperti del Fmi con i diktat del "Washington consensus" nelle loro valigette. Commissariamento dei governi inaffidabili, in cambio di aiuti. È la ricetta che ieri Geithner ha caldeggiato nel corso della giornata, nelle sue ripetute triangolazioni con Berlino, Parigi, Francoforte. A Berlusconi le condizioni sono state anticipate a metà pomeriggio dal presidente Ue Herman Van Rompuy e dal commissario all'Economia Olli Rehn: "l'Italia deve accelerare il suo risanamento", prendere o lasciare.

Sarkozy e Geithner hanno confermato, costringendo il premier italiano alla conferenza stampa. Ben più difficile era convincere la Merkel. Sull'altro piatto della bilancia, infatti, al commissariamento dell'Italia da parte di un gabinetto di crisi corrisponde l'intervento della Bce per acquisti di titoli pubblici italiani. Uno strappo alle regole del rigore monetario. Un'operazione contrastata dalla squadra tedesca in seno alla Bce: il capo della Bundesbank Jens Weidmann, il chief economist Juergen Stark, più gli alleati olandesi e lussemburghesi.

Ma Sarkozy ieri mattina ha capito di dover fare un pressing estremo su Berlino, quando ha visto allargarsi di nuovo lo spread dei tassi francesi su quelli tedeschi. A dargli man forte sono intervenuti gli americani. "Attenzione a non ripetere l'effetto Lehman - hanno detto gli uomini di Geithner agli europei - quando quella banca fu lasciata fallire nel 2008, nessuno capì che ne avrebbe trascinate molte altre a picco, e di più grosse". Chiara l'antifona: "l'Italia ha il terzo debito pubblico mondiale in valore assoluto, se avanza verso il default non vi basterà triplicare il fondo di salvataggio europeo".

È intervenuto Ben Bernanke, il presidente della Federal Reserve, con dati inquietanti sull'esposizione delle stesse banche americane al debito pubblico italiano; figurarsi quelle francesi e tedesche. A rafforzare le pressioni americane sulla Merkel, si sono aggiunte due voci autorevoli dall'Estremo Oriente: Cina e Giappone, due mercati strategici per il made in Germany. I governi di Pechino e Tokyo hanno chiesto un'"azione coordinata" per arginare il panico creato nel giovedì nero dallo spettro del default italiano.

Per smuovere la Merkel il contributo finale lo ha dato Trichet. "Il presidente della Bce sta facendo un lavoro straordinario, dobbiamo dargli atto del ruolo prezioso durante questa crisi", confida Geithner ai collaboratori. La mossa chiave di Trichet, è proprio quella che i mercati non hanno capito giovedì, e che ha provocato il panico. Nelle ore terribili in cui Milano perdeva il 5% e poi andava in tilt, a contenere le perdite iniziali delle altre Borse si era la diffusa la voce che la Bce avrebbe acquistato Btp italiani e bond spagnoli. Invece niente.

A sorpresa gli acquisti si erano limitati ai titoli portoghesi e irlandesi. La delusione per il mancato sostegno all'Italia aveva contribuito al tracollo del Dow Jones, la capitolazione finale. Geithner e Bernanke erano stati fra i primi a chiedere spiegazioni. Ieri la vicenda si è sciolta: il giovedì nero "è servito", la Bce ha mostrato i muscoli alla Merkel e a Roma. Una prova di forza giocata sul filo del terrore: per costringere Berlusconi a ingoiare qualsiasi imposizione esterna; per mostrare alla Merkel fin dove poteva degenerare il panico dei mercati.

"Non possiamo correre il rischio che un altro focolaio di crisi nell'eurozona uccida le speranze di una ripresa", è l'imperativo che Obama ha sottolineato ai suoi ieri pomeriggio, prima di chiamare i leader europei. Il presidente ha incassato ieri mattina un dato di 117.000 assunzioni, meno negativo di quanto temeva, ha annunciato una nuova manovra per l'occupazione, ma ricorda che un anno fa il crac greco diffuse la sfiducia sui mercati, soffocò i germogli della crescita americana.

Oggi è ancora peggio: l'America è già sull'orlo della ricaduta in recessione, il default di Roma va evitato ad ogni costo. Il pacchetto delle direttive confezionato tra Parigi e Francoforte, Berlino e Washington, a Berlusconi è stato consegnato a scatola chiusa. Il gabinetto sovranazionale di crisi ha avuto il suo battesimo di fuoco. Ora i mercati lo attendono al varco, e già ieri cominciavano a serpeggiare i primi dubbi: per esempio sul valore che ha, in Italia, un obbligo di pareggio del bilancio scritto nella Costituzione.

(06 agosto 2011)

fonte: http://www.repubblica.it/economia/2011/ ... ef=HRER1-1" onclick="window.open(this.href);return false;
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da reggino » 06/08/2011, 17:25

Tra Andreotti,Craxi e Berlusconi,non so chi è peggio.
Non so chi tra i tre ha fatto più danni all'Italia.
Quello che è certo è che come Presidenti del Consiglio,non siamo affatto fortunati.
Ad ogni legislatura si va a peggiorare.
Speriamo bene nella prossima legislatura...tanto peggio di così...
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
eddiegraces
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 294
Iscritto il: 11/05/2011, 14:16

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da eddiegraces » 06/08/2011, 17:26

reggino ha scritto:Tra Andreotti,Craxi e Berlusconi,non so chi è peggio.
Non so chi tra i tre ha fatto più danni all'Italia.
Quello che è certo è che come Presidenti del Consiglio,non siamo affatto fortunati.
Ad ogni legislatura si va a peggiorare.
Speriamo bene nella prossima legislatura...tanto peggio di così...
Non è sfortuna.

C'è chi li ha votati
- chi è che ha causato questa mancanza di soldi all'interno del comune?
- La prima giunta Scopelliti aveva ricevuto in lascito dei conti disastrosi dalla precedente gestione Falcomatà Naccari.
- Ah

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da doddi » 06/08/2011, 17:28

tito ha scritto:se è lapalissiamo perché non scrivi qualche soggetto????
e sopratutto, come fanno a guadagnarci??

la realtà è molto più amara; i tassi salgono perché c'è sempre più gente che non crede nella solvibilità dell'italia, autru chi "speculatori"!!
La solvibilità dell'Italia è legata all'impopolarità dei provvedimenti da adottare, e ciò esiste dagli anni 70 ad oggi, nell'evoluzione e creazione del debito.
Fino ad oggi tutti hanno avuto tutto ciò che è stato richiesto.

I soggetti sono coloro che non desiderano un'euro forte, o meglio ancora che non desiderano l'euro.
Tremonti è da un pò che spinge per gli eurobond.

Al Regno Unito e Stati Uniti farebbe molto comodo un'euro debole, per rinvigorire le loro banche, disastrate dalla crisi, e le proprie finanze, rendendo più appetibili i propri titoli di debito pubblico ai vari investitori.
Probabilmente questa situazione farebbe comodo anche alla Germania, male che vada, loro tornerebbero al marco. Sarà carino vedere quanto vale e pesa questa UE, messa ora sul banco d'esame.

E questo è ciò che si vede, sopra ci stà il gruppetto dei più importanti banchieri e finanzieri mondiali che, naturalmente, controllano tutto quanto, attraverso le banche, ed a cascata tutto il resto.

E' messa giù molto semplicistiacmente, per come la vedo io, spero tu possa prendere qualche spunto che vada oltre lo slogan
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da doddi » 06/08/2011, 17:29

eddiegraces ha scritto:
reggino ha scritto:Tra Andreotti,Craxi e Berlusconi,non so chi è peggio.
Non so chi tra i tre ha fatto più danni all'Italia.
Quello che è certo è che come Presidenti del Consiglio,non siamo affatto fortunati.
Ad ogni legislatura si va a peggiorare.
Speriamo bene nella prossima legislatura...tanto peggio di così...
Non è sfortuna.

C'è chi li ha votati
Lo sfortuna è chi si stà vendendo, anzi si è già venduto alle banche ... vedi il tuo Barack.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

tito
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 242
Iscritto il: 15/05/2011, 22:51
Località: Casteddu

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da tito » 06/08/2011, 18:13

ancora non capisco
doddi ha scritto:
La solvibilità dell'Italia è legata all'impopolarità dei provvedimenti da adottare, e ciò esiste dagli anni 70 ad oggi, nell'evoluzione e creazione del debito.
Fino ad oggi tutti hanno avuto tutto ciò che è stato richiesto.
fin'ora ha funzionato così: scadono dei titoli, il tesoro ne emette altri per onorare i primi.
l'insolvenza ci sarà quando non ci sarà più nessuno disposto a comprare i nuovi titoli.
Lo spiegava anche piero Angela in quark quand'ero piccolo.
è chiaro che per ridurre il circolo infernale occorre cominciare a spendere meno (non per forza provvedimenti impopolari)
INCISO: è chiaro per me, non la pensa allo stesso modo, per esempio, la maggior parte degli intellettuali della sinistra italiana; per loro si riduce il debito aumentando gli introiti (leggi lotta all'evasione). Sarebbe interessante sapere cosa pensa di fare la destra italiana, se mai ne avessimo una. Il governo ad personam (o ad minchiam??) che abbiamo aveva pensato a maggiori introiti (aumento delle tasse), rimandando però tutto alla prossima legislatura.
doddi ha scritto: I soggetti sono coloro che non desiderano un'euro forte, o meglio ancora che non desiderano l'euro.
Tremonti è da un pò che spinge per gli eurobond.

Al Regno Unito e Stati Uniti farebbe molto comodo un'euro debole, per rinvigorire le loro banche, disastrate dalla crisi, e le proprie finanze, rendendo più appetibili i propri titoli di debito pubblico ai vari investitori.
Probabilmente questa situazione farebbe comodo anche alla Germania, male che vada, loro tornerebbero al marco. Sarà carino vedere quanto vale e pesa questa UE, messa ora sul banco d'esame.
ok, quindi gli speculatori sarebbero, nell'ordine, l'UK, USA, Germania e un po' anche tremonti.
tutti questi soggetti si sono messi a vendere i titoli di stato che avevano (è l'unico modo per per farne scendere il valore).
più scende il valore e più vendono... mpizzandoci.
ma ancora più stranamente, se proprio volevano affossare l'italia, perché mai in passato hanno comprato i titoli????

in ogni caso, ancora mi sfugge come facciano a guadagnarci vedendo in perdita.

sulle valute sei un po' fuori strada. Il dollaro è debolissimo, e la federal reserve non sta facendo niente per aiutarlo proprio perché è esattamente ciò che vogliono per aiutare le esportazioni.
doddi ha scritto: E questo è ciò che si vede, sopra ci stà il gruppetto dei più importanti banchieri e finanzieri mondiali che, naturalmente, controllano tutto quanto, attraverso le banche, ed a cascata tutto il resto.

E' messa giù molto semplicistiacmente, per come la vedo io, spero tu possa prendere qualche spunto che vada oltre lo slogan
quindi anche le grandi banche sono speculatori secondo te e manovrano per affossare l'Italia. PERCHE'???
Se hanno titoli italiani, di certo non conviene loro alcun fallimmento. Se non li hanno, che gli frega?? e soprattutto, che possono fare se non hanno titoli da vendere???

Se basta vendere i titoli per essere tacciato per speculatore, che differenza c'è fra uno speculatore e la 'ngura 'ntona?? (Signora Antonia).

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Messaggio da doddi » 06/08/2011, 18:20

tito ha scritto:ancora non capisco
doddi ha scritto:
La solvibilità dell'Italia è legata all'impopolarità dei provvedimenti da adottare, e ciò esiste dagli anni 70 ad oggi, nell'evoluzione e creazione del debito.
Fino ad oggi tutti hanno avuto tutto ciò che è stato richiesto.
fin'ora ha funzionato così: scadono dei titoli, il tesoro ne emette altri per onorare i primi.
l'insolvenza ci sarà quando non ci sarà più nessuno disposto a comprare i nuovi titoli.
Lo spiegava anche piero Angela in quark quand'ero piccolo.
è chiaro che per ridurre il circolo infernale occorre cominciare a spendere meno (non per forza provvedimenti impopolari)
INCISO: è chiaro per me, non la pensa allo stesso modo, per esempio, la maggior parte degli intellettuali della sinistra italiana; per loro si riduce il debito aumentando gli introiti (leggi lotta all'evasione). Sarebbe interessante sapere cosa pensa di fare la destra italiana, se mai ne avessimo una. Il governo ad personam (o ad minchiam??) che abbiamo aveva pensato a maggiori introiti (aumento delle tasse), rimandando però tutto alla prossima legislatura.
doddi ha scritto: I soggetti sono coloro che non desiderano un'euro forte, o meglio ancora che non desiderano l'euro.
Tremonti è da un pò che spinge per gli eurobond.

Al Regno Unito e Stati Uniti farebbe molto comodo un'euro debole, per rinvigorire le loro banche, disastrate dalla crisi, e le proprie finanze, rendendo più appetibili i propri titoli di debito pubblico ai vari investitori.
Probabilmente questa situazione farebbe comodo anche alla Germania, male che vada, loro tornerebbero al marco. Sarà carino vedere quanto vale e pesa questa UE, messa ora sul banco d'esame.
ok, quindi gli speculatori sarebbero, nell'ordine, l'UK, USA, Germania e un po' anche tremonti.
tutti questi soggetti si sono messi a vendere i titoli di stato che avevano (è l'unico modo per per farne scendere il valore).
più scende il valore e più vendono... mpizzandoci.
ma ancora più stranamente, se proprio volevano affossare l'italia, perché mai in passato hanno comprato i titoli????

in ogni caso, ancora mi sfugge come facciano a guadagnarci vedendo in perdita.

sulle valute sei un po' fuori strada. Il dollaro è debolissimo, e la federal reserve non sta facendo niente per aiutarlo proprio perché è esattamente ciò che vogliono per aiutare le esportazioni.
doddi ha scritto: E questo è ciò che si vede, sopra ci stà il gruppetto dei più importanti banchieri e finanzieri mondiali che, naturalmente, controllano tutto quanto, attraverso le banche, ed a cascata tutto il resto.

E' messa giù molto semplicistiacmente, per come la vedo io, spero tu possa prendere qualche spunto che vada oltre lo slogan
quindi anche le grandi banche sono speculatori secondo te e manovrano per affossare l'Italia. PERCHE'???
Se hanno titoli italiani, di certo non conviene loro alcun fallimmento. Se non li hanno, che gli frega?? e soprattutto, che possono fare se non hanno titoli da vendere???

Se basta vendere i titoli per essere tacciato per speculatore, che differenza c'è fra uno speculatore e la 'ngura 'ntona?? (Signora Antonia).

Pazienza, approfondisci gli argomenti :thumright

Cmq i risultati nella lotta all'evasione di questi anni non sono mai stai raggiunti prima. Informati e verifica anche questo.

Suggerimenti nella ricerca: rothschild, rockfeller, ecc...
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Rispondi