pd nel caos

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

pd nel caos

Messaggio da cozzina1 » 04/10/2011, 19:51

i tempi sarebbero maturi per mandare il Berlusca a casa....ma il pd cosa fà?litiga...



Pippo Civati, forse peccando di semplificazione eccessiva, sostiene che "il vero problema è chi farà il leader in caso di elezioni". Il tema della premiership non è stato nemmeno sfiorato alla direzione del Pd, che si è tenuta lunedì 3 ottobre, ma certo il segretario Pier Luigi Bersani è entrato nel mirino non solo di big della minoranza come Veltroni e Fioroni ma anche di alleati interni come Dario Franceschini, tutti convinti che il Pd debba schierarsi senza se e senza ma per un governo di transizione, mentre Arturo Parisi è arrivato a ventilare le dimissioni del segretario per la linea sul referendum.

Bersani (qui è possibile leggere una sintesi della sua relazione) è convinto che la "vera ripartenza e ricostruzione del paese" possa avvenire solo attraverso le elezioni che restano "il nostro orizzonte". Il Pd, d'altro canto, è "pronto ad assumersi le responsabilità anche in un governo di transizione per affrontare l'emergenza economica e una nuova legge elettorale".

Una posizione che cerca di tenere insieme chi, nel Pd, lavora per un governo tecnico e chi, come Nicola Latorre, crede non ci siano le condizioni per governi tecnici come avvenne negli anni '90. Ma che scatena critiche di "mancanza di chiarezza" contro il segretario. "Serve una proposta inequivocabile - chiede Veltroni senza citare Bersani - le due scelte, elezioni o governo di responsabilità non possono essere messe sullo stesso piano anche perché più si parla di elezioni più si indebolisce la prospettiva di dar vita ad un governo di responsabilità”. E Giuseppe Fioroni chiede di non dare "la sensazione di chiedere un governo di emergenza alla luce del sole e poi lavorare nell'ombra per le elezioni anticipate".

Il timore di molti è che Bersani, ascoltando le sirene di Nichi Vendola e Antonio Di Pietro, si faccia restringere nel campo del Nuovo Ulivo mentre il voto nel 2013 consentirebbe di cercare fino all'ultimo l'intesa con i centristi e, sussurrano i maligni, magari riaprire la corsa per la premiership. Ma, oltre alla minoranza, anche Dario Franceschini chiede che non ci siano "sbandamenti" rispetto al sostegno ad un eventuale esecutivo di transizione ed esprime rammarico per il mancato appoggio del Pd al referendum. E anche nella maggioranza va avanti la divisione tra Enrico Letta e il responsabile economico del Pd Stefano Fassina sulle ricette economiche della Bce con il vicesegretario che li considera "stimoli fondamentali" per un partito come il Pd che non deve essere "conservatore".

Ma è lo show di Arturo Parisi che spara a zero contro la decisione del Pd di non sostenere il referendum, fino ad arrivare ad ipotizzare le dimissioni del segretario ("in un partito serio il segretario si presenterebbe dimissionario", ha detto), ad alzare la tensione nel Pd. L'ex ministro attacca la miopia del Pd "rimasto abbarbicato ad un progetto di tipo 'bulgaro"' salvo poi scoprire che il referendum "è uno stimolo come la dolce Euchessina". Parole dure che spingono Bersani, concludendo la direzione, a dirsi stupito che "ci siano dirigenti che, invece di valorizzare il lavoro del partito, lo azzoppano".


mi chiedo....un pò di raziocinio per raggiungere lo scopo voluto dai molti? :scratch



http://tg24.sky.it/tg24/politica/2011/1 ... sioni.html
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)

ciesse
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 389
Iscritto il: 11/05/2011, 18:02

Re: pd nel caos

Messaggio da ciesse » 04/10/2011, 20:32

Appena letto l'articolo di Marco Travaglio:
bersaglio i leaders del PD.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/10 ... ta/161961/

:salut

fred2010
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 231
Iscritto il: 25/05/2011, 9:23

Re: pd nel caos

Messaggio da fred2010 » 04/10/2011, 23:17

Tirullallerullallerullalla sta calabrisella muriri mi fa...

Cozzina pensa alla pruriggini della tua sponda politica......chi si cuteddijnu un jornu sì e l'autru puru:

http://www.tgcom.mediaset.it/economia/a ... gine.shtml

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: pd nel caos

Messaggio da doddi » 04/10/2011, 23:43

Non capisco l'elemento di novità che dovrebbe dare questo topic alla situazione normale di questa realtà.

Il Pd è nel caos ... è mai stato altrove? :fifi:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: pd nel caos

Messaggio da cozzina1 » 05/10/2011, 7:50

fred2010 ha scritto:Tirullallerullallerullalla sta calabrisella muriri mi fa...

Cozzina pensa alla pruriggini della tua sponda politica......chi si cuteddijnu un jornu sì e l'autru puru:

http://www.tgcom.mediaset.it/economia/a ... gine.shtml



mi consenta..premesso che lei non conosce asslutamente la mia sponda politica
aggiungo....in questo forum non ci si può permettere di aprire discussioni sul pd ?
quelle rare volte che succede..le risposte si equivalgono...rispondere al topic no eh?...
vede....a mio giudizio si continua a ricadere nello stesso errore...i megghiu i megghiu hannu a rugna....mai proverbio fu più azzeccato...
e la mia riflessione è sempre la stessa....ma come pensa l'opposizione di far cadere il Berlusca? :scratch
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)

Avatar utente
citrosodina
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 828
Iscritto il: 11/05/2011, 14:38

Re: pd nel caos

Messaggio da citrosodina » 05/10/2011, 9:18

cozzina1 ha scritto:
fred2010 ha scritto:Tirullallerullallerullalla sta calabrisella muriri mi fa...

Cozzina pensa alla pruriggini della tua sponda politica......chi si cuteddijnu un jornu sì e l'autru puru:

http://www.tgcom.mediaset.it/economia/a ... gine.shtml



mi consenta..premesso che lei non conosce asslutamente la mia sponda politica
aggiungo....in questo forum non ci si può permettere di aprire discussioni sul pd ?
quelle rare volte che succede..le risposte si equivalgono...rispondere al topic no eh?...
vede....a mio giudizio si continua a ricadere nello stesso errore...i megghiu i megghiu hannu a rugna....mai proverbio fu più azzeccato...
e la mia riflessione è sempre la stessa....ma come pensa l'opposizione di far cadere il Berlusca? :scratch


:mrgreen: :mrgreen:

mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2014
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Re: pd nel caos

Messaggio da mohammed » 05/10/2011, 11:07

cozzina1 ha scritto:
fred2010 ha scritto:Tirullallerullallerullalla sta calabrisella muriri mi fa...

Cozzina pensa alla pruriggini della tua sponda politica......chi si cuteddijnu un jornu sì e l'autru puru:

http://www.tgcom.mediaset.it/economia/a ... gine.shtml



mi consenta..premesso che lei non conosce asslutamente la mia sponda politica
aggiungo....in questo forum non ci si può permettere di aprire discussioni sul pd ?
quelle rare volte che succede..le risposte si equivalgono...rispondere al topic no eh?...
vede....a mio giudizio si continua a ricadere nello stesso errore...i megghiu i megghiu hannu a rugna....mai proverbio fu più azzeccato...
e la mia riflessione è sempre la stessa....ma come pensa l'opposizione di far cadere il Berlusca? :scratch


Il pd è un grande partito, in senso numerico, in questo momento di cambiamento e di crisi dei partiti tradizionali in realtà credo che sia quello attrezzato a resistere meglio, proprio perché abituato ad essere diviso in fazioni anche molto distanti tra di loro. Quella che prima era una debolezza di fronte al blocco granitico del pdl/lega dove un padrone assoluto decideva il bello e il cattivo tempo potrebbe ora diventare una risorsa. Il pd è in grado infatti di intercettare voti a destra e a sinistra proprio per quella caratteristica di scarsa chiarezza nei programmi e nelle posizioni riguardo le politiche sociali. Se decideranno di adeguarsi a primarie di coalizione e verrà fuori un leader forte, che sia del pd o di un altro schieramento, vinceranno a man bassa. E' questo che brucia a gente come travaglio, cui non interessa alla fine che ci sia un reale cambiamento perché perderebbe la propria base di sostenitori e/o lettori. Il suo articolo è infatti basato su una evidente e mistificatoria generalizzazione. Poi far cadere il berlusca in questo momento è tecnicamente impossibile. C'è la fila di deputati e onorevoli vari che non vedono l'ora di accedere ai privilegi dei "responsabili" e mettere in cassa un pò di soldini sottobanco prima che tutto crolli. Berlusconi paga, questo è il suo metodo, in politica e in amore. Spiace dirlo ma è un metodo infallibile. Conosco pochi che non diventerebbero immediatamente berlusconiani di fronte a un bonifico di 500.000 euro. Si dovrà aspettare probabilmente il 2013 per scoprire chi ha ragione, ammenocché non crolli tutto sul piano economico e ci sia una rivolta popolare come in grecia. Berlusconi è disposto a rischiare fino in fondo nella speranza, purtroppo remota, che le cose vadano meglio e lui si rimetta in qualche modo in sella. Siamo nelle sue mani, berlusconi teoricamente in questo momento ha in mano il destino dell'italia e conseguentemente dell'europa e del mondo, paradossalmente credo che in questo momento sia davvero all'apice del potere, potere di vita e di morte su tutti noi. Nè il pd ne nessun'altra opposizione è in grado di contrastare questo potere che le circostanze dell'economia mondiale e delle vicende politiche italiane hanno dato in mano a quello che non temo di definire uno psicopatico. Il pd è nel caos ma rischiamo, in questo caos, di finirci tutti...
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!

Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: pd nel caos

Messaggio da cozzina1 » 05/10/2011, 11:27

mohammed ha scritto:
cozzina1 ha scritto:
fred2010 ha scritto:Tirullallerullallerullalla sta calabrisella muriri mi fa...

Cozzina pensa alla pruriggini della tua sponda politica......chi si cuteddijnu un jornu sì e l'autru puru:

http://www.tgcom.mediaset.it/economia/a ... gine.shtml



mi consenta..premesso che lei non conosce asslutamente la mia sponda politica
aggiungo....in questo forum non ci si può permettere di aprire discussioni sul pd ?
quelle rare volte che succede..le risposte si equivalgono...rispondere al topic no eh?...
vede....a mio giudizio si continua a ricadere nello stesso errore...i megghiu i megghiu hannu a rugna....mai proverbio fu più azzeccato...
e la mia riflessione è sempre la stessa....ma come pensa l'opposizione di far cadere il Berlusca? :scratch


Il pd è un grande partito, in senso numerico, in questo momento di cambiamento e di crisi dei partiti tradizionali in realtà credo che sia quello attrezzato a resistere meglio, proprio perché abituato ad essere diviso in fazioni anche molto distanti tra di loro. Quella che prima era una debolezza di fronte al blocco granitico del pdl/lega dove un padrone assoluto decideva il bello e il cattivo tempo potrebbe ora diventare una risorsa. Il pd è in grado infatti di intercettare voti a destra e a sinistra proprio per quella caratteristica di scarsa chiarezza nei programmi e nelle posizioni riguardo le politiche sociali. Se decideranno di adeguarsi a primarie di coalizione e verrà fuori un leader forte, che sia del pd o di un altro schieramento, vinceranno a man bassa. E' questo che brucia a gente come travaglio, cui non interessa alla fine che ci sia un reale cambiamento perché perderebbe la propria base di sostenitori e/o lettori. Il suo articolo è infatti basato su una evidente e mistificatoria generalizzazione. Poi far cadere il berlusca in questo momento è tecnicamente impossibile. C'è la fila di deputati e onorevoli vari che non vedono l'ora di accedere ai privilegi dei "responsabili" e mettere in cassa un pò di soldini sottobanco prima che tutto crolli. Berlusconi paga, questo è il suo metodo, in politica e in amore. Spiace dirlo ma è un metodo infallibile. Conosco pochi che non diventerebbero immediatamente berlusconiani di fronte a un bonifico di 500.000 euro. Si dovrà aspettare probabilmente il 2013 per scoprire chi ha ragione, ammenocché non crolli tutto sul piano economico e ci sia una rivolta popolare come in grecia. Berlusconi è disposto a rischiare fino in fondo nella speranza, purtroppo remota, che le cose vadano meglio e lui si rimetta in qualche modo in sella. Siamo nelle sue mani, berlusconi teoricamente in questo momento ha in mano il destino dell'italia e conseguentemente dell'europa e del mondo, paradossalmente credo che in questo momento sia davvero all'apice del potere, potere di vita e di morte su tutti noi. Nè il pd ne nessun'altra opposizione è in grado di contrastare questo potere che le circostanze dell'economia mondiale e delle vicende politiche italiane hanno dato in mano a quello che non temo di definire uno psicopatico. Il pd è nel caos ma rischiamo, in questo caos, di finirci tutti...


ti ringrazio...purtroppo è l'amara verità che condivido in pieno...e la mia rabbia aumenta nei confronti di tutta la classe politica...si è fatto salire Berlusconi e purtroppo nessuno riesce a spodestarlo....perchè ?
mi dirai..che lo faccia la stessa parte politica...sarebbe ovvio ,semplicistico ma riduttivo....una coalizione con udc ,il partito di Fini e pd forse avrebbe i numeri?non metto in conto l'IDV (non sopporto Di pietro) :zip:
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)

UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Re: pd nel caos

Messaggio da UnVeroTifoso » 05/10/2011, 11:30

Ma come si potrebbe fare cadere Berlusca se ha dimostrato in parlamento di avere i numeri per continuare? Non riesco a comprendere come la confusione del PD influenzi tutto questo. Occorre preparare una valida alternativa, questo si. Ma fare altro al momento non sembra possibile. Altro che spallate.. i numeri non ci sono. Gli unici che possono farlo cadere sono i suoi stessi o la Lega. Ma non vedo tutta questa voglia di mollare la poltrone...
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)

Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: pd nel caos

Messaggio da cozzina1 » 05/10/2011, 11:38

UnVeroTifoso ha scritto:Ma come si potrebbe fare cadere Berlusca se ha dimostrato in parlamento di avere i numeri per continuare? Non riesco a comprendere come la confusione del PD influenzi tutto questo. Occorre preparare una valida alternativa, questo si. Ma fare altro al momento non sembra possibile. Altro che spallate.. i numeri non ci sono. Gli unici che possono farlo cadere sono i suoi stessi o la Lega. Ma non vedo tutta questa voglia di mollare la poltrone...



mi pare che su qualche proposta il governo sia stato battuto..
ti ripeto..non sono una contabile ..ma se si unissero pd,Udc e fini ce la farebbero?
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)

UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Re: pd nel caos

Messaggio da UnVeroTifoso » 05/10/2011, 11:40

cozzina1 ha scritto:
UnVeroTifoso ha scritto:Ma come si potrebbe fare cadere Berlusca se ha dimostrato in parlamento di avere i numeri per continuare? Non riesco a comprendere come la confusione del PD influenzi tutto questo. Occorre preparare una valida alternativa, questo si. Ma fare altro al momento non sembra possibile. Altro che spallate.. i numeri non ci sono. Gli unici che possono farlo cadere sono i suoi stessi o la Lega. Ma non vedo tutta questa voglia di mollare la poltrone...



mi pare che su qualche proposta il governo sia stato battuto..
ti ripeto..non sono una contabile ..ma se si unissero pd,Udc e fini ce la farebbero?


No. Erano uniti a dicembre nel votare la sfiducia ed il governo ha avuto la maggioranza.
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)

Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: pd nel caos

Messaggio da cozzina1 » 05/10/2011, 11:41

UnVeroTifoso ha scritto:
cozzina1 ha scritto:
UnVeroTifoso ha scritto:Ma come si potrebbe fare cadere Berlusca se ha dimostrato in parlamento di avere i numeri per continuare? Non riesco a comprendere come la confusione del PD influenzi tutto questo. Occorre preparare una valida alternativa, questo si. Ma fare altro al momento non sembra possibile. Altro che spallate.. i numeri non ci sono. Gli unici che possono farlo cadere sono i suoi stessi o la Lega. Ma non vedo tutta questa voglia di mollare la poltrone...



mi pare che su qualche proposta il governo sia stato battuto..
ti ripeto..non sono una contabile ..ma se si unissero pd,Udc e fini ce la farebbero?


No. Erano uniti a dicembre nel votare la sfiducia ed il governo ha avuto la maggioranza.

non vorrei dire corbellerei..ma allora mi pare che l'UDC si sia astenuto...
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)

UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Re: pd nel caos

Messaggio da UnVeroTifoso » 05/10/2011, 11:45

cozzina1 ha scritto:non vorrei dire corbellerei..ma allora mi pare che l'UDC si sia astenuto...


Sbagliato:

Berlusconi incassa la fiducia al Senato, con 162 voti favorevoli, 135 no, 11 astenuti. I senatori presenti sono stati 309, la maggioranza era di 155, i votanti sono stati 308. A favore del governo Berlusconi hanno votato Pdl e Lega Nord. I no sono arrivati da Pd, Idv , Udc, Mpa e Api. I dieci senatori di Fli si sono invece astenuti, come annunciato in sede di dichiarazione di voto dal capogruppo al Senato, Pasquale Viespoli. Ora, ha detto Viespoli, «Berlusconi si dimetta ed eviti la conta alla Camera», visto che in caso di sfiducia a Montecitorio, i finiani saranno disponibili solo a un nuovo governo di centrodestra, senza fare ribaltoni. Ma con un premier diverso da Silvio Berlusconi». L'undicesimo astenuto è stato Enrico Musso, ex senatore Pdl ora al gruppo misto.

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/ ... 2818.shtml
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)

Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: pd nel caos

Messaggio da cozzina1 » 05/10/2011, 11:50

UnVeroTifoso ha scritto:
cozzina1 ha scritto:non vorrei dire corbellerei..ma allora mi pare che l'UDC si sia astenuto...


Sbagliato:

Berlusconi incassa la fiducia al Senato, con 162 voti favorevoli, 135 no, 11 astenuti. I senatori presenti sono stati 309, la maggioranza era di 155, i votanti sono stati 308. A favore del governo Berlusconi hanno votato Pdl e Lega Nord. I no sono arrivati da Pd, Idv , Udc, Mpa e Api. I dieci senatori di Fli si sono invece astenuti, come annunciato in sede di dichiarazione di voto dal capogruppo al Senato, Pasquale Viespoli. Ora, ha detto Viespoli, «Berlusconi si dimetta ed eviti la conta alla Camera», visto che in caso di sfiducia a Montecitorio, i finiani saranno disponibili solo a un nuovo governo di centrodestra, senza fare ribaltoni. Ma con un premier diverso da Silvio Berlusconi». L'undicesimo astenuto è stato Enrico Musso, ex senatore Pdl ora al gruppo misto.

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/ ... 2818.shtml


ok scusa..si era astenuto il FLI quindi ....
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)

UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Re: pd nel caos

Messaggio da UnVeroTifoso » 05/10/2011, 11:53

cozzina1 ha scritto:
UnVeroTifoso ha scritto:
cozzina1 ha scritto:non vorrei dire corbellerei..ma allora mi pare che l'UDC si sia astenuto...


Sbagliato:

Berlusconi incassa la fiducia al Senato, con 162 voti favorevoli, 135 no, 11 astenuti. I senatori presenti sono stati 309, la maggioranza era di 155, i votanti sono stati 308. A favore del governo Berlusconi hanno votato Pdl e Lega Nord. I no sono arrivati da Pd, Idv , Udc, Mpa e Api. I dieci senatori di Fli si sono invece astenuti, come annunciato in sede di dichiarazione di voto dal capogruppo al Senato, Pasquale Viespoli. Ora, ha detto Viespoli, «Berlusconi si dimetta ed eviti la conta alla Camera», visto che in caso di sfiducia a Montecitorio, i finiani saranno disponibili solo a un nuovo governo di centrodestra, senza fare ribaltoni. Ma con un premier diverso da Silvio Berlusconi». L'undicesimo astenuto è stato Enrico Musso, ex senatore Pdl ora al gruppo misto.

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/ ... 2818.shtml


ok scusa..si era astenuto il FLI quindi ....


Astenuto al Senato (dove l'astensione vale come voto contrario) ed aveva votato contro alla camera.
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)

Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: pd nel caos

Messaggio da cozzina1 » 05/10/2011, 11:59

Nascono i Responsabili, la maggioranza alla Camera sale di 1 voto
Il gruppo parlamentare vede la luce solo grazie a due prestiti del Pdl. Governo a più quattro
Fonte: notizie.virgilio.it

Roma, 20 gen. (TMNews) – Con la lettera inviata al presidente della Camera, Gianfranco Fini, vede ufficialmente la luce il gruppo parlamentare dei cosiddetti Responsabili ma soltanto grazie al soccorso del Pdl: senza l’adesione di Mario Pepe e Vincenzo D’Anna, infatti, i membri si sarebbero fermati a 19, non raggiungendo quindi la quota minima di 20, necessaria, da Regolamento, a dare vita a un nuovo gruppo. E, nonostante il rilievo mediatico dato al battesimo ufficiale avvenuto questa mattina in un’affollata conferenza stampa a Montecitorio, poco cambia per i risicati numeri della maggioranza che, dalla quota 314 ottenuta il 14 dicembre scorso, passa a 315 calcolando l’ex Fli Silvano Moffa che non partecipò al voto sulla mozione di sfiducia al governo Berlusconi. Iniziativa responsabile – così si chiama il neonato gruppo – infatti raccoglie i deputati del gruppo Misto eletti con la maggioranza o che avevano già deciso di passare con la maggioranza alla vigilia della bocciatura del voto di sfiducia: oltre ai due Pdl D’Anna e Pepe si tratta degli esponenti:

di Noisud: Elio Belcastro, Arturo Iannaccone, Luciano Sardelli, Antonio Milo, Amedeo Porfidia;

gli ex Udc: Saverio Romano, Giuseppe Ruvolo, Michele Pisacane, Pippo Gianni;

gli ex Api, già ex Pd: Massimo Calearo e Bruno Cesario;

gli ex finiani: Silvano Moffa, Catia Polidori, Maria Grazia Siliquini, Giampiero Catone;

gli ex Idv: Antonio Razzi e Domenico Scilipoti; Francesco Pionati e Maurizio Grassano.

Non aderiscono Antonio Gaglione e Calogero Mannino, il primo facendo sapere che non appoggerà il governo Berlusconi pur senza escludere il voto a favore di qualche singolo provvedimento,

il secondo invece non mettendo in discussione il sostegno all’esecutivo. “Nelle prossime settimane – assicura Moffa – ci saranno altre adesioni.

Non siamo un’armata Brancaleone disposta a tutto come qualcuno ha ironizzato ma una cosa molto diversa”. E Pionati spiega: “Se non fosse stato per noi Berlusconi non sarebbe dove è.

Ora l’immagine di una legislatura legata a una trattativa estenuante con il Terzo Polo è archiviata, perché si tratta di un polo residuale che non avrà più capacità di influenzare la maggioranza. Il premier è libero da preoccupazioni o incubi di questo tipo”. Quanto all’ingresso dei responsabili nel governo, Romano fa sapere: “Noi non abbiamo chiesto nulla, né c’è stato proposto nulla. C’è una nuova maggioranza che si è realizzata il 14 dicembre, oggi si organizza, viene da sé che questo gruppo parlamentare debba dare la propria disponibilità anche se sarà chiamato a ricoprire cariche di governo”. Luc-San (Fonte: notizie.virgilio.it)

NOSTRO COMMENTO: perché gli Italiani si ricordino (nelle urne) di quelli che hanno salvato il rovinoso Governo Berlusconi.-


e alla camera eccoli qui...
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)

UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Re: pd nel caos

Messaggio da UnVeroTifoso » 05/10/2011, 12:02

cozzina1 ha scritto:NOSTRO COMMENTO: perché gli Italiani si ricordino (nelle urne) di quelli che hanno salvato il rovinoso Governo Berlusconi.-


e alla camera eccoli qui...


Purtroppo se non cambia la legge elettorale questi sarano i primi ad essere ricompensati con posizioni di vantaggio nelle liste del berlusca...
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)

Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: pd nel caos

Messaggio da cozzina1 » 05/10/2011, 12:08

UnVeroTifoso ha scritto:
cozzina1 ha scritto:NOSTRO COMMENTO: perché gli Italiani si ricordino (nelle urne) di quelli che hanno salvato il rovinoso Governo Berlusconi.-


e alla camera eccoli qui...


Purtroppo se non cambia la legge elettorale questi sarano i primi ad essere ricompensati con posizioni di vantaggio nelle liste del berlusca...



da quanto tempo se ne parla?
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)

UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Re: pd nel caos

Messaggio da UnVeroTifoso » 05/10/2011, 12:11

cozzina1 ha scritto:
UnVeroTifoso ha scritto:
cozzina1 ha scritto:NOSTRO COMMENTO: perché gli Italiani si ricordino (nelle urne) di quelli che hanno salvato il rovinoso Governo Berlusconi.-


e alla camera eccoli qui...


Purtroppo se non cambia la legge elettorale questi sarano i primi ad essere ricompensati con posizioni di vantaggio nelle liste del berlusca...



da quanto tempo se ne parla?


Da quando è stata approvata dal governo berlusconi e definita porcata dal suo stesso relatore...
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)

Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: pd nel caos

Messaggio da cozzina1 » 05/10/2011, 12:16

UnVeroTifoso ha scritto:[quote="cozzina1"

Purtroppo se non cambia la legge elettorale questi sarano i primi ad essere ricompensati con posizioni di vantaggio nelle liste del berlusca...



da quanto tempo se ne parla?[/quote]

Da quando è stata approvata dal governo berlusconi e definita porcata dal suo stesso relatore...[/quote]


ma i problemi c'erano anche con la legge precedente...mi ricordo di un d'alema fini..
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)

Rispondi