Parco Urbano ( work in progress )

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

Avatar utente
niko
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 43
Iscritto il: 06/06/2011, 3:32

Parco Urbano ( work in progress )

Messaggio da niko » 10/06/2011, 15:58

ciao a tutti,
volevo sapere cosa ne pensate riguardo ai lavori in corso per la creazione del tratto di parco urbano che va dal tempietto verso l'aeroporto.
io onestamente ho qualche perplessità:
premetto che non sono architetto, designer, geometra, muratore, imprenditore edile etc etc, ma un semplice cittadino con una piccola attività imprenditoriale, premetto questo onde evitare accuse di vario tipo ( tipo che non ne capisco niente, etc )
detto questo, l'altro giorno, ho fatto una lunga passeggiata appunto dal tempietto ( bypassando ovviamente il torrente calopinace su cui ancora non esiste il ponte ) e l'idea che mi sono fatto è questa: mancano soldi e stanno costruendo un'opera che dovrebbe essere strategica " tanto per farla ".
mi spiego, partiamo con ordine dal tempietto verso sud:

- tempietto: lasciamo perdere, zona ormai totalmente degradata, perchè non distruggerlo invece di tenere in piedi quel monumento all'incapacità di gestire il ben pubblico tipico di Reggio ?

- strada che costeggia il muro della ferrovia : era necessario usare quelle ringhiere in alluminio dall'aspetto così pesante ? come se si trattasse di una strada a scorrimento veloce invece che di un lungomare che dovrebbe servire a passeggiare, correre, andare in bici etc?

- piazza circolare pavimentata con sanpietrini a cui si accede sempre tramite un breve viottolo sempre pavimentato con sanpietrini, ai lati una decina di lampioni in ferro battuto ( ? ), intera piazza recintata con le solite ringhiere da superstrada... ha senso usare lampioni in stile romantico e sanpietrini con le ringhiere di alluminio?

-piccola chicca: la ringhiera circolare risale sull'argine del torrente e incredibilmente, in un tratto di muretto obliquo, hanno piantato la ringhiera obliqua, ma con i tubi non perpendicolari al terreno, ma perpendicolari al muretto obliquo ... chiedo a architetti o geometri : ma sta cosa è regolare?

risaliamo la strada che passa sotto il ponte ferroviario e ritorniamo alla costruenda via marina " sud " scendendo dal sottopassaggio sotto i campi da tennis ( ovviamente non illuminato )

-tratto di strada in terra battuta, ok, l'occhio va sul muretto in costruzione lato mare: perchè costruire un muretto così alto, in cui andranno sicuramente collocate altre ringhiere? che senso ha fare un muro tra la spiaggia e la strada? a Barcelona, nelle spiagge nord da poco recuperate, c è la strada, un marciapiede ampio per pedoni, uno per le bici e poi direttamente un pò di prato e la spiaggia, perchè qui a Reggio bisogna sempre costruire muri, muri e muri? non si poteva costruire un semplice muretto in pietra, tipo quello che c è a Gallico, così le persone possono sedersi etc?

andiamo avanti, tralasciando lo stato di degrado estremo in cui versa la spiaggia lì sotto...

si arriva a Calamizzi: cosa stanno costruendo? un centro commerciale o un lido ? non so, ad ogni modo, è praticamente una palafitta sul mare, e guardando le fondamenta, sono allagate. quanto resisterà alle intemperie e alle mareggiate prima di essere dichiarato inagibile e sequestrato?
boh

solito scempio di muri, muretti, cose di cemento etc...: ma a Reggio non ci sono cave dove estrarre pietra per costruire in maniera un pò + mediterranea? no a quanto pare, sempre e solo imponenti colate di cemento...

andiamo avanti: arriviamo alla baraccopoli in riva a mare ( sempre Calamizzi ): sorpresa !
le baracche e anche le villette sono ancora tutte lì, in + adesso si affacciano su una strada molto larga, costruita niente popodimeno che sulla spiaggia.
mi chiedo: il tratto di spiaggia di calamizzi era l'uncio tratto urbano con spiaggia abbastanza larga. Bene : non lo è +, in pratica la spiaggia è stata dimezzata, perchè sopra ci passa lo stradone . In + noto che molte ville che prima sembravano abbandonate adesso hanno avuto un restyling che le fa assomigliare a ville hollywoodiane...e in alcuni casi già si scorgono accenni di ideee imprenditoriali, tipo ristoranti, circoli sportivi etc....

arriviamo alla capannina: mezza è distrutta, l'altra è sequestrata, la butteranno giù, rimarrà? non s'è capito. ma per legge non bisognrebbe mettere dei cartelloni con il render del progetto nei cantieri, per far capire alla gente cosa succederà? a quanto pare no.

superiamo la piazzetta con al megafontana futuristica ( cattedrale nel deserto ) e arriviamo ad un altro tratto di strada in costruzione, sempre lasciando intatte le baraccopoli anche distrutte, a discapito della spiaggia.
secondo voi, questi lavori, li sta seguendo qualcuno? qualcuno controlla? è normale costruire strade sulla spiaggia? ma alle prossime mareggiate, le onde non distruggeranno tutto? io ricordo che a calamizzi a volte il mare arriva tranquillamente ai cancelli delle villette, che succederà adesso? avremo un lungomare a strapiombo sulla battigia?

voic he ne pensate? io ho idea che stiano facendo cose a'rrunzare. spero di sbagliarmi.