Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Rispondi
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da doddi » 15/07/2011, 1:00

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86

Reggio, Falcomatà (Pd): "Mortifica il mio ruolo quanto accaduto nell'ultimo Consiglio comunale"
Giovedì 14 Luglio 2011 16:30
Di seguito la nota diffusa: Quanto accaduto nell’ultimo Consiglio Comunale mortifica il mio ruolo di Consigliere e implica un’attenta riflessione. Mentre infatti il Quiper veniva occupato, Acquereggine indiceva un’assemblea dei lavoratori e un’ex dipendente Comarc si incatenava a Palazzo S.Giorgio, il Consiglio Comunale perdeva un’altra buona occasione.
Procediamo con ordine. Il Consiglio era chiamato a discutere in merito alla riduzione del numero dei componenti delle commissioni consiliari in un’ottica di austerity generale e di taglio ai costi della politica.
Il Centrosinistra ha fatto la sua parte proponendo dapprima la riduzione dei membri da 22 a 16 (diversamente dai 19 del PDL) e, successivamente, riscontrata l’irremovibilità della maggioranza, di mantenere inalterato il numero dei componenti delle commissioni ma di procedere ad una sensibile riduzione del compenso dei consiglieri. Quest’ultimo emendamento, è stato dichiarato tuttavia, irricevibile dal Segretario Generale perché sarebbe stato “presentato dopo la conclusione della discussione”.
Inutile dire che l’emendamento era stato presentato e modificato in corso di discussione, così come prevede l’art. 30 del nostro Statuto. Ma quand’anche fosse stato vero, mi sembra inconcepibile sacrificare sull’altare procedurale la votazione e, forse, l’approvazione di una proposta che avrebbe garantito un cospicuo risparmio per le già logorate casse comunali. Anche in questo caso, però, è svanita l’ennesima grande occasione di essere protagonisti di un serio e concreto cambio di marcia nel modo di amministrare la città. Le proposte del centro sinistra sono state scartate adducendo motivi che sviliscono ogni tentativo di essere realmente propositivi.
Non è ammissibile, in democrazia, sentirsi definire “banda di ipocriti”, protagonisti di un “festival dell’ipocrisia e della demagogia”, essere derisi della propria professionalità solo per aver dato un’idea, solo per aver lanciato una proposta. Simili comportamenti c’entrano ben poco con la politica.
Mi chiedo, a questo punto, se sia sbagliata la mia idea di fare il consigliere. Ho conosciuto la politica come la nobile arte di essere utili e fare qualcosa di costruttivo per la città ed i cittadini, oggi, purtroppo, si assiste a ben altro.
Eppure gli esempi di buona politica ce li abbiamo avuti in “casa”. Non molti anni fa, infatti, nel lontano ’93, un’amministrazione responsabile, in un momento di crisi di gran lunga minore rispetto a quello attuale, decideva la sospensione dei compensi del Sindaco e della Giunta fino al superamento di quella crisi.
È gravissimo cercare garanzie per il “rimborso spese” quando anche gli stipendi di tanti lavoratori e gli stessi posti di lavoro sono oggi messi a serio rischio.
Ci troviamo di fronte ad un sistema sull’orlo del collasso: la situazione dei lavoratori GDM licenziati in tronco, infatti, fa il paio con il proclamato stato di agitazione dei lavoratori di Acquereggine ai quali si nega il diritto al lavoro in un momento in cui l’attività della ditta stessa è indispensabile per bonificare gli scarichi a mare. Per non dilungarsi con le emergenze di tutte le altre Società partecipate.
Giovanni Falcone, uomo intriso di un profondo senso della giustizia, parlando della sua Palermo, diceva “questa è una Città che vive di segnali”. A suo modo anche Reggio lo è. Tagliando seriamente i costi della politica, non si sarebbero di certo risolti i problemi finanziari del nostro Comune, ma si sarebbe dato un grande segnale alla città.
Ieri si è scritta una brutta pagina di cattiva politica sulla quale la città tutta è chiamata a riflettere.
Per fortuna che però c’è la short list per le consulenze esterne…


Giuseppe Falcomatà
Capogruppo PD
in Consiglio Comunale


http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86

Reggio, consigliere comunale Romeo (Pdl) risponde a Falcomatà (PD)
Giovedì 14 Luglio 2011 19:10
Cambiano gli eletti ma evidentemente le bugie fanno parte del dna del centrosinistra. Quanto dichiarato dal capogruppo del Pd in Consiglio comunale Falcomatà non corrisponde assolutamente alla realtà: si tratta solo di un tentativo malriuscito di nascondere un’evidente gaffe della sua parte politica spostando l’attenzione su argomenti diversi. Ecco i fatti accaduti nell’ultima seduta del civico consesso, come tutti i cronisti possono ricordare. La minoranza ha formulato un emendamento per eliminare il gettone di presenza per i consiglieri comunali: peccato che ciò sia tecnicamente impossibile in quanto la normativa è regolamentata da una legge nazionale che non può essere modificata con l’emendamento di un Consiglio comunale. Ciò non esclude che i consiglieri scelgano di devolvere il proprio gettone in beneficienza, ma si tratta di un atto personale che non può essere regolamentato, per cui rimane solo al buon senso di ognuno di noi. Inoltre la proposta di abbassare a 16 i componenti delle Commissioni non è stata formulata per risparmiare denaro pubblico ma si è trattato solo di un “colpo di spugna” tentato dal centrosinistra ma andato male. Ciascuno dei sette gruppi della minoranza presenti in Consiglio, infatti, avrebbe avuto diritto ad essere rappresentato da un consigliere e alla maggioranza sarebbero andati gli altri 9 posti, con un vantaggio di solo 2 elementi. Si sarebbe trattato, quindi, di una sproporzione rispetto all’attuale Consiglio comunale, formato da ben 22 esponenti di centrodestra contro i 9 delle opposizioni, in barba alla democrazia (di cui loro parlano tanto) e al responso delle urne, dato che gli elettori hanno scelto ancora una volta il centrodestra e la maggioranza ha diritto di avere, in proporzione e secondo i regolamenti, numeri che assicurino la governabilità dell’Ente. Il consigliere Falcomatà, quindi, ha cercato di sbrogliare due matasse. Da un lato è chiaro il tentativo di “salvarsi in calcio d’angolo” dopo questa “furbata” andata male e punta il dito contro il centrodestra, ignorando scientemente tutti gli sforzi che il Sindaco Arena sta facendo per risparmiare risorse pubbliche nei vari ambiti. Dall’altra, invece, cerca di nascondere il suo errore procedurale che, sinceramente, non ci saremmo aspettati da uno dei più brillanti laureati calabresi (vedi, qui si, le short list.)
Daniele Romeo
Consigliere Comunale PDL
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3249
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da onlyamaranto » 15/07/2011, 23:24

Grande Peppe Falcomatà, grande stoffa, grande intelligenza, futuro sindaco di Reggio

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "

Avatar utente
Guitin
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:10
Località: nuvola

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da Guitin » 15/07/2011, 23:36

onlyamaranto ha scritto:Grande Peppe Falcomatà, grande stoffa, grande intelligenza, futuro sindaco di Reggio



:salut ESATTO.
Sogno, qualcosa di buono
che mi illumini il mondo
buono come te…
Che ho bisogno, di qualcosa di vero
che illumini il cielo
proprio come te!!!

Avatar utente
citrosodina
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 828
Iscritto il: 11/05/2011, 14:38

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da citrosodina » 15/07/2011, 23:47

onlyamaranto ha scritto:Grande Peppe Falcomatà, grande stoffa, grande intelligenza, futuro sindaco di Reggio


da vedere però se è tutta tutta farina del suo sacco..

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da doddi » 16/07/2011, 9:14

Ma il secondo post inserito, a firma di Daniele, non l'ha letto nessuno? :scratch :fifi:


:read: :read: :mrgreen:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da aquamoon » 16/07/2011, 11:16

doddi ha scritto:Ma il secondo post inserito, a firma di Daniele, non l'ha letto nessuno? :scratch :fifi:


:read: :read: :mrgreen:


Io l'ho letto.
E allora?
8-)
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da doddi » 16/07/2011, 11:57

aquamoon ha scritto:
doddi ha scritto:Ma il secondo post inserito, a firma di Daniele, non l'ha letto nessuno? :scratch :fifi:


:read: :read: :mrgreen:


Io l'ho letto.
E allora?
8-)


C'è un tarlo nella regione occipitale sinistra che impedisce la comprensione dell'italiano scritto.
Non sperare che te lo spieghi :fifi:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

nosacciu
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 841
Iscritto il: 11/05/2011, 20:44

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da nosacciu » 16/07/2011, 12:05

onlyamaranto ha scritto:Grande Peppe Falcomatà, grande stoffa, grande intelligenza, futuro sindaco di Reggio



aspetta, siamo lontani anni luce fra italo e peppe, peppe ha solamente il nome per ora, ma non ha esperienza di politica, deve crescere e parecchio, al momento sta seguendo una linea politica che non mi piace in consiglio comunale, appena aprono bocca contesta, non è questo il modo di fare politica, non è questo il modus operandi di italo, io mi auguro riesca a trovare la strada giusta, per il rispetto infinito che ho per suo padre, per il bravo ragazzo che so essere lui e per l'assenza di altre figure di spicco fra i giovani in grado di diventare nuovi sindaci di questa città a sinistra...
Pickwick ha scritto:La percentuale di scemi del movimento 5 stelle supera anche il grande sud di Miccichè...

InGinocchioSi
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 592
Iscritto il: 12/05/2011, 13:14

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da InGinocchioSi » 16/07/2011, 12:10

Hai ragione sull'esperienza, ma metterei personalmente la mano sul fuoco sulla sua onestà, intellettuale e morale.
E questo già mi basta, considerando cosa c'è in giro nei consigli comunali calabresi. Ai posteri l'ardua..

Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da aquamoon » 16/07/2011, 14:25

doddi ha scritto:
aquamoon ha scritto:
doddi ha scritto:Ma il secondo post inserito, a firma di Daniele, non l'ha letto nessuno? :scratch :fifi:


:read: :read: :mrgreen:


Io l'ho letto.
E allora?
8-)


C'è un tarlo nella regione occipitale sinistra che impedisce la comprensione dell'italiano scritto.
Non sperare che te lo spieghi :fifi:


Ho visto e ascoltato in televisione
Massimo Canale ed ho tratto le mie conclusioni.
La pezza a colore con annesse battute "i figghiolazzu" di romeo non mi ha impressionato se non per la patetica e stantia menzione della gggente che li ha incoronati decretando così la promozione del suddetto romeo da peone semplice a peone specializzato in "risposte a piacere".
La questione non era "chi comanda" ma "quanto si spende" ma... come direbbe il mio nonno napoletano: "che te lo dico affà?"
Ti rammento l'educazione:
dare del cerebroleso non è da ban per leso regolamento, è da ban dalla Società Civile.
Fossi in te, mi rileggerei prima di postare.
La classe non è acqua.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da doddi » 17/07/2011, 9:05

aquamoon ha scritto:
doddi ha scritto:
aquamoon ha scritto:
Io l'ho letto.
E allora?
8-)


C'è un tarlo nella regione occipitale sinistra che impedisce la comprensione dell'italiano scritto.
Non sperare che te lo spieghi :fifi:


Ho visto e ascoltato in televisione
Massimo Canale ed ho tratto le mie conclusioni.
La pezza a colore con annesse battute "i figghiolazzu" di romeo non mi ha impressionato se non per la patetica e stantia menzione della gggente che li ha incoronati decretando così la promozione del suddetto romeo da peone semplice a peone specializzato in "risposte a piacere".
La questione non era "chi comanda" ma "quanto si spende" ma... come direbbe il mio nonno napoletano: "che te lo dico affà?"
Ti rammento l'educazione:
dare del cerebroleso non è da ban per leso regolamento, è da ban dalla Società Civile.
Fossi in te, mi rileggerei prima di postare.
La classe non è acqua.
:salut

Preciso che il senso non è quello che tu hai percepito, ma la localizzazione del problema (regione sinistra che prende in esame una dichiarazione) per cui nessun genere di rilievo riguardante i cerebrolesi.
Mi stupisco che tu ancora metti in dubbio i pochi paletti che ti ho posto in tanti anni di conoscenza reciproca.

Sul resto continuo a non aiutarti e non posso neppure commentare il tuo "visto ed ascoltato" per mancanza di audiovisivo.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da aquamoon » 17/07/2011, 11:04

X Doddi, audiovisivi a parte:
Mi stupisco che tu ancora metti in dubbio i pochi paletti che ti ho posto in tanti anni di conoscenza reciproca.


Di che paletti parli?
:o.o:

Su tutto il resto, glisso.
Ognuno si sceglie le fonti che vuole, c'è chi si fa 15 km. per riempire d'acqua bottiglioni e damigiane da una fontanella (la cui acqua è uguale a quella che esce dal rubinetto a casa) e chi, fatti due conti, beve soltanto acqua minerale.
Prima di scrivere le fesserie che scrivo, ho la buona abitudine di ascoltare tutte le campane disponibili o, prima di bere... assaggiare l'acqua per sentire se è salata.
A te basta e avanza la parola di daniele romeo, se lui ti dice che l'acqua è buona, lo confondi con il Papa e ritieni sia infallibile.
:salut

P.S. Io ho scritto che le conclusioni erano mie. Tu ne hai qualcuna o per te vale soltanto il romeopensiero?
:mrgreen:
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da doddi » 17/07/2011, 11:18

aquamoon ha scritto:X Doddi, audiovisivi a parte:
Mi stupisco che tu ancora metti in dubbio i pochi paletti che ti ho posto in tanti anni di conoscenza reciproca.


Di che paletti parli?
:o.o:

Su tutto il resto, glisso.
Ognuno si sceglie le fonti che vuole, c'è chi si fa 15 km. per riempire d'acqua bottiglioni e damigiane da una fontanella (la cui acqua è uguale a quella che esce dal rubinetto a casa) e chi, fatti due conti, beve soltanto acqua minerale.
Prima di scrivere le fesserie che scrivo, ho la buona abitudine di ascoltare tutte le campane disponibili o, prima di bere... assaggiare l'acqua per sentire se è salata.
A te basta e avanza la parola di daniele romeo, se lui ti dice che l'acqua è buona, lo confondi con il Papa e ritieni sia infallibile.
:salut

P.S. Io ho scritto che le conclusioni erano mie. Tu ne hai qualcuna o per te vale soltanto il romeopensiero?
:mrgreen:


I paletti dell'educazione e del rispetto.

Leggendo le due dichiarazioni, dei giovani consiglieri contrapposti politicamente, mi pare di rintracciare risposte puntuali che spiegano il perchè di determinate scelte ed anche non scelte.
Una controreplica del giovane consigliere recordman di preferenze, figlio dell'ex Sindaco, sarebbe opportuna a mio avviso per dare soluzioni tecniche e procedurali ai rilievi mossi.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da aquamoon » 17/07/2011, 12:04

L'intervento di romeo, rileggilo, è privo di educazione e rispetto.
Il solo incipit
"Cambiano gli eletti ma evidentemente le bugie fanno parte del dna del centrosinistra."

basta e avanza.
Capisco il ruolo e comprendo la caratura culturale dell'autorevole consigliere romeo ma...
come si fa a dar credito ad uno che accusa gli altri di "tentare furbate" e di essere bugiardi per costituzione fisica?
Invidia penis?
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da doddi » 17/07/2011, 12:17

aquamoon ha scritto:L'intervento di romeo, rileggilo, è privo di educazione e rispetto.
Il solo incipit
"Cambiano gli eletti ma evidentemente le bugie fanno parte del dna del centrosinistra."

basta e avanza.
Capisco il ruolo e comprendo la caratura culturale dell'autorevole consigliere romeo ma...
come si fa a dar credito ad uno che accusa gli altri di "tentare furbate" e di essere bugiardi per costituzione fisica?
Invidia penis?
:salut



La storia delle commissioni con un'auspicato 9 a 7 rispetto ad un 22 a 9 del consiglio mi pare sia sufficiente a chiarire ogni dubbio al penis :fifi:

Bastava dire 9 a 4 e probabilmente il cambiamento poteva passare. O è troppo difficile da capire?

Lascia perdere la caratura che questo bearsi mi pare (eufemismo :mrgreen: ) vi produca più danni che benefici, piedi a terra e pedalare amisci senza boriate di sorta :okok:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da aquamoon » 18/07/2011, 9:44

Confondere i seggi consiliari con il numero delle commissioni... lasciale a romeo queste castronerie.
Sulla caratura dei componenti il consiglio comunale, permetti anche a noi di fare qualche valutazione,
la Magistratura, la Corte dei Conti e la stampa (cazzetta del sud esclusa) sarebbero già esaustive;
aggiungi un po' di buon senso e di amor proprio e il giudizio viene fuori in maniera naturale e spontanea.
Vuoi diventare la sintesi delle tre scimmiette?
Fallo pure ma non dispensare consigli e conclusioni riguardo il nostro stato di salute,
forse non te ne sei accorto ma... nella merda è il Pdl + la Lega danseuse,
noi stiamo decisamente meglio.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da doddi » 18/07/2011, 14:05

aquamoon ha scritto:Confondere i seggi consiliari con il numero delle commissioni... lasciale a romeo queste castronerie.
Sulla caratura dei componenti il consiglio comunale, permetti anche a noi di fare qualche valutazione,
la Magistratura, la Corte dei Conti e la stampa (cazzetta del sud esclusa) sarebbero già esaustive;
aggiungi un po' di buon senso e di amor proprio e il giudizio viene fuori in maniera naturale e spontanea.
Vuoi diventare la sintesi delle tre scimmiette?
Fallo pure ma non dispensare consigli e conclusioni riguardo il nostro stato di salute,
forse non te ne sei accorto ma... nella merda è il Pdl + la Lega danseuse,
noi stiamo decisamente meglio.
:salut


Non si confondono le due cose ma i rapporti di forza, numerici, che devono essere mantenuti anche nelle commissioni dove di decide. Ricordi ciò che avvenne al parlamento dopo la fuoriuscita di Fini e dei finiani ( a proposito ma campa ancora? :mrgreen: )

Come si fà a non comprendere?!?!? :fifi: :fifi:

Ma allora davvero credete di avere a che fare con i bucculari nasali :mrgreen: :mrgreen:

Mi facci il piacere, mi facci... :yaho:

Opposizione e minoranza ovunque inclusa l'assemblea di condominio. Pecchè? :bash:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da Mariotta » 19/07/2011, 13:42

aquamoon ha scritto:L'intervento di romeo, rileggilo, è privo di educazione e rispetto.
Il solo incipit
"Cambiano gli eletti ma evidentemente le bugie fanno parte del dna del centrosinistra."

basta e avanza.
Capisco il ruolo e comprendo la caratura culturale dell'autorevole consigliere romeo ma...
come si fa a dar credito ad uno che accusa gli altri di "tentare furbate" e di essere bugiardi per costituzione fisica?
Invidia penis?
:salut



come il fine riferimento alla brillante laurea altrui ...

un signore.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.

Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3249
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da onlyamaranto » 19/07/2011, 13:54

Mariotta ha scritto:come il fine riferimento alla brillante laurea altrui ...

un signore.



Già...che delusione Daniele Romeo, al contrario Peppe Falcomatà, pur se ancora deve dimostrare tutte le sue capacità, lo giudico già un'ottima persona e un politico capace, indipendentemente da chi era suo padre, anzi come tutti i figli di grandi padri, avrà molte molte più difficoltà per dimostrare che vale da solo e non per essere il figlio di...
Comunque sarà il futuro sindaco di Reggio, ci scommetto qualunque cosa...

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Palazzo San Giorgio: Falcomatà vs. Romeo

Messaggio da doddi » 21/07/2011, 0:01

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86

Reggio, Scarfone e Raso: "Sui costi della politica abbiamo dato un esempio, e molti altri ne seguiranno"
Mercoledì 20 Luglio 2011 14:29
Di seguito la nota diffusa dall'ufficio stampa del Comune di Reggio Calabria: “Assistiamo da giorni ad un esercizio puramente demagogico sulla questione del gettone di presenza dei Consiglieri Comunali: registriamo, infatti, continui interventi a mezzo stampa mirati solo ed esclusivamente ad incrementare polemiche sterili che nulla producono se non alimentare, nel cittadino, il senso di distanza dalle Istituzioni e scarsa fiducia negli amministratori locali”. E’ quanto dichiarano Beniamino Scarfone e Michele Raso, rispettivamente capigruppo al consiglio comunale del PDL e della lista Scopelliti Presidente. “Come già ribadito durante la seduta del Civico Consesso dedicato alle Commissioni Consiliari – aggiungono i due consiglieri comunali - la rinuncia ‘tout court’ del gettone di presenza non può essere prevista, ma nulla vieta che ogni membro che siede tra gli scranni di Palazzo San Giorgio possa decidere di devolverlo per le finalità che egli ritiene più opportune, contribuendo a sostenere qualsivoglia causa con i proventi (che, ricordiamo, risultano tra i più bassi d’Italia secondo le scelte di Scopelliti prima ed Arena oggi) della propria attività amministrativa, sottolineando nel contempo che, sicuramente, l’eliminazione del gettone non sarebbe la risoluzione definitiva ad alcune questioni sulle quali l’impegno dell’Amministrazione è costante. Quando si parla di segnali che, da parte degli amministratori, giungano trasparenti e diretti alla Città – proseguono Scarfone e Raso - non si può non evidenziare come la maggioranza comunale questi segnali abbia già cominciato a fornirli, avviando un percorso che non è destinato ad estinguersi con atti isolati. Il riferimento obbligatorio, innanzitutto, è alla riduzione del numero dei componenti delle Commissioni da 22 a 19: ciò testimonia la volontà politica di confrontarci con un contenimento delle spese, a scapito, proprio della coalizione di Centrodestra, poiché la ristrutturazione numerica degli organismi consiliari ha colpito, esclusivamente, la maggioranza. Intorno a questa decisione, invece di rilevare un atteggiamento propositivo dell’opposizione – rilevano i due capigruppo - ci siamo scontrati con una proposta di riduzione ulteriore che non solo non avrebbe rispettato le proporzioni (con un rapporto di nove a sette all’interno delle Commissioni stesse) ma che, tra l’altro, avrebbe inciso in maniera davvero superflua sulle spese: si è trattato, perciò, di una mera, spropositata ed inconsistente strumentalizzazione della questione, sulla quale ci saremmo aspettati un dibattito sano e costruttivo, che davvero avrebbe potuto garantire risposte e veicolare messaggi all’opinione pubblica. Il dato effettivo è che esiste una parte politica che, nel silenzio ed al contrario dei suoi antagonisti, sta quotidianamente affrontando i problemi, che, come lo stesso sindaco Arena ha dichiarato in Consiglio Comunale, ci sono e dai quali non intendiamo nasconderci: ma non accettiamo che all’esterno passino così tanti messaggi negativi il cui risultato si traduce come l’accensione di un’ipoteca sulle ipotesi di sviluppo futuro della Città che non sono assolutamente accantonate. Sui costi della politica - rimarcano ancora Scarfone e Raso - abbiamo dato un esempio, e molti altri ne seguiranno: in questi giorni, infatti, stiamo redigendo un ordine del giorno che verrà presentato al Civico Consesso ed alla Città, tramite il quale indirizzarci verso un risparmio reale utilizzando tutte le tecnologie multimediali ed informatiche. Un altro passaggio riguarda il lavoro delle Commissioni: i tempi si sono un po’ allungati, poiché a seguito del taglio numerico si è dovuto individuare un metodo per la rappresentatività interna, tematica già sviscerata in riunioni propedeutiche. Ad oggi quindi – concludono i capigruppo - senza necessità di procurare allarmismi sulla questione, e confidando sul senso di responsabilità di ognuno, prevediamo che dalla prossima settimana saranno avviate le attività di questi fondamentali Organismi consiliari che opereranno a supporto del sindaco Demetrio Arena”.

(Giu.Ci.)
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Rispondi