'Ndrangheta: testimone di giustizia suicida a Rosarno

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Rispondi
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

'Ndrangheta: testimone di giustizia suicida a Rosarno

Messaggio da Lixia » 22/08/2011, 18:25

non so seè già stato postato

'Ndrangheta: testimone di giustizia suicida a Rosarno

Maria Concetta Cacciola, 31 anni, si è uccisa ingerendo dell'acido muriatico. A maggio aveva fatto dichiarazioni ai magistrati della Dda di Reggio. Era figlia di Michele Cacciola, cognato del boss Gregorio Bellocco, capo dell'omonima cosca di Rosarno.


REGGIO CALABRIA - Una testimone di giustizia, Maria Concetta Cacciola, di 31 anni, si e' suicidata ingerendo dell'acido muriatico a Rosarno. La donna, secondo quanto riporta stamane la Gazzetta del Sud, era figlia di Michele Cacciola, a sua volta cognato del boss Gregorio Bellocco, capo dell'omonima cosca di 'ndrangheta di Rosarno. Secondo la ricostruzione del suicidio fatta dalla polizia, Maria Concetta Cacciola, era a casa sua a Rosarno. Si è chiusa in bagno, dove ha ingerito l'acido muriatico. La donna è stata trovata da alcuni familiari che l'hanno soccorsa, ma è morta poco dopo in ospedale.

LE DICHIARAZIONI AI MAGISTRATI. Il marito di Maria Concetta Cacciola, inoltre, è Salvatore Figliuzzi, attualmente detenuto per scontare una condanna ad otto anni di reclusione per associazione di tipo mafioso. Nel maggio scorso la donna si era presentata ai magistrati della Dda di Reggio Calabria e, dopo avere fatto una serie di dichiarazioni, aveva iniziato il percorso di testimone di giustizia e viveva in una località protetta. Il 10 agosto Cacciola aveva deciso di rinunciare alla protezione ed aveva fatto ritorno a Rosarno per riabbracciare i figli rimasti a casa dei nonni in attesa del perfezionamento delle pratiche per il loro trasferimento nella sede protetta.

UN GESTO RITENUTO INSPIEGABILE. Negli ambienti della Dda di Reggio Calabria è stato evidenziato che la donna non era accusata di alcun reato e che era a conoscenza di alcune vicende solamente per via dei legami familiari con esponenti della 'ndrangheta. Dal momento della sua collaborazione aveva reso dichiarazioni che sono state acquisite dalla Dda di Reggio Calabria e grazie alle quali è stato possibile anche individuare due bunker utilizzati dai latitanti. Le dichiarazioni fatte ai magistrati sono ritenute molto utili dal punto di vista investigativo e il suo gesto è ritenuto "inspiegabile".


----------------------------------------------------------------------------------------------------


Nonostante il coraggio evidentemente non ha retto alla pressione , che sia in pace adesso , noi dimenticheremo... ma il suo gesto di testimonianza spero sia un grido assordante in questa nostra terra che è muta .... bah !!! che tristezza :sad:
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine

Avatar utente
Shelob
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 87
Iscritto il: 14/06/2011, 14:32
Località: Dalla parte giusta dello Stretto.

Re: 'Ndrangheta: testimone di giustizia suicida a Rosarno

Messaggio da Shelob » 23/08/2011, 15:28

Si è suicidata bevendo acido muriatico... Ho detto tutto! Spero solo ora abbia trovato un pò di pace :sad:

Avatar utente
tina
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 145
Iscritto il: 11/05/2011, 15:52

Re: 'Ndrangheta: testimone di giustizia suicida a Rosarno

Messaggio da tina » 23/08/2011, 15:41

Io penso che l'hanno suicidata.
Ovvio che è parere personale.
Il dolore, è il prezzo da pagare per ogni cosa preziosa che riusciamo ad ottenere

Avatar utente
OronzoPugliese
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2432
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

Re: 'Ndrangheta: testimone di giustizia suicida a Rosarno

Messaggio da OronzoPugliese » 23/08/2011, 16:17

mi ricorda qualcosa...
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"

Rispondi