Napoli: lo scippo continua

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

Avatar utente
Geronimo
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 285
Iscritto il: 11/05/2011, 21:11

Re: Napoli: lo scippo continua

Messaggio da Geronimo » 28/05/2011, 11:03

goodfellow ha scritto:


modificato da goodfellow (regolamento: 17.Non pubblicare mai discussioni e link di altri forum)

utente geronimo, sei pregato di rileggere il regolamento, grazie.
Good, ho riportato per intero la notizia del corriere, con tanto di fonte, intendi di non riportare i commenti della gente? :thumright

Mariotta, nessun qualunquismo, siccome avevo aperto un topic dove riportavo lo scippo del povero americano, ieri, dopo l'epilogo drammatico ho riportato la notizia attinente al topic. Non ci vedo nulla di male, non ho nemmeno commentato. :salut
Forse la gente si è abituata ad avere una grande squadra senza accorgersi che ogni traguardo per la Reggina resta sempre una grande conquista”


http://www.youtube.com/watch?v=ecZ6h7xtadE" onclick="window.open(this.href);return false;

Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: Napoli: lo scippo continua

Messaggio da Mariotta » 28/05/2011, 11:33

Geronimo ha scritto:
goodfellow ha scritto:


modificato da goodfellow (regolamento: 17.Non pubblicare mai discussioni e link di altri forum)

utente geronimo, sei pregato di rileggere il regolamento, grazie.
Good, ho riportato per intero la notizia del corriere, con tanto di fonte, intendi di non riportare i commenti della gente? :thumright

Mariotta, nessun qualunquismo, siccome avevo aperto un topic dove riportavo lo scippo del povero americano, ieri, dopo l'epilogo drammatico ho riportato la notizia attinente al topic. Non ci vedo nulla di male, non ho nemmeno commentato. :salut


il qualunquismo era riferito ai commenti della gente. Che si commentavano da soli.
La tua è una crociata contro Napoli città o assomiglia a quello.
Tutto il mondo è paese. A Napoli c'è più micro criminalità rispetto altri posti, ma come ho già scritto ci sono tante altre cose bellissime.
Che il povero turista morto riposi in pace, nessuno dovrebbe morire così e per giunta durante una vacanza. Spero che li prendano
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.

goodfellow

Re: Napoli: lo scippo continua

Messaggio da goodfellow » 28/05/2011, 11:39

Geronimo ha scritto:
goodfellow ha scritto:


modificato da goodfellow (regolamento: 17.Non pubblicare mai discussioni e link di altri forum)

utente geronimo, sei pregato di rileggere il regolamento, grazie.
Good, ho riportato per intero la notizia del corriere, con tanto di fonte, intendi di non riportare i commenti della gente? :thumright
esattamente...come vedi la notizia l'ho lasciata...

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Napoli: lo scippo continua

Messaggio da doddi » 28/05/2011, 11:42

Mariotta ha scritto:
Geronimo ha scritto:
goodfellow ha scritto:


modificato da goodfellow (regolamento: 17.Non pubblicare mai discussioni e link di altri forum)

utente geronimo, sei pregato di rileggere il regolamento, grazie.
Good, ho riportato per intero la notizia del corriere, con tanto di fonte, intendi di non riportare i commenti della gente? :thumright

Mariotta, nessun qualunquismo, siccome avevo aperto un topic dove riportavo lo scippo del povero americano, ieri, dopo l'epilogo drammatico ho riportato la notizia attinente al topic. Non ci vedo nulla di male, non ho nemmeno commentato. :salut

il qualunquismo era riferito ai commenti della gente. Che si commentavano da soli.
La tua è una crociata contro Napoli città o assomiglia a quello.
Tutto il mondo è paese. A Napoli c'è più micro criminalità rispetto altri posti, ma come ho già scritto ci sono tante altre cose bellissime.
Che il povero turista morto riposi in pace, nessuno dovrebbe morire così e per giunta durante una vacanza. Spero che li prendano

Che la città sia splendida non c'è dubbio alcuno, così come che a Napoli ci siano centinaia di migliaia di persone per bene, ma d'altro canto è la città che primeggia largamente, sia in termini assoluti che percentuali relativi, in ogni classifica relativa alla criminalità organizzata che microcriminalità.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Avatar utente
Geronimo
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 285
Iscritto il: 11/05/2011, 21:11

Re: Napoli: lo scippo continua

Messaggio da Geronimo » 28/05/2011, 12:12

Mariotta ha scritto:


il qualunquismo era riferito ai commenti della gente. Che si commentavano da soli.
La tua è una crociata contro Napoli città o assomiglia a quello.
Tutto il mondo è paese. A Napoli c'è più micro criminalità rispetto altri posti, ma come ho già scritto ci sono tante altre cose bellissime.
Che il povero turista morto riposi in pace, nessuno dovrebbe morire così e per giunta durante una vacanza. Spero che li prendano
Doddi ha espresso anche il mio pensiero :wink
Forse la gente si è abituata ad avere una grande squadra senza accorgersi che ogni traguardo per la Reggina resta sempre una grande conquista”


http://www.youtube.com/watch?v=ecZ6h7xtadE" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
DoubleD
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2476
Iscritto il: 11/05/2011, 13:57
Località: MedazZalaNd

Re: Napoli: lo scippo continua

Messaggio da DoubleD » 28/05/2011, 14:22

Napoli, morto il turista aggredito al portoCommentaE' morto all'ospedale Loreto Mare di Napoli il turista americano 66enne Oscar Antonio Mendoza ricoverato dopo l'aggressione subita lo scorso 12 maggio a Napoli da due scippatori che volevano strappargli il Rolex. A darne conferma è il direttore sanitario del nosocomio, Mariella Corvino.

L'uomo non aveva mai ripreso conoscenza dal momento della aggressione. Dopo essere stato sottoposto a un intervento chirurgico per far fronte all'ematoma cerebrale, era rimasto ricoverato in coma farmacologico nel reparto di Rianimazione. Mendoza era appena sceso da una nave da crociera arrivata nel porto di Napoli e, mentre si trovava con la moglie nella vicina via Marina, era stato avvicinato da due rapinatori che per prendergli il Rolex lo avevano fatto cadere facendogli battere la testa a terra.

La morte di Oscar Antonio Mendoza riporta subito alla mente la vicenda di Kensuke Kowatari, il 77enne giapponese morto a Napoli nell'aprile del '99 dopo essere stato aggredito e picchiato in maniera selvaggia a bastonate nel buio di via Gianturco. L'uomo deve raggiungere il suo albergo ma prende la metropolitana che lo porta in tutt'altra direzione. Sono gli stessi rapinatori che lo inducono a sbagliare per trascinarlo in luogo desolato così da poter agire indisturbati di fronte ad una sua eventuale reazione? Sta di fatto che Kowatari scende a Gianturco, alla periferia orientale della città, in un sabato sera dove non c'é nessuno. Con lui solo gli aguzzini che lo pestano a sangue. Forse i rapinatori sono però inesperti, hanno paura che qualcuno, nonostante tutto, li possa vedere. Così lo lasciano a terra sanguinante mentre in tasca il giapponese ha ancora i suoi soldi. Bottino dell'aggressione mortale solo la sua valigetta.

Di precedenti con aggressioni a turisti stranieri sono purtroppo piene le cronache della città. Basta andare di poco indietro nel tempo. In via De Deo, lo scorso 18 ottobre, nei Quartieri Spagnoli, un uomo, che sarebbe poi stato arrestato scaraventa a terra due turisti inglesi strappandogli il Rolex al marito e accanendosi contro la moglie alla quale porta via l'orologio. Il 67enne viene trasportato in ospedale dove gli riscontrano la frattura del femore. La coppia, così come accaduto per Mendoza, era giunta in città con una nave da crociera. Un brutto choc invece, un mese prima, per una turista russa arrivata a Napoli insieme con delle amiche e spaventata dall'azione rapida di due malviventi, successivamente identificati e arrestati, che per prenderle la borsa la fanno cadere a terra. Singolare la disavventura di una turista francese in piena estate dell'anno scorso: a portarle via l'orologio è uno scippatore che a bordo dello scooter usato per il raid porta anche la figlia di appena due anni. Un fatto che segue di pochi giorni altri precedenti che lanciano il sempre vivo allarme sulla sicurezza dei turisti: un turista inglese ferito al corso Garibaldi, nella zona della Stazione centrale di Napoli e lo scippo di un orologio Cartier da 40 mila dollari ad una turista americana, a pochi passi dai grandi alberghi di via Partenope. Il marito, nel tentativo di bloccare gli aggressori, viene ferito ad una spalla.
'' A Reggina Esti Comu U viagra... faci 'nchianari i cazzi "

Immagine

Avatar utente
DoubleD
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2476
Iscritto il: 11/05/2011, 13:57
Località: MedazZalaNd

Re: Napoli: lo scippo continua

Messaggio da DoubleD » 28/05/2011, 14:24

Napoli, morto il turista aggredito al portoCommentaE' morto all'ospedale Loreto Mare di Napoli il turista americano 66enne Oscar Antonio Mendoza ricoverato dopo l'aggressione subita lo scorso 12 maggio a Napoli da due scippatori che volevano strappargli il Rolex. A darne conferma è il direttore sanitario del nosocomio, Mariella Corvino.

L'uomo non aveva mai ripreso conoscenza dal momento della aggressione. Dopo essere stato sottoposto a un intervento chirurgico per far fronte all'ematoma cerebrale, era rimasto ricoverato in coma farmacologico nel reparto di Rianimazione. Mendoza era appena sceso da una nave da crociera arrivata nel porto di Napoli e, mentre si trovava con la moglie nella vicina via Marina, era stato avvicinato da due rapinatori che per prendergli il Rolex lo avevano fatto cadere facendogli battere la testa a terra.

La morte di Oscar Antonio Mendoza riporta subito alla mente la vicenda di Kensuke Kowatari, il 77enne giapponese morto a Napoli nell'aprile del '99 dopo essere stato aggredito e picchiato in maniera selvaggia a bastonate nel buio di via Gianturco. L'uomo deve raggiungere il suo albergo ma prende la metropolitana che lo porta in tutt'altra direzione. Sono gli stessi rapinatori che lo inducono a sbagliare per trascinarlo in luogo desolato così da poter agire indisturbati di fronte ad una sua eventuale reazione? Sta di fatto che Kowatari scende a Gianturco, alla periferia orientale della città, in un sabato sera dove non c'é nessuno. Con lui solo gli aguzzini che lo pestano a sangue. Forse i rapinatori sono però inesperti, hanno paura che qualcuno, nonostante tutto, li possa vedere. Così lo lasciano a terra sanguinante mentre in tasca il giapponese ha ancora i suoi soldi. Bottino dell'aggressione mortale solo la sua valigetta.

Di precedenti con aggressioni a turisti stranieri sono purtroppo piene le cronache della città. Basta andare di poco indietro nel tempo. In via De Deo, lo scorso 18 ottobre, nei Quartieri Spagnoli, un uomo, che sarebbe poi stato arrestato scaraventa a terra due turisti inglesi strappandogli il Rolex al marito e accanendosi contro la moglie alla quale porta via l'orologio. Il 67enne viene trasportato in ospedale dove gli riscontrano la frattura del femore. La coppia, così come accaduto per Mendoza, era giunta in città con una nave da crociera. Un brutto choc invece, un mese prima, per una turista russa arrivata a Napoli insieme con delle amiche e spaventata dall'azione rapida di due malviventi, successivamente identificati e arrestati, che per prenderle la borsa la fanno cadere a terra. Singolare la disavventura di una turista francese in piena estate dell'anno scorso: a portarle via l'orologio è uno scippatore che a bordo dello scooter usato per il raid porta anche la figlia di appena due anni. Un fatto che segue di pochi giorni altri precedenti che lanciano il sempre vivo allarme sulla sicurezza dei turisti: un turista inglese ferito al corso Garibaldi, nella zona della Stazione centrale di Napoli e lo scippo di un orologio Cartier da 40 mila dollari ad una turista americana, a pochi passi dai grandi alberghi di via Partenope. Il marito, nel tentativo di bloccare gli aggressori, viene ferito ad una spalla.
'' A Reggina Esti Comu U viagra... faci 'nchianari i cazzi "

Immagine

Avatar utente
Pasdaran
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 90
Iscritto il: 11/05/2011, 19:27

Re: Napoli: lo scippo continua

Messaggio da Pasdaran » 28/05/2011, 14:53

Mariotta ha scritto:
Geronimo ha scritto:Girerò il mondo, ma mai visiterò questa città.
http://corrieredelmezzogiorno.corriere. ... 1579.shtml" onclick="window.open(this.href);return false;

SOTTOPOSTO AD OPERAZIONE CHIRURGICA ALL'OSPEDALE «LORETO MARE»: È GRAVE
Un crocierista americano aggredito
all'uscita del molo per scippargli Rolex
L'uomo era appena sbarcato e intendeva visitare il centro con la moglie. I malviventi a bordo di uno scooter


Agguato all'uscita del porto di Napoli contro un crocierista

NAPOLI - Un turista americano di 66 anni è stato rapinato in via Marina. L’uomo era da poco sceso da una nave da crociera insieme alla moglie e intendeva visitare il centro di Napoli, quando è stato avvicinato da due giovani a bordo di uno scooter. Uno dei due ha tentato di strappargli l’orologio, un costoso Rolex, ma l'americano ha opposto una vivace resistenza, impedendogli di portar via il prezioso oggetto.. Caduto con la faccia a terra, è stato portato d’urgenza all’ospedale Loreto Mare dove i medici lo hanno operato per un’emorragia cerebrale. I due malviventi - che viaggiavano su uno scooter con la targa coperta da un pezzo di giornale - sono scappati. Su di loro indagano gli uomini della Guardia di Finanza di Napoli che stanno visionando alcuni videotape. L'aggressione, infatti, è avvenuta in via Marina a ridosso di alcuni istituti di credito. La moglie del turista - entrambi viaggiavano a bordo della motonave «Celebrity» - è stata accompagnata al consolato statunitense in via Caracciolo.

IL PRECEDENTE - Lo scorso ottobre, stessa scena. Un turista inglese di 67 anni, Ronald Buckmuster, fu scippato del «Rolex» in via De Deo, nei quartieri Spagnoli di Napoli, a poche centinaia di metri dal porto. L’uomo era in compagnia della moglie 64enne quanto fu avvicinato da due giovani che prima lo bloccarono e poi gli strapparono l’orologio dal polso facendolo cadere pesantemente a terra. Subito soccorso l’uomo fu portato all’ospedale Vecchio Pellegrini per la frattura scomposta di un femore della gamba sinistra.

Stefano Piedimonte
18 maggio 2011



e non sai che ti perdi.

Quoto! :thumright

Napoli è una città che mi piace moltissimo! :wink
Lascia l'ascia e accetta l'accetta

Avatar utente
tifoperlapropatria
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 94
Iscritto il: 17/05/2011, 22:22

Re: Napoli: lo scippo continua

Messaggio da tifoperlapropatria » 28/05/2011, 17:01

povero sto americano, povera Napoli
"lasciale almeno i ricordi, le loro mani nel chiedere, amore nel dare"

Rispondi