Miss Italia nel mondo

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Miss Italia nel mondo

Messaggio da doddi » 03/07/2011, 21:53

Al via l'estate reggina

http://www.strill.it/index.php?option=c ... Itemid=119" onclick="window.open(this.href);return false;

Reggio: la nota del vicesindaco su Miss Italia nel Mondo
Giovedì 30 Giugno 2011 12:39
Di seguito la nota diffusa dall'ufficio stampa del Comune di Reggio Calabria:
“La finale di Miss Italia nel Mondo e le manifestazioni ad essa collegate, non ultima questa anteprima fortemente voluta dal Comune e dalla Provincia di Reggio per coinvolgere ulteriormente i nostri concittadini all’interno dell’avvenimento, è un altro grande evento che consente di veicolare un messaggio positivo che proviene da un territorio ricco di tradizioni, di storia e di risorse culturali e paesaggistiche”.
E’ quanto ha dichiarato il vice sindaco Demetrio Porcino, portando i saluti dell’Amministrazione Comunale durante la serata di presentazione delle 40 ragazze finaliste a Miss Italia Nel Mondo ospitata dal Lungomare ed alla quale, tra gli altri, hanno preso parte la patron del concorso Patrizia Mirigliani, il presidente della Provincia Giuseppe Raffa, Giuseppe Agliano (in rappresentanza della Regione), Miss Italia 2009, la calabrese Maria Perrusi e la Miss Italia nel Mondo, in carica ancora per poco, Kimberly Castillo Mota.
“La diffusione televisiva in tutto il Mondo della finale del Concorso – ha detto il vice sindaco Porcino - rappresenta un motivo di soddisfazione proprio perché veicola l’immagine della nostra città, peraltro da una location unica e incantevole quale è il nostro Lungomare e si inserisce in una strategia già immaginata da tempo dall’Amministrazione Comunale cioè quella di inserire Reggio Calabria all’interno dei circuiti turistici nazionali ed internazionali. L’obiettivo su cui siamo fortemente impegnati come Amministrazione, a cominciare dal sindaco Arena, è di riempire di contenuti lo slogan legato al turismo e al suo sviluppo. E l’Evento di Miss Italia nel Mondo, per il quale la Regione Calabria ha individuato l’Arena dello Stretto quale sito per l’atto conclusivo del Concorso, è un altro passaggio di straordinaria importanza per raggiungere traguardi ambiziosi che abbiamo anche immaginato nelle linee di Governo della Città. Questa manifestazione – ha dichiarato ancora Demetrio Porcino - si inserisce, poi, in un contesto storico di grande rilevanza, legato al 150° anniversario dell’Unità d’Italia ed

è significativo che a parteciparvi siano quaranta bellissime ragazze provenienti da tutto il mondo ma tutte con origini italiane e in parte anche calabresi. Viene esaltato così il senso di appartenenza ad un comunità il cui punto di forza è rappresentato dalla memoria storica, legata cioè agli avvenimenti che, in questo caso, hanno fatto registrare i cambiamenti del nostro Paese. Le ragazze che si contenderanno l’ambito titolo sono nate all’estero, nei posti più disparati del mondo ma quasi tutte si esprimono bene nella nostra lingua e le loro origini, come abbiamo potuto apprezzare ricevendole di recente a palazzo San Giorgio, non sono legate all’Italia solo per via di un atto puramente documentale. Le quaranta concorrenti, tutte con genitori, nonni o parenti nati nel nostro Paese, sentono proprie le loro radici e a tutti gli effetti si considerano italiane. Un aspetto, questo – ha poi concluso il vice sindaco - da non trascurare e che ci riempie di orgoglio nell’anno delle celebrazioni di un così importante Anniversario acquistando un valore particolare proprio in un momento in cui c’è l’esigenza di riscoprire i valori della Nazione, della Patria e dell’unità del Paese. La nostra grande soddisfazione, quindi è che da Reggio parta un messaggio forte e particolarmente significativo che valica i confini nazionali ma che è legato a doppio filo alla storia della nostra comunità. L’evento rappresenta per noi anche l’apertura in grande stile della stagione estiva”.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.