Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da reggino » 01/12/2011, 11:05

Lillo sei uno ha scritto:
reggino ha scritto:
Lillo sei uno ha scritto:E' una dietrologia così grossolana da essere considerata una vera e propria cazzata :x
quale?
Come quale ?

Quella della De Gregorio naturalmente.
Pensavo ti riferissi alla mia.
No,io personalmente la trovo abbastanza veritiera,non c'è stato nessun appoggio da parte del Pd nei confronti della Bonino,e lo dimostra il budget speso per la sua campagna elettorale.
Infatti ora capisco perchè ad esempio non è stato messo lì uno Zingaretti o un Veltroni,o una Melandri.
Perchè l'intenzione era quella di perdere e di rafforzare quello che poi si chiamerà terzo polo,ed avevano ragione i radicali su questo.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
Lillo sei uno
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 912
Iscritto il: 24/05/2011, 20:52

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da Lillo sei uno » 01/12/2011, 11:27

reggino ha scritto:
Pensavo ti riferissi alla mia.
No,io personalmente la trovo abbastanza veritiera,non c'è stato nessun appoggio da parte del Pd nei confronti della Bonino,e lo dimostra il budget speso per la sua campagna elettorale.
Infatti ora capisco perchè ad esempio non è stato messo lì uno Zingaretti o un Veltroni,o una Melandri.
Perchè l'intenzione era quella di perdere e di rafforzare quello che poi si chiamerà terzo polo,ed avevano ragione i radicali su questo.


Niente di tutto questo.

Ti rammento che nessuno di coloro che hai citato hanno accettato la candidatura perché lo sfidante di centrosinistra partiva già battuto in quanto si scontava lo scandalo di Piero Marrazzo.

Nessuno ha avuto il coraggio di assumersi la responsabilità per poi uscirne bruciato politicamente. Specie Zingaretti che era ed è un politico in ascesa.

Quindi prima di aprire bocca e dare fiato consiglio a qualche giornalista con la memoria corta di andare a rivedersi, invece, il clima in cui si tennero quelle elezioni e che la Polverini ha vinto solo grazie alle clientele che il Pdl detiene presso tutte le piccole realtà di provincia del Lazio.

A Roma è stata nettamente battuta dalla Bonino.
S'a Reggina è na malatia, prima Foti e poi Praticò sunnu i so merici curanti.
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da reggino » 01/12/2011, 11:34

Lillo sei uno ha scritto:[quote="
Niente di tutto questo.

Ti rammento che nessuno di coloro che hai citato hanno accettato la candidatura perché lo sfidante di centrosinistra partiva già battuto in quanto si scontava lo scandalo di Piero Marrazzo.

Nessuno ha avuto il coraggio di assumersi la responsabilità per poi uscirne bruciato politicamente. Specie Zingaretti che era ed è un politico in ascesa.

Quindi prima di aprire bocca e dare fiato consiglio a qualche giornalista con la memoria corta di andare a rivedersi, invece, il clima in cui si tennero quelle elezioni e che la Polverini ha vinto solo grazie alle clientele che il Pdl detiene presso tutte le piccole realtà di provincia del Lazio.
A Roma è stata nettamente battuta dalla Bonino.
Ma questo nessuno osa metterlo in dubbio,la penso esattamente come te.
Zingaretti,per fare un nome,è molto amato a Roma,soprattutto nella provincia,dove la Bonino ha perso,tu pensi che uno come lui non avrebbe vinto contro la Polverini??considerato che la Presidente della Regione Lazio,ha vinto con uno scarto irrisorio?
Zingaretti non si è assunto la responsabilità candidarsi a Presidente della Regione Lazio,come lo stesso Ignazio Marino-che a me piace molto-perchè altrimenti come dici giustamente tu, si sarebbero bruciati politicamente,perchè dovevano per forza perdere.
A me la versione della De gregorio sembra molto credibile,anche perchè diciamoci chiaramente secondo te i democristiani del pd da Fioroni a Letta per finire alla Binetti,ti pare che la Bonino l'abbiano appoggiata?e se no,per quale motivo non si sono opposti alla sua candidatura?
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da doddi » 01/12/2011, 15:36

mohammed ha scritto:
doddi ha scritto:Gradirei, se possibile, leggere qualche commento, giudizio, considerazione da parte del popolo del PD o della sinistra in generale.

Mi pare che c'è troppa gente... :hide: ... distratta qua dentro :lol: :lol:
Se non era per l'uscita oltranzista antidemocratica del Professor mohammed manco a mezza paginetta arrivava stò topic :fifi:

Dove siete? Ucci ucci non leggo più i sinistrucci :mrgreen:
sostanzialmente non ti cacano...
Effettivamente ci vuole della fervida fantasia per poter fare un commento del merito del contenuto del video.
Pensa, a parti invertite, neppure io saprei cosa dire di positivo :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Mi basterebbe anche una presa d'atto o accuse di fotomontaggio, Concita impazzita, pagata dal nemico, che ne sò ... fate vobis 8-)

C'è stata qualche dichiarazione da parte dei vertici del PD in merito alla storiella?
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
Lillo sei uno
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 912
Iscritto il: 24/05/2011, 20:52

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da Lillo sei uno » 01/12/2011, 15:47

reggino ha scritto:
Ma questo nessuno osa metterlo in dubbio,la penso esattamente come te.
Zingaretti,per fare un nome,è molto amato a Roma,soprattutto nella provincia,dove la Bonino ha perso,tu pensi che uno come lui non avrebbe vinto contro la Polverini??considerato che la Presidente della Regione Lazio,ha vinto con uno scarto irrisorio?
Zingaretti non si è assunto la responsabilità candidarsi a Presidente della Regione Lazio,come lo stesso Ignazio Marino-che a me piace molto-perchè altrimenti come dici giustamente tu, si sarebbero bruciati politicamente,perchè dovevano per forza perdere.
A me la versione della De gregorio sembra molto credibile,anche perchè diciamoci chiaramente secondo te i democristiani del pd da Fioroni a Letta per finire alla Binetti,ti pare che la Bonino l'abbiano appoggiata?e se no,per quale motivo non si sono opposti alla sua candidatura?
Allora preciso con qualche altro particolare che forse sfugge anche a te.

La Polverini vinse grazie alle altre provincie (LT, FR, RI e VT) solo perché nel frattempo scoppiò il caso delle firme fasulle nelle liste, dove la lista con i maggiorenti del Pdl romano fu fatta fuori dal Consiglio di Stato ed a concorrere rimase solo quella civica della Polverini.

Il vantaggio della Polverini altrimenti sarebbe stato abissale, solo quella frittata consentì una gara quasi pari, riequilibrando le griglie.

Il caso Marrazzo, ripeto, scosse molto l'opinione pubblica laziale, tanto che tutti i Pd presero le distanze non solo dall'ex Governatore del Lazio, ma soprattutto da quella poltrona che era diventata scottante.

Il Pd perse perché non seppe fronteggiare quello scandalo, non perché voleva favorire Fini che ancora era saldamente unito al Pdl.

La Polverini voltò le spalle al suo mentore subito dopo il fattaccio delle liste, correndo da Berlusconi per salvare la sua vittoria e far confluire i voti del Pdl su di lei. Questa è la storia chiara e trasparente non altre.

Perdere la regione Lazio è stato come perdere un tesoro sotto tutti gli aspetti, nonché un grandissimo potere politico e sociale.

Non credo che si rinunci così facilmente a ciò per meri calcoli politici estremamente vaghi ed aleatori.
S'a Reggina è na malatia, prima Foti e poi Praticò sunnu i so merici curanti.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da doddi » 01/12/2011, 15:52

Lillo sei uno ha scritto:
reggino ha scritto:
Ma questo nessuno osa metterlo in dubbio,la penso esattamente come te.
Zingaretti,per fare un nome,è molto amato a Roma,soprattutto nella provincia,dove la Bonino ha perso,tu pensi che uno come lui non avrebbe vinto contro la Polverini??considerato che la Presidente della Regione Lazio,ha vinto con uno scarto irrisorio?
Zingaretti non si è assunto la responsabilità candidarsi a Presidente della Regione Lazio,come lo stesso Ignazio Marino-che a me piace molto-perchè altrimenti come dici giustamente tu, si sarebbero bruciati politicamente,perchè dovevano per forza perdere.
A me la versione della De gregorio sembra molto credibile,anche perchè diciamoci chiaramente secondo te i democristiani del pd da Fioroni a Letta per finire alla Binetti,ti pare che la Bonino l'abbiano appoggiata?e se no,per quale motivo non si sono opposti alla sua candidatura?
Allora preciso con qualche altro particolare che forse sfugge anche a te.

La Polverini vinse grazie alle altre provincie (LT, FR, RI e VT) solo perché nel frattempo scoppiò il caso delle firme fasulle nelle liste, dove la lista con i maggiorenti del Pdl romano fu fatta fuori dal Consiglio di Stato ed a concorrere rimase solo quella civica della Polverini.

Il vantaggio della Polverini altrimenti sarebbe stato abissale, solo quella frittata consentì una gara quasi pari, riequilibrando le griglie.

Il caso Marrazzo, ripeto, scosse molto l'opinione pubblica laziale, tanto che tutti i Pd presero le distanze non solo dall'ex Governatore del Lazio, ma soprattutto da quella poltrona che era diventata scottante.

Il Pd perse perché non seppe fronteggiare quello scandalo, non perché voleva favorire Fini che ancora era saldamente unito al Pdl.

La Polverini voltò le spalle al suo mentore subito dopo il fattaccio delle liste, correndo da Berlusconi per salvare la sua vittoria e far confluire i voti del Pdl su di lei. Questa è la storia chiara e trasparente non altre.

Perdere la regione Lazio è stato come perdere un tesoro sotto tutti gli aspetti, nonché un grandissimo potere politico e sociale.

Non credo che si rinunci così facilmente a ciò per meri calcoli politici estremamente vaghi ed aleatori.
Non contesto il merito di quanto scrivi, ci stà tutto.
Però la storia raccontata fila che è una bellezza anch'essa.
Ma la De Gregorio quindi si è inventata tutte quelle storielle? Le telefonate? Gli incontri?
E nessuno và a farle "la pelle" per lo meno con delle smentite ufficiali? Delle denunce?
Le affermazioni che produce sono alquanto gravi non mi sembrano puzzettine da nulla :scrolleye:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
Lillo sei uno
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 912
Iscritto il: 24/05/2011, 20:52

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da Lillo sei uno » 01/12/2011, 15:55

doddi ha scritto:
Lillo sei uno ha scritto:
Non contesto il merito di quanto scrivi, ci stà tutto.
Però la storia raccontata fila che è una bellezza anch'essa.
Ma la De Gregorio quindi si è inventata tutte quelle storielle? Le telefonate? Gli incontri?
E nessuno và a farle "la pelle" per lo meno con delle smentite ufficiali? Delle denunce?
Le affermazioni che produce sono alquanto gravi non mi sembrano puzzettine da nulla :scrolleye:
Non so se se le sia inventate o meno, so solo che è stata licenziata da direttore dell'Unità :wink
S'a Reggina è na malatia, prima Foti e poi Praticò sunnu i so merici curanti.
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3928
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da mubald » 01/12/2011, 15:58

doddi ha scritto:
Lillo sei uno ha scritto:
reggino ha scritto:
Ma questo nessuno osa metterlo in dubbio,la penso esattamente come te.
Zingaretti,per fare un nome,è molto amato a Roma,soprattutto nella provincia,dove la Bonino ha perso,tu pensi che uno come lui non avrebbe vinto contro la Polverini??considerato che la Presidente della Regione Lazio,ha vinto con uno scarto irrisorio?
Zingaretti non si è assunto la responsabilità candidarsi a Presidente della Regione Lazio,come lo stesso Ignazio Marino-che a me piace molto-perchè altrimenti come dici giustamente tu, si sarebbero bruciati politicamente,perchè dovevano per forza perdere.
A me la versione della De gregorio sembra molto credibile,anche perchè diciamoci chiaramente secondo te i democristiani del pd da Fioroni a Letta per finire alla Binetti,ti pare che la Bonino l'abbiano appoggiata?e se no,per quale motivo non si sono opposti alla sua candidatura?
Allora preciso con qualche altro particolare che forse sfugge anche a te.

La Polverini vinse grazie alle altre provincie (LT, FR, RI e VT) solo perché nel frattempo scoppiò il caso delle firme fasulle nelle liste, dove la lista con i maggiorenti del Pdl romano fu fatta fuori dal Consiglio di Stato ed a concorrere rimase solo quella civica della Polverini.

Il vantaggio della Polverini altrimenti sarebbe stato abissale, solo quella frittata consentì una gara quasi pari, riequilibrando le griglie.

Il caso Marrazzo, ripeto, scosse molto l'opinione pubblica laziale, tanto che tutti i Pd presero le distanze non solo dall'ex Governatore del Lazio, ma soprattutto da quella poltrona che era diventata scottante.

Il Pd perse perché non seppe fronteggiare quello scandalo, non perché voleva favorire Fini che ancora era saldamente unito al Pdl.

La Polverini voltò le spalle al suo mentore subito dopo il fattaccio delle liste, correndo da Berlusconi per salvare la sua vittoria e far confluire i voti del Pdl su di lei. Questa è la storia chiara e trasparente non altre.

Perdere la regione Lazio è stato come perdere un tesoro sotto tutti gli aspetti, nonché un grandissimo potere politico e sociale.

Non credo che si rinunci così facilmente a ciò per meri calcoli politici estremamente vaghi ed aleatori.
Non contesto il merito di quanto scrivi, ci stà tutto.
Però la storia raccontata fila che è una bellezza anch'essa.
Ma la De Gregorio quindi si è inventata tutte quelle storielle? Le telefonate? Gli incontri?
E nessuno và a farle "la pelle" per lo meno con delle smentite ufficiali? Delle denunce?
Le affermazioni che produce sono alquanto gravi non mi sembrano puzzettine da nulla :scrolleye:
Ragazzi,io sono notoriamente di sinistra ma stavolta non posso non concordare con Doddi.Oramai non mi fido piu' di nessuno in questa classe politica.Ho citato "Destra e sinistra" di Gaber in precedenza con assoluta chiarezza e perche' non credo piu' alle differenze fra di loro.E lo si vede sui loro privilegi.Quindi o si contesta Concita coi fatti ed eventuali querele o altrimenti se la incartano.E lei mi sembra una giornalista molto seria
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
Avatar utente
Lillo sei uno
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 912
Iscritto il: 24/05/2011, 20:52

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da Lillo sei uno » 01/12/2011, 16:02

mubald ha scritto:

Ragazzi,io sono notoriamente di sinistra ma stavolta non posso non concordare con Doddi.Oramai non mi fido piu' di nessuno in questa classe politica.Ho citato "Destra e sinistra" di Gaber in precedenza con assoluta chiarezza e perche' non credo piu' alle differenze fra di loro.E lo si vede sui loro privilegi.Quindi o si contesta Concita coi fatti ed eventuali querele o altrimenti se la incartano.E lei mi sembra una giornalista molto seria
La gente affidabile e seria è come il senno del poi :lol:
S'a Reggina è na malatia, prima Foti e poi Praticò sunnu i so merici curanti.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da doddi » 01/12/2011, 16:12

Lillo sei uno ha scritto:
doddi ha scritto:
Lillo sei uno ha scritto:
Non contesto il merito di quanto scrivi, ci stà tutto.
Però la storia raccontata fila che è una bellezza anch'essa.
Ma la De Gregorio quindi si è inventata tutte quelle storielle? Le telefonate? Gli incontri?
E nessuno và a farle "la pelle" per lo meno con delle smentite ufficiali? Delle denunce?
Le affermazioni che produce sono alquanto gravi non mi sembrano puzzettine da nulla :scrolleye:
Non so se se le sia inventate o meno, so solo che è stata licenziata da direttore dell'Unità :wink
I direttori cambiano spesso, non sò se è stata trombata per qualcosa in particolare o se semplice routine (anche se l'Unità pare sia in grandi difficoltà) ... ma ora lavora a Repubblica, mica è andata al Giornale, sempre là siamo :wink
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
Lillo sei uno
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 912
Iscritto il: 24/05/2011, 20:52

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da Lillo sei uno » 01/12/2011, 16:22

doddi ha scritto:

I direttori cambiano spesso, non sò se è stata trombata per qualcosa in particolare o se semplice routine (anche se l'Unità pare sia in grandi difficoltà) ... ma ora lavora a Repubblica, mica è andata al Giornale, sempre là siamo :wink
Se non vogliamo essere anche noi grossolani, la stessa cosa non sono proprio.

I motivi per cui sia stata allontanata dalla direzione del giornale non li conosco e non mi interessa neanche conoscerli. Ma essere direttrice di un prestigioso quotidiano, fondato tra l'altro dal grande Gramsci, e giornalista di Repubblica, non so con quali mansioni, non è certo la stessa cosa :lol:
S'a Reggina è na malatia, prima Foti e poi Praticò sunnu i so merici curanti.
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3928
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da mubald » 01/12/2011, 16:26

Lillo sei uno ha scritto:
mubald ha scritto:

Ragazzi,io sono notoriamente di sinistra ma stavolta non posso non concordare con Doddi.Oramai non mi fido piu' di nessuno in questa classe politica.Ho citato "Destra e sinistra" di Gaber in precedenza con assoluta chiarezza e perche' non credo piu' alle differenze fra di loro.E lo si vede sui loro privilegi.Quindi o si contesta Concita coi fatti ed eventuali querele o altrimenti se la incartano.E lei mi sembra una giornalista molto seria
La gente affidabile e seria è come il senno del poi :lol:

Non c'e' dubbio.Ecco perche' oggi quando parli di politica e di destra/sinistra non parli di Berlinguer-Almirante ma di autentici pagliacci al confronto
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da doddi » 01/12/2011, 17:15

Lillo sei uno ha scritto:
doddi ha scritto:

I direttori cambiano spesso, non sò se è stata trombata per qualcosa in particolare o se semplice routine (anche se l'Unità pare sia in grandi difficoltà) ... ma ora lavora a Repubblica, mica è andata al Giornale, sempre là siamo :wink
Se non vogliamo essere anche noi grossolani, la stessa cosa non sono proprio.

I motivi per cui sia stata allontanata dalla direzione del giornale non li conosco e non mi interessa neanche conoscerli. Ma essere direttrice di un prestigioso quotidiano, fondato tra l'altro dal grande Gramsci, e giornalista di Repubblica, non so con quali mansioni, non è certo la stessa cosa :lol:
Non mi sono spiegato io :salut , mi riferivo semplicemente all'area di riferimento politico. Dall'Unità torna a La Repubblica
Per quanto riguarda l'uscita dall'Unità, invece avevo inteso che era stata licenziata, il licenziamento di solito è un demerito, altrimenti, come avviene di solito in quegli ambiti si parla di avvicendamento.
Per non essere grossolani, s'intende :thumright

Intanto Concita litiga su twitter con la Guzzanti :mrgreen:

http://www.lettera43.it/tecnologia/web/ ... -donne.htm" onclick="window.open(this.href);return false;

RETE & POLITICA

Cinguettii fra donne
Lite su Twitter fra l'attrice e l'ex direttore dell'Unità.
di Elia Belli


C’è outing e outing. E c’è anche chi lo chiama “auting.” E non è un semplice esercizio di stile. No, quello di Sabina Guzzanti su Twitter è tutt’altro che un esercizio di stile soprattutto se finisce con l’avere come obiettivo polemico la ex direttrice dell’Unità, Concita De Gregorio. La ragione del contendere? Il “coming out” della De Gregorio sulla possibilità che il Pd abbia «fatto poco» (o nulla?) per vincere le regionali in Lazio per fare un favore alla Polverini e, indirettamente, a Gianfranco Fini.
UN ACCUSA POCO VELATA. Così iniziano la prime schermaglie. E scrive la Guzzanti: «#auting il Pd voleva far perdere la Bonino per indebolire Pdl e Fini pure. Il Pdl si è rafforzato ma la manovra è riuscita!».
Velata, ma neanche tanto, l’accusa della Guzzanti: era la direttrice di un giornale e poteva anche non aspettare di non esserlo più per dare le notizie. La risposta della De Gregorio non si fa attendere: «@SabinaGuzzanti le tue parole mi feriscono. Hai letto l'unità nei tre anni in cui ci ho lavorato? Non dava le notizie? Mah...»-
Seguono chiarimenti sulla notizie e, poi, arriva la “bordata” della Guzzanti: «Mi pare che tu abbia fatto un errore il giornalismo nn si fa nei salotti se una cosa è importante gli elettori la devono sapere». Secca la risposta di Concita che sottolinea come l’unico salotto che frequenti sia quello di casa sua.

I commenti arrivati dalla redazione de L'Unità
Intanto dalla redazione dell’Unità confermano la versione della De Gregorio secondo la quale si scelse di non dare la notizia perchè l'alto dirigente del Pd che riferiva della campagna elettorale sotto tono avrebbe smentito con un accrescimento di tensione tra democratici e Unità. «Utilizzammo quell'informazione», ha proseguito Bellu condirettore dell’Unità ai tempi della De Gregorio, «per leggere l'andamento della campagna elettorale nel Lazio. Per me fu una conferma della persistenza nella sinistra, anche nei momenti più drammatici, di quel machiavellismo furbetto che ha dato un enorme contributo al distacco delle persone perbene dalla politica».
Pace fatta? Non si capisce. «Difficile chiarirsi con 140 caratteri», ha mandato a dire Guzzanti, mentre De Gregorio ha fatto cadere nel silenzio la polemica.
Resta la domanda: dopo la polemica con Fiorello (che aveva risposto dandole della “rosicona”) e quella con De Gregorio a chi “dedicherà” i prossimi 140 caratteri la Guzzanti?

Giovedì, 01 Dicembre 2011


.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da peas! » 01/12/2011, 18:01

Credevo che al link youtube ci fosse la registrazione di queste clamorose dichiarazioni, ma invece mi sembra (l'ho ascoltato a spizzichi e bocconi) ci sia solo l'intervento della De Gregorio.
Le dichiarazioni credo siano state effettivamente registrate (il radicale intervistato nell'articolo parla di un audio dal quale sarebbe riconoscibile Fioroni), ma, allora, perché non renderlo pubblico, e trasformare questo possibile colpo giornalistico in fatto incontestabile? E perché uscirsene due anni dopo con questa notizia, e non, magari, durante la stessa campagna elettorale?

Detto questo, credo che effettivamente il PD in Lazio (come ha fatto altre volte altrove, ed anche qui) abbia scelto di mandare al macello un candidato esterno, anche se non per i cervellotici motivi di cui parla la De Gregorio, ma semplicemente per risparmiare forze e risorse, contro avversari politici troppo forti o in contesti elettorali compromessi.
Avatar utente
Pickwick
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 433
Iscritto il: 11/05/2011, 15:46

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da Pickwick » 01/12/2011, 18:15

Ma per piacere, solo sta scema poteva uscire con ste fesserie.
Tuttavia il ricamo dei peones è comprensibile, in questo periodo fanno bene a pensare al PD
visto il marciume e la depressione che si respira tra i paladini della libertà.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da Regmi » 01/12/2011, 18:21

doddi ha scritto:

Effettivamente ci vuole della fervida fantasia per poter fare un commento del merito del contenuto del video.
Pensa, a parti invertite, neppure io saprei cosa dire di positivo :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Mi basterebbe anche una presa d'atto o accuse di fotomontaggio, Concita impazzita, pagata dal nemico, che ne sò ... fate vobis 8-)
A parti invertite dici :scratch
Bene, trattasi di un complottone plutogiudaicomassonico che manco sul mitico Britannia sarebbero stati capaci di ordire.
Ergo ..........mi rifaccio alla chiosa di Lillo sei uno e aggiungo
...Va zappiti u favu a nautra parti ove nautra parti sta per argomento. :mrgreen:
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da reggino » 01/12/2011, 18:30

[quote="Lillo sei uno"][q

Allora preciso con qualche altro particolare che forse sfugge anche a te.

La Polverini vinse grazie alle altre provincie (LT, FR, RI e VT) solo perché nel frattempo scoppiò il caso delle firme fasulle nelle liste, dove la lista con i maggiorenti del Pdl romano fu fatta fuori dal Consiglio di Stato ed a concorrere rimase solo quella civica della Polverini.

Il vantaggio della Polverini altrimenti sarebbe stato abissale, solo quella frittata consentì una gara quasi pari, riequilibrando le griglie.

SI ma questa situazione valeva anche se la Polverini avesse avuto uno Zingaretti(che sarà sindaco di Roma,segnatelo :thumleft )come avversario.
E uno come Zingaretti che nelle province è molto più amato rispetto alla Bonino qualche voto in più poteva prenderlo,e quel voto in più gli avrebbe consensito di vincere.
Tra l'altro per quale motivo il pd ha candidato la Bonino visto che importanti pezzi del partito non l'hanno mai sostenuta,e hanno sempre mostrato sdegno nei suoi confronti??e visto che non l'hanno sostenuta, per quale motivo non hanno messo in condizione Bersani di non presentarla alle elezioni??la risposta è chiara: serviva una cavia per consentire la vittoria a Fini, rafforzarlo,e spingere per una futura alleanza.
Ragionamento quello della De Gregorio che fila e che mi sento di condividere.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da reggino » 01/12/2011, 18:37

peas! ha scritto:Credevo che al link youtube ci fosse la registrazione di queste clamorose dichiarazioni, ma invece mi sembra (l'ho ascoltato a spizzichi e bocconi) ci sia solo l'intervento della De Gregorio.
Le dichiarazioni credo siano state effettivamente registrate (il radicale intervistato nell'articolo parla di un audio dal quale sarebbe riconoscibile Fioroni), ma, allora, perché non renderlo pubblico, e trasformare questo possibile colpo giornalistico in fatto incontestabile? E perché uscirsene due anni dopo con questa notizia, e non, magari, durante la stessa campagna elettorale?

Detto questo, credo che effettivamente il PD in Lazio (come ha fatto altre volte altrove, ed anche qui) abbia scelto di mandare al macello un candidato esterno, anche se non per i cervellotici motivi di cui parla la De Gregorio, ma semplicemente per risparmiare forze e risorse, contro avversari politici troppo forti o in contesti elettorali compromessi.
Per vincere non è necessario questo,basta presentare un candidato credibile.
Puoi fare anche campagne elettorali costosissime come ha fatto la Moratti,ma se sei una nullità,in certe realtà non vinci.
Alle regionali il csx ha perso perchè ha presentato nelle varie regioni gente mediocre.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da doddi » 01/12/2011, 18:51

reggino ha scritto:
SI ma questa situazione valeva anche se la Polverini avesse avuto uno Zingaretti(che sarà sindaco di Roma,segnatelo :thumleft )come avversario.
E uno come Zingaretti che nelle province è molto più amato rispetto alla Bonino qualche voto in più poteva prenderlo,e quel voto in più gli avrebbe consensito di vincere.
Tra l'altro per quale motivo il pd ha candidato la Bonino visto che importanti pezzi del partito non l'hanno mai sostenuta,e hanno sempre mostrato sdegno nei suoi confronti??e visto che non l'hanno sostenuta, per quale motivo non hanno messo in condizione Bersani di non presentarla alle elezioni??la risposta è chiara: serviva una cavia per consentire la vittoria a Fini, rafforzarlo,e spingere per una futura alleanza.
Ragionamento quello della De Gregorio che fila e che mi sento di condividere.
Ed infatti la litigata estiva era già ampiamente prevista, con il relativo tentativo di ribaltone di dicembre con fli e pd uniti e sconfitti da Scilipoti.
Pensa te che strateghi.
Fila anche questo, giusto?
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Le strategie del PD, relatrice Concita De Gregorio

Messaggio da reggino » 01/12/2011, 18:52

doddi ha scritto:
reggino ha scritto:
SI ma questa situazione valeva anche se la Polverini avesse avuto uno Zingaretti(che sarà sindaco di Roma,segnatelo :thumleft )come avversario.
E uno come Zingaretti che nelle province è molto più amato rispetto alla Bonino qualche voto in più poteva prenderlo,e quel voto in più gli avrebbe consensito di vincere.
Tra l'altro per quale motivo il pd ha candidato la Bonino visto che importanti pezzi del partito non l'hanno mai sostenuta,e hanno sempre mostrato sdegno nei suoi confronti??e visto che non l'hanno sostenuta, per quale motivo non hanno messo in condizione Bersani di non presentarla alle elezioni??la risposta è chiara: serviva una cavia per consentire la vittoria a Fini, rafforzarlo,e spingere per una futura alleanza.
Ragionamento quello della De Gregorio che fila e che mi sento di condividere.
Ed infatti la litigata estiva era già ampiamente prevista, con il relativo tentativo di ribaltone di dicembre con fli e pd uniti e sconfitti da Scilipoti.
Pensa te che strateghi.
Fila anche questo, giusto?
ci sarebbe stato un governo Monti con un anno d'anticipo.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Rispondi