La differenza tra Reggio e le città civili

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2224
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

Re: La differenza tra Reggio e le città civili

Messaggio da pellarorc » 29/06/2011, 17:01

kimba ha scritto:
pellarorc ha scritto:ma a reggio la gente deve lavorare!
la protesta è solo questione per i comunisti che vanno lì e sotto il sole cocente protestano!!
I reggini sono persone serie, nn scherziamo!Devono essere riposati che la sera devono passeggiare!!


va curchiti lumbard


va curchiti venetu!!

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: La differenza tra Reggio e le città civili

Messaggio da Regmi » 29/06/2011, 17:08

goodfellow ha scritto:
UnicaPassione ha scritto:
La politica, se ci deve essere, deve essere onesta, non fottersi i soldi della gente...questa sarebbe una nazione civile.


Non fa una piega, ma la violenza non è mai giustificabile... :salut


Intervallo scherzoso
Qualcuno disse: "quandu ci vonnu ci vonnu" e aggiungendo alla fine "...e che ca22o" 8-)
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

goodfellow

Re: La differenza tra Reggio e le città civili

Messaggio da goodfellow » 29/06/2011, 17:21

Regmi ha scritto:
Intervallo scherzoso
Qualcuno disse: "quandu ci vonnu ci vonnu" e aggiungendo alla fine "...e che ca22o" 8-)


Per me ci "vogliono" solo per legittima difesa, ma sarebbe meglio evitare di arrivare a quel punto...

Avatar utente
kimba
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1027
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

Re: La differenza tra Reggio e le città civili

Messaggio da kimba » 29/06/2011, 17:34

pellarorc ha scritto:
kimba ha scritto:
va curchiti lumbard


va curchiti venetu!!


!! ora simu a para

Avatar utente
nick
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 901
Iscritto il: 11/05/2011, 18:10

Re: La differenza tra Reggio e le città civili

Messaggio da nick » 29/06/2011, 17:47

La protesta che degenera in violenza non è mai giustificabile, ma il senso civico che si ha al nord ed in alcune piazze del centro ancora al sud ce lo scordiamo. Siamo bravi a lamentarci a parole ma nei fatti continuano il voto clientelare, il diritto ad avere i servizi inteso come un favore e la superficialità nel discutere della "cosa pubblica". Tanto sunnu tutti i stessi, sunnu tutti ladri e cosi via con i luoghi comuni con la conseguenza che non si protesta mai e non si cambia mai.... :sad:
« Reggio è un grande giardino, uno dei luoghi più belli che si possano trovare sulla terra. »
(Edward Lear, Diario di un viaggio a piedi, 1847[1])

FORZA REGGINA SEMPRE E COMUNQUE!

Avatar utente
CALABRESE
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1144
Iscritto il: 13/05/2011, 14:12

Re: La differenza tra Reggio e le città civili

Messaggio da CALABRESE » 29/06/2011, 18:07

nick ha scritto:La protesta che degenera in violenza non è mai giustificabile, ma il senso civico che si ha al nord ed in alcune piazze del centro ancora al sud ce lo scordiamo. Siamo bravi a lamentarci a parole ma nei fatti continuano il voto clientelare, il diritto ad avere i servizi inteso come un favore e la superficialità nel discutere della "cosa pubblica". Tanto sunnu tutti i stessi, sunnu tutti ladri e cosi via con i luoghi comuni con la conseguenza che non si protesta mai e non si cambia mai.... :sad:


Non sono d'accordo,evidentemente non hai girato tutto il sud,e nemmeno tutto nord se dici cosi'.Per quanto riguarda la protesta che degenera in violenza,quando si inizia a provare la fame si inizia ad impazzire,poi la civiltà va a farsi benedire.Tra qualche anno,quando saremo come la Grecia(perchè quella sarà la nostra fine)vedrai cosa ci sarà in Italia,altro che civiltà.
"Preferisco che ci si abbracci quando si fa gol, evitando certe cose."

Avatar utente
nick
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 901
Iscritto il: 11/05/2011, 18:10

Re: La differenza tra Reggio e le città civili

Messaggio da nick » 29/06/2011, 18:18

CALABRESE ha scritto:
nick ha scritto:La protesta che degenera in violenza non è mai giustificabile, ma il senso civico che si ha al nord ed in alcune piazze del centro ancora al sud ce lo scordiamo. Siamo bravi a lamentarci a parole ma nei fatti continuano il voto clientelare, il diritto ad avere i servizi inteso come un favore e la superficialità nel discutere della "cosa pubblica". Tanto sunnu tutti i stessi, sunnu tutti ladri e cosi via con i luoghi comuni con la conseguenza che non si protesta mai e non si cambia mai.... :sad:


Non sono d'accordo,evidentemente non hai girato tutto il sud,e nemmeno tutto nord se dici cosi'.Per quanto riguarda la protesta che degenera in violenza,quando si inizia a provare la fame si inizia ad impazzire,poi la civiltà va a farsi benedire.Tra qualche anno,quando saremo come la Grecia(perchè quella sarà la nostra fine)vedrai cosa ci sarà in Italia,altro che civiltà.


Guarda che, senza contraddirmi, ritengo che tutto il mondo è paese: le cose che non vanno ci sono dappertutto ma se si vuole veramente migliorare occorre maggiore partecipazione, maggiore senso civico e piu' reclami per le cose che non funzionano. Poi su questi temi si potrebbe discutere all'infinito........
« Reggio è un grande giardino, uno dei luoghi più belli che si possano trovare sulla terra. »
(Edward Lear, Diario di un viaggio a piedi, 1847[1])

FORZA REGGINA SEMPRE E COMUNQUE!

Avatar utente
UnicaPassione
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:19
Località: Sempri peri peri!

Re: La differenza tra Reggio e le città civili

Messaggio da UnicaPassione » 29/06/2011, 18:36

nick ha scritto:La protesta che degenera in violenza non è mai giustificabile, ma il senso civico che si ha al nord ed in alcune piazze del centro ancora al sud ce lo scordiamo. Siamo bravi a lamentarci a parole ma nei fatti continuano il voto clientelare, il diritto ad avere i servizi inteso come un favore e la superficialità nel discutere della "cosa pubblica". Tanto sunnu tutti i stessi, sunnu tutti ladri e cosi via con i luoghi comuni con la conseguenza che non si protesta mai e non si cambia mai.... :sad:



:thumright


Se nella civilissima Parma ( e qualche forumino può confermare di quanto sia alta la qualità di vita nel parmense... :wink ) ci sono state reazioni di questo tipo vuol dire che c'è gente che ha le palle piene di questi atteggiamenti da parte dei politici locali e non.


La cosa triste è che se non avessero sfondato un portone non staremmo qui a parlare di questi coraggiosi cittadini onesti.

Ps. Lo scontro premeditato come quello che succede ai vari G8 o alle varie proteste organizzate come quella in Val di Susa dai NoTav non lo accetto e lo condanno.
Lo sfogo umano e dignitoso di un gruppo di cittadini presi per i fondelli dai propri amministratori va rispettato (che poi non hanno menato a nessuno, ma hanno fatto capire di essere incazzati neri...) e condiviso. :salut
IO NON TIFO PER UN'AZIENDA!

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: La differenza tra Reggio e le città civili

Messaggio da reggino » 29/06/2011, 18:53

goodfellow ha scritto:
UnicaPassione ha scritto:

Good...oh good...ma quanto ancora dobbiamo tollerare e sopportare prima di ribellarci come si deve?

Condanno fermamente la violenza, ma mi pare che la violenza "psicologica" che subiamo noi cittadini, da Bolzano a Lampedusa, sia ancora più grave e violenta, rispetto ad un portone sfondato. :salut


Non si regolano più! Diamogliela noi una regolata!



la protesta, se ci deve essere, deve essere pacifica...questo sarebbe un popolo civile... :thumright


Ad ogni (mala) azione corrisponde una reazione uguale e contraria.Io comprendo,e per certi versi apprezzo,l'atteggiamento avuto da parte dei manifestanti,nei confronti di chi li dovrebbe rappresentare.E' da apprezzare,l'essersi svegliati,il dimostrarsi vivi in momenti critici per la propria città,e la capacità di indgnarsi,e di ribellarsi ai politici ladri,anzichè provare nei confronti di essi indifferenza,o peggio ancora ammirazione(come avviene da qualche parte...).Io tuttavia continua a crdere che in certi casi,lo strumento più efficace,concreto,che può possedere un cittadino per dimostrare il proprio disprezzo nei confronti di determinati politici è il voto,e va usato nei modi migliori.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: La differenza tra Reggio e le città civili

Messaggio da Regmi » 29/06/2011, 18:56

reggino ha scritto:
goodfellow ha scritto:
UnicaPassione ha scritto:

Good...oh good...ma quanto ancora dobbiamo tollerare e sopportare prima di ribellarci come si deve?

Condanno fermamente la violenza, ma mi pare che la violenza "psicologica" che subiamo noi cittadini, da Bolzano a Lampedusa, sia ancora più grave e violenta, rispetto ad un portone sfondato. :salut


Non si regolano più! Diamogliela noi una regolata!



la protesta, se ci deve essere, deve essere pacifica...questo sarebbe un popolo civile... :thumright


Ad ogni (mala) azione corrisponde una reazione uguale e contraria.Io comprendo,e per certi versi apprezzo,l'atteggiamento avuto da parte dei manifestanti,nei confronti di chi li dovrebbe rappresentare.E' da apprezzare,l'essersi svegliati,il dimostrarsi vivi in momenti critici per la propria città,e la capacità di indgnarsi,e di ribellarsi ai politici ladri,anzichè provare nei confronti di essi indifferenza,o peggio ancora ammirazione(come avviene da qualche parte...).Io tuttavia continua a crdere che in certi casi,lo strumento più efficace,concreto,che può possedere un cittadino per dimostrare il proprio disprezzo nei confronti di determinati politici è il voto,e va usato nei modi migliori.


Ma la giunta di che colore è?
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: La differenza tra Reggio e le città civili

Messaggio da reggino » 29/06/2011, 19:02

Regmi ha scritto:[quote="reggino


Good...oh good...ma quanto ancora dobbiamo tollerare e sopportare prima di ribellarci come si deve?

Condanno fermamente la violenza, ma mi pare che la violenza "psicologica" che subiamo noi cittadini, da Bolzano a Lampedusa, sia ancora più grave e violenta, rispetto ad un portone sfondato. :salut


Non si regolano più! Diamogliela noi una regolata!



la protesta, se ci deve essere, deve essere pacifica...questo sarebbe un popolo civile... :thumright[/quote]

Ad ogni (mala) azione corrisponde una reazione uguale e contraria.Io comprendo,e per certi versi apprezzo,l'atteggiamento avuto da parte dei manifestanti,nei confronti di chi li dovrebbe rappresentare.E' da apprezzare,l'essersi svegliati,il dimostrarsi vivi in momenti critici per la propria città,e la capacità di indgnarsi,e di ribellarsi ai politici ladri,anzichè provare nei confronti di essi indifferenza,o peggio ancora ammirazione(come avviene da qualche parte...).Io tuttavia continua a crdere che in certi casi,lo strumento più efficace,concreto,che può possedere un cittadino per dimostrare il proprio disprezzo nei confronti di determinati politici è il voto,e va usato nei modi migliori.[/quote]

Ma la giunta di che colore è?[/quote]

cdx.



ot Ma Parma non è sempre stata una città rossa??come mai nel 2007 hanno votato uno del pdl??dovremmo interrogarci su questo Regmi... :wink
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: La differenza tra Reggio e le città civili

Messaggio da Regmi » 29/06/2011, 19:09

reggino ha scritto:
cdx.



ot Ma Parma non è sempre stata una città rossa??come mai nel 2007 hanno votato uno del pdl??dovremmo interrogarci su questo Regmi... :wink


Grazie :thumleft
Per intanto mi è sufficente aver trovato una risposta ad una delle tante domande.
Per il resto vedrò di attrezzarmi.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: La differenza tra Reggio e le città civili

Messaggio da reggino » 29/06/2011, 19:16

Regmi ha scritto:
reggino ha scritto:
cdx.



ot Ma Parma non è sempre stata una città rossa??come mai nel 2007 hanno votato uno del pdl??dovremmo interrogarci su questo Regmi... :wink


Grazie :thumleft
Per intanto mi è sufficente aver trovato una risposta ad una delle tante domande.
Per il resto vedrò di attrezzarmi.


Figurati.
Spero che il prossimo anno a Parma,ci sia un candidato sindaco alla Zedda,o alla Pisapia,se non addirittura del calibro di Gigi.
:fifi:
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
Motociclista
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1795
Iscritto il: 11/05/2011, 19:51

Re: La differenza tra Reggio e le città civili

Messaggio da Motociclista » 29/06/2011, 19:20

army ha scritto:la piccola differenza è che i cittadini di Parma stanno protestando contro i propri politici, i reggini li hanno rieletti col 57 per cento dei voti

Infatti..
i cittadini di Parma hanno le palle,e ci tengono alla propria città..
Tutto il contrario di noi reggini..(o quantomeno di quelli che hanno rivotato gi stessi"pupi")..
Mi fermo qui...

peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

Re: La differenza tra Reggio e le città civili

Messaggio da peas! » 30/06/2011, 13:40

Il grado di civiltà di una città si misura anche in base al numero di persone che hanno diritto ad incazzarsi e protestare.

Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3249
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: La differenza tra Reggio e le città civili

Messaggio da onlyamaranto » 30/06/2011, 13:41

peas! ha scritto:Il grado di civiltà di una città si misura anche in base al numero di persone che hanno diritto ad incazzarsi e protestare.



questa è sottile, e vera :thumright

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "

Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2224
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

Re: La differenza tra Reggio e le città civili

Messaggio da pellarorc » 30/06/2011, 13:48

UnicaPassione ha scritto:
nick ha scritto:La protesta che degenera in violenza non è mai giustificabile, ma il senso civico che si ha al nord ed in alcune piazze del centro ancora al sud ce lo scordiamo. Siamo bravi a lamentarci a parole ma nei fatti continuano il voto clientelare, il diritto ad avere i servizi inteso come un favore e la superficialità nel discutere della "cosa pubblica". Tanto sunnu tutti i stessi, sunnu tutti ladri e cosi via con i luoghi comuni con la conseguenza che non si protesta mai e non si cambia mai.... :sad:



:thumright


Se nella civilissima Parma ( e qualche forumino può confermare di quanto sia alta la qualità di vita nel parmense... :wink ) ci sono state reazioni di questo tipo vuol dire che c'è gente che ha le palle piene di questi atteggiamenti da parte dei politici locali e non.


La cosa triste è che se non avessero sfondato un portone non staremmo qui a parlare di questi coraggiosi cittadini onesti.

Ps. Lo scontro premeditato come quello che succede ai vari G8 o alle varie proteste organizzate come quella in Val di Susa dai NoTav non lo accetto e lo condanno.
Lo sfogo umano e dignitoso di un gruppo di cittadini presi per i fondelli dai propri amministratori va rispettato (che poi non hanno menato a nessuno, ma hanno fatto capire di essere incazzati neri...) e condiviso. :salut


concordo.
Quando nel nord italia la protesta si trasforma allora c'è siuramente un problema. Perchè non è gente caciarona. E' gente che vuole lavorare, viviere bene ed in santa pace. Si lamenta se il vicino grida, se nel condominio c'è qualcosa che nn va ecc ecc ma sempre in un certo modo. Se i parmensi, ma potremmo dire anche i bellunesi, o i piacentini o i mantovani, o i vercellesi, o gli astigiani, si icnazzano di brutto, vuold dire che ne hanno le palle piene!

Rispondi