La D'Addario ritratta: «Usata per colpire Berlusconi».

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Rispondi
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

La D'Addario ritratta: «Usata per colpire Berlusconi».

Messaggio da cozzina1 » 17/07/2011, 13:49

http://www.lettera43.it/politica/21186/ ... silvio.htm

Patrizia fa dietrofront
La D'Addario ritratta: «Usata per colpire Berlusconi».


Patrizia D'Addario (foto Getty Images)

«Sono stata usata dai nemici di Berlusconi». Patrizia D'Addario ha gridato al complotto. In un'intervista a Libero, pubblicata il 16 luglio, la escort barese che nell'estate del 2009 fece scoppiare il sexgate rivelando di aver registrato una sua performance sessuale con il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, afferma di non aver «mai pensato di ricattare il presidente per quella notte passata con lui a palazzo Grazioli».
«OBBLIGATA A CONSEGNARE LE CASSETTE». Ma anche e soprattutto che dietro allo scoppio dello scandalo vi sarebbe una volontà ben precisa: «Mi hanno obbligata a consegnare le cassette con le registrazioni, così come sono stata costretta a dichiarare di essere una escort». Non solo: «Mi venne imposto», ha aggiunto D'Addario, «di rilasciare decine e decine di interviste, a cominciare da quella concordata dal mio avvocato con il Corriere della Sera, per fare esplodere il caso e arrivare allo scandalo». Insomma, «si sono serviti di me. Mi hanno strumentalizzata e poi gettata via».
«VOGLIO PARLARE A SILVIO». D'Addario ha detto che se non fosse stata costretta dalle pressioni del suo avvocato e della Procura non avrebbe mai usato quelle registrazioni contro il Cavaliere: «Quelle 'prove' le ho tenute per nove mesi, avrei potuto usarle prima. Mi rendo conto soltanto adesso che costringermi a consegnarle mettendomi paura, è stata un'azione a mio danno. Per questo vorrei parlare al presidente», ha affermato.
Per dirgli? «La verità. Cioè che lui ha ragione quando dice che certi magistrati lo perseguono ingiustamente e lo colpiscono nella vita privata solo per cancellarlo dalla scena politica», ha risposto la donna, accusando il suo avvocato di averla «obbligata» a rendere pubblica la storia della notte passata a palazzo Grazioli con Berlusconi.
E ancora: «L'idea di rendere pubblici i miei due incontri con Berlusconi e di consegnare i nastri ai magistrati non è stata mia. Non l'ho mai nemmeno pensato e non l'avrei fatto se non mi avessero messo paura. Tentai di ribellarmi ma fu inutile. Fu il mio avvocato, Maria Pia Vigilante a dire che dovevo consegnare quel materiale per difendere la mia vita, sosteneva che dovevo farlo per proteggere mia madre e mia figlia».
La smentita dell'avvocato


(© La Presse) Patrizia D'Addario.

Ma a poche ore dalla pubblicazione dell'intervista, il legale, Maria Pia Vigilante, ha smentito «categoricamente» le dichiarazioni della sua assistita ribadendo che «come peraltro dichiarato da lei stessa in più occasioni, la scelta di rendere pubblica la vicenda fu sua ed io mi sono limitata ad assisterla, come era mio dovere professionale».
Secondo il racconto della D'Addario, poi, perfino diversi passaggi del libro da lei firmato insieme con Maddalena Tulanti sarebbero stati corretti «di notte, a mia insaputa».
«NON SONO UNA ESCORT». E infine: «Era stato il mio avvocato a dirmi di raccontare alla stampa che sono una escort». Ma, in realtà, quel mestiere «non lo esercito e non l'ho mai esercitato». Dunque Berlusconi «non poteva essere al corrente di questo lavoro». Quanto alla notte d'amore a palazzo Grazioli, «non ricevetti denaro dal presidente», ha concluso D'Addario.
CICCHITTO: «MACCHINAZIONE CONTRO BERLUSCONI». Le dichiarazioni della signora hanno immediatamente scatenato le reazioni del Popolo della libertà (Pdl), con Fabrizio Cicchitto, capogruppo azzurro alla Camera, che ha avanzato l'ipotesi della macchinazione contro Berlusconi: «Se quello che racconta Patrizia D'Addario è vero, è allora evidente che c'è stata una macchinazione intorno al premier. Quello che viene raccontato su Libero è molto inquietante. D'altra parte D'Alema, che notoriamente gode di grandi capacità divinatorie parlò in anticipo di 'scossa'».

Sabato, 16 Luglio 2011


:roll:
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)

Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2792
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

Re: La D'Addario ritratta: «Usata per colpire Berlusconi».

Messaggio da goldenboy » 17/07/2011, 15:06

E noi che avevamo capito che era stata usata per farsi colpire( :smileysex: ) da Berlusconi ... :muro: :muro: :muro:

Avatar utente
eddiegraces
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 294
Iscritto il: 11/05/2011, 14:16

Re: La D'Addario ritratta: «Usata per colpire Berlusconi».

Messaggio da eddiegraces » 17/07/2011, 15:16

Fantastico
- chi è che ha causato questa mancanza di soldi all'interno del comune?
- La prima giunta Scopelliti aveva ricevuto in lascito dei conti disastrosi dalla precedente gestione Falcomatà Naccari.
- Ah

rca
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1951
Iscritto il: 03/05/2011, 10:12
Località: You can checkout any time you like, But you can never leave!

Re: La D'Addario ritratta: «Usata per colpire Berlusconi».

Messaggio da rca » 17/07/2011, 15:16

eddiegraces ha scritto:Fantastico


Finiru 'ddi tempi....
E quindi? Ma poi, fondamentalmente...tu, chi cazzo sei? (cit.)

Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: La D'Addario ritratta: «Usata per colpire Berlusconi».

Messaggio da cozzina1 » 17/07/2011, 17:48

cosi è..se vi pare ...
rimane il fatto che non è mai stata una escort... :roll: :muro:

diciamo che voleva e vuole arricchirsi con scoop... :p:
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: La D'Addario ritratta: «Usata per colpire Berlusconi».

Messaggio da reggino » 17/07/2011, 19:22

La D’Addario ritratta: “Complotto contro B.”
Ma la nuova verità è smentita dai fatti
In un'intervista a Libero, la protagonista del primo sexygate evoca trame oscure: "Mi hanno costretto a rivelare le notti con il presidente". Ma la testimonianza del fotografo di Oggi che per primo raccolse la sua storia la smentisce: "Era lei a cercare pubblicità"
“Costretta a colpire Berlusconi”. “Usata” dai suoi nemici per ordire un “complotto” e screditarlo. E’ la nuova verità di Patrizia D’Addario, protagonista del primo scandalo sessuale che coinvolse il presidente del consiglio nel 2009, dopo le avvisaglie del caso Noemi e delle foto rubate da Antonello Zappadu all’harem di Villa Certosa. Una verità, opposta a quella raccontata in questi ultimi due anni, consegnata al quotidiano Libero, in un’intervista a Cristiana Lodi. Una verità col fiato corto.

La D’Addario conferma in pieno di aver trascorso la notte con Silvio Berlusconi a Palazzo Grazioli, nella stanza del celebre lettone di Putin, e di aver registrato brani audio dell’incontro, che poi furono pubblicati sul sito dell’Espresso. Ribalta invece quello che avvenne dopo: qualcuno l’avrebbe costretta a rivelare alla stampa e alla magistratura la storia che lei avrebbe voluto tenere per sé: “Tentai di ribellarmi, ma fu inutile. Mi convinsero buttandomi addosso il terrore”. I congiurati l’avrebbero addirittura costretta a dichiarare di essere una escort, mestiere che invece, afferma oggi, non avrebbe mai esercitato.

Chi riuscì a farla precipitare in un simile stato di prostrazione? La D’Addario cita un solo nome, quello di Maria Pia Vigilante, il suo legale. Sarebbe stata lei a convincerla ad andare dai magistrati “per difendere la mia vita” e a parlare con i giornali. L’avvocato Vigilante ha diffuso una laconica smentita: “La scelta di rendere pubblica la vicenda fu sua ed io mi sono limitata ad assisterla, come era mio dovere professionale”.

E’ una verità “da prendere con le molle”, come scrive il direttore di Libero Maurizio Belpietro, che però la spara in prima pagina con titoli cubitali, alzando la palla ai vari Quagliariello e Cicchitto che subito parlano di “quadro allucinante” il primo e di “macchinazione intorno a Berlusconi” il secondo. Ma basta fare qualche verifica per vedere che la nuova versione di Patrizia non regge. “Ero stata contattata anche dal settimanale Oggi“, afferma ancora nell’intervista per avvalorare la sua fiera resistenza alla curiosità della stampa. “Vennero a Bari un fotografo e un giornalista. Seguirono cinque appuntamenti. Ma io non rilasciai alcuna dichiarazione”.

Successe esattamente il contrario, racconta a Ilfattoquotidiano.it il fotografo di Oggi che per primo incontrò la D’Addario quasi tre settimane prima che la sua storia diventasse di dominio pubblico, Paolo Altamura. “Era il 31 maggio 2009, a Bari si teneva la conferenza stampa del movimento ‘Puglia prima di tutto’, per il quale la D’Addario era candidata. Come si sa, la sicurezza non la fece entrare e le impedì di avvicinarsi a Berlusconi, se non per una rapida stretta di mano”. Quando l’incontro finì, fu Patrizia a cercare il fotografo, promettendogli una grande storia.

“Andammo a berci un aperitivo e poi a mangiare una pizza in piazza Mercantile”, riprende Altamura. “Mi raccontò subito tutto, che era una escort e che aveva trascorso la notte con il presidente a palazzo Grazioli. Io naturalmente la presi per pazza, così lei tirò fuori il cellulare e mi mostrò il video che aveva girato nella stanza e nel bagno di Berlusconi. Ma lo schermo era piccolo e rovinato, poteva essere un alloggio qualunque. Quando però vidi appese alle pareti le foto di Berlusconi, di Veronica Lario e dei figli, ho pensato che valesse la pena di approfondire”.

Dunque è la D’Addario che insiste per essere intervistata. La redazione di Oggi, all’epoca diretta da Andrea Monti e dal vice Livio Colombo, non se la sente di pubblicare la storia senza i necessari riscontri. In quella fase, l’avvocato Vigilante si mette per traverso e fa di tutto per evitare interviste alla sua assistita. Il 17 giugno l’intervista alla D’Addario esce sul Corriere della Sera, a firma di Fiorenza Sarzanini. “La D’Addario ha cercato il Corriere“, scrive, “e registriamo, con la massima cautela e il beneficio d’inventario, la sua versione”.

A questo punto anche Oggi racconta tutta la vicenda dall’inizio, in un articolo di Alessandro Penna uscito nel numero datato primo luglio, corredato da foto sexy della protagonista, che appare sicuramente più compiaciuta che terrorizzata. Aggiunge il direttore Monti nel suo editoriale: “I servizi che Oggi pubblica dimostrano senza alcun dubbio che all’origine dello scoop del Corriere non sta un complotto, bensì un composto maleolente di rabbia, astuzia e vendetta unito, al di là di ogni valutazione morale, a una leggerezza davvero incredibile da parte di un leader e comunicatore esperto come Berlusconi”.

L’intervista a Patrizia D’Addario arriva pochi giorni dopo la polemica innescata dal pm barese Giuseppe Scelsi, che avviò l’indagine sulla malasanità pugliese che coinvolse Giampaolo Tarantini, l’uomo-cerniera tra la donna e Berlusconi. Scelsi ha accusato il procuratore capo Antonio Laudati di non avergli permesso di concludere quelle indagini, approfittando di un prossimo trasferimento alla Procura generale.

Ma al di là degli aspetti giudiziari, c’è una elemento sul quale la D’Addario resta coerente in tutte le versioni fornite: dopo la sua visita notturna a palazzo Grazioli, subisce uno strano furto in casa e le attenzioni di uomini in divisa, “suppongo in cerca di quelle registrazioni”. Per conto di chi? Ecco un altro complotto che sarebbe interessante approfondire.

L’altra costante, allora come oggi, è il disperato bisogno di soldi che la donna manifesta, dato che i libri, i servizi fotografici e le comparsate televisive seguite al caso non le hanno “fruttato nulla”. Vuole incontrare, di nuovo, Silvio Berlusconi: “Sono pronta a incatenarmi davanti a Palazzo Grazioli”. E l’articolo di Libero si conclude in tono grave: “Informiano il presidente”.

ilfatto

:fifi: :fifi:
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
Paco-P
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 258
Iscritto il: 11/05/2011, 13:35

Re: La D'Addario ritratta: «Usata per colpire Berlusconi».

Messaggio da Paco-P » 17/07/2011, 21:42

fatemi capire...
l'hanno usata in cosa?

a quanto pare non smentisce nulla
è successo tutto quello che ha detto
solo che lo ha detto

questo è l'uso???

certo da una parte costringono a dire la verità usandola per i proprio scopi

dall'altra le verità le costruiscono per come serve...

grande itaglia...
quando vestono quella maglia, per me, sono i migliori giocatori al mondo...

Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2792
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

Re: La D'Addario ritratta: «Usata per colpire Berlusconi».

Messaggio da goldenboy » 18/07/2011, 8:33

All'epoca S.B. era l'utilizzatore finale...o ricordo male???

Avatar utente
Shelob
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 87
Iscritto il: 14/06/2011, 14:32
Località: Dalla parte giusta dello Stretto.

Re: La D'Addario ritratta: «Usata per colpire Berlusconi».

Messaggio da Shelob » 18/07/2011, 8:36

Chissà quanto le hanno dato per ritrattare e così discolpare Ilvio :fifi:

Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: La D'Addario ritratta: «Usata per colpire Berlusconi».

Messaggio da aquamoon » 18/07/2011, 9:32

Shelob ha scritto:Chissà quanto le hanno dato per ritrattare e così discolpare Ilvio :fifi:


Discolpare ilvio?

Quando?
Dove?
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi

Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2224
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

Re: La D'Addario ritratta: «Usata per colpire Berlusconi».

Messaggio da pellarorc » 18/07/2011, 10:43

A quanto ho letto stamattina la d'addario cerca solo di nuovo la ribalta!
Nessuno potrà mai sapere cosa è successo.
E se oggi ivnece l'avessero pagata per dire che nulla era vero?
chi lo sa....

Avatar utente
kaif
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 72
Iscritto il: 15/05/2011, 21:34
Località: 0427

Re: La D'Addario ritratta: «Usata per colpire Berlusconi».

Messaggio da kaif » 19/07/2011, 14:27

Beh in un caso o nell'altro perchè sta qua è ancora libera e piena di soldi??
Quando avrete abbattuto l'ultimo albero, quando avrete pescato l'ultimo pesce, quando avrete inquinato l'ultimo fiume, allora vi accorgerete che non si può mangiare il denaro (toro seduto)

Sono talmente anarchico che mi mangio pure i comunisti!

Rispondi