La colpa è delle parti sociali?

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da Regmi » 02/08/2011, 21:34

reggino ha scritto:
Regmi ha scritto:
Una locuzione latina dice: errare humanum est.
Solo che, nei metodi (l'imposizione piuttosto che il coinvolgimento) e nel merito (i risultati ottenuti che sono frutto anche dei metodi) qui si persevera.

A domani... se ne avremo tempo e voglia :timido:
Sono d'accordo.Io non è che uscissi pazzo per quel governo di csx,però in tema di diritti civili,di lotta all'evasione fiscale,di credibilità internazionale,era nettamente superiore a questo governo targato Pionato-Scilipoti.Tre anni fa,facevo il tifo perchè il governo Prodi cadesse il più presto possibile,ma adesso vedendo in che condizioni siamo messi,quel governo lì me lo terrei ben stretto.Quantomeno,ad oggi,non vivremmo in queste condizioni così precarie e disastrose.
Non ricordo dove ma da qualche parte l'ho letta.
La lungimiranza non deve essere un "dono" solo dei Politici (da non confondere con i politicanti) :wink
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

rca
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1951
Iscritto il: 03/05/2011, 10:12
Località: You can checkout any time you like, But you can never leave!

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da rca » 03/08/2011, 19:00

Regmi ha scritto:
rca ha scritto:
Va bene anche domani che ora devo scappare a cena fuori? ;)

Dico intanto che no, non é solo colpa delle parti sociali. Ma la loro parte -mi fermo al caso FIOM- è sotto gli occhi di tutti esattamente come la parte dei governanti, perchè anche prodi ha commesso errori, in questi 20 anni.
Una locuzione latina dice: errare humanum est.
Solo che, nei metodi (l'imposizione piuttosto che il coinvolgimento) e nel merito (i risultati ottenuti che sono frutto anche dei metodi) qui si persevera.

A domani... se ne avremo tempo e voglia :timido:
Eccomi.
Confesso la mia ignoranza in materia, per cui il contributo che posso dare é figlio delle sole mie esperienze, lavorative e/o di vita.
Gente che con la dicitura "attività sindacale" approfittava di ore, giorni per fare beatamente i fatti propri, che magari conscia di avere spalle coperte, ha fatto danni incalcolabili dando le basi per la creazione di precedenti. E purtroppo, per quanto conosca altra brava gente che crede in quello che fa e 'mpizza oltre al tempo il denaro, i primi non pagano quasi mai. Anzi.

Governanti, politicanti: sempre pieni di parole, all' atto pratico pochissimi di loro si sono confrontati con quella che è la vita reale di quelli che tengono in piedi letteralmente il paese. E forse nessuno sa cosa voglia dire vivere di stipendio medio, tenere sotto controllo i consumi ogni mese, e tanti altri esempi. Tronfi e indifferenti, conducono la loro esistenza al motto del "fuori dal mio orticello".

Il diritto al lavoro è sacrosanto, ci mancherebbe: ma per conto mio chi lo calpesta non deve essere tutelato come fosse l' ultimo dei colpevoli e solo di fronte a gravi fatti preseguito e licenziato.

Mi scuso per l' esposizione povera, ma i miei interessi e doveri erano ben altri durante la mia formazione universitaria.
E quindi? Ma poi, fondamentalmente...tu, chi cazzo sei? (cit.)

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da reggino » 03/08/2011, 20:24

Sua Maestà Tonino Di Pietro:
http://www.antoniodipietro.com/2011/08/ ... ci_fa.html" onclick="window.open(this.href);return false;

Anche il comunista Marchionne contro Silvio. :lol: :lol: :lol:
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
pab397
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1153
Iscritto il: 26/05/2011, 22:06

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da pab397 » 03/08/2011, 21:01

Non vado a cercare di documentarmi, ma ricordo che Reagan ha lasciato negli USA una voragine di debito pubblico, tanto è vero che l'opposizione democratica gli rimproverava, tra le altre cose, di sperperare denaro pubblico per l'inutile "scudo stellare" quando il Paese era indebitato fino al collo.
Entrando nel merito.
Che nella pubblica amministrazione ci siano stati e ci siano sprechi e privilegi lo sappiamo e nessuno lo nega. E' sempre sbagliata qualsiasi generalizzazione, per cui usciamo subito dall'accusare i dipendenti pubblici di fannullonismo. I privilegi di una parte dei dipendenti pubblici l'hanno creata e coltivata i governanti (anche quelli attuali). Ne hanno beneficiato col consenso, perciò che si prendano le loro responsabilità di governanti, senza scaricarla sul gregge di parassiti che loro stessi hanno creato e di cui loro stessi fanno parte.
Per quanto riguarda le attività sindacali, tanto per fare un esempio, gli operai metalmeccanici italiani sono fra le categorie più produttive in Europa, considerato il rapporto tra la ricchezza creata e i reddito percepito.
I sindacati, per loro statuto, dovrebbero tutelare i diritti dei lavoratori, cercando di riequilibrare le condizioni sociali e difendere le parti deboli. Che abbiano alcune colpe, che ci sia all'interno dei sindacati chi ci marcia per avere privilegi individuali, siamo tutti d'accordo.
Ma che vengano attribuiti a loro i problemi del Paese è fuori dal mondo.
Reagan e la Tatcher non c'entrano nulla. Così come non c'entra nulla rifugiarsi nel consenso. Qui si parla di una situazione economica pesante e di chi ha le reali responsabilità della stessa.
Tempo fa, i metalmeccanici italiani rappresentavano proprio la categoria più produttiva nella Comunità Europea. Ora, forse, con l'ingresso dei Paesi dell'est nel mercato europeo, non lo sono più, dato che lì il pavoro costa molto meno, ma vogliamo far lavorare la gente in Italia come lavora in Polonia oppure vorremmo che in Polonia lavorassero con gli stessi diritti che abbiamo in Italia?
Immagine

sono talmente comunista che da bambino mi mangiavo da solo

Avatar utente
CALABRESE
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1144
Iscritto il: 13/05/2011, 14:12

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da CALABRESE » 03/08/2011, 21:13

Che tristezza dover leggere che le colpe di come siamo messi ora sono dei lavoratori pubblici,pensare che intere famiglie oggi giorno vanno avanti perchè hanno qualcuno che ha un contratto a tempo indeterminato nel pubblco impiego e che vivono con le pensioni dei nonni.Purtroppo giudicare è facile,poi il Giornale riesce a farlo sempre con lucidità e indipendenza,si vede.
"Preferisco che ci si abbracci quando si fa gol, evitando certe cose."

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da Regmi » 03/08/2011, 22:28

rca ha scritto:
Regmi ha scritto:
rca ha scritto:
Va bene anche domani che ora devo scappare a cena fuori? ;)

Dico intanto che no, non é solo colpa delle parti sociali. Ma la loro parte -mi fermo al caso FIOM- è sotto gli occhi di tutti esattamente come la parte dei governanti, perchè anche prodi ha commesso errori, in questi 20 anni.
Una locuzione latina dice: errare humanum est.
Solo che, nei metodi (l'imposizione piuttosto che il coinvolgimento) e nel merito (i risultati ottenuti che sono frutto anche dei metodi) qui si persevera.

A domani... se ne avremo tempo e voglia :timido:
Eccomi.
Confesso la mia ignoranza in materia, per cui il contributo che posso dare é figlio delle sole mie esperienze, lavorative e/o di vita.
Gente che con la dicitura "attività sindacale" approfittava di ore, giorni per fare beatamente i fatti propri, che magari conscia di avere spalle coperte, ha fatto danni incalcolabili dando le basi per la creazione di precedenti. E purtroppo, per quanto conosca altra brava gente che crede in quello che fa e 'mpizza oltre al tempo il denaro, i primi non pagano quasi mai. Anzi.

Governanti, politicanti: sempre pieni di parole, all' atto pratico pochissimi di loro si sono confrontati con quella che è la vita reale di quelli che tengono in piedi letteralmente il paese. E forse nessuno sa cosa voglia dire vivere di stipendio medio, tenere sotto controllo i consumi ogni mese, e tanti altri esempi. Tronfi e indifferenti, conducono la loro esistenza al motto del "fuori dal mio orticello".

Il diritto al lavoro è sacrosanto, ci mancherebbe: ma per conto mio chi lo calpesta non deve essere tutelato come fosse l' ultimo dei colpevoli e solo di fronte a gravi fatti preseguito e licenziato.

Mi scuso per l' esposizione povera, ma i miei interessi e doveri erano ben altri durante la mia formazione universitaria.
Ti ringrazio per il riscontro. :thumleft
Stasera sono io ad andare di fretta.

Non credere che io sia un luminare. Tutt’altro
Le mie poche nozioni derivano dall’esperienza sul campo e dalla lettura alla quale ho dedicato un pochetto del mio tempo. .
Detto ciò trovo che quanto sopra letto (mi soffermo solo su quello) non sia altro che un piccolo spaccato delle storture che il “sistema Italia” ha creato negli anni e che è duro a morire in quanto tenacemente difeso dagli stessi “soggetti” che l’hanno concepito.
Stesso discorso per quello che tu hai definito lavoro ma che in effetti, a mio modo di vedere, sarebbe corretto definire assistenzialismo sulla cui nascita, sul perché, e su chi ne beneficia ci sarebbe tanto da discutere il che, per maggior chiarezza, non è da intepretare come incondizionata condivisione.

Aggiungo, tanto per completare i mie precedenti, che la necessità di riformare il costoso sistema del Welfar non è certamente una priorità scoperta oggi da Sallusti (che ovviamente parla per conto terzi) il cui pensiero va nella orribile direzione della sua distruzione o poco più. Negli States praticamente non esiste.
E se qualcuno dovesse affermare che abbiamo un costosissimo ( e lo è) stato sociale –mi preme ricordare che il suo fine è quello di ridurre la diseguaglianza tra i cittadini -
che serve a ben poco, non avrei remore a dire che non di emerita pirlata si tratta . Affermazione che, conseguentemente, dovrebbe stimolare, e lo fa, una logica riflessione: considerando che dalla discesa in campo di Ercolino sempre in piedi le diseguaglianze sono aumentate in modo inverecondo, come vengono spesi quelle enormi somme?

PS- oggi Il nocciolo del problema è che appena 1 punto % in più di interessi sui titoli di Stato vale grosso modo una sostanziosa manovra finanziaria e che i mercati ci attaccano avendo metabolizzato che la poca fiducia di cui godevamo come Paese è stata mandata a ….Puttane o escort che siano.
Come pensi che i mercati reagiranno al discorso di stasera?
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

rorschach
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 494
Iscritto il: 22/06/2011, 23:54

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da rorschach » 03/08/2011, 22:40

Regmi ha scritto:
PS- oggi Il nocciolo del problema è che appena 1 punto % in più di interessi sui titoli di Stato vale grosso modo una sostanziosa manovra finanziaria e che i mercati ci attaccano avendo metabolizzato che la poca fiducia di cui godevamo come Paese è stata mandata a ….Puttane o escort che siano.
Come pensi che i mercati reagiranno al discorso di stasera?
Ecco questo è un punto interessante. Io temo che oggi Berlusconi abbia assestato un'altra botta al nostro paese che ci costerà qualche altro miliardo in più. Spero comunque di sbagliarmi.

In ogni caso la colpa di tutto quanto è nostra (di noi italiani) che mandiamo al potere certa gente, inutile trovare scuse. Speriamo di riprenderci dai nostri errori

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da Regmi » 03/08/2011, 22:44

rorschach ha scritto:
Regmi ha scritto:
PS- oggi Il nocciolo del problema è che appena 1 punto % in più di interessi sui titoli di Stato vale grosso modo una sostanziosa manovra finanziaria e che i mercati ci attaccano avendo metabolizzato che la poca fiducia di cui godevamo come Paese è stata mandata a ….Puttane o escort che siano.
Come pensi che i mercati reagiranno al discorso di stasera?
Ecco questo è un punto interessante. Io temo che oggi Berlusconi abbia assestato un'altra botta al nostro paese che ci costerà qualche altro miliardo in più. Spero comunque di sbagliarmi.

In ogni caso la colpa di tutto quanto è nostra (di noi italiani) che mandiamo al potere certa gente, inutile trovare scuse. Speriamo di riprenderci dai nostri errori
Quoto
Finalmente uno che non se la prende con gli altri 8-)
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da Regmi » 04/08/2011, 18:19

E fu così che il giorno dopo l'alto discorso fatto alle Camere per tranquillizzare i mercati la borsa affondò.
Questa altrove credibilità si chiama. O ce l'hai o non ce l'hai.
E' meglio, per il bene di tutti, che se ne stia rintanato ad Arcore o Villa Certosa
a godersi gli ultimi anni della sua vita circondato da decine di giovani donzelle.

Qualcuno ha già detto che è colpa di ...butto un nome a caso, Giulio Cesare?
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

rorschach
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 494
Iscritto il: 22/06/2011, 23:54

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da rorschach » 04/08/2011, 20:18

Oltre le peggiori previsioni :muro:

Ma quanti miliardi ci è costato mantenere questo buffone per trent'anni, tra favori alle sue aziende e incapacità politica? Ho paura a fare il conto :censored:

Se continua così riesce nell'impresa di affondare pure l'Euro :scrolleye:

Avatar utente
pab397
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1153
Iscritto il: 26/05/2011, 22:06

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da pab397 » 04/08/2011, 20:39

In realtà, tutti i problemi derivano dalle ... intercettazioni.
Non avete sentito? Se i problemi non fossero seri, ci sarebbe da sbellicarsi.

Interessanti, poi, le dichiarazioni di alcuni "geni" dell'area di cdx, Biancofiore, Galan, Scilipoti, dopo il momentaneo rialzo del 1% nella borsa di Milano. Hanno subito sentenziato che il discorso di ieri di Berlusconi aveva avuto effetti positivi, che i mercati stavano dando ragione a lui e torto a chi l'aveva criticato.
Ovviamente hanno usato espressioni molto più estreme e pesanti nei confronti di Di Pietro e Bersani, dato che lo spessore culturale dei 3 sopracitati è quello che è.
In che mani siamo :roll:
Immagine

sono talmente comunista che da bambino mi mangiavo da solo

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da Regmi » 04/08/2011, 21:14

pab397 ha scritto:In realtà, tutti i problemi derivano dalle ... intercettazioni.
Non avete sentito? Se i problemi non fossero seri, ci sarebbe da sbellicarsi.

Interessanti, poi, le dichiarazioni di alcuni "geni" dell'area di cdx, Biancofiore, Galan, Scilipoti, dopo il momentaneo rialzo del 1% nella borsa di Milano. Hanno subito sentenziato che il discorso di ieri di Berlusconi aveva avuto effetti positivi, che i mercati stavano dando ragione a lui e torto a chi l'aveva criticato.
Ovviamente hanno usato espressioni molto più estreme e pesanti nei confronti di Di Pietro e Bersani, dato che lo spessore culturale dei 3 sopracitati è quello che è.
In che mani siamo :roll:
E Gasparri?
Quel genio di Gasparri che rilascia sempre dichiarazioni argute niente ha detto?


A mia memoria, tanto per tornare con entrambi i piedi dentro l'oggetto del topic, mai si è verificato che Confindustria e Sindacati che, è bene rimarcarlo, rappresentano categorie che hanno interessi contrapposti, presentassero una piattaforma di richieste al governo in modo così unitario.
Anche questo vorrà dire qualcosa....Ma lui non ci sente e sembra che abbia ribadito loro le stesse promesse di 17 anni fa e che l'attacco ai nostri titoli di stato e alle nostre società quotate non è problematico e cmq viene da un non precisato lontano.

L'unica cosa che mi è sembrata confortante per il suo stato di salute mentale è che non se la sia presa con Prodi e i suoi prodi.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

rorschach
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 494
Iscritto il: 22/06/2011, 23:54

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da rorschach » 04/08/2011, 21:22

Regmi ha scritto:

A mia memoria, tanto per tornare con entrambi i piedi dentro l'oggetto del topic, mai si è verificato che Confindustria e Sindacati che, è bene rimarcarlo, rappresentano categorie che hanno interessi contrapposti, presentassero una piattaforma di richieste al governo in modo così unitario.
Anche questo vorrà dire qualcosa....
Appunto :salut

Tra l'altro pure la BCE è pronta a fare il suo ed acquistare titoli italiani, chiede solo che ci sbrighiamo con le riforme... insomma tutti sono pronti, speriamo solo che i Nostri tornino di buon umore e con voglia di lavorare dalle vacanze :fifi:

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da reggino » 04/08/2011, 21:31

Mi spiegate perchè Napolitano non scioglie le camere??
Il pdl si regge grazie all'appoggio di partiti non rappresentativi,i cui esponenti sono stati eletti in partiti diversi da questa maggioranza,è reduce da sconfitte pesanti:elezioni comunali e referendum,ai sondaggi entrambi i partiti che sostengono questo governo,sono in netto calo,che ci vuole a mandarlo a casa?
cosa aspetta il Presidente della Repubblica??
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da Regmi » 04/08/2011, 21:50

rorschach ha scritto:
Regmi ha scritto:

A mia memoria, tanto per tornare con entrambi i piedi dentro l'oggetto del topic, mai si è verificato che Confindustria e Sindacati che, è bene rimarcarlo, rappresentano categorie che hanno interessi contrapposti, presentassero una piattaforma di richieste al governo in modo così unitario.
Anche questo vorrà dire qualcosa....
Appunto :salut

Tra l'altro pure la BCE è pronta a fare il suo ed acquistare titoli italiani, chiede solo che ci sbrighiamo con le riforme... insomma tutti sono pronti, speriamo solo che i Nostri tornino di buon umore e con voglia di lavorare dalle vacanze :fifi:
E chi, questo è un altro personale dilemma, in questa banda di buoni a nulla che ci governa, è in grado di elaborare delle riforme organiche?

Anche le parti sociali oggi convocate gli hanno dato la disponibilità a farle da subito.
Ma Lui dice che non c'è fretta.
...Stai a vedere che per agosto, come un buon padre di famiglia qualsiasi, ha già programmato le ferie con le sue odalische e non vuole disdirle?


Non mi pare ci siano le condizioni per peccare di ottimismo.
:salut
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da reggino » 04/08/2011, 22:00

Regmi ha scritto:
rorschach ha scritto:
Regmi ha scritto:

A mia memoria, tanto per tornare con entrambi i piedi dentro l'oggetto del topic, mai si è verificato che Confindustria e Sindacati che, è bene rimarcarlo, rappresentano categorie che hanno interessi contrapposti, presentassero una piattaforma di richieste al governo in modo così unitario.
Anche questo vorrà dire qualcosa....
Appunto :salut

Tra l'altro pure la BCE è pronta a fare il suo ed acquistare titoli italiani, chiede solo che ci sbrighiamo con le riforme... insomma tutti sono pronti, speriamo solo che i Nostri tornino di buon umore e con voglia di lavorare dalle vacanze :fifi:
E chi, questo è un altro personale dilemma, in questa banda di buoni a nulla che ci governa, è in grado di elaborare delle riforme organiche?

Anche le parti sociali oggi convocate gli hanno dato la disponibilità a farle da subito.
Ma Lui dice che non c'è fretta.
...Stai a vedere che per agosto, come un buon padre di famiglia qualsiasi, ha già programmato le ferie con le sue odalische e non vuole disdirle?


Non mi pare ci siano le condizioni per peccare di ottimismo.
:salut
Regmi,il punto è proprio questo:nessuno di quelli che sono chiamati a governarci,non solo non sono capaci di prendere provvedimenti utili al Paese,ma non hanno neanche il consenso del popolo,il pdl ha poco più del 20% dei consensi,se si andasse al voto perderebbe,mi chiedo che legittimità può avere un governo non rappresentativo che si regge grazie a forze non rappresentative(responsabili) e che le uniche leggi che fa sono leggi ad personam,a cui gli Italiani nei referendum hanno detto basta,che senso ha tenere in vita un governo del genere??Urge un intervento da parte del Capo dello Stato,per il bene del Paese. :salut
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da Regmi » 04/08/2011, 22:02

reggino ha scritto:Mi spiegate perchè Napolitano non scioglie le camere??
Il pdl si regge grazie all'appoggio di partiti non rappresentativi,i cui esponenti sono stati eletti in partiti diversi da questa maggioranza,è reduce da sconfitte pesanti:elezioni comunali e referendum,ai sondaggi entrambi i partiti che sostengono questo governo,sono in netto calo,che ci vuole a mandarlo a casa?
cosa aspetta il Presidente della Repubblica??


Perchè, checchè se ne dica, Il Governo è ancora l'espressione della maggioranza parlamentare.
Indi che il Parlamento lo sfiduci.

Lo sò, è ' dura da mandare giu ma è così.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da reggino » 04/08/2011, 22:08

Regmi ha scritto:
reggino ha scritto:Mi spiegate perchè Napolitano non scioglie le camere??
Il pdl si regge grazie all'appoggio di partiti non rappresentativi,i cui esponenti sono stati eletti in partiti diversi da questa maggioranza,è reduce da sconfitte pesanti:elezioni comunali e referendum,ai sondaggi entrambi i partiti che sostengono questo governo,sono in netto calo,che ci vuole a mandarlo a casa?
cosa aspetta il Presidente della Repubblica??


Perchè, checchè se ne dica, Il Governo è ancora l'espressione della maggioranza parlamentare.
Indi che il Parlamento lo sfiduci.

Si ma non è una maggioranza che riflette l'idem sentire dell'elettorato,ma una maggioranza comprata.
Indi per cui non ha quella legittimità,che dovrebbe avere avere ogni governo per governare.
Non è rappresentativo.
Mi domando perchè non fare un gesto così forte,peraltro previsto dalla nostra Castituzione,come lo scioglimento delle camere.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da Regmi » 04/08/2011, 22:20

reggino ha scritto:
Regmi ha scritto:
reggino ha scritto:Mi spiegate perchè Napolitano non scioglie le camere??
Il pdl si regge grazie all'appoggio di partiti non rappresentativi,i cui esponenti sono stati eletti in partiti diversi da questa maggioranza,è reduce da sconfitte pesanti:elezioni comunali e referendum,ai sondaggi entrambi i partiti che sostengono questo governo,sono in netto calo,che ci vuole a mandarlo a casa?
cosa aspetta il Presidente della Repubblica??


Perchè, checchè se ne dica, Il Governo è ancora l'espressione della maggioranza parlamentare.
Indi che il Parlamento lo sfiduci.

Si ma non è una maggioranza che riflette l'idem sentire dell'elettorato,ma una maggioranza comprata.
Indi per cui non ha quella legittimità,che dovrebbe avere avere ogni governo per governare.
Non è rappresentativo.
Mi domando perchè non fare un gesto così forte,peraltro previsto dalla nostra Castituzione,come lo scioglimento delle camere.
Qualcosa mi sfugge. Quale articolo?

Per il Capo dello Stato gli umori e i sondaggi non contano e non devono contare. Conta la maggioranza Parlamentare.

PS- Sinceramente non mi sembra ci siano gli estremi per tirare la giacchetta del Presidente
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: La colpa è delle parti sociali?

Messaggio da reggino » 04/08/2011, 22:24

Art 88 della Costituzione:

Il Presidente della Repubblica può, sentiti i loro Presidenti, sciogliere le Camere o anche una sola di esse.
Non può esercitare tale facoltà negli ultimi sei mesi del suo mandato, salvo che essi coincidano in tutto o in parte con gli ultimi sei mesi della legislatura.

A questo articolo qua mi riferisco. :wink
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Rispondi