IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da reggino » 15/03/2012, 12:02

Regmi ha scritto:Dalle pagine del Corriere della Calabria il buon Lucio Musolino ci aggiorna sugli interessanti rapporti di parentela.
Per farla breve, e partendo dal presupposto che se si dovesse candiddare un cognato lo si voterebbe a prescindere, non credo sia neccessario sedersi sulla panchina di Piazza Italia per capire chi, tra i passanti, li abbia votato.





Favorì il superlatitante, in manette la suocera di due "Peppe boys"

Anche l'inchiesta “Lancio” è destinata a finire sul tavolo della Commissione d'accesso antimafia al Comune di Reggio Calabria. Parentele pericolose, infatti, legano personaggi di primo piano della cosca Condello con esponenti politici di Palazzo San Giorgio.
Si tratta dell'assessore all'Urbanistica Luigi Tuccio (ex coordinatore del Popolo della libertà) e del segretario amministrativo dell'ufficio di Gabinetto del presidente della Regione, Massimo Pascale, già segretario particolare di Giuseppe Scopelliti al Comune.
Ma andiamo con ordine. Stamattina i sostituti procuratori della Dda Giuseppe Lombardo e Rocco Cosentino hanno emesso un provvedimento di fermo per 18 persone accusate di aver favorito la latitanza di Domenico Condello, cugino di Pasquale il “Supremo” e boss reggente dell'omonima cosca di Archi.
Alla macchia da oltre 20 anni, “Mico u pacciu” (questo è il soprannome del ricercato inserito nella lista dei più pericolosi d'Italia) ha trascorso un periodo di latitanza in un casolare a Spontone nella disponibilità della famiglia di Antonino Nocera e Giuseppa Cotroneo.
Proprio quest'ultima è stata destinataria di un “pizzino” rinvenuto nel rifugio del boss.
«Cara Commare io me ne sto andando - aveva scritto Mico Condello di suo pugno -. Mi diceva l'amico che qui ogni tanto per un paio di giorni posso venire, e io l'ho ringraziato. Lascio qui tutto quello che mi avete mandato perché se torno mi può servire. Vi ringrazio di tutto. Se avete bisogno mi fate sapere, salutate tantissimo Bruna. Vi abbraccio e se Dio vuole ci rivedremo. Ciao. Compare M...».
La «commare» è Giuseppa Cotroneo, madre di tre figlie: Bruna, Maria Angela e Giampiera Nocera.
Bruna ha sposato Pasquale Condello (cugino omonimo del “Supremo”) detenuto da molti anni nel carcere di Voghera dove è rinchiuso anche suo cognato, il boss Nino Imerti conosciuto con il soprannome di “Nano Feroce”.
Pasquale Condello è cognato di due “Peppe boys” doc: Massimo Pascale e Luigi Tuccio. Mentre il primo ha sposato Maria Angela Nocera, l'assessore comunale è il compagno di Giampiera Nocera (dalla quale ha avuto un figlio), uno degli avvocati più in voga del momento visto che negli ultimi anni è tra i legali che hanno ricevuto più incarichi dal Comune di Reggio oltre che gli auguri, il giorno della laurea in giurisprudenza, da parte del boss Mico Condello e della moglie Margherita Tegano. Un bigliettino di auguri, firmato «Mimmo e Margherita» e indirizzato alla compagna del politico, è stato trovato dai carabinieri a casa dei Nocera.
'Ndrangheta e politica. Un'altra tegola in testa al centrodestra reggino che deve fare i conti con un assessore che prima di oggi era balzato agli onori della cronaca qualche mese fa per aver dato del «comunista ebreo» a Roberto Benigni.


Lucio Musolino

http://www.corrieredellacalabria.it/sto ... eppe_boys/" onclick="window.open(this.href);return false;

chi non ha mai ricevuti degli auguri di laurea,di compleanno,di matrimonio,da un boss mafioso??andiamo,non facciamo i moralisti...figghioli ridiamo...che qui c'è da scendere nelle piazze incazzati....
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5435
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da NinoMed » 15/03/2012, 12:10

doddi ha scritto:Nino stasera ci sarà a Servizio Pubblico Angelo, mi sembra, Provenzano, figlio di Bernardo, che ha rilasciato una lunga intervista di cui ho visto uno stralcio a skytg24.
E' mafioso a tuo avviso ?
dipende da cosa intendi per mafioso.
per me uno che non ha niente da rimproverare a suo padre per quello che ha fatto, è un mafioso. lui stess odice
"La mafia... Siamo ancora oggi alla ricerca di una risposta definitiva su che cosa sia. Di primo acchito mi verrebbe da dire che è un atteggiamento mentale. La mafia viene dopo la mafiosità, che non è comportamento solo ed esclusivamente siciliano. La mafiosità si manifesta in mille modi, a cominciare dalla raccomandazione per arrivare prima a fare una radiografia o ad avere un certificato in Comune. Mi chiedo: dov'è il limite, tra mafia e mafiosità? Tra l'organizzazione criminale per come la intende il codice penale, e l'atteggiamento mentale per come la intendono i siciliani? Secondo me la mafia è un magma fluido che non ha contorni definiti".

stasera lo ascolterò ;)

il discorso precedente è diverso. io non intendo dire che Tuccio sia uno legato alla ndrangheta, non lo credo.
ma da questo a credere che lui non sapesse chi fosse il fratello della moglie... permettimi non gli credo.
Have a Nice Day

Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da Mariotta » 15/03/2012, 13:58

in questo topic si tenta di difendere l'indifendibile(che tra l'altro è argomento gravissimo e scottante) e soprattutto, cosa più inquetante, si capisce come mai Reggio è nello stato in cui si trova, visto che certe cose vengono dette da persone acculturate , di buona famiglia e che hanno studiato. E che dovrebbero avere una propria testa pensante al di là delle appertenenze politiche.Meglio il silenzio a volte. Come dignitosamente ha fatto qualcuno, che precedentemente faceva sul caso Benigni una difesa accorata di Tuccio. E mi pare non sia intervenuto giustamente in prima persona.
Ma chi si vuole prendere per il culo??? davvero pensate che qualcuno possa credere che non solo la Nocera non avesse rapporti con i familiari, ma anche che il padre di suo figlio non sapesse chi fossero la madre, la sorella, la zia, lo zio, della compagna??? Stesso vale per Stracuzzi che entra nella polemica in via marginale ma che è nella stessa, se non peggiore situazione dell'assessore. Ma cosi i pacci.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.

Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2792
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da goldenboy » 15/03/2012, 15:08

Mariotta ha scritto:in questo topic si tenta di difendere l'indifendibile(che tra l'altro è argomento gravissimo e scottante) e soprattutto, cosa più inquetante, si capisce come mai Reggio è nello stato in cui si trova, visto che certe cose vengono dette da persone acculturate , di buona famiglia e che hanno studiato. E che dovrebbero avere una propria testa pensante al di là delle appertenenze politiche.Meglio il silenzio a volte. Come dignitosamente ha fatto qualcuno, che precedentemente faceva sul caso Benigni una difesa accorata di Tuccio. E mi pare non sia intervenuto giustamente in prima persona.
Ma chi si vuole prendere per il culo??? davvero pensate che qualcuno possa credere che non solo la Nocera non avesse rapporti con i familiari, ma anche che il padre di suo figlio non sapesse chi fossero la madre, la sorella, la zia, lo zio, della compagna??? Stesso vale per Stracuzzi che entra nella polemica in via marginale ma che è nella stessa, se non peggiore situazione dell'assessore. Ma cosi i pacci.
quotone :salut

Avatar utente
tina
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 145
Iscritto il: 11/05/2011, 15:52

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da tina » 15/03/2012, 15:30

Alla fine, dico solo una cosa, con tutto il rispetto che ho per le persone a cui mi sto rivogendo, sono amici, amici che rispetto e, su questo non ci piove.

Per @doddi e @cozzina1...ma vi leggete, dopo che scrivete? Prima pensa, poi parla :D :yaho:
Mi ritiro nelle mie stanze.

Ad majora

:salut
Il dolore, è il prezzo da pagare per ogni cosa preziosa che riusciamo ad ottenere

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da doddi » 15/03/2012, 15:57

tina ha scritto:Alla fine, dico solo una cosa, con tutto il rispetto che ho per le persone a cui mi sto rivogendo, sono amici, amici che rispetto e, su questo non ci piove.

Per @doddi e @cozzina1...ma vi leggete, dopo che scrivete? Prima pensa, poi parla :D :yaho:
Mi ritiro nelle mie stanze.

Ad majora

:salut
Guarda Tina non è necessario rileggersi, io vedo le cose in un modo, tu, e la maggioranza di coloro che hanno espresso le loro valutazioni qua dentro, in un altro.
Ho cercato, tra l'altro, di svestire i panni di colui che conosce il soggetto coinvolto nella vicenda, ed espresso il mio pensiero.
Non mi serve nè il tuo predicozzo, affettuoso, nè quello di altri un pò più livoroso, vediamo il mondo, e tutto ciò che ci stà dentro, diversamente, tutto qua.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da cozzina1 » 15/03/2012, 16:00

tina ha scritto:Alla fine, dico solo una cosa, con tutto il rispetto che ho per le persone a cui mi sto rivogendo, sono amici, amici che rispetto e, su questo non ci piove.

Per @doddi e @cozzina1...ma vi leggete, dopo che scrivete? Prima pensa, poi parla :D :yaho:
Mi ritiro nelle mie stanze.

Ad majora

:salut

si si...per quanto mi riguarda....prima leggo...poi scrivo..e devo essere sincera..spesso mi pento di avere risposto... :mrgreen:
con lo stesso rispetto di prima... :salut : :thumleft
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)

Avatar utente
tina
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 145
Iscritto il: 11/05/2011, 15:52

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da tina » 15/03/2012, 16:26

Non faccio predicozzi, anche perchè lo sapete, siete amici e vi rispetto, ma non posso capire il fatto, che se sto con uno/a e non so nulla dei miei parenti , acquisiti.....sareBBi perlomeno poco credibile. Per carità, sono parenti acquisti quanto vuoi ma a pelle, sono parenti vicinissimi a mia moglie/marito (o voi o non voi è cusì)......e....tornando a noi. se stareste in una zona ad alto rischio mafioso, e vedreste cose, che manco gli umani conoscono (della serie: avremmo voluto stupirvi di più :D ) non parlereste/scrivereste proprio :) :salut
Il dolore, è il prezzo da pagare per ogni cosa preziosa che riusciamo ad ottenere

Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da cozzina1 » 15/03/2012, 21:31

tina ha scritto:Non faccio predicozzi, anche perchè lo sapete, siete amici e vi rispetto, ma non posso capire il fatto, che se sto con uno/a e non so nulla dei miei parenti , acquisiti.....sareBBi perlomeno poco credibile. Per carità, sono parenti acquisti quanto vuoi ma a pelle, sono parenti vicinissimi a mia moglie/marito (o voi o non voi è cusì)......e....tornando a noi. se stareste in una zona ad alto rischio mafioso, e vedreste cose, che manco gli umani conoscono (della serie: avremmo voluto stupirvi di più :D ) non parlereste/scrivereste proprio :) :salut
sarebbi poco credibile..ma non impossibile...detto questo....se ci saranno le prove che questi si siano frequentati anche una volta avrete ragione voi..ma se una persona qualsiasi mi dice determinate cose..a priori e sempre le credo,,fino a prova contraria....sul resto scusami...la colpa sarà mia..ma non ci ho capito nulla... :scratch
:scratch
Ultima modifica di cozzina1 il 16/03/2012, 13:38, modificato 1 volta in totale.
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)

Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2792
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da goldenboy » 16/03/2012, 9:44

oggi sulla Gazzetta si parla di azzeramento della giunta :salut

Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da Mariotta » 16/03/2012, 13:48

http://www.gazzettadelsud.it/NotiziaArc ... A=20120316" onclick="window.open(this.href);return false;


di Piero Gaeta

Bocche cucite e volti tesi, ieri mattina, a Palazzo San Giorgio. La tensione alle stelle quasi si palpava e si avvertiva fin sui gradini del portone d'ingresso. Poca voglia di sorridere e riunioni a go go in ogni angolo del Palazzo, quasi tutte monotematiche e dedicate a quello che ormai viene identificato come il "caso-Tuccio".
Dopo un incontro con alcuni esponenti della comunità ebraica, Il sindaco Demetrio Arena ha voluto incontrare il suo assessore e i due hanno avuto un lungo faccia a faccia, in cui ognuno ha potuto chiarire il suo pensiero confrontandosi apertamente con l'altro. Nessuna dichiarazione ufficiale al termine dell'incontro, tuttavia a Palazzo San Giorgio anche i muri sussurrano e ieri lasciavano trapelare di un Arena molto contrariato e di un assessore più "morbido" anche sul delicato argomento della dimissioni.
Dopo l'iniziale irrigidimento («amo la mia compagna Giampiera e non mi dimetterò mai dal mio incarico», aveva scritto l'assessore nell'immediatezza dell'arresto della "suocera" eseguito dai Carabinieri su ordine dai magistrati antimafia) sembra che, con il trascorrere delle ore, Luigi Tuccio stia riflettendo seriamente sull'opportunità di fare un passo indietro. Un'opzione che, a questo punto, sarebbe anche auspicabile e che avrebbe anche il pregio di tirare fuori dall'evidente imbarazzo in cui è precipitata l'intera Amministrazione comunale. Urbanistica, infatti, è stato sempre un settore-cardine del Comune e recentemente è stata anche "scossa" prima da un'indagine interna e poi da un'altra indagine della Procura che ha portato a una serie di arresti e a un processo tuttora in corso di svolgimento. Dopo il colloquio con il primo cittadino, l'assessore è stato irraggiungibile per tutto il giorno (come ripeteva il messaggio del suo telefonino), chiuso a riflettere sul suo futuro. Oggi, comunque, se ne dovrebbe sapere di più sulle decisioni che assumerà circa il suo impegno di politico e di amministratore.
Ma, intanto, oltre al "caso-Tuccio" nell'agenda del sindaco Arena c'è sempre aperto anche l'altro caso che scotta: quello che riguarda alcune "cattive frequentazioni" dell'assessore Pasquale Morisani.
Dall'Urbanistica ai Lavori pubblici, il passo è decisamente breve ed è pleonastico aggiungere che questi due Assessorati sono i pilastri su cui si regge gran parte dell'attività dell'Amministrazione comunale. Ecco perché il sindaco in queste ore è fortemente tentato dall'idea di azzerare l'intera giunta municipale in carica da appena nove mesi e di ripartire con una squadra tutta nuova di zecca, che non sia sfiorata da alcun sospetto.
L'azzeramento della giunta, inoltre, sarebbe anche un bel segnale da dare alla Commissione d'accesso che sta passando al setaccio gli atti del Comune ma anche alla città che, alla luce degli ultimi eventi, si sta interrogando sulla bontà della squadra di governo che affianca Arena nel governo della città.



:salut
Bene , bravo...vediamo se ora alle parole fatte finora succedono i fatti.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.

mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2020
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da mohammed » 16/03/2012, 14:17

PA CASA... :na:
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!

peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da peas! » 17/03/2012, 13:12

doddi ha scritto:Nino stasera ci sarà a Servizio Pubblico Angelo, mi sembra, Provenzano, figlio di Bernardo, che ha rilasciato una lunga intervista di cui ho visto uno stralcio a skytg24.
E' mafioso a tuo avviso ?
A Tuo avviso no?

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da doddi » 17/03/2012, 13:18

peas! ha scritto:
doddi ha scritto:Nino stasera ci sarà a Servizio Pubblico Angelo, mi sembra, Provenzano, figlio di Bernardo, che ha rilasciato una lunga intervista di cui ho visto uno stralcio a skytg24.
E' mafioso a tuo avviso ?
A Tuo avviso no?
Non ho visto la trasmissione, solo alcuni stralci della sua intervista, ma ritengo non sia sufficiente essere figlio di cotale padre per essere definito "mafioso" o delinquente. Vita "particolare", di cui è consapevole e che non potrà cambiare visto che sarà sempre controllato e verificato. Non se l'è scelta.
Mi pare che lui e suo fratello, fino ad oggi, non abbiano avuto alcun coinvolgimento di nessun genere in alcuna vicenda criminale.
Sono "figli di ..." : può essere dunque sufficiente?
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da peas! » 17/03/2012, 13:28

doddi ha scritto: Non ho visto la trasmissione, solo alcuni stralci della sua intervista, ma ritengo non sia sufficiente essere figlio di cotale padre per essere definito "mafioso" o delinquente. Vita "particolare", di cui è consapevole e che non potrà cambiare visto che sarà sempre controllato e verificato. Non se l'è scelta.
Mi pare che lui e suo fratello, fino ad oggi, non abbiano avuto alcun coinvolgimento di nessun genere in alcuna vicenda criminale.
Sono "figli di ..." : può essere dunque sufficiente?
Neanche io ritengo che basti esser "figli di" per essere considerati delinquenti.
La Tua domanda però verteva su un caso ben specifico, ma se non hai sentito il frammento di intervista mandato in onda da Santoro (l'unica parte dell'intervista che ho ascoltato io), è inevitabile che si abbiano opinioni differenti. Qualche differenza nello stile di vita dei due fratelli, inoltre, pare ci sia (l'altro pare abbia intrapreso proficua carriera universitaria all'estero).

Ma tutto questo temo c'entri poco con ciò di cui si discute.

Avatar utente
st.george legion
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 513
Iscritto il: 11/05/2011, 14:31
Località: gebbions city......palizzi blood LA MAGNA GRECIA

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da st.george legion » 17/03/2012, 13:39

invece e' inevitabile se si rimane a vivere nello stesso ambiente,vedere le stesse persone che vedeva tuo padre,ascoltare sin da piccolo gli stessi argomenti che faceva tuo padre ,e' come aver subito un lavaggio del cervello involontario,ma non potete dire che le due cose siano agli antipodi ...
ho avuto modo di conoscere (per parentela mai frequentata) determinati contesti e vi assicuro che e' come ve la sto spiegando,chi e' dentro ,donne comprese non puo' assolutamente estranearsi almeno che non faccia una scelta radicale di cambiare aria.
« Ecco l'antica Reggio, le cui origini si perdono nella notte dei tempi! Ecco la Reggio della Magna Grecia. »
(Papa Giovanni Paolo II, Reggio Cal, 7 ottobre 1984)
musica tu cosmu stin calavria greca RHEGION 730 A.C.
Immagine

Avatar utente
tina
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 145
Iscritto il: 11/05/2011, 15:52

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da tina » 17/03/2012, 16:34

Mi pare ammìa, che ormai è diventato comune, essere accusati (parlo dei politici) di qualcosa e, dire : io NON NE SAPEVO NULLA, mi riferisco, anche al fattaccio di Lusi e, Rutelli che sta a dì la qualunque.
Facevo una riflessione: tutti non sanno niente di niente man mano che escono fuori gli scandali, però sono i primi, sia destra che sinistra a scagliarsi contro, pontifcando sull'operato l'uno dell'altro...Fattostà che ancora non ho capito di chi è la colpa, visto che OGNUNO non ne ha (ndr)...sarò stata forse io, che facendo male i conti, mi ncassai, sia mazzette, che parentado senza averne coscienza? :scratch :scratch
Il dolore, è il prezzo da pagare per ogni cosa preziosa che riusciamo ad ottenere

Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2792
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da goldenboy » 22/03/2012, 10:17

http://www.newz.it/2012/03/22/oggi-il-s ... io/139789/" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2792
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da goldenboy » 22/03/2012, 11:19

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86" onclick="window.open(this.href);return false;



Assessore Tuccio: " Ribadisco quanto detto nella immediatezza della operazione "Lancio". Non mi dimetto"

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Messaggio da doddi » 22/03/2012, 11:52

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86" onclick="window.open(this.href);return false;


+++ Arena: "Tuccio si è dimesso" +++
Giovedì 22 Marzo 2012 11:23
Ribaltando quanto detto in apertura di conferenza stampa dall'assessore Tuccio Arena ha chiarito il significato: "Tuccio ha rassegnato le dimissioni per evitare di essere oggetto di strumentalizzazioni". Tuccio ha poi chiarito il senso delle sue dichiarazioni confermando le dimissioni
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Rispondi