IL TAGLIO DELLE TASSE

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Avatar utente
eddiegraces
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 294
Iscritto il: 11/05/2011, 14:16

IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da eddiegraces » 15/07/2011, 7:57

Doveva tagliare le tasse

Doveva iniziare la fase del rilancio

Doveva recuperare consenso

Avevamo affrontato la crisi meglio degli altri

I conti erano in ordine

Non c'era nulla di cui preoccuparsi


Che buffoni incompententi
- chi è che ha causato questa mancanza di soldi all'interno del comune?
- La prima giunta Scopelliti aveva ricevuto in lascito dei conti disastrosi dalla precedente gestione Falcomatà Naccari.
- Ah

Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da Paolo_Padano » 15/07/2011, 8:49

Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"

Avatar utente
L'innominato
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 132
Iscritto il: 04/06/2011, 16:02

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da L'innominato » 15/07/2011, 9:53

eddiegraces ha scritto:Doveva tagliare le tasse

Doveva iniziare la fase del rilancio

Doveva recuperare consenso

Avevamo affrontato la crisi meglio degli altri

I conti erano in ordine

Non c'era nulla di cui preoccuparsi


Che buffoni incompententi



bisogna cacciarli dal governo e prenderli tutti a :toto:
CUNONMBOLIMISCIORBA!!!!

rca
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1951
Iscritto il: 03/05/2011, 10:12
Località: You can checkout any time you like, But you can never leave!

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da rca » 15/07/2011, 10:01

Eddie, perdonami, ma tu non eri moderatamente soddisfatto dell' operato di tremonti? O questa é solo una esternazione nei confronti del pdc? O eri ironico?
E quindi? Ma poi, fondamentalmente...tu, chi cazzo sei? (cit.)

stefano
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 815
Iscritto il: 11/05/2011, 19:25

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da stefano » 15/07/2011, 10:05

eddiegraces ha scritto:Doveva tagliare le tasse

Doveva iniziare la fase del rilancio

Doveva recuperare consenso

Avevamo affrontato la crisi meglio degli altri

I conti erano in ordine

Non c'era nulla di cui preoccuparsi


Che buffoni incompententi


...e con quale faccia di gran culo, chiedono (ulteriori) sacrifici al popolo senza poi tagliare seriamente i loro gia' lautissimi stipendi, vitalizi e privilegi.
A destra e a sinistra.
Manica di farabutti e malfattori, senza dignita' e morale.

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da reggino » 15/07/2011, 10:33

Io non so se si farà il rimpasto,ma qualora questo dovesse avvenire,il primo ministro che andrebbe buttato fuori è proprio Tremonti(non è stato capace non dico di abolire l'ordine degli avvocati,ma neanche quello dei giornalisti),e messo lì uno che abbia le idee chiare e che abbia ha una politica economica diversa da quella che ha questo governo.Ho apprezzato molto le posizioni, sotto questo versante, di Casini che vorrebbe mettere una patrimoniale sui più ricchi,ridurre i privilegi della casta,tassare le pensioni alte e condurre una dura lotta all'evasione(cosa che non ha fatto questo governo).Questa maggioranza,"governerà" per altri due anni,se ha davvero a cuore le sorti di questo Paese,faccia un accordo con l'udc,dia a Casini il ministero dell'economia,in modo tale che si possano fare provvedimenti, di natura economica,che consentano di far respirare per qualche anno il nostro Paese.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
pompa
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 148
Iscritto il: 03/05/2011, 9:34

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da pompa » 15/07/2011, 10:48

Invece io, che non ho mai apprezzato Tremonti,
devo dire che stavolta (anche se gli effetti veri si riverbereranno solo nel 2014) la manovra è seriamente rigorosa, oltrechè totalmente impopolare (quindi non va a consenso, diciamo).

Ho seri, serissimi dubbi, sulla effettività dei tagli generalizzati alle detrazioni fiscali, mentre ammetto che il nuovo regime dei minimi per le nuove imprese è incoraggiante, almeno in termini di start-up sul mercato.

Aspetto il testo definitivo per giudicare almeno gli aspetti di cui ho competenza. :salut


SERI SALUTI POMPIANI

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da reggino » 15/07/2011, 10:59

pompa ha scritto:Invece io, che non ho mai apprezzato Tremonti,
devo dire che stavolta (anche se gli effetti veri si riverbereranno solo nel 2014) la manovra è seriamente rigorosa, oltrechè totalmente impopolare (quindi non va a consenso, diciamo).

Ho seri, serissimi dubbi, sulla effettività dei tagli generalizzati alle detrazioni fiscali, mentre ammetto che il nuovo regime dei minimi per le nuove imprese è incoraggiante, almeno in termini di start-up sul mercato.

Aspetto il testo definitivo per giudicare almeno gli aspetti di cui ho competenza. :salut


SERI SALUTI POMPIANI


Si questo sì.anche se per sanare il debito pubblico,si potevano utilizzare anche altre ricette,come quelle espresse da Casini(alle quali aggiungo io taglio ai finanziamenti pubblici per giornali e partiti e tagli alle spese militari).Che ne pensi?
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
Diabolik
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 440
Iscritto il: 11/05/2011, 14:17
Località: Lontano dai terùn

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da Diabolik » 15/07/2011, 11:00

ci sono delle detrazioni vergognose che andrebbero eliminate subito, tipo il veterinario, la palestra, gli affitti agli studenti ecc.
La detrazione per figli a carico o per i lavoratori dipendenti(che sono gli unici che pagano le tasse), per i mutui sulla prima casa, sulle spese mediche non dovrebbero essere toccate se si vogliono fare le cose per bene
va mangiati a bufala stortu

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da reggino » 15/07/2011, 11:15

Speculatore sarà lei
La speculazione attacca l’Italia. Le vendite allo scoperto aumentano il debito pubblico. L’Italia a rischio bancarotta. Stretta fiscale, patrimoniale, tagli. Governo tecnico. La maggior parte dei cittadini non capisce quello che succede.

Un Paese ha bisogno di beni e servizi: strade, scuole, sanità etc. In teoria dovrebbero essere pagati con il gettito tributario. In pratica imposte e tasse non sono sufficienti. E quindi lo Stato si indebita: offre titoli che assicurano una certa rendita; datemi 1.000 euro, ogni anno vi pagherò un interesse del 5%. Dopo un certo periodo (da pochi mesi a molti anni) vi restituirò i 1.000 euro che mi avete dato oggi. Non è un buon sistema, si può fare una o due volte per superare momenti difficili; ma poi i soldi vanno restituiti e si deve vivere con le risorse che si hanno a disposizione (di nuovo il gettito tributario). Se invece si continua a contrarre debiti, inesorabilmente il debito pubblico (cioè l’insieme di quanto lo Stato si è fatto prestare e degli interessi) aumenta; e si arriva a un punto in cui gli interessi, da soli, sono maggiori di quello che si incassa con il gettito tributario. Altri prestiti per pagarli (non più per far fronte ai bisogni del paese), altri interessi ancora: una spirale perversa.

Più aumentano i debiti, maggiori sono le difficoltà per il Paese. Cosicché chi ha soldi da investire preferisce comprare titoli di altri Stati che danno migliori garanzie. E gli Stati più in difficoltà cercano di promuovere la vendita dei loro titoli offrendo un interesse più alto (in realtà vendendoli a un prezzo inferiore a quello nominale: se un titolo che vale 1000 e che dà un interesse del 5% è venduto a 500, l’interesse reale è del 10%). Gli investitori comprano: maggior rischio ma profitti più elevati. E, naturalmente, debiti maggiori per lo Stato.

Questo è il primo motivo per cui l’Italia è in difficoltà: ha un sacco di debiti. I grandi gruppi finanziari internazionali, in particolare i fondi di investimento, sfruttano questa situazione per fare soldi: vendono titoli italiani allo scoperto. In altri termini, vendono oggi titoli che non hanno; li consegneranno, diciamo, a 30 giorni. Chi li compra fa un affare perché paga un prezzo minore del valore di mercato (in quel momento): 1000 titoli a 9.000 euro contro 10.000.

Ma anche i fondi fanno un affare: fra 30 giorni quei titoli varranno ancora meno di 9.000 euro. Prima di tutto perché l’Italia continuerà a vendere titoli a prezzi sempre più bassi. I fondi li compreranno forse a 8.000 o anche meno. Guadagno: 1.000 euro o più. Ma soprattutto è la stessa vendita dei titoli che ne fa diminuire il prezzo: i piccoli risparmiatori pensano che, se si vendono così tanti titoli (i grandi gruppi ne vendono per miliardi), è perché si teme che l’Italia non onori il suo debito; così vendono anche loro. Più titoli si vendono, più scende il loro valore. Così chi ha venduto allo scoperto è certo di comprare i titoli che deve consegnare alla scadenza a un prezzo sempre più basso.

Questo è il secondo motivo per cui l’Italia si trova in difficoltà: per vendere i suoi titoli deve praticare prezzi sempre più bassi, garantendo quindi interessi sempre più alti. Incassa di meno e deve pagare sempre di più. Naturalmente un grande paese come l’Italia potrebbe decidere di darci un taglio. Paghiamo i debiti, tutti, e ricominciamo daccapo. Ha una grande potenzialità produttiva (il famoso Pil), deve solo diminuire le spese e garantire che tutti i cittadini paghino quello che debbono: insomma, niente evasione fiscale.

Se non basta (e non basta), occorre la famosa patrimoniale: un’imposta su quello che si possiede (anche un’imposta socialmente giusta: chi più ha più paga). Per una volta (non di più, la patrimoniale distrugge la ricchezza), i cittadini paghino una piccola percentuale sul valore delle loro proprietà. Certo, è un sacrificio; ma l’alternativa è la bancarotta: disoccupazione, povertà, disuguaglianze sociali, forse guerra civile. Lotta (vera) all’evasione fiscale; spese ridotte all’osso (cominciando dalla politica), incentivi alla produzione (di nuovo con lotta all’evasione fiscale). In 2 o 3 anni ce la facciamo.

Vero. Ma, per farlo, occorre un governo che governi. E noi non ce l’abbiamo da un sacco di anni. Abbiamo B. che occupa lo Stato per non finire in galera e non pagare i suoi debiti; e un manipolo di servi che lo fiancheggiano e coltivano intanto i loro piccoli e grandi intrallazzi. Abbiamo un’opposizione che, in gran parte, attende di fare altrettanto. Dell’Italia non si occupa nessuno. Il che incrementa la sfiducia sulla solvibilità del nostro paese. Il valore dei titoli italiani diminuisce, i cosiddetti speculatori (in realtà gente che fa il suo mestiere: amministra i soldi dei risparmiatori) vendono allo scoperto, i titoli di nuova emissione sono venduti a un prezzo sempre più basso con interessi sempre più alti, il debito cresce…

Questo è il terzo motivo per cui l’Italia si trova in difficoltà: non riesce a liberarsi di un governo dove regnano corruzione e inefficienza e quindi non può adottare le misure (severe, severissime) per pagare i debiti e recuperare fiducia internazionale. Vero è che un cambio di maggioranza non darebbe migliori garanzie…

Il Fatto quotidiano, 14 luglio 2011
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
pompa
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 148
Iscritto il: 03/05/2011, 9:34

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da pompa » 15/07/2011, 11:47

reggino ha scritto:Si questo sì.anche se per sanare il debito pubblico,si potevano utilizzare anche altre ricette,come quelle espresse da Casini(alle quali aggiungo io taglio ai finanziamenti pubblici per giornali e partiti e tagli alle spese militari).Che ne pensi?


Ti faccio due premesse: sono un casiniano convinto; esprimo un parere basato sulla ratio del diritto tributario.

Casini ha sparato una serie di fesserie: la patrimoniale su quali redditi? In Italia chi si attesta sulla soglia del 43% dell'imposizione fiscale? Non più del 5% reale della popolazione. La partimoniale quindi su quali redditi la metti? Perchè se tocchi anche i redditi (molti) che pagano su aliquote più basse (27 e 38 per esempio), ed escludi solo i redditi che attualmente pagano sulla soglia più bassa (il 23) avrai una ulteriore "corsa al ribasso" del reddito imponibile. La partimoniale è iniqua, da qualunque dato la vedi, razionl-filosofico o pratico-operativo che sia.

I privilegi di casta? E quali, precisamente? Il divieto di assunzioni di incarichi per esempio potrebbe essere una soluzione temporanea, ma verrà applicata? Oppure è solo una corsa all'avolizione degli Ordini Professionali ed ai passaggi da padre a figlio? I privilegi di casta, se non viene chiariti quali e quanti, sono solo una evidente e generica corsa al qualunquismo.

Tassare le pensioni più alte, idem come per la partimoniale.
Lotta all'evasione: spesometro e redditometro sono due strumenti molto efficaci, si attenda il loro necessario e strutturale passaggio dallo start up al consolidamento e se ne vedranno gli effetti: ergo, non abbiamo biosogno di altri strumenti contro l'evasione, basta applicare quelli che esistono.
Ecco cosa penso... :salut

AFFETTUOSI SALUTI POMPIANI

Avatar utente
pompa
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 148
Iscritto il: 03/05/2011, 9:34

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da pompa » 15/07/2011, 11:49

Diabolik ha scritto:ci sono delle detrazioni vergognose che andrebbero eliminate subito, tipo il veterinario, la palestra, gli affitti agli studenti ecc.
La detrazione per figli a carico o per i lavoratori dipendenti(che sono gli unici che pagano le tasse), per i mutui sulla prima casa, sulle spese mediche non dovrebbero essere toccate se si vogliono fare le cose per bene


Scusami Diabolik, non ho ben capito il tuo intervento, potresti spiegarmi meglio, per favore? :wink

Cioè intendi che le prime detrazioni a cui fai riferimento dovrebbero essere del tutto eliminate e le seconde lasciate per intero?

CHIEDENTI SALUTI POMPIANI

Avatar utente
Diabolik
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 440
Iscritto il: 11/05/2011, 14:17
Località: Lontano dai terùn

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da Diabolik » 15/07/2011, 14:35

pompa ha scritto:
Diabolik ha scritto:ci sono delle detrazioni vergognose che andrebbero eliminate subito, tipo il veterinario, la palestra, gli affitti agli studenti ecc.
La detrazione per figli a carico o per i lavoratori dipendenti(che sono gli unici che pagano le tasse), per i mutui sulla prima casa, sulle spese mediche non dovrebbero essere toccate se si vogliono fare le cose per bene


Scusami Diabolik, non ho ben capito il tuo intervento, potresti spiegarmi meglio, per favore? :wink

Cioè intendi che le prime detrazioni a cui fai riferimento dovrebbero essere del tutto eliminate e le seconde lasciate per intero?

CHIEDENTI SALUTI POMPIANI

Si Pompa, ci sono detrazioni che non hanno ragione di esistere. Fosse per me le eliminerei tutte ed abbasserei le aliquote. Ma se proprio le vuoi lasciare, lascia quelle dei lavoratori dipendenti, che sono gli unici cui non vengono riconosciute le spese di produzione del reddito; lascia anche quelli per i figli e i familiari a carico; quelle sui mutui e quelle sanitarie. Stop. Salute, famiglia e casa sono le uniche cose degne di agevolazione secondo me. Che mi dai la detrazione sul frigorifero, sulla ristrutturazione, sul cambio degli infissi, sui contributi delle colf, sulle spese veterinarie o sulla palestra, sinceramente mi sembra tanto di interventi volti ad agevolare chi fornisce quel servizio o quel bene e non un'agevolazione a chi ha realmente bisogno
va mangiati a bufala stortu

rca
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1951
Iscritto il: 03/05/2011, 10:12
Località: You can checkout any time you like, But you can never leave!

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da rca » 15/07/2011, 15:00

Diabolik ha scritto:
pompa ha scritto:
Diabolik ha scritto:ci sono delle detrazioni vergognose che andrebbero eliminate subito, tipo il veterinario, la palestra, gli affitti agli studenti ecc.
La detrazione per figli a carico o per i lavoratori dipendenti(che sono gli unici che pagano le tasse), per i mutui sulla prima casa, sulle spese mediche non dovrebbero essere toccate se si vogliono fare le cose per bene


Scusami Diabolik, non ho ben capito il tuo intervento, potresti spiegarmi meglio, per favore? :wink

Cioè intendi che le prime detrazioni a cui fai riferimento dovrebbero essere del tutto eliminate e le seconde lasciate per intero?

CHIEDENTI SALUTI POMPIANI

Si Pompa, ci sono detrazioni che non hanno ragione di esistere. Fosse per me le eliminerei tutte ed abbasserei le aliquote. Ma se proprio le vuoi lasciare, lascia quelle dei lavoratori dipendenti, che sono gli unici cui non vengono riconosciute le spese di produzione del reddito; lascia anche quelli per i figli e i familiari a carico; quelle sui mutui e quelle sanitarie. Stop. Salute, famiglia e casa sono le uniche cose degne di agevolazione secondo me. Che mi dai la detrazione sul frigorifero, sulla ristrutturazione, sul cambio degli infissi, sui contributi delle colf, sulle spese veterinarie o sulla palestra, sinceramente mi sembra tanto di interventi volti ad agevolare chi fornisce quel servizio o quel bene e non un'agevolazione a chi ha realmente bisogno


E' un giro un pò lungo, ma alla lunga agevola tutti, a partire da chi cambia infissi o ristruttura...
E quindi? Ma poi, fondamentalmente...tu, chi cazzo sei? (cit.)

Avatar utente
Diabolik
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 440
Iscritto il: 11/05/2011, 14:17
Località: Lontano dai terùn

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da Diabolik » 15/07/2011, 15:18

rca ha scritto:E' un giro un pò lungo, ma alla lunga agevola tutti, a partire da chi cambia infissi o ristruttura...

si ma se l'obiettivo è agevolare chi ne ha bisogno, questa norma ti da lo stesso aiuto a te che ristrutturi i tuoi 50 mq a mosorrofa e a berlusconi che ristruttura la villa di arcore. E ti parla uno che ne ha usufruito a piene mani sia del 36% che del 55%. Sono tutte agevolazioni che hanno voluto favorire determinati settori, fatte magari in epoche in cui ciò era necessario. Ma adesso che siamo tutti col culo per terra secondo me è giusto eliminare tutto o quasi, ovviamente purchè si reinvesta il ricavato nella riduzione delle tasse, specie per le fasce deboli
va mangiati a bufala stortu

Avatar utente
eddiegraces
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 294
Iscritto il: 11/05/2011, 14:16

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da eddiegraces » 15/07/2011, 15:19

pompa ha scritto:Ti faccio due premesse: sono un casiniano convinto; esprimo un parere basato sulla ratio del diritto tributario.

Casini ha sparato una serie di fesserie: la patrimoniale su quali redditi? In Italia chi si attesta sulla soglia del 43% dell'imposizione fiscale? Non più del 5% reale della popolazione. La partimoniale quindi su quali redditi la metti? Perchè se tocchi anche i redditi (molti) che pagano su aliquote più basse (27 e 38 per esempio), ed escludi solo i redditi che attualmente pagano sulla soglia più bassa (il 23) avrai una ulteriore "corsa al ribasso" del reddito imponibile. La partimoniale è iniqua, da qualunque dato la vedi, razionl-filosofico o pratico-operativo che sia.

AFFETTUOSI SALUTI POMPIANI


Tributario?

Che c'entra la patrimoniale con il reddito?

Tassare il patrimonio è precisamente un antidoto a chi ha tanto e dichiara poco.

Non è il massimo, ma a mali estremi.

Ah, adesso sei casiniano e pure convinto,
dopo dieci anni di berlusconi?

Belle notizie
- chi è che ha causato questa mancanza di soldi all'interno del comune?
- La prima giunta Scopelliti aveva ricevuto in lascito dei conti disastrosi dalla precedente gestione Falcomatà Naccari.
- Ah

Avatar utente
eddiegraces
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 294
Iscritto il: 11/05/2011, 14:16

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da eddiegraces » 15/07/2011, 15:29

rca ha scritto:Eddie, perdonami, ma tu non eri moderatamente soddisfatto dell' operato di tremonti? O questa é solo una esternazione nei confronti del pdc? O eri ironico?


Sono ancora soddisfatto dell'operato di tremonti degli ultimi tre anni, ma - ovviamente come ricorderai - soprattutto dal punto di vista fiscale,
sotto il profilo di politica economica gli ho sempre addebitato due colpe:
- l'aver saccheggiato i fondi per il sud nel silenzio colpevole dei suoi elettori sudisti (ma a lui frega solod ella lega)
- l'aver minimizzato la situazione italiana procrastinando lo show-down (ma ovviamente in questo l'ignavia berlusconiana è alla base di tutto)

Adesso faccia una vera manovra, ci metta la faccia e vediamo se sopravvive.
- chi è che ha causato questa mancanza di soldi all'interno del comune?
- La prima giunta Scopelliti aveva ricevuto in lascito dei conti disastrosi dalla precedente gestione Falcomatà Naccari.
- Ah

rca
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1951
Iscritto il: 03/05/2011, 10:12
Località: You can checkout any time you like, But you can never leave!

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da rca » 15/07/2011, 15:31

eddiegraces ha scritto:
rca ha scritto:Eddie, perdonami, ma tu non eri moderatamente soddisfatto dell' operato di tremonti? O questa é solo una esternazione nei confronti del pdc? O eri ironico?


Sono ancora soddisfatto dell'operato di tremonti degli ultimi tre anni, ma - ovviamente come ricorderai - soprattutto dal punto di vista fiscale,
sotto il profilo di politica economica gli ho sempre addebitato due colpe:
- l'aver saccheggiato i fondi per il sud nel silenzio colpevole dei suoi elettori sudisti (ma a lui frega solod ella lega)
- l'aver minimizzato la situazione italiana procrastinando lo show-down (ma ovviamente in questo l'ignavia berlusconiana è alla base di tutto)

Adesso faccia una vera manovra, ci metta la faccia e vediamo se sopravvive.


Ok, perfetto, ricordavo male ;)
E quindi? Ma poi, fondamentalmente...tu, chi cazzo sei? (cit.)

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da reggino » 15/07/2011, 17:01

eddiegraces ha scritto:
rca ha scritto:Eddie, perdonami, ma tu non eri moderatamente soddisfatto dell' operato di tremonti? O questa é solo una esternazione nei confronti del pdc? O eri ironico?


Sono ancora soddisfatto dell'operato di tremonti degli ultimi tre anni, ma - ovviamente come ricorderai - soprattutto dal punto di vista fiscale, sotto il profilo di politica economica gli ho sempre addebitato due colpe:
- l'aver saccheggiato i fondi per il sud nel silenzio colpevole dei suoi elettori sudisti (ma a lui frega solod ella lega)
- l'aver minimizzato la situazione italiana procrastinando lo show-down (ma ovviamente in questo l'ignavia berlusconiana è alla base di tutto)

Adesso faccia una vera manovra, ci metta la faccia e vediamo se sopravvive.


Secondo me ha fatto una politica fiscale pessima-scudo fiscale e regolamentazione degli immobili fantasma docent-che ha agevolato l'evasione fiscale,anzichè combatterla come ha fatto il governo Prodi,con Visco,cinque-sei anni fa.Eddie,il financial times ha inserito tremonti tra i peggiori ministri dell'intera europa, mettendolo al quindicesimo posto.Nel momento in cui sia il presidente del consiglio che il ministro dell'economia non hanno una credibilità sul piano internazionale vuol dire che un problema c'è.Io fossi in Berlusconi,se proprio non mi dimettessi,farei un rimpasto e metterei a capo di ogni ministero gente competente,non questi quattro incapaci derisi da tutto il mondo.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
eddiegraces
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 294
Iscritto il: 11/05/2011, 14:16

Re: IL TAGLIO DELLE TASSE

Messaggio da eddiegraces » 15/07/2011, 17:25

reggino ha scritto:
Secondo me ha fatto una politica fiscale pessima-scudo fiscale e regolamentazione degli immobili fantasma docent-che ha agevolato l'evasione fiscale,anzichè combatterla come ha fatto il governo Prodi,con Visco,cinque-sei anni fa.Eddie,il financial times ha inserito tremonti tra i peggiori ministri dell'intera europa, mettendolo al quindicesimo posto.Nel momento in cui sia il presidente del consiglio che il ministro dell'economia non hanno una credibilità sul piano internazionale vuol dire che un problema c'è.Io fossi in Berlusconi,se proprio non mi dimettessi,farei un rimpasto e metterei a capo di ogni ministero gente competente,non questi quattro incapaci derisi da tutto il mondo.


Senti, non per rifare una discussione già fatta, ma io - che non ho alcuna simpatia tremontiana ed ovviamente non vedo alcuna utilità in scudi e condoni -
faccio di mestiere il fiscalista internazionale e quindi so quello che scrivo.

Per il resto sono opinioni
- chi è che ha causato questa mancanza di soldi all'interno del comune?
- La prima giunta Scopelliti aveva ricevuto in lascito dei conti disastrosi dalla precedente gestione Falcomatà Naccari.
- Ah

Rispondi