Governatori, Scopelliti scivola in dodicesima posize -16%

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Rispondi
Malaca
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 612
Iscritto il: 14/05/2011, 9:57

Governatori, Scopelliti scivola in dodicesima posize -16%

Messaggio da Malaca » 13/01/2014, 13:58

‘’Se domani ci fossero le elezioni regionali , lei voterebbe a favore o contro l’attuale presidente della Regione?’’. Solo il 42% dei calabresi ha risposto positivamente, cioè confermando il proprio gradimento nei confronti del Presidente della Giunta Regionale Giuseppe Scopelliti. Il campione è ovviamente rappresentativo (2000 elettori disaggregati per sesso, età e area di residenza), ma la performance è decisamente negativa. Almeno per quanto risulta dai dati dell’indagine Ipr Marketing, pubblicata questa mattina da ‘’Il Sole 24 Ore’’, che ci consegna un’emorragia continua di consenso nella classe politica che governa il Paese. Basti pensare che tra i governatori (17 le Regioni coinvolte dal sondaggio), l’asticella della perdita di consenso si attesta ad un clamoroso 76%.
Resiste invece al primo posto il Presidente della Toscana Enrico Rossi che, seppur in calo del 2,7% rispetto al giorno dell’elezione, mantiene la posizione con il 57% di suoi corregionali che lo avrebbero confermato se si fosse votato nel periodo in cui è stato effettuato il sondaggio. E cioè, con sistemi misti di interviste, tra settembre e dicembre 2013. Un periodo certo delicato per la politica di casa nostra, impegnata tra scissioni e primarie, ma che da solo non serve probabilmente a giustificare il trend negativo centrato dalla classe politica ai vertici regionali.
Per trovare il primo governatore del Sud bisogna scendere alla terza posizione, con Stefano Caldoro che in Campania è riuscito a racimolare uno 0,7% in più di consenso rispetto al giorno dell’elezione. Poi al nono posto c’è la Puglia con Niki Vendola (-3,7%) e solo al dodicesimo spunta Scopelliti che rispetto alle elezioni del 2010 perde ben il 15,8% del consenso (allora al 57,8%) che gli consegna il primato tra i cali di consenso individuali (secondo in questa speciale classifica è solo Cappellacci in Sardegna con -13,9%).
Rispetto al Governance Poll 2012 il governatore Scopelliti, che aveva chiuso al decimo posto in coabitazione con altri due colleghi, con il 48% (già in calo del 6% rispetto all’anno precedente, il 2011) dei consensi, perde un ulteriore 6%.
Pesa certamente, nelle valutazioni dei cittadini, la crisi attraversata dal Paese, la spending review, l’eccessiva tassazione e una generale scarsezza dei servizi offerti dai vari territori. Ma in realtà l’emorragia di consensi parte da più lontano, dal 2012 probabilmente, quando cominciarono ad affiorare i primi scandali commessi in varie Regioni italiane. Una spirale, anche di fatti incredibili, che certo non ha aiutato i vari governatori. Men che meno il presidente della Calabria, Scopelliti, che proprio sul finire dell’anno appena trascorso ha dovuto anche spiegare ai sostenitori calabresi la scissione del Pdl e l’abbraccio di una nuova entità politica che, pur mantenendo vivo il ‘’Centro destra’’, è pur sempre nuova e quindi tutta da verificare. Ma certamente nel giudizio della gente resta vivo il problema sanitario, dei trasporti (non ultime le mancate promesse dell’Anas sull’A3), e di una regione che stenta comunque a rilanciarsi.


fonte: http://www.strill.it/index.php?option=c ... Itemid=291


Peppe Caridi... dove seiiiiii ?!?!?!?!?
Rispondi