Giorno del Ricordo

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da aquamoon » 13/02/2012, 22:24

Questo è il post:
"In ciascuno dei nostri Paesi coltiviamo come è giusto la memoria delle sofferenze vissute e delle vittime e siamo vicini al dolore dei sopravvissuti a quelle sanguinose vicende del passato. Nel perdonarci reciprocamente il male commesso, volgiamo il nostro sguardo all'avvenire che con il decisivo apporto delle generazioni più giovani vogliamo e possiamo edificare in un'Europa sempre più rappresentativa delle sue molteplici tradizioni e sempre più saldamente integrata dinanzi alle nuove sfide della globalizzazione".
Giorgio Napolitano Presidente della Repubblica
Non ti piace? Parlane con il Presidente della Repubblica.
"Nel perdonarci reciprocamente il male commesso..."

Individuare in un post come questo elementi divisivi è semplicemente incredibile, scorgervi intenti furbi è paranoide.
Dalle velate retroletture sei passato all'offesa diretta.
Sig. Doddi,
si contenga!
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da Regmi » 13/02/2012, 22:30

doddi ha scritto:benaltrismo
[be-nal-trì-ṣmo]
nome maschile
"l'atteggiamento di chi, messo di fronte ad un problema, sostiene che ci sono ben altre questioni più importanti da affrontare; si usa nel linguaggio giornalistico:
Esempio: il benaltrismo di certi politici."
GIORNATA DEL RICORDO: SI COMMEMORANO I MARTIRI DELLE FOIBE E GLI ESULI ISTRIANI.
(per ricordare tutta la sofferenza ed i diseredati di questo mondo ci sono altri 364 giorni, fateveli bastare.)

A partire dal titolo, merci.
Caspiterina!! :o.o:
Ti vedo in cattedra e in ottima forma oggi.
Non ti fermare, ti prego, è parecchio che non sento la puzza di Gasparri e ti lascio immaginare quanto mi manca.

Finito il simpatico e breve preambolo ti ricordo che sull'argomento del topic, visto l'impraticabilità del terreno di gioco dovuta a qualche (tu) palo della luce inopinatamente caduto sul manto erboso che ne impedisce un sereno confronto e la ferma mia volontà di non buttarla in caciara, in questo spazio avevo già chiuso qualche pagina indietro.

La cappelliera è tutta tua, non temere.
...e attento a non lasciartela sfilare da altri.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da doddi » 13/02/2012, 23:03

In attesa del cambiamento del titolo del topic vi consiglio la visione di Porta a Porta dedicata alla Giornata del Riordo.
Si chiama cosi', non peppino o giovannino.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da aquamoon » 13/02/2012, 23:06

doddi ha scritto:In attesa del cambiamento del titolo del topic vi consiglio la visione di Porta a Porta dedicata alla Giornata del Riordo.
Si chiama cosi', non peppino o giovannino.
Riordo?
:scratch
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da doddi » 13/02/2012, 23:35

aquamoon ha scritto:
doddi ha scritto:In attesa del cambiamento del titolo del topic vi consiglio la visione di Porta a Porta dedicata alla Giornata del Riordo.
Si chiama cosi', non peppino o giovannino.
Riordo?
:scratch
Manca la C di comunistello spiritosello, chiede venia il mio blackberry :salut
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
goodfellow

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da goodfellow » 14/02/2012, 11:44

aquamoon ha scritto:X Doddi

Nel post di apertura non c'era nessun accenno a morti interisti o milanisti, c'era un invito a superare quegli stessi steccati che tu, altro che giapponese, presidi quasi fossero la linea gotica.
Chi ha voluto dare un unico senso al mio topic sono stati odino e goodfellow, in prima battuta e come presentazione della guest star incaricata di presidiare il mainstream a senso unico... cioè tu.
Non era il titolo del topic ad essere sbagliato, sono io che ho sbagliato nell'aprirlo... a volte i commenti sono pure peggio dei fatti ed in qualche maniera mi sento responsabile per "avere aperto le danze" e quindi
me ne scuso.
:salut

Me ne scuso
E torna a coppe.

TU hai aperto un topic sulla Memoria, di cosa non si sa, il 9 di febbraio, data che sinceramente non mi diceva nulla nel momento in cui IO ho aperto un topic il giorno dopo, ovvero il 10 febbraio, data in cui si commemorano gli italiani infoibati.

La moderazione ha deciso che fosse opportuno accorpare i due topics, pensando si parlasse dello stesso argomento ed io non mi sono assolutamente lamentato di ciò, ci mancherebbe, avessi visto il TUO topic avrei postato la lo stesso messaggio che ho postato nell'aprire il MIO, ovviamente sempre il 10 di febbraio.

Ora, se TU vuoi continuare a pensare che IO l'abbia aperto nonostante abbia visto il TUO prendo atto che mi stai pubblicamente e ripetutamente dando del bugiardo, cosa poco gradevole in effetti.
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2065
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da mohammed » 14/02/2012, 13:21

doddi ha scritto:In attesa del cambiamento del titolo del topic vi consiglio la visione di Porta a Porta dedicata alla Giornata del Riordo.
Si chiama cosi', non peppino o giovannino.
c'era il plastico della foiba?
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da aquamoon » 14/02/2012, 14:41

goodfellow ha scritto: E torna a coppe.

TU hai aperto un topic sulla Memoria, di cosa non si sa, il 9 di febbraio, data che sinceramente non mi diceva nulla nel momento in cui IO ho aperto un topic il giorno dopo, ovvero il 10 febbraio, data in cui si commemorano gli italiani infoibati.

La moderazione ha deciso che fosse opportuno accorpare i due topics, pensando si parlasse dello stesso argomento ed io non mi sono assolutamente lamentato di ciò, ci mancherebbe, avessi visto il TUO topic avrei postato la lo stesso messaggio che ho postato nell'aprire il MIO, ovviamente sempre il 10 di febbraio.

Ora, se TU vuoi continuare a pensare che IO l'abbia aperto nonostante abbia visto il TUO prendo atto che mi stai pubblicamente e ripetutamente dando del bugiardo, cosa poco gradevole in effetti.
I morti, da qualsiasi parte provengano... sono morti e basta.
Alla stessa maniera funziona la Memoria che, se ben funzionante, ricorda tutto, siano essi piacevoli ricordi o drammatiche esperienze.
Quando i morti diventano tali per mano dell'uomo e non del naturale decadimento fisico, da fatti privati diventano fatti pubblici e,
gioco forza, non se ne può "appropriarsene".
Il topic che io ho aperto aveva questo intento, prevenire un suo svolgimento in senso "privato".
La Moderazione (che tu conosci e io no) nell'accorpare i vari topic ha, evidentemente, compreso il senso del mio topic e ha ritenuto opportuno andare oltre il contenuto del mio intervento sul tuo topic,
comprendendoli in unico mainstream rappresentato dal discorso del Pres. Napolitano e cioè quella di superare gli steccati ideologici, di perdonarsi reciprocamente e, conservando la Memoria, volgere lo sguardo al futuro.
Nei miei interventi non c'è traccia alcuna che porti nella direzione per cui da una parte ci sono i morti "simpatici" e dall'altra quelli "antipatici", pensavo ed ovviamente penso ancora non possa nè debba esistere distinzione di sorta, Napolitano con il suo discorso mi ha fatto riflettere ed ho pensato sarebbe stato interessante parlarne con gli altri.
Parlare delle parole del Presidente della Repubblica ovvero il nostro Presidente.
:salut

Registro la tua insistenza nel non volerti sentirti dare del bugiardo.
La rispetto e conseguentemente ritiro l'accusa derubricandola a colpevole (già mod) trascuratezza.
:wink
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
goodfellow

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da goodfellow » 14/02/2012, 16:59

x aqua:

Egregio, la trascuratezza è comprensibilissima quando nella casella attualità non si vedono topic inerenti le foibe nella data della celebrazione del loro ricordo.

Io non conosco alcuna Giornata della Memoria con cadenza annuale in data 9 febbraio, mentre conosco benissimo la data istituita del 10 di febbraio, e non si chiama Giornata della Memoria.

Detto questo non credo di commettere alcun errore ribadendo che:
il sottoscritto con il topic aperto nella data esatta, in quanto istituita il 10 di febbraio, ha scritto:Onore agli italiani infoibati! :salut
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da doddi » 14/02/2012, 17:18

aquamoon ha scritto:
goodfellow ha scritto: E torna a coppe.

TU hai aperto un topic sulla Memoria, di cosa non si sa, il 9 di febbraio, data che sinceramente non mi diceva nulla nel momento in cui IO ho aperto un topic il giorno dopo, ovvero il 10 febbraio, data in cui si commemorano gli italiani infoibati.

La moderazione ha deciso che fosse opportuno accorpare i due topics, pensando si parlasse dello stesso argomento ed io non mi sono assolutamente lamentato di ciò, ci mancherebbe, avessi visto il TUO topic avrei postato la lo stesso messaggio che ho postato nell'aprire il MIO, ovviamente sempre il 10 di febbraio.

Ora, se TU vuoi continuare a pensare che IO l'abbia aperto nonostante abbia visto il TUO prendo atto che mi stai pubblicamente e ripetutamente dando del bugiardo, cosa poco gradevole in effetti.
I morti, da qualsiasi parte provengano... sono morti e basta.
Alla stessa maniera funziona la Memoria che, se ben funzionante, ricorda tutto, siano essi piacevoli ricordi o drammatiche esperienze.
Quando i morti diventano tali per mano dell'uomo e non del naturale decadimento fisico, da fatti privati diventano fatti pubblici e,
gioco forza, non se ne può "appropriarsene".
Il topic che io ho aperto aveva questo intento, prevenire un suo svolgimento in senso "privato".
La Moderazione (che tu conosci e io no) nell'accorpare i vari topic ha, evidentemente, compreso il senso del mio topic e ha ritenuto opportuno andare oltre il contenuto del mio intervento sul tuo topic,
comprendendoli in unico mainstream rappresentato dal discorso del Pres. Napolitano e cioè quella di superare gli steccati ideologici, di perdonarsi reciprocamente e, conservando la Memoria, volgere lo sguardo al futuro.
Nei miei interventi non c'è traccia alcuna che porti nella direzione per cui da una parte ci sono i morti "simpatici" e dall'altra quelli "antipatici", pensavo ed ovviamente penso ancora non possa nè debba esistere distinzione di sorta, Napolitano con il suo discorso mi ha fatto riflettere ed ho pensato sarebbe stato interessante parlarne con gli altri.
Parlare delle parole del Presidente della Repubblica ovvero il nostro Presidente.
:salut

Registro la tua insistenza nel non volerti sentirti dare del bugiardo.
La rispetto e conseguentemente ritiro l'accusa derubricandola a colpevole (già mod) trascuratezza.
:wink

Ma dai ... potresti fare l'astronauta per come piloti bene il velivolo.
Ma te l'hanno detto che è un simulatore e che non ci monta nessuno ?
Questo si chiama negazionismo ed anche di cattivo gusto per il modo subdolo con cui è stato perpetrato.
Otello Montanari non vi ha insegnato nulla.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da aquamoon » 14/02/2012, 18:26

doddi ha scritto:
Ma dai ... potresti fare l'astronauta per come piloti bene il velivolo.
Ma te l'hanno detto che è un simulatore e che non ci monta nessuno ?
Questo si chiama negazionismo ed anche di cattivo gusto per il modo subdolo con cui è stato perpetrato.
Otello Montanari non vi ha insegnato nulla.
Astronauta, furbo, comunistello, negazionista di cattivo gusto da non confondere con quelli che ce l'hanno buono, subdolo... caro, ecc. ecc.
Troppa grazia.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da doddi » 14/02/2012, 19:10

aquamoon ha scritto:
doddi ha scritto:
Ma dai ... potresti fare l'astronauta per come piloti bene il velivolo.
Ma te l'hanno detto che è un simulatore e che non ci monta nessuno ?
Questo si chiama negazionismo ed anche di cattivo gusto per il modo subdolo con cui è stato perpetrato.
Otello Montanari non vi ha insegnato nulla.
Astronauta, furbo, comunistello, negazionista di cattivo gusto da non confondere con quelli che ce l'hanno buono, subdolo... caro, ecc. ecc.
Troppa grazia.
:salut
A mio avviso sei stato molto scorretto. O per le meno ne sei venuto fuori così, a partire dal titolo, le tempistiche e le reprimende a Odino e Goodfellow.
Sei ancora in tempo a cambiare il titolo del topic, almeno dimostri la buona fede.
Se c'è.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da aquamoon » 14/02/2012, 19:57

doddi ha scritto:
aquamoon ha scritto:
doddi ha scritto:
Ma dai ... potresti fare l'astronauta per come piloti bene il velivolo.
Ma te l'hanno detto che è un simulatore e che non ci monta nessuno ?
Questo si chiama negazionismo ed anche di cattivo gusto per il modo subdolo con cui è stato perpetrato.
Otello Montanari non vi ha insegnato nulla.
Astronauta, furbo, comunistello, negazionista di cattivo gusto da non confondere con quelli che ce l'hanno buono, subdolo... caro, ecc. ecc.
Troppa grazia.
:salut
A mio avviso sei stato molto scorretto. O per le meno ne sei venuto fuori così, a partire dal titolo, le tempistiche e le reprimende a Odino e Goodfellow.
Sei ancora in tempo a cambiare il titolo del topic, almeno dimostri la buona fede.
Se c'è.
L'avrei fatto senza nessun problema qualora l'avessi posto come fatto formale e non sostanziale.
Le parole pesano.
L'avrei fatto se tu non ne avessi fatto una questione di lesa maestà, accusandomi di avere fatto furbescamente... cosa?
L'avrei fatto,
ma per le ragioni di cui sopra, sopra quì e nelle altre sei pagine e considerato il fatto che della questione è stata investita la Moderazione con esiti, mi pare, diversi...
non lo faccio...
perchè scambieresti una concessione per un diritto
ed un piacere per un dovere.
Le parole pesano.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Paolino
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 415
Iscritto il: 19/07/2011, 13:25

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da Paolino » 14/02/2012, 20:17

mohammed ha scritto:
Regmi ha scritto:
Paolino ha scritto: Contestualizzare storicamente....fantastico.
Senza Parole.
Tu, ovviamente.
Prego :scratch
Dopo aver letto il tenore dei tuoi 10 interventi in sei mesi
e se la tua intenzione è quella di rigirare il mestolo per ammordare l'aria che quotidianamente respiri
mi preme dirti che trippa per gatti non ce n'è.
:salut
il mestolo gira nella solita caddara, buona per tutte le stagioni, se si seguisse il ragionamento di questi fondamentalisti bisognerebbe sterminare tutta l'umanità...
Mi rassegno: avete proprio ragione, non riesco ad arrivare al Vs. livello.
Non riesco a capire cosa si deve "contestualizzare storicamente" in una giornata del ricordo, nè chi siano i fondamentalisti per cui bisognerebbe annientare tutta l'umanità e, soprattutto, perchè quando ci si discosta dal Vs. punto di analisi (non di vista, perchè ci sta pensarla diversamente) si vuole girare il mestolo.
Lo ribadisco: siamo su due livelli differenti e non mi importa sapere chi sia al livello più basso.
Scusate il disturbo, Vi metto in ignore.
Paolino
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 415
Iscritto il: 19/07/2011, 13:25

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da Paolino » 14/02/2012, 20:31

doddi ha scritto:
Regmi ha scritto: - Voglia (capacità?) di confrontarsi serenamente nonostante l'ampia disponibilità dimostratagli = zero tagliato tagliato
- Tentativo di analisi e approfondimento del periodo storico = zero tagliato
- Esposizione del proprio punto di vista che vada oltre quanto i colonnelli gli hanno 'mbuccato = zero
- Pietose e personali testimonianze a senso unico = tante.
- Faziosità = a quintali.
- provocazioni = a tonnellate
-Orgogliosa contrapposizione, pura e dura con la mano destra alzata e al grido di boia chi molla = a migliaia di tonnellate.

E' questa la loro visione della vita e l'aria ammorbata che regolarmente respirano.
Che ce vo fà... oltre il credere, obbedire e combattere, agghindati come i cavalli nei giorni di festa, non sentono e non sono interessati a farlo.

...E pensare che se appena appena si avesse avuto l'intenzione di incendiare il 3D sarebbe bastato poco.
Ohhhhhhhhh finalmente viene fuori il comunistello che c'e' in te liberati pure giovine e sii sempre generoso con i poveri e gli " inferiori". Manda fuori il maligno, sfogati.
Cosi' mi piaci.
Sapiva...è solo comunista.
Ma allora non è cattivo e non lo fa apposta, è proprio su un livello troppo alto per me.
Sai cosa penso di alcuni comunisti:
- Voglia (capacità?) di confrontarsi serenamente nonostante l'ampia disponibilità dimostratagli = zero tagliato tagliato
- Tentativo di analisi e approfondimento del periodo storico = zero tagliato
- Esposizione del proprio punto di vista che vada oltre quanto i colonnelli gli hanno 'mbuccato = zero
- Pietose e personali testimonianze a senso unico = tante.
- Faziosità = a quintali.
- provocazioni = a tonnellate
-Orgogliosa contrapposizione, pura e dura con la mano sinistra a pugno alzata= a migliaia di tonnellate
Tutta poesia.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da Regmi » 14/02/2012, 22:06

Paolino ha scritto: Sapiva...è solo comunista.
Ma allora non è cattivo e non lo fa apposta, è proprio su un livello troppo alto per me.
Sai cosa penso di alcuni comunisti:
- Voglia (capacità?) di confrontarsi serenamente nonostante l'ampia disponibilità dimostratagli = zero tagliato tagliato
- Tentativo di analisi e approfondimento del periodo storico = zero tagliato
- Esposizione del proprio punto di vista che vada oltre quanto i colonnelli gli hanno 'mbuccato = zero
- Pietose e personali testimonianze a senso unico = tante.
- Faziosità = a quintali.
- provocazioni = a tonnellate
-Orgogliosa contrapposizione, pura e dura con la mano sinistra a pugno alzata= a migliaia di tonnellate
Tutta poesia.
Di quale analisi si parla?

E va beh pupetto provocatore.

Oltre che stare nel perimetro della concordia dettato dal nostro Presidente mi ero anche ripromesso di non profferir più parola, ma, dopo aver letto le tue repliche, mi concedo un piccolo strappo, uno solo.
Per come ti sei posto dall’inizio di più non meriti e non ti concedo.

Aspettarsi che qualcuno volesse ricordare/approfondire che tipo di guerra si fosse combattuta da quelle parti –
Non dichiarata
Feroce
Di lunga occupazione
Devastante
Coercitiva
Torture
Delazione
Rastrellamenti per scovare e fucilare sul posto chi non era conforme al pensiero
Dove tutti erano contro tutti e dove, tanto per fare qualche esempio spicciolo, pur di salvarsi la pellaccia si “vendevano” il loro miglior amico per un nonnulla -
era oggettivamente troppo.

Ma che a volerlo/poterlo fare potesse essere un losco figuro che, oltre a condividere/propugnare le idee di chi quella guerra (decine di milioni di morti e buona parte dell’Europa e dell’Asia rase al suolo) l’ha provocata, pensa pure che la colpa sia esclusivamente dei Komunisti che non si erano fatti sterminare senza opporre resistenza
è impensabile.
Indi, con la mia benedizione, rientra tranquillamente nel tuo habitat naturale che qui di topi da acchiappare non ce ne stanno.
:salut
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da doddi » 15/02/2012, 13:46

aquamoon ha scritto:
doddi ha scritto:
aquamoon ha scritto: Astronauta, furbo, comunistello, negazionista di cattivo gusto da non confondere con quelli che ce l'hanno buono, subdolo... caro, ecc. ecc.
Troppa grazia.
:salut
A mio avviso sei stato molto scorretto. O per le meno ne sei venuto fuori così, a partire dal titolo, le tempistiche e le reprimende a Odino e Goodfellow.
Sei ancora in tempo a cambiare il titolo del topic, almeno dimostri la buona fede.
Se c'è.
L'avrei fatto senza nessun problema qualora l'avessi posto come fatto formale e non sostanziale.
Le parole pesano.
L'avrei fatto se tu non ne avessi fatto una questione di lesa maestà, accusandomi di avere fatto furbescamente... cosa?
L'avrei fatto,
ma per le ragioni di cui sopra, sopra quì e nelle altre sei pagine e considerato il fatto che della questione è stata investita la Moderazione con esiti, mi pare, diversi...
non lo faccio...
perchè scambieresti una concessione per un diritto
ed un piacere per un dovere.
Le parole pesano.
:salut
Se rileggi il topic, ed i miei interventi, vedrai chiaramente come le mie richieste iniziali, anzi meglio osservazioni, erano poste con estremo garbo, senza alcun pensiero da parte mia di malafede da parte di aquamoon, poi a domande specifiche sono seguite risposte puntuali e mi sono fatto quest'idea; il tutto dal momento in cui mi sono accorto dell'errore di denominazione e successivi accorpamenti e dopo aver conosciuto le tue "strategie".
Riguardo la Moderazione la mia segnalazione non è stata ancora chiusa per cui, al momento, per quanto mi risulta non c'è nessun benestare.
Hanno già sbagliato, accorpando topic completamente diversi dal tuo, non vedo alcun motivo per cui dovrebbero perpetrare l'errore ulteriormente.
Ripeto, che sia tu a cambiarlo direttamente e/o spontaneamente, indipendetemente dal giudizio che darà chi di compenteza, ti renderebbe solo merito, altrimenti per me la catologazione di "negazionista" rimane immutata, e non per scelta mia. Lo sgarbo, con il puntiglio, non lo fai a me ma alla celebrazione e relative vittime.
Mi pare di aver detto fin troppo sull'argomento.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da aquamoon » 15/02/2012, 15:42

doddi ha scritto: ...Mi pare di aver detto fin troppo sull'argomento.
Registro con soddisfazione l'abbassamento dei toni e percepisco (presuntosamente?) una qualche volontà a voler definire la questione senza ulteriori morti...
Come già detto, le parole sono pesanti e sovente non tutti ne sono consapevoli.
Trasformare o, quantomeno, volere trasformare una giornata il cui unico scopo è dedicare un minuto del proprio tempo al ricordo o, se si preferisce, alla memoria perchè nulla sia dimenticato ma piuttosto perdonato, in una querelle semantica dove alcuni possono ricordare e altri soltanto scusarsi mi è parso uno sterile esercizio retorico dove,
piuttosto che parlare del prodotto si discute del suo packaging.
Questo è ciò che io ho percepito, un muro contro muro tra chi vuole generalizzando riunire tutti i caduti sotto un'unica egida (la stupidità dell'uomo che uccide un'altro uomo) e chi invece, dopo settant'anni e la fine delle ideologie fasciste e comuniste, continua a difendere la fortezza dai tartari... che non ci sono più... da tempo...
...
I toni si sono abbassati, il certo è diventato incerto e dalle "istruzioni d'uso" si è passati a ben più garbate analisi temporali:
il tutto dal momento in cui mi sono accorto dell'errore di denominazione e successivi accorpamenti
salvo poi... riliberare la scimmia temporaneamente parcheggiata da qualche parte:
e dopo aver conosciuto le tue "strategie".
Rieccoci!
Il contenuto non interessa, ciò che conta è la confezione.
Alla pietas implorata da Napolitano, al superamento ed al perdono reciproco, si vorrebbe rispondere che il 10 febbraio è delle foibe e il 27 gennaio è della shoah, che non si può nè si deve confondere una data con l'altra perchè facendolo sarebbe sgarbato nei confronti di...
...
Dispiace vedersi interpretati per scoprire di essere diversi da ciò che si pensava,
dispiace essere accusati di "strategia" quando l'intento era,
stavolta sì, ben altro,
dispiace dopo cinque anni essere accusato di fare il furbo,
dispiace soprattutto la consapevolezza che mentre una parte fà di tutto, arrivando persino a rinnegare parte di sè, al solo ed unico scopo di salvare il salvabile...
altri facciano esattamente il contrario e, in assenza di argomentazioni, ritirino fuori il vecchio armamentario dell'anticomunismo di maniera e della contrapposizione d'ordinanza.
Nella mia Memoria ci sono i caduti di tutte le guerre, senza distinzione, questo è ciò che ho postato e ciò è quel che difendo.
Tutto il resto poco importa... titoli compresi.
Il punto è esattamente questo, non ha nessun senso (almeno per me) distinguere la Memoria dal Ricordo, non ho mai attribuito alle "intestazioni" un potere taumaturgico, i titoli semplificano, sintetizzano, danno un'indicazione.
Per me, checchè tu ne pensi o ne dica, è così.
Lui pensava fosse l'India e invece era l'America, ti risulta sia cambiata la Storia per questo? O pensi che Colombo l'abbia fatto apposta... perchè aveva una strategia?
...

Anche a me pare di aver detto fin troppo sull'argomento, ti invito non a cambiare qualcosa ma a provare, per cinque minuti, ad immaginare che oltre te stesso esistano altre forme di vita, uguali e diverse.
E' che a te piace Hegel, io preferisco Kierkegaard.


Mi taccio anch'io.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da doddi » 15/02/2012, 16:56

aquamoon ha scritto:
doddi ha scritto: ...Mi pare di aver detto fin troppo sull'argomento.
Registro con soddisfazione l'abbassamento dei toni e percepisco (presuntosamente?) una qualche volontà a voler definire la questione senza ulteriori morti...
Come già detto, le parole sono pesanti e sovente non tutti ne sono consapevoli.
Trasformare o, quantomeno, volere trasformare una giornata il cui unico scopo è dedicare un minuto del proprio tempo al ricordo o, se si preferisce, alla memoria perchè nulla sia dimenticato ma piuttosto perdonato, in una querelle semantica dove alcuni possono ricordare e altri soltanto scusarsi mi è parso uno sterile esercizio retorico dove,
piuttosto che parlare del prodotto si discute del suo packaging.
Questo è ciò che io ho percepito, un muro contro muro tra chi vuole generalizzando riunire tutti i caduti sotto un'unica egida (la stupidità dell'uomo che uccide un'altro uomo) e chi invece, dopo settant'anni e la fine delle ideologie fasciste e comuniste, continua a difendere la fortezza dai tartari... che non ci sono più... da tempo...
...
I toni si sono abbassati, il certo è diventato incerto e dalle "istruzioni d'uso" si è passati a ben più garbate analisi temporali:
il tutto dal momento in cui mi sono accorto dell'errore di denominazione e successivi accorpamenti
salvo poi... riliberare la scimmia temporaneamente parcheggiata da qualche parte:
e dopo aver conosciuto le tue "strategie".
Rieccoci!
Il contenuto non interessa, ciò che conta è la confezione.
Alla pietas implorata da Napolitano, al superamento ed al perdono reciproco, si vorrebbe rispondere che il 10 febbraio è delle foibe e il 27 gennaio è della shoah, che non si può nè si deve confondere una data con l'altra perchè facendolo sarebbe sgarbato nei confronti di...
...
Dispiace vedersi interpretati per scoprire di essere diversi da ciò che si pensava,
dispiace essere accusati di "strategia" quando l'intento era,
stavolta sì, ben altro,
dispiace dopo cinque anni essere accusato di fare il furbo,
dispiace soprattutto la consapevolezza che mentre una parte fà di tutto, arrivando persino a rinnegare parte di sè, al solo ed unico scopo di salvare il salvabile...
altri facciano esattamente il contrario e, in assenza di argomentazioni, ritirino fuori il vecchio armamentario dell'anticomunismo di maniera e della contrapposizione d'ordinanza.
Nella mia Memoria ci sono i caduti di tutte le guerre, senza distinzione, questo è ciò che ho postato e ciò è quel che difendo.
Tutto il resto poco importa... titoli compresi.
Il punto è esattamente questo, non ha nessun senso (almeno per me) distinguere la Memoria dal Ricordo, non ho mai attribuito alle "intestazioni" un potere taumaturgico, i titoli semplificano, sintetizzano, danno un'indicazione.
Per me, checchè tu ne pensi o ne dica, è così.
Lui pensava fosse l'India e invece era l'America, ti risulta sia cambiata la Storia per questo? O pensi che Colombo l'abbia fatto apposta... perchè aveva una strategia?
...

Anche a me pare di aver detto fin troppo sull'argomento, ti invito non a cambiare qualcosa ma a provare, per cinque minuti, ad immaginare che oltre te stesso esistano altre forme di vita, uguali e diverse.
E' che a te piace Hegel, io preferisco Kierkegaard.


Mi taccio anch'io.
:salut
Perfetto, prendo atto.
Il significato di "Ricordo" lo conosci meglio di me, non è il gioco del cappellaio ma una questione di merito sia formale che sostanziale. Più della metà degli italiani non ne sanno nulla, e addirittura vogliamo confonderli ancora di più?
E' parte integrante, oltre che della storia dell'umanità, del nostro paese a lungo ignorata dai libri di storia che i nostri ragazzi, e noi per primi, non abbiamo avuto modo di leggere, analizzare. E senza storia non c'è coscienza prima che conoscenza.
Il nome non è stato dato a caso.
Il "mea culpa" da parte di uno stato ingrato e latitante nei confronti di queste persone è stato espresso chiaramente nel testo di quella legge. Lasciamo perdere chi è contrario a ricordare ed il perchè. Atteggiamento da condannare senza alcun benefecio di sorta. La guerra è orribile; la vendetta, la persecuzione, l'odio, il razzismo sono criminali. E non ci sono sensi di marcia o giustificazioni che tengano.
Il soggetto predicato e complemento è altrettanto chiaro per la storia. Ma non per tutti gli uomini. E per tutti gli italiani.
Esprorre il tutto, fin dal titolo, in modo corretto è la logica conseguenza e soprattutto premessa.
La pacificazione, e/o il perdono, la si ottiene così a mio avviso. Io conosco il mio "mito" tu conosci il tuo "mito", e lo giudico a tutto campo. Nel bene e nel male.
E' necessario perdonare ma solo dopo aver RICORDATO.
Tu invece dai tutto per scontato e salti ai saluti finali. Sin dal titolo. Imponendo (chiusure, accorpamenti, ecc...) tra l'altro il tuo pensiero ed il tuo modo di volerlo vivere, quel giorno. Però, sai, esistono anche gli altri, e le loro idee. E li abbiamo letti.
Io non mi sono mai ritenuto fascista o simpatizzante del regime, non ho mai "contestualizzato", ho studiato e letto della guerra e delle terribili conseguenze. Ho anche letto delle importanti riforme sociali che ancora oggi reggono il nostro sistema, anche se attuate in regime di dittatura senza democrazia, ma mai mi sono sognato di dare un giudizio positivo o di sufficienza a quel periodo.
Ritengo infine che senza una piena e completa conoscenza del comunismo nessuna coscienza potrà pienamente e serenamente giudicare la storia.
Se in Italia vogliamo continuare a tacere queste cose, facendo finta di nulla, non menzionandole, dimenticandole, non RICORDANDOLE, perdono, pacificazione, bacini e bacetti, tu e Napolitano in primis ve le potete scordare.
Dato il contentino rimettiamo il lenzuolino sui fatti?
Prima la sinistra italiana leva il cappello dalla storia, smette di dare del fascista a chiunque sia diverso, smette di osannare e/o ispirarsi ancora al comunismo prima si arriverà ad una democrazia compiuta. L'uomo dovrebbe andare avanti ed imparare, non rimanere sul pulpito, non cercare il consenso sulla bugia, sul parziale, o addirittura sul "mito".
Anche se non te ne fregherà nulla era doveroso parteciparti.


p.s.: non amo Hegel.

---------------------------------------------------------------------
A chi aspetti ancora ?
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Giornata della Memoria

Messaggio da aquamoon » 15/02/2012, 18:53

doddi ha scritto:
Perfetto, prendo atto.
Il significato di "Ricordo" lo conosci meglio di me, non è il gioco del cappellaio ma una questione di merito sia formale che sostanziale. Più della metà degli italiani non ne sanno nulla, e addirittura vogliamo confonderli ancora di più?
E' parte integrante, oltre che della storia dell'umanità, del nostro paese a lungo ignorata dai libri di storia che i nostri ragazzi, e noi per primi, non abbiamo avuto modo di leggere, analizzare. E senza storia non c'è coscienza prima che conoscenza.
Il nome non è stato dato a caso.
Il "mea culpa" da parte di uno stato ingrato e latitante nei confronti di queste persone è stato espresso chiaramente nel testo di quella legge. Lasciamo perdere chi è contrario a ricordare ed il perchè. Atteggiamento da condannare senza alcun benefecio di sorta. La guerra è orribile; la vendetta, la persecuzione, l'odio, il razzismo sono criminali. E non ci sono sensi di marcia o giustificazioni che tengano.
Il soggetto predicato e complemento è altrettanto chiaro per la storia. Ma non per tutti gli uomini. E per tutti gli italiani.
Esprorre il tutto, fin dal titolo, in modo corretto è la logica conseguenza e soprattutto premessa.
La pacificazione, e/o il perdono, la si ottiene così a mio avviso. Io conosco il mio "mito" tu conosci il tuo "mito", e lo giudico a tutto campo. Nel bene e nel male.
E' necessario perdonare ma solo dopo aver RICORDATO.
Tu invece dai tutto per scontato e salti ai saluti finali. Sin dal titolo. Imponendo (chiusure, accorpamenti, ecc...) tra l'altro il tuo pensiero ed il tuo modo di volerlo vivere, quel giorno. Però, sai, esistono anche gli altri, e le loro idee. E li abbiamo letti.
Io non mi sono mai ritenuto fascista o simpatizzante del regime, non ho mai "contestualizzato", ho studiato e letto della guerra e delle terribili conseguenze. Ho anche letto delle importanti riforme sociali che ancora oggi reggono il nostro sistema, anche se attuate in regime di dittatura senza democrazia, ma mai mi sono sognato di dare un giudizio positivo o di sufficienza a quel periodo.
Ritengo infine che senza una piena e completa conoscenza del comunismo nessuna coscienza potrà pienamente e serenamente giudicare la storia.
Se in Italia vogliamo continuare a tacere queste cose, facendo finta di nulla, non menzionandole, dimenticandole, non RICORDANDOLE, perdono, pacificazione, bacini e bacetti, tu e Napolitano in primis ve le potete scordare.
Dato il contentino rimettiamo il lenzuolino sui fatti?
Prima la sinistra italiana leva il cappello dalla storia, smette di dare del fascista a chiunque sia diverso, smette di osannare e/o ispirarsi ancora al comunismo prima si arriverà ad una democrazia compiuta. L'uomo dovrebbe andare avanti ed imparare, non rimanere sul pulpito, non cercare il consenso sulla bugia, sul parziale, o addirittura sul "mito".
Anche se non te ne fregherà nulla era doveroso parteciparti.


p.s.: non amo Hegel.

---------------------------------------------------------------------
A chi aspetti ancora ?

Confesso immodestamente che il mio ultimo intervento mi era molto piaciuto. Più lo rileggevo più mi piaceva, lo ritenevo equilibrato e dirimente su una questione per me inesistente e conclusivo per quanto riguardava il suo contenuto...
Tutto sbagliato, tutto da rifare.
Doddi caro, è la terza volta che te lo dico:
le parole sono pesanti.
Se la memoria mi soccorre, mi pare, ma evidentemente sbaglio che l'istituzione del giorno del Ricordo risalga al 2004 e quello del giorno della Memoria al 2000. Per il primo sono passati sette anni per il secondo undici.
Questo, Doddi sempre più caro, è un Forum. I temi si trattano dandoli per noti, si pensa che chi partecipa a un dibattito ne conosca almeno il tema e lo scopo del thread è quello di dare la possibilità a chi normalmente non ha la possibilità di esternare il suo pensiero pubblicamente... di farlo.
Non spetta nè compete al Forum dispensare verità assolute e/o istruzioni d'uso su come "maneggiare" l'argomento.
L'argomento è noto.
E' come ci poniamo noi che interessa.
Per te, invece, pare che il Forum debba avere caratteristiche pedagogiche con libri di testo approvati... da te.
Credo che, infine, il vero dilemma sia questo e non altri.
Secondo me sbagli. Sbagli quando pensi che gli utenti del Forum, ignari ed ignavi, debbano essere "correttamente informati" senza nemmeno prendere in considerazione che non solo ne sanno quanto o più di te ma che in ogni caso, indipendentemente da loro grado di istruzione sul tema trattato,
non spetta nè a te, nè a me nè ad alcun altro stabilire (fatta salva l'educazione ed il regolamento) cosa e in che modo dire le cose, le si può commentare, dissentirne o condividerle, tentare di persuadere fornendo un altro punto di vista, ecc. ecc.
MAI però chiederne chiusure, accorpamenti o altre sofisticherie.
Tu, ipercaro Doddi, conosci benissimo le regole del gioco e ritengo tu conosca (sia pur virtualmente) i partecipanti:
da dove ti è uscita questa... "fantasia"?:
Sin dal titolo. Imponendo (chiusure, accorpamenti, ecc...) tra l'altro il tuo pensiero ed il tuo modo di volerlo vivere, quel giorno. Però, sai, esistono anche gli altri, e le loro idee. E li abbiamo letti.

Sono intervenuto in un topic di goodfellow lamentando a lui che c'erano altri due topic sull'argomento e che da un ex mod mi sarei aspettato più attenzione. Null'altro è stato fatto o detto, dov'è l'imposizione? Quando mai ho chiesto di chiudere o accorpare?
E' quello che stai facendo tu da cinque giorni, sei tu che chiedi qualcosa, io non ho chiesto nulla nè mai chiederò qualcosa in senso restrittivo.
Il censore vorresti essere tu, il pedagogo vorresti essere tu. Io non sono interessato a convincerti o ad istruirti su temi che per la loro natura richiedono spazi e tempi diversi, a me interessa farti sapere come la penso
e basta.
Le parole sono pesanti... e la calunnia è un venticello.
:salut

P.S. solo un hegeliano convinto poteva a conclusione del mio intervento precedente chiudere con
"A chi aspetti ancora ?"
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Bloccato