Oggi è 23/05/2018, 15:58
Modifica la dimensione del carattere

Attualità


  • Pubblicità

Elezioni nazionali: aspettando i ballottaggi.

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78


   

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda Dylaniato » 17/05/2011, 10:23

cozzina1 ha scritto:
mubald ha scritto:
cozzina1 ha scritto:decisamente Berlusconi ha preso una batosta...su questo mi pare che non ci piova....colpa del Berlusca o della Lega? o colpa di entrambi?
si và al Ballottaggio in molte città del Nord..ed è lì che si capirà realmente se il rapporto tre le due forze sarà finito o se questa debacle momentanea darà loro la scossa per ricompattarsi...altro interrogativo...cosa faranno i finiani e i casiniani? :salut



E i grillini che faranno?Basterebbero loro per far vincere Pisapia ma che faranno?

hai fatto bene a precisare....non conosco la realtà del grillini..e non ho lettola loro percentuale se non a Bologna... :salut


circa il 5% a Milano se non ricordo male, comunque al livello del terzo polo...
Dottore, dottore, dottore del buco del cu*! Vaffanc*l! Vaffanc*l!
Dylaniato
Forumino Praticante
Forumino Praticante
 
Messaggi: 296
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 13:28
Località: Lecco

  • Pubblicità

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda reggino » 17/05/2011, 11:15

cozzina1 ha scritto:decisamente Berlusconi ha preso una batosta...su questo mi pare che non ci piova....colpa del Berlusca o della Lega? o colpa di entrambi?
si và al Ballottaggio in molte città del Nord..ed è lì che si capirà realmente se il rapporto tre le due forze sarà finito o se questa debacle momentanea darà loro la scossa per ricompattarsi...altro interrogativo...cosa faranno i finiani e i casiniani? :salut


Secondo me è colpa della lega,e non sto scherzando.Nel senso che nel momento in cui tu decidi di appoggiare un candidato,non puoi dire nel corso delle elezioni:" a Milano se il cdx perde,perde Berlusconi",o attaccare indirettamente la Moratti nelle campagna elettorali.Perchè così facendo,la tua base difficilmente vota per la Moratti,già non possono vedere il pdl per fatti loro,poi lanci anche questi messaggi,col cavolo che Milano la prendi.Comunque a prescindere da quanto accaduto a Milano,la lega è in netto calo,io penso che i suoi elettori stiano pensando di emigrare verso altri lidi:sel e movimento 5 stelle le papabili destinazioni.
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda reggino » 17/05/2011, 11:36

Io penso che Bossi debba fare un mea culpa,anzichè attaccare incessantemente Berlusconi e il Pdl.I leghisti hanno capito che ormai la lega ha tradito quel suo spirito originario che gli ha consentito per lungo tempo di essere una grande forza politica:;da destra legalitaria(in parlamento durante mani pulite,si presentarono col cappio in parlamento) quale erono,è diventata una forza politica a sostegno dell'impunità(votando tutte le leggi vergogna di questo governo),da federalisti quali erono,hanno in questi anni adottato provvedimenti atti ad aumentare le tasse,e fortemente centristi.Da partito a sostegno degli operai,a partito che appoggia una maggioranza capitalista.E' un partito,vuoto, che non ha identità,i leghisti lo stanno fortunatamente capendo e stanno abbandonando questo partito barbaro e incivile,addirittura a Gallarate dove la lega era convinta di vincere con percentuali bugare,non solo non ha vinto al primo turno,ma non è andata manco al ballottaggio,questi segnali fanno ben sperare.
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda ethan » 17/05/2011, 12:12

Su Milano sconfitta evidente e sanguinosa di Berlusconi, ma tra 2 settimane non sono così sicuro di vedere Pisapia vincente eh..
ethan
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 1604
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 12:44

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda mubald » 17/05/2011, 12:16

ethan ha scritto:Su Milano sconfitta evidente e sanguinosa di Berlusconi, ma tra 2 settimane non sono così sicuro di vedere Pisapia vincente eh..


Con una volpe come quello che governa io ho ancora molti timori che possa finire cosi'
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 3700
Likes: 0 post
Liked in: 4 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 13:23

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda mohammed » 17/05/2011, 12:26

pellarorc ha scritto:
UnVeroTifoso ha scritto:
rca ha scritto:Te l' avevo posta sul piano prettamente pratico, così anche tu che sei ingegnere avresti capito, ma niente da fare :mrgreen:
Io capisco il clamore, la delusione e tutto. Però, ai fini pratici, se al ballottaggio vince la moratti, quanto pensi che possa cambiare?


Ma guarda, anche dovesse vincere Pisapia, credo che a livello nazionale cambi poco. Sicuramente il tutto ha messo in discussione l'alleanza Lega-PDL. Ma non credo che Berlusconi pensi a dimettersi o altro... siamo in Italia mica in Europa...

Berlusconi che si dimette....è più facile vedere ilona staller suora nei prossimi 6 mesi!!!
La sconfitta di Milano fa capire al cavaliere che la sua città si è per prima stancata delle sue buffonate.
Adesso però mi aspetto ancora di più delle frasi d'effetto visto che lui è maestro in questo. magari domani spunterà con un: ricostruiremo le mura a Milano e nn faremo più entrare nessuno che nn abbia la cittadinanza italiana. O magari un : via libera alle nuove case popolari
Insomma frasi di questo tipo.....



aspettiamoci di tutto, prometterà qualsiasi puttanata, in questo momento starà ragionando appunto su cosa tirare fuori a sorpresa, è che grazie a Dio ormai la maggior parte degli italiani non se lo mbucca più...
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2014
Likes: 24 posts
Liked in: 19 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 14:05

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda suonatore Jones » 17/05/2011, 12:36

pisapia avrebbe dovuto vincere ieri. persa questa ghiottissima occasione, milano resta del pdl.

gli elettori faranno come gli ubrachi che, resisi conto di essere scampati a un pericolo mortale, tornano, improvvisamente, quasi lucidi.

la lega, vista la paura di perdere mlano (con tutte le conseguenze), si piegherà a 90 e darà il proprio voto.

quelli che hanno votato pisapia sull'onda del casino degli ultimi giorni, torneranno all'ovile.

se il ballottaggio fosse oggi, la moratti prenderebbe il 53 percento secco.

PS. ovviamente, Berlusconi uscirà con sentenze del tipo "ce l'hanno messa tutta e non hanno vinto", che guideranno gli indecisi.
suonatore Jones
 
Likes: 0 post
Liked in: 0 post

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda reggino » 17/05/2011, 12:39

aspettiamoci di tutto, prometterà qualsiasi puttanata, in questo momento starà ragionando appunto su cosa tirare fuori a sorpresa, è che grazie a Dio ormai la maggior parte degli italiani non se lo mbucca più...[/quote]


Più che di ciò che prometterà a Milano,mi preoccupa ciò che dirà a Napoli.Se per puntare a vincere al primo turno,ha dichiarato gli stop agli abusivismi edilizi,e non gli è andata bene ,ora per assicurarsi la vittoria in tasca,che dirà che depenalizzerà il reato di mafia??
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda Padre Maronno » 17/05/2011, 14:12

segnalo questo articolo, che a parer mio fotografa in maniera perfetta la situazione attuale:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/05 ... ia/111746/

Tira una bella aria E’ tutto vero, non è uno scherzo. Politologi ed editorialisti non se lo aspettavano (per questo fanno i politologi e gli editorialisti). E’ stata la tornata elettorale più bella, stupefacente e rassicurante di tutti i 17 anni di lungo incubo berlusconiano (che non sono finiti, ma quantomeno cigolano).

E’ tutto vero, ed è bello. Formigoni che soffre, livido, all’Infedele. Porro che sparge la sua vacua saggezza dermatica da Mentana. Stracquadanio che non sa più chi insultare (nel dubbio, suggerirei se stesso). Berlusconi che non parla. Lady Blackberry Ravetto - ultima del carro – mandata a metà pomeriggio a dire che a Milano “La coalizione tiene se ndrmbltfggcmsmbr nchssnsprmssndiczzzziooooni” (“se andremo al ballottaggio come sembra anche se sono primissime indicazioni)” e poi gira stizzita il culo dritto, come in una pessima cover del Guccini migliore. La Gelmini, sexy giusto in salsa sadomaso agli Sgommati, con una camicia a righe rubata ai saldi dell’Oviesse, zimbellata e irrisa a Sky da un incazzosissimo Cacciari. Quagliariello che fa mirror climbing. Gasparri che fa Gasparri. La Santanchè che, tra una bandiera di Hamas e una mascella al vento, afferma con gli ultimi rigurgiti di ricino che “con Pisapia vincono Leoncavallo e droga” (e gli “spinelli”, parola già vecchia nel ’68, quando le pantere dovevano morderla nel sedere).

E’ tutto vero. Ed è bello. E qualcosa vuol dire.

1. Il Pd stupisce, signoreggia e soverchia quando non fa il Pd. Ma ovviamente non lo capiranno. Latorre Dixit: “Mi sembra chiaro che abbiamo vinto e dobbiamo continuare così” (due errori in un corpo solo: a) non hai vinto, b) continuare “così” come?). Il Pd ha rovesciato le previsioni con candidati indesiderati (Pisapia) o addirittura contrapposti (De Magistris). Se il Pd avesse fatto il Pd, la Moratti e Lettieri sarebbero già sindaci di Milano e Napoli. Si attende una dichiarazione netta di Veltroni, che esorti tutti a prendere le distanze dal giustizialismo. Ispirandosi alla Thatcher, a Cameron e magari pure ai Cugini di Campagna (per il senso di squadra e della coalizione).

2. Può anche essere che questo sia l’inizio della rinascita, ma la lentezza degli italiani resta tristemente insuperabile (e perdere al ballottaggio farebbe ancora più male, quantomeno a Milano – Napoli resta durissima comunque).

3. E’ la vittoria della cosiddetta “antipolitica”. Grillo, Idv e Sel (Pisapia). Che il centrodestra tratteggi questi trionfi come derive eversive verso la sinistra radicale, ci sta (e dona gioia: rosica per noi, Mastrolindo Sallusti). Che la sinistra riformista (ehhh?) continui a usare la parola “antipolitica”, è offensivo per ormai un elettore su dieci (in alcune realtà pure di più).

4. “Berlusconi ha perso, ma il successo di De Magistris e Grillo sposta l’asse del centrosinistra lontano dal Terzo polo che, nonostante il risultato, rimane il naturale approdo della coalizione. De Magistris non è una scelta di governo”. L’ha detto, parola più parola meno, Aldo Cazzullo ieri pomeriggio a La7. Una sintesi politica che mi ricorda, per acume, una frase qualsiasi di Massimo D’Alema.

5. Tra le istantanee della vita, rimarrà a tutti nel cuore l’attimo in cui Letizia Moratti accusa Pisapia di avere avuto amicizie terroriste e perfino una condanna. E nel momento in cui l’ha detto, palesemente “consigliata”, lei che sta alla grinta pugnace come Leonardo Manera alla comicità, abbiamo quasi tutti pensato che aveva impugnato la pistola per spararsi su un piede (poi la metafora della pistola l’ha usata Bersani, è vero, ma ogni tanto anche lui ne indovina qualcuna. Si chiama “Teoria del Caos”. Come quando Seppi azzecca uno smash su venti. Non è abilità: è culo).

6. Espugnare Milano, vorrebbe dire colpire al cuore il berlusconismo. E dai dai dai dai (cit).

7. Gli analisti che provano a spiegare l’exploit di Grillo, mi ricordano i vecchi genitori che provarono ad opporsi alla beat generation e all’avvento del rock’n'roll.

8. L’analisi “politica” secondo cui “Grillo fa il gioco della destra, senza di lui Pisapia avrebbe vinto al primo turno eccetera”, è di una miopia accecante. Oltre che vagamente fascista. Nello specifico:
a) Chi vota Grillo, non voterebbe mai Pd. Ne è lontanissimo. Al massimo, il M5S sottrae voti agli astenuti e, in minima parte, all’Italia dei Valori.
b) Se il Pd perde quando è favorito (Bresso un anno fa), non è per colpa di Grillo. E’ per colpa del Pd.
c) Votare Pd e centrosinistra non è un obbligo regio o un’imposizione divina. Un voto va meritato, non esatto (participio passato del verbo “esigere”). Altrimenti si chiama zdanovismo, stalinismo. O anche solo elucubrazione politico-pensosa di Eugenio Scalfari (e derivati).
d) Oltre al “meno peggio”, qualche volta nella vita può esistere anche il “meglio”.
e) Grillo ha sfondato – in alcuni casi clamorosamente, vedi il 10 percento a Bologna – soprattutto in quelle città dove era scontata la vittoria del centrosinistra, o comunque mancavano nomi credibili. Nelle realtà in cui l’imperativo era dare la spallata a Berlusconi ed erano presenti figure stimabili (Milano, Napoli), è andato benino ma non benissimo. Segno di un voto affatto irresponsabile e, piuttosto, ponderato.
f) Se neanche dopo questa tornata elettorale verrà compresa la portata di un movimento che in alcune realtà (placide: vedi Arezzo) è addirittura divenuto terzo partito cittadino, e tutto questo nonostante il silenzio pressoché totale dei media “canonici”, significherà che giornalismo e politica italiane sono tonte quando va bene e conniventi quando va meno bene.

9) Tuonano, i tromboni: “Ha vinto il voto di protesta“. Sì, ma protestare (democraticamente) mica è un difetto. E’ farlo dopo quasi vent’anni, o non farlo, che è imperdonabile.

10) Tira una bella aria. Soprattutto quando i giornali di regime dicono il contrario. Speriamo duri.
Si certo, e poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata...Immagine
Avatar utente
Padre Maronno
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 5
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 23:47

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda UnicaPassione » 17/05/2011, 14:13

E' palese che il berlusconismo andante ha stufato anche parte dell'elettorato di destra. Queste amministrative lo hanno confermato.
Ma io mi soffermerei maggiormente nell'ambito locale di ogni singola votazione ai Comuni e alle Province.
Perchè non pensare che a Milano il cdx ha perso voti per una non ottima gestione da parte della Moratti?
Perchè non pensare che a Torino Fassino ha vinto le elezioni per quanto di buono fatto fino ad oggi da Chiamparino e per la sua forte figura politica?
Perchè non considerare il flop del PD a Napoli ed il conseguente exploit di De Magistris candidato con l'Italia dei Valori?

Limitare queste amministrative ad un semplice "referendum" sulla popolarità nei confronti di Berlusconi lo trovo alquanto fuorviante nonchè fazioso.
IO NON TIFO PER UN'AZIENDA!
Avatar utente
UnicaPassione
Forumino Praticante
Forumino Praticante
 
Messaggi: 254
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 14:19
Località: Sempri peri peri!

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda UnVeroTifoso » 17/05/2011, 14:27

UnicaPassione ha scritto:E' palese che il berlusconismo andante ha stufato anche parte dell'elettorato di destra. Queste amministrative lo hanno confermato.
Ma io mi soffermerei maggiormente nell'ambito locale di ogni singola votazione ai Comuni e alle Province.
Perchè non pensare che a Milano il cdx ha perso voti per una non ottima gestione da parte della Moratti?
Perchè non pensare che a Torino Fassino ha vinto le elezioni per quanto di buono fatto fino ad oggi da Chiamparino e per la sua forte figura politica?
Perchè non considerare il flop del PD a Napoli ed il conseguente exploit di De Magistris candidato con l'Italia dei Valori?

Limitare queste amministrative ad un semplice "referendum" sulla popolarità nei confronti di Berlusconi lo trovo alquanto fuorviante nonchè fazioso.



Sbaglio o è stato lo stesso Berlusconi a dare un significato politico a questa tornata elettorale? E' stato proprio lui a trasformarle in un referendum su se stesso e sul suo operato. Non tacciare di faziosità gli altri. Si sono semplicemente limitati a rispondergli.
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 1761
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 12:54

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda UnicaPassione » 17/05/2011, 14:35

UnVeroTifoso ha scritto:
UnicaPassione ha scritto:E' palese che il berlusconismo andante ha stufato anche parte dell'elettorato di destra. Queste amministrative lo hanno confermato.
Ma io mi soffermerei maggiormente nell'ambito locale di ogni singola votazione ai Comuni e alle Province.
Perchè non pensare che a Milano il cdx ha perso voti per una non ottima gestione da parte della Moratti?
Perchè non pensare che a Torino Fassino ha vinto le elezioni per quanto di buono fatto fino ad oggi da Chiamparino e per la sua forte figura politica?
Perchè non considerare il flop del PD a Napoli ed il conseguente exploit di De Magistris candidato con l'Italia dei Valori?

Limitare queste amministrative ad un semplice "referendum" sulla popolarità nei confronti di Berlusconi lo trovo alquanto fuorviante nonchè fazioso.



Sbaglio o è stato lo stesso Berlusconi a dare un significato politico a questa tornata elettorale? E' stato proprio lui a trasformarle in un referendum su se stesso e sul suo operato. Non tacciare di faziosità gli altri. Si sono semplicemente limitati a rispondergli.



Uvt, sinceramente ciò che dice o fa Berlusconi nelle sue "campagne elettorali" non mi interessa, anzi, mi annoia. Cosi come mi annoiano le risposte scontate della controparte politica. Col ping pong politichese non si va da nessuna parte. E non sto parlando solo di forum, ma in modo generalizzato a livello nazionale.
Non ci rendiamo conto che siamo l'unico stato europeo dove ancora vengono contrapposte idee e ideologie del 1900 e dove tra la popolazione si vive e si ragiona per opposte fazioni, senza rendersi conto che l'Italia rispetto al resto d'Europa è ferma agli anni 90, politicamente e strutturalmente.

La mia era una riflessione semplice ma profonda su ciò che è stata, a mio avviso, questa tornata elettorale.

Poi se volete continuare sulla scia del berlusconi si-berlusconi no, comunisti vs fascisti, boia chi molla contra bella ciao fate pure. Senza di me. :salut
IO NON TIFO PER UN'AZIENDA!
Avatar utente
UnicaPassione
Forumino Praticante
Forumino Praticante
 
Messaggi: 254
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 14:19
Località: Sempri peri peri!

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda Mariotta » 17/05/2011, 14:41

UnicaPassione ha scritto:Sbaglio o è stato lo stesso Berlusconi a dare un significato politico a questa tornata elettorale? E' stato proprio lui a trasformarle in un referendum su se stesso e sul suo operato. Non tacciare di faziosità gli altri. Si sono semplicemente limitati a rispondergli.



.


Up caro, ci siamo stufati tutti ma ricordati che stiamo parlando del Capo del governo in carica, nonchè di un personaggio dallo smisurato potere economico, che volenti o nolenti condiziona il Paese in cui viviamo. Il Berlusconismo non è una favoletta da tramandare, è una realtà che allo stato attuale delle cose si è mostrata deleteria per il bene pubblico e che bisogna auspicarsi scompaia.
Ultima modifica di Mariotta il 17/05/2011, 14:42, modificato 1 volta in totale.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
 
Messaggi: 1400
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:24

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda UnVeroTifoso » 17/05/2011, 14:42

UnicaPassione ha scritto:
Uvt, sinceramente ciò che dice o fa Berlusconi nelle sue "campagne elettorali" non mi interessa, anzi, mi annoia. Cosi come mi annoiano le risposte scontate della controparte politica. Col ping pong politichese non si va da nessuna parte. E non sto parlando solo di forum, ma in modo generalizzato a livello nazionale.
Non ci rendiamo conto che siamo l'unico stato europeo dove ancora vengono contrapposte idee e ideologie del 1900 e dove tra la popolazione si vive e si ragiona per opposte fazioni, senza rendersi conto che l'Italia rispetto al resto d'Europa è ferma agli anni 90, politicamente e strutturalmente.

La mia era una riflessione semplice ma profonda su ciò che è stata, a mio avviso, questa tornata elettorale.

Poi se volete continuare sulla scia del berlusconi si-berlusconi no, comunisti vs fascisti, boia chi molla contra bella ciao fate pure. Senza di me. :salut


Stai mescolando cose che tra loro non c'azzeccano. Un conto è dare un senso "nazionale" a queste elezioni amministrative. E, dato il numero di elettori, data la presenza di città importanti quali Milano, Torino, Bologna e Napoli credo sia naturale e giusto farlo.

Un conto è la contrapposizione di cui parli. Che si scontrino ideologie del 900 non è però vero. L'unico a pensare di dover lottare contro i comunisti è Berlusca... E poi il dualismo berlusconi-si, berlusconi-no è anch'esso inevitabile. Frutto della personalizzazione della politica dell'ultimo ventennio in cui ai nomi di partito si sono spesso affiancati i nomi degli attori. E non se ne può più.
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 1761
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 12:54

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda UnicaPassione » 17/05/2011, 14:59

Mariotta ha scritto:
.


Up caro, ci siamo stufati tutti ma ricordati che stiamo parlando del Capo del governo in carica, nonchè di un personaggio dallo smisurato potere economico, che volenti o nolenti condiziona il Paese in cui viviamo. Il Berlusconismo non è una favoletta da tramandare, è una realtà che allo stato attuale delle cose si è mostrata deleteria per il bene pubblico e che bisogna auspicarsi scompaia.



Qualche mese fa ebbi la fortuna (o la sfortuna) di parlare con un magistrato che aderiva allo sciopero nazionale riguardante le varie storie su processo breve et similia. Quello sciopero m'è costato 140 euro di biglietti ferroviari non rimborsati, diversi euro spesi al telefono per parlare con avvocati, impossibilità di lavorare per un determinato evento e scocciature varie.
Conclusi la mia chiamata col tizio in questione dicendogli "Continuando su questa strada, volendo perseguire (non perseguitare...) a tutti i costi Berlusconi ed il suo modus operandi, non vi rendete conto che vi mettete contro il popolino, quello al quale dei vostri e dei suoi giochetti di potere non gliene può fregare di meno".

Dico questo per dirti/dirvi che continuando sull'antiberlusconismo non si fa altro che rafforzare la convinzione in molte persone che B. è un martire perseguitato e che deve continuare nella sua battaglia in quanto è un eroe nazionale.
IO NON TIFO PER UN'AZIENDA!
Avatar utente
UnicaPassione
Forumino Praticante
Forumino Praticante
 
Messaggi: 254
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 14:19
Località: Sempri peri peri!

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda UnVeroTifoso » 17/05/2011, 15:05

UnicaPassione ha scritto:
Dico questo per dirti/dirvi che continuando sull'antiberlusconismo non si fa altro che rafforzare la convinzione in molte persone che B. è un martire perseguitato e che deve continuare nella sua battaglia in quanto è un eroe nazionale.


Questo è un falso storico, UP. Se c'è uno che ad oggi è contro è proprio Berlusconi. Contro i comunisti (ma poi dove sono??), contro i giudici, contro Napolitano, contro i professori etc. etc. Ed i risultati di queste elezioni lo stanno a dimostrare...
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 1761
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 12:54

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda UnicaPassione » 17/05/2011, 15:08

UnVeroTifoso ha scritto:
Stai mescolando cose che tra loro non c'azzeccano. Un conto è dare un senso "nazionale" a queste elezioni amministrative. E, dato il numero di elettori, data la presenza di città importanti quali Milano, Torino, Bologna e Napoli credo sia naturale e giusto farlo.

Un conto è la contrapposizione di cui parli. Che si scontrino ideologie del 900 non è però vero. L'unico a pensare di dover lottare contro i comunisti è Berlusca... E poi il dualismo berlusconi-si, berlusconi-no è anch'esso inevitabile. Frutto della personalizzazione della politica dell'ultimo ventennio in cui ai nomi di partito si sono spesso affiancati i nomi degli attori. E non se ne può più.


Un senso nazionale a delle elezioni amministrative non riesco a darlo. Se poi a farlo è Berlusconi o Bersani o chiunque sia, sinceramente il mio punto di vista non cambia.
Se proprio dobbiamo e vogliamo dare un senso nazionale prendiamo tutti i riferimenti locali e discutiamoci sopra, altrimenti è come fare i conti senza l'oste.

Parto dal presupposto che il mio modo di vedere e di votare a livello locale si basa su motivazioni personali e motivazioni prettamente gestionali della cosa. In parole povere: voto lui perchè è una brava persona, voto l'altro perchè ha fatto cose buone nel suo precedente mandato.
Il voto partitico, a livello locale, si affievolisce tanto e non influisce in quelle che sono le dinamiche per l'elezione.

Ripeto, per l'ultima volta: che questo scontro dialettico lo faccia Berlusconi o Bersani o La Russa o Franceschini o Bossi o chiunque altro non m'interessa perchè lo considero una (triste) componente del ruolo.

Mi rattrista vederlo fare, continuamente e senza rendersi conto che si cade nel ridicolo, sui giornali, sui mass-media in genere, tra persone comuni e su un forum. :salut
IO NON TIFO PER UN'AZIENDA!
Avatar utente
UnicaPassione
Forumino Praticante
Forumino Praticante
 
Messaggi: 254
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 14:19
Località: Sempri peri peri!

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda UnicaPassione » 17/05/2011, 15:10

UnVeroTifoso ha scritto:
UnicaPassione ha scritto:
Dico questo per dirti/dirvi che continuando sull'antiberlusconismo non si fa altro che rafforzare la convinzione in molte persone che B. è un martire perseguitato e che deve continuare nella sua battaglia in quanto è un eroe nazionale.


Questo è un falso storico, UP. Se c'è uno che ad oggi è contro è proprio Berlusconi. Contro i comunisti (ma poi dove sono??), contro i giudici, contro Napolitano, contro i professori etc. etc. Ed i risultati di queste elezioni lo stanno a dimostrare...



Ma mi stai prendendo per berlusconiano? Vedi che non mi chiamo doddi... :mrgreen:


Ping-pong ping-pong ping-pong-ping-pong....non ne usciremo mai. :sad:


Should I stay or should I go! :cheers :cheers
IO NON TIFO PER UN'AZIENDA!
Avatar utente
UnicaPassione
Forumino Praticante
Forumino Praticante
 
Messaggi: 254
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 14:19
Località: Sempri peri peri!

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda UnVeroTifoso » 17/05/2011, 15:11

UnicaPassione ha scritto:

Ma mi stai prendendo per berlusconiano? Vedi che non mi chiamo doddi... :mrgreen:


Ping-pong ping-pong ping-pong-ping-pong....non ne usciremo mai. :sad:


Should I stay or should I go! :cheers :cheers


E chi ti ha dato del berlusconiano?!?! :???:
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 1761
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 12:54

Re: Elezioni: proiezioni e dati nazionali

Messaggioda UnicaPassione » 17/05/2011, 15:16

UnVeroTifoso ha scritto:
UnicaPassione ha scritto:

Ma mi stai prendendo per berlusconiano? Vedi che non mi chiamo doddi... :mrgreen:


Ping-pong ping-pong ping-pong-ping-pong....non ne usciremo mai. :sad:


Should I stay or should I go! :cheers :cheers


E chi ti ha dato del berlusconiano?!?! :???:



No, no, ma metto le mani avanti... 8-)


Se non si è capito, io sarei per una "grande coalizione" tra il "nuovo" che c'è in Italia, ossia tra Veltroni e Fini. Potere esecutivo nelle mani del Parlamento. Premier eletto direttamente dal popolo e voto uninominale. Due legislature al massimo per ogni deputato/senatore.
IO NON TIFO PER UN'AZIENDA!
Avatar utente
UnicaPassione
Forumino Praticante
Forumino Praticante
 
Messaggi: 254
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 14:19
Località: Sempri peri peri!

PrecedenteProssimo

Torna a Attualità

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

User Menu