E intanto l'aeroporto...

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Avatar utente
CALABRESE
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1144
Iscritto il: 13/05/2011, 14:12

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da CALABRESE » 02/12/2011, 16:54

peas! ha scritto:
doddi ha scritto:Ho citato Malpensa come anche Fiumicino.
Il significato è che siamo tra i pochi ad avere un'aereoporto a 10 minuti da casa quando và male ma purtroppo con poche possibilità di sviluppo per via della collocazione e delle modifiche che piano piano avranno le flotte delle varie compagnie nelle dimensioni degli arei. Un'aereoporto lo programmi per i prossimi 20-30 anni, e la direzione è quella.
Se si riuscirà a tirare fuori un pò di sangue dalla rapa del turismo per i charter sarebbe ottimo.
Per i collegamenti mi fido di puù della macchina al momento.
SE ci sarà la metropolitana di superficie, SE sarà da Melito Gioia, creare un servizio Gioa Lamezia dovrebbe essere molto più semplice da gestire soprattutto per una questione di costi.


Il confronto tra Fiumicino e Ravagnese è decisamente impari, visti i contesti (e Ti confermo che, da forestieri non auto-muniti, arrivare in aeroporto è comunque più agevole e forse anche economico nelle grandi città).
Capodichino è a poco più di 20 minuti dal lungomare Caracciolo (e parliamo di Napoli), gli aeroporti di Pisa e Trapani (molto più serviti, sia come tratte nazionali che sopratutto estere, di Lamezia) sono praticamente in città e distano meno di un'ora da quelli principali di Firenze e Palermo (ovviamente meglio collegati, come distanza, percorribilità delle strade ed intensità dei servizi), Treviso idem ed è a mezz'ora da Venezia, l'aeroporto di Pescara è a meno di 10 minuti dal centro, e via dicendo.

Avere un aeroporto in città, se inservibile come il nostro, è inutile. E' inaccettabile che se hai un appuntamento a Milano in mattinata devi partire con un anticipo tipico di un viaggio in treno (e sì che treni non 'nd'avimu chiù).



In Sicilia tutti gli aeroporti hanno voli all' altezza(a livello di costi) con le principali città italiane e non,Pisa è il principale aeroporto della Toscana e serve anche Firenze,le due città son ben collegate.Lamezia è ben servito,può senza dubbio essere il principale aeroporto della Calabria,ma Reggio potrebbe continuare ad esistere,perchè ha vicino Messina,due città che potrebbero avere un aeroporto di buon livello se sfruttato a dovere.
"Preferisco che ci si abbracci quando si fa gol, evitando certe cose."

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da doddi » 02/12/2011, 17:41

Rhegium ha scritto:Malpensa? Fiumicino?

Forse sono io che faccio male i conti ma nel primo caso la distanza tra aeroporto e centro città non supera i 50km e nel secondo addirittura non credo di arrivi a 30... E, come se non bastasse, con infinite possibilità sia come mezzi di trasporto sia come orari di tali mezzi.

Reggio-"Aeroporto internazionale di Lamezia Terme" sono 100/120 km. Con una autostrada monocorsia (ancora per poco, almeno si spera), con treni ogni ora e nessun altra possiblità.

Se vogliamo fare un paragone con i due scali sopracitati possiamo farlo solo chiamando in causa Cosenza o Catanzaro. Comodissimo. Davvero.

Se pensiamo di (ri)lanciare il turismo reggino con l'aeroporto di lamezia... non so se ridere o piangere


Parlo dei tempi di percorrenza, infatti ho menzionato i minuti e non i chilometri che impiegheresti per arrivare da casa al check in.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2014
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da mohammed » 02/12/2011, 18:09

Rhegium ha scritto:Malpensa? Fiumicino?

Forse sono io che faccio male i conti ma nel primo caso la distanza tra aeroporto e centro città non supera i 50km e nel secondo addirittura non credo di arrivi a 30... E, come se non bastasse, con infinite possibilità sia come mezzi di trasporto sia come orari di tali mezzi.

Reggio-"Aeroporto internazionale di Lamezia Terme" sono 100/120 km. Con una autostrada monocorsia (ancora per poco, almeno si spera), con treni ogni ora e nessun altra possiblità.

Se vogliamo fare un paragone con i due scali sopracitati possiamo farlo solo chiamando in causa Cosenza o Catanzaro. Comodissimo. Davvero.

Se pensiamo di (ri)lanciare il turismo reggino con l'aeroporto di lamezia... non so se ridere o piangere


sul fatto in se cè da PIANGERE considerando pure che il dj ce l'ha menata per anni con reggio città turistica. Il risultato è che tra poco lo scalo di reggio chiuderà definitivamente. Però cè pure da ridere ad assistere a certe arrampicate oltre la legge di gravità...
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!

Avatar utente
CALABRESE
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1144
Iscritto il: 13/05/2011, 14:12

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da CALABRESE » 02/12/2011, 19:10

Non penso l'aeroporto chiuda,sarebbe una sconfitta per la classe politica reggina che è al governo in questa regione
"Preferisco che ci si abbracci quando si fa gol, evitando certe cose."

Avatar utente
pab397
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1153
Iscritto il: 26/05/2011, 22:06

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da pab397 » 02/12/2011, 19:44

peas! ha scritto:
doddi ha scritto:Ho citato Malpensa come anche Fiumicino.
Il significato è che siamo tra i pochi ad avere un'aereoporto a 10 minuti da casa quando và male ma purtroppo con poche possibilità di sviluppo per via della collocazione e delle modifiche che piano piano avranno le flotte delle varie compagnie nelle dimensioni degli arei. Un'aereoporto lo programmi per i prossimi 20-30 anni, e la direzione è quella.
Se si riuscirà a tirare fuori un pò di sangue dalla rapa del turismo per i charter sarebbe ottimo.
Per i collegamenti mi fido di puù della macchina al momento.
SE ci sarà la metropolitana di superficie, SE sarà da Melito Gioia, creare un servizio Gioa Lamezia dovrebbe essere molto più semplice da gestire soprattutto per una questione di costi.


Il confronto tra Fiumicino e Ravagnese è decisamente impari, visti i contesti (e Ti confermo che, da forestieri non auto-muniti, arrivare in aeroporto è comunque più agevole e forse anche economico nelle grandi città).
Capodichino è a poco più di 20 minuti dal lungomare Caracciolo (e parliamo di Napoli), gli aeroporti di Pisa e Trapani (molto più serviti, sia come tratte nazionali che sopratutto estere, di Lamezia) sono praticamente in città e distano meno di un'ora da quelli principali di Firenze e Palermo (ovviamente meglio collegati, come distanza, percorribilità delle strade ed intensità dei servizi), Treviso idem ed è a mezz'ora da Venezia, l'aeroporto di Pescara è a meno di 10 minuti dal centro, e via dicendo.

Avere un aeroporto in città, se inservibile come il nostro, è inutile. E' inaccettabile che se hai un appuntamento a Milano in mattinata devi partire con un anticipo tipico di un viaggio in treno (e sì che treni non 'nd'avimu chiù).


Un vero confronto si potrebbe fare con altre realtà
Esempio
Firenze. L'aereoporto è vicinissimo al centro (ancora più vicino di Ravagnese al centro di Reggio). Ha una pista cortissima, tanto è vero che non tutti gli aerei ci possono transitare. C'è lo scalo di Pisa (molto più attrezzato) a 80 Km. Firenze, però, ha tantissimi collegamenti, con quasi tutte le capitali europee e i più importanti aereoporti nazionali. Pisa e Firenze (che appartengono a società diverse) convivono e si suddividono l'utenza in modo ottimale. Pisa punta molto di più sui voli low cost, sui charter e su voli intercontinentali straordinari. Firenze ha collegamenti giornalieri e con compagnie di bandiera di tutta Europa.
Discorsi simili si potrebbero fare per Bologna, anch'esso abbastanza vicino al centro, e Forlì (ma da un po' di tempo anche l'aereoporto di Rimini si è potenziato).
Reggio e Lametia dovrebbero convivere in quest'ottica. Con le dovute proporzioni, se facciamo il paragone con i due scali toscani, Reggio sarebbe Firenze e Lametia sarebbe Pisa.
Tutto questo, ovviamente, a condizione che l'utenza messinese e della provincia possano sfruttare servizi di navetta seri e affidabili.
Immagine

sono talmente comunista che da bambino mi mangiavo da solo

Malaca
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 609
Iscritto il: 14/05/2011, 9:57

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da Malaca » 03/12/2011, 13:47

Ecco queste sono soddisfazioni grazie peppe i reggini te ne sono grati:


Lamezia, prenotabile da oggi il nuovo volo Ryanair per Francoforte


Ryanair ha annunciato la programmazione della nuova rotta Lamezia Terme - Francoforte (Hahn), in Germania, portando così a 9 i collegamenti offerti dall’aeroscalo internazionale calabrese. Il

nuovo volo sarà prenotabile a partire da oggi (sabato 3 dicembre). Melisa Corrigan, Sales and Marketing Manager di Ryanair per l’Italia, ha spiegato: “A partire dal 27 marzo 2012 prenderà il via la nuova rotta verso la città di Francoforte (Hahn). Il collegamento avrà doppia frequenza settimanale e prevediamo di trasportare circa 30.000 passeggeri nel primo anno di operatività”.
Il Presidente della Sacal Spa, ing. Vincenzo Speziali, ha commentato: “Un’altra buona notizia per il nostro aeroporto, che è in continua crescita. Auspico che nel 2012, oltre alla conferma dei voli già attivati, vengano rese disponibili nuove tratte. I processi di internazionalizzazione dell’economia calabrese possono contare su un aeroporto sempre più efficiente e moderno



Pensavo fosse quello di reggio :( ah ma forse perche' non ci sono casino in germania, perche' noi facciamo il gemellaggio solo con le città dai grandi CASINO'.

Poveri Noi.

number one
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 178
Iscritto il: 12/05/2011, 14:25

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da number one » 03/12/2011, 14:55

Intanto L'Alitalia sopprime definitivamente il volo che arrivava a reggio calabria da Roma alle 10,30. Chi arriva a Roma dall'estero la mattina deve attendere una giornata in aeroporto a Roma per prendere il primo volo per Reggio. Sempre più isolati e tagliati fuori dal mondo e Il presidente Scopelliti , reggino e grande innamorato della città non interviene, dov'è ? è ad inaugurare l'ampliamento dell'aeroporto di Lamezia purtroppo.

Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da aquamoon » 03/12/2011, 15:03

A mio modesto avviso penso che una discussione sul passato/presente/futuro dello scalo reggino non possa svolgersi se non inquadrata politicamente.
Se si ragiona sull'economicità, il Tito Minniti non può che chiudere... a meno che non si trovino compagnie simpatiche e importanti con le quali stipulare contratti pret a porter confezionati ad hoc...
Messina non ha alcun interesse e infatti ha comiciato a sfilarsi e, fatto fuori il bacino messinese, non si capisce con quale utenza potrebbe competere con Lamezia.
Scajola oltre che per la casa acquistata a sua insaputa, è famoso per l'aeroporto di Albenga e per la sua maestria nel volerlo mantenere in vita.
Una decina d'anni addietro il Minniti era, strano ma vero, l'aeroporto con il più alto indice di redditività d'Italia. La liberalizzazione del trasporto aereo, realizzatasi alla fine degli anni '90, non trovando strategie "appetibili" nei progetti della Sogas, ha spostato la sua attenzione su scali la sui politica aziendale era convergente rispetto a compagnie in cerca d'autore... e di businness.
La frittata è stata ormai confezionata e immaginare navette iperveloci o autostrade percorribili in sicurezza è puramente accademico.
La realtà è ostinata.
Un tempo ed un forum addietro, scrissi che l'aeroporto come il megaporto di Gioia, sic stantibus rebus, non avevano alcun futuro.
Il guardiano del faro, mi confessava ieri l'altro che ormai confonde le balene con le porta containers, quando ne avvista una, rare come sono, non sa mai se è l'una o l'altra. Ci sono 450 maestranze in cassa integrazione ed il futuro... è plumbeo, l'autostrada langue ed i treni, non fai in tempo a vederli che già... sono soppressi.
I fatti sono ostinati.
Facciamocene una ragione, non abbiamo uno Scajola. Al massimo abbiamo un po' di scagliola... e con quella non si mantengono aeroporti, nè porti, nè ferrovie, nè autostrade............................................
chisti ndi cumbenammu.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi

Avatar utente
pab397
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1153
Iscritto il: 26/05/2011, 22:06

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da pab397 » 03/12/2011, 16:14

aquamoon ha scritto:A mio modesto avviso penso che una discussione sul passato/presente/futuro dello scalo reggino non possa svolgersi se non inquadrata politicamente.
Se si ragiona sull'economicità, il Tito Minniti non può che chiudere... a meno che non si trovino compagnie simpatiche e importanti con le quali stipulare contratti pret a porter confezionati ad hoc...
Messina non ha alcun interesse e infatti ha comiciato a sfilarsi e, fatto fuori il bacino messinese, non si capisce con quale utenza potrebbe competere con Lamezia.
Scajola oltre che per la casa acquistata a sua insaputa, è famoso per l'aeroporto di Albenga e per la sua maestria nel volerlo mantenere in vita.
Una decina d'anni addietro il Minniti era, strano ma vero, l'aeroporto con il più alto indice di redditività d'Italia. La liberalizzazione del trasporto aereo, realizzatasi alla fine degli anni '90, non trovando strategie "appetibili" nei progetti della Sogas, ha spostato la sua attenzione su scali la sui politica aziendale era convergente rispetto a compagnie in cerca d'autore... e di businness.
La frittata è stata ormai confezionata e immaginare navette iperveloci o autostrade percorribili in sicurezza è puramente accademico.
La realtà è ostinata.
Un tempo ed un forum addietro, scrissi che l'aeroporto come il megaporto di Gioia, sic stantibus rebus, non avevano alcun futuro.
Il guardiano del faro, mi confessava ieri l'altro che ormai confonde le balene con le porta containers, quando ne avvista una, rare come sono, non sa mai se è l'una o l'altra. Ci sono 450 maestranze in cassa integrazione ed il futuro... è plumbeo, l'autostrada langue ed i treni, non fai in tempo a vederli che già... sono soppressi.
I fatti sono ostinati.
Facciamocene una ragione, non abbiamo uno Scajola. Al massimo abbiamo un po' di scagliola... e con quella non si mantengono aeroporti, nè porti, nè ferrovie, nè autostrade............................................
chisti ndi cumbenammu.
:salut


La tua disamina è spietata, ma lucida e purtroppo reale.
Immagine

sono talmente comunista che da bambino mi mangiavo da solo

mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2014
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da mohammed » 03/12/2011, 20:58

number one ha scritto:Intanto L'Alitalia sopprime definitivamente il volo che arrivava a reggio calabria da Roma alle 10,30. Chi arriva a Roma dall'estero la mattina deve attendere una giornata in aeroporto a Roma per prendere il primo volo per Reggio. Sempre più isolati e tagliati fuori dal mondo e Il presidente Scopelliti , reggino e grande innamorato della città non interviene, dov'è ? è ad inaugurare l'ampliamento dell'aeroporto di Lamezia purtroppo.


chiedi a doddi e chimmafocu,ti spiegheranno che anche questa è una buona notizia...
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!

Avatar utente
CALABRESE
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1144
Iscritto il: 13/05/2011, 14:12

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da CALABRESE » 03/12/2011, 23:53

"Preferisco che ci si abbracci quando si fa gol, evitando certe cose."

chimmafocu
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 121
Iscritto il: 11/05/2011, 20:40
Contatta:

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da chimmafocu » 04/12/2011, 12:22

mohammed ha scritto:
number one ha scritto:Intanto L'Alitalia sopprime definitivamente il volo che arrivava a reggio calabria da Roma alle 10,30. Chi arriva a Roma dall'estero la mattina deve attendere una giornata in aeroporto a Roma per prendere il primo volo per Reggio. Sempre più isolati e tagliati fuori dal mondo e Il presidente Scopelliti , reggino e grande innamorato della città non interviene, dov'è ? è ad inaugurare l'ampliamento dell'aeroporto di Lamezia purtroppo.


chiedi a doddi e chimmafocu,ti spiegheranno che anche questa è una buona notizia...

Ti ripeto,non ne sono felice,ma se lo scotto da pagare significa potenziamento di lamezia con voli per ogni dove ben venga.E' questo campanilismo e questo guardare all'aeroporto di lamezia come un intralcio e non come un'occasione di sviluppo come ad altre situazioni che riguardano la regione che ci rende limitati,preferisco un aeroporto con molti voli e tariffe basse che due con pochi voli a tariffe come quelle che si permette di fare l'alitalia.
Ritengo che scopelliti sia piu' contento se si puo' imbarcare da Reggio visto che abita qui,evidentemente ci saranno dei motivi per i quali Lamezia,per il momento,vede piu' sviluppoE' un po' come la situazione degli ospedali,meglio uno funzionante con tutti i servizi che 10 ,nel raggio di 150 chilometri,che non hanno neanche i fili di sutura.
Immagine

Avatar utente
CALABRESE
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1144
Iscritto il: 13/05/2011, 14:12

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da CALABRESE » 04/12/2011, 12:38

Qui si parla di aeroporto,se si parla di ospedali ci sarebbe da aprire un capitolo a parte.In Calabria fare 100 km da un ospedale all' altro non è come farli in Lombardia o Veneto,quindi chiudere certi ospedali o depotenziarli è una grande caxxata,che poi si devono ridurre il numero dei reparti in certi ospedali è un altro discorso..Se si vuole potenziare Crotone,che lontano da Lamezia non è,non vedo perchè Reggio che ha una citta vicina come Messina ,quindi un grande bacino di utenza,deve chiudere l'aeroporto.Se aggiungiamo che Trenitalia ha tagliato i treni a lunga percorrenza ed i regionali sono quello che sono,perchè la Regione non investe(in Sicilia la regione ha comprato un sacco di Minuetto,in Calabria c'è solo 1 che da Cosenza arriva a Reggio,il resto sono rottami di altre regioni)qualcuno dovrebbe spiegare come si deve spostarsi in questa regione. :salut
"Preferisco che ci si abbracci quando si fa gol, evitando certe cose."

chimmafocu
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 121
Iscritto il: 11/05/2011, 20:40
Contatta:

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da chimmafocu » 04/12/2011, 13:11

CALABRESE ha scritto:Qui si parla di aeroporto,se si parla di ospedali ci sarebbe da aprire un capitolo a parte.In Calabria fare 100 km da un ospedale all' altro non è come farli in Lombardia o Veneto,quindi chiudere certi ospedali o depotenziarli è una grande caxxata,che poi si devono ridurre il numero dei reparti in certi ospedali è un altro discorso..Se si vuole potenziare Crotone,che lontano da Lamezia non è,non vedo perchè Reggio che ha una citta vicina come Messina ,quindi un grande bacino di utenza,deve chiudere l'aeroporto.Se aggiungiamo che Trenitalia ha tagliato i treni a lunga percorrenza ed i regionali sono quello che sono,perchè la Regione non investe(in Sicilia la regione ha comprato un sacco di Minuetto,in Calabria c'è solo 1 che da Cosenza arriva a Reggio,il resto sono rottami di altre regioni)qualcuno dovrebbe spiegare come si deve spostarsi in questa regione. :salut

In qualche modo si farà,ma io preferisco un aeroporto ocme quello di lamezia che propone decine di destinazioni nazionali e internazionali che3 aeroporti che mi propongono voli a breve percorrenza,anche frequenti,ma a tariffe elevatissime.Io penso che Lamezia sia occasione di sviluppo anche per Reggio se il mercato in quell'aeroporto si dovesse saturare.Cerchiamo di ragionare in grande e non lo scrivo perchè sarei presunto fan di scopelliti,ma eprchè realmente lamezia,negli ultimi 2 anni,l'ho trovato utilissimo,in un'ora e mezzo sono li' e su quell'ora e mezzo che risparmio arrivo in 3 ore a londra evitandomi check in e scali posto comunque che un volo per londra e per parigi lo farei anche da Reggio,ma se proprio non si puo' ben venga allora lamezia.
Immagine

Avatar utente
pab397
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1153
Iscritto il: 26/05/2011, 22:06

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da pab397 » 04/12/2011, 13:40

chimmafocu ha scritto:
CALABRESE ha scritto:Qui si parla di aeroporto,se si parla di ospedali ci sarebbe da aprire un capitolo a parte.In Calabria fare 100 km da un ospedale all' altro non è come farli in Lombardia o Veneto,quindi chiudere certi ospedali o depotenziarli è una grande caxxata,che poi si devono ridurre il numero dei reparti in certi ospedali è un altro discorso..Se si vuole potenziare Crotone,che lontano da Lamezia non è,non vedo perchè Reggio che ha una citta vicina come Messina ,quindi un grande bacino di utenza,deve chiudere l'aeroporto.Se aggiungiamo che Trenitalia ha tagliato i treni a lunga percorrenza ed i regionali sono quello che sono,perchè la Regione non investe(in Sicilia la regione ha comprato un sacco di Minuetto,in Calabria c'è solo 1 che da Cosenza arriva a Reggio,il resto sono rottami di altre regioni)qualcuno dovrebbe spiegare come si deve spostarsi in questa regione. :salut

In qualche modo si farà,ma io preferisco un aeroporto ocme quello di lamezia che propone decine di destinazioni nazionali e internazionali che3 aeroporti che mi propongono voli a breve percorrenza,anche frequenti,ma a tariffe elevatissime.Io penso che Lamezia sia occasione di sviluppo anche per Reggio se il mercato in quell'aeroporto si dovesse saturare.Cerchiamo di ragionare in grande e non lo scrivo perchè sarei presunto fan di scopelliti,ma eprchè realmente lamezia,negli ultimi 2 anni,l'ho trovato utilissimo,in un'ora e mezzo sono li' e su quell'ora e mezzo che risparmio arrivo in 3 ore a londra evitandomi check in e scali posto comunque che un volo per londra e per parigi lo farei anche da Reggio,ma se proprio non si puo' ben venga allora lamezia.


Questo se devi andare a Londra o Parigi.
Ma se devi andare a Firenze, Bologna, Torino, Verona ti devi prendere due voli e fare scalo a Roma oppure farti un'ora e mezza di treno fino a Lametia. Il problema non è fare un solo check-in, dato che, se prendi due voli con la stessa compagnia, fai comunque un solo check-in, non ne fai due. Il problema è che, facendo scalo, perdi un bel po' di tempo e spendi sempre un capitale.
Le prospettive per Reggio sarebbero quelle di assicurare un servizio sul territorio nazionale che serva l'area dello Stretto e parte della Provincia di Reggio. Se poi uno deve andare a Londra, a Parigi o a Monaco ovviamente vola da Lametia. Ecco perchè facevo l'esempio di Firenze e Pisa. I due aereoporti dovrebbero convivere suddividendosi l'utenza e i collegamenti, non facendosi concorrenza.
Ma purtroppo, temo che le cose stanno come detto da aquamoon.
Immagine

sono talmente comunista che da bambino mi mangiavo da solo

number one
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 178
Iscritto il: 12/05/2011, 14:25

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da number one » 05/12/2011, 22:49

mi fa piacere che l'aeroporto di Lamezia venga potenziato ma non a discapito di quello reggino. Sarebbe giusto che i finanziamenti venissero equamente distribuiti

strettomessina
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 36
Iscritto il: 17/05/2011, 8:32

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da strettomessina » 06/12/2011, 10:05

Sapete niente se i voli da/per Bologna saranno riattivati? Grazie

Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: E intanto l'aeroporto...

Messaggio da Mariotta » 07/12/2011, 14:46

http://www.strill.it/index.php?option=c ... Itemid=119


la nota diffusa dalla Sogas S.P.A.: Egr. Dott. Stolfa, apprendo con grande rammarica, da una comunicazione operativa afirma del Capo Scalo Alitalia di Reggio Calabria, di una serie di cancellazione di voli (ben 52) da e per Roma Fiumicino e Milano Linate. Dette cancellazioni, se confermate, anche a seguito dell'intervenuta rimodulazione del volo da e per Milano Linate che non consente più dal 30 ottobre u.s., partenze e rientri in giornata, provocherebbero un'ennesima penalizzazione alla già precaria mobilità del territorio coinvolto, già interessato da provvedimenti ministeriali emanati a garanzia della continuità territorialeattraverso l'attivazione di tratte aeree onorate.

A tal ultimo fine, l'amarezza si raddoppia poichè proprio su sua stessa richiesta, per conto di Alitalia, in relazione ai voli operati da codesto vettore, sulla tratta onorata esercitata da e per Torino Caselle, è stato autorizzato il differimento di una delle due frequenze (da lunedì a martedì) con il risolutivo impegno di questa Amministrazione.

Per contro, con le cancellazioni ad oggi programmate, registriamo una gravissima penalizzazione per il nostro aeroporto, in prossimità e durante le festività natalizie, che creano seri disagi ai passeggeri delle Provincie di Reggio Calabria e Messina, che hanno già manifestato a questa Gestione vibranti proteste, che saranno giustamente richiamate alla stampa locale con prevedibili ricadute negative sull'immagine di Alitalia.


Alla luce di quanto rappresentato ed al fine di garantire la continuità del trasporto aereo da e per l'Aeroporto dello Stretto di RC, ritengo necessario, un Suo determinante intervento teso a scongiurare le predette cancellazioni.

Ove questa richiesta venga disattesa La informo che, a tutela dei passeggeri e del Territorio coinvolto, ritengo doveroso un intervento presso gli Organismi di controllo preposti, per segnalare le gravi determinazioni assunte da codesto vettore.

Certo dell'attenzione e della considerazione che vorrà dare alla mia richiesta, resto fiducioso in attesa di un Suo positivo riscontro in merito.

Il Presidente Sogas
Dr. Carlo Porcino
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.

Rispondi