Oggi è 18/06/2018, 23:54
Modifica la dimensione del carattere

Attualità


  • Pubblicità

Dal Guardiano del Faro

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78


   

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda aquamoon » 14/12/2011, 14:54

E' appena arrivato il nuovo bollettino, da sabato sarà inverno e sarà pure pesante.
Pesante, sarà un inverno pesante... chissà cosa vuol dire...
Nell'ultima settimana, a sessantenni in attesa di pensione di anzianità (età più anni contribuzione) è stato comunicato che dovranno aspettare altri cinque, sei anni e il fatto che alcuni o molti di loro avessero già trovato accordi per uscire alla prima finestra utile e che adesso non sanno più cosa fare... non è argomento di dibattito.
Un mio carissimo amico, dipendente PA, aveva firmato un accordo con il suo Ente per Aprile 2012, sarebbe uscito con una liquidazione che oltre al TFR avrebbe compreso i tre anni di contributi mancanti.
Gli anni adesso sono diventati nove, per tre anni il mio amico, riuscirà ad effettuare i versamenti... e per gli altri sei?
L'accordo è ormai firmato e non c'è più niente da fare e trovare qualcuno che ti assume a 59 anni è proprio... pesante.
Ecco cosa vuol dire.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2320
Likes: 5 posts
Liked in: 6 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 12:59

  • Pubblicità

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda doddi » 14/12/2011, 15:23

aquamoon ha scritto:E' appena arrivato il nuovo bollettino, da sabato sarà inverno e sarà pure pesante.
Pesante, sarà un inverno pesante... chissà cosa vuol dire...
Nell'ultima settimana, a sessantenni in attesa di pensione di anzianità (età più anni contribuzione) è stato comunicato che dovranno aspettare altri cinque, sei anni e il fatto che alcuni o molti di loro avessero già trovato accordi per uscire alla prima finestra utile e che adesso non sanno più cosa fare... non è argomento di dibattito.
Un mio carissimo amico, dipendente PA, aveva firmato un accordo con il suo Ente per Aprile 2012, sarebbe uscito con una liquidazione che oltre al TFR avrebbe compreso i tre anni di contributi mancanti.
Gli anni adesso sono diventati nove, per tre anni il mio amico, riuscirà ad effettuare i versamenti... e per gli altri sei?
L'accordo è ormai firmato e non c'è più niente da fare e trovare qualcuno che ti assume a 59 anni è proprio... pesante.
Ecco cosa vuol dire.
:salut


Forse è per questo modello di funzionamento che la PA ed il sistema pensionistico diventano sempre più non sopportabili per i conti italici.
Mi spiace per il tuo amico che ora leva la furia.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4823
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 11:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda aquamoon » 18/12/2011, 10:36

Pioggia, freddo e nuvole obese, l'inverno è arrivato.
E' arrivato per traversa che tra lacrime e singulti da feuilleton fine ottocento, annuncia le sue dimissioni per manifesta incapacità... di rinunciare ad un comodo e pingue vitalizio.
E' arrivato per mezzarena che ulula contro tutto e tutti, prevede sommosse, annuncia dismissioni impossibilissime, mentre la Città agonizza.
E' arrivato per l'aitante governatore che rivendica la centralità dell'aeroporto reggino... mentre finanzia quello di Lamezia e Crotone.
E' arrivato anche per noi, ostaggi di una Politica dove gli ideali hanno ceduto il passo agli interessi personali, relegandoci all'infame ruolo di testimoni imbelli e senza prospettive.
La temperatura si è abbassata, la febbre da cupio dissolvi è invece aumentata.
Gioia Tauro è ormai impacchettata in capaci scatoloni come per un imminente trasloco... il mitico Ponte sullo Stretto da "mito" è stato derubricato a "macchietta"... l'autostrada è sempre più a una o mezza corsia e fra non molto per andare a Palmi ci converrà fare la 106...
Il bilancio del Comune è ormai oggetto di dibattiti tra economisti,saltimbanchi, commercialisti guitti, ispettori e lavoratori più o meno partecipati,
tutti impegnati a quadrare il cerchio... che è invece ostinatamente rotondo.
...
Il mio adorabile nipotino, quasi sfotticchiando, mi ha chiesto:
"Zio, com'è che il sindaco di Catanzaro per quindici milioni scappa a gambe levate e il nostro con centosettanta... se ne fotte?"
L'ho sgridato: "non si dicono le parolacce!"
Bastaseddu ma essenziale.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2320
Likes: 5 posts
Liked in: 6 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 12:59

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda ndria » 18/12/2011, 12:03

doddi ha scritto:
aquamoon ha scritto:E' appena arrivato il nuovo bollettino, da sabato sarà inverno e sarà pure pesante.
Pesante, sarà un inverno pesante... chissà cosa vuol dire...
Nell'ultima settimana, a sessantenni in attesa di pensione di anzianità (età più anni contribuzione) è stato comunicato che dovranno aspettare altri cinque, sei anni e il fatto che alcuni o molti di loro avessero già trovato accordi per uscire alla prima finestra utile e che adesso non sanno più cosa fare... non è argomento di dibattito.
Un mio carissimo amico, dipendente PA, aveva firmato un accordo con il suo Ente per Aprile 2012, sarebbe uscito con una liquidazione che oltre al TFR avrebbe compreso i tre anni di contributi mancanti.
Gli anni adesso sono diventati nove, per tre anni il mio amico, riuscirà ad effettuare i versamenti... e per gli altri sei?
L'accordo è ormai firmato e non c'è più niente da fare e trovare qualcuno che ti assume a 59 anni è proprio... pesante.
Ecco cosa vuol dire.
:salut


Forse è per questo modello di funzionamento che la PA ed il sistema pensionistico diventano sempre più non sopportabili per i conti italici.
Mi spiace per il tuo amico che ora leva la furia.


Ad onor del vero, io che tra l'altro mi occupo di pensioni per la PA a livello regionale e nazionale, ti posso confermare che il sistema pensionistico aveva bisogno solo di piccoli correttivi, perchè di fatto era in equilibrio.
Qui non si sono voluti correggere gli squilibri della legge Dini (L. 335/95), che ha condannato gli assunti dopo il 1996 ad avere, dopo 40 anni di servizio, una pensione pari al 45% dell'ultimo stipendio, non si sono utilizzati i risparmi ottenuti per garantire ai giovani qualcosa in più di una misera pensione, che li costringerà (me compreso) a sperare di morire prima di andare in pensione per non fare la fame (io ci andrò a 71 anni...con un piede e mezzo nella fossa).
Si sono utilizzati questi soldi per fare cassa, per coprire il disavanzo, per tappare le falle sui conti pubblici indotte da una crisi speculativa-finanziaria.
Come dire, usando un terimie molto in auge, si è fatta macelleria sociale.
Ricordo che se siamo arrivati a questo punto la colpa sarà di qualcuno, visto che fino a luglio tutti noi (o quasi) credevamo di essere il paese più virtuoso d'Europa. E ricordo inoltre che il governo è sostenuto da PDL, PD e Terzo Polo....
:salut
Avatar utente
ndria
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 84
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 21:22

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda reggino » 18/12/2011, 12:18

ndria ha scritto:[quote
Ad onor del vero, io che tra l'altro mi occupo di pensioni per la PA a livello regionale e nazionale, ti posso confermare che il sistema pensionistico aveva bisogno solo di piccoli correttivi, perchè di fatto era in equilibrio.
Qui non si sono voluti correggere gli squilibri della legge Dini (L. 335/95), che ha condannato gli assunti dopo il 1996 ad avere, dopo 40 anni di servizio, una pensione pari al 45% dell'ultimo stipendio, non si sono utilizzati i risparmi ottenuti per garantire ai giovani qualcosa in più di una misera pensione, che li costringerà (me compreso) a sperare di morire prima di andare in pensione per non fare la fame (io ci andrò a 71 anni...con un piede e mezzo nella fossa).
Si sono utilizzati questi soldi per fare cassa, per coprire il disavanzo, per tappare le falle sui conti pubblici indotte da una crisi speculativa-finanziaria.
Come dire, usando un terimie molto in auge, si è fatta macelleria sociale.
Ricordo che se siamo arrivati a questo punto la colpa sarà di qualcuno, visto che fino a luglio tutti noi (o quasi) credevamo di essere il paese più virtuoso d'Europa. E ricordo inoltre che il governo è sostenuto da PDL, PD e Terzo Polo.... :salut


Spero che gli Italiani se ne ricordino tra un anno.
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda ndria » 18/12/2011, 12:39

reggino ha scritto:
ndria ha scritto:[quote
Ad onor del vero, io che tra l'altro mi occupo di pensioni per la PA a livello regionale e nazionale, ti posso confermare che il sistema pensionistico aveva bisogno solo di piccoli correttivi, perchè di fatto era in equilibrio.
Qui non si sono voluti correggere gli squilibri della legge Dini (L. 335/95), che ha condannato gli assunti dopo il 1996 ad avere, dopo 40 anni di servizio, una pensione pari al 45% dell'ultimo stipendio, non si sono utilizzati i risparmi ottenuti per garantire ai giovani qualcosa in più di una misera pensione, che li costringerà (me compreso) a sperare di morire prima di andare in pensione per non fare la fame (io ci andrò a 71 anni...con un piede e mezzo nella fossa).
Si sono utilizzati questi soldi per fare cassa, per coprire il disavanzo, per tappare le falle sui conti pubblici indotte da una crisi speculativa-finanziaria.
Come dire, usando un terimie molto in auge, si è fatta macelleria sociale.
Ricordo che se siamo arrivati a questo punto la colpa sarà di qualcuno, visto che fino a luglio tutti noi (o quasi) credevamo di essere il paese più virtuoso d'Europa. E ricordo inoltre che il governo è sostenuto da PDL, PD e Terzo Polo.... :salut


Spero che gli Italiani se ne ricordino tra un anno.



Tieni a mente che al momento l'alternativa è il default del paese. Ma mi fa ridere sentire i politici che reggono la maggioranza lamentarsi delle riforme..come se l'esecutivo fosse stato votato dagli alieni! :muro:
Avatar utente
ndria
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 84
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 21:22

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda reggino » 18/12/2011, 12:47

ndria ha scritto:[quote="


Tieni a mente che al momento l'alternativa è il default del paese. Ma mi fa ridere sentire i politici che reggono la maggioranza lamentarsi delle riforme..come se l'esecutivo fosse stato votato dagli alieni! :muro:



in Spagna si è votato,e non mi risulta che sia fallita.
Per me l'idale era votare,tanto ste riforme con solo rigore,e niente crescita ed equità,ci porteranno al baratro,la stessa bankitalia-non liberazione-ha espresso parole negative nei confronti di questa manovra.
Poi il bello è vedere alcuni parlamentari che hanno sostenuta questo manovra,dire in parlamento:"noi la manovra l'avremmo fatta diversamente,non ci piace,si poteva fare in un altro modo,al nostro Paese non serve,PERO' la votiamo".
Certi geni sulu nui l'avimu.
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda aquamoon » 30/12/2011, 9:44

Qualche ora, ancora... e anche questa porcheria di 2011 entrerà negli almanacchi della Repubblica.
Qualche ora, ancora... ed i Maya ci accompagneranno verso quel fatidico 21 dicembre quando, in ossequio alla profezia... il Mondo, così com'è ora...
finirà.
Intanto, e i Maya non c'entrano nulla, per quella compagnia di guitti e ballerine di terza fila che per tanti, troppi anni ha spadroneggiato nelle multisala del Paese, quel fatidico 21 dicembre 2012... è già arrivato.
Quello stuolo di fattucchiere, aruspici, maghi, esibizionisti e contorsionisti prestati alla politica, fatti gli scatoloni è già scomparsa...
almeno dalla televisione.
Sembra poco o nulla, invece è tanto.
Otto anni di gasparri/larussa/straquadanio/santanchè/cicchitto hanno già cambiato il loro presente indicativo con un più realistico passato prossimo e la pletora di comparse che li avevano accompagnati in tournèe è in pieno marasma...
...
Tutto ciò, ovviamente, non riguarda la Calabria e la nostra Città.
Quì non è cambiato nulla.................................................. anzi.
Come un Kim il sung qualsiasi o come un rinato Kim il jong appena sfornato, il nostro valoroso condottiero Scopelliti I, tracima dalle reti televisive locali con pistolotti consuntivi da far accapponare la pelle.
Come un turista distratto, il governatore in bikini cialtroneggia dappertutto senza accorgersi che è inverno pieno.
Non serve ricordargli che la moria delle vacche è ormai diventata un'epidemia sistemica, che il bilancio della sua attività è come un paio di mutande nel cesto della biancheria da lavare, che ispettori e revisori gli hanno già dato il benservito e che... i suoi protettori hanno altre gatte da pelare:
come un crocierista caraibico imbarcato su una baleniera patagonica... non s'accorge che ormai tutti hanno i mutandoni di lana e continua imperterrito ad organizzare happy hours offrendo cocktails con l'ombrellino a intabarratissimi marinai che invece vorrebbero robusti beveroni a base di Vov e latte caldo.
Qualcuno, prima o poi, glielo dirà.
Qualcuno gli passerà una coperta e lo inviterà a coprirsi.
Fuori fa freddo, qualcuno lo avverta.
Non è più tempo di bikini, la neve è ormai arrivata ed è tempo di piumini...
Organizziamo una colletta e regaliamogliene uno... magari con il cappuccio così si copre tutto, pure la faccia,
quella faccia di tolla che dagli schermi amici descrive un mondo che non c'è e che liquida 170 milioni di ammanco come una furbata di una dirigente e di qualche funzionario.
La pazienza ha un limite.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2320
Likes: 5 posts
Liked in: 6 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 12:59

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda mohammed » 30/12/2011, 12:25

ndria ha scritto:
reggino ha scritto:
ndria ha scritto:[quote
Ad onor del vero, io che tra l'altro mi occupo di pensioni per la PA a livello regionale e nazionale, ti posso confermare che il sistema pensionistico aveva bisogno solo di piccoli correttivi, perchè di fatto era in equilibrio.
Qui non si sono voluti correggere gli squilibri della legge Dini (L. 335/95), che ha condannato gli assunti dopo il 1996 ad avere, dopo 40 anni di servizio, una pensione pari al 45% dell'ultimo stipendio, non si sono utilizzati i risparmi ottenuti per garantire ai giovani qualcosa in più di una misera pensione, che li costringerà (me compreso) a sperare di morire prima di andare in pensione per non fare la fame (io ci andrò a 71 anni...con un piede e mezzo nella fossa).
Si sono utilizzati questi soldi per fare cassa, per coprire il disavanzo, per tappare le falle sui conti pubblici indotte da una crisi speculativa-finanziaria.
Come dire, usando un terimie molto in auge, si è fatta macelleria sociale.
Ricordo che se siamo arrivati a questo punto la colpa sarà di qualcuno, visto che fino a luglio tutti noi (o quasi) credevamo di essere il paese più virtuoso d'Europa. E ricordo inoltre che il governo è sostenuto da PDL, PD e Terzo Polo.... :salut


Spero che gli Italiani se ne ricordino tra un anno.



Tieni a mente che al momento l'alternativa è il default del paese. Ma mi fa ridere sentire i politici che reggono la maggioranza lamentarsi delle riforme..come se l'esecutivo fosse stato votato dagli alieni! :muro:


come sempre daccordo con te... :salut
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2014
Likes: 24 posts
Liked in: 19 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 14:05

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda aquamoon » 21/02/2012, 18:19

Mare calmo, vento debole, temperatura sopportabile.

C'è qualcosa di nuovo oggi nel sole,
anzi d'antico: io vivo altrove, e sento
che sono intorno nate le viole.

Il paesaggio sembra uguale a quello di ieri ed effettivamente lo è.
Tutto è immutato, la musica è uguale a quella di prima e, fatta eccezione per trecento figuranti e qualche capo comico… la Compagnia è la stessa di prima.
La gggente aveva votato per un governo di destra e un governo di destra è quello che è al potere, è cambiato il direttore e sono cambiati i suonatori ma lo spartito è quello di prima… tale e quale.
E' per questo che nel sole oggi c'è qualcosa di nuovo, è cambiata la Compagnia.
Anzi d'antico: la musica è la stessa.

Lo spread continua soffiare, il prezzo della benzina continua ad aumentare, i disoccupati pure e i soldi brillano per la loro assenza… ma c'è qualcosa di nuovo.
C'è qualcosa che ci fa presagire una via di fuga, una luce in fondo al tunnel, una sensazione che il peggio sia passato.
Oggi ci si rivolge all'Italia con un diverso atteggiamento: da addendi, in un lampo, ci si è trasformati in numeratori e nonostante le agenzie di rating, l'outlook politico è senza dubbio migliorato.
Il berlusconismo nei suoi diciassette anni di scorribande aveva, con la politica del "mina a petra e muccia a manu", minato le fondamenta della Democrazia fino al punto che non si capiva più dove finisse la Democrazia e iniziasse la dittatura.
Molto avveniva in assoluto dispregio delle più elementari norme di Civiltà, amministratori accusati di convivenza con la mafia continuavano ad occupare scranni da ministro, dirigenti di partito compravano deputati alla luce del sole senza che nessuno si scandalizzasse più di tanto, primi ministri si esponevano al ludibrio generale con la complicità di trecento dipendenti disposti a "vendere la propria mamma" pur di compiacere il datore di lavoro, l'Economia andava a rotoli ma nessuno sembrava preoccuparsene…
come nel Truman Show tutto era pianificato perché tutto sembrasse "naturale" quando invece, di naturale non c'era proprio nulla.
Poi, come in un film di Bunuel, il finale ha dato un senso a tutto.
Un semplicissimo cambio di personale e ci si è resi conto di quale livello si fosse toccato.
In un batter d'occhio e con una gragnuola di "maschiatuni" finalmente qualcuno ha spiegato e tutti... molti... la maggioranza... quanto bastava... hanno capito.
Sarebbe stato meglio "morire da piccoli" ma visto che non è successo, chissà, magari si può ancora rimediare.
Il clima è decisamente cambiato, i toni si sono abbassati... i lividi, putroppo, aumentati.
E' cambiata però la prospettiva, ieri si prendevano le mazzate e non se ne capiva il perchè, oggi, almeno, sappiamo per cosa le prendiamo e in aggiunta si percepisce che la sobrietà paga e pagherà.
Paga perchè si è ritrovata parte di quella dignità internazionale strapersa ( a tifare per berlusconi, morto gheddafi era rimasto solo putin).
Pagherà perchè un sano bagno d'umiltà non può che farci bene.
E' una terapia d'urto, fa male ma forse ci guarirà.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2320
Likes: 5 posts
Liked in: 6 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 12:59

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda Regmi » 21/02/2012, 19:10

aquamoon ha scritto:Mare calmo, vento debole, temperatura sopportabile.

C'è qualcosa di nuovo oggi nel sole,
anzi d'antico: io vivo altrove, e sento
che sono intorno nate le viole.

Il paesaggio sembra uguale a quello di ieri ed effettivamente lo è.
Tutto è immutato, la musica è uguale a quella di prima e, fatta eccezione per trecento figuranti e qualche capo comico… la Compagnia è la stessa di prima.
La gggente aveva votato per un governo di destra e un governo di destra è quello che è al potere, è cambiato il direttore e sono cambiati i suonatori ma lo spartito è quello di prima… tale e quale.
E' per questo che nel sole oggi c'è qualcosa di nuovo, è cambiata la Compagnia.
Anzi d'antico: la musica è la stessa.

Lo spread continua soffiare, il prezzo della benzina continua ad aumentare, i disoccupati pure e i soldi brillano per la loro assenza… ma c'è qualcosa di nuovo.
C'è qualcosa che ci fa presagire una via di fuga, una luce in fondo al tunnel, una sensazione che il peggio sia passato.
Oggi ci si rivolge all'Italia con un diverso atteggiamento: da addendi, in un lampo, ci si è trasformati in numeratori e nonostante le agenzie di rating, l'outlook politico è senza dubbio migliorato.
Il berlusconismo nei suoi diciassette anni di scorribande aveva, con la politica del "mina a petra e muccia a manu", minato le fondamenta della Democrazia fino al punto che non si capiva più dove finisse la Democrazia e iniziasse la dittatura.
Molto avveniva in assoluto dispregio delle più elementari norme di Civiltà, amministratori accusati di convivenza con la mafia continuavano ad occupare scranni da ministro, dirigenti di partito compravano deputati alla luce del sole senza che nessuno si scandalizzasse più di tanto, primi ministri si esponevano al ludibrio generale con la complicità di trecento dipendenti disposti a "vendere la propria mamma" pur di compiacere il datore di lavoro, l'Economia andava a rotoli ma nessuno sembrava preoccuparsene…
come nel Truman Show tutto era pianificato perché tutto sembrasse "naturale" quando invece, di naturale non c'era proprio nulla.
Poi, come in un film di Bunuel, il finale ha dato un senso a tutto.
Un semplicissimo cambio di personale e ci si è resi conto di quale livello si fosse toccato.
In un batter d'occhio e con una gragnuola di "maschiatuni" finalmente qualcuno ha spiegato e tutti... molti... la maggioranza... quanto bastava... hanno capito.
Sarebbe stato meglio "morire da piccoli" ma visto che non è successo, chissà, magari si può ancora rimediare.
Il clima è decisamente cambiato, i toni si sono abbassati... i lividi, putroppo, aumentati.
E' cambiata però la prospettiva, ieri si prendevano le mazzate e non se ne capiva il perchè, oggi, almeno, sappiamo per cosa le prendiamo e in aggiunta si percepisce che la sobrietà paga e pagherà.
Paga perchè si è ritrovata parte di quella dignità internazionale strapersa ( a tifare per berlusconi, morto gheddafi era rimasto solo putin).
Pagherà perchè un sano bagno d'umiltà non può che farci bene.
E' una terapia d'urto, fa male ma forse ci guarirà.
:salut


Una goduria. :thumleft

Abbiamo risorse inaspettate e il nostro stellone non si è ancora stancato di assisterci.
Ce la faremo anche questa volta.
...Come sempre
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4236
Likes: 3 posts
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 15:55

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda aquamoon » 27/06/2012, 17:55

Immagine

La Repubblica, mercoledì 27 giugno 2012, pag.28

:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2320
Likes: 5 posts
Liked in: 6 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 12:59

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda Lillo sei uno » 27/06/2012, 18:10

L'estate sta finendo
e un anno se ne va
sto diventando grande
lo sai che non mi va.
In spiaggia di ombrelloni
non ce ne sono più
è il solito rituale
ma ora manchi tu.
Languidi brividi
come il ghiaccio bruciano
quando sto con te.
Baciami
siamo due satelliti
in orbita sul mar.
È tempo che i gabbiani
arrivino in città
L'estate sta finendo
lo sai che non mi va.
Io sono ancora solo
non è una novità
Tu hai già chi ti consola
a me chi penserà.
Languidi brividi…
L'estate sta finendo
e un anno se ne va
sto diventando grande
lo sai che non mi va.
Una fotografia
è tutto quel che ho
ma stanne pur sicura
io non ti scorderò.
L'estate sta finendo
e un anno se ne va
sto diventando grande
anche se non mi va.
L'estate sta finendo
l'estate sta finendo
l'estate sta finendo oh oh oh oh
l'estate sta finendo . . . . . . .

Righeira (1985) :salut
S'a Reggina è na malatia, prima Foti e poi Praticò sunnu i so merici curanti.
Avatar utente
Lillo sei uno
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 771
Likes: 0 post
Liked in: 4 posts
Iscritto il: 24/05/2011, 19:52

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda aquamoon » 28/06/2012, 9:26

X Lillo sei uno:

La proposizione dell'Amaca di Serra aveva il significato di evidenziare che, passata la festa e gabbato lo santo... berlusconi è ancora lì a dettare l'agenda del partito che in Parlamento ha ancora la maggioranza.
I Righeira con il loro inno alla spensieratezza della gioventù destinata però, come per l'estate, a finire perchè arriva l'autunno o la maturità...
che c'azzecca?
:scratch

In altro topic hai liquidato 20 righe con un laconico:
Lasciando da parte la filosofia politica...

strafregandotene di cosa avessi sostenuto.
E' così anche questa volta?
:?:
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2320
Likes: 5 posts
Liked in: 6 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 12:59

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda Lillo sei uno » 28/06/2012, 12:07

Mi scuso se sono stato frainteso, ma leggendo proprio l’ultimo periodo del trafiletto, dove di parla si estate che sta finendo e che l’autunno è imminente, mi è venuta subito in mente la canzone dei Righeira alla quale sono molto affezionato, e l’ho buttata lì quasi senza pensarci, anzi a pensarci bene forse qualche attinenza esiste: dopo il bel tempo, rappresentato dalla momentanea uscita di scena di B., si prospetta un suo possibile ritorno, quindi un periodo cupo e denso di temporali.

Comunque, lungi da me nel voler offendere la tua ironica intelligenza, per quanto concerne, invece, la presunta liquidazione del tuo pensiero, con la mia incolpata frase “lasciando da parte la filosofia politica”, era un modo spiccio non per snobbare la tua tesi, e quindi non considerandola meritevole di riflessione, ma siccome ti riferivi alla "felicità" come diritto sancito nella dichiarazione d’indipendenza degli USA, ho ritenuto soprassedere ad una simile aspirazione di carattere filosofico, in quanto, a mio modesto avviso, la ricerca della felicità nella realtà politico-economica che stiamo attraversando, costituisce un sogno, una utopia che sta al di fuori dalla portata degli individui.
La mia risposta, sebbene ti sia sembrata spocchiosa e maleducata, aveva il solo scopo di sintetizzare il dialogo per riportarlo su binari più materiali.

In ultimo, volevo solo precisare che il nostro debito pubblico attuale, a prescindere dal politico che lo abbia aggravato durante la sua permanenza al potere, è pari alla sommatoria di tutti i deficit maturati ogni anno negli ultimi 150 anni di storia italiana, cioè dal 1861. :salut
S'a Reggina è na malatia, prima Foti e poi Praticò sunnu i so merici curanti.
Avatar utente
Lillo sei uno
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 771
Likes: 0 post
Liked in: 4 posts
Iscritto il: 24/05/2011, 19:52

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda aquamoon » 28/06/2012, 12:34

X Lillo sei uno:
:wink
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2320
Likes: 5 posts
Liked in: 6 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 12:59

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda aquamoon » 29/06/2012, 16:49

Gran bella giornata oggi,
caldo senza afa e mare ch'è un piacere guardarlo.
Bellissima giornata eppure... quì dal faro, non si vede anima viva. La spiaggia, come fosse novembre, è vuota e silenziosa.
Eppure, appena qualche tempo fa, brulicava come un termitaio, bastava "toccarli" e s'agitavano tutti a difesa della specie.
Che fine hanno fatto?
Un termitaio gigantesco alto 10 anni, pardon, metri, :roll: , solide fondamenta realizzate con calcestruzzo al 70% e guardie schierate H24...
Che fine hanno fatto?
Deve essere stato l'ultimo acquazzone, quello da 118 milioni, pardon, millimetri di pioggia che forse l'ha spazzato via.
I mari.
:sad:
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2320
Likes: 5 posts
Liked in: 6 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 12:59

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda aquamoon » 16/09/2012, 9:07

Sereno un po' variabile, visibilita' ottima e temperatura gradevole... qui' sul faro.
A Reggio che si dice? Com'e' il tempo?
Mi dicono abbia piovuto...
Anche in Lazio c'e' maltempo, li' per un caso analogo (c'era unu chi si futtiva i sordi), la capa ha paventato dimissioni, azzeramento della giunta e " mandata a casa" di tutti.
A Reggio oltre un laconico e forse immaginifico "vergogna" telefonico e privato... non si e' visto altro.
I noti metereologi Romeo & Pizzimenti, tenutari del sito " Che tempo che fara', ora ve lo diciamo noi", dalle pagine dei quotidiani locali di oggi annunciano l'ingresso dell'anticiclone "Braccobaldo" che in men che non si dica:
"sicuri che la forza dei fatti potra' finalmente sgombrare il campo da ogni tipo di attacco ingiusto... sconfiggendo quei personaggi poco amati dalla Citta' e ormai fuori da ogni ruolo politico... affetti da una vera e propria sindrome sociopatica...

Settembre, andiamo. E' tempo di migrare.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2320
Likes: 5 posts
Liked in: 6 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 12:59

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda aquamoon » 28/02/2013, 18:58

C'era un cielo strano stamattina, le barche, quì dal faro sembravano impazzite.
C'era un po' di mare, il vento soffiava da terra e impediva con le sue onde nervose e implacabili che il bastimento entrasse in porto.
La manovra non era facile ed il capitano ne era consapevole, bisognava virare ma gli scogli aguzzi e minacciosi non consentivano grandi spazi di manovra...
Fermate le macchine!
Avanti adagio!
Indietro tutta, Vira a destra.
Ferma tutto, vira a sinistra...
Gli ordini si sovrapponevano agli ordini e il bastimento più confuso che persuaso, rischiava sempre di più di andare a sbattere.
Marinai fermi in attesa di istruzioni sensate e vento di terra che spinge sempre più lontano.
Bisogna virare a sinistra...
Adesso!
E' l'ufficiale in seconda che dice di avere i mezzi per provare a timonare verso il ridosso della diga foranea...

...

A mio modesto avviso dovremmo sotterrare l'ascia di guerra.
Grillo ha ragione in una cosa: bisogna smettere di guardare alla Politica come complesso di regole. Serve una visione, un sogno in cui credere.
Sono esattamente le identiche ragioni per cui, apppena diciottenne, smisi di cazzeggiare full time e cominciai a dedicare parte del mio tempo affinchè la visione ed il sogno che sentivo di avere,
avessero una possibilità di avverarsi.
E' vero, il Partito non ci fa sognare più, la visione pian piano ha ceduto campo alla realtà. I sogni si sono rarefatti ed i numeri hanno cominciato ad assumere sembianze umane...
La Teoria si è annullata nella Prassi e, complice la pigrizia del Paese, si è preferito lasciare che la polvere si accumulasse.
Volevamo cambiare il Mondo e in vent'anni ci siamo ritrovati cambiati anche noi.
Serve una scossa.
Serve un Big Ben:
Si passi il pallino a Grillo, gli si chieda di formarlo lui il Governo.
Bersani deve dimettersi ed insieme a lui devono dimettersi tutti quelli che in 15 mesi hanno dilapidato una dote acquisita in tre anni per manifesta incapacità del competitore avversario.
Berlusconi, con la sua caterva di processi e lo sputtanamento personale, non aveva nessuna possibilità di andare oltre il 10%, una campagna elettorale condotta in maniera indolente con sfumature d'arroganza malcelata e spocchia diffusa l'ha, probabilmente a sua insaputa, rianimato e come Ercolino sempre in piedi, malgrado le mazzate è rispuntato chiedendo di sedersi anche lui (quello che si era acquattato a Malindi) al tavolo delle trattative.
Ci siamo svenati per salvare la baracca, abbiamo votato e difeso provvedimenti micidiali, abbiamo contribuito con i nostri sacrifici a rimettere in piedi e...
ancora Berlusconi.
No, caro Bersani no, così non va.
Grillo ha detto che sei uno zombie, non è vero sei una persona per bene e la tua storia ne è testimone.
Dice che sei uno stalker... non ne saresti capace.
Fai finta di niente, non ribattere, ricorda che sei il segretario del Partito che ha immolato sull'altare della liberazione dal fascismo e sulla rivendicazione dei diritti dei lavoratori la migliore gioventù che mai l'Italia abbia avuto.
Rassegna le dimissioni dal Partito e passa la mano a Napolitano, potrai sempre dire che sei uscito dalla scena dopo aver vinto e rimarrai nei nostri cuori accanto ai Grandi.
Bisogna far scoppiare le contraddizioni:
l'Italia è spaccata in due, una parte cerca di soccorrerla , l'altra di distruggerla.
Non ti abbiamo votato e sostenuto perchè tu ci accompagnassi verso il risveglio.
La nottata non è evidentemente ancora finita e... vogliamo continuare a sognare.
Presentati dimissionario e adoperati perchè l'ufficio di presidenza nomini un segretario pro tempore e fai trattare lui con Grillo.
Ti si chiede un grosso sacrificio, è vero.
Noi però siamo quelli che veniamo da lontano e andiam lontano, sappiamo di essere ingranaggi e sappiamo pure quando è ora di essere sostituiti.
Il 25 febbraio non può nè deve rimanere una data come tante altre.
Serve una scossa e tu puoi, come testamento per le future generazioni,
darla.
Si può uscire di scena tra applausi o fischi e tu hai finito di recitare la tua parte.
Non ci spelleremo le mani per la felicità, anzi.
Ti applaudiremo, un po' mestamente ma ti renderemo l'onore delle armi.
Serve un grande gesto e solamente il segretario di un Grande Partito può farlo.
E' nella crisi che si cresce, è la crisi che rimette in moto le migliori energie.
Chi nei suoi miti e nei suoi eroi mantiene ancora il ricordo della "meglio gioventù" capirà.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2320
Likes: 5 posts
Liked in: 6 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 12:59

Re: Dal Guardiano del Faro

Messaggioda doddi » 28/02/2013, 19:08

Ogni volta la solita storia.
Aveva o non aveva ragione Nanni Moretti?
Sommessamente, ti consiglio di allargare la platea dell'appello.
In fondo le possibilità di scelta ci sono sempre quando non si condividono le scelte, non è sempre necessario ed obbligatorio scegliere il burrone in comunione d'errore.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4823
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 11:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

PrecedenteProssimo

Torna a Attualità

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron

User Menu