cosa è cambiato??

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Rispondi
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

cosa è cambiato??

Messaggio da reggino » 21/07/2011, 12:11

https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

suonatore Jones

Re: cosa è cambiato??

Messaggio da suonatore Jones » 21/07/2011, 12:40

così a colpo: la fluenza dell'arringare di bossi.

Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

Re: cosa è cambiato??

Messaggio da kurohata » 21/07/2011, 13:42

Veltroni sempre grigio, Rosy Bindi sempre vecchia... mi pare niente, l'unica cosa che è cambiata mi sà che è solo Gad Lerner che da raitre è passato a La7
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: cosa è cambiato??

Messaggio da reggino » 21/07/2011, 13:47

Ogni volta sento ripetere:"Berlusconi ha perso e si deve dimettere".
E allora io mi chiedo ma quest'opposizione che è da vent'anni che perde,quando si dimette??
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: cosa è cambiato??

Messaggio da aquamoon » 21/07/2011, 14:29

reggino ha scritto:Ogni volta sento ripetere:"Berlusconi ha perso e si deve dimettere".
E allora io mi chiedo ma quest'opposizione che è da vent'anni che perde,quando si dimette??


Nel 1994 (più o meno) Occhetto perde contro Berlusconi: occhetto non c'è più.
Nel 1996 Prodi batte berlusconi: berlusconi rimane dov'è.
Nel 2001 berlusconi batte rutelli: rutelli non c'è più.
Nel 2006 Prodi batte berlusconi: berlusconi rimane dov'è.
Nel 2008 berlusconi batte veltroni: veltroni non c'è più.
Come puoi constatare i leaders dell'opposizione che non è vero perdono da vent'anni... quando perdono, smettono di essere leaders.
Dall'altra parte, malgrado il berlusca sia stato:
1 licenziato da Bossi nel 1994
2 battuto da Prodi nel '96
3 ribattuto da Prodi nel 2006
abbandonato da Casini,
abbandonato da Fini,
mollato (ieri) dalla Lega,
perso Milano,
persi i referendum...
è sempre al posto che si è autoassegnato.
Domanda da un milione di dollari:
Chi è che quando perde se ne fotte?
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: cosa è cambiato??

Messaggio da reggino » 21/07/2011, 17:14

aquamoon ha scritto:
reggino ha scritto:Ogni volta sento ripetere:"Berlusconi ha perso e si deve dimettere".
E allora io mi chiedo ma quest'opposizione che è da vent'anni che perde,quando si dimette??


Nel 1994 (più o meno) Occhetto perde contro Berlusconi: occhetto non c'è più.
Nel 1996 Prodi batte berlusconi: berlusconi rimane dov'è.
Nel 2001 berlusconi batte rutelli: rutelli non c'è più.Nel 2006 Prodi batte berlusconi: berlusconi rimane dov'è.
Nel 2008 berlusconi batte veltroni: veltroni non c'è più.Come puoi constatare i leaders dell'opposizione che non è vero perdono da vent'anni... quando perdono, smettono di essere leaders.
Dall'altra parte, malgrado il berlusca sia stato:
1 licenziato da Bossi nel 1994
2 battuto da Prodi nel '96
3 ribattuto da Prodi nel 2006
abbandonato da Casini,
abbandonato da Fini,
mollato (ieri) dalla Lega,
perso Milano,
persi i referendum...
è sempre al posto che si è autoassegnato.
Domanda da un milione di dollari:
Chi è che quando perde se ne fotte?
:salut



Veltroni mi pare invece che sia vivo e vegeto all'interno del pd,e ha anche un bel pò di seguaci.
Rutelli non è vero che non c'è più,tant'è che è stato coofondatore del pd e candidato sindaco di roma,tre anni fa, contro alemanno.Ora è nell'api,ma fino a ieri era nel pd e aveva un peso non indifferente.
Vogliamo parlare di D'Alema??nel 2001 è stato a costretto a dimettersi dopo la batosta subita alle regionali- in Puglia il suo candidato ha perso per due volte-e ancora detiene la leadership del pd.
Poi io non facevo una questione di leader,ma di classe politica in generale che da vent'anni a questa parte è sempre la stessa.
Serve un rinnovo,e quando parlo di rinnovo,non intendo per forza far posto ai giovani(preferisco dicemila volte un Gianni Vattimo ad un Renzi),ma un rinnovo inteso come idee e valori.E sotto questo punto di vista l'opposizione è vecchia,molto vecchia,e va ringiovanita.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2320
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: cosa è cambiato??

Messaggio da aquamoon » 21/07/2011, 17:56

reggino ha scritto:

Veltroni mi pare invece che sia vivo e vegeto all'interno del pd,e ha anche un bel pò di seguaci.
Rutelli non è vero che non c'è più,tant'è che è stato coofondatore del pd e candidato sindaco di roma,tre anni fa, contro alemanno.Ora è nell'api,ma fino a ieri era nel pd e aveva un peso non indifferente.
Vogliamo parlare di D'Alema??nel 2001 è stato a costretto a dimettersi dopo la batosta subita alle regionali- in Puglia il suo candidato ha perso per due volte-e ancora detiene la leadership del pd.
Poi io non facevo una questione di leader,ma di classe politica in generale che da vent'anni a questa parte è sempre la stessa.
Serve un rinnovo,e quando parlo di rinnovo,non intendo per forza far posto ai giovani(preferisco dicemila volte un Gianni Vattimo ad un Renzi),ma un rinnovo inteso come idee e valori.E sotto questo punto di vista l'opposizione è vecchia,molto vecchia,e va ringiovanita.


Ciò che volevo dire è che "sparare nel mucchio" è nel breve periodo sicuramente "affascinante" ma poco edificante.
Le differenze tra i due schieramenti ci sono e trovarle non è impresa difficile... a condizione si sfugga dal mainstream.
Parlar male della politica, come si trattasse di un polpettone indigesto, è da quasi vent'anni lo sport (dopo il calcio) più praticato. Chi la spara più grossa ne diventa automaticamente il leader indiscusso al punto tale che, pur essendone parte integrante e fondamentale (di riffa o di raffa sono 17 anni che mangiamo pane e berlusconi), contravvenendo alle più elementari regole della Logica... da capo del Governo, da capo dell'opposizione o capo della maggioranza, da imprenditore... descrive il mondo che lui stesso fa girare da 17 anni, come il peggiore dei mali, un teatrino dove in spregio dell'istituzione intera si possono piazzare le proprie amanti ed i propri avvocati. Un teatrino dove persino una recita indigesta agli ultra quindicenni e cioè quella del vecchio che sbava dietro ad una diciassettenne, viene spacciata per un affare di Stato e quindi da proporre in pompa magna con il patrocinio di una maggioranza parlamentare... al mondo intero.
A te piace attribuire ad una "imbelle" opposizione la responsabilità (intera o parziale poco importa) per il degrado della Politica.
Io, più modestamente e sommessamente, ritengo che contro un capo del governo che ad una caduta di consenso, di stile e d'immagine internazionale, un primo ministro che ha alle sue dirette dipendenze un ministro sotto processo per mafia, un "leader" abbandonato dalla sua stessa maggioranza che, a mò di loop lo manda quotidianamente in minoranza... salvo poi ricompattarsi davanti allo spettro del "tutti a casa"...
altro non dice che "il governo va avanti",
ci sia poco da fare se non presidiare i pozzi.
Dispiace constatare questa forma di daltonismo beato dove l'incapacità di distinguere il rosso dal nero o il blu dal verde, piuttosto che essere un deficit...
si trasforma in un "dono".
Sorry ma ... non "simu tutti i stessi".
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi

stefano
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 815
Iscritto il: 11/05/2011, 19:25

Re: cosa è cambiato??

Messaggio da stefano » 21/07/2011, 18:01

aquamoon ha scritto:
reggino ha scritto:Ogni volta sento ripetere:"Berlusconi ha perso e si deve dimettere".
E allora io mi chiedo ma quest'opposizione che è da vent'anni che perde,quando si dimette??


Nel 1994 (più o meno) Occhetto perde contro Berlusconi: occhetto non c'è più.
Nel 1996 Prodi batte berlusconi: berlusconi rimane dov'è.
Nel 2001 berlusconi batte rutelli: rutelli non c'è più.
Nel 2006 Prodi batte berlusconi: berlusconi rimane dov'è.
Nel 2008 berlusconi batte veltroni: veltroni non c'è più.
Come puoi constatare i leaders dell'opposizione che non è vero perdono da vent'anni... quando perdono, smettono di essere leaders.
Dall'altra parte, malgrado il berlusca sia stato:
1 licenziato da Bossi nel 1994
2 battuto da Prodi nel '96
3 ribattuto da Prodi nel 2006
abbandonato da Casini,
abbandonato da Fini,
mollato (ieri) dalla Lega,
perso Milano,
persi i referendum...
è sempre al posto che si è autoassegnato.
Domanda da un milione di dollari:
Chi è che quando perde se ne fotte?
:salut


cavolo, vista cosi sembra quasi che il Berlusca prenda il fare politica come una cosa personale, una cosa che gli sta a cuore particolarmente, qualcosa che e' piu' forte di tutto...
sara' abbassare le tasse a tutti gli italiani?

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: cosa è cambiato??

Messaggio da reggino » 21/07/2011, 18:29

aquamoon ha scritto:
reggino ha scritto:

Veltroni mi pare invece che sia vivo e vegeto all'interno del pd,e ha anche un bel pò di seguaci.
Rutelli non è vero che non c'è più,tant'è che è stato coofondatore del pd e candidato sindaco di roma,tre anni fa, contro alemanno.Ora è nell'api,ma fino a ieri era nel pd e aveva un peso non indifferente.
Vogliamo parlare di D'Alema??nel 2001 è stato a costretto a dimettersi dopo la batosta subita alle regionali- in Puglia il suo candidato ha perso per due volte-e ancora detiene la leadership del pd.
Poi io non facevo una questione di leader,ma di classe politica in generale che da vent'anni a questa parte è sempre la stessa.
Serve un rinnovo,e quando parlo di rinnovo,non intendo per forza far posto ai giovani(preferisco dicemila volte un Gianni Vattimo ad un Renzi),ma un rinnovo inteso come idee e valori.E sotto questo punto di vista l'opposizione è vecchia,molto vecchia,e va ringiovanita.


Ciò che volevo dire è che "sparare nel mucchio" è nel breve periodo sicuramente "affascinante" ma poco edificante.
Le differenze tra i due schieramenti ci sono e trovarle non è impresa difficile... a condizione si sfugga dal mainstream.
Parlar male della politica, come si trattasse di un polpettone indigesto, è da quasi vent'anni lo sport (dopo il calcio) più praticato. Chi la spara più grossa ne diventa automaticamente il leader indiscusso al punto tale che, pur essendone parte integrante e fondamentale (di riffa o di raffa sono 17 anni che mangiamo pane e berlusconi), contravvenendo alle più elementari regole della Logica... da capo del Governo, da capo dell'opposizione o capo della maggioranza, da imprenditore... descrive il mondo che lui stesso fa girare da 17 anni, come il peggiore dei mali, un teatrino dove in spregio dell'istituzione intera si possono piazzare le proprie amanti ed i propri avvocati. Un teatrino dove persino una recita indigesta agli ultra quindicenni e cioè quella del vecchio che sbava dietro ad una diciassettenne, viene spacciata per un affare di Stato e quindi da proporre in pompa magna con il patrocinio di una maggioranza parlamentare... al mondo intero.
A te piace attribuire ad una "imbelle" opposizione la responsabilità (intera o parziale poco importa) per il degrado della Politica.
Io, più modestamente e sommessamente, ritengo che contro un capo del governo che ad una caduta di consenso, di stile e d'immagine internazionale, un primo ministro che ha alle sue dirette dipendenze un ministro sotto processo per mafia, un "leader" abbandonato dalla sua stessa maggioranza che, a mò di loop lo manda quotidianamente in minoranza... salvo poi ricompattarsi davanti allo spettro del "tutti a casa"...
altro non dice che "il governo va avanti",
ci sia poco da fare se non presidiare i pozzi.
Dispiace constatare questa forma di daltonismo beato dove l'incapacità di distinguere il rosso dal nero o il blu dal verde, piuttosto che essere un deficit...
si trasforma in un "dono".
Sorry ma ... non "simu tutti i stessi".
:salut



Sicuramente i governi Prodi erano diversi da quelli Berlusconi.
Però non si può negare che ad oggi cdx e csx,su alcuni(per non dire molti) temi hanno delle posizioni convergenti.

Ti faccio un esempio:nella prima repubblica c'èra:
1) chi voleva la scala mobile(msi,pci) e chi no(radicali,dc,psi)
2)chi parlava di questione morale(pci) e chi se ne strafotteva(dci,psi)
3)chi era favorevole al divorzio e all'aborto(radicale,pci)e chi no(dc,)
4) chi stava dalla parte degli operai(pci) chi dalla parte degli imprenditori(radicali,psi,dc).

Oggi invece:

1)pd e pdl stanno dalla parte di imprenditori come Marchionne.
2)Pd e Pdl hanno come modelli di riferimento Craxi.
3) pd e pdl vogliono la guerra.
4) pd e pdl sono favorevoli ai rimborsi per i partiti.
5) pd e pdl vogliono la tav.
6) pd e pdl hanno condannati e indagati nei loro partiti.
7) pd e pdl vogliono il ddl mastella.
78 pd e pdl hanno come interlocutori il terzo polo.

Dove stanno le differenze??

nella prima repubblica c'èrano,oggi no.




Ot. Amato-colui che ha definitivamente soppresso la scala mobile-è stato prima a capo,e poi ministro di un governo di csx.Alla faccia dell'essere diversi.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

Rispondi