Condono Fiscale possibile!

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Rispondi
Avatar utente
ERIK LARSSON ©
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 590
Iscritto il: 13/05/2011, 19:32

Condono Fiscale possibile!

Messaggio da ERIK LARSSON © » 06/10/2011, 20:20

Amici,

me lo aspettavo e puntualmente è arrivato. Per noi "ricorsisti" tributari la manna che piove dal cielo.

Entro il 2 Aprile 2012, pagamento da effettuarsi entro il 30 novembre 2011 in una unica soluzione, esiste il nuovo istituto "Chiusura delle liti fiscali pendenti" introdotto dal D.L. 06 luglio 2011, intitolato "Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria".

Mi si consenta un commento personale: "Ma non è quello che vogliamo tutti?". La pace col fisco. Pace, in questo mondo di guerra. Una mediazione attuabile imprescindibilmente quando:
1) La lite ha valore non superiore a euri 20.000 (considerate solo le imposte)
2) Il ricorso all'ufficio dell'Agenzia delle Entrate è stato presentato entro il 1 maggio 2011
3) Il pagamento delle definizioni agevolate è avvenuto in una unica soluzione entro il 30 Novembre 2011 (tramite modello F24)
4) La domanda di definizione verrà presentata entro il 2 Aprile 2012

Facciamo subito un esempio chiarificatore:

Un contribuente ha omesso la propria dichiarazione nel 2010 con un debito IRPEF pari a euro 15.000. L'agenzia delle entrate lo accerta cosicchè il contribuente deve pagare nei primi 30 giorni:
euro 15.000 (imposta evasa)
120% dell'imposta evasa come sanzione euro 18.000 (entro i 30 giorni ridotta ad 1/8 euro 2.250)

Arriva l'avviso bonario dell'Agenzia delle Entrate (pagare entro 30 giorni con il beneficio della sanzione ridotta) per un totale di dicasi euro 17.250.

Il contribuente non ha i soldi e aspetta la cartella esattoriale su cui le sanzioni saranno piene.
Arriva la cartella esattoriale per un importo pari a euro 33.000 (15.000 imposta, 18.000 sanzione piena).
Il primo maggio 2011 il contribuente incarica il proprio commercialista (puramente per perdere tempo visto che i soldi non li ha) di redigere ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale. Il ligio commercilaista il giorno stesso invia la raccomandata all'ufficio dell'Agenzia delle Entrate (data di invio della raccomandata 01/05/2011).
La Commissione (e succede) però tarda almeno 6 mesi a fissare l'udienza......

Ebbene signori, con la chiusura liti pendenti si fa la pace.
Il contribuente paga entro il 30 novembre 2011 il 30% dell'importo dovuto (euro 33.000*30% = 9.900), il commercialista invia una domanda di definizione agevolata....e....

....e giustizia è fatta.

Risparmio di imposta euro 23.100.

Salutissimi!
Ultima modifica di ERIK LARSSON © il 10/10/2011, 19:13, modificato 1 volta in totale.
Immagine


http://www.youtube.com/watch?v=0hUrcGCQV1g" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
ERIK LARSSON ©
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 590
Iscritto il: 13/05/2011, 19:32

Re: Chiusura Liti Fiscali pendenti (Condono???)

Messaggio da ERIK LARSSON © » 06/10/2011, 20:56

ERIK LARSSON © ha scritto:Amici,

me lo aspettavo e puntualmente è arrivato. Per noi "ricorsisti" tributari la manna che piove dal cielo.

Entro il 2 Aprile 2012, pagamento da effettuarsi entro il 30 novembre 2011 in una unica soluzione, esiste il nuovo istituto "Chiusura delle liti fiscali pendenti" introdotto dal D.L. 06 luglio 2011, intitolato "Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria".

Mi si consenta un commento personale: "Ma non è quello che vogliamo tutti?". La pace col fisco. Pace, in questo mondo di guerra. Una mediazione attuabile imprescindibilmente quando:
1) La lite ha valore non superiore a euri 20.000 (considerate solo le imposte)
2) Il ricorso all'ufficio dell'Agenzia delle Entrate è stato presentato entro il 1 maggio 2011
3) Il pagamento delle definizioni agevolate è avvenuto in una unica soluzione entro il 30 Novembre 2011 (tramite modello F24)
4) La domanda di definizione verrà presentata entro il 2 Aprile 2012

Facciamo subito un esempio chiarificatore:

Un contribuente ha omesso la propria dichiarazione nel 2010 con un debito IRPEF pari a euro 15.000. L'agenzia delle entrate lo accerta cosicchè il contribuente deve pagare nei primi 30 giorni:
euro 15.000 (imposta evasa)
120% dell'imposta evasa come sanzione euro 18.000 (entro i 30 giorni ridotta ad 1/8 euro 2.250)

Arriva l'avviso bonario dell'Agenzia delle Entrate (pagare entro 30 giorni con il beneficio della sanzione ridotta) per un totale di dicasi euro 17.250.

Il contribuente non ha i soldi e aspetta la cartella esattoriale su cui le sanzioni saranno piene.
Arriva la cartella esattoriale per un importo pari a euro 33.000 (15.000 imposta, 18.000 sanzione piena).
Il primo maggio 2011 il contribuente incarica il proprio commercialista (puramente per perdere tempo visto che i soldi non li ha) di redigere ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale. Il ligio commercilaista il giorno stesso invia la raccomandata all'ufficio dell'Agenzia delle Entrate (data di invio della raccomandata 01/05/2011).
La Commissione (e succede) però tarda almeno 6 mesi a fissare l'udienza......

Ebbene signori, con la chiusura liti pendenti si fa la pace.
Il contribuente paga entro il 30 novembre 2011 il 30% dell'importo dovuto (euro 33.000*30% = 9.900), il commercialista invia una domanda di definizione agevolata....e....

....e giustizia è fatta.

Risparmio di imposta euro 23.100.

Salutissimi!



Mi scuso ho dimenticato di allegare il necessario e indispensabile video......

http://www.youtube.com/watch?v=4YE5T_Ml7Og
Immagine


http://www.youtube.com/watch?v=0hUrcGCQV1g" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5435
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

Re: Chiusura Liti Fiscali pendenti (Condono???)

Messaggio da NinoMed » 06/10/2011, 21:56

e vissero tutti felici e contenti, gli evasori :okok:
Have a Nice Day

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Chiusura Liti Fiscali pendenti (Condono???)

Messaggio da doddi » 07/10/2011, 18:42

Lo inserisco qua dentro ... anche se la portata sarà ben diversa dalla sciarra fiscale di erik


http://www.ilsole24ore.com/art/norme-e- ... d=Aaqy5kAE

Palazzo Chigi smentisce ogni ipotesi di condono

di Nicoletta Cottone
7 ottobre 2011

«Il condono non è mai stato materia di discussione nei nostri incontri. È una notizia priva di fondamento». Risponde così il ministro degli Esteri, Franco Frattini, sulle possibili misure per il decreto sviluppo, il cui varo è stato nuovamente rimandato dall'Esecutivo. Intervistato a Radio Anch'io, Frattini ha sostenuto che «é giusto che sia il ministro dello Sviluppo a coordinare i provvedimenti per la crescita. Questo è un ritorno fisiologico alle regole. Il ministro dell'Economia, nell'ambito del coordinamento esercitato dal presidente del Consiglio, può dare un contributo».

Il Pdl in realtà insiste per due condoni e una patrimoniale light
In realtà il Pdl, anche per voce del capogruppo alla Camera, Fabrizio Cicchitto, aveva rilanciato proprio su due condoni, quello fiscale e quello edilizio, e su una patrimoniale light. Si sarebbe trattato di misure una tantum alle quali, però si oppone il Tesoro. «Si sta discutendo di tutto, tutte le ipotesi sono sul tappeto», ha confermato Cicchitto, rispondendo a chi gli chiedeva oggi se il governo sta pensando a un condono per reperire risorse da destinare allo sviluppo. «Possiamo considerare tutte le misure, fiscali, di condono, di vendita di immobili, se sono collegate a un'operazione storica per la riduzione del debito e non iniziative spot», ha puntualizzato il presidente dei senatori Pdl, Maurizio Gasparri. E mentre il decreto è ancora in itinere, il varo è nuovamente slittato: la nuova data sarebbe quella del 20 ottobre, al rientro del premier Berlusconi da Bruxelles.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Avatar utente
OronzoPugliese
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2432
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

Re: Chiusura Liti Fiscali pendenti (Condono???)

Messaggio da OronzoPugliese » 08/10/2011, 16:34

doddi ha scritto:7 ottobre 2011
«Il condono non è mai stato materia di discussione nei nostri incontri. È una notizia priva di fondamento». Risponde così il ministro degli Esteri, Franco Frattini, sulle possibili misure per il decreto sviluppo



Roma, 7 ott. (TMNews) - "Si sta discutendo di tutto, tutte le ipotesi sono sul tappeto, questa come altre". Così Fabrizio Cicchitto, capogruppo Pdl alla Camera ha risposto ai cronisti sulla possibilità che il decreto sulla sviluppo contenga il condono fiscale.

Spineto, 7 ott. (Reuters Italia) - "Possiamo considerare tutte le misure, che possono essere fiscali, di condono, di vendita di immobili, se sono collegate a un'operazione storica [di riduzione del debito] e non iniziative spot", ha detto Gasparri rispondendo a chi chiedeva se il condono fiscale è un'ipotesi che il governo sta valutando.






...imu avanti chi è megghiu
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"

Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5435
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

Re: Chiusura Liti Fiscali pendenti (Condono???)

Messaggio da NinoMed » 08/10/2011, 22:12

doddi ha scritto:Lo inserisco qua dentro ... anche se la portata sarà ben diversa dalla sciarra fiscale di erik


http://www.ilsole24ore.com/art/norme-e- ... d=Aaqy5kAE

Palazzo Chigi smentisce ogni ipotesi di condono

di Nicoletta Cottone
7 ottobre 2011

«Il condono non è mai stato materia di discussione nei nostri incontri. È una notizia priva di fondamento». Risponde così il ministro degli Esteri, Franco Frattini, sulle possibili misure per il decreto sviluppo, il cui varo è stato nuovamente rimandato dall'Esecutivo. Intervistato a Radio Anch'io, Frattini ha sostenuto che «é giusto che sia il ministro dello Sviluppo a coordinare i provvedimenti per la crescita. Questo è un ritorno fisiologico alle regole. Il ministro dell'Economia, nell'ambito del coordinamento esercitato dal presidente del Consiglio, può dare un contributo».

Il Pdl in realtà insiste per due condoni e una patrimoniale light
In realtà il Pdl, anche per voce del capogruppo alla Camera, Fabrizio Cicchitto, aveva rilanciato proprio su due condoni, quello fiscale e quello edilizio, e su una patrimoniale light. Si sarebbe trattato di misure una tantum alle quali, però si oppone il Tesoro. «Si sta discutendo di tutto, tutte le ipotesi sono sul tappeto», ha confermato Cicchitto, rispondendo a chi gli chiedeva oggi se il governo sta pensando a un condono per reperire risorse da destinare allo sviluppo. «Possiamo considerare tutte le misure, fiscali, di condono, di vendita di immobili, se sono collegate a un'operazione storica per la riduzione del debito e non iniziative spot», ha puntualizzato il presidente dei senatori Pdl, Maurizio Gasparri. E mentre il decreto è ancora in itinere, il varo è nuovamente slittato: la nuova data sarebbe quella del 20 ottobre, al rientro del premier Berlusconi da Bruxelles.


Condono fiscale, Cicchitto rilancia
"Si può fare per abbattere il debito"
Malgrado le smentite di Palazzo Chigi, il capogruppo Pdl fa capire che l'ipotesi delle sanatorie resta in piedi: "Il carisma di Berlusconi si è ridotto, serve un nuovo partito come la Dc". Opposizioni in rivolta: "E' una vergogna". Bonelli: "Atto criminale". Di Pietro: "Chi evade in galera"

Condono fiscale, Cicchitto rilancia "Si può fare per abbattere il debito" Fabrizio Cicchitto (ansa)
ROMA - "Per l'abbattimento del debito servirà ricorrere a forme di finanza straordinaria in cui il governo dovrà mettere in agenda una patrimoniale morbida, la riforma pensionista, un piano di dismissioni e se questo non basta, anche un condono edilizio e un condono fiscale 1". Fabrizio Cicchitto lo dice esplicitamente parlando a un convegno promosso a Saint Vincent dal ministro Rotondi. Nonostante le smentite di palazzo Chigi, il capogruppo del Pdl alla Camera conferma dunque che l'idea tanto invisa al ministro Tremonti è in realtà un discorso aperto per la maggioranza.


www.repubblica.it
Have a Nice Day

Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Chiusura Liti Fiscali pendenti (Condono???)

Messaggio da Regmi » 09/10/2011, 16:40

Tanto per rinfrescarsi la memoria ecco Guzzanti nelle vesti di Tremonti

http://www.youtube.com/watch?v=95xablVY ... re=related
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.

Avatar utente
ERIK LARSSON ©
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 590
Iscritto il: 13/05/2011, 19:32

Re: Condono Fiscale possibile!

Messaggio da ERIK LARSSON © » 10/10/2011, 19:14

Cicchitto,condono fiscale possibile


(ANSA) - ROMA, 10 OTT - ''Non eludiamo affatto il ricorso ad un condono anche perche' quello fiscale puo' essere collegato alla riforma fiscale''. Cosi' il capogruppo del Pdl alla Camera Fabrizio Cicchitto, in un intervento che sara' pubblicato domani sul Foglio, anticipato dal quotidiano diretto da Giuliano Ferrara, spiega perché il centrodestra deve insistere sul condono.


http://www.ilsecoloxix.it/p/pol/2011/10 ... cale.shtml

Mi trovo assolutamente d'accordo con le scelte di questo governo, che spererei per il bene dell'Italia resista altri 1000 anni.
Immagine


http://www.youtube.com/watch?v=0hUrcGCQV1g" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5435
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

Re: Condono Fiscale possibile!

Messaggio da NinoMed » 10/10/2011, 21:34

ERIK LARSSON © ha scritto:Cicchitto,condono fiscale possibile


(ANSA) - ROMA, 10 OTT - ''Non eludiamo affatto il ricorso ad un condono anche perche' quello fiscale puo' essere collegato alla riforma fiscale''. Cosi' il capogruppo del Pdl alla Camera Fabrizio Cicchitto, in un intervento che sara' pubblicato domani sul Foglio, anticipato dal quotidiano diretto da Giuliano Ferrara, spiega perché il centrodestra deve insistere sul condono.


http://www.ilsecoloxix.it/p/pol/2011/10 ... cale.shtml

Mi trovo assolutamente d'accordo con le scelte di questo governo, che spererei per il bene dell'Italia resista altri 1000 anni.



la festa degli evasori :D
l'autoizzazion a evadere, tanto poi condoniamo, che le pago a fare le tasse oggi al 100 % poi concilio e ho lo sconto :P
e la GdF che la lasciamo a fare i ngiro, mandatela a fare multe ai semafori.

secondo me se propongono il condono cade il governo.
Have a Nice Day

Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2224
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

Re: Condono Fiscale possibile!

Messaggio da pellarorc » 11/10/2011, 10:00

sapete quanta gente ogni anno non paga il bollo auto??
Con qeusto condono si rimetteranno apposto pagando di sicuro meno, dopo di che riprenderanno a non pagarlo.

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Condono Fiscale possibile!

Messaggio da doddi » 12/10/2011, 15:28

http://www.repubblica.it/politica/2011/ ... ?ref=DRC-2


Il retroscena
Berlusconi insiste sul doppio condono
"Anche Tremonti si dovrà ricredere"
Il premier punta alla sanatoria fiscale e a quella edilizia: solo così avremo le risorse per la crescita. Bossi perplesso: "Giusto il no di Giulio, al Nord non serve un altro colpo di spugna, è roba da terroni"
di FRANCESCO BEI


ROMA - Berlusconi è carico come una molla. Stavolta non è disposto a fare retromarcia sul decreto Sviluppo: è convinto infatti di aver ingaggiato la battaglia decisiva, quella che determinerà il risultato delle prossime elezioni. E sa che un passo falso non sarebbe perdonato. "Tremonti - ha detto il premier a uno dei coordinatori del Pdl - ha assunto una posizione ideologica sul condono, ma si dovrà ricredere".

Per il capo del governo non ci sono infatti altre strade possibili per incassare quei miliardi che servono a finanziare la crescita. E non sente ragioni: "Se facciamo il condono fiscale, se lo uniamo magari a una sanatoria sui piccoli abusi edilizi e diamo una scossa all'economia, vi assicuro che le prossime elezioni le rivinciamo noi".

I suoi gli suggeriscono anche una patrimoniale leggera, ma su questo non hanno ancora fatto breccia.
La speranza di risalire nei sondaggi e potersi quindi ripresentare, unita alla mobilitazione di tutto il Pdl - ne è una prova il piglio antitremontiano assunto ieri da Chicchitto e Bondi - lo sta spingendo verso un nuovo corpo a corpo con il ministro dell'Economia. E in molti, nel governo e nel partito di maggioranza, si augurano che sia quello definitivo, che il duello si concluda insomma con la testa del "professore" sul piatto.

"Tremonti con la sua rigidità - è il sospetto di un ministro di peso - finirà per far cadere il governo. È questo che vuole? Sta cercando l'incidente per una crisi?". Le mosse del ministro dell'Economia vengono passate ai raggi X e la decisione di partecipare ieri al direttivo della Lega, insieme con Bossi e tutti i colonnelli del cerchio magico, è stato un segnale che a palazzo Chigi è arrivato forte e chiaro. "Tremonti - spiega un fedelissimo del premier - è andato a cercare la sponda del Carroccio contro di noi. Non a caso, dopo l'incontro a via Bellerio, Bossi e Tremonti hanno fatto filtrare il loro comune "no" all'ipotesi del condono".

Desta sospetti nel Pdl anche l'apparente disinteresse dei leghisti sui contenuti del decreto Sviluppo, quasi preludesse a un disimpegno dall'alleanza di governo, motivato proprio con la stroncatura di un provvedimento che non li ha visti protagonisti.

La tensione è tornata quindi alle stelle. A via dell'Umiltà sono certi che "le posizioni di Tremonti si vanno indebolendo giorno dopo giorno" e la riprova starebbe nella circostanza che il ministro "è stato costretto a cercare la protezione del Carroccio". È un fatto tuttavia che questa "protezione" è arrivata, eccome. Un ambasciatore del premier che ieri ha provato a sondare Bossi sul condono, si è sentito rispondere al telefono con un vocione roco: "È roba da terroni, al Nord non serve".

Quanto al decreto Sviluppo, Tremonti ha garantito al ministro Romani il supporto tecnico di un team di via Venti Settembre, ma nulla di più. Anzi, parlando con un amico non ha resistito a una battuta delle sue: "Quello pensa di essere Romani-San, ma io lo aspetto in cima alla montagna con la mia Katana". Insomma, quando il povero Romani andrà a presentare il decretone a Tremonti, troverà il ministro pronto a brandire lo spadone del "costo zero". È infatti su questi due ceppi che il ministro dell'Economia ha per ora incatenato Berlusconi: no al condono e misure a "costo zero".

Ma c'è un'altra battaglia in vista nel governo fra Tremonti e tutti i suoi colleghi, quella sui tagli da sette miliardi ai ministeri. E il giorno caldo sarà giovedì, quando il Consiglio dei ministri dovrebbe dare via libera alla Legge di Stabilità, il nuovo strumento (che contiene le tabelle con i tagli) che ha sostituito la vecchia Finanziaria. Le sforbiciate ai ministeri sono state fissate da un decreto di Berlusconi, ma spetta ai singoli ministri decidere a cosa rinunciare nel 2012.

Il fatto è che, nonostante il termine sia scaduto da una settimana, alla Ragioneria non hanno ancora ricevuto alcuna tabella. Si dice che Tremonti, preoccupato di dover fronteggiare la rivolta, abbia provato intanto a dividere il fronte nemico. Garantendo a Ignazio La Russa, che resta anche uno dei coordinatori del Pdl, parte dei fondi incassati con l'asta della banda larga.

(11 ottobre 2011)
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Re: Condono Fiscale possibile!

Messaggio da UnVeroTifoso » 12/10/2011, 15:32

doddi ha scritto:http://www.repubblica.it/politica/2011/10/11/news/berlusconi_insiste_sul_doppio_condono_anche_tremonti_si_dovr_ricredere-23018205/?ref=DRC-2


Il retroscena
Berlusconi insiste sul doppio condono
"Anche Tremonti si dovrà ricredere"


Bene, poche idee, sbagliate e confuse. Complimenti. Ad majora. :salut :salut
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)

Avatar utente
Demy182rc
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 196
Iscritto il: 11/05/2011, 14:03

Re: Condono Fiscale possibile!

Messaggio da Demy182rc » 12/10/2011, 15:33

:cheers :cheers :cheers il miglior governo degli ultimi 150 anni :cheers :cheers :cheers
Un Mito Non Muore Mai!

Foti su Tedesco: “Nessuna umiliazione, pensi di meno al ritorno economico”

dove c***o sta la vostra fantomatica rivoluzione liberale? la verità è che da 17 anni siete stati solo ed esclusivamente tanti M'BUCCALAPUNI

Avatar utente
ERIK LARSSON ©
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 590
Iscritto il: 13/05/2011, 19:32

Re: Condono Fiscale possibile!

Messaggio da ERIK LARSSON © » 12/10/2011, 21:22

Demy182rc ha scritto::cheers :cheers :cheers il miglior governo degli ultimi 150 anni :cheers :cheers :cheers


Non sono d'accordo. Il secondo miglior governo della storia d'Italia.
Immagine


http://www.youtube.com/watch?v=0hUrcGCQV1g" onclick="window.open(this.href);return false;

Avatar utente
Demy182rc
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 196
Iscritto il: 11/05/2011, 14:03

Re: Condono Fiscale possibile!

Messaggio da Demy182rc » 12/10/2011, 22:33

no no. il primo. dal basso verso l'alto
Un Mito Non Muore Mai!

Foti su Tedesco: “Nessuna umiliazione, pensi di meno al ritorno economico”

dove c***o sta la vostra fantomatica rivoluzione liberale? la verità è che da 17 anni siete stati solo ed esclusivamente tanti M'BUCCALAPUNI

Rispondi