Oggi è 25/02/2018, 12:38
Modifica la dimensione del carattere

Attualità


  • Pubblicità

CITTA' DEL VATICANO

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78


   

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda reggino » 16/05/2011, 11:48

UnVeroTifoso ha scritto:
pompa ha scritto:
Uvt, non è questione di contrasto, secondo me. Ma un accordo in questo senso c'è già stato, Lateranensi a parte. Sottoscritto e firmato. Se è stato deciso che gli immobili appartenenti alla Santa Sede sono esentati dall'ICI, non lo si è fatto perchè era un privilegio per la Chiesa, ma semplicemente perchè l'immobile della Santa Sede è stato ritenuto meritevole alla stessa stregua di un ospedale, di un consolato estero, di un edificio pubblico, di un museo e quant'altro. Non ci vedo nulla di scandaloso, dico anche si parlasse (ed è uguale poi in effetti) di una moschea. Sono luoghi (immobili appunto) che meritano, a mio avviso, per la funzione che svolgono, l'esenzione dell'ICI (più o meno come l'esenzione la merita ogni nostra abitazione intesa come prima casa).
Eppoi, dico, perchè chiederla per gli immobili della Santa Sede, e non chiederla per altri immobili esentati? O per i terreni (largamente esenti in moltissimi comuni)?

Io spero che tu non mi dica come già ha fatto qualcuno, e cioè che siccome sono ricchi... :salut

Non c'è contrasto con la dottrina, nel chiedere che si paghi l'ICI. C'è contrasto però con il concetto di equità sociale proposto dalla Chiesa Cattolica.
Ici sulle chiese (intese come edifici)? Bene, allora Ici su ospedali, musei e consolati.

Così si rende a Cesare, ciò che Cesare chiede. Perchè se Cesare non chiede (ed ad oggi non chiede) cosa devo dargli?


AFFETTUOSI SALUTI POMPIANI


Non c'entra il fatto di essere ricchi o meno. Non capisco però come si configura in tutto questo il concetto di equità sociale proposto dalla Chiesa.
E poi qua non si parla di ICI sulle chiese ma sulle attività commerciali che si configurano come cattoliche (ostelli ed alberghi in primis ad esempio). Poi è ovvio che è Cesare a non chiedere in questo contesto. Ed io preferirei che chiedesse ed ottenesse. Anche per non stabilire legami di "riconoscenza" tra Chiesa e politica. Perchè la politica poi chiede il conto. E, spesso, la Chiesa non si è tirata indietro. Libera Chiesa in libero Stato. Così vorrei che fosse. Semplicemente. :salut



E a questo Cesare conviene non chiedere,perchè i voti della Chiesa sono utilissimi.
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:30
Località: l'isola che non c'è

  • Pubblicità

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda pompa » 16/05/2011, 11:54

[quote="UnVeroTifoso
Non c'entra il fatto di essere ricchi o meno. Non capisco però come si configura in tutto questo il concetto di equità sociale proposto dalla Chiesa.
E poi qua non si parla di ICI sulle chiese ma sulle attività commerciali che si configurano come cattoliche (ostelli ed alberghi in primis ad esempio). Poi è ovvio che è Cesare a non chiedere in questo contesto. Ed io preferirei che chiedesse ed ottenesse. Anche per non stabilire legami di "riconoscenza" tra Chiesa e politica. Perchè la politica poi chiede il conto. E, spesso, la Chiesa non si è tirata indietro. Libera Chiesa in libero Stato. Così vorrei che fosse. Semplicemente. :salut[/quote]


L'equità sociale (vabbè ma questo è off quindi lo ridiscutiamo) aveva a che fare con la questione di cui parlavo prima, e cioè la legittimazione a chiedere imposta in relazione al principio costituzionale garantito.
Ti vado dicendo che quando l'attività commerciale è tout court, l'ICI è assolta. Ostelli e alberghi che svolgono unicamente attività commerciale, per quanto la legge prescrive, pagano l'ICI, se non lo fanno che i Comuni si adoperino per averla, perchè gli spetta. Non pagano quegli immobili cui l'attività commerciale è ritenuta strettamente connessa ad attività di culto (pensa all'ostello dove il pellegrino mangia e dorme con 20 euro ed è attaccato al Santuario che vuole visitare, lì è un vantaggio alla collettività parzialmente soddisfatto dall'esenzione ICI che, ricordiamolo va, è tributo dei Comuni e non dello Stato). Comuni che, di norma, sono avvantaggiati spessissimo dalla presenza di luoghi di culto nel proprio territorio (pensa al comune di S.Giovanni Rotondo, o a tutti quelli che muovono l'economia, Roma compresa, attraverso il flusso di pellegrini).
A volte aziende ottengono esenzioni dell'ICI concordate coi comuni per via dell'indotto che generano impinatando per esempio dei capannoni aziendali. Mi sembra una ragione logica ed econominca talmente legittima da non meritare ulteriore approfondimento. Almeno è quello che penso. :thumright

AFFETTUOSI SALUTI POMPIANI
Avatar utente
pompa
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 148
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 03/05/2011, 8:34

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda pompa » 16/05/2011, 11:59

Reggino:

partimmu ill'ICI u rrivamu o fattu politicu, capiscia.

Se ti smuntu puru chista poi chi vveni? I preti pedofili?

Allora mi fermo qui anche io, non c'è bisogno di andare oltre. :salut

Si può sempre fare un referendum, se lo si desidera. :wink

AFFETTUOSI SALUTI POMPIANI
Avatar utente
pompa
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 148
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 03/05/2011, 8:34

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda reggino » 16/05/2011, 12:04

pompa ha scritto:Reggino:

partimmu ill'ICI u rrivamu o fattu politicu, capiscia.

Se ti smuntu puru chista poi chi vveni? I preti pedofili?

Allora mi fermo qui anche io, non c'è bisogno di andare oltre. :salut

Si può sempre fare un referendum, se lo si desidera. :wink

AFFETTUOSI SALUTI POMPIANI



Ma l'ici è un fatto politico.Se la Chiesa ne è esente,è grazie alle leggi di questo Stato.Se alla Chiesa si chiedesse di pagare,verebbe recuperato circa un miliardo di euro l'anno,che con questa crisi,sono una manna dal cielo.
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:30
Località: l'isola che non c'è

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda Mariotta » 16/05/2011, 12:07

reggino ha scritto:
pompa ha scritto:Reggino:

partimmu ill'ICI u rrivamu o fattu politicu, capiscia.

Se ti smuntu puru chista poi chi vveni? I preti pedofili?


Ma l'ici è un fatto politico.Se la Chiesa ne è esente,è grazie alle leggi di questo Stato.Se alla Chiesa si chiedesse di pagare,verebbe recuperato circa un miliardo di euro l'anno,che con questa crisi,sono una manna dal cielo.





diciamo che si potrebbero recuperare miliardi andando a pescare grossi evasori che non hanno immobili come gli ostelli e le case del pellegrino ... :ooh:
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
 
Messaggi: 1400
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:24

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda Falko » 16/05/2011, 12:09

reggino ha scritto:
pompa ha scritto:Reggino:

partimmu ill'ICI u rrivamu o fattu politicu, capiscia.

Se ti smuntu puru chista poi chi vveni? I preti pedofili?

Allora mi fermo qui anche io, non c'è bisogno di andare oltre. :salut

Si può sempre fare un referendum, se lo si desidera. :wink

AFFETTUOSI SALUTI POMPIANI



Ma l'ici è un fatto politico.Se la Chiesa ne è esente,è grazie alle leggi di questo Stato.Se alla Chiesa si chiedesse di pagare,verebbe recuperato circa un miliardo di euro l'anno,che con questa crisi,sono una manna dal cielo.


Indi la responsabilità è dello stato(=comuni) che non chiede l'ici e non della chiesa che non paga quanto non richiesto... se non ho il dovere di pagare la tassa sul possesso di guanti in lattice, mica è colpa mia che uso i guanti in lattice senza pagare le tasse....

ps. in questo caso la parola chiesa è in minuscolo... la Chiesa in maiuscolo sono gli uomini che ne fanno parte come comunità ;)
Se il destino mi è avverso, peggio per lui!!!

http://www.youtube.com/watch?v=06hr11IO ... dded#at=13

"La mia rielezione sarebbe al limite del ridicolo" Giorgio Napolitano 14/4/2013
Avatar utente
Falko
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 685
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 13:57

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda suonatore Jones » 16/05/2011, 12:11

oltre all'ici, ci sarebbero anche acqua e luce che noi, gentilmente, regaliamo allo stato chiesino.
suonatore Jones
 
Likes: 0 post
Liked in: 0 post

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda goodfellow » 16/05/2011, 12:12

Mariotta ha scritto:
reggino ha scritto:
pompa ha scritto:Reggino:

partimmu ill'ICI u rrivamu o fattu politicu, capiscia.

Se ti smuntu puru chista poi chi vveni? I preti pedofili?


Ma l'ici è un fatto politico.Se la Chiesa ne è esente,è grazie alle leggi di questo Stato.Se alla Chiesa si chiedesse di pagare,verebbe recuperato circa un miliardo di euro l'anno,che con questa crisi,sono una manna dal cielo.





diciamo che si potrebbero recuperare miliardi andando a pescare grossi evasori che non hanno immobili come gli ostelli e le case del pellegrino ... :ooh:




e allora diciamo che se li recuperiamo tutti sarebbero miliardi + miliardi...meglio no?
goodfellow
 
Likes: 0 post
Liked in: 0 post

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda Falko » 16/05/2011, 12:13

suonatore Jones ha scritto:oltre all'ici, ci sarebbero anche acqua e luce che noi, gentilmente, regaliamo allo stato chiesino.


Rincillu o me previti... l'altro giorno ho vistro la bolletta dell'ENEL sulla sua scrivania... poi non so....
Se il destino mi è avverso, peggio per lui!!!

http://www.youtube.com/watch?v=06hr11IO ... dded#at=13

"La mia rielezione sarebbe al limite del ridicolo" Giorgio Napolitano 14/4/2013
Avatar utente
Falko
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 685
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 13:57

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda reggino » 16/05/2011, 12:24

Mariotta ha scritto:
reggino ha scritto:
pompa ha scritto:Reggino:

partimmu ill'ICI u rrivamu o fattu politicu, capiscia.

Se ti smuntu puru chista poi chi vveni? I preti pedofili?


Ma l'ici è un fatto politico.Se la Chiesa ne è esente,è grazie alle leggi di questo Stato.Se alla Chiesa si chiedesse di pagare,verebbe recuperato circa un miliardo di euro l'anno,che con questa crisi,sono una manna dal cielo.





diciamo che si potrebbero recuperare miliardi andando a pescare grossi evasori che non hanno immobili come gli ostelli e le case del pellegrino ... :ooh:



premesso che per me stiamo parlando di uno degli Stati più ricchi al mondo,e se pagasse qualche tassa in più non gli farebbe male(per me è vergognoso che scuole private, strutture alberghiere per pellegrini e cliniche di proprieta' della Chiesa siano esentati dall'ici).Per me si potrebbe fare una dura battaglia contro l'evasione fiscale,solo che chi governa ha interesse nel tutelare gli evasori fiscali(basti pensare a scudi fiscali e condoni...).
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:30
Località: l'isola che non c'è

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda reggino » 16/05/2011, 12:27

Falko ha scritto:
reggino ha scritto:
pompa ha scritto:Reggino:

partimmu ill'ICI u rrivamu o fattu politicu, capiscia.

Se ti smuntu puru chista poi chi vveni? I preti pedofili?

Allora mi fermo qui anche io, non c'è bisogno di andare oltre. :salut

Si può sempre fare un referendum, se lo si desidera. :wink

AFFETTUOSI SALUTI POMPIANI



Ma l'ici è un fatto politico.Se la Chiesa ne è esente,è grazie alle leggi di questo Stato.Se alla Chiesa si chiedesse di pagare,verebbe recuperato circa un miliardo di euro l'anno,che con questa crisi,sono una manna dal cielo.


Indi la responsabilità è dello stato(=comuni) che non chiede l'ici e non della chiesa che non paga quanto non richiesto... se non ho il dovere di pagare la tassa sul possesso di guanti in lattice, mica è colpa mia che uso i guanti in lattice senza pagare le tasse....

ps. in questo caso la parola chiesa è in minuscolo... la Chiesa in maiuscolo sono gli uomini che ne fanno parte come comunità ;)



Certo che è responsabile questo Stato.Ma lo fa,sempre, per avere l'appoggio della Chiesa...
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:30
Località: l'isola che non c'è

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda doddi » 16/05/2011, 12:48

Da quanto leggo adesso più che un discorso di equità fiscale, di necessità di maggiori entrate, si è arrivati ad un discorso di mera convenienza politica secondo cui chi dovesse imporre alla Chiesa di pagare l'ici riceverebbe l'anatema del voto contro, che si aggiunge a qualsasi altra tipo di rimostranza/osservazione per qualsivoglia posizione assuma la Chiesa nei confronti di tutte le problematiche etiche e morali.
Riassumendo: la si deve far pagare a prescindere, per levarle questa "premialità", e la si deve zittire affinchè non influisca il sentiment politico della nazione.

Serve altro per avere scenari più favorevoli ? O così potrebbe già bastare ? :S
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4824
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 11:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda reggino » 16/05/2011, 12:54

comunque con quei soldi si potevano fare tantissime cose,come salvare la scuola o l'università.Purtroppo sia cdx che csx quando si tratta di fare favori alla chiesa,sono tutti uguali...
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:30
Località: l'isola che non c'è

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda doddi » 16/05/2011, 12:56

reggino ha scritto:comunque con quei soldi si potevano fare tantissime cose,come salvare la scuola o l'università.Purtroppo sia cdx che csx quando si tratta di fare favori alla chiesa,sono tutti uguali...



E senza quei soldi la Chiesa quante cose in meno farebbe ?
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4824
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 11:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda reggino » 16/05/2011, 13:02

doddi ha scritto:
reggino ha scritto:comunque con quei soldi si potevano fare tantissime cose,come salvare la scuola o l'università.Purtroppo sia cdx che csx quando si tratta di fare favori alla chiesa,sono tutti uguali...



E senza quei soldi la Chiesa quante cose in meno farebbe ?


Stiamo parlando dello Stato più ricco al mondo,non il Burundi.E l'esenzione non riguarda solo l'ici,ma una serie di cose:


IRPEF: I dipendenti della Santa Sede e dello Stato della Città del Vaticano sono esentati. Retribuzioni, pensioni e indennità di fine rapporto a propri impiegati e salariati, ancorché non stabili, sono esenti dall’Irpef e dall’imposta locale sui redditi.

IRES: un abbattimento del 50% è previsto per una serie di soggetti tra cui gli enti di assistenza e beneficenza e gli altri enti il cui fine è equiparato per legge ai fini di assistenza ed istruzione. Agevolazioni che comunque escludono gli enti ecclesiastici non riconosciuti o quelli che, pur riconosciuti, svolgono un’attività commerciale. Nel caso di attività promiscua commerciale-religiosa gli enti ecclesiastici devono distinguere le diverse fonti d’entrata. Le operazioni di carattere commerciale sono soggette all’Iva (ma quelle religiose commerciali ospedaliere e didattiche) e tenute al codice fiscale e partita Iva. Il reddito da fabbricati di proprietà del Vaticano è inoltre esente da Ires, mentre i fabbricati destinati in maniera esclusiva al culto e quelli dei cimiteri non sono considerati produttivi di reddito, a prescindere dalla natura del soggetto che li possiede.

ICI: la Chiesa è esente dall’imposta comunale sugli immobili. Una vicenda questa che è stata più volte nel mirino delle polemiche. Se, originariamente l’esenzione era limitata ai fabbricati destinati in via esclusiva all’esercizio del culto – pertinenze (ad esempio le ‘canoniche’) comprese – è prevista da qualche anno anche l’esenzione dell’Ici per gli immobili adibiti a scopi commerciali, purché sia presente una seppur minima struttura destinata ad attività religiose come ad esempio una ‘cappella’.

IRAP: gli stipendi dei sacerdoti non costituiscono base imponibile ai fini dell’Irap così come il trattamento fiscale dei proventi derivanti dall’attività lavorativa dei religiosi appartenenti agli enti ecclesiastici.

TRIBUTI VARI: gli immobili pontifici sono esenti sia da quelli ordinari sia straordinari, verso lo Stato o qualsiasi altro ente.

DAZI E DOGANE: Merci provenienti dall’estero e dirette alla Città del Vaticano, o fuori di questa, a istituzioni o uffici della Santa Sede, ovunque situati, sono sempre ammesse da qualunque punto del confine italiano e in qualunque porto della Repubblica al transito per il territorio italiano con piena esenzione dai diritti doganali e da dazi

L'Italia che brucia,scuole e università distrutte,cultura e teatro manco a parlarne,operai in cassa integrazione,piccole medio imprese che chiudono,e io devo concedere tutto questo alla chiesa??ma per favore...
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:30
Località: l'isola che non c'è

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda doddi » 16/05/2011, 13:07

reggino ha scritto:
doddi ha scritto:
reggino ha scritto:comunque con quei soldi si potevano fare tantissime cose,come salvare la scuola o l'università.Purtroppo sia cdx che csx quando si tratta di fare favori alla chiesa,sono tutti uguali...



E senza quei soldi la Chiesa quante cose in meno farebbe ?


Stiamo parlando dello Stato più ricco al mondo,non il Burundi.E l'esenzione non riguarda solo l'ici,ma una serie di cose:


IRPEF: I dipendenti della Santa Sede e dello Stato della Città del Vaticano sono esentati. Retribuzioni, pensioni e indennità di fine rapporto a propri impiegati e salariati, ancorché non stabili, sono esenti dall’Irpef e dall’imposta locale sui redditi.

IRES: un abbattimento del 50% è previsto per una serie di soggetti tra cui gli enti di assistenza e beneficenza e gli altri enti il cui fine è equiparato per legge ai fini di assistenza ed istruzione. Agevolazioni che comunque escludono gli enti ecclesiastici non riconosciuti o quelli che, pur riconosciuti, svolgono un’attività commerciale. Nel caso di attività promiscua commerciale-religiosa gli enti ecclesiastici devono distinguere le diverse fonti d’entrata. Le operazioni di carattere commerciale sono soggette all’Iva (ma quelle religiose commerciali ospedaliere e didattiche) e tenute al codice fiscale e partita Iva. Il reddito da fabbricati di proprietà del Vaticano è inoltre esente da Ires, mentre i fabbricati destinati in maniera esclusiva al culto e quelli dei cimiteri non sono considerati produttivi di reddito, a prescindere dalla natura del soggetto che li possiede.

ICI: la Chiesa è esente dall’imposta comunale sugli immobili. Una vicenda questa che è stata più volte nel mirino delle polemiche. Se, originariamente l’esenzione era limitata ai fabbricati destinati in via esclusiva all’esercizio del culto – pertinenze (ad esempio le ‘canoniche’) comprese – è prevista da qualche anno anche l’esenzione dell’Ici per gli immobili adibiti a scopi commerciali, purché sia presente una seppur minima struttura destinata ad attività religiose come ad esempio una ‘cappella’.

IRAP: gli stipendi dei sacerdoti non costituiscono base imponibile ai fini dell’Irap così come il trattamento fiscale dei proventi derivanti dall’attività lavorativa dei religiosi appartenenti agli enti ecclesiastici.

TRIBUTI VARI: gli immobili pontifici sono esenti sia da quelli ordinari sia straordinari, verso lo Stato o qualsiasi altro ente.

DAZI E DOGANE: Merci provenienti dall’estero e dirette alla Città del Vaticano, o fuori di questa, a istituzioni o uffici della Santa Sede, ovunque situati, sono sempre ammesse da qualunque punto del confine italiano e in qualunque porto della Repubblica al transito per il territorio italiano con piena esenzione dai diritti doganali e da dazi

L'Italia che brucia,scuole e università distrutte,cultura e teatro manco a parlarne,operai in cassa integrazione,piccole medio imprese che chiudono,e io devo concedere tutto questo alla chiesa??ma per favore...



Più che " ma per favore..." io mi sento dire, con tutto il cuore: ma per fortuna che è e rimane e rimarrà solo un tuo desiderio (e di qualche altro) :thumright
Ultima modifica di doddi il 16/05/2011, 13:13, modificato 1 volta in totale.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4824
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 11:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda reggino » 16/05/2011, 13:12

Allora visto che lo Stato conceda delle agevolazioni alla chiesa per fare delle "buone opere",che salvi lei: l'università,la scuola,la ricerca,il teatro,la cultura,le piccole imprese,no?
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:30
Località: l'isola che non c'è

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda pompa » 16/05/2011, 13:13

suonatore Jones ha scritto:oltre all'ici, ci sarebbero anche acqua e luce che noi, gentilmente, regaliamo allo stato chiesino.



Le parrocchie sono enti morali, titolari di diritti e doveri, con regolari obblighi giuridici da assolvere.
Hanno un conto corrente, e si intestano direttamente le utenze, di cui risponde personalmente il parroco pro-tempore.
Non ti scannerizzo la bolletta Enel e il contratto di allacciamento di gas e acqua della mia parrocchia per comodità e rispetto della prIvacy
so che ti fidi. :mrgreen: :lol:

Però mi sovviene una cosa: noi cattolici apostolici romani saremo pure dei baciapile, ma certo che i laici intelligenti sanno del funzionamento di una
comunità cristiana più o meno come io ne so della vita segreta di Strauss-Kahn... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Detto questo, Jones, proverei ad analizzare se pagano le ritenute ai dipendenti regolarmente assunti con contratto a tempo indeterminato... 8-)


AFFETTUOSI SALUTI POMPIANI
Avatar utente
pompa
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 148
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 03/05/2011, 8:34

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda pompa » 16/05/2011, 13:18

Reggino
qual' è la fonte che citi, pecchì mi parsi nu copiaincolla o mi sbagliu? :mrgreen: :wink

Seconda osservazione: mi dici esattamente cosa sono gli stipendi dei sacerdoti? Cioè intendi (o intende la fonte che presumibilmente citi)
proprio buste paga?


AFFETTUOSI SALUTI POMPIANI
Avatar utente
pompa
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 148
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 03/05/2011, 8:34

Re: CITTA' DEL VATICANO

Messaggioda reggino » 16/05/2011, 13:20

che poi in uno Stato serio,è lui che deve occuparsi a prendersi cura della collettività,e non a demandare questa funzione alla Chiesa.
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4513
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:30
Località: l'isola che non c'è

PrecedenteProssimo

Torna a Attualità

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 2 ospiti

User Menu