Bunga bunga svedese

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Rispondi
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Bunga bunga svedese

Messaggio da UnVeroTifoso » 09/06/2011, 11:03

Festini e "scampagnate" per il re di Svezia. Carlo Gustavo travolto dagli scandali sessuali.
Giovedí 09.06.2011 09:00

Feste e scampagnate per il re di Svezia. Carlo Gustavo travolto dagli scandali sessuali. Le rivelazioni sull'allegro stile di vita del re Carlo Gustavo di Svezia continuano come un fiume in piena. I giornali svedesi rivelano nuovi particolari: il re, in questi ultimi anni, frequentava lussuose bische clandestine di Stoccolma e giocava d'azzardo. E fu anche scoperto dalla polizia, che però si ritirò senza denunciare ne arrestare nessuno.

FESTINI SELVAGGI - I guai del re cominciano a novembre del 2010 quando, nelle librerie svedesi, appare una biografia non autorizzata del sovrano: Carl XVI Gustav – Den motvillige monarken (Carlo Gustavo, il re riluttante). Il libro, scritto da tre giornalisti, è una bomba. Attraverso ricerche durate due anni gli autori scoprono che Carlo Gustavo subito dopo aver conosciuto, nel 1972, l'attuale regina Silvia cominciò ad organizzare "festini selvaggi". Queste feste a luci rosse, che sono durate almeno per due decenni, vedevano come protagonisti il re, un ristretto gruppo di suoi amici, e decine di giovani modelle e attrici che di rado superavano i 20-21 anni.

IL GANGSTER E LA JACUZZI - Gli incontri avvenivano quasi sempre in un esclusivo locale notturno di Stoccolma: il Club Power, di proprietà di un certo Mille Mankovic, che la stampa svedese chiama «il gangster», visto i suoi precedenti penali. Le allegre serate del re avevano un rituale: dapprima una cena, poi balli (il re è un provetto ballerino), striptease, infine il gran finale. Il re amava intrattenere le ragazze immerso in una vasca Jacuzzi. Alcune volte l'allegra brigata (capitanata dal sovrano) faceva delle scampagnate: due ragazze, citate nel libro, sostengono che ad Äre, località turistica della Svezia occidentale, il re si occupò personalmente di accoppiare i suoi ospiti. Arrivati nell'albergo, il re scrisse su dei cartoncini i nomi delle coppie che dovevano dividere le stanze. Un re riluttante forse a portare la corona, ma con notevoli doti organizzative.

LA RELAZIONE CON CAMILLA - Il libro in questione rivelava anche una relazione che il re ebbe per vari anni, e finita agli inizi degli anni '90, con Camilla Henemark, la quale partecipava anche ai festini. Camilla (che adesso ha 47 anni), è figlia di un egiziano e di una svedese; da giovanissima intraprese la carriera di modella, abbandonata per fare, poi, la cantante. Camilla è stata leader di due rockband, Katanga e Army of Lovers, cantante solista e attrice. Una decina di giorni fa, la stampa ha scoperto che Anders Lettström, intimo amico del re, avrebbe offerto cinque milioni di euro a Mille Markovic, il gangster, per avere foto e negativi che ritraevano il re in pose -all'interno del Club Power- alquanto imbarazzanti. Carlo Gustavo in una dichiarazione alla TT (l'Ansa di Svezia) ha negato che esistano foto simili . La risposta di Markovic è stata: mostrerò le foto in televisione. Tutti questi scandali hanno provocato una caduta verticale della popolarità del re.

L'OPINIONE PUBBLICA - Buona parte dell'opinione pubblica chiede la sua abdicazione e l'incoronazione della principessa Victoria. Una forte minoranza, però, è disposta a chiudere un occhio di fronte alle intemperanze sessuali di Carlo Gustavo. E, a sostegno di questa tesi, vengono citati alcuni precedenti storici. Il fondatore della dinastia fu il generale napoleonico Jean-Baptiste Bernadotte (1763-1844). Il suo unico figlio, re Oskar I di Svezia (1799-1859), ebbe quattro figli legittimi e due illegittimi dall'attrice Emilie Högquist. E numerose relazioni extraconiugali ebbero alcuni suoi discendenti, in particolare il nonno di Carlo Gustavo, Gustavo VI Adolfo, il quale aveva, nel centro di Stoccolma, un appartamento dove riceveva le sue numerose amanti.

E LA REGINA TOGLIE L'ANELLO- I giornali svedesi, infine, sottolineano che le rivelazioni su Carlo Gustavo non sono finite. Intanto la regina, di fronte ai tradimenti del consorte, ha preso un primo provvedimento: pochi giorni fa si è presentata ad una cerimonia pubblica senza l'anello nuziale.

fonte: www.affaritaliani.it
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)

Rispondi