ATAM senza soldi, via con lo sciopero

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

Francesco
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 459
Iscritto il: 13/05/2011, 20:32

Re: ATAM senza soldi, via con lo sciopero

Messaggio da Francesco » 15/06/2011, 13:21

reggino ha scritto:
Francesco ha scritto:
nosacciu ha scritto:io ho preferito sempre farmi camminate lunghe a piedi piuttosto che prendere l'autobus... a parte i ritardi, la sporcizia, la maleducazione della gente, spesso diventa impossibile reperire un biglietto nel circondario... se devo girare mezzo mondo per trovare un biglietto preferisco camminare a piedi... che mettessero la macchinetta con i biglietti dentro ogni autobus ei n ogni fermata...
Io non so se tu abiti in un qualche paesino sperduto della nostra provincia,ma reperire i biglietti non è affatto difficile,basta cercarli nel posto giusto (edicole,tabacchi) :wink

Essendo un utente a dir poco assiduo posso testimoniare che non è affatto vero,come qualcuno diceva sopra,che i controllori non salgono sugli autobus. Anch'io intensificherei i controlli,sì,ma non diamo a loro la colpa di un fenomeno che è figlio solo dell'inciviltà.

Ma non per questo si deve dire che il lavoro dei controllori è ineccepibile: in questo stesso topic è stato ricordato il mio aperto su GenteReggina un paio di mesi fa (che era totalmente slegato dalla campagna elettorale e dalle elezioni) in cui si "denunciava" l'inequità di alcuni controllori,che molto spesso chiudono un occhio di troppo rendendo la loro presenza,il pagamento del biglietto e la figura stessa del controllore qualcosa come uno scherzo o una barzelletta. :salut
Tu dove lo prendi l'atam?'io vicino al museo,sopra la stazione centrale,e qualche volta mi è capitato di prenderlo sotto il consiglio regionale(da qualche anno a questa parte passa poco),e non ho mai visto un controllore.Eppure mi capita di prenderlo spesso.Comunque a loro non dò alcuna responsabilità dell'inciviltà dei ragazzini,però è chiaro che per combattere l'evasione fiscale non solo sull'atam ma anche sui treni,ci deve essere una maggiore presenza dei controllori,altrimenti ripeto le persone fanno quello che vogliono.

Anche loro hanno la loro parte di colpa,come ho scritto sopra. Comunque se lo prendi "spesso" sarai fortunato a vederli una-due volte,se lo prendi almeno due volte al giorno (anche se la mia è una tratta "poco controllata" visto che è di periferia) li vedrai più spesso,anche se la pochezza del loro organico e del loro impegno è disarmante. :???: