Oggi è 20/06/2018, 10:25
Modifica la dimensione del carattere

Attualità


  • Pubblicità

Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILIE"

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78


   

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda grilloparlanterc » 19/10/2011, 18:32

Helkost ha scritto: non lo so, a me dispiace che una discussione dalla quale si poteva imparare qualcosa debba finire a botte di "sei un ignorante" "e tu un idiota" e compagnia cantante.

E se c'è gente che crede a cose che ritieni "strane", forse si dovrebbe cercare di capire da dove viene il loro pensiero, per smontarlo, invece di dare dell'ignorante a prescindere.

ma se glielo spiego e continuano a ripetere gli stessi slogan dei libri duosiciliani
GRAZIE V.E. SECONDO .GRAZIE PER AVERCI LIBERATO DAI CRIMINALI BORBONI ASSIEME AI BRIGANTI LORO ALLEATI.GRAZIE PER AVERCI RIDATO LA LIBERTA' ED AVERCI FATTO RIENTRARE TRA I POPOLI "EUROPEI".NO ALLE TRE DITTATURE BORBONICA-NAZISTA -FASCISTA!
Avatar utente
grilloparlanterc
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 792
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 8:38

  • Pubblicità

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda Helkost » 19/10/2011, 19:06

a me non sembri molto chiaro nell'esposizione. Poi non è il massimo iniziaire la frase con "ma sei ignorante, perchè..." è già un modo che maldispone ad ascoltarti.

poi il paragone con la Cina è un po' off. In Cina non sono così ignoranti come dici. E' una dittatura, si, ma i loro obiettivi ce li hanno chiari, e la scuola è uno dei loro primi obiettivi. Come esempio ti porto le olimpiadi internazionali di matematica: la Cina come Paese è stato primo per quasi tutti gli anni da 20 anni a questa parte, soppiantando Russia e USA, e come individualità sono pure quasi sempre nel range della medaglia d'oro (cioè fra i primi 12,5% del mondo). E c'è così tanta competizione per entrare nel team che gareggia alle IMO che hanno dovuto creare una competizione interna più difficile delle IMO stesse. Poi anche il loro sistema ha parecchi problemi ma ti assicuro, non più del nostro. Se vuoi vado più nel dettaglio di tutto il sistema educativo, in un topic a parte.
Foti NON E' il mio presidente (cit.)
Helkost
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 71
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 19:02

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda Brigante Reggino » 19/10/2011, 19:19

Helkost è una battaglia persa...purtroppo più di tanto il suo cervello non va.

Avogghia mi 'nci frischi o sceccu ca non 'boli mbiviri
AZ Airport - AeroportoRC.com
Immagine
Avatar utente
Brigante Reggino
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 107
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 16:58
Località: Aeroporto dello Stretto - Reggio Calabria

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda EktorBaboden » 19/10/2011, 19:31

grilloparlanterc ha scritto:
EktorBaboden ha scritto:
grilloparlanterc ha scritto:

dove ho scritto che era il figlio? citate la frase perchè oltre che incolti a quanto pare scrivete anche falsità in puro stile duosiciliano

_Hai fatto questo esempio:
ho capito quindi dato che un figlio fa errori giustamente il papà da brava persona diventa anche lui uno che sbaglia
quindi speriamo che il figlio di paolo borsellino non faccia cose negative..se no anche il papà diventerà non un EROE ma un farabutto
finiscila che ti stai coprendo di ridicolo pubblicamente
te lo dico fraternamente
torna a leggerti i libri dei sostenitori della dittatura duosiciliana o paperino che è meglio
ciao


Si deduce che hai un'ignoranza unica. Se no di quale papà parlavi??? :lol:

allora ti devo spiegare anche come si usa una similitudine
se esiste la similitudine conosciusta padre figlio...se uso la similutidine nipote zio non ha lo stesso significato...la similitudine è un qualcosa di simile per dire la stessa cosa..quindi l'ho riferita anche se i due non erano proprio padre e figlio proprio per dare l'idea generale di stessa famiglia consanguinea...
vatti a studiare la similitudine come le altre famiglie "retoriche"

Questa tua arrampicata sugli specchi è da oscar.
E con questo ti saluto. Ha ragione Tina. Non ti risponderò più.
AMOMARANTO LIBERO
Avatar utente
EktorBaboden
Forumino Malato
Forumino Malato
 
Messaggi: 1007
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 18:47

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda grilloparlanterc » 19/10/2011, 19:47

se non conosci la similudine come figura retorica sei ignorante a mio parere.Spero pertanto che tu abbia detto quelle cose solo per infangarmi mettendomi in bocca cose (ovvero che erano padre e figlio) che non ho scritto e che quindi tu la conoscessi come figura retorica
GRAZIE V.E. SECONDO .GRAZIE PER AVERCI LIBERATO DAI CRIMINALI BORBONI ASSIEME AI BRIGANTI LORO ALLEATI.GRAZIE PER AVERCI RIDATO LA LIBERTA' ED AVERCI FATTO RIENTRARE TRA I POPOLI "EUROPEI".NO ALLE TRE DITTATURE BORBONICA-NAZISTA -FASCISTA!
Avatar utente
grilloparlanterc
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 792
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 8:38

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda grilloparlanterc » 19/10/2011, 19:52

Helkost ha scritto:a me non sembri molto chiaro nell'esposizione. Poi non è il massimo iniziaire la frase con "ma sei ignorante, perchè..." è già un modo che maldispone ad ascoltarti.

poi il paragone con la Cina è un po' off. In Cina non sono così ignoranti come dici. E' una dittatura, si, ma i loro obiettivi ce li hanno chiari, e la scuola è uno dei loro primi obiettivi. Come esempio ti porto le olimpiadi internazionali di matematica: la Cina come Paese è stato primo per quasi tutti gli anni da 20 anni a questa parte, soppiantando Russia e USA, e come individualità sono pure quasi sempre nel range della medaglia d'oro (cioè fra i primi 12,5% del mondo). E c'è così tanta competizione per entrare nel team che gareggia alle IMO che hanno dovuto creare una competizione interna più difficile delle IMO stesse. Poi anche il loro sistema ha parecchi problemi ma ti assicuro, non più del nostro. Se vuoi vado più nel dettaglio di tutto il sistema educativo, in un topic a parte.



sì ma la gente non può votare è sotto dittatura non ha libertà ,è senza sindacati in pratica, lavora 20 ore su 24 con paghe misere, in condizioni sanitarie pazzesche (come nel regno delle due sicilie)...che gliene frega che la cina ha grosse industrie e che cresce come PIL alla grandissima o che hanno dei collegamenti ferroviari ottimi?
io preferisco vivere nell'italia indebitata ma almeno ho benessere personale
GRAZIE V.E. SECONDO .GRAZIE PER AVERCI LIBERATO DAI CRIMINALI BORBONI ASSIEME AI BRIGANTI LORO ALLEATI.GRAZIE PER AVERCI RIDATO LA LIBERTA' ED AVERCI FATTO RIENTRARE TRA I POPOLI "EUROPEI".NO ALLE TRE DITTATURE BORBONICA-NAZISTA -FASCISTA!
Avatar utente
grilloparlanterc
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 792
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 8:38

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda Ninco Nanco » 19/10/2011, 19:59

grilloparlanterc ha scritto:
Helkost ha scritto: non lo so, a me dispiace che una discussione dalla quale si poteva imparare qualcosa debba finire a botte di "sei un ignorante" "e tu un idiota" e compagnia cantante.

E se c'è gente che crede a cose che ritieni "strane", forse si dovrebbe cercare di capire da dove viene il loro pensiero, per smontarlo, invece di dare dell'ignorante a prescindere.

ma se glielo spiego e continuano a ripetere gli stessi slogan dei libri duosiciliani



vorrei mi spiegassi dove è finito il grande polo tessile reggino esistente sotto la dittatura borbonica...ti aiuto: non è che i liberali dei saboia ci hanno, appunto, liberato dai problemi dell'embrionale sviluppo industriale...vuoi mettere...

comunque, caro il mio grilletto, se prima non rispodi alla mia domanda io non ti risponderò più: dove, quando e perchè i nostri opifici, motore della nostra economia artigianale, chiusero i battenti?

se rispondi bene, altrimenti va rrustiti du pipi...
"I mafiosi non avrebbero cittadinanza in Italia se non ci fosse il potere politico e finanziario che gli permette di esistere."
Giuseppe Fava, ucciso il 5 gennaio 1984.
www.regno.fm
Avatar utente
Ninco Nanco
Forumino Praticante
Forumino Praticante
 
Messaggi: 260
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 12:52

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda onlyamaranto » 19/10/2011, 20:15

Non so sinceramente come facciate ad avere queste certezze granitiche, sia in un senso che nell'altro, oltretutto con questo modo di discutere, dando dell'ignorante e del cretino a chi la pensa diversamente, si banalizza una discussione che altrimenti sarebbe interessantissima.
Io non ho certezze in questo campo, probabilmente per una insufficiente conoscenza dell'argomento, ma quello che penso è che c'è della verità in entrambi i sensi, e cioè è vero che i Borboni portarono industrie e sviluppo, ma l'ordinamento legislativo era una vera e propria dittatura, le condizioni del popolo erano misere, al contrario la Repubblica Romana di Garibaldi fu la base delle moderne democrazie, conteneva concetti che per allora erano rivoluzionari, il suffragio universale maschile, la libertà di religione, l'abolizione della pena di morte...questi sono solo due esempi che certamente non vogliono dire che i piemontesi furono dei santi, ma che spesso anzi quasi sempre nella storia dei popoli le verità sono tante, i borboni ebbero dei meriti ma ci furono anche delle grosse pecche, e lo stesso vale per i savoia.

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 3246
Likes: 10 posts
Liked in: 5 posts
Iscritto il: 12/05/2011, 7:43

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda Ninco Nanco » 19/10/2011, 20:20

Giuseppe Garibaldi ad Adelaide Cairoli (1868) : -"Gli oltraggi subiti dalle popolazioni meridionali sono incommensurabili: Sono convinto di non aver fatto male, nonostante ciò non rifarei oggi la via dell’Italia meridionale, temendo di essere preso a sassate, essendosi colà cagionato solo squallore e suscitato solo odio".
"I mafiosi non avrebbero cittadinanza in Italia se non ci fosse il potere politico e finanziario che gli permette di esistere."
Giuseppe Fava, ucciso il 5 gennaio 1984.
www.regno.fm
Avatar utente
Ninco Nanco
Forumino Praticante
Forumino Praticante
 
Messaggi: 260
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 12:52

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda Brigante Reggino » 19/10/2011, 20:32

onlyamaranto ha scritto:Non so sinceramente come facciate ad avere queste certezze granitiche, sia in un senso che nell'altro, oltretutto con questo modo di discutere, dando dell'ignorante e del cretino a chi la pensa diversamente, si banalizza una discussione che altrimenti sarebbe interessantissima.
Io non ho certezze in questo campo, probabilmente per una insufficiente conoscenza dell'argomento, ma quello che penso è che c'è della verità in entrambi i sensi, e cioè è vero che i Borboni portarono industrie e sviluppo, ma l'ordinamento legislativo era una vera e propria dittatura, le condizioni del popolo erano misere, al contrario la Repubblica Romana di Garibaldi fu la base delle moderne democrazie, conteneva concetti che per allora erano rivoluzionari, il suffragio universale maschile, la libertà di religione, l'abolizione della pena di morte...questi sono solo due esempi che certamente non vogliono dire che i piemontesi furono dei santi, ma che spesso anzi quasi sempre nella storia dei popoli le verità sono tante, i borboni ebbero dei meriti ma ci furono anche delle grosse pecche, e lo stesso vale per i savoia.


Qui nessuno ha certezze granitiche...in quanto verità assolute non esistono.

Però dire che lo Stato liberale Saboia fosse una democrazia...nè passa di acqua sotto i ponti...

Cito soltanto:
" Il plebiscito, che prevedeva forti limitazioni censitarie, si differenzia sostanzialmente dal referendum: in particolare le consultazioni plebiscitarie per l'unificazione si svolsero senza tutela della segretezza del voto" Così avvennero i plebisciti, e poi com'è possibile che ci sono stati quasi 2 milioni di voti al Sì quando è andata al voto l'1,9% della popolazione del Regno di Napoli (esclusa la Sicilia).

Alla faccia della democrazia...
AZ Airport - AeroportoRC.com
Immagine
Avatar utente
Brigante Reggino
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 107
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 16:58
Località: Aeroporto dello Stretto - Reggio Calabria

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda onlyamaranto » 19/10/2011, 20:43

Brigante Reggino ha scritto:
onlyamaranto ha scritto:Non so sinceramente come facciate ad avere queste certezze granitiche, sia in un senso che nell'altro, oltretutto con questo modo di discutere, dando dell'ignorante e del cretino a chi la pensa diversamente, si banalizza una discussione che altrimenti sarebbe interessantissima.
Io non ho certezze in questo campo, probabilmente per una insufficiente conoscenza dell'argomento, ma quello che penso è che c'è della verità in entrambi i sensi, e cioè è vero che i Borboni portarono industrie e sviluppo, ma l'ordinamento legislativo era una vera e propria dittatura, le condizioni del popolo erano misere, al contrario la Repubblica Romana di Garibaldi fu la base delle moderne democrazie, conteneva concetti che per allora erano rivoluzionari, il suffragio universale maschile, la libertà di religione, l'abolizione della pena di morte...questi sono solo due esempi che certamente non vogliono dire che i piemontesi furono dei santi, ma che spesso anzi quasi sempre nella storia dei popoli le verità sono tante, i borboni ebbero dei meriti ma ci furono anche delle grosse pecche, e lo stesso vale per i savoia.


Qui nessuno ha certezze granitiche...in quanto verità assolute non esistono.

Però dire che lo Stato liberale Saboia fosse una democrazia...nè passa di acqua sotto i ponti...

Cito soltanto:
" Il plebiscito, che prevedeva forti limitazioni censitarie, si differenzia sostanzialmente dal referendum: in particolare le consultazioni plebiscitarie per l'unificazione si svolsero senza tutela della segretezza del voto" Così avvennero i plebisciti, e poi com'è possibile che ci sono stati quasi 2 milioni di voti al Sì quando è andata al voto l'1,9% della popolazione del Regno di Napoli (esclusa la Sicilia).

Alla faccia della democrazia...



E chi l'ha detto che era una democrazia? parlavo della Repubblica Romana, i cui fondamenti legislativi sono universalmente riconosciuti come base concettuale delle future democrazie, i Savoia in questo mio discorso non c'entravano niente

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 3246
Likes: 10 posts
Liked in: 5 posts
Iscritto il: 12/05/2011, 7:43

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda Ninco Nanco » 19/10/2011, 20:47

Brigante Reggino ha scritto:
onlyamaranto ha scritto:Non so sinceramente come facciate ad avere queste certezze granitiche, sia in un senso che nell'altro, oltretutto con questo modo di discutere, dando dell'ignorante e del cretino a chi la pensa diversamente, si banalizza una discussione che altrimenti sarebbe interessantissima.
Io non ho certezze in questo campo, probabilmente per una insufficiente conoscenza dell'argomento, ma quello che penso è che c'è della verità in entrambi i sensi, e cioè è vero che i Borboni portarono industrie e sviluppo, ma l'ordinamento legislativo era una vera e propria dittatura, le condizioni del popolo erano misere, al contrario la Repubblica Romana di Garibaldi fu la base delle moderne democrazie, conteneva concetti che per allora erano rivoluzionari, il suffragio universale maschile, la libertà di religione, l'abolizione della pena di morte...questi sono solo due esempi che certamente non vogliono dire che i piemontesi furono dei santi, ma che spesso anzi quasi sempre nella storia dei popoli le verità sono tante, i borboni ebbero dei meriti ma ci furono anche delle grosse pecche, e lo stesso vale per i savoia.


Qui nessuno ha certezze granitiche...in quanto verità assolute non esistono.

Però dire che lo Stato liberale Saboia fosse una democrazia...nè passa di acqua sotto i ponti...

Cito soltanto:
" Il plebiscito, che prevedeva forti limitazioni censitarie, si differenzia sostanzialmente dal referendum: in particolare le consultazioni plebiscitarie per l'unificazione si svolsero senza tutela della segretezza del voto" Così avvennero i plebisciti, e poi com'è possibile che ci sono stati quasi 2 milioni di voti al Sì quando è andata al voto l'1,9% della popolazione del Regno di Napoli (esclusa la Sicilia).

Alla faccia della democrazia...


commetti un piccolo errore...la certezza granitica è che il 13 febbraio 1861 ci fu il primo emigrato da quella che, fino ad allora, era stata per secoli terra d'immigrazione...piaga che ancora ai nostri giorni non si è voluta sanare :salut
"I mafiosi non avrebbero cittadinanza in Italia se non ci fosse il potere politico e finanziario che gli permette di esistere."
Giuseppe Fava, ucciso il 5 gennaio 1984.
www.regno.fm
Avatar utente
Ninco Nanco
Forumino Praticante
Forumino Praticante
 
Messaggi: 260
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 12:52

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda Brigante Reggino » 19/10/2011, 20:48

onlyamaranto ha scritto:

E chi l'ha detto che era una democrazia? parlavo della Repubblica Romana, i cui fondamenti legislativi sono universalmente riconosciuti come base concettuale delle future democrazie, i Savoia in questo mio discorso non c'entravano niente


Perdonami è stato un errore nel premere il tasto "quote"... :wink

Naturalmente il mio discorso era riferito a interventi precedenti...

Per quanto riguarda la Repubblica Romana non ho niente da dire...credo che la costituzione della Repubblica Romana sia un grande esempio di modernità per i tempi. :)
AZ Airport - AeroportoRC.com
Immagine
Avatar utente
Brigante Reggino
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 107
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 16:58
Località: Aeroporto dello Stretto - Reggio Calabria

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda Brigante Reggino » 19/10/2011, 20:50

Ninco Nanco ha scritto:
commetti un piccolo errore...la certezza granitica è che il 13 febbraio 1861 ci fu il primo emigrato da quella che, fino ad allora, era stata per secoli terra d'immigrazione...piaga che ancora ai nostri giorni non si è voluta sanare :salut


Hai ragione...purtroppo...il primo di milioni di emigranti... :sad:
AZ Airport - AeroportoRC.com
Immagine
Avatar utente
Brigante Reggino
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 107
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 16:58
Località: Aeroporto dello Stretto - Reggio Calabria

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda grilloparlanterc » 19/10/2011, 20:56

Ninco Nanco ha scritto:
grilloparlanterc ha scritto:
Helkost ha scritto: non lo so, a me dispiace che una discussione dalla quale si poteva imparare qualcosa debba finire a botte di "sei un ignorante" "e tu un idiota" e compagnia cantante.

E se c'è gente che crede a cose che ritieni "strane", forse si dovrebbe cercare di capire da dove viene il loro pensiero, per smontarlo, invece di dare dell'ignorante a prescindere.

ma se glielo spiego e continuano a ripetere gli stessi slogan dei libri duosiciliani



vorrei mi spiegassi dove è finito il grande polo tessile reggino esistente sotto la dittatura borbonica...ti aiuto: non è che i liberali dei saboia ci hanno, appunto, liberato dai problemi dell'embrionale sviluppo industriale...vuoi mettere...

comunque, caro il mio grilletto, se prima non rispodi alla mia domanda io non ti risponderò più: dove, quando e perchè i nostri opifici, motore della nostra economia artigianale, chiusero i battenti?

se rispondi bene, altrimenti va rrustiti du pipi...


ma allora sei di coccio

non me ne frega niente delle industrie dei borboni
per me se si prendono quelle di berlusconi o marcgaglia e portarle all'estero non me ne frega niente
a me non cambia niente
ma tu sei parente dei borboni= chi se ne frega delle loro industrie sotto la dittatura?
GRAZIE V.E. SECONDO .GRAZIE PER AVERCI LIBERATO DAI CRIMINALI BORBONI ASSIEME AI BRIGANTI LORO ALLEATI.GRAZIE PER AVERCI RIDATO LA LIBERTA' ED AVERCI FATTO RIENTRARE TRA I POPOLI "EUROPEI".NO ALLE TRE DITTATURE BORBONICA-NAZISTA -FASCISTA!
Avatar utente
grilloparlanterc
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 792
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 8:38

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda Ninco Nanco » 19/10/2011, 20:58

onlyamaranto ha scritto:
Brigante Reggino ha scritto:
onlyamaranto ha scritto:Non so sinceramente come facciate ad avere queste certezze granitiche, sia in un senso che nell'altro, oltretutto con questo modo di discutere, dando dell'ignorante e del cretino a chi la pensa diversamente, si banalizza una discussione che altrimenti sarebbe interessantissima.
Io non ho certezze in questo campo, probabilmente per una insufficiente conoscenza dell'argomento, ma quello che penso è che c'è della verità in entrambi i sensi, e cioè è vero che i Borboni portarono industrie e sviluppo, ma l'ordinamento legislativo era una vera e propria dittatura, le condizioni del popolo erano misere, al contrario la Repubblica Romana di Garibaldi fu la base delle moderne democrazie, conteneva concetti che per allora erano rivoluzionari, il suffragio universale maschile, la libertà di religione, l'abolizione della pena di morte...questi sono solo due esempi che certamente non vogliono dire che i piemontesi furono dei santi, ma che spesso anzi quasi sempre nella storia dei popoli le verità sono tante, i borboni ebbero dei meriti ma ci furono anche delle grosse pecche, e lo stesso vale per i savoia.


Qui nessuno ha certezze granitiche...in quanto verità assolute non esistono.

Però dire che lo Stato liberale Saboia fosse una democrazia...nè passa di acqua sotto i ponti...

Cito soltanto:
" Il plebiscito, che prevedeva forti limitazioni censitarie, si differenzia sostanzialmente dal referendum: in particolare le consultazioni plebiscitarie per l'unificazione si svolsero senza tutela della segretezza del voto" Così avvennero i plebisciti, e poi com'è possibile che ci sono stati quasi 2 milioni di voti al Sì quando è andata al voto l'1,9% della popolazione del Regno di Napoli (esclusa la Sicilia).

Alla faccia della democrazia...



E chi l'ha detto che era una democrazia? parlavo della Repubblica Romana, i cui fondamenti legislativi sono universalmente riconosciuti come base concettuale delle future democrazie, i Savoia in questo mio discorso non c'entravano niente



nel regno delle due sicilie ci fu anche l'esperimento della colonia di san leucio...
lo statuto della colonia fu scritto direttamente da ferdinando IV nel 1789, nell'ambito delle riforme in tema di diritto che in quegli anni si andavano facendo nel Regno di Napoli. Fu edito dalla Stamperia Reale del Regno di Napoli in 150 esemplari.
Il testo, in cinque capitoli e ventidue paragrafi, rispecchia le aspirazioni del dispotismo illuminato dell'epoca a interpretare gli ideali di uguaglianza sociale ed economica, e pone grande attenzione al ruolo della donna tanto da sancirne l'uguaglianza con gli uomini, per la prima volta nella cultura occidentale.

http://www.ilportaledelsud.org/sanleucio.htm
Ultima modifica di Ninco Nanco il 19/10/2011, 21:02, modificato 1 volta in totale.
"I mafiosi non avrebbero cittadinanza in Italia se non ci fosse il potere politico e finanziario che gli permette di esistere."
Giuseppe Fava, ucciso il 5 gennaio 1984.
www.regno.fm
Avatar utente
Ninco Nanco
Forumino Praticante
Forumino Praticante
 
Messaggi: 260
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 12:52

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda Brigante Reggino » 19/10/2011, 21:00

Ninco Nanco ha scritto:
nel regno delle due sicilie ci fu anche l'esperimento della colonia di san leucio...
lo statuto della colonia fu scritto direttamente da ferdinando IV nel 1789, nell'ambito delle riforme in tema di diritto che in quegli anni si andavano facendo nel Regno di Napoli. Fu edito dalla Stamperia Reale del Regno di Napoli in 150 esemplari.
Il testo, in cinque capitoli e ventidue paragrafi, rispecchia le aspirazioni del dispotismo illuminato dell'epoca a interpretare gli ideali di uguaglianza sociale ed economica, e pone grande attenzione al ruolo della donna tanto da sancirne l'uguaglianza con gli uomini, per la prima volta nella cultura occidentale.


Non sa nemmeno cos'è San Leucio...che gliene parli a fare :redface

Uno convinto che quella dei Saboia fosse democrazia...

Rispetto al tuo intervento precedente grillo, come si sostenterebbe la popolazione senza lavoro?
AZ Airport - AeroportoRC.com
Immagine
Avatar utente
Brigante Reggino
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 107
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 16:58
Località: Aeroporto dello Stretto - Reggio Calabria

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda Mariotta » 19/10/2011, 21:02

EktorBaboden ha scritto:
grilloparlanterc ha scritto:
EktorBaboden ha scritto:
mi trovi la fonte ovvero la sentenza?

ultima di qualche giorno fa
http://einmezzoscorreilfiumeleparoledel ... t=29776171
ma ce ne sono una marea
ma dove vivi? ma esci un pò dalla calabria e vedrai che significa terrone

esco dalla calabria?
a malanovamai!!! :lol: :lol: :lol:




:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

esci esci...non lo sai che ci sono i voli diretti per torino? :yaho:
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
 
Messaggi: 1400
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:24

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda Helkost » 19/10/2011, 21:05

Brigante Reggino ha scritto:Helkost è una battaglia persa...purtroppo più di tanto il suo cervello non va.

Avogghia mi 'nci frischi o sceccu ca non 'boli mbiviri


Comunque ho capito quello che vuole dire. Forse sbaglia con il suo corollario, e cioè che i Savoia fossero infinitamente migliori dei Borboni, ma non sbaglia sul pensiero di fondo secondo me: il meridione era praticamente ancora nel medioevo, con un modello feudale, latifondista, mentre nel Nord Italia bene o male circolavano idee più liberali, anche se neanche da loro erano completamente messe in pratica, e queste presto o tardi sarebbero dovute arrivare anche da noi. I Savoia sono stati un veicolo. Poi tutti fecero i loro porci comodi dalle nostre parti, ma ciò non toglie che DOVEVAMO fare un passo avanti anche noi, non tanto dal punto di vista economico ma da quello politico, perchè il nostro modello non era destinato a durare.

Poi altra cosa, molti di voi parlano degli opifici del reggino, io non dubito che ci fossero, e che vennero chiusi, ma questa fu miopia degli uomini del tempo, che non capirono che un meridione florido avrebbe servito meglio qualsiasi causa, non certo del nuovo modello di governo che si venne a instaurare. Le conquiste dell'unità d'Italia furono altre, riguardavano la sfera delle libertà individuali.

Io comunque ancora non ci credo che nel Regno non si stesse male. Secondo me non sapevano quanto stavano male, ecco magari perchè non si lamentavano.

EDIT: leggo adesso gli altri messaggi. Dell'esperimento di San Leucio non sapevo nemmeno io, perdonate, non sono un'esperta di queste cose. Mi chiedo perchè poi di questo esperimento non se ne fece una regola? In ogni caso con i se e con i ma non si combina niente. La storia è andata così. Le libertà individuali le abbiamo avute così e non con i Borbone alla fine. Vorrei sapere perchè nessuno riesce a farsene una ragione.
Ultima modifica di Helkost il 19/10/2011, 21:14, modificato 1 volta in totale.
Foti NON E' il mio presidente (cit.)
Helkost
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 71
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 19:02

Re: Alzi la mano chi crede al grande "REGNO DELLE DUE SICILI

Messaggioda grilloparlanterc » 19/10/2011, 21:09

onlyamaranto ha scritto: l'ordinamento legislativo era una vera e propria dittatura, le condizioni del popolo erano misere, al contrario la Repubblica Romana di Garibaldi fu la base delle moderne democrazie, conteneva concetti che per allora erano rivoluzionari, il suffragio universale maschile, la libertà di religione, l'abolizione della pena di morte....


sì vaglielo a spiegare
li avrei visti bene sotto i borboni come cittadini poveri in canna che appena protestavi andavi in carcere ,senza libertà di voto ,senza sapere nemmeno leggere e scrivere con i sistemi feudali che ci portiamo ancora ora (il favore...la prevaricazione etc)
la dittatura borbonica è come quella nazista o fascista l'unica differenza è che almeno sotto il fascimo e nazismo la gente non moriva di fame ma si stava in modo dignitoso (parlo del periodo preguerra ovviamente)
se ne vadano in cina o nell'afganistan preliberazione per capire come era il regno delle due sicilie
GRAZIE V.E. SECONDO .GRAZIE PER AVERCI LIBERATO DAI CRIMINALI BORBONI ASSIEME AI BRIGANTI LORO ALLEATI.GRAZIE PER AVERCI RIDATO LA LIBERTA' ED AVERCI FATTO RIENTRARE TRA I POPOLI "EUROPEI".NO ALLE TRE DITTATURE BORBONICA-NAZISTA -FASCISTA!
Avatar utente
grilloparlanterc
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 792
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 8:38

PrecedenteProssimo

Torna a Attualità

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite

User Menu