Aiutiamoli, sono alla canna del gas!

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Rispondi
Avatar utente
UnicaPassione
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:19
Località: Sempri peri peri!

Aiutiamoli, sono alla canna del gas!

Messaggio da UnicaPassione » 29/06/2011, 16:00

http://letteraviola.it/2011/06/i-parlam ... 4000-euro/




I parlamentari? A sentire il ministro per l’Attuazione del programma, Gianfranco Rotondi, rischiano la fame: “Si campa facendo i conti della serva, per la famiglia restano solo 4 mila euro”. Esordisce così Rotondi nell’intervista rilasciata ad Antonello Caporale e pubblicata su Repubblica oggi in edicola. Non ci sta, il ministro, a passare per privilegiato e spiega così la sua contestazione alla linea del rigore sui costi della politica: “Lei crede che il parlamentare navighi nell’oro?” risponde al giornalista “8000 euro di indennità, più 4000 di portaborse. Fanno dodicimila. Uno che ti apre l’ufficio a Roma lo devi pagare e devi fargli un contrattino per quanto leggero. Un altro che ti apre l’ufficio nella città di residenza lo devi pagare. E poi un terzo che magari ti segue. Duemila euro per dormire a Roma e duemila per mangiare…” Insomma restano, secondo Rotondi, solo 4000 euro in tasca e con quelli devi mantenere la famiglia. “Né lussi, né cene né vestiti”. Facciamo una colletta?







Visto che siete alla canna...ogni tanto passatela! :fifi:
IO NON TIFO PER UN'AZIENDA!

Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5435
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

Re: Aiutiamoli, sono alla canna del gas!

Messaggio da NinoMed » 29/06/2011, 16:05

Le retribuzioni dei deputati regionali. Svelato il mistero, dopo un’attesa lunga tre anni. Ecco i dati ufficiali, grazie al Tar. Sono belle cifre…

(Giuseppe Lipari) Quanto guadagnano esattamente i deputati regionali? Il mistero non è più tale. Ora siamo in grado di riferirvi che si portano a casa una cifra cospicua, grazie ad una sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale. Tutto è cominciato nel febbraio 2010, con un'istanza in cui SiciliaInformazioni chiedeva all'Ars di ricevere copia della busta paga dei deputati regionali siciliani. L'Ars si è opposta (marzo 2010) e il mese successivo SiciliaInformazioni si è rivolta al Tar Sicilia (1°). I giudici siciliani il 3 maggio 2011 hanno dato ragione a Siciliainformazioni e il 24 giugno la redazione ha potuto visionare i documenti richiesti ed ottenerne copia. L'Amministrazione non ha proposto appello, e questo è una decisione apprezzabile, e ci ha consegnato 60 buste paga di dieci deputati che, ci viene riferito, sono stati scelti in maniera casuale. Tra di loro ci sono cinque deputati senza incarichi e cinque deputati che rivestono cariche (presidente di commissione, segretario di commissione, vicepresidente di commissione e deputato segretario).


Le buste paga non contengono i nomi dei destinatari: sono state consegnate in forma anonima, come chiesto da Siciliainformazioni e come disposto dal Tar, e si riferiscono al periodo che va da luglio a dicembre 2009. Poiché negli ultimi due anni non ci sono stati grandi cambiamenti le retribuzioni dei deputati sono quelle in corso: la modesta riduzione applicata a partire dal 2011 (500 euro in meno nella “diaria”) è stata infatti in buona parte compensata da alcuni aumenti nell'indennità e dalla riduzione delle trattenute per le assenze ingiustificate dei deputati.

I tagli del 10 per cento molto reclamizzati,nella sostanza, non ci sono stati.

Nell'ultimo semestre del 2009 le buste paga dei dieci deputati regionali ci segnalano che la retribuzione mensile media oscilla tra 9.073 e i 13.429 euro netti. Questa cifra, tuttavia, non comprende il contributo per il “supporto all'attività parlamentare”: altri 4.678 euro mensili netti per singolo deputato (dal 2011 ridotti a 4.178 euro) che vengono accreditati dall’amministrazione ai rispettivi gruppi parlamentari che li dirottano ai singoli deputati.

Non comprendiamo per quale ragione il trasferimento del contributo debba fare questo percorso. Ipotizziamo che questo avvenga per non appesantire la retribuzione complessiva mensile.

Ipotizzando che la cifra sia stata ripartita in maniera eguale, e non potrebbe essere diversamente, il compenso mensile dei deputati salirebbe in media da 13.751 a 18.107 euro.

Le buste paga, naturalmente, contengono le somme accreditate mensilmente ai deputati (non quindi i 4.678 mensili versati al loro gruppo di appartenenza). La busta del deputato “Alfa” ci riferisce che in dicembre 2009 il parlamentare ha ricevuto lo stipendio più alto con 15.880 euro, mentre la busta del deputato “Beta” ad agosto 2009 contiene il compenso più magro: appena 7.415 (dovuta a una trattenuta di 1.500 euro per il mutuo e una di 1.500 in favore del suo gruppo).

Le retribuzioni mensili variano da mese a mese. Dipende dalle assenze ingiustificate, dalle trattenute, dai conguagli, dalle missioni e da rimborsi speciali. Inoltre alcune di queste somme – come i rimborsi per i trasporti pubblici – vengono accreditati su base trimestrale. Sicché alcune mensilità sono più pesanti di altre. Il deputato “Gamma”, per fare un esempio, nell'agosto 2009 ha ricevuto 9.499 euro mentre il mese successivo ne ha portati a casa 14.377.

Tutte le voci retributive sono esenti da imposte e contributi. Fa eccezione l'indennità parlamentare, unica voce per cui è necessario fare una distinzione tra importo lordo e importo netto; in tutti gli altri casi (indennità di carica, diaria, rimborsi...) gli importi percepiti dai parlamentari vanno sempre considerati come netti.

L'indennità parlamentare, uguale per tutti i deputati, nel periodo in esame è stata pari a 11.703 euro lordi mensili, ossia 5.250 euro netti. Alcuni deputati hanno però ricevuto anche un'indennità di carica: al Presidente dell'Assemblea spetta un bonus mensile di 7.724 euro, ai vicepresidenti 5.149, ai questori 4.642, ai deputati segretari e ai presidenti di commissione 3.316, ai vicepresidenti di commissione 829 e ai segretari di commissione 414.

La “diaria”, uguale per tutti i deputati, è stata di 4.003 euro, ridotti di 258 euro per ogni assenza in aula (dal 2011 la diaria è stata diminuita di 500 euro e la penalità per le assenze di 34).

I rimborsi costituiscono una parte rilevante dello stipendio. A ogni deputato spettano 4.150 euro all'anno per “spese telefoniche” (la rata è accreditata mensilmente). Il rimborso è a forfait: in pratica viene assegnato anche se il deputato non ha sostenuto spese telefoniche. E' previsto anche un rimborso annuale per la benzina, l'“indennità trasporto su gomma”, pari a 6.646 euro per chi risiede a Palermo, 13.293 per chi risiede entro 100 chilometri e 15.979 per tutti gli altri. Anche per questo rimborso valgono le regole previste per le spese telefoniche. Viene da chiedersi l'utilità di questa voce, visto e considerato che alcuni noti gestori telefonici offrono abbonamenti per cellulari a cifre mensili di gran lunga inferiori a quelle garantite dall'Ars.

L’automatismo e la forfettizzazione dei rimborsi è un criterio seguito nelle assemblee legislative. Avviene esattamente la stessa cosa con i rimborsi elettorali che hanno sostituito il finanziamento pubblico ai partiti, bocciato da un referendum. Qualunque sia la spesa, il rimborso è sempre lo stesso.

I benefit non finiscono qui: è previsto un rimborso per le spese di trasporto ferroviario, aereo e marittimo: 10.095 euro annui liquidati trimestralmente, anche in questo caso in maniera del tutto automatica.

Accanto a queste voci ve ne sono altre molto particolari, non menzionate neanche nel sito dell'Ars, dove è presente un'apposita sezione sulla retribuzione dei deputati. Nel novembre 2009 il deputato “Zeta” ha ricevuto 3.900 euro come rimborso per un “apparato informatico e telefonico” mentre il deputato “Sigma” a luglio ha ricevuto 3.400 per una missione e 230 euro di rimborso per l'acquisto di giornali e riviste.

Nel 2011 l'assemblea ha stanziato 22,3 milioni di euro per gli stipendi dei deputati e 5,5 milioni per il supporto all'attività parlamentare.

Ognuno dei 90 deputati peserà per 309 mila euro sulle tasche dei cittadini.

I costi salgono se si considerano i vitalizi degli ex deputati (22,3 milioni) e le spese per il funzionamento dei gruppi parlamentari (8 milioni destinati in gran parte a pagare gli stipendi del personale): in totale si arriva a 58 milioni di euro. Il costo complessivo dell'Ars è invece di 177 milioni.

Tiriamo le somme. La parte più importante della retribuzione è esentasse perché costituita da “rimborsi” e/o indennità non tassabili. Questo significa che, a parità di reddito, percepiscono molto di più rispetto a un cittadino comune. La pensione dei deputati – ossia il vitalizio – è invece molto superiore a quella di un lavoratore: varia dal 25% al 80% dell'indennità parlamentare a fronte di contributi previdenziali mensili pari al 10,75%.

I siciliani, grazie alla iniziativa di SiciliaInformazioni ora hanno le idee più chiare sulle retribuzioni dei deputati.

Il Tar Sicilia ha dato un segnale importante con una sentenza che farà certamente giurisprudenza. L'Ars ha dato il suo contributo rinunciando a proporre appello. Manca l'ultimo traguardo. La pubblicazione integrale delle retribuzioni dei deputati regionali come previsto dalla riforma Brunetta (art. 11, comma 8, lettera h del d.lgs 150/09). La norma impone la pubblicazione delle retribuzioni “di coloro che rivestono incarichi di indirizzo politico amministrativo”. Molti comuni stanno già provvedendo.

(1) Palermo, sez. III, 3 maggio 2011, n. 1170, rel. G. La Greca - Pres. C. Adamo, qui trovate la sentenza:
http://www.siciliainformazioni.com/gior ... ntenza.htm
Have a Nice Day

Avatar utente
UnicaPassione
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:19
Località: Sempri peri peri!

Re: Aiutiamoli, sono alla canna del gas!

Messaggio da UnicaPassione » 29/06/2011, 16:12

Sia chiara comunque una cosa: non voglio sembrare quello che fa il moralista, perchè probabilmente c'è chi si merita lo stipendio che prende, per sacrifici, impegno, fatica, orari impensabili e privazioni varie, però leggere certi articoli, dove si piange miseria, quando veramente c'è gente che sopravvive con cifre 5-6-7 volte inferiori, mi fa venire il voltastomaco.


VERGOGNATEVI! :salut
IO NON TIFO PER UN'AZIENDA!

Avatar utente
Lilleuro
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9193
Iscritto il: 11/05/2011, 14:32
Località: Roma

Re: Aiutiamoli, sono alla canna del gas!

Messaggio da Lilleuro » 29/06/2011, 17:58

UnicaPassione ha scritto:http://letteraviola.it/2011/06/i-parlamentari-sono-alla-fame-rotondi-pdl-ci-restano-in-tasca-solo-4000-euro/




I parlamentari? A sentire il ministro per l’Attuazione del programma, Gianfranco Rotondi, rischiano la fame: “Si campa facendo i conti della serva, per la famiglia restano solo 4 mila euro”. Esordisce così Rotondi nell’intervista rilasciata ad Antonello Caporale e pubblicata su Repubblica oggi in edicola. Non ci sta, il ministro, a passare per privilegiato e spiega così la sua contestazione alla linea del rigore sui costi della politica: “Lei crede che il parlamentare navighi nell’oro?” risponde al giornalista “8000 euro di indennità, più 4000 di portaborse. Fanno dodicimila. Uno che ti apre l’ufficio a Roma lo devi pagare e devi fargli un contrattino per quanto leggero. Un altro che ti apre l’ufficio nella città di residenza lo devi pagare. E poi un terzo che magari ti segue. Duemila euro per dormire a Roma e duemila per mangiare…” Insomma restano, secondo Rotondi, solo 4000 euro in tasca e con quelli devi mantenere la famiglia. “Né lussi, né cene né vestiti”. Facciamo una colletta?










Ma questo pezzo di merda lo sa che c'è gente che, tra affitti, bollette, spese e quant'altro, campa con 400 euro al mese?
Come si dorme non è importante, come si è svegli è importante

Cit. Vadinho

Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2792
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

Re: Aiutiamoli, sono alla canna del gas!

Messaggio da goldenboy » 29/06/2011, 18:05

UnicaPassione ha scritto:http://letteraviola.it/2011/06/i-parlamentari-sono-alla-fame-rotondi-pdl-ci-restano-in-tasca-solo-4000-euro/




I parlamentari? A sentire il ministro per l’Attuazione del programma, Gianfranco Rotondi, rischiano la fame: “Si campa facendo i conti della serva, per la famiglia restano solo 4 mila euro”. Esordisce così Rotondi nell’intervista rilasciata ad Antonello Caporale e pubblicata su Repubblica oggi in edicola. Non ci sta, il ministro, a passare per privilegiato e spiega così la sua contestazione alla linea del rigore sui costi della politica: “Lei crede che il parlamentare navighi nell’oro?” risponde al giornalista “8000 euro di indennità, più 4000 di portaborse. Fanno dodicimila. Uno che ti apre l’ufficio a Roma lo devi pagare e devi fargli un contrattino per quanto leggero. Un altro che ti apre l’ufficio nella città di residenza lo devi pagare. E poi un terzo che magari ti segue. Duemila euro per dormire a Roma e duemila per mangiare…” Insomma restano, secondo Rotondi, solo 4000 euro in tasca e con quelli devi mantenere la famiglia. “Né lussi, né cene né vestiti”. Facciamo una colletta?







Visto che siete alla canna...ogni tanto passatela! :fifi:



ma non hanno vergogna!!!!!

Avatar utente
Il_Molestatore
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 106
Iscritto il: 13/05/2011, 21:00

Re: Aiutiamoli, sono alla canna del gas!

Messaggio da Il_Molestatore » 29/06/2011, 18:21

UnicaPassione ha scritto:http://letteraviola.it/2011/06/i-parlamentari-sono-alla-fame-rotondi-pdl-ci-restano-in-tasca-solo-4000-euro/


[...]Duemila euro per dormire a Roma e duemila per mangiare…”[....]



Il ministro Rotondi omette di dire che, oltre alla indennità di parlamentare, percepisce anche 4.000 eurini al mese per la carica di ministro.

Il ministro Rotondi omette di dire che, ai parlamentari, viene riconosciuta, a titolo di rimborso delle spese di soggiorno a Roma, ex legge n.1261 del 1965, una diaria pari a 4.003,11 eurini mensili.

Il ministro Rotondi omette di dire che i deputati usufruiscono di tessere per la libera circolazione autostradale, ferroviaria, marittima ed aerea per i trasferimenti sul territorio nazionale.Per i trasferimenti dal luogo di residenza all'aeroporto più vicino e tra l'aeroporto di Roma-Fiumicino e Montecitorio, è previsto inoltre un rimborso spese trimestrale pari a 3.323,70 euro, per il deputato che deve percorrere fino a 100 km per raggiungere l'aeroporto più vicino al luogo di residenza, ed a 3.995,10 euro se la distanza da percorrere è superiore a 100 km.

Il ministro Rotondi omette di dire che i deputati dispongono di una somma annua di 3.098,74 euro per le spese telefoniche.

Il ministro Rotondi omette di dire che i deputati, dopo una sola legislatura, percepiscono, al compimento del 65° anno di età un vitalizio mensile che può arrivare al 60% dell'indennità parlamentare.

[Fonte: camera.it]

Ministro Rotondi, non di rinchìri i bampugghji! :mrgreen:
Le feci tener su le scarpe coi tacchi alti. Sono un freak.
Il corpo al naturale non lo reggo, ho bisogno di farmi ingannare.
Gli psichiatri hanno un termine specifico per questo,
ed io ho un termine specifico per gli psichiatri.
[Charles Bukowski]

Avatar utente
citrosodina
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 828
Iscritto il: 11/05/2011, 14:38

Re: Aiutiamoli, sono alla canna del gas!

Messaggio da citrosodina » 29/06/2011, 18:29

Lurido bast...o!
un insulto alla miseria.. alla gente che sempre più non riesce ad andare avanti e tirare a fine mese..
Maledetta casta.

suonatore Jones

Re: Aiutiamoli, sono alla canna del gas!

Messaggio da suonatore Jones » 29/06/2011, 18:35

rotondi è lo stesso che ha detto, qualche giorno fa, che se berlusconi vuole far sopravvivere il governo, deve coccolare i parlamentari con privilegi, parlando espressamente di "casta" da difendere

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/06 ... ta/128776/

http://internetepolitica.blogosfere.it/ ... itica.html

Avatar utente
UnicaPassione
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:19
Località: Sempri peri peri!

Re: Aiutiamoli, sono alla canna del gas!

Messaggio da UnicaPassione » 29/06/2011, 18:39

suonatore Jones ha scritto:rotondi è lo stesso che ha detto, qualche giorno fa, che se berlusconi vuole far sopravvivere il governo, deve coccolare i parlamentari con privilegi, parlando espressamente di "casta" da difendere

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/06 ... ta/128776/

http://internetepolitica.blogosfere.it/ ... itica.html



Ringrazio colui che ha proferito per la prima volta le "malanove".

Mi basterebbe che gli arrivasse solo una di tutte quelle che gli ho mandato. :salut
IO NON TIFO PER UN'AZIENDA!

reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4513
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Re: Aiutiamoli, sono alla canna del gas!

Messaggio da reggino » 29/06/2011, 19:31

e questa gente qui chiede ai cittadini di fare sacrifici...ma che faccia signori miei...che faccia...
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;

goodfellow

Re: Aiutiamoli, sono alla canna del gas!

Messaggio da goodfellow » 30/06/2011, 8:15

Incredibile, veramente incredibile...

Ma chi credono di prendere per i fondelli questi politicanti?

Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: Aiutiamoli, sono alla canna del gas!

Messaggio da Mariotta » 30/06/2011, 8:24

goodfellow ha scritto:Incredibile, veramente incredibile...

Ma chi credono di prendere per i fondelli questi politicanti?



io che non sono per le reazioni violente due calci in cuxx glieli darei volentieri :scrolleye:
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.

goodfellow

Re: Aiutiamoli, sono alla canna del gas!

Messaggio da goodfellow » 30/06/2011, 8:27

Mariotta ha scritto:
goodfellow ha scritto:Incredibile, veramente incredibile...

Ma chi credono di prendere per i fondelli questi politicanti?



io che non sono per le reazioni violente due calci in cuxx glieli darei volentieri :scrolleye:



basterebbe non votare più nessuno...un bel 0% di votanti aventi diritto...

una soddisfazione misera, in quanto sarebbe un'altra sconfitta del popolo, ma perlomeno servirebbe a svoltare questa classe di farabutti...

Avatar utente
Shelob
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 87
Iscritto il: 14/06/2011, 14:32
Località: Dalla parte giusta dello Stretto.

Re: Aiutiamoli, sono alla canna del gas!

Messaggio da Shelob » 30/06/2011, 8:33

Quando si dice avere la faccia come il di dietro :na:

Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: Aiutiamoli, sono alla canna del gas!

Messaggio da Mariotta » 30/06/2011, 8:33

goodfellow ha scritto:
Mariotta ha scritto:
goodfellow ha scritto:Incredibile, veramente incredibile...

Ma chi credono di prendere per i fondelli questi politicanti?



io che non sono per le reazioni violente due calci in cuxx glieli darei volentieri :scrolleye:



basterebbe non votare più nessuno...un bel 0% di votanti aventi diritto...

una soddisfazione misera, in quanto sarebbe un'altra sconfitta del popolo, ma perlomeno servirebbe a svoltare questa classe di farabutti...



l'arma del popolo è quella...
se nessuno interviene concretamente per ridurre privilegi vitalizi e quant'altro...ben venga il non voto
anche se sia che tu sappiamo che non accadrà mai.
...Il problema è che quando poi si esaspera la gente in genere i risultati son quelli visti a Napoli per la monnezza, poi si diventa delinquenti
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.

Rispondi