Calcio, 16 arresti per scommesse

Tutto quello che riguarda le altre squadre di calcio e gli altri sport.

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

RONDO
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 244
Iscritto il: 12/05/2011, 11:12

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da RONDO » 06/06/2011, 12:29

Tra le telefonate di lillo, che veniva pure preso per fesso, e il Siena che paga il Sassuolo per perdere o giocatori che scommettono e indirizzano le partite, non credo possa esserci paragoni. Ma proprio nessuno ricorda che il Genoa, per essersi comprato la partita contro il Venezia peraltro già retrocesso, anzichè giocare in A da diretto promosso fu retrocesso in C1? Quello, almeno nel caso del Siena, mi pare il caso più simile.

rca
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1951
Iscritto il: 03/05/2011, 10:12
Località: You can checkout any time you like, But you can never leave!

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da rca » 06/06/2011, 12:33

EktorBaboden ha scritto:
rca ha scritto:
Mi pare fin troppo evidente che non sentivo la necessità di scriverlo di nuovo.
Il punto cruciale come sempre è lo stesso: è giusto che una società possa perdere un patrimonio per colpa anche solo dell' ultimo tesserato in organico che agisce per conto e tornaconto propri?
Un pò come quando hanno cambiato i playoff dopo che abbiamo perso con la juve stabia.



Mi sembra che in questi casi si parli di combine tra società (esempio padova-atalanta). Quindi sono da punire le società. Addirittura giocatori del Sassuolo pagati dal Siena (anche società). Mi sembra lapalissiano che ci sia la massima pena per queste società, cioè retrocessione di una o due categorie.

Quindi non mi sembrano casi di singoli fetenti, Doni docet.


Se sono le società ad essere coinvolte, come dice il buon Rondo, è palese la colpa. Io non ho letto di padova-atalanta aggiustata tra le società.
E quindi? Ma poi, fondamentalmente...tu, chi cazzo sei? (cit.)

Avatar utente
EktorBaboden
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1007
Iscritto il: 11/05/2011, 19:47

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da EktorBaboden » 06/06/2011, 12:37

rca ha scritto:
EktorBaboden ha scritto:
rca ha scritto:
Mi pare fin troppo evidente che non sentivo la necessità di scriverlo di nuovo.
Il punto cruciale come sempre è lo stesso: è giusto che una società possa perdere un patrimonio per colpa anche solo dell' ultimo tesserato in organico che agisce per conto e tornaconto propri?
Un pò come quando hanno cambiato i playoff dopo che abbiamo perso con la juve stabia.



Mi sembra che in questi casi si parli di combine tra società (esempio padova-atalanta). Quindi sono da punire le società. Addirittura giocatori del Sassuolo pagati dal Siena (anche società). Mi sembra lapalissiano che ci sia la massima pena per queste società, cioè retrocessione di una o due categorie.

Quindi non mi sembrano casi di singoli fetenti, Doni docet.


Se sono le società ad essere coinvolte, come dice il buon Rondo, è palese la colpa. Io non ho letto di padova-atalanta aggiustata tra le società.


http://www.gazzetta.it/Calcio/04-06-201 ... 0316.shtml

Leggi la parte riguardante Padova-Atalanta.
AMOMARANTO LIBERO

rca
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1951
Iscritto il: 03/05/2011, 10:12
Località: You can checkout any time you like, But you can never leave!

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da rca » 06/06/2011, 12:40

EktorBaboden ha scritto:
rca ha scritto:
EktorBaboden ha scritto:

Mi sembra che in questi casi si parli di combine tra società (esempio padova-atalanta). Quindi sono da punire le società. Addirittura giocatori del Sassuolo pagati dal Siena (anche società). Mi sembra lapalissiano che ci sia la massima pena per queste società, cioè retrocessione di una o due categorie.

Quindi non mi sembrano casi di singoli fetenti, Doni docet.


Se sono le società ad essere coinvolte, come dice il buon Rondo, è palese la colpa. Io non ho letto di padova-atalanta aggiustata tra le società.


http://www.gazzetta.it/Calcio/04-06-201 ... 0316.shtml

Leggi la parte riguardante Padova-Atalanta.


Se è così semplice e chiaro, lillo può fare la squasdra per la A
E quindi? Ma poi, fondamentalmente...tu, chi cazzo sei? (cit.)

Avatar utente
EktorBaboden
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1007
Iscritto il: 11/05/2011, 19:47

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da EktorBaboden » 06/06/2011, 12:42

rca ha scritto:
Se è così semplice e chiaro, lillo può fare la squasdra per la A


Siena che compra i giocatori del Sassuolo,
Atalanta e Padova che combinano.
E' veramente semplice.

In A Novara, Varese e Reggina.

Ovviamente è tutto da provare. :salut
AMOMARANTO LIBERO

Avatar utente
OronzoPugliese
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2432
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da OronzoPugliese » 06/06/2011, 12:50

RONDO ha scritto:Tra le telefonate di lillo, che veniva pure preso per fesso, e il Siena che paga il Sassuolo per perdere o giocatori che scommettono e indirizzano le partite, non credo possa esserci paragoni. Ma proprio nessuno ricorda che il Genoa, per essersi comprato la partita contro il Venezia peraltro già retrocesso, anzichè giocare in A da diretto promosso fu retrocesso in C1? Quello, almeno nel caso del Siena, mi pare il caso più simile.



Tutto giusto, ma c'è una differenza, ad oggi, sostanziale: allora li beccarono con le mani nella marmellata (consegna della valigetta piena di soldi), qui non so se abbiano riscontri sostanziali, ma solo una telefonata che riporta fatti altrui.

E' anche vero però, e lo sappiamo bene, che la giustizia sportiva è il far west e tutto può succedere in nome dell'"esemplarità"...
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"

Avatar utente
REGGIOVUNQUE
Ehi cosa bella!
Ehi cosa bella!
Messaggi: 11265
Iscritto il: 13/05/2011, 0:55

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da REGGIOVUNQUE » 06/06/2011, 12:52

bha....secondo voi ci sono realmente possibilità??????
a me basterebbe non sminuire la partita,le lacrime e il cuore e la passione messa ieri dai nostri giocatori

Avatar utente
spirito libero
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3763
Iscritto il: 11/05/2011, 13:24

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da spirito libero » 06/06/2011, 12:59

Calcio scommesse: "Coinvolte 5 squadre di Serie A: eccole"

CREMONA - Cinque squadre di Serie A sarebbero coinvolte nella vicenda del calcio scommesse: Roma, Fiorentina, Genoa, Lecce e Cagliari. A fare il nome di queste società sarebbe stato Mario Pirani (nella foto), una delle persone arrestate che ha deciso di collaborare con l’indagine degli inquirenti di Cremona. Tre sarebbero, invece, le gare truccate nell’ultima stagione, sempre secondo Pirani: queste partite, però, non erano state neanche prese in considerazione dall’inchiesta prima dell’interrogatorio e per questo, prima di definirle truccate, è necessario che la procura faccia i dovuti riscontri.

Pirani, infatti, ha raccontato di “tre partite sicure” che sarebbero state giocate senza però sapere chi aveva dato le garanzie e chi avrebbe gestito queste gare. Le sue dichiarazioni confermano solo che la l’associazione aveva investito molto denaro su queste partite che poi si sono concluse tutte con il risultato previsto.

Intanto, le indagini della squadra mobile di Cremona seguono da vicino anche Siena, neopromosso, e Bologna. Infatti, in seguito alle intercettazioni di alcune telefonate tra Massimo Erodiani e Marco Paoloni, la squadra toscana viene citata a più riprese e si arriva a sostenere che proprio la società senese avrebbe pagato alcuni giocatori del Sassuolo per vincere la partita. Nei prossimi giorni verranno interrogati Micolucci, Sommese e Beppe Signori.

http://www.net1news.org/calcio-scommess ... ccole.html
Se dai la mano ad un milanista lavala, ma se la dai ad uno juventino controlla che non ti manchi un dito

Andy
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 874
Iscritto il: 11/05/2011, 13:45

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da Andy » 06/06/2011, 13:17

spirito libero ha scritto:Calcio scommesse: "Coinvolte 5 squadre di Serie A: eccole"

CREMONA - Cinque squadre di Serie A sarebbero coinvolte nella vicenda del calcio scommesse: Roma, Fiorentina, Genoa, Lecce e Cagliari. A fare il nome di queste società sarebbe stato Mario Pirani (nella foto), una delle persone arrestate che ha deciso di collaborare con l’indagine degli inquirenti di Cremona. Tre sarebbero, invece, le gare truccate nell’ultima stagione, sempre secondo Pirani: queste partite, però, non erano state neanche prese in considerazione dall’inchiesta prima dell’interrogatorio e per questo, prima di definirle truccate, è necessario che la procura faccia i dovuti riscontri.
Pirani, infatti, ha raccontato di “tre partite sicure” che sarebbero state giocate senza però sapere chi aveva dato le garanzie e chi avrebbe gestito queste gare. Le sue dichiarazioni confermano solo che la l’associazione aveva investito molto denaro su queste partite che poi si sono concluse tutte con il risultato previsto.



Leggendo la parte evidenziata in grassetto, dove sarebbe il coinvolgimento delle squadre se Pirani stesso si limita ad evidenziare un aumento del volume di scommesse senza saperne il motivo?
Fermo restando, e lo ripeto, che se ad esempio dovesse emergere una qualche responsabilità della società Roma o dei suoi tesserati, è giusto che la Roma paghi.

Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8418
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da Mave » 06/06/2011, 13:22

Andy ha scritto:
spirito libero ha scritto:Calcio scommesse: "Coinvolte 5 squadre di Serie A: eccole"

CREMONA - Cinque squadre di Serie A sarebbero coinvolte nella vicenda del calcio scommesse: Roma, Fiorentina, Genoa, Lecce e Cagliari. A fare il nome di queste società sarebbe stato Mario Pirani (nella foto), una delle persone arrestate che ha deciso di collaborare con l’indagine degli inquirenti di Cremona. Tre sarebbero, invece, le gare truccate nell’ultima stagione, sempre secondo Pirani: queste partite, però, non erano state neanche prese in considerazione dall’inchiesta prima dell’interrogatorio e per questo, prima di definirle truccate, è necessario che la procura faccia i dovuti riscontri.
Pirani, infatti, ha raccontato di “tre partite sicure” che sarebbero state giocate senza però sapere chi aveva dato le garanzie e chi avrebbe gestito queste gare. Le sue dichiarazioni confermano solo che la l’associazione aveva investito molto denaro su queste partite che poi si sono concluse tutte con il risultato previsto.



Leggendo la parte evidenziata in grassetto, dove sarebbe il coinvolgimento delle squadre se Pirani stesso si limita ad evidenziare un aumento del volume di scommesse senza saperne il motivo?
Fermo restando, e lo ripeto, che se ad esempio dovesse emergere una qualche responsabilità della società Roma o dei suoi tesserati, è giusto che la Roma paghi.

Quello che penso io è che basandosi solo sulle dichiarazioni di questi tizi non potranno in nessun modo intervenire...2 persone al telefono possono dire che 2 squadre sono d'accordo ma se poi non si trovano altri riscontri come si fa a procedere?
Per quanto ci hanno fatto leggere fino ad ora non vedo come tutte le squadre nominate fino ad ora possano rischiare qualcosa...forse solo quelle i cui giocatori sono indagati, ma anche lì...paga una squadra, una città per un giocatore?!

Andy
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 874
Iscritto il: 11/05/2011, 13:45

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da Andy » 06/06/2011, 13:23

Mave ha scritto:Per quanto ci hanno fatto leggere fino ad ora non vedo come tutte le squadre nominate fino ad ora possano rischiare qualcosa...forse solo quelle i cui giocatori sono indagati, ma anche lì...paga una squadra, una città per un giocatore?!


Purtroppo sì, è la regola (a mio avviso grottesca) della responsabilità oggettiva.

Avatar utente
io2
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2543
Iscritto il: 30/04/2011, 12:08
Località: Catona (RC)
Contatta:

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da io2 » 06/06/2011, 13:29

Mave ha scritto:
Andy ha scritto:
spirito libero ha scritto:Calcio scommesse: "Coinvolte 5 squadre di Serie A: eccole"

CREMONA - Cinque squadre di Serie A sarebbero coinvolte nella vicenda del calcio scommesse: Roma, Fiorentina, Genoa, Lecce e Cagliari. A fare il nome di queste società sarebbe stato Mario Pirani (nella foto), una delle persone arrestate che ha deciso di collaborare con l’indagine degli inquirenti di Cremona. Tre sarebbero, invece, le gare truccate nell’ultima stagione, sempre secondo Pirani: queste partite, però, non erano state neanche prese in considerazione dall’inchiesta prima dell’interrogatorio e per questo, prima di definirle truccate, è necessario che la procura faccia i dovuti riscontri.
Pirani, infatti, ha raccontato di “tre partite sicure” che sarebbero state giocate senza però sapere chi aveva dato le garanzie e chi avrebbe gestito queste gare. Le sue dichiarazioni confermano solo che la l’associazione aveva investito molto denaro su queste partite che poi si sono concluse tutte con il risultato previsto.



Leggendo la parte evidenziata in grassetto, dove sarebbe il coinvolgimento delle squadre se Pirani stesso si limita ad evidenziare un aumento del volume di scommesse senza saperne il motivo?
Fermo restando, e lo ripeto, che se ad esempio dovesse emergere una qualche responsabilità della società Roma o dei suoi tesserati, è giusto che la Roma paghi.

Quello che penso io è che basandosi solo sulle dichiarazioni di questi tizi non potranno in nessun modo intervenire...2 persone al telefono possono dire che 2 squadre sono d'accordo ma se poi non si trovano altri riscontri come si fa a procedere?
Per quanto ci hanno fatto leggere fino ad ora non vedo come tutte le squadre nominate fino ad ora possano rischiare qualcosa...forse solo quelle i cui giocatori sono indagati, ma anche lì...paga una squadra, una città per un giocatore?!


Si scoprirà tutto, questa gente non è abituata al carcere. Cinque giorni là dentro per loro è una tortura. Inizieranno tutti a cantare come uccellini. :D
L'importante non è vincere ma partecipare, con onore, alla sconfitta dell'avversario.

Avatar utente
EktorBaboden
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1007
Iscritto il: 11/05/2011, 19:47

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da EktorBaboden » 06/06/2011, 14:11

io2 ha scritto:
Si scoprirà tutto, questa gente non è abituata al carcere. Cinque giorni là dentro per loro è una tortura. Inizieranno tutti a cantare come uccellini. :D


Non vedo l'ora. :D
AMOMARANTO LIBERO

Avatar utente
CALABRESE
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1144
Iscritto il: 13/05/2011, 14:12

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da CALABRESE » 06/06/2011, 14:15

rca ha scritto:
CALABRESE ha scritto:Intato i big della carta stampata,forse per paura che vengano toccate certe squadre,iniziano a dire che non ci deve essere la responsabilità oggettiva e che i tifosi e società non devono pagare per colpa di delinquenti.Come è bello quando si cambia opinione a seconda di come tira il vento...

Hai mai pensato che, vedendo i danni fatti da sentenze precedenti, si voglia cambiare le leggi? A prescindere da chi é coinvolto?
Non piangiamoci sempre addosso, un minimo di orgoglio teniamocelo.



La Reggina ha pagato,senza ci fossero prove,qui sembra che le prove di partite comprate ci sono.Io aspetto il processo,i giornalisti dovrebbero essere coerenti,ma le opinioni cambiano a secondo di chi si tira dentro,questa è la verita.Detto questo,io non voglio essere ripescato :salut
"Preferisco che ci si abbracci quando si fa gol, evitando certe cose."

Avatar utente
sargiaz
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 95
Iscritto il: 11/05/2011, 14:10

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da sargiaz » 06/06/2011, 14:38

Dipenderà tutto dagli interrogatori...se porteranno a riscontri oggettivi finirà come scritto in questo thread, se rimangono parole credo che si tratta soltanto di "responsabilità presunta" per cui le pene sono ridicole (forte multa o al limite qualche punto di penalizzazione da scontare l'anno prossimo).

Certo che 23MLN € puntati sull'X (o addirittura sull'1-1) di Padova-Atalanta nei siti asiatici lasciano tanto da pensare.
O qualcuno di questi della cricca parla e inguaia qualcun'altro o bisognerebbe risalire a chi ha puntato quei soldi...se si riesce a provare la responsabilità diretta di Padova e Atalanta queste sono inguaiate seriamente.

Avatar utente
REGGIOVUNQUE
Ehi cosa bella!
Ehi cosa bella!
Messaggi: 11265
Iscritto il: 13/05/2011, 0:55

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da REGGIOVUNQUE » 06/06/2011, 14:55

la cosa brutta,è che da quello che ho capito,già da metà maggio la federazione sapeva e aveva ricevuto delle avvisaglie da stesse agenzie di scommessa di persone ora indagate....


se non si muoveva cremona,rimaneva tutto sotterrato?????


e poi,parlando di ripescaggi,ci sono situazioni e situazioni.....

io non voglio essere mai ripescato se altre società non riescono ad iscriversi............se la mia società scende e poi la fanno risalire........questi sono i ripescaggi che non accetto.......

Avatar utente
Lillo sei uno
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 773
Iscritto il: 24/05/2011, 20:52

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da Lillo sei uno » 06/06/2011, 14:57

Counque, se si va a leggere i verbali di intercettazioni, ci si accorge che questa più che una associazione a delinquere era una banda di dilettanti allo sbaraglio :D
S'a Reggina è na malatia, prima Foti e poi Praticò sunnu i so merici curanti.

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da doddi » 06/06/2011, 15:16

http://corrieredelveneto.corriere.it/ve ... 0599.shtml


LO SCANDALO SCOMMESSE
Spunta un giocatore del Portogruaro
Vennerdì primi interrogatori davanti ai magistrati: «Bellavista era il capo della cricca». Cossato scommettitore. L’intercettazione: «Ha firmato, è dei nostri: ci sarà da fare»

Antonio Bellavista (archivio)


VERONA — Almeno altre quattro partite, oltre alle 18 già incriminate. Quattro incontri di serie A. Straripa nelle aule di tribunale, la melma del calcio scommesse. E il fango che schizza dai primi interrogatori davanti al gip di Cremona Guido Salvini s’impasta in Veneto. Con quell’Antonio Bellavista, ex capitano dell’Hellas Verona adesso detenuto nel carcere di Cremona, che assurge sempre di più a ruolo di capostipite della ghenga. Makelele, così lo chiamavano i tifosi, ieri davanti a Salvini si è avvalso della facoltà di non parlare. Lui, che nelle intercettazioni entra a piene mani nella presunta combine di decine di incontri, in particolare di Padova- Atalanta del 26 marzo. Partita che la cricca delle scommesse voleva finisse in pareggio, come in effetti è accaduto. O di quell’Hellas-Ravenna del 27 febbraio, che nonostante i tentativi di «aggancio» falliti al Verona aveva segnato il risultato che Bellavista e soci agognavano, vale a dire la vittoria dei padroni di casa. Non ha parlato con il giudice per le indagini preliminari, Bellavista.

Ma prima di lui lo hanno fatto altre due teste di serie della cricca. Quel Massimo Erodiani gestore di sale scommesse, e quel Marco Pirani, dentista, che formavano con lui la triade dell’organizzazione. Hanno snocciolato tutto, Erodiani e Pirani. E hanno indicato in lui, in Bellavista, il vero capo della cricca. Quello che organizzava le scommesse. Quello che pianificava i pagamenti dei giocatori compiacenti, ma anche degli scommettitori. Quello che si occupava del «recupero crediti », nel caso qualcuno non avesse pagato i debiti. Lavoro tosto. Perchè erano in parecchi a voler «giocare facile ». E allora Bellavista faceva fioccare le minacce. Lo raccontano le oltre seicento pagine dell’ordinanza Salvini. Nelle quali uno schizzo di fango arriva anche su Michele Cossato. Otto stagioni da attaccante al Chievo, tre nell’Hellas, un’altra nel Venezia con promozione in serie A e dieci presenze nel Cittadella. Giocatore pure nella selezione della «Padania» con cui ha vinto l’edizione 2008 della Viva World Cup. Il suo nome compare per la partita Benevento - Cosenza del 28 febbraio scorso. L’organizzazione voleva la vittoria casalinga. Il match finì 3 a 1.

Nella descrizione dei «soggetti dell’organizzazione e ruoli assunti» il nome di Michele Cossato compare con altri 8: «partecipanti e accaniti scommettitori - scrive il gip Salvini -. Ognuno, messo a conoscenza dell’evento, si adoperava a effettuare individuali puntate certo del conseguimento dell’obiettivo economico». Dice di non essere indagato, Cossato. Di non sapere nulla della vicenda. Eppure nell’ordinanza è spiegato che la notizia della combine viene girata dagli organizzatori del giro a vari scommettitori, clienti abituali. «...E all’ex calciatore Cossato Michele - si legge - che nel corso della conversazione si rivelava competente in materia in quanto anch’egli accanito scommettitore. Lo stesso, venuto a conoscenza della possibilità di scommettere sulla partita in questione, si riservava di fornire ulteriori quotazioni dell’evento... garantendo già fin d’ora la possibilità di effettuare giocate».

Aveva con ogni probabilità un loro uomo di riferimento anche tra i giocatori del Portogruaro, la cricca. La cosa emerge in un’intercettazione di gennaio, tra Massimo Erodiani e Gianfranco Parlato, collaboratore dell’Esperia Viareggio. Parlato dice: «Poi da domenica prossima... Speriamo si fa qualcosa, il mio uomo... Il mio uomo fraterno ha firmato con...». Erodiani risponde: «L’ho letto, l’ho letto, Portogruaro». Parlato: «A posto quindi». Erodiani: «L’ho letto». E Pirani conclude: «Qui ci sarà da fare alla grandissima». Non è dato sapere chi sia l’«uomo», ma schizza ovunque la melma del calcio scommesse. E la soglia si alza, man mano che con i giudici si aprono le bocche. Costava sui 15mila euro, «comprare» un giocatore di serie B, meno di un terzo uno di Lega Pro. E spesso non serviva coinvolgere le società. Bastavano loro. Quelli che il pallone lo facevano girare in campo. E che spesso erano i primi a scommettere su che porta avrebbe inforcato.

Angiola Petronio
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da doddi » 06/06/2011, 15:18

http://corrieredelveneto.corriere.it/ve ... =correlati


SCANDALO SCOMMESSE
«Rischia più il Verona del Padova»
L'avvocato Bonavina: decisioni in tempi brevi

Nuovo scandalo del pallone (archivio)


PADOVA—Sotto la toga di Diego Bonavina c’è un cuore rotondo a spicchi bianchi e neri. La sua carriera di calciatore professionista, specie in serie B e C, si è intrecciata con la professione di avvocato e questa bella «insalata di rinforzo» oggi è condita anche da un’esperienza nel direttivo dell’Assocalciatori e nel Comitato esecutivo della Figc. Non c’è persona più adatta per aiutarci a leggere le carte dell’inchiesta di Cremona. «Faccio due premesse - ci dice — La prima: non ho in mano le carte e parlo di stralci comparsi sui giornali. La seconda: da sportivo ci sono rimasto male. Purtroppo dove circolano tanti soldi c’è il rischio che la malavita organizzata alzi le antenne».

E’ così marcio il calcio di serie B e C? «Io credo di no. Lo scandalo è importante, ma la manipolazione riguarda qualche partita nell’arco di sei mesi».

Però i giocatori marci ci sono... «Oggi vedo molte società di calcio in crisi, molti stipendi che un tempo erano sicuri non lo sono più. Temo che qualche ignorante abbia pensato a garantirsi i guadagni per "mantenere famiglia": tranne qualche caso eclatante i coinvolti sono giocatori di secondo piano».


Diego Bonavina (archivio)
Rischia di più il Padova o il Verona? «Sono situazioni diverse. Nel caso della partita del Padova si parla di accordo tra società ma non ci sono riferimenti precisi. Sono notizie "de relato", che al momento non portano a nomi di tesserati. E infatti non ci sono indagati. Su questa base potrebbe anche esserci del millantato credito».

Come Paoloni che avega garantito la vittoria dell’Inter sul Lecce con tre gol di scarto ma con l’Inter non parlò mai. Infatti finì 1 a 0. «Esatto. Dire di aver parlato o di poter parlare o anche solo di sapere è spesso un modo per darsi importanza. Anche se...»

Anche se? «L’Inter non ha vinto 3-0 ma Padova-Atalanta è finita veramente pari. E questo genera sospetti. Però io dico che quella partita era da pareggio. Mi spiego: avendo giocato, a volte ci si mette d’accordo senza accordarsi, sul campo si capisce che il pareggio va bene a tutti perché nessuno vuole rischiare di perdere. Cosa lecita».

Si parla di 23 milioni di euro puntati.. «Anche qui lo dice un intercettato. Ma la procura avrebbe dovuto verificare se sui siti asiatici questi soldi sono stati veramente giocati. Avrebbe dato peso all’inchiesta».

Ha visto il video della partita? «Hanno giocato normalmente fino all’uno a uno. Poi si sono accontentati».

Doni, giocatore dell’Atalanta indagato, litigava con l’arbitro anche sull’1-0 per la sua squadra. Possibile fosse tutto teatro? «Beh, quello che si fa sotto i riflettori non conta. Lui dopo un gol mette le dita sotto il mento per dire io vado a testa alta, ma se è vero quello che sostiene la procura è una riprova che questi gesti valgono poco».

Cosa potrebbe capitare al Padova da un punto di vista sportivo? «Se quello che c’è agli atti è tutto mi sembrano solo insinuazioni. Se vengono fuori altre cose durante gli interrogatori delle procure e qualcuno fa nomi potrebbe rischiare grosso».

Grosso quanto? «Da penalizzazioni a retrocessione. Anche se le posizioni più pesanti mi sembrano quelle di altre squadre e il contesto potrebbe influire sulla gradualità della pena».

Supponiamo che qualcuno degli interrogati tiri in ballo un tesserato del Padova... «A quel punto sarebbe difficile evitare la responsabilità oggettiva della società, che rischierebbe pesanti sanzioni. Comunque meno gravi di quando si parla di responsabilità diretta, ovvero di un consapevole coinvolgimento della società. La Procura sportiva dovrebbe decidere entro due mesi, è molto più veloce ».

Passiamo al Verona. Il direttore sportivo del Ravenna dice di aver offerto in regalo la sconfitta della sua squadra al Verona per 2 a 1 e nonostante tutto il Verona ha rifiutato... «Così fosse sarebbe una situazione peggiore del Padova perché ci sarebbe la violazione dell’articolo 1, dei principi di lealtà e correttezza. Se il Verona non avesse denunciato la proposta di combine sarebbe responsabile ».

Anche qui però sono notizie «de relato», ovvero nessun tesserato del Verona parla di questa faccenda direttamente. Vale lo stesso discorso fatto per il Padova? «Infatti. Il direttore sportivo del Ravenna sarà quasi certamente interrogato, dalla procura ordinaria o da quella sportiva o da tutte e due. A quel punto gli verrà chiesto con chi ha parlato. Anche nel caso del Padova Doni potrebbe fare dei nomi. Bisogna tenere presente che quando le persone hanno le spalle al muro il modo migliore per affievolire la pena è quello di parlare. Però lasciatemi dire una cosa...»

Prego. «Non ci posso credere che un direttore sportivo sia in grado di determinare il risultato di una partita con la precisione del 2-1. Saremmo veramente a livelli bassi, bassissimi dello sport. E dovrebbero essere d’accordo in tanti, non dico tutti e ventidue i giocatori ma tanti».

Lei ha giocato insieme a Bellavista, ex Treviso e Verona, uno dei perni dell’inchiesta. Lo ricorda? «Un anno a Treviso. In campo non mollava mai, un faticatore. Era un ragazzo venuto dal Sud che improvvisamente si ritrovava in mano un bello stipendio. Immagino che una volta smesso ne abbia sentito la mancanza... E’ l’ignoranza, nel senso più completo del termine: uno non capisce quello che fa. E magari intorno avrà avuto un ambiente che lo ha influenzato».

Parliamo di Mauro Bressan, trevigiano, ex Venezia, Fiorentina, cresciuto nelle giovanili del Milan. Che idea s’è fatto? «Guardi, se per Bellavista sono sorpreso, per Bressan sono esterrefatto».

Ma le scommesse su eventi sportivi minori, non sarebbero da limitare? Cioè, se si parla di 23 milioni di euro puntati su una partita di B, c’è una sproporzione evidente con l’importanza dell’evento... «Io le scommesse le abolirei in tutti gli sport, grandi e minori. Il divieto per i tesserati è facilmente aggirabile: ci mandi un amico e chi ti trova? »

Alessandro Baschieri
03 giugno 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.

Forza Toro
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 600
Iscritto il: 11/05/2011, 18:56

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggio da Forza Toro » 06/06/2011, 15:21

Purtroppo è gente malata.
E' malato Signori, così come è malato Cossato, così come è malato Paoloni...
Queste persone, aldilà del corso della giustizia, andrebbe aiutata a guarire... il gioco è un vizio... che alla fine li ha travolti.

Detto questo, concordo con rca...
Se erano davvero i giocatori a scommettere sulle partite per un proprio tornaconto personale, non trovo giusto punire i club con retrocessioni varie...
se invece c'è coinvolto qualcuno delle dirigenze, allora in C subito...

Rispondi