Oggi è 23/05/2018, 15:57
Modifica la dimensione del carattere

Altro Calcio e non solo


  • Pubblicità

Calcio, 16 arresti per scommesse

Tutto quello che riguarda le altre squadre di calcio e gli altri sport.

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78


   

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda Geronimo » 05/06/2011, 10:06

Gira e rigira c'è sempri a Reggina nto menzu.
Io non mi stupisco delle combine, tutto il calcio funziona così, specie nelle serie minori dove un calciatore percepisce pochi euro, se lo pagano, e nelle ultime partite. Mi stupisco come ancora certa gente usi il cellulare per comunicare sapendo che può essere intercettato da un momento all'altro.
Un po' d'intelligenza un più non avrebbe fatto nascere questo sterile polverone che esiste da sempre. :salut
Forse la gente si è abituata ad avere una grande squadra senza accorgersi che ogni traguardo per la Reggina resta sempre una grande conquista”


http://www.youtube.com/watch?v=ecZ6h7xtadE
Avatar utente
Geronimo
Forumino Praticante
Forumino Praticante
 
Messaggi: 285
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 20:11

  • Pubblicità

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda Principe Amaranto » 05/06/2011, 10:13

Noi non rischiamo niente con questa situazione.
Non si parla di nessun tesserato nostro(li ho fatti incontrare e basta...significa meno di zero, non si parla di accordi), del Livorno era spuntato Schiattarella.

Ma se fra le due c'è qualcuno che rischia sono loro, non noi.
Avatar utente
Principe Amaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 3732
Likes: 0 post
Liked in: 3 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 21:17

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda doddi » 05/06/2011, 10:25

Principe Amaranto ha scritto:Noi non rischiamo niente con questa situazione.
Non si parla di nessun tesserato nostro(li ho fatti incontrare e basta...significa meno di zero, non si parla di accordi), del Livorno era spuntato Schiattarella.

Ma se fra le due c'è qualcuno che rischia sono loro, non noi.



Beato te che hai queste certezze :???:
Qua pare di assistere ad una valanga e conoscendo la passione di Lill€uro per la neve e la montagna io preferisco non pensarci :fifi: :bash: :bash:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4823
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 11:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda Principe Amaranto » 05/06/2011, 10:38

doddi ha scritto:
Principe Amaranto ha scritto:Noi non rischiamo niente con questa situazione.
Non si parla di nessun tesserato nostro(li ho fatti incontrare e basta...significa meno di zero, non si parla di accordi), del Livorno era spuntato Schiattarella.

Ma se fra le due c'è qualcuno che rischia sono loro, non noi.



Beato te che hai queste certezze :???:
Qua pare di assistere ad una valanga e conoscendo la passione di Lill€uro per la neve e la montagna io preferisco non pensarci :fifi: :bash: :bash:


No vabbè non scherziamo ragazzi...

Questa volta non c'entriamo un cavolo noi altri....

Non abbiamo queste manie di persecuzione.
Avatar utente
Principe Amaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 3732
Likes: 0 post
Liked in: 3 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 21:17

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda merighi » 05/06/2011, 10:43

doddi ha scritto:
Principe Amaranto ha scritto:Noi non rischiamo niente con questa situazione.
Non si parla di nessun tesserato nostro(li ho fatti incontrare e basta...significa meno di zero, non si parla di accordi), del Livorno era spuntato Schiattarella.

Ma se fra le due c'è qualcuno che rischia sono loro, non noi.



Beato te che hai queste certezze :???:
Qua pare di assistere ad una valanga e conoscendo la passione di Lill€uro per la neve e la montagna io preferisco non pensarci :fifi: :bash: :bash:



Doddi tu hai perfettamente ragione, conoscendo il soggetto..., a temere un eventuale coinvolgimento (e francamente lo temo anch'io...), ma per quelle che sono le risultanze fino ad oggi non credo proprio sia ipotizzabile un'ipotesi di condanna per la Reggina solo perché due malfattori parlano genericamente di aver fatto incontrare non si sa chi per l'eventuale pareggio tra Reggina e Livorno....
francamente mi sembra un pò pochino per provare la partecipazione di nostri tesserati..
Io, comunque, temo molto i prossimi interrogatori, perché a differenza delle altre volte, qui sembra che tutti parlino e confessino (il che va benissimo per carità per la giustizia e l'etica, ci mancherebbe), e quindi non credo che sia finita qui :sad: . Poi, se a carico nostro ci sarà qualcosa,..... bhe allora io (con la morte nel cuore, ma con dignità) sarò il primo a dire che la giustizia sportiva (e non) debba fare il suo percorso......
Avatar utente
merighi
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
 
Messaggi: 26
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 20:21

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda doddi » 05/06/2011, 10:49

merighi ha scritto:
doddi ha scritto:
Principe Amaranto ha scritto:Noi non rischiamo niente con questa situazione.
Non si parla di nessun tesserato nostro(li ho fatti incontrare e basta...significa meno di zero, non si parla di accordi), del Livorno era spuntato Schiattarella.

Ma se fra le due c'è qualcuno che rischia sono loro, non noi.



Beato te che hai queste certezze :???:
Qua pare di assistere ad una valanga e conoscendo la passione di Lill€uro per la neve e la montagna io preferisco non pensarci :fifi: :bash: :bash:



Doddi tu hai perfettamente ragione, conoscendo il soggetto..., a temere un eventuale coinvolgimento (e francamente lo temo anch'io...), ma per quelle che sono le risultanze fino ad oggi non credo proprio sia ipotizzabile un'ipotesi di condanna per la Reggina solo perché due malfattori parlano genericamente di aver fatto incontrare non si sa chi per l'eventuale pareggio tra Reggina e Livorno....
francamente mi sembra un pò pochino per provare la partecipazione di nostri tesserati..
Io, comunque, temo molto i prossimi interrogatori, perché a differenza delle altre volte, qui sembra che tutti parlino e confessino (il che va benissimo per carità per la giustizia e l'etica, ci mancherebbe), e quindi non credo che sia finita qui :sad: . Poi, se a carico nostro ci sarà qualcosa,..... bhe allora io (con la morte nel cuore, ma con dignità) sarò il primo a dire che la giustizia sportiva (e non) debba fare il suo percorso......



Stiamo dicendo e pensando le stesse cose. Io ho usato una metafora.
La valanga è qualcosa che parte con poche palline di neve e lungo il cammino travolge tutto ciò che incontra fino a valle. Basta non essere in montagna, sulla neve, quel giorno.
E' naturale che quella frase, senza altri tipi di riscontri non conti nulla. Mancu i fissa :thumright
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4823
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 11:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda ago » 05/06/2011, 11:33

Allo stato attuale non si può escludere niente ma vi è da dire che per la prima volta non usciamo fuori come protagonisti. La centrale di scommessopoli era a bologna ed interessava la zona padana. I giocatori coinvolti sono lontani come militanza o amicizie dalla nostra società e dalla nostra rosa....... ciò fa ben sperare.
Ciò che è trapelato per la partita con il livorno è, AL MOMENTO, di rilevanza pari al nulla. Uno può dire: "so che fanno X o so che si sono incontrati" per millanteria..... dimostrare accordi alla luce di una singola frase detta per terza persona è veramente impossibile.
Avatar utente
ago
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2057
Likes: 2 posts
Liked in: 52 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 12:59

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda ago » 05/06/2011, 11:50

Atalanta, addio serie A?
Ecco tutti i club che rischiano
Cristiano Doni
Se è vero quello che sta uscendo in questi giorni, e c'è davvero il rischio che sia vero, la promozione in serie A dell'Atalanta è ad altissimo rischio. Perché, in base alla responsabilità oggettiva, il club bergamasco potrebbe pagare carissimo quello che ha fatto Cristiano Doni (salvo nel 2000 e, guarda caso, sempre per una questione di scommesse...). L'Atalanta potrebbe essere penalizzata e perdere la promozione in A, oppure, vista la pluralità di gare in cui è coinvolta- in base alla lettera g dell'articolo 4 comma 2 del codice di giustizia sportiva-essere "retrocessa all'ultimo posto in classifica del campionato di competenza". In questo caso finirebbe nell'inferno (ci scusi Mario Macalli) della Lega Pro e la classifica della B andrebbe riscritta. Insomma, un autentico dramma per il club di Percassi, subito ritornato in A con una splendida annata. Ma sono tanti i club che potrebbe essere coinvolti: da stabilire comunque se sono stati commessi illeciti, se i calciatori si sono messi d'accordo fra loro per truccare (o tentare di truccare, è lo stesso) le partite. O se scommettevano "solo", cosa peraltro proibita. Questo è importante, decisivo per capire l'eventuale coinvolgimento dei club. Certo, il Ravenna pare spacciato: è stato appena condannato (-7) in un caso di illecito, e il suo ds, Buffone, già punito, ora ha ammesso di aver scommesso per il "bene" il suo club. Tesi che è risibile. Non regge. Così come non reggono le difese di alcuni calciatori.
Quello che spaventa in Figc è il possibile (pare certo ormai) coinvolgimento della serie A: la procura di Palazzi giù indagava su Chievo-Sampdoria, ma ora, stando alle ultime notizie che arrivano da Cremona, l'inchiesta potrebbe estendersi anche a Brescia-Bologna, Catania-Chievo, Inter-Lecce e Genoa-Roma. C'è tanto millantato in giro, ma bisogna vedere se esiste la responsabilità (oggettiva) da parte dei club. Situazione più complessa in serie B (va valutare la posizione Sassuolo, Padova, Piacenza, Ascoli, Siena) e Lega Pro, dove i club coinvolti potrebbero essere numerosi a cominciare dal Benevento di Paoloni.

Ma che la questione sia preoccupante, lo dimostra il fatto che stamattina, domenica, si è tenuto un summit segreto al Coni. Gianni Petrucci ha incontrato Giancarlo Abete. Presente anche il segretario generale del Coni, Raffaele Pagnozzi. L'incontro, come spiega una nota del Coni, è servito "per un'organica riflessione sugli sviluppi dell'inchiesta giudiziaria della Procura della Repubblica di Cremona, anche in vista della riunione della Giunta in programma domani, 6 giugno". Coni e Figc hanno "convenuto sulla necessità di rafforzare le forme di collaborazione tra soggetti preposti alla tutela dell'ordine statuale e quelli preposti all'ordine sportivo, in particolare la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero dell'Economia (AAMS), il Ministero dell'Interno e il Ministero della Giustizia, al fine di mettere in funzione ulteriori strumenti operativi utili a contrastare il fenomeno delle attività illecite collegate alle scommesse". Abete domani comunicherà alla Giunta Coni il quadro delle immediate iniziative che la Figc adotterà in previsione del Consiglio Federale, già programmato per il 9 giugno, per favorire "quanto più possibile la celerità di tutti gli adempimenti connessi alle problematiche emerse negli ultimi giorni".

Domani Abete annuncerà inoltre che le norme saranno inasprite. Pene più dure per chi non denuncia i casi sospetti (vedi la Cremonese) e anche per i calciatori che scommettono (ora la sanzione prevede il minimo di 18 mesi). Ma basterà? No, che basta: figuriamoci i vari Paoloni o Doni se si spaventano. Fra Figc e Monopoli adesso si litiga: non solo Abete è seccato ma anche Abodi e Macalli (Beretta è in bicicletta sulle Ande...). Troppe segnalazioni per "flussi anomali" ma zero denunce all'autorità giudiziaria. "Noi siamo le vittime di questo sistema, non prendiamo un euro e come possiamo fare per combattere contro gli over? Maurizio Ughi (consigliere delagato Snai, ndr) accusa il mondo del calcio: ma è lui che deve dare risposter. Si è mai rivolto alla Procura della Repubblica quando ha avuto sospetti? Lo dica...", si chiedono Abete e c. Stavolta non hanno torto: la "torta" delle scommesse è troppo grossa, il mondo del calcio non ce la fa difendersi da solo. Va stabilito un sistema di monitoraggio costante, e la Lega Pro già lo sta studiando per la prossima stagione. La battaglia va condotta a tutti i livelli: la Fifa ha dato un contributo di 20 milioni di euro all'Interpol, Michel Platini si è appellato alla polizie di tutta l'Europa, la Ue presto discuterà una proposta italiana (firmata dal parlamentare Pella e da Demetrio Albertini, vicepresidente Figc).
(05 giugno 2011)
La repubblica
Avatar utente
ago
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2057
Likes: 2 posts
Liked in: 52 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 12:59

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda Lillo sei uno » 05/06/2011, 12:37

Il rischio effettivamente è quello che lo scandalo si allarghi in maniera smisurata e rompa gli argini definiti dall'inchiesta di Cremona.

Se tutti cominciassero a parlare e tirare in ballo ulteriori responsabilità, il tutto si dilaterebbe rischiando addirittura che i prossimi campionati restino fermi :surprice:
S'a Reggina è na malatia, prima Foti e poi Praticò sunnu i so merici curanti.
Avatar utente
Lillo sei uno
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 771
Likes: 0 post
Liked in: 4 posts
Iscritto il: 24/05/2011, 19:52

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda Mariotta » 05/06/2011, 13:27

Lillo sei uno ha scritto:Il rischio effettivamente è quello che lo scandalo si allarghi in maniera smisurata e rompa gli argini definiti dall'inchiesta di Cremona.

Se tutti cominciassero a parlare e tirare in ballo ulteriori responsabilità, il tutto si dilaterebbe rischiando addirittura che i prossimi campionati restino fermi :surprice:




meglio in fondo. Ci si ferma, disintossica e poi si vedrà. Che schifo. :S
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
 
Messaggi: 1400
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:24

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda Lillo sei uno » 05/06/2011, 13:40

Mariotta ha scritto:
Lillo sei uno ha scritto:Il rischio effettivamente è quello che lo scandalo si allarghi in maniera smisurata e rompa gli argini definiti dall'inchiesta di Cremona.

Se tutti cominciassero a parlare e tirare in ballo ulteriori responsabilità, il tutto si dilaterebbe rischiando addirittura che i prossimi campionati restino fermi :surprice:




meglio in fondo. Ci si ferma, disintossica e poi si vedrà. Che schifo. :S


Quello che preoccupa le autorità sportive, e non solo, è proprio l'eventuale allargarsi delle responsabilità oltre la cerchia individuata.

Si parla anche di un'inchiesta in Campania legata alla criminalità organizzata e si vocifera di altre partite interessate.

Resta il fatto che la prossima estate del calcio sarà rovente a tutti i livelli.

Questo colpo alla già precaria immagine del calcio rischia di affossarlo in maniera pesante, che allontani la gente ancora di più non solo dagli stadi, come già avviene, bensì dalle televisioni, l'unico motivo per cui ancora resiste questo bussines.
S'a Reggina è na malatia, prima Foti e poi Praticò sunnu i so merici curanti.
Avatar utente
Lillo sei uno
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 771
Likes: 0 post
Liked in: 4 posts
Iscritto il: 24/05/2011, 19:52

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda Lillo sei uno » 05/06/2011, 14:47

Ecco che da questa notizia potrebbe arrivare qualcosa che conferma tutti i sospetti e non solo :roll:

L'attaccante del Manchester City Mario Balotelli si trovava l'8 giugno 2010 nel quartiere napoletano di Scampia in compagnia di due elementi di spicco di due dei piu' potenti clan della periferia nord di Napoli. Cosi'un' informativa dei Cc alla Dda di Napoli. Balotelli, a Napoli in occasione del premio Golden Goal, aveva chiesto di visitare i luoghi dello spaccio di Scampia e si era poi fatto fotografare con Salvatore Silvestri, del clan Lo Russo, e Biagio Esposito, del clan degli Scissionisti (ANSA).
S'a Reggina è na malatia, prima Foti e poi Praticò sunnu i so merici curanti.
Avatar utente
Lillo sei uno
Forumino Scelto
Forumino Scelto
 
Messaggi: 771
Likes: 0 post
Liked in: 4 posts
Iscritto il: 24/05/2011, 19:52

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda Mariotta » 05/06/2011, 15:19

Lillo sei uno ha scritto:
Mariotta ha scritto:
Lillo sei uno ha scritto:Il rischio effettivamente è quello che lo scandalo si allarghi in maniera smisurata e rompa gli argini definiti dall'inchiesta di Cremona.

Se tutti cominciassero a parlare e tirare in ballo ulteriori responsabilità, il tutto si dilaterebbe rischiando addirittura che i prossimi campionati restino fermi :surprice:




meglio in fondo. Ci si ferma, disintossica e poi si vedrà. Che schifo. :S


Quello che preoccupa le autorità sportive, e non solo, è proprio l'eventuale allargarsi delle responsabilità oltre la cerchia individuata.

Si parla anche di un'inchiesta in Campania legata alla criminalità organizzata e si vocifera di altre partite interessate.

Resta il fatto che la prossima estate del calcio sarà rovente a tutti i livelli.

Questo colpo alla già precaria immagine del calcio rischia di affossarlo in maniera pesante, che allontani la gente ancora di più non solo dagli stadi, come già avviene, bensì dalle televisioni, l'unico motivo per cui ancora resiste questo bussines.



le scommesse le han sempre fatte...sempre. Cercando di indovinare i risultati grazie ad aggangi o conoscenze o intervendo direttamente
Ultimamente però soprattutto nei campionati minori, (dalla b in giù)tra le situazioni debitorie, gli ingaggi molto più bassi di un tempo...per molti non è stato facile adattarsi alla nuova situazione e per mantenersi un certo tenore di vita si è cercata l'alternativa fraudolenta. Per guadagnare come prima e di più.
Non per essere presuntuosa ma è da un paio d' anni che insieme ad amici appassionati riguardando i servizi relativi alla serie b ci chiediamo il perchè di alcuni risultati o il per come di atteggiamenti indolenti di calciatori rispetto alcuni risultati con goleada (non mi riferisco alla Reggina ma faccio un discorso generale)
Sul bussiness televisivo stendo vieli pietosissimi perchè non esiste che si debba andare per es a novara da lontano per una partita che si gioca alle nove di sera di domenica :zip:

Dovrebbero fermare tutto. Questo è quello che penso.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
 
Messaggi: 1400
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 12/05/2011, 18:24

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda ago » 05/06/2011, 15:28

La B merita molto più rispetto.
Dovrebbe essere il serbatoio della A ma alla fine non arriva un euro.
Per molte società questa serie è un bagno di sangue.... quindi hai ragione....ma non penso che le società risolvano problemi economici truccando le partite ed onestamente chi lo fa deve essere radiato perchè io spettatore non posso essere preso per i fondelli costretto a seguire una finzione orchestrata da disonesti.
Avatar utente
ago
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 2057
Likes: 2 posts
Liked in: 52 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 12:59

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda rca » 05/06/2011, 15:41

ago ha scritto:La B merita molto più rispetto.
Dovrebbe essere il serbatoio della A ma alla fine non arriva un euro.
Per molte società questa serie è un bagno di sangue.... quindi hai ragione....ma non penso che le società risolvano problemi economici truccando le partite ed onestamente chi lo fa deve essere radiato perchè io spettatore non posso essere preso per i fondelli costretto a seguire una finzione orchestrata da disonesti.


Ora vegnu...se usassero la B come serbatoio parecchie squadre non potrebbero fare i ghiochetti esteri ;)
E quindi? Ma poi, fondamentalmente...tu, chi cazzo sei? (cit.)
rca
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
 
Messaggi: 1951
Likes: 0 post
Liked in: 3 posts
Iscritto il: 03/05/2011, 9:12
Località: You can checkout any time you like, But you can never leave!

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda Mary » 05/06/2011, 17:25

Calcioscommesse: «Il Siena pagò il Sassuolo»

Altra giornata calda per lo scandalo scommesse. Vi aggiorniamo minuto per minuto con le notizie che arrivano dalla Procura di Cremona.

ERODIANI: «IL SIENA PAGO' IL SASSUOLO»
Il Siena avrebbe pagato direttamente i giocatori del Sassuolo per vincere la partita (poi finita 4-0). È quanto emerge dalle carte dell'inchiesta sul calcio scommesse della procura di Cremona, per la quale sono già finite in carcere 16 persone, tra cui Beppe Signori. Dopo l'Atalanta, la cui posizione si sarebbe aggravata dopo le ammissioni degli indagati nel corso dell'interrogatorio di garanzia, ora è il Siena che viene chiamato direttamente in causa da uno degli arrestati, quel Massimo Erodiani ritenuto dagli inquirenti una figura centrale dell'intera inchiesta. "Erodiani affermava che il Siena - scrive il Gip Guido Salvini - aveva pagato da parte sua altri giocatori del Sassuolo". Parole contenute nella telefonata che è riportata nelle carte, del 24 marzo 2011, tra Erodiani e Marco Paoloni, in cui quest'ultimo sottolinea che se le cose stanno così è inutile andare avanti nel tentativo di trovare un accordo con i giocatori del Sassuolo e pagarli. Erodiani: "Comunque si vocifera che hanno preso pure i soldi dal Siena eh" Paoloni: "ah si?" Erodiani: "Sì" Paoloni: "addirittura..." Erodiani: "quindi vedi un pò quindi". Paoloni: "allora se è cosi lasciamo perdere, cioè nel senso senza che pure glieli devi dare agli altri". A chiamare il causa la società è anche Antonio Bellavista, l'ex capitano del Bari finito in carcere. "Erodiani chiedeva a Bellavista se avesse sentito anche i giocatori del Siena - scrive il Gip - e questi rispondeva che stava cercando di contattarli. In particolare aveva chiamato Stefano Bettarini affermando che il Siena si era mosso di persona e che al momento i giocatori del Sassuolo d'accordo erano Quadrini, il portiere e il centrale".

FIGC INASPRIRA' PENE CONTRO OMERTA'
Inasprimento delle pene per le scommesse e l'illecito sportivo, e soprattutto tolleranza zero contro l'omertà, ovvero i casi di omessa denuncia, con un aumento delle sanzioni. Sono alcune delle misure allo studio della Federcalcio, dopo lo scandalo del calcioscommesse.

INCONTRO PETRUCCI-ABETE
"Più collaborazione con gli organi dello Stato quali presidenza del consiglio dei ministri , monopoli e ministeri dell'Economia, interno e giustizia". È questo il senso di un comunicato congiunto diramato da Coni e Figc al termine dell'incontro di questa mattina per affrontare l'emergenza del Calcioscommesse. Questo il testo della nota: "Il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Petrucci, ha incontrato questa mattina al Foro Italico il Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Giancarlo Abete, alla presenza del Segretario Generale del CONI, Raffaele Pagnozzi. L'incontro è servito per un'organica riflessione sugli sviluppi dell'inchiesta giudiziaria della procura della Repubblica di Cremona, anche in vista della riunione della Giunta Nazionale del CONI in programma domani, 6 giugno, con inizio alle 14.30. Nel ribadire il pieno e totale sostegno agli organismi inquirenti, CONI e FIGC hanno convenuto sulla necessità di rafforzare le forme di collaborazione tra soggetti preposti alla tutela dell'ordine statuale e quelli preposti all'ordine sportivo, in particolare la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero dell'Economia (AAMS), il Ministero dell'Interno e il Ministero della Giustizia, al fine di mettere in funzione ulteriori strumenti operativi utili a contrastare il fenomeno delle attività illecite collegate alle scommesse. Il Presidente Abete, domani, comunicherà alla Giunta CONI il quadro delle immediate iniziative che la FIGC adotterà in previsione del Consiglio Federale, già programmato per il 9 giugno, per favorire quanto più possibile la celerità di tutti gli adempimenti connessi alle problematiche emerse negli ultimi giorni".

PIRLO: SIAMO ANCORA SCOSSI
"Lo scandalo scommesse rappresenta una pagina bruttissima per tutto il calcio italiano, siamo ancora tutti scossi". Lo ha detto Andrea Pirlo, commentando l'ennesimo scandalo che sta travolgendo il nostro mondo del pallone. Il neojuventino, dal ritiro di Coverciano, era stato uno dei primi ad esprimere la sua rabbia e la sua indignazione dopo le prime notizie, rabbia e indignazione che ancora oggi sono forti e non potrebbe essere altrimenti. "Aspettiamo gli sviluppi, certo che è una cosa molto brutta per noi, per tutto l'ambiente, per i tifosi, in particolar modo per i bambini che iniziano a giocare a calcio - ha sottolineato Pirlo - chi è coinvolto è più stupido o delinquente? Io dico che chi gioca a calcio è già un privilegiato e quindi non si ha bisogno di fare certe cose per guadagnare di più. Sta all'intelligenza delle persone comportarsi in un certo modo". Nei giorni scorsi Prandelli, parlando del calcioscommesse, ha evidenziato l'eccessivo numero di società calcistiche in Italia, di qui la necessità di riformare i campionati, di cui si parla da tempo: "In Italia ci sono sempre stati tanti club, penso alla B, alla serie C - ha commentato Pirlo - vero che ci sono tanti calciatori, ma come ho detto sta all'intelligenza di ciascuno di noi comportarsi in un certo modo e decidere cosa fare".

GALANTE, 'FABIO IL BELLO' NON SONO IO
"Fabio il bello non sono io. Dispiace leggere queste insinuazioni e tutto ciò che sta succedendo. Ci sono delle persone che tirano in ballo nomi di calciatori solo per far vedere di avere conoscenze". Intervistato da Radio Sportiva, Fabio Galante, ex difensore dell'Inter, sottolinea di non essere coinvolto nell'inchiesta della Procura dui Cremona e di non essere lui il personaggio, chiamato appunto 'Fabio il bello', di cui si parla in alcune intercettazioni. "Io non ho mai scommesso in vita mia - dice ancora Galante -. Fino a due giorni fa non sapevo nemmeno cosa fosse un Under o Over. I soldi vanno sudati, bisogna guadagnarseli con il lavoro". Comunque Galante ammette di conoscere una delle persone coinvolte nell'inchiesta, ed attualmente in carcere, l'odontoiatra di Ancona Marco Pirani. "Lo conosco, lui frequenta il mondo del calcio e tifa Inter - dice Galante -. Ma non avrei mai pensato che si occupasse di tutte queste cose. E da due anni che non lo sento".

ATALANTINI PREPARANO MOBILITAZIONE
Sono arrabbiati i tifosi dell' Atalanta, dopo che il nome della loro squadra è finito su tutti i giornali per la nuova inchiesta sul calcioscommesse e per difendere la loro società stanno preparando una mobilitazione. "Per i prossimi giorni a Bergamo - ha spiegato un tifoso storico, l'assessore regionale al Territorio Daniele Belotti - è in preparazione una mobilitazione dei tifosi che vogliono coinvolgere anche le istituzioni e gli ex giocatori dell' Atalanta". Per spiegare quanto sia tifoso l'assessore leghista, basti dire che ha scritto un libro dal titolo 'Atalanta folle amore nostro' e che nel suo ufficio in Regione ha in bella mostra un ritratto di Cristiano Doni, il capitano della squadra ora indagato. "È un dramma - ha detto -. Ci sono molta preoccupazione, tantissima indignazione e rabbia da parte dei tifosi verso la stampa nazionale che ha già condannato l'Atalanta. Di fronte a telefonate in cui non figura mai Doni hanno titolato tutti che la situazione è peggiorata senza dire perchè". La squadra, neopromossa in serie A, "non è la sola che ha da perdere - ha aggiunto Belotti - ma si sta centrando comunque tutto sull'Atalanta: il rischio è che stia diventando il capro espiatorio di tutti". E che alla fine "più che la giustizia sportiva prevalga quella mediatica" e ai bergamaschi si voglia dare una punizione "esemplare". Ed è per questo che da parte dei tifosi "c'è una difesa a oltranza della società e di Doni e indignazione verso la stampa nazionale".

BOLOGNA: CONSORTE, SPERO NON SIA VERO
"Spero sinceramente che non sia vero, mi dispiacerebbe. Lo dico perchè il calcio ha già problemi enormi, le squadre hanno livelli di indebitamento molto alti". Questo il commento dell'ex manager di Unipol, ora presidente di Intermedia, Giovanni Consorte, sull'inchiesta del calcioscommesse. "Il calcio è uno sport popolare - ha detto Consorte all'ANSA - se la gente vede che le cose non sono portate avanti in modo corretto si disinnamora e si allontana".

RAVENNA, PRIMA RIUNIONE
Il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci - confermato alle recenti elezioni amministrative - ha annunciato che martedì nella prima riunione di Giunta affronterà anche la questione relativa a 'Last Bet', l'inchiesta della Procura di Cremona che vede tra gli accusati anche sei persone legate alla squadra di calcio della città romagnola. Il tema verrà poi portato nel primo consiglio comunale di giovedì. "Io, il vicesindaco, i tre assessori confermati e i cinque assessori di nuova nomina - ha precisato Matteucci in una nota - siamo al lavoro da martedì scorso. Le turbolenze politiche di questi giorni non hanno minimamente inciso sulla piena operatività del nostro lavoro di amministratori. Martedì prossimo alle 15" ci sarà "la prima riunione della nuova Giunta. L'avevo predisposta" per impostare il "lavoro per i prossimi cinque anni", ha osservato. Ma oltre a questo tema si dovrà "affrontare l'argomento che ci è stato scaraventato sul tavolo dalla maxi-inchiesta della Procura cremonese: il futuro del Ravenna Calcio. Le dichiarazioni dell'avvocato", Alfonso Vaccari di Rimini, "e del direttore sportivo", Giorgio Buffone, in carcere a Cremona, "se le ho ben comprese, sono una prima conferma del quadro accusatorio". E così la giunta "affronterà le enormi implicazioni che gli effetti di quanto verrà accertato dalle indagini scaricheranno sulla città. Giovedì porterò io la questione calciopoli in consiglio comunale" in occasione della prima riunione. E per questo "sono molto dispiaciuto perchè la immaginavo come" un incontro dedicato "a ben altri temi. Oggi pomeriggio, con il turbamento profondo e l'amarezza che condivido con i tifosi della squadra, sarò allo stadio Benelli" dove il Ravenna si gioca la permanenza nella Prima Divisione contro l'Alto Adige. "In un giorno così amaro il dovere del sindaco è quello di esserci, e io ci sarò".

RAVENNA; SI DIMETTE PRESIDENTE ONORARIO CLUB
Il presidente onorario del Ravenna Calcio, Vidmer Mercatali, senatore del Pd ed ex sindaco della città romagnola, ha rassegnato le dimissioni dalla carica che occupava nella società sportiva giallorossa. "Sono dispiaciuto e amareggiato per ciò che sta succedendo al Ravenna Calcio - ha precisato in una lettera -. Stanno emergendo gravi e pesanti responsabilità individuali e personali per reati che, se accertati, dovranno essere perseguiti in modo chiaro e netto. Personalmente ho piena fiducia nella magistratura e sono certo che il 'marciò verrà fuori nell'interesse del calcio, che è uno sport troppo bello per essere rovinato - ha proseguito -. Mi sono impegnato come volontario nel Ravenna Calcio perchè con Gianni Fabbri", presidente della società e indagato a piede libero nell'ambito dell'inchiesta cremonese, "condivido un rapporto di amicizia e il progetto sportivo".

http://www.corrieredellosport.it/calcio ... uolo%C2%BB
Avatar utente
Mary
Forumino Malato
Forumino Malato
 
Messaggi: 1276
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 23/05/2011, 12:55

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda Principe Amaranto » 05/06/2011, 17:43

Zamboni e Locatelli: “Non c’entriamo nulla”
Calcio-scommesse. Primi interrogatori a Cremona per ‘Last bet’

Telefonate e intercettazioni nell’ambito del calcio-scommesse. Zamboni e Locatelli ribadiscono la propria estraneità. In una nota ufficiale la Spal fa sapere che “i calciatori Marco Zamboni (capitano) e Tomas Locatelli, in riferimento alle ultime notizie di stampa, intendono pubblicamente ribadire la loro completa estraneità ai fatti riguardanti un loro possibile coinvolgimento nell’inchiesta “Last Bet” aperta dalla procura di Cremona, in merito ad alcune telefonate pubblicate ed eseguite da personaggi che non conoscono assolutamente”.

“I due tesserati – aggiunge il comunicato della società – vogliono sottolineare che valuteranno anche la possibilità di rivolgersi ai propri legali per tutelare la loro immagine, nei confronti di tutti coloro che cercheranno di offuscarla con dichiarazioni o notizie prive di ogni fondamento”.

Intanto l’inchiesta “Last Bet” – che ha portato 16 persone agli arresti e altre 28 ad essere indagate (tra cui anche l’ex mister biancoazzurro Leo Rossi) va avanti. La procura di Cremona li ha indagati per associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla frode sportiva. Questo dopo che la squadra mobile locale aveva portato alla luce un giro di scommesse clandestine in diversi campionati professionistici, con uomini di calcio che avrebbero sfruttato le proprie conoscenze per modellare i risultati delle partite su cui puntare.

Ieri si sono tenuti i primi interrogatori di garanzia. Tra questi Marco Paoloni, che ha deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere. Secondo le accuse l’ex portiere della cremonese sarebbe coinvolto in una della partite sotto esame, che interessa indirettamente Ferrara: la gara Spal-Cremonese, giocata il 16 gennaio 2011.

In concomitanza con quella partita gli operatori assisterono a un numero ingente di puntate anomale. Quasi tutte volevano la Spal vincente. Il risultato finale, però, vide le due compagini pareggiare. anche la partita dell’andata, a Cremona, insospettì la Federcalcio che aprì un’inchiesta.

Ora sarà Paoloni a dover dare agli inquirenti le proprie spiegazioni, visto che la Spal nella vicenda è risultata estranea o tutt’al più vittima a sua insaputa.
Avatar utente
Principe Amaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 3732
Likes: 0 post
Liked in: 3 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 21:17

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda Solo amaranto » 05/06/2011, 18:08

Si aggrava la posizione del Siena. Ha pagato i giocatori del Sassuolo.
Il cuore oltre l'ostacolo
Solo amaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 3496
Likes: 1 post
Liked in: 8 posts
Iscritto il: 11/05/2011, 15:12

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda doddi » 05/06/2011, 18:16

http://www.repubblica.it/sport/calcio/2 ... ref=HREA-1


Calcio scommesse
Siena, si aggrava posizione
"Pagati giocatori Sassuolo"
Uno degli indagati, Massimo Erodiani,in una intercettazione avrebbe detto in maniera esplicita che la società toscana avrebbe dato soldi agli avversari. Si cerca il presunto tesoretto di Pirani


CREMONA - Il Siena avrebbe pagato direttamente i giocatori del Sassuolo per vincere la partita (poi finita 4-0).
E' quanto emerge dalle carte dell'inchiesta sul calcio scommesse della procura di Cremona, per la quale sono già finite in carcere 16 persone, tra cui Beppe Signori.
Dopo l'Atalanta, la cui posizione si sarebbe aggravata dopo le ammissioni degli indagati nel corso ell'interrogatorio di garanzia, ora è il Siena che viene chiamato direttamente in causa da uno degli arrestati, quel Massimo Erodiani ritenuto dagli inquirenti una figura centrale dell'intera inchiesta.
"Erodiani affermava che il Siena - scrive il Gip Guido Salvini - aveva pagato da parte sua altri giocatori del Sassuolo". Parole contenute nella telefonata che è riportata nelle carte, del 24 marzo 2011, tra Erodiani e Marco Paoloni, in cui quest'ultimo sottolinea che se le cose stanno così è inutile andare avanti nel tentativo di trovare un accordo con i giocatori del Sassuolo e pagarli.
Erodiani: "Comunque si vocifera che hanno preso pure i soldi dal Siena eh"
Paoloni: "ah si?"
Erodiani: "Sì"
Paoloni: "addirittura..."
Erodiani: "quindi vedi un pò quindi".
Paoloni: "allora se è cosi lasciamo perdere, cioè nel senso senza che pure glieli devi dare agli altri".
A chiamare il causa la società è anche Antonio Bellavista, l'ex capitano del Bari finito in carcere. "Erodiani chiedeva a Bellavista se avesse sentito anche i giocatori del Siena - scrive il Gip - e questi rispondeva che stava cercando di contattarli. In particolare aveva chiamato Stefano Bettarini affermando che il Siena si era mosso di persona e che al momento i giocatori del Sassuolo d'accordo erano Quadrini, il portiere e il centrale".

TESORETTO PIRANI - La procura di Cremona cerca il "tesoretto" di Marco Pirani, 55 anni, il dentista ed ex responsabile del settore giovanile dell'Ancona di Ermanno Pieroni, testimone, nel 2004, dell'arresto del patron per truffa e falso in bilancio, accumulato con quelle che il medico ha definito semplici "dritte" ottenute prima delle puntate. Una segnalazione girata dalla Squadra mobile di Ancona alla procura lombarda indica l'esistenza di una cassetta di sicurezza riconducibile a Pirani in un istituto di credito di Camerano (Ancona). L'ipotesi è che lì sia custodita parte degli assegni e soprattutto del denaro contante frutto delle combine. Nessun sequestro per ora, in attesa di disposizioni della magistratura inquirente, ma si sa che almeno un assegno agli atti dell'inchiesta è transitato da una banca di Camerano.

E' Pirani il medico che firmò la ricetta del sonnifero, a suo dire destinato alla moglie di Marco Paoloni, poi versato dal portiere della Cremonese (ex dell'Ascoli) nel the dei compagni per depotenziarli prima della gara con la Paganese. Davanti al gip, il dentista è stato il primo indagato a parlare, aprendo squarci anche su alcune partite della serie A. Martedì verrà sentito dal pm Roberto Di Martino, e il difensore, l'avvocato Alessandro Scaloni, si appresta a fare istanza di scarcerazione.

Centinaia di pagine di intercettazioni delle sue conversazioni con il titolare di agenzie di scommesse Massimo Erodiani sembrano lasciare pochi dubbi sul ruolo di Pirani. Ma lui vuole dimostrare di "non essere un criminale". Sostiene di aver cominciato a scommettere per rientrare da un prestito di poco più di 100 mila euro fatto a Sommese. Il calciatore gli girava qualche soffiata sulle partite combinate, e lui puntava.
Domani, Sommese e Vittorio Micolucci (ai domiciliari a Colli del Tronto e Ascoli) compariranno davanti al gip per l'interrogatorio di garanzia.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
 
Messaggi: 4823
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 11/05/2011, 11:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Calcio, 16 arresti per scommesse

Messaggioda pab397 » 05/06/2011, 18:22

Mettiamo che penalizzino Atalanta e Siena nel campionato 2010-11.
In A ci andrebbero dirette Varese e Novara suppongo.
E poi? :scratch
Immagine

sono talmente comunista che da bambino mi mangiavo da solo
Avatar utente
pab397
Forumino Malato
Forumino Malato
 
Messaggi: 1153
Likes: 0 post
Liked in: 0 post
Iscritto il: 26/05/2011, 21:06

PrecedenteProssimo

Torna a Altro Calcio e non solo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

User Menu